FitFlop - articolo da La Stampa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

FitFlop - articolo da La Stampa

Messaggio  alex65 il Lun Mag 19 2008, 18:53

Segnalo quest'articolo.
Ha degli aspetti interessanti come quando dice "Essenzialmente, i sandali compirebbero miracoli solo perché riproducono lo stesso effetto del camminare a piedi nudi, l’antico sistema di trasporto per il quale il nostro corpo è stato progettato."

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/moda/grubrica.asp?ID_blog=59&ID_articolo=602&ID_sezione=273&sezione=News
avatar
alex65

Numero di messaggi : 303
Età : 52
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: FitFlop - articolo da La Stampa

Messaggio  Spyro il Lun Mag 19 2008, 19:15

Secondo me, nessuna calzatura può riprodurre lo stesso effetto dei piedi nudi, nemmeno la più aperta e leggera! C'è sempre la suola artificiale che separa la pianta del piede dal terreno!


Ultima modifica di Spyro il Lun Mag 19 2008, 19:16, modificato 1 volta
avatar
Spyro

Numero di messaggi : 650
Età : 31
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: FitFlop - articolo da La Stampa

Messaggio  Badboy il Lun Mag 19 2008, 19:15

Boh...a parte che non si possono guardare tanto sono brutti...però va beh, questo è soggettivo...ma un conto è dire che sono comodi, un altro è promettere miracoli...
Se fosse vero che fanno sparire il mal di schiena sarei contento di "abbassarmi" (perchè visti così mi fanno a dir poco schifo) a comprarli...ma dubito fortemente che potrei risolvere così tanto facilmente i problemi alla schiena che mi tiro avanti già da un po', e che rendono così tanto felice (economicamente) il mio buon vecchio (e sadico, visto che prova piacere a "torturarmi" nelle sedute Laughing )fisioterapista...
Mi sembra molto una trovata pubblicitaria come tante altre, che vengono spesso accompagnate dal favore di vari VIP (chissà perchè...)...
E poi bastassero ste due cose a modellare gambe e glutei...mah...mi sbaglierò... Rolling Eyes
avatar
Badboy

Numero di messaggi : 114
Data d'iscrizione : 09.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: FitFlop - articolo da La Stampa

Messaggio  lucignolo il Lun Mag 19 2008, 20:02

alex65 ha scritto:....i sandali compirebbero miracoli solo perché riproducono lo stesso effetto del camminare a piedi nudi....
Stupidaggine detta da chi scalzo non c'è mai andato.
Certo, piuttosto delle scarpe....! Già ora, in questi giorni di pioggia e di freddo (ma avrò caldo solo io?), mi chiedono continuamente come faccio a camminare con sandali apertissimi........mi sono preso una bella fregatura. Smile
Se va avanti così rischio di diventare un'integrale.....lavoro a parte, purtroppo.l
alex65 ha scritto:l’antico sistema di trasporto per il quale il nostro corpo è stato progettato.
Non vi sembra strano, a parte l'interesse economico, questo continuo sottolineare la naturalità del camminare scalzi? Non ricordo che ciò avvenisse qualche anno fa.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: FitFlop - articolo da La Stampa

Messaggio  bfpaul il Lun Mag 19 2008, 20:14

alex65 ha scritto:Segnalo quest'articolo.
Ha degli aspetti interessanti come quando dice "Essenzialmente, i sandali compirebbero miracoli solo perché riproducono lo stesso effetto del camminare a piedi nudi, l’antico sistema di trasporto per il quale il nostro corpo è stato progettato."

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/moda/grubrica.asp?ID_blog=59&ID_articolo=602&ID_sezione=273&sezione=News
Con tutto il rispetto: mi sembrano una cavolata!
I due ingegneri biomeccanici ci avranno studiato su chissà quanto ed io me ne esco con una affermazione senza prove ...
A pensarci bene, però: neppure loro hanno prodotto prove, o almeno non sono state riportate su La Stampa.
Invece viene dato risalto al fatto che alcune celebrità le hanno acquistate. Beh, complimenti per il successo, per il momento mi pare solo pubblicità; lieto di ricredermi se vedrò prove convincenti.
Però, ancora lasciatemi dire: ma perchè tanto accanimento se i nostri piedi vanno benissimo senza nessuna scarpa? Per non farsi male immagino perchè anche dal punto di visto estetico un piede nudo è molto megli di un piede infilato in certe calzature, biomeccaniche o no!

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: FitFlop - articolo da La Stampa

Messaggio  Andrea Grasselli il Mar Mag 20 2008, 00:16

Spyro ha scritto:Secondo me, nessuna calzatura può riprodurre lo stesso effetto dei piedi nudi, nemmeno la più aperta e leggera! C'è sempre la suola artificiale che separa la pianta del piede dal terreno!
ciao spyro,
sono d'accordo con te.
è ciò che ripeto sempre alle persone che mi chiedono informazioni: con una suola che separa i piedi dal terreno, la risposta sensoriale della pianta dei piedi è identica ad ogni passo. invece a piedi nudi la risposta sensoriale cambia ad ogni passo.
è un picccolo ragionamento semplice ed efficace: le persone capiscono e sono d'accordo con me.
un saluto.
andrea
avatar
Andrea Grasselli

Numero di messaggi : 388
Età : 51
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: FitFlop - articolo da La Stampa

Messaggio  alex65 il Mar Mag 20 2008, 09:41

Eppure quando ho letto l'articolo l'ho visto positivamente. E' straovvio che una calzatura non potra' mai essere come l'andare scalzi e non ho apprezzato l'articolo perche' sono piaciute le Fitfop (o come si chiamano). Ma non e' questo il punto.

Normalmente gli articoli sono del tono "tornano di moda i tacchi altri 20 cm pre andare in spiaggia" oppure "picopallino-stilita punta sulle zeppe e zatteroni da mare".

Vedere che, per una volta, la scelta della calzatura e' basata non tanto sulla moda ma sull'aspetto salutare mi e' sembrato un passo in avanti. Una frase del tipo "Essenzialmente, i sandali compirebbero miracoli solo perché riproducono lo stesso effetto del camminare a piedi nudi, l’antico sistema di trasporto per il quale il nostro corpo è stato progettato" non mi sembra di averla mai letta in un articolo che parla articoli di moda (anche se in questo caso la frase e' usata per promuovere calzature). Ed i miracoli di cui parla sono quelli che diciamo sempre noi, benefici per la schiena etc..

Insomma, a me sembra di vedere un bicchiere mezzo pieno... (e non datemi del beone)
avatar
alex65

Numero di messaggi : 303
Età : 52
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: FitFlop - articolo da La Stampa

Messaggio  contessa scalza il Mar Mag 20 2008, 11:51

Ti comprendo in un certo senso, ma personalmente penso che per un Nato Scalzo, che ben conosce o ha riscoperto in anni di esperienza personale " l’antico sistema di trasporto per il quale il nostro corpo è stato progettato" e i suoi benefici, sia pressochè impossibile cadere nell'illusione di cui si è liberato, e quindi non può vedere un bicchiere mezzo pieno in un bicchere che non è nemmeno mezzo vuoto perchè per lui, il bicchiere stesso è illusione.

Penso inoltre che difficilmente leggerà poi un articolo simile se non come qui perchè segnalato. Sarà per lui impossibile inoltre, ignorare il sottointeso messaggio di vendita e quindi non abboccherà nemmeno nell'illusione di vederci un qualcosa a suo favore, se i produttori di calzature come mezzo di vendita paragonano i loro prodotti alla sua reale e naturale esperienza 'scalza'.

Al massimo potrebbe vederci un miglioramento generale del settore nel tentativo di adattarsi a soddisfare un esigenza che pian piano nelle nostre società diventa sempre più forte, e cioè quella di ritornare a uno stile di vita meno artificiale e più indirizzato ai reali bisogni dell'uomo. Ma anche questa è un illusione perchè se così realmente fosse, sicuramente non lo sapremmo da loro ma lo noteremmo invece, fra le altre cose, dai tanti piedi scalzi che improvvisamente compaiono ovunque.

Il fatto che questi pochi 'piedi scalzi' in giro per il mondo invece, anche se pochi, continuino a perdurare e ad apparire qua e là, ad essere visti a farlo con piacere e benefici, da soli o in gruppo, in città o nella natura, ispira molti che potrebbero scegliere un giorno di provare e questa non è sicuramente una buona prospettiva per i fabbricanti di calzature che quindi cercano di prevenire questo bisogno che potrebbe nascere, offerendo una soluzione che ci assomiglia senza però lasciarci rompere le catene dela dipendenza della approvazione di MAMMA sistema.

Sicuramente buone, comode calzature (sandali o calzature con speciali protezioni e sostegni ortopedici), pensate e prodotte con materiali naturali e non trattati chimicamente, sono una buona cosa per chi non può per qualche ragione fare altrimenti, quindi in ogni modo è bene che vengano fatte ricerche e ci siano produttori di calzature che producano sotto questi criteri, ma flip flop e simili non riesco a farli rientrare fra tali calzature.

Ciao
C.S.
avatar
contessa scalza

Numero di messaggi : 853
Età : 53
Data d'iscrizione : 03.01.08

http://www.calmart.nl

Tornare in alto Andare in basso

Re: FitFlop - articolo da La Stampa

Messaggio  alex65 il Mer Mag 21 2008, 14:34

Accidenti... mi vedo in netta minoranza. Probabilmente non mi sono spiegato al meglio e ci riprovo.

Ben lungi da me l'idea di considerare le FlipFlop un surrogato dello scalzismo. Ci mancherebbe altro ...sono pure fresco di tessera (#26 !)
Ma io non volevo dire che erano delle belle scarpe che consigliavo a tutti. Ne' discutere di moda e consumismo (... e sono fresco di rinnovo della mia tessera naturista).

Semplicemente segnavo che qualcuno parlava di salute del corpo legata alla corretta postura del piede. Se anche con il solo fine commerciale, meglio cosi' piuttosto che niente..... o no?
Ecco qui forse abbiamo idee diverse, secondo alcuni (tutti) di voi ... no.
Secondo me si tratta di un episodio, per quel che vale, positivo
avatar
alex65

Numero di messaggi : 303
Età : 52
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: FitFlop - articolo da La Stampa

Messaggio  contessa scalza il Mer Mag 21 2008, 17:01

alex65 ha scritto:
Semplicemente segnavo che qualcuno parlava di salute del corpo legata alla corretta postura del piede. Se anche con il solo fine commerciale, meglio cosi' piuttosto che niente..... o no?
Ecco qui forse abbiamo idee diverse, secondo alcuni (tutti) di voi ... no.
Secondo me si tratta di un episodio, per quel che vale, positivo

YUP!!!
Se a te questo ha fatto una buona impressione e nel leggerlo senti confermate le tue opinioni a riguardo, sicuramente per te ha quel valore e quindi io questo lo rispetto.

Le differenze di opinioni e vedute spesso sono date dalla differenza di età e dalle diverse esperienze di ognuno, con il tempo poi queste stesse si modificano o cambiano completamente, e a volte si riunificano con quelle che erano prima contrarie... a volte invece... NO!. Very Happy
Sicuro è che ognuno trova lo spunto e ispirazione a modo suo, e un articolo di un giornale che presenta delle Flip Flop può anche ispirare qualcuno a leggerci invece solo il messaggio salutare fra le righe, e a tralasciare il messaggio pubblicitario, o come hai fatto tu, trovare che in ogni modo sia bene che questo aspetto venga incluso. Why not???

Le vie della consapevolezza scalza sono infinite e in fondo è uguale come uno ci arrivi, basta che alla fine la sua strada la trovi. Very Happy

C.S.
avatar
contessa scalza

Numero di messaggi : 853
Età : 53
Data d'iscrizione : 03.01.08

http://www.calmart.nl

Tornare in alto Andare in basso

Re: FitFlop - articolo da La Stampa

Messaggio  lucignolo il Mer Mag 21 2008, 21:07

contessa scalza ha scritto:........potrebbe vederci un miglioramento generale del settore nel tentativo di adattarsi a soddisfare un esigenza che pian piano nelle nostre società diventa sempre più forte, e cioè quella di ritornare a uno stile di vita meno artificiale e più indirizzato ai reali bisogni dell'uomo. Ma anche questa è un illusione perchè se così realmente fosse, sicuramente non lo sapremmo da loro ma lo noteremmo invece, fra le altre cose, dai tanti piedi scalzi che improvvisamente compaiono ovunque.
Non è un'illusione, è una spinta forte che si scontra contro uno scoglio possente, quello del consenso sociale che sancisce la nostra appartenenza al branco o meno.
Anche noi facciamo branco.
Allora chi ha ragione? Il lupo solitario novello Don Chisciotte o il piccolo gruppo propositivo ed alternativo?
Non è facile giudicare, ma la gente comune, alla lunga, ha un fiuto infallibile.
Il problema è che ci troviamo nella posizione di rimuovere ostacoli psicologici pesantissimi, con il ruolo di pionieri del settore, facendo cose che nessuno ha fatto prima in un contesto sociale che mira all'uniformità assoluta.
È chiaro che se noi barefooters stessi ci facciamo tanti problemi a camminare a piedi nudi figuriamoci gli altri.
Morale della favola: il desiderio di camminare scalzi è un seme insito in tantissime persone, il problema vero è uscire dai ranghi e dichiarare la propria "diversità".
Il nostro ruolo è quello di far vedere e rivedere che si può, provocando una sorta di mitridatismo sociale; è quel fenomeno che a volte induce la gente a chiederti: "Perché oggi cammini con le scarpe?".
contessa scalza ha scritto:Il fatto che questi pochi 'piedi scalzi' in giro per il mondo invece, anche se pochi, continuino a perdurare e ad apparire qua e là, ad essere visti a farlo con piacere e benefici, da soli o in gruppo, in città o nella natura, ispira molti che potrebbero scegliere un giorno di provare e questa non è sicuramente una buona prospettiva per i fabbricanti di calzature che quindi cercano di prevenire questo bisogno che potrebbe nascere, offerendo una soluzione che ci assomiglia senza però lasciarci rompere le catene dela dipendenza della approvazione di MAMMA sistema.
I fabbricanti di calzature, potenti come sono, non si muoverebbero di certo, se non di fronte ad una tangibile minaccia.
Qual'é la tendenza futura? Non credo ad una esplosione di gente che va scalza per le strade, senza trascurare il fatto che noi stessi, per esigenze sociali, spesso le usiamo.
A mio avviso, dunque, non si tratta di prevenzione.
Credo, piuttosto, che alle lobby calzaturiere convenga di più navigare sull'onda piu o meno strisciante di entusiasmo di chi ribadisce il beneficio fisico della camminata a piedi nudi, ergendosi. da un lato, a falsi paladini della salute pubblica, dall'altro consolidando il loro strapotere sul mercato.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: FitFlop - articolo da La Stampa

Messaggio  contessa scalza il Gio Mag 22 2008, 15:50

Non è un'illusione, è una spinta forte che si scontra contro uno scoglio possente, quello del consenso sociale che sancisce la nostra appartenenza al branco o meno.
Anche noi facciamo branco.

Si e no. Noi possiamo fare branco, ma ci riserviamo cmq la propria autonomia anche senza consenso.

Allora chi ha ragione? Il lupo solitario novello Don Chisciotte o il piccolo gruppo propositivo ed alternativo?

Direi che entrambi al momento siano necessari.

Non è facile giudicare, ma la gente comune, alla lunga, ha un fiuto infallibile.

Doppio appunto. Non è facile giudicare, e forse non veramente necessario farlo.
La gente comune mantiene il suo fiuto infallibile, e quindi noi non abbiamo di che preoccuparci... .

Il problema è che ci troviamo nella posizione di rimuovere ostacoli psicologici pesantissimi, con il ruolo di pionieri del settore, facendo cose che nessuno ha fatto prima in un contesto sociale che mira all'uniformità assoluta.

L'istinto e fiuto, sopra, ricordi... infallibile???
E poi chi è il sociale che mira all'uniformità assoluta? Non siamo forse NOI stessi il sociale, quindi 'quel' sociale? Non siamo noi e i nostri fratelli, sorelle, zie, amici, parenti, conoscenti, compagni di feste e di parrocchia e via dicendo, quel sociale????
E non è forse la paura del diverso, dello sconosciuto, dello straniero o del tipo strano che va in giro scalzo, insieme alla paura di perdere (nel con-dividere) abitudini e privilegi ottenuti, che ci fa richiedere una conformità e uniformità assoluta????

È chiaro che se noi barefooters stessi ci facciamo tanti problemi a camminare a piedi nudi figuriamoci gli altri.
Morale della favola: il desiderio di camminare scalzi è un seme insito in tantissime persone, il problema vero è uscire dai ranghi e dichiarare la propria "diversità".

Qui ti contraddico perchè non vedo una "diversità" sociale nel camminare scalzo o usare i pattini, o lo skateboard o andare in bici o cita quel che vuoi.... io non ci vedo una diversità, più di una scelta di un metodo e mezzo di movimento fra i molti conosciuti e usati dall'uomo. E penso che questo sia anche proprio una insita ribellione di ogni nato scalzo di non voler essere considerato un 'diverso' per questo. Ognuno lo può fare se lo vuole, mica ti fa diverso solo perchè lo fai di più e con più piacere di altri.

Il nostro ruolo è quello di far vedere e rivedere che si può, provocando una sorta di mitridatismo sociale; è quel fenomeno che a volte induce la gente a chiederti: "Perché oggi cammini con le scarpe?".

Perchè non faccio di nulla un dogma assoluto. Camminare scalzo è un piacere e quando non è possibile farlo, non mi costringo a farlo. Mica andare scalzi elimina il senno no?

I fabbricanti di calzature, potenti come sono, non si muoverebbero di certo, se non di fronte ad una tangibile minaccia.
Qual'é la tendenza futura?

Questa è la loro domanda ossessione, per essere i primi o unici nel mercato ad offrire le cose più richieste del 'momentum'. Il compito di un designer è proprio quello: cogliere in culla le tendenze future. Per questo parlavo di prevenzione ma era meglio dire sfruttare una tendenza.
Prevenzione la intendevo più nel senso che se uno abituato con le scarpe e incasintato con la sua immagine nel lavoro (come la maggior parte), ha visto e vede in giro bf, poi legge l'articolo giornalistico e pensa: - ah bè questa può essere quella soluzione a mezza via per me... - prevenendo quindi che invece ci provi direttamente scalzo e si accorga del bicchiere finto, in quel caso parlavo di prevenire a dei bisogni delle masse che potrebbero insorgere dall'esposizione alla nostra veduta.

Non credo ad una esplosione di gente che va scalza per le strade, senza trascurare il fatto che noi stessi, per esigenze sociali, spesso le usiamo.
A mio avviso, dunque, non si tratta di prevenzione.

Difatti non è così contagioso come sembra andare scalzi, anche perchè non è una malattia, ma un fenomeno naturale prima e un bisogno di ritorno al meno artificiale oggi.

Credo, piuttosto, che alle lobby calzaturiere convenga di più navigare sull'onda piu o meno strisciante di entusiasmo di chi ribadisce il beneficio fisico della camminata a piedi nudi, ergendosi. da un lato, a falsi paladini della salute pubblica, dall'altro consolidando il loro strapotere sul mercato.

Bè logico no?

Ciao

C.S.
avatar
contessa scalza

Numero di messaggi : 853
Età : 53
Data d'iscrizione : 03.01.08

http://www.calmart.nl

Tornare in alto Andare in basso

Re: FitFlop - articolo da La Stampa

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum