Post raduno alpini: scalzo? No, grazie!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Post raduno alpini: scalzo? No, grazie!

Messaggio  Marco53 il Lun 9 Mag - 8:41

Qualcuno lo scorso anno si stupì perché avevo raggiunto il gruppo dei Natiscalzi vicino a piazza Duomo completamente scalzo nonostante le bottiglie rotte e i vetri per terra dovuti agli incivili festeggiamenti per non-so-quale squadra di calcio che aveva vinto credo lo scudetto.
A Torino è andata peggio e un raduno nazionale di Penne Nere con 400-500.000 persone (forse anche di più) non è uno scherzo, ma non è uno scherzo neanche il tappeto verde (di cocci di bottiglie) che hanno lasciato, oltre a deiezioni di ogni tipo, specie nella parte retrostante il monumento di Piazza Castello.
Risultato: oggi niente piedi nudi nel tragitto verso il tram che mi porta in ufficio No e nei giorni prossimi si vedrà se e quanto hanno pulito...
Venerdì sera avevo incontrato Giorgio in Piazza Statuto al mercatino etnico e anche lì, al buio e in mezzo a sbevazzoni con la bottiglia in mano ho rinunicato a stare senza scarpe tranne che sotto i portici dove c'era illuminazione a sufficienza per osservare dove si mettevano i piedi, ma nei giorni successivi la cosiddetta pressione umana è stata troppo elevata, anche per una grande città come Torino...
Ci sarebbe da pendare che l'uso delle scarpe contribuisca ad abbassare il livello di civiltà? o di educazione? Mad Certo nell'euforia del momento dev'essere tremendamente difficile tenere una bottiglia vuota in mano fino al cassonetto più vicino...
Speriamo che gli "operatori ecologici" ripuliscano assai...
Saluti delle grandi occasioni (con le suole)
Marco
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 783
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Post raduno alpini: scalzo? No, grazie!

Messaggio  Andrea Grasselli il Lun 9 Mag - 9:07

Marco53 ha scritto:Ci sarebbe da pendare che l'uso delle scarpe contribuisca ad abbassare il livello di civiltà? o di educazione? Mad
ciao Marco,

io penso di sì: se tutte le persone andassero scalze, farebbero probabilmente attenzione a non lasciare cascare in terra bottiglie in vetro e se casomai rompessero una bottiglia provvederebbero a raccogliere minuziosamente i cocci.

per me andare scalzi è un gesto di civiltà, un gesto di rispetto verso la terra

un saluto dalla svizzera
Andrea Grasselli
avatar
Andrea Grasselli

Numero di messaggi : 388
Età : 51
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Post raduno alpini: scalzo? No, grazie!

Messaggio  Alexey il Lun 9 Mag - 13:01


per me andare scalzi è un gesto di civiltà, un gesto di rispetto verso la terra

Sono perfettamente d'accordo con te, per me andare scalzi rappresenza l'unione con l'universo, quel contatto che ci fa sentire parte del mondo e non "padroni" della natura e dell'ambiente circostante.
In effetti anche in molti libri è spiegato il significato del camminare a piedi nudi, e ho trovato anche articoli che illustravano molto bene la
"paura" di alcune persone per i piedi.
Nei dojo zen, ad esempio, si cammina a piedi nudi, questo aiuta la pratica e alla rinuncia della mente "condizionata" e stare scalzi aiuta all' unificazione con il "tutto".
Chi non accetta lo stare scalzi inconsciamente non accetta il vero contatto con il mondo, vive intrappolato nel labirinto della sua mente.
Un' articolo molto interessante parlava del controllo della mente tramite la privazione della sensibilità del piede, come facevano i cinesi che in
fasciavano i piedi delle donne fino a "mutilarli" per averne il controllo totale.
Forse è anche per questa ragione che le scarpe fanno "comodo" al potere, perchè una persona scalza è più libera di pensare con la propria testa, come ad esempio ho scoperto che la posizione "petto in fuori" dei soldati è utilizzata perchè attraverso questa posizione una persona può essere "soggiogata" al potere dell'ufficiale e non può essere libera di pensare in proprio.
Alessio









Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Post raduno alpini: scalzo? No, grazie!

Messaggio  Marco53 il Lun 9 Mag - 16:07

Nei dojo zen, ad esempio, si cammina a piedi nudi, questo aiuta la pratica e alla rinuncia della mente "condizionata" e stare scalzi aiuta all' unificazione con il "tutto".
Chi non accetta lo stare scalzi inconsciamente non accetta il vero contatto con il mondo, vive intrappolato nel labirinto della sua mente.
BELLO. Mi piace! I love you
Saluti unificati.
Marco
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 783
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Post raduno alpini: scalzo? No, grazie!

Messaggio  Andrea77 il Mar 10 Mag - 22:45

Concordo con Andrea, se la gente andasse scalza non butterebbe certo i vetri in terra con il rischio di pestarli e ferirsi!
Quello che mi rattrista che anche gli alpini siano caduti in questo modo. Che gli piaccia il vino è risaputo ma di norma quando si va in montagna si usa riportare a casa i propri rifiuti, non vedo perché in città si debba fare diversamente.

Ciao
Andrea
avatar
Andrea77

Numero di messaggi : 1101
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Post raduno alpini: scalzo? No, grazie!

Messaggio  ChiccoB il Mar 10 Mag - 22:54

Marco53 ha scritto:Qualcuno lo scorso anno si stupì perché avevo raggiunto il gruppo dei Natiscalzi vicino a piazza Duomo completamente scalzo nonostante le bottiglie rotte e i vetri per terra dovuti agli incivili festeggiamenti per non-so-quale squadra di calcio che aveva vinto credo lo scudetto.
A Torino è andata peggio e un raduno nazionale di Penne Nere con 400-500.000 persone (forse anche di più) non è uno scherzo, ma non è uno scherzo neanche il tappeto verde (di cocci di bottiglie) che hanno lasciato, oltre a deiezioni di ogni tipo, specie nella parte retrostante il monumento di Piazza Castello.
Risultato: oggi niente piedi nudi nel tragitto verso il tram che mi porta in ufficio No e nei giorni prossimi si vedrà se e quanto hanno pulito...
Venerdì sera avevo incontrato Giorgio in Piazza Statuto al mercatino etnico e anche lì, al buio e in mezzo a sbevazzoni con la bottiglia in mano ho rinunicato a stare senza scarpe tranne che sotto i portici dove c'era illuminazione a sufficienza per osservare dove si mettevano i piedi, ma nei giorni successivi la cosiddetta pressione umana è stata troppo elevata, anche per una grande città come Torino...
Ci sarebbe da pendare che l'uso delle scarpe contribuisca ad abbassare il livello di civiltà? o di educazione? Mad Certo nell'euforia del momento dev'essere tremendamente difficile tenere una bottiglia vuota in mano fino al cassonetto più vicino...
Speriamo che gli "operatori ecologici" ripuliscano assai...
Saluti delle grandi occasioni (con le suole)
Marco
Cavoli!! Mi stupisco di quanto leggo. Non per quello che hai testimoniato tu,ma per il fatto che gli alpini,in genere sono persone con un grande senso della civiltà. Ricordo che anni fa,vennero a Parma,e soggiornarono (ora non ricordo perfettamente quanto) alcuni giorni ma,quando hanno lasciato la nostra città,hanno provveduto a ripulire per bene,sia le strade sia i marciapiedi. Ci siamo stupiti,anzi,compiacciuti appunto per il loro senso di ordine e rispetto verso la città che li aveva ospitati. Spero che il tuo episodio sia un caso "isolato"... O forse sono troppo ottimista... Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 45
Data d'iscrizione : 05.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio  Ospite il Mar 10 Mag - 23:16



Ultima modifica di NonSoloSolo il Mar 28 Giu - 22:43, modificato 3 volte

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Post raduno alpini: scalzo? No, grazie!

Messaggio  Marco53 il Mer 11 Mag - 8:45

Cavoli!! Mi stupisco di quanto leggo. Non per quello che hai testimoniato tu,ma per il fatto che gli alpini,in genere sono persone con un grande senso della civiltà. Ricordo che anni fa,vennero a Parma,e soggiornarono (ora non ricordo perfettamente quanto) alcuni giorni ma,quando hanno lasciato la nostra città,hanno provveduto a ripulire per bene,sia le strade sia i marciapiedi.
Non so quanti ne fossero venuti a Parma, ma qui le stime sono per il mezzo milione, più i parenti degli alpini, i figli degli alpini e gli amici degli alpini. Poi i curiosi degli alpini e quelli del Giro d'Italia e relativo seguito. Logico che non tutti siano riusciti a sforzarsi di lasciare pulito. Giorgio ha visto piazza Statuto il venerdì sera, e quella piazza è defilata rispetto a dove c'é stata la massima concentrazione (Piazza Castello/Giardini Reali - la mia zona - e la Pellerina e gli altri parchi) il che è stato poi sabato e domenica. In Piazza Statuto c'era il cosiddetto Mercato Internazionale, che ha richiamato sì anche molti Alpini, ma più la gente normale e devo ammettere che venerdì sera camminare scalzi era effettivamente ancora possibile.
Sia ben chiaro che non ce l'ho con gli Alpini, ma la pressione su Torino, complice anche la partenza del Giro d'Italia è stata veramente pesante per il numero delle persone intervenute (il 50% circa di "abitanti" in più per due o tre giorni, cumula e fa disordine). E - lo ripeto - i vetri rotti per terra, parola di 46½ largo, sono proprio tanti!
Questa mattina ho provato ad andare scalzo in ufficio, via Giardini Reali-Piazza Castello-Via Accademia Albertina-via Lagrange fino quasi a Corso Re Umberto, ma vi assicuro che di vetri rotti per terra ce n'era ancora da fare un bel po' di slalom... Sad
Un dribbling di saluti
Marco
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 783
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Post raduno alpini: scalzo? No, grazie!

Messaggio  ChiccoB il Mer 11 Mag - 22:04

Marco53 ha scritto:
Cavoli!! Mi stupisco di quanto leggo. Non per quello che hai testimoniato tu,ma per il fatto che gli alpini,in genere sono persone con un grande senso della civiltà. Ricordo che anni fa,vennero a Parma,e soggiornarono (ora non ricordo perfettamente quanto) alcuni giorni ma,quando hanno lasciato la nostra città,hanno provveduto a ripulire per bene,sia le strade sia i marciapiedi.
Non so quanti ne fossero venuti a Parma, ma qui le stime sono per il mezzo milione, più i parenti degli alpini, i figli degli alpini e gli amici degli alpini. Poi i curiosi degli alpini e quelli del Giro d'Italia e relativo seguito. Logico che non tutti siano riusciti a sforzarsi di lasciare pulito. Giorgio ha visto piazza Statuto il venerdì sera, e quella piazza è defilata rispetto a dove c'é stata la massima concentrazione (Piazza Castello/Giardini Reali - la mia zona - e la Pellerina e gli altri parchi) il che è stato poi sabato e domenica. In Piazza Statuto c'era il cosiddetto Mercato Internazionale, che ha richiamato sì anche molti Alpini, ma più la gente normale e devo ammettere che venerdì sera camminare scalzi era effettivamente ancora possibile.
Sia ben chiaro che non ce l'ho con gli Alpini, ma la pressione su Torino, complice anche la partenza del Giro d'Italia è stata veramente pesante per il numero delle persone intervenute (il 50% circa di "abitanti" in più per due o tre giorni, cumula e fa disordine). E - lo ripeto - i vetri rotti per terra, parola di 46½ largo, sono proprio tanti!
Questa mattina ho provato ad andare scalzo in ufficio, via Giardini Reali-Piazza Castello-Via Accademia Albertina-via Lagrange fino quasi a Corso Re Umberto, ma vi assicuro che di vetri rotti per terra ce n'era ancora da fare un bel po' di slalom... Sad
Un dribbling di saluti
Marco
Hahahaha!!! Ora non ricordo quanti alpini siano venuti a Parma in quell'occasione.Però hanno praticamente invaso Very Happy la città!!! Se la memoria non mi inganna credo si siano fermati tre giorni:Venerdì,Sabato e Domenica. Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 45
Data d'iscrizione : 05.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Post raduno alpini: scalzo? No, grazie!

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum