Prime volte

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Prime volte

Messaggio  aldo1953 il Gio Nov 10 2011, 13:08

Giorno 1 - Pomeriggio tardi, buio, pioggia, Guido verso casa, scalzo, annoiato. Per distrami penso a qualche avventura vissuta da qualche parte più interessante del mondo . Poi mi accorgo che l' avventura è lì che mi aspetta, appena fuori dalla macchina, i marciapedi sono lavati e tirati a specchio da due giorni di pioggia, i passanti pochi e frettolosi... ora o mai più. Parcheggio e inizio a camminare. Prima titubante, sono vicino alla mia zona, poi più sicuro, tanto gli altri hanno anche altro da pensare. Entro addirittura in un Bancomat e se non mi trattenessi potrei anche bere un aperitivo nel solito bar. Osservo con divertimento quelli che fanno lo zig zag tra le pozzanghere per non bagnare le scarpe. poi è ora di rientrare.
Giorno 2 - Sono le 12, ho finito la parte burocratica della giornata e mancano due ore all' orario di ambulatorio, di solito le passo cazzeggiando sul computer, ma non è che mi piaccia troppo. Mi ricordo che non lontano passa il Naviglio, con tanto di ciclabile sull' alzaia. Parto e vado. Faccio un paio di chilometri in assoluta solitudine, tra il Naviglio e la campagna. Rientro davvero rilassato e pronto al lavoro.
Giorno 3 - Be' non c'è due senza tre. Così eccomi ancora sull' alzaia. Ho più tempo e me la godo proprio alternando l' asfalto all' erba. E' come avere altri due occhi : l' erba la vedi ma anche la "senti", i sassolini o il fanghetto li vedi ma anche li "senti". Non ho mai amato troppo camminare nè correre, sono un ciclista per passione da sempre, ma camminare così è un' altra cosa. Però per l' entusiasmo e l' inesperienza al ritorno mi ritrovo due belle vesciche, sullo stesso piede, il che dimostra che siamo asimmetrici anche nella camminata.
Giorno 4 - chi mi ferma più. Ora sto più attento e mi riprometto di tornare ogni giorno, tra l' altro camminare non fa fiato, questo è certo, ma aiuta in tante cose, anche a pensare meglio.

Così da scalzista casalingo da tanti anni (oltre che naturista - NON NUDISTA ! - ) ora inizio ad apprezzare queste nuove esperienze. Grazie anche ai vostri profili che invogliano e danno un po' di coraggio, non dimentichiamo la società in cui viviamo.

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum