A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  tarzone il Lun Ott 24 2011, 23:39

Giusto ieri sera, domenica, nella puntata di Report c'è stato un bel servizio sulla TAV che, se ce ne fosse ancora bisogno, ha dimostrato che:
1) La TAV era stata pensata per il trasporto passeggeri, ma dato il calo verticale dell' utenza nella tratta Torino-Lione si è pensato di convertirla alle merci, per cui non si capisce perchè si chiami TAV dal momento che le merci non saranno mai ad alta velocità
2)Il costo è esorbitante e, dato il calo, anche qui verticale, dell merci trasportate in quella direttrice, il costo non verrà mai ammortizzato.
3) A riprova di ciò lo scalo merci di Orbassano, nella cintura torinese, dove si trova l' interscambio tra gomma e rotaia è utilizzato neppure al 50% e quindi metà della struttura dell' Interporto dell 'A.F.A. (Autostrada ferroviaria Alpina) è chiusa.
4) Quindi le merci non viaggiano nè su rotaia nè su gomma.
5) Come ben illustrato da un professore del Politecnico di Milano, quando mai ci sarà un interscambio di merci tra il Portogallo e l' Ucraina, ovvero i due poli del corridoio 5? E allora perchè fare questa opera faraonica?
6)La Val di Susa ha già dato a sufficienza: 2 starde statali, 1 autostrada (la più cara d' Italia), 1 ferrovia utilizzata al 40% della sua potenzialità e ristrutturata con ingenti spèse non molto tempo fa, sono più che bastevoli per una valle che non è poi così ampia. (Altro che nimby)
7)Che il ministro o sottosegretario Giachino dovrebbe imparare la storia da ciò che egli stesso afferma, ovvero, prima dice ( e qui l' azzecca) che dopo la caduta nell'89 del muro di Berlino è cambiato tutto, ma poi casca dove i nostri governanti zoppicano, dicendo che le merci devono poter viaggiatre da ovest verso i Paesi comunisti(!!!!?????!!!!). Ma gliel' hanno detto che anche lì, dopo la caduta del muro è cambiato tutto?
Cool Si raccolgono fondi per l' acquisto di un atlante geografico della De Agostini da regalare al Giachino in modo che possa ripassare un po' di geografia.
9) Ecco perchè il Turi Vaccaro dei capitoli precedenti contesta, scalzo e seminudo, marciando, disarmato verso un autoblindo della polizia viene portato via a forza da due agenti come se avesse in mano un bazooka. Dopo di che si rifugia su una pianta e se ne scendera solo dopo che un parroco di buona volontà riuscirà ad ammansirlo.
10) Si è dimostrato domenica scorsa che si può dimostrare pacificamente senza bombe & affini
Saluti critici
Valerio
avatar
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 320
Età : 61
Data d'iscrizione : 05.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  tarzone il Lun Ott 24 2011, 23:40

Non ho capito perchè il numero 8 sia diventato una faccina......
Saluti perplessi
Valerio
avatar
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 320
Età : 61
Data d'iscrizione : 05.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  hadashi il Mar Ott 25 2011, 00:03

Io sono a favore di tutte le opere ferroviarie, perchè tutto ciò che va sulla rotaia, per poco che sia, si toglie dalla strada.
Negli ultimi 50 anni (nel dopoguerro soprattutto per far crescere la Fiat) in Italia è stato investito quasi solo nell'ampliamento della rete stradale, e troppo poco (o niente) nell'ampliamento della rete ferroviaria. Paragonato al resto d'Europa, la rete ferroviaria italiana fa PENA (e non è solo perchè Trenitalia lavora da cani, ma perchè l'infrastruttura stessa fa ridere).
Perciò tutto quello che ha a che fare col potenziamento del treno è più che benvenuto. Anche la TAV, a parere mio.
Per quanto riguarda le proteste, beh... dico anch'io che siamo al solito "non nel mio cortile". Comunque Vaccaro ci sta bene in quel contesto; è ritornato sull'albero dal quale è venuto Wink
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  Andy il Mar Ott 25 2011, 00:39

tarzone ha scritto:5) Come ben illustrato da un professore del Politecnico di Milano, quando mai ci sarà un interscambio di merci tra il Portogallo e l' Ucraina, ovvero i due poli del corridoio 5? E allora perchè fare questa opera faraonica?
Valerio
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Ciaooooooooooo!!!!!!!!!!!!
Lo stesso professore, per caso, sostiene anche che l'autostrada A4, Torino-Venezia, serve solo ed esclusivamente per andare da Torino fino a Venezia e basta? clown

Ciaooooooooo!!!!!!!!!!!
- A - N - D - Y - Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
avatar
Andy

Numero di messaggi : 262
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  tarzone il Mar Ott 25 2011, 01:16

Per tentare di essere sintetico non sono stato chiaro.
Per Hadashi:
E' ovvio che è meglio togliere il traffico merci dalla gomma verso la rotaia. La FIAT ha goduto di immensi privilegi questo è chiaro ma qui non c'entra un bel niente, ti pare che a Marchionne interessi l' Italia? Direi di no. Per quanto riguarda le ferrovie italiane sono ben peggio di quelle del terzo mondo, ma per capire meglio il problema ferrovie vai cercare cosa diceva Andreotti, che la sa lunga, al proposito e poi capirai.
Il problema vero è che non c'è quasi più traffico su gomma, e allora cosa togli? (Vedi al riguardo ciò che ho detto dell' interporto gomma/rotaia di Orbassano). Poi non dimenticare che tutti, ma proprio tutti i camion che percorrono l' autostrada potrebbero viaggiare sui treni, la linea è utilizzata al 40%, per cui...Inoltre non dimenticare neppure che anche la A 32 non è invasa da camion, come invece avviene, tanto per restare dalle tue parti per la A22 del Brennero.
Infatti le merci si muovono nella direttrice NORD/SUD e non OVEST/EST come si vuol far credere.
E qui arriva la precisazione per Andy, la provocazione del professore del Poli vuole solo essere lo stimolo per pensare che un corridoio ferroviario da Lisbona a Kiev non serve a nulla perchè mai alcuna merce viaggerà tra i due poli.
Infatti se guardi il traffico della A4 è per la strgrande maggioranza locale con direzione Milano, ovver da ovest (Torino) verso Milano e da Est (Veneto) sempre verso Milano e dintorni.
Quindi sicuramente SI alla ferrovia, ma questa esiste già, e per fare viaggiare le merci dall' Italia alla Francia e viceversa agli 80/100 all' ora va più che bene e ha ancora una possibile crescita in volume di merci del 60%.
Il discorso sarebbe completamente diverso e mi troverebbe d' accordo se i volumi di traffico dei passeggeri fosse in crescita e dal momento che non c'è un collegamento aereo Torino-Lione e che lo stesso sarebbe poco conveniente, sarebbe veramente utile muovere le persone velocemente in treno.
Ma, come gli stessi fautori del progetto hanno dovuto, loro malgrado, constatare, il traffico passeggeri è crollato in picchiata e hanno trasformato una linea passeggeri in merci, che però non necessità affatto dell' alta velocità.
E allora perchè devastare una valle spendendo 20 miliardi di euro, se va bene?
Senza dimenticare che quelle montagne contengono amianto e uranio.
Saluti ferroviari
Valerio
avatar
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 320
Età : 61
Data d'iscrizione : 05.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  Rei il Mar Ott 25 2011, 11:03

Se andate da Roma a Latina, ad un certo punto vedrete un ponte che attraversa la strada.
Senza rampe d'accesso ne strada. Solo una struttura a U rovesciata che attraversa la strada.
Un Km più in là c'è una strada con il suo bravo ponte.
E quello fantasma perché sta lì?
Perché è stato costruito se si sapeva che era inutile, visto che non c'era neppure la strada?
Perché qualcuno doveva guadagnarci, come in ogni opera inutile (ed a volte anche dannosa) tipo la TAV in Val di Susa ed il ponte sullo Stretto, sottraendo fondi alle opere necessarie (ammodernamento ferrovie siciliane e sarde, treni per pendolari, ecc.) dove però gli amici degli amici non guadagnerebbero nulla o meno che con le opere inutili.
E per favorire questi squallidi personaggi, si fanno pagare a noi, con i nostri soldi, il doppio danno di opere inutili e dannose costruite ed i disagi per quelle utili non fatte.
E se qualcuno protesta, gli si manda un po' di Black-block ad annullare la protesta.
E se poi il giochetto non riesce e si viene scoperti, come a Roma, allora si prende un fessacchiotto per fare il capro espiatorio, senza toccare quelli, ben conosciuti, che si sono lasciati liberi di scorrazzare e fare danni.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2638
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  Elan il Mer Ott 26 2011, 14:17

Mah ... questa discussione è destinata a prendere una brutta piega, per cui non dirò nulla, eccetto che Tarzone (come Report) fa delle semplificazioni eccessive e, a mio avviso, non si rende conto della realtà tecnica che c'è o ci dovrebbe essere, dietro alcune delle cose che afferma, sia a livello di critiche che di proposte. Report è, a mio avviso, una trasmissione che fa disinformazione, in maniera molto intelligente e sottile ... Mi è crollata nella puntata che parlava di una realtà che conosco molto bene, la cave, ovvero la produzione di materiali per l'edilizia, a seguito della quale sia io, che molti miei collaboratori, tutti rigorosamente di sinistra, abbiamo potuto renderci conto della sua menzognera faziosità. Trovare un professore universitario che dice banalità non è una impresa difficile, non solo per la legge di Cipolla sulla stupidità, ma anche perchè ce ne sono tanti in vendita. Però è anche vero che si può vivere senza grandi opere, senza una rete stradale e ferroviaria al passo coi tempi, uscire dall' Euro e tornare al buon vecchio medioevo autarchico per la gioia di tanti sciocchi di destra e di sinistra.
avatar
Elan

Numero di messaggi : 1086
Età : 65
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  tarzone il Mer Ott 26 2011, 16:27

Possibile che in questo disgraziato paese tutto debba finire sempre con il destra o sinistra? Questi ultimi 20 anni ci hanno ridotto così, poveri noi.
Io non ho mai citato nè partiti nè opinioni, solo fatti.
Non vanno bene quelli di Report perchè sono sgraditi agli attuali governanti? Non c'è problema, utilizziamo quelli della LTF ( Lyon Turin Ferroviare) che dopo aver pensato di trasportare persone su è giù per la Val di Susa a velocità mirabolanti, ha constatato che non c'era più l' utenza perchè il numero di viaggiatori è precipitato.
Allora, pur mantenendo l' acronimo TAV, ha deciso che quella linea ferroviaria dovrà trasportare merci a velocità normali.
Questo non lo dico io, non lo dice Report, non lo dicono i komunisti (cattivi), lo dice chi vuole fare la TAV, quindi credo sia degno di credibilità.
Ma, c'è un ma, grande come una casa, per trasportare le merci la ferrovia c'è già, ammodernata e sottoutilizzata, come la mettiamo?
Io abito a Pinerolo, credo che insieme ai torinesi e viciniori siamo un po' più informati al riguardo di coloro che abitano altrove, come nel tuo caso delle cave.
Il professore del Poli in questione non è esattamente l' ultimo pirla che si può trovare in circolazione, ha scritto diversi testi sui trasporti, uno in particolare lo ricordo e riguradava le ferrovie apulo lucane che hanno fatto, come molte altre una brutta fine.
L' euro ci ha salvato, con la Lira saremmo stati un vaso di coccio in mezzo a vasi di ferro, facciamo già un enorme fatica così figurarsi con la liretta.
La Val di Susa ha 2 strade statali (ex) la 24 e la 25, un' autostrada, la A32 e la ferrovia, non mi sembra che sia messa male in quanto a infrastrutture, qui non si tratta di voler di nuovo il medio evo, tuttaltro, ma dal momento che la crisi è stata accertata anche da coloro che la negavano, forse sarebbe meglio spendere i soldi pubblici per far funzionare meglio ciò che già esiste.
Ad esempio il Ponte di Messina veniva illustrato su un numero di Quattroruote del 1965 come imminente, il ponte non c'è e quasi certamante mai ci sarà, ma nel frattempo gli italiani hanno già sostenuto costi superiori alla sua costruzione pur non essendo stato costruito; se poi esistesse la rete ferroviaria siciliana è da 4' mondo e quindi i possibili benefici di risparmio di tempo del ponte verrebbero vanificati dalla rete, questa sì, medioevale. (senza offesa per i siciliani onesti che sono vittime anche loro di ciò)
Saluti
Valerio
avatar
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 320
Età : 61
Data d'iscrizione : 05.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  Andy il Mer Ott 26 2011, 22:51

tarzone ha scritto:2)Il costo è esorbitante e, dato il calo, anche qui verticale, dell merci trasportate in quella direttrice, il costo non verrà mai ammortizzato.
3) A riprova di ciò lo scalo merci di Orbassano, nella cintura torinese, dove si trova l' interscambio tra gomma e rotaia è utilizzato neppure al 50% e quindi metà della struttura dell' Interporto dell 'A.F.A. (Autostrada ferroviaria Alpina) è chiusa.
4) Quindi le merci non viaggiano nè su rotaia nè su gomma.
Cool Si raccolgono fondi per l' acquisto di un atlante geografico della De Agostini da regalare al Giachino in modo che possa ripassare un po' di geografia.
Valerio

==============================================
Saaaaaaaaaaaaaaaaaaalllllllllveeeee!!!!!!
La TAV è un pezzo del corridoio 5, il Lisbona-Kiev, ok: è l'unico dei dieci corridoi dell'EU ad attraversare trasversalmente il nostro paese (Pianura Padana). Di questi dieci, quattro toccano l'Italia, ma i primi tre (il Palermo-Brennero-Berlino, il Genova-Rotterdam e l'Adriatico), salgono dal basso verso l'alto. L'ultimo, quello che dovrebbe passare per la Val di Susa, incrocia gli altri tre creando un'unica rete di trasporti.
Quando saranno realizzati, daranno il loro vero risultato: le merci che arrivano dall' Asia (e dalla Cina -nuovo motore mondiale-), si fermeranno nei nostri porti -Trieste, Venezia, Ravenna, Genova, Savona, Livorno- invece di andare a Rotterdam, Anversa, Amburgo come accade oggi.
Attualmente il 30% del traffico merci verso la Val Padana passa dei porti del nord: costa meno sbarcare a Rotterdam e spedire a Brescia o Milano.
L'UE continua a ripetere che il corridoio 5 è una priorità. Lo stesso lo dicono gli svizzeri, l'Austria e persino i tedeschi di Monaco. Basta usare il famoso atlante geografico della De Agostini per capire che Monaco è più vicina a Genova che a Rotterdam...
E se si costruisce una linea ferroviaria nuova, che si fà? La si costruisce a BASSA velocità con la tecnologia di cent'anni fa??

Ciaooooooooooo!!!!!!!!!!!!!! Saluti elettrificati
- A - N - D - Y - Twisted Evil
avatar
Andy

Numero di messaggi : 262
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  hadashi il Gio Ott 27 2011, 00:37

Ciao Andy,
FINALMENTE un intervento oggettivo sull'argomento e non la solita aria fritta estremista... Very Happy
Chrsitian
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  tarzone il Gio Ott 27 2011, 01:06

Scusate, vi sembro un' estremista?
Non credo proprio, a meno che non essere d'accordo con il pensiero unico sia considerato essere estremisti, allora lo sono.
Per cultura e pensiero religioso sono sempre stato abituato ad usare la mia testa e a non utilizzare i pensieri pre-confezionati.
Per quanto riguarda il trasporto merci, perchè, almeno questo è chiaro di ciò si tratta, va tutto bene, i burocrati europei hanno deciso che lì, in Val di Susa deve passare una linea per il trasposto su rotaia. Ottima idea il trasporto su rotaia, sono perfettamente d' accordo.
Ma, innazitutto come giustamente dice Andy la Baviera è più vicina a Genova che ad Amburgo o Rotterdam, e allora, che "c'azzecca" la Val di Susa?.
Seconda considerazione, la ferrovia esiste già, pur essendo stata costruita nel 1800 con il relativo tunnel è stata riammodernata e funziona correttamente, se viene utilizzata.
Le merci non viaggeranno mai ai 300 all' ora della "AV" dei treni passeggeri come il Freccia Rotta di Trenitalia, ve lo immaginate un convoglio di carri merci ai 280 Km/h? Scherzi a parte sarebbe anche antieconomico. Le merci sulla spero non costruenda ferrovia viaggerebbero alla stessa velocità con cui viaggiano, ma sarebbe meglio dire viaggerebbero, sull' attuale linea.
Si potrebbe obiettare che il futuribile megatunnel di 50 Km. è costruito più in basso rispetto a quello attuale, il che permette ai treni di non doversi arrampicare fin lassù per imboccare il tunnel e risparmaire energia.
Ma tutto ciò vale, se va bene, 20 miliardi?. Senza dimenticare che se mai quest'opera venisse a costare quanto preventivato mi magio il cappello, come Rockerduck, ma credo che non avrò vita a sufficienza per arrivare a quel giorno. (Ho 55 anni)
Come ho già detto, solo 45 anni fa si diceva che il ponte sullo stretto sarebbe stato pronto in 5 anni......
Non ho visto MAI un' opera pubblica costare quanto il preventivo asseriva, e voi?
Come potete constatare non ho fatto accenni a destra/sinistra, partiti e/o uomini politici, solo considerazioni tecniche.
Anche queste sono estremiste?
Saluti scettici
Valerio
avatar
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 320
Età : 61
Data d'iscrizione : 05.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  tarzone il Gio Ott 27 2011, 01:10

Scusate bis.
Mi potete spiegare come si pensa di realizzare il corridoio Palermo-Brennero-Berlino? Shocked
Avete un' idea di come sono le ferrovie in Sicilia e Calabria?
Si pensa di fare un treno anfibio per attraversare lo Stretto o si viaggia sui "ferry boat"? (Tralascerei l' ipotesi ponte, visti i trascorsi e la geomorfolgia del posto)
Saluti più che perplessi
Valerio
avatar
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 320
Età : 61
Data d'iscrizione : 05.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  Elan il Gio Ott 27 2011, 10:32

Personalmente spero caldamente che il ponte sullo stretto si faccia, per una serie di motivi vastissima, non tutti di natura tecnica ed economica. IL mio pensiero è che ci sono opere che diventano dei motori per grandi sviluppi successivi ed il ponte è una di quelle... poi ci sono quelli che sicuramente potevano dimostrare che era meglio non asfaltare le strade, che non c'era bisogno del vapore sulle navi, che invece di costruire le autostrade si potevano mantenere meglio le statali e costruire macchine più piccole e più lente, quindi più sicure, che se Dio avesse voluto che io volassi mi avrebbe dotato di ali .... questi personaggi ci sono sempre stati, conservatori, anzi reazionari con una visione miope, ma soprattutto minimallista di tutto ... forse sono persino la maggioranza (questo è il pensiero unico casomai), ma fortunatamente alla fine prevale la voglia di creare e di confrontarsi con Dio.

"Per cultura e pensiero religioso sono sempre stato abituato ad usare la mia testa" ... da quando mai le religioni e le ideologie insegnano a pensare liberamente con la propria testa?

avatar
Elan

Numero di messaggi : 1086
Età : 65
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  tarzone il Gio Ott 27 2011, 16:03

Per il ponte sullo stretto di Messina ti faccio i miei migliori auguri, cosa ti fa pensare che si costruirà dato che sono almeno 45 anni che se ne parla e non si è fatto? Se ne parlava quando l' economia, non solo quella italiana, tirava e adesso che è in recessione e bisogna tagliare dappertutto dove si vanno a prendere i soldi?
Più volte, sono parole tue, hai detto che sostieni l' attuale maggioranza governativa, chiedi a loro come mai non c'è più un euro a disposizione.
Per quanto riguarda l' altra affermazione, scusami, ma ti devo dare dell' ignorante in quanto evidentemente ignori la storia. Ciò non vuol dire che non sei intelligente, perchè lo sei, semplicemente ignori, ovvero non sei a conoscenza di alcune cose.
Dal punto di vista religioso io sono cristiano, ma non cattolico, ovvero secondo il rito della Chiesa di Roma, bensì valdese e come tale aderente alla riforma protestante che prende le mosse da Martin Lutero, non starò qui a tediarti con i principi della Riforma, te ne ricordo solo due, quelli che si riferiscono al caso di cui si sta discutendo.
Il principio del magistero universale e del libero arbitrio, ovvero tutti possono leggere le Scritture ed ognuno può avere la sua interpretazione che non è vincolata a quella della Chiesa, semplicemente perchè non esiste il magistero della Chiesa e relativa interpretazione.
Qui non è la sede adatta per queste cose, se sei interessato puoi documentarti su internet, se invece non sei interessato e non vuoi documentarti, tuo pieno diritto, devi però fidarti di me quando dico che, proprio grazie alla mia formazione religiosa non prendo mai nulla per scontato ma sono/siamo abituato/i ad elaborare il pensiero che ci viene proposto.
La prossima domenica, il 30 ottobre, guarda caso è la domenica della Riforma, in ricordo di Martin Lutero.
Saluti riformati
Valerio
avatar
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 320
Età : 61
Data d'iscrizione : 05.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  bfpaul il Gio Ott 27 2011, 19:25

tarzone ha scritto:Per il ponte sullo stretto di Messina ti faccio i miei migliori auguri, cosa ti fa pensare che si costruirà dato che sono almeno 45 anni che se ne parla e non si è fatto? Se ne parlava quando l' economia, non solo quella italiana, tirava e adesso che è in recessione e bisogna tagliare dappertutto dove si vanno a prendere i soldi?
Più volte, sono parole tue, hai detto che sostieni l' attuale maggioranza governativa, chiedi a loro come mai non c'è più un euro a disposizione.
Per quanto riguarda l' altra affermazione, scusami, ma ti devo dare dell' ignorante in quanto evidentemente ignori la storia. Ciò non vuol dire che non sei intelligente, perchè lo sei, semplicemente ignori, ovvero non sei a conoscenza di alcune cose.
Dal punto di vista religioso io sono cristiano, ma non cattolico, ovvero secondo il rito della Chiesa di Roma, bensì valdese e come tale aderente alla riforma protestante che prende le mosse da Martin Lutero, non starò qui a tediarti con i principi della Riforma, te ne ricordo solo due, quelli che si riferiscono al caso di cui si sta discutendo.
Il principio del magistero universale e del libero arbitrio, ovvero tutti possono leggere le Scritture ed ognuno può avere la sua interpretazione che non è vincolata a quella della Chiesa, semplicemente perchè non esiste il magistero della Chiesa e relativa interpretazione.
Qui non è la sede adatta per queste cose, se sei interessato puoi documentarti su internet, se invece non sei interessato e non vuoi documentarti, tuo pieno diritto, devi però fidarti di me quando dico che, proprio grazie alla mia formazione religiosa non prendo mai nulla per scontato ma sono/siamo abituato/i ad elaborare il pensiero che ci viene proposto.
La prossima domenica, il 30 ottobre, guarda caso è la domenica della Riforma, in ricordo di Martin Lutero.
Saluti riformati
Valerio
Valerio, ricordo male od era stato in quell'occasione l'anno scorso che avevi intravvisto una ragazza che abita dalle tue parti, che andava scalza?
Ne hai mai più visto traccia?

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  Rei il Gio Ott 27 2011, 19:45

Dopo che la Comunità Europea NON ha incluso il Ponte tra le opere da finanziare (il che significa, al di là di arrampicate sugli specchi, che non caccerà un euro), oggi il parlamento, con parere favorevole E contrario del governo (leggete le cronache) ha votato a maggioranza una mozione che impegna il governo a NON stanziare più soldi pubblici per il Ponte.
Alla votazione è seguito il siparietto comico del ministro Matteoli che ha confermato che il Ponte si farà.
Senza soldi comunitari e senza quelli italiani.
Avrei delle battute da dire, ma non voglio infierire.
Le scriverò su Spinoza.it.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2638
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  tarzone il Gio Ott 27 2011, 20:13

Ciao Paolo,

le due ragazze a cui ti riferisci le aveva incontrate Andrea 77 di buona memoria nel 2010 alla marcia della pace, Perugia-Assisi e mi aveva mandato una foto. Sono due sorelle, Cécile e Myriam, hanno una mamma svizzera (ecco il motivo per cui sin da bambine sono state abituate a camminare scalze), la più"scalza" è la più "anziana" Cécile che ha frequentato il Liceo di Torre Pellice insieme a mio figlio Andrea (quello più "anziano" (sic!) dei 2).
Abitano in un paesino nelle montagne della Val Pellice, in Val Angrogna, terra abitata al 99% dai barbetti valdesi.
Cècile fa parte del direttivo del gruppo scout di Pinerolo della Chiesa valdese e ogni tanto la incontro per strada,con o senza scarpe, quando va alle riunioni degli scout in chiesa, specie nella bella stagione è normalmente scalza.
Le avevo parlato dei Nati Scalzi lo scorso anno, le avevo lasciato l' indirizzo del sito ma non credo che abbia dato seguito alla cosa.
Non ho insistito più di tanto per non fare la figura del vecchio satiro che tacchina una ragazza dell' età di mio figlio.
E' molto tempo che non la incontro, di più non so dirti al momento.
Saluti
Valerio
avatar
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 320
Età : 61
Data d'iscrizione : 05.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  tarzone il Gio Ott 27 2011, 20:24

Ciao Rei,
non ti parlerò della tua malattia nè di dottori, stai tranquillo. Volevo solo fare il "bastard inside" per usare uno slogan della INTEL, (anche Apple usa INTEL per cui mi perdonerai). Ma se la maggioranza che governa ha deciso che il ponte si deve fare avrà la maggioranza anche in parlamento, altrimenti che maggioranza è? O viceversa se la maggioranza in parlamento ha deciso che non si devono più stanziare fondi per il ponte, allora di che maggioranza è il governo? Evidentemente non la stessa, allora c'è qualcosa che nella mia testa non funziona.
Saluti parlamentari
Valerio
avatar
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 320
Età : 61
Data d'iscrizione : 05.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  Rei il Gio Ott 27 2011, 20:33

Comunque se il governo è favorevole E contrario, mi pare normale che la maggioranza sia favorevole E contraria.
O no?
Lewis Carroll si starà divertendo tantissimo.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2638
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  Andy il Gio Ott 27 2011, 22:59

tarzone ha scritto:
Ma, innazitutto come giustamente dice Andy la Baviera è più vicina a Genova che ad Amburgo o Rotterdam, e allora, che "c'azzecca" la Val di Susa?.
Valerio
&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&
Ri-saaaaaaaallllveeee!!!!!
Mah!.... Chissà? Forse esiste qualche remota possibilità che la poverissima ed arretrata Pianura Padana decida un giorno di industrializzarsi e forse ci sarebbe l'eventualità che le merci ivi lavorate vengano esportate verso est e, con locomotiva a vapore, verso ovest.
Vista la mole impressionante di TIR stranieri che viaggiano sull'autostrada Torino-Milano-Venezia (e non credo proprio che provengano tutti da Ventimiglia...), forse la cosa potrebbere promettere in quel senso.
Comunque, non tutti sanno che tanti anni fa, quando si progettava l'autostrada del sole, le critiche dei politici di sinistra furono accesissime. Ritenevano fosse un'opera INUTILE e costosa. Proponevano la solita minestra riscaldata: potenziare le straduncole minori bla bla bla...
Ve la immaginate la nostra italietta senza l'autostrada Milano-Roma? Shocked

.Ciaooooooooooo!!!!!!!!!!! Saluti a 3000V c.c.
- A - n - D - Y - Twisted Evil
avatar
Andy

Numero di messaggi : 262
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  tarzone il Gio Ott 27 2011, 23:31

Ciao Andy
scusa se devo far il bastian contrario ma nelle tue affermazioni ci sono 2 errori.
Per quanto riguarda l' Autostrada del Sole è stato recentemente pubblicato un bel libro da Mondadori, l' autore è Francesco Pinto, il titolo <<La strada dritta>>.
In questo libro si raccontano tutte le 1000 e più traversie che Fedele Cova, a capo del gruppo del progetto, incontrò nel fare l' autostrada.
I dirigenti dell' ANAS non volevano l' autostrada e opposero una quantità immensa di obiezioni, la più esilarante era quella di fare i marciapiedi all' autostrada! Per questa questione si fecero un mare di discussioni.
I personaggi dominanti al tempo non erano affatto di sinistra, anzi democristiani di ferro, (Tambroni non ti ricorda nulla?), eventualmente troppo progressista era ritenuto Fedele Cova (Dio gliene renda merito) che l' autostrada voleva farla.
Per cui la tua affermazione va ribaltata, erano i conservatori democristiani che non la volevano, non quelli di "sinistra" (potremmo una volta tanto piantarla lì con il destra/sinistra?).
In questo caso i conservatori erano d'accordo con gli allora comunisti, perchè al tempo esistevano davvero ed erano belli tosti, io me li ricordo, quelli che adesso vengono contrabbandati come tali al loro confronto impallidiscono.
Ma bisogna ricordare che il potere, al tempo, stava saldamente nelle mani della DC e quindi, in fin dei conti l' ultima parola era la loro e non del PCI che pure aveva un' importante rappresentanza.
Ti consiglio vivamente la lettura del libro, ovviamente a favore dell' autostrada.
Ma poi qundo si dice che si è fatto bene a fare le autostrade immediatamente dopo si dice che sono state fatte per fare un favore ad Agnelli e alla FIAT, contro le ferrovie, allora si dovevano fare o no?
Seconda cosa, la TAV non va a 3000 V cc. bensì a 15.000 volt in alternata e i locomotori hanno motori asincroni trifase e la velocità viene regolata tramite la variazione della frequenza applicata ai poli del motore grazie a inverter allo stato solido.
Saprai certamente che i motori asincroni trifase regolano la loro velocità di rotazione dell' indotto facendo variare la frequenza della corrente che passa nello statore.
Un tempo i locomotori trifase con doppio pantografo avevano 3 velocità fisse in quanto non esistendo gli inverter si ricorreva a complicati collegamenti elettrici per ottenere 3 frequenze diverse a cui corrispondevano 3 velocità, dopo si è passati alla corrente continua, usata tuttora e poi nuovamente alla corrente alternata.
Saluti trifasici
Valerio
avatar
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 320
Età : 61
Data d'iscrizione : 05.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  Elan il Ven Ott 28 2011, 22:56

"Per quanto riguarda l' altra affermazione, scusami, ma ti devo dare dell' ignorante in quanto evidentemente ignori la storia. Ciò non vuol dire che non sei intelligente, perchè lo sei, semplicemente ignori, ovvero non sei a conoscenza di alcune cose."

Perchè pensi che darmi dell' ignorante sia più delicato che darmi dello stupido Smile ? Comunque non solo non ignoro la storia, ma nemmeno i fondamenti della religione "protestante", che poi non è una sola, ma un insieme di chiese con differenze teologiche anche non secondarie. Avendo poi vissuto molto in comunità multinazionali e multietniche ho conosciuto moltissimi "protestanti", soprattutto tedeschi e americani, ma anche fedeli della chiesa di Inghilterra (che, pur non essendo strettamente luterani, amano considerarsi loro vicini) e molti li posso contare tra i miei amici. Di solito evito le discussioni di religione con loro, più di quanto le eviti con i cattolici, perchè i "luterani" hanno spesso un tratto comune che è la loro presunzione (che un po 'affiora nei tuoi post) ed il disprezzo verso la religione cattolica che io, da agnostico affascinato dalle religioni, non posso accettare.

La tua religione ti permette e ti esorta a interpretare le sacre scritture da te stesso e questo è un bene, perchè ha permesso una maggiore diffusione dell'alfabetizzazione rispetto a quanto successo nei paesi cattolici. Ha poi favorito lo sviluppo del mercantilismo e dell'era industriale, incentrate sull'imprenditoria libera e anche questo, per me che sono un liberale, è una ricaduta positiva. Peccato magari che è stata la religione dei ricchi, dato che la fortuna nella vita veniva interpretata come un segno della "grazia" e quindi per i protestanti i ricchi erano tanto buoni quanto per i cattolici sono da sempre sospetti (da cui il noto fariseismo cattolico), dato che "è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago che non che un ricco entri nel regno dei cieli".

Quanto al libero arbitrio, come la mettiamo con i vostri cugini calvinisti che hanno spinto così a fondo il concetto della grazia ricevuta da arrivare a credere nella predestinazione?

Con questo non voglio dire che tu non ragioni con la tua testa, ma comunque, in quanto credente, accetti delle verità rivelate, per fede e non per ragionamento. Fortunatamente viviamo nel mondo cristiano del 2000 e abbiamo in buona parte separato la fede religiosa dalle altre convinzioni e conoscenze, ma se tornassimo alla guerra dei 30 anni le aperture mentali luterane risulterebbero di poco maggiori di quelle dei papisti di allora e dei musulmani di oggi, che peraltro hanno molte cose in comune con le chiese protestanti, come la mancanza del clero e la libera interpretazione del corano... eppure non brillano per libertà di pensiero critico.

Rileggi bene l'ultima frase prima di scaldarti: credo sia chiaro che non parlavo di te, ma dei protestanti di 400 anni fa.

Dopo questa composizione fatta per convincerti che oltre che di una certa intelligenza, sono dotato anche di una spruzzatura di cultura, continuo a pensare che il ponte sullo stretto, come la TAV o, nel piccolo, la famosa Due Mari, siano opere che producono progresso e portano benessere, anche se, senza, si vive ugualmente, ma in maniera più periferica e provinciale. Non mi interessa se le realizzerà questo governo, l'opposizione di oggi o qualche politico del futuro ancora a venire, spero solo che sia presto ... il fatto che se ne parli da 45 anni non vuol dire nulla, anzi fa pensare che sia un sogno che prima o poi si realizzerà, anche perchè nel frattempo le conoscenze tecniche aumentano e si affinano. Finchè non avremo il teletrasporto, il progresso economico viaggia sulle reti di collegamento geografico e noi siamo molto indietro, oltre ad avere un territorio assai difficile.

Una cosa, da uomo di tecnica, te la posso però garantire: quando le opere che sogno saranno realizzate, come tutte le opere dell' ingegno umano, saranno già quasi superate tecnicamente e sicuramente non serviranno "solo" a quello che si pensava quando furono progettate. Ecco perchè vanno fatte "state of art", al livello più alto e non in soluzione minimalista, pensando con la mente di ieri. E visto che si è parlato di religione concluderò con una frase di Santa Caterina da Siena (letta molti anni fa, scusate eventuali refusi): "fate cose grandi, perchè esse piacciono a Dio!"








avatar
Elan

Numero di messaggi : 1086
Età : 65
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  tarzone il Ven Ott 28 2011, 23:50

Detto per inciso la mia religione è quella cristiana, come quella dei cattolici, anglicani, riformati e ortodossi.
I valdesi esitstono, malgrado tutto, da più di 800 anni.
Si potrebbe andare avanti per il resto della vita a discutere di queste cose, ma io non ho nè la pretesa nè la capacità di convicere nessuno, inoltre, ritengo, che come tutti sanno questa non è la sede adatta.
Quindi considero chiuso l' argomento teologico - religioso confermando che per me, riformato, il principio ispiratore è quello della Riforma, ovvero: sola fede, sola grazia, sola scrittura. Nessun disprezzo nè supponenza verso il cattolicesimo, sono figlio di una cattolica....
Tornando invece al resto riconfermo la mia idea, in Italia, per tutta una serie di motivi che puoi facilmente immaginare, il Ponte sullo Stretto, malgrado il ridicolo balletto di affermazioni e controaffermazioni di questi giorni tra governo e maggioranza parlamentare, che in una nazione normale dovrebbero coincidere, non si farà fintantochè la malavita orgazanizzata non darà il via libera.
Lewis Carrol ride oggi più di ieri dopo l' affermazione del primo ministro che asserisce che il ponte si farà, ma senza i soldi pubblici.
Ma chi lo costruirà? Con quali soldi?
Non credi che un'opera così colossale, destinata peraltro a precoce morte, qualora venisse realizzata a causa del movimento relativo tra Sicilia e continente, non desti appetiti malsani?
L' autostrada A3 Salerno - Reggio Calabria mai terminata non è un chiaro sintomo?
Certo il ponte tra Copenaghen e Malmoe è uno spettacolo, come gli altri ponti che trasformano la Danimarca costituita da isole in terraferma, ma tu sai che la conformazione geologica del Baltico è infinitamente diversa da quella dell' Italia in genere e meridionale in particolar modo.
Il tunnel di base del Gottardo (lungo più o meno quanto quello della TAV) sarà finito prima e con un significativo risparmio rispetto al preventivo, ma questo accade in Svizzera...
Inoltre in quel tunnel passeranno treni passeggeri nella direzione nord - sud (guarda caso.....) evitando tutte le spirali di Wassen per guadagnare quota. C'è una bella differenza con la nostra presunta TAV che TAV non sarà, credo che su questo siamo tutti d'accordo, in quanto trasporterà merci.
Adesso vorrei sapere perchè è necessario spendere 20 miliardi di euro, che alla fine saranno il doppio, almeno si spera, per spostare milioni di metri cubi di terra inquinata con gli autocarri che ammorberanno l' aria del Val Susa per 20 anni.
Tutto questo per essere moderni e "state of the art" o per fare un favore di nuovo alla malavita organizzata, che si è portata avanti con il lavoro aprendo filiali nel torinese, impedendo tra l' altro che la gara d'appalto del tunnel esplorativo fosse europea, ma limitata a sole due aziende?
Scusami, ma cito nuovamente l' unico vero uomo "politico" italiano, ancora vivente, Giulio Andreotti che usava due espressioni: mala tempora currunt e l' altra ancora più famosa: a pensar male si fa peccato ma ci si azzecca.
Essendo "riformato" puoi facilmente intuire che io non condivida alcunchè del pensiero di Andreotti che, giustamente, è sempre stato considerato l' uomo più vicino al Vaticano, ma ciò non toglie che gli si debba riconoscere una capacità politica che i personaggi dell' attuale politica possono, al massimo, lucidargli le scarpe (tutti indistinatamente, nessuna eccezione).
Per rimanere da santa Caterina, non sarebbe neanche male se il Creato non lo stravolgessimo continaumente solo per brama di potere e denaro. Per chi è credente questo Creato è un dono Divino,va bene il progresso, ci mancherebbe ancora, ma deve essere compatibile con il nostro ambiente, deve essere un investimento nella crescita degli attuali abitanti della Terra e per quelli che verranno.
Visto che rischiamo, se già non lo siamo di essere provinciali, perchè invece di ridurre drasticamente gli stanziamenti per l' istruzione e la ricerca non li aumentiamo ai livelli degli altri paesi progrediti?
avatar
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 320
Età : 61
Data d'iscrizione : 05.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  Andy il Sab Ott 29 2011, 01:13

tarzone ha scritto:Per cui la tua affermazione va ribaltata, erano i conservatori democristiani che non la volevano. In questo caso i conservatori erano d'accordo con gli allora comunisti

&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&
Ciaoooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!
Ahhhh... Ma allora c'entrano i Komunisti Kattivi??!! Suspect
tarzone ha scritto:Seconda cosa, la TAV non va a 3000 V cc. bensì a 15.000 volt in alternata e i locomotori hanno motori asincroni trifase

E chissenefrega della TAV???
La TAV non c'è ancora: e come fanno i miei saluti a 3000 V cc.ad arrivare fino a te? Con la linea esistente, ovvio. Con un glorioso locomotore E 428 (il "Tigre") appunto a 3000 V cc. !! Very Happy Very Happy Very Happy

Ciaooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!! Saluti elettrici
- A - N - D - Y - geek
p.s. sei proprio sicuro che siano 15.000 volt? Mi sembravano 25.000, ma forse ricordo male. Ri-ciaooooooo!!!!!
avatar
Andy

Numero di messaggi : 262
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  Andrea Grasselli il Sab Ott 29 2011, 03:26

interessante questa discussione che mette insieme religioni e alta velocità Very Happy Very Happy Very Happy

tarzone ha scritto:la TAV non va a 3000 V cc. bensì a 15.000 volt in alternata

25'000 V, 50 Hz !

saluti da un ferroviere svizzero
Andrea
avatar
Andrea Grasselli

Numero di messaggi : 388
Età : 51
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di "Un personaggio delee mie parti"

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum