Denti e postura

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Denti e postura

Messaggio  bfpaul il Lun Gen 16 2012, 18:39

Rispondo ad un argomento iniziato su altro Forum:
lucignolo ha scritto:
bfpaul ha scritto:Buona lettura, c'è un esperto (Stefano P.) con tanto di laurea che scrive ... da Pavia!!!!! Twisted Evil [/color]
La laurea non garantisce nulla; è solo una credenziale in più.
Ciò che conta, a mio avviso, è la capacità di esporre gli argomenti in modo afferrabile anche ai non specialisti e, soprattutto, in un modo intellegibile, plausibile e limpido dal punto di vista del percorso logico che dovrebbe garantire che le affermazioni fatte siano supportate da fatti e dati facilmente verificabili.
Non sono d'accordo sulla scienza come cultura di elite; gli scienziati non parlano e non scrivono più in latino, tenendo gli ignoranti in un mondo di sottocultura; evitiamo le ombre linguistiche ed i recinti tracciati dai diplomi universitari.
Ciò che ti rende autorevole è la continua conferma sul campo delle tue verità, acquisite proprio in virtù della tua tecnica acquisita con la preparazione universitaria.

Veniamo al punto: devo ammettere che di primo acchito, certe connessioni funzionali affermate dalla Posturologia mi hanno fatti inc.....e.
Insomma, un mucchio di str.....e da somministrare ai gonzi di turno.
Poi mi sono ricordato di alcune cose.
Sono appassionato di meteorologia e meteorologo dilettante; ho sempre considerato un caposaldo logico-culturale che un battito d'ali in Alaska può scatenare una tempesta sull'Europa, nel senso che, secondo la concezione contemporanea della fisica dell'atmosfera, l'involucro gassoso che circonda il nostro pianeta va visto ed interpretato come un organismo complesso, ricco di interazioni ben lontane dall'essere interpretate correttamente dai semplificati modelli matematici più accreditati.
Modelli che, sia pure semplificati, cioè che non possono considerare tutte le variabili come tali, ma che devono assumerne molte come costanti, richiedono supercalcolatori di capacità inimmaginabili per la gente comune.
E nonostante ciò, una previsione meteo, dopo due o tre giorni perde di attendibilità, per scendere al trenta per cento circa o meno di valore previsionale.

Poi, mens sana in corpore sano.
Una frase trasmessaci dagli antichi Romani, ma che pone in risalto la ricchezza di connessioni nelle funzioni corporee; un fisico attivo implica una maggiore produzione di endorfine, una grande capacità di trasportare ossigeno ai tessuti, quello cerebrale compreso, una maggiore mobilità intestinale a causa di una maggiore sintesi di messaggeri chimici che incrementano la peristalsi intestinale, un più rapido svuotamento del contenuto gastrico ed un minore ristagno del contenuto intestinale.
Tutto si traduce in un ridotto rischio di tumori del colon-retto per ridotto accumulo di radicali liberi derivati da un'aumentata fermentazione o putrefazione intestinale.
Ed alla fine ci si sente meglio, le endorfine aumentano ulteriormente la loro concentrazione e la mente più disposta ad apprendere ed a percepire la realtà in modo positivo e costruttivo.
Insomma, un bel circuito e sto semplificando alla grande.
Ecco, penso, in definitiva, che la scienza del futuro debba essere per forza integrata e senza compartimenti stagni e questo senza nulla togliere alla necessaria specializzazione di settore.
Vi invito, dunque, a riflettere su queste nuove e suggestive visioni globali della realtà, ma vorrei che continuaste ad essere molto critici sulle fin troppo facili conclusioni interpretative.
Un conto è abbattere certe barriere conoscitive e prendere coscienza che il mondo non ha porte né finestre, altra cosa è tirare conclusioni semplicistiche da sistemi ultracomplessi e multifattoriali, le cui manifestazioni possono avere origine da cause concomitanti ancora tutte da scoprire ed interpretare.
Attenti, insomma, alle ciarlatanerie da internet od alle facili euforie di un mondo scientifico così sfaccettato da confondere ancora con le sue mille luci, molto belle, sì, ma solo un aspetto di una verità troppo difficile da cogliere nella sua infinita complessità.
Come una moneta lanciata in aria: se potessimo calcolare esattamente l'influsso di tutte le variabili (forza del lancio, considerazione esatta delle sue asimmetrie e non solo del suo baricentro, temperatura, densità ed umidità dell'aria, eccetera, eccetera, eccetera) non avremmo bisogno della statistica.
Ed ogni volta potrebbe variare il risultato solo per il cambio di un fattore apparente insignificante.
Un battito d'ali di farfalla e la piccola fiammiferaia diviene la regina del mondo.
E scusate se mi sono dilungato.
Cerco di essere sintetico:
- certo, la laurea non è sinonimo di credibilità;
- da uno che ha fatto un corso di laurea e si qualifica come esperto in quel campo mi aspetto che non affermi assurdità;
- su questioni di cui non sono in grado di discutere sto zitto, leggo e mi faccio una mia idea e dato che ho una formazione scientifica e una laurea in scienze, credo di conoscere il metodo;
- ho citato semplicemente un "esperto" e sicuramente ci sono altri "esperti" che hanno opinioni contrarie.
Il caso voleva che scrivesse da Pavia e la coincidenza era curiosa. Mi sono chiesto: eventuali pazienti ai quali venisse consigliato di andare scalzi da quell'esperto, dovrebbero trasferirsi visti i divieti della loro città? Evil or Very Mad
Nel merito:
Googlando "occlusione e postura", trovo "esperti" a: http://www.ppt2txt.com/r/b7a09216/ ed anche a:
http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/bite/2556_occlusione-dentale-postura.html , giusto per citarne alcuni, i quali sostengono che questi rapporti ci siano.
Dicono tutti cose fuori dal mondo? Crying or Very sad

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Denti e postura

Messaggio  lucignolo il Lun Gen 16 2012, 22:42

bfpaul ha scritto:Mi sono chiesto: eventuali pazienti ai quali venisse consigliato di andare scalzi da quell'esperto, dovrebbero trasferirsi visti i divieti della loro città? Evil or Very Mad
Purtroppo il topic è continuato sul posto sbagliato.
Non me ne ero accorto e mi scuso.
A Paolo rispondo che quegli eventuali pazienti dovrebbero trasferirsi; se opporsi a certe regole locali impone interventi onerosi e dal dubbio risultato, allora non si può fare altro che subire ed andare scalzi altrove.
Dicono tutti cose fuori dal mondo? Crying or Very sad
Paolo, fatti un passo indietro e rileggiti con attenzione il mio post, senza buttarla sul personale.
Non mi sembra di avere negato l'interconnessione fa i vari settori del corpo umano, semmai esattamente il contrario.
Ho solo ribadito che le interazioni sono talmente complesse che mi pare inopportuno trinciare conclusioni che vorrei che fossero basate su dati certi ed incontestabili; in particolare è un po' presto per dire che il molare mancante incide sulla postura dell'anca, tanto per fare un esempio, perché la rete di interazioni è talmente vasta che mi appare difficile poterla dipanare in un modo così categorico e semplicistico.
Sono aperto a queste interpretazioni, ma anche in attesa di informazioni convincenti.
Se ho offeso gli amanti delle teorie esoterico-orientali-energetico e chissà cosa mi dispiace, ma questo è ciò che penso come biologo.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Denti e postura

Messaggio  bfpaul il Mar Gen 17 2012, 12:03

lucignolo ha scritto:
bfpaul ha scritto:Mi sono chiesto: eventuali pazienti ai quali venisse consigliato di andare scalzi da quell'esperto, dovrebbero trasferirsi visti i divieti della loro città? Evil or Very Mad
Purtroppo il topic è continuato sul posto sbagliato.
Non me ne ero accorto e mi scuso.
A Paolo rispondo che quegli eventuali pazienti dovrebbero trasferirsi; se opporsi a certe regole locali impone interventi onerosi e dal dubbio risultato, allora non si può fare altro che subire ed andare scalzi altrove.
Dicono tutti cose fuori dal mondo? Crying or Very sad
Paolo, fatti un passo indietro e rileggiti con attenzione il mio post, senza buttarla sul personale.
Non mi sembra di avere negato l'interconnessione fa i vari settori del corpo umano, semmai esattamente il contrario.
Ho solo ribadito che le interazioni sono talmente complesse che mi pare inopportuno trinciare conclusioni che vorrei che fossero basate su dati certi ed incontestabili; in particolare è un po' presto per dire che il molare mancante incide sulla postura dell'anca, tanto per fare un esempio, perché la rete di interazioni è talmente vasta che mi appare difficile poterla dipanare in un modo così categorico e semplicistico.
Sono aperto a queste interpretazioni, ma anche in attesa di informazioni convincenti.
Se ho offeso gli amanti delle teorie esoterico-orientali-energetico e chissà cosa mi dispiace, ma questo è ciò che penso come biologo.
Ma no, che non la prendo sul personale!
Il post era mio, hai risposto e ti dovrò una spiegazione o no?
Chiarito questo, aggiungo che neppure io ho dato niente per scontato: ho detto solo di aver trovato un riferimento curioso (per la questione Pavia) e che sicuramente c'è chi afferma queste "teorie" e chi invece non le condivide.
Tutto qui.
bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Denti e postura

Messaggio  Ospite il Mar Gen 17 2012, 12:39

lucignolo ha scritto:
Non sono d'accordo sulla scienza come cultura di elite;
mi trovi d'accordissimo, per questo amo molto i testi di psicologia di G.C.Giacobbe Smile
e per questo apprezzo il lavoro che sta per uscire: una nuova versione de "il nome della Rosa" un po' più a portata di mano dell'originale...

credo che in questo consista uno dei più grandi passaggi dall'era dei Pesci -in cui.. abboccavamo a ciò che le autorità ci dicevano, a quella dell'Acquario, rinomato per il suo Voler comprendere attraverso lo studio e l'applicazione.

lucignolo ha scritto:
Veniamo al punto: devo ammettere che di primo acchito, certe connessioni funzionali affermate dalla Posturologia mi hanno fatti inc.....e.
Insomma, un mucchio di str.....e da somministrare ai gonzi di turno.
perché?


Smile

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Denti e postura

Messaggio  lucignolo il Lun Gen 23 2012, 21:52

Skamall ha scritto:
lucignolo ha scritto:
Veniamo al punto: devo ammettere che di primo acchito, certe connessioni funzionali affermate dalla Posturologia mi hanno fatti inc.....e.
Insomma, un mucchio di str.....e da somministrare ai gonzi di turno.
perché?
Ecco, appunto, perché è stata una reazione irrazionale.
Poi ci ho riflettuto ed ho concluso quanto spiegato nel mio post.
Rileggetelo e se non è chiaro ditelo che mi spiego meglio. Wink
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Denti e postura

Messaggio  Ospite il Mar Gen 24 2012, 16:56

lucignolo ha scritto:Ecco, appunto, perché è stata una reazione irrazionale.

fammiti rompere le scatole ancora un po' LOL:
è stata la reazione razionale, ciò che la tua mente è "abituata" a fare. poi hai fatto "Silenzio" e allora.. Smile Wink

p.s. ci tenevo a dirti che ho molto amato la biologia Smile

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Denti e postura

Messaggio  lucignolo il Lun Gen 30 2012, 22:19

Skamall ha scritto:fammiti rompere le scatole ancora un po' LOL:
è stata la reazione razionale, ciò che la tua mente è "abituata" a fare. poi hai fatto "Silenzio" e allora.. Smile Wink

p.s. ci tenevo a dirti che ho molto amato la biologia Smile
Very Happy Very Happy
Mi aspettavo la tua battuta.
In realtà uno si chiede cosa c'entri un dente con l'anca e si inc...a, poi ricorda che nulla è a compartimenti stagni e ci ragiona su un po'.
Però, non mi è facile spiegarlo, dobbiamo stare attenti a creare reti complesse di causa ed effetto, spacciandole per cose dimostrate e, quindi, vere (fino a prova contraria Wink ).
Non è che queste relazioni non possono esistere, è che è difficile dipanare la matassa e sciogliere i nodi.
Un conto è lanciarsi in affermazioni suggestive e piene di fascino, altra cosa è dimostrare la causalità dei fenomeni naturali.
Se potessimo davvero farlo in modo rigoroso, seguendo un percorso logico ed incontestabile, non avremmo bisogno della Statistica, ma potremmo, calcolando milioni di parametri, predire se al lancio di una moneta seguirà testa o croce.
Mi viene in mente un proverbio giapponese, che dice:
Quando tira il vento i costruttori di tini diventano ricchi
Question Question Question
Sai perché?
Perché il vento solleva la polvere, la polvere acceca, i ciechi per guadagnarsi da vivere suonano gli strumenti a corda, le corde (almeno una volta) sono fatte con budelle di gatto e se si costruiscono più strumenti a corda si uccideranno più gatti; essendoci meno gatti ci saranno più topi e più topi roderanno più tini che saranno sostituiti dai loro fabbricanti che diventeranno più ricchi! Smile
Insomma, se ci alleniamo mentalmente potremo divertirci a costruire millle di queste divertenti correlazioni, che rimarranno, però, solo tanto divertenti quanto contestabili nella loro mutevole realtà.
Non arrabbiatevi se la Scienza ufficiale pone tanti paletti, ma dobbiamo evitare di cedere ai facili miracolismi, specie se si ha a che fare con la salute delle persone.
Per evitare che ciarlatani poco rigorosi ci possano abbagliare, arricchendosi e ridendo alle nostre spalle.
L'Epidemiologia è piena di questi paradossi logici.
Non tutto ciò che appare vero è tale e nemmeno ciò che appare falso; l'intuito è una cosa, la dimostrazione deve seguire un ben preciso percorso logico e la matematica lo insegna.
Il paradosso più famoso di Zenone (Achille e la tartaruga), tanto insidioso dal punto di vista logico-filosofico è inesorabilmente demolito dalla granitica logica matematica.
Insomma, non attribuiamoci capacità cognitive con troppa faciloneria: se il fenomeno è attentamente studiato, vagliato in modo osservazionale (statistico), poi analizzato dal punto di vista causale, isolandone i fattori che lo provocano e dimostrando che sistematicamente ad una certa causa segue un certo effetto, allora possiamo, con un certo margine di sicurezza, affermare un nesso di causa-effetto, altrimenti resta solo un bel mucchio di parole interessanti, suggestive, affascinanti, ma sulla cui veridicità rimane sempre un grosso punto di domanda.
Non so se sono riuscito a farmi capire.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Denti e postura

Messaggio  Ospite il Ven Feb 03 2012, 14:47

lucignolo ha scritto:
Insomma, non attribuiamoci capacità cognitive con troppa faciloneria: se il fenomeno è attentamente studiato, vagliato in modo osservazionale (statistico), poi analizzato dal punto di vista causale, isolandone i fattori che lo provocano e dimostrando che sistematicamente ad una certa causa segue un certo effetto, allora possiamo, con un certo margine di sicurezza, affermare un nesso di causa-effetto, altrimenti resta solo un bel mucchio di parole interessanti, suggestive, affascinanti, ma sulla cui veridicità rimane sempre un grosso punto di domanda.
Non so se sono riuscito a farmi capire.[/color][/justify]
capisco il tuo Sentire e in gran parte lo condivido: non è il caso di abboccare a qualunque trovata per spillarci soldi. ok.

PERO' (paul, non arrabbiarti, la faccio corta Laughing )
alcuni fenomeni sono attentamente vagliati, osservati, sperimentati e la "maggioranza" non lo sa.
brevemente: perché dovrei convincerti del fatto che il medico a cui mi rivolgo è, a oggi, il primo in italia per kinesiologia, omeopatia e agopuntura? avrebbe il mio dottore bisogno di appendere un avviso in studio o di scriverlo sulla propria pagina in internet? no, non è quello che mi aiuta!

quindi ti rispondo NI Smile
il discorso potrebbe farsi lunghissimo, ma..

insomma, Luci, mi sa che io e te spesso diciamo le "stesse cose", ovvero, in accordo, ma per amore della discussione amiamo far sì che siano le nostre parole a inseguirsi, rincorrersi e poi capirsi Very Happy

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Denti e postura

Messaggio  lucignolo il Lun Feb 06 2012, 22:34

Skamall ha scritto:insomma, Luci, mi sa che io e te spesso diciamo le "stesse cose", ovvero, in accordo, ma per amore della discussione amiamo far sì che siano le nostre parole a inseguirsi, rincorrersi e poi capirsi Very Happy
Sì, può essere, ma è facile perdersi nel dedalo delle sfumature.
Nel senso che frequentando congressi (che Dio me ne scampi e liberi, perchè scopro sempre di più la commistione fra sponsorizzazione, interessi di parte e verità), mi rendo sempre più conto che si è perso un po' il sentiero maestro della dimostrazione; oggi non è affatto difficile trovare studi medici riccamente decorati di blasoni al di fuori della medicina tradizionale, ma, perdonami, sebbene potremmo stupirvi con effetti speciali, noi siamo scienza, non fantascienza.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Denti e postura

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum