Mi preparo al peggio... (i centri commerciali?)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Mi preparo al peggio... (i centri commerciali?)

Messaggio  Angelo il Dom Mar 18 2012, 07:42

Dopo un "lungo" periodo di inattivita` i miei piedi si apprestano ad affrontare nuove avventure presso i centri commerciali, a mio avviso fra i luoghi piu` godibili in merito al fatto che solitamente nei locali la pavimentazione e` molto omogenea con presenza limitata se non nulla di fughe, ma il motivo principale che a mio avviso rende i centri commerciali e gli ampi supermercati fra i migliori posti da frequentare scalzi e` il fatto che bisogna sempre girare come delle trottole a cercare qualcosa nella lista della spesa e che non si riesce a trovare e questo stanca molto quando i piedi sono costretti ad al ridotto movimenti dentro le "protesi scarparie" Razz invece scalzi, si possono percorrere KM senza avvertire affaticamernti alle caviglie e polpacci.

Peccato pero` che troppo spesso posti come questi sono "frequentati" dalle cosiddette guardie di sicurezza che sempre annoiate dalla sedentarieta` che caratterizza la loro mansione, sono alla ricerca di diversivi per sentirsi almeno in qualche occasione utili. Per anni mi sono chiesto quali potessero essere le argomentazioni per controbatterli e metterli a tacere, questa mattina mi sono svegliato con un ragionamento che vorrei provare.

Nei centri commerciali dotati di scale mobili sono solitamente presenti cartelli che vietano l'uso a piedi nudi ma limitatamente all'uso delle scale mobili per le quali esiste infatti sempre un'alternativa a scale tradizionali. All'ingresso principale dei centri commerciali esistono anche altri cartelli con la raffigurazione di vari divieti come ad esempio quello del divieto di fare fotografie che effetivamente sussiste in tutti i locali della galleria (non solo nel punto vendita iper-market) , ma allora, se la sussistenza di tali divieti e` gia` ripartita il sedicente "incaricato alla sicurezza" dovra` fornirmi valide motivazioni al fatto che sarebbe vietato circolare per i locali dei centri commerciali a piedi nudi altrimenti, perseverero` a ribadire il mio diritto sino a quando non riusciranno a concordare con la sede centrale di coordinamento un ufficiale divieto evidenziato sin dalla porta principale d'ingresso come quello delle fotografie.

Stesso discorso dovrebbe valere per qualsiasi altro locale di galleria espositiva dove sono presenti all'ingresso avvisi di divieto solitamente ben rintracciabili a partire da quello delle fotografie che e` il piu` frequente

In mancanza di questo divieto esposto riterro` ogni altro divieto proferitomi verbalmente dell'atteddo alla sicurezza un abuso di potere nei miei confronti con l'aggravante di discriminazione personale nei confronti di una persona che ha i piedi nudi ovvero, e qui forse divago in una digressione generica non strettamenete riferibile ai centri commerciali, se per qualcuno fosse sintomo di non decoro andare a piedi nudi allora costui dovrebbe ritenere che sarebbe un abbigliamento non decoroso anche quello dei clochard e chi elemosina per le strade troviamo anche a piedi nudi. A costoro sarebbe fatto divieto di entrare nelle gallerie dei centri commerciali? Bel dilemma etico! Anche in questo caso conto di mettere il "guardiano" ai ferri corti nel mantenere le sue giustificate motivazioni. Siamo perfettamente daccordo che il decoro e la pubblica decenza in qualche maniera sussistono ma limitatamente alla possibilita` del reato di atti osceni in luogo pubblico ovvero, esplicite nudita` di parti intime o genitali che rientrano nella casistica di questo reato che sappiamo, valere pari pari senza alcun esonero per le localita` balneari dove andare scalzi e` un must piu` che una opportunita`. Ma, argomentando in questa maniera rischio di mettere nella bocca del "contestatore" l'affermazione: "ma allora dovremmo poter consentire l'ingresso in costume da bagno?".

Risposta: ma io non sono vestito in costume da bagno, l'impatto visivo di nudita` ai piedi e` molto simile a quello di indossare delle infradito minimali o semi-trasparenti. Se il vostro scrupolo fosse indotto dalla visione della nudita` allora dovrebbe creare disagio chi si presenta con le infradito da spiaggia o da piscina ma invece in tali casi nessun problema."

Infatti, nessun problema nei confronti di chi entrasse in centro commerciale con scarpe brutte e rotte, ma come mi e` stato direttamente riferito da uno di loro guardiani alla sicurezza e` la assenza di una suola che costituisce il problema.

non mi illudo ma ci provero`...


Angelo

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 02.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi preparo al peggio... (i centri commerciali?)

Messaggio  Rei il Dom Mar 18 2012, 09:04

Domanda: ma ti è già successo che ti fermassero in un centro commerciale?
Se sì, fai bene a partire agguerrito.
Se no, fai bene a partire preparato, ma probabilmente non ne avrai bisogno.
In ogni caso, non avvicinarti ad una guardia o altra persona per chiedere se è permesso o no: entra sicuro e basta.
Sarà eventualmente il potenziale rompiscalzi che dovrà valutare se venirti a rompere le scatole o meno: se l'iniziativa è sua, sarà più facile rintuzzare il suo attacco.
Comunque, a parte un episodio in un Auchan toscano, in questo forum non sono stati postati altri episodi di divieti in un centro commerciale.
Nel mio piccolo, ho personalmente testato praticamente tutti i centri commerciali di Roma (e non sono pochi), compresi due Auchan, senza mai avere alcun problema.

Se, invece, a te è già successo, raccontacelo.

Comunque, nel caso trovassi un rompiscalzi, ricorda questi punti fissi:
1) non esiste un regolamento che vieti di entrare scalzi, quindi il rompiscalzi (del quale ti consiglio, come minaccia, di segnarti il nome) compie un arbitrio molestando un cliente pagante.
2) Non sei tu che devi giustificare il tuo scalzismo, ma lui il suo molestarti: far parlare lui lo porta a fregarsi da solo. Ripeto: non devi MAI giustificare il tuo scalzismo, che è un abbigliamento legale, esattamente come non devi giustificarti se indossi (o non indossi) una giacca a vento o un maglione. È il rompiscalzi che deve giustificare perché vuole proibire arbitrariamente ed illegalmente un abbigliamento legale quanto (non) indossare una giacca a vento o un maglione.
3) se il rompiscalzi insiste, fai chiamare il suo (futuro ex) capo.
4) Tra un cliente che spende soldi ed un dipendente che ruba lo stipendio importunando il suddetto cliente (sempre che non cominci a giustificarsi per il suo scalzismo) invece di fare il suo lavoro, secondo te a chi da ragione uno messo lì per far guadagnare soldi al centro commerciale?
5) Se invece di puntare sul fatto che il rompiscalzi ti sta proibendo una cosa non proibita, ti metti a discutere sulla liceità o meno dello stare scalzi, allora permetti che le opinioni o le fobie personali entrino nel giudizio, accettando che l'opinione personale di un rompiscalzi prevalga sulle regole ed i diritti delle persone.

Quanto al divieto di usare le scale mobili scalzi, non è un arbitrio dei centri commerciali, ma una legge di Stato a cui tutti si devono adeguare, pena una multa.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2482
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi preparo al peggio... (i centri commerciali?)

Messaggio  Angelo il Dom Mar 18 2012, 09:38

Si` mi e` gia` successo, e su entrambi gli unici due centri commerciali che si trovano nel circondario della piccola cittadina dove vivo (e sara` la mentalita` ristretta delle piccole citta` a favorire certe discriminazioni)

Nel frattempo qui se n'e` aperto un terzo in centro citta` che sino ad ora non ha avuto la guardia. Da quando l'hanno messa mi sono accorto la settimana scorsa, mio esordio al barefooting dopo quasi due anni di pausa, che ad un certo punto dopo che sono entrato io la guardia ha iniziato senza sosta a girare e guardarsi intorno come se cercarse qualcosa o qualcuno... devo ritenermi paranoico se pensassi che stava cercando me? Prima che entrassi era infatti ferma a piantonare l'ingresso.

Infatti, per le mie precedenti esperienze posso dirti che solitamente le guardie non prendono l'iniziativa autonomamente ma non appena qualcuno dei loro colleghi, solitamente i commessi addetti ai reparti mi notano e che inevitabilmente incrocio. Costoro quando mi vedono fanno finta di non vedere e per la loro mansione non sono tenuti a prendere iniziative nei confronti di clienti sospetti ma mi accorgo che dopo sia avvicinano alla guardia e mi segnalano ed essa si sente tenuta ad intervenire, e` cosi` che ha funzionato sino ad ora con me.

Devo poi puntualizzare che di guardie ne esistono di due tipi, quelle che sono lavoratori dipendenti del centro commerciale ed altre che sono dipendenti di agenzie di sicurezza cui i centri commerciali appaltano il compito quindi poi la "minaccia" di riferire al direttore del centro commerciale io la eviterei. Daccordo che la tipologia si distingue chiaramente dalla divisa e distintivo ma ho i miei dubbi che tirare in ballo anche il direttore ed eventuale altro personale dipendente del CC aiuti tanto e` che la miccia di discriminare i barefooter parte proprio dal personale stesso del CC.

Io vorrei essere concreto e quadrato ad affrontare questa vicenda: ci sono i divieti (sappiamo che non ci sono) quindi focalizzare la contestazione su di questo, indipendentemente se chi mi contesta sia la guardia o il direttore. Casomai... che sia la guardia stessa a convocare il direttore per sapere come deve gestire questi casi non io.

Angelo

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 02.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi preparo al peggio... (i centri commerciali?)

Messaggio  Rei il Dom Mar 18 2012, 10:17

Angelo ha scritto:...a "minaccia" di riferire al direttore del centro commerciale io la eviterei. Daccordo che la tipologia si distingue chiaramente dalla divisa e distintivo ma ho i miei dubbi che tirare in ballo anche il direttore ed eventuale altro personale dipendente del CC aiuti tanto e` che la miccia di discriminare i barefooter parte proprio dal personale stesso del CC.

Io vorrei essere concreto e quadrato ad affrontare questa vicenda: ci sono i divieti (sappiamo che non ci sono) quindi focalizzare la contestazione su di questo, indipendentemente se chi mi contesta sia la guardia o il direttore. Casomai... che sia la guardia stessa a convocare il direttore per sapere come deve gestire questi casi non io.
Parlo per esperienza personale: devi essere tu a chiamare il direttore, la guardia non lo farà mai di sua iniziativa.
Comunque, da come lo descrivi, il tuo comportamento è quello di uno che si sente a disagio, che è convinto di fare qualcosa di proibito.
Comportati come se ti impedissero di entrare perché NON indossi un cappotto blu: è nel tuo diritto NON indossare un cappotto blu, non esiste nessun regolamento che imponga di indossare un cappotto blu e se te lo vogliono imporre devono giustificare loro l'arbitrio di importi il cappotto blu.
(Ma non è la stessa cosa! Sì lo è, se la guardi dalla prospettiva della tutela dei tuoi diritti e non da quella di sentirti a disagio perché fai una cosa diversa dagli altri, benché legale.)

Un'altra tattica è questa: spesso le guardie ti fermano perché in effetti non sanno se è proibito o no ed hanno paura di essere rimproverate se ti fanno circolare scalzo.
Allora, sorridendo o facendo lo sguardo duro, dipende dalla situazione, assumi un atteggiamento sicuro di sé ed afferma: "Guardi che non è proibito, ho controllato, e poi sono già stato qui e non mi hanno mai detto nulla."
Ok, l'ultima è una bugia, ma la guardia, sentendo che chi l'ha preceduto ti ha lasciato andare, si sentirà rassicurata e non farà più obbiezioni.
(A meno che non abbia l'intelligenza di una zucchina bollita e l'ostinazione ottusa che si accompagna sempre a quel tipo di intelligenza)
Mi è capitato, dopo aver rassicurato una guardia, aggiungendo che so perfettamente che non si possono usare le scale mobili, di chiacchierare piacevolmente con lui, parlandogli dei vantaggi dello scalzismo, del forum, del sito e del club. A volte mostro anche la tessera.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2482
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi preparo al peggio... (i centri commerciali?)

Messaggio  lucignolo il Gio Mar 29 2012, 22:16

Non sempre do ragione a Rei, perché quando hai a che fare con un imbecille convinto (e magari è solo in buona fede) come qualche burocrate di Grandi Navi Veloci, che le persone civili (ed educate, ovviamente) non vanno scalze (testuali parole) risulta davvero difficile, se non impossibile dialogare in modo razionale.
Però condivido che un atteggiamento deciso rappresenti il 90% della vittoria.
Quando io e mia moglie varcammo le soglie vaticane, un giovane sorvegliante bloccò la mia dolce metà con il classico non si può.
Per un miracolo subitaneo ed irripetibile, dato che mi considero più pecora che leone (e di ciò mi vergogno e mi frusto costantemente ogni giorno), pronunciai un perché? così perentorio ed inaspettato che la guardia barcollò sotto il peso della mia domanda.
Visitammo il Vaticano scalzi e senza alcuna opposizione, a parte i musei, impraticabili per una coda illimitata ed ai quali dubito molto che avremmo avuto accesso senza le tanto decorose calzature.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 62
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

scalzi nei centri commerciali

Messaggio  brunetto il Ven Apr 20 2012, 14:30

Ciao a tutti,
a me è successo in questa settimana di essere contestato, all'ipermercato Malatesta di Rimini... Devo dire che per motivi di acquisto sono stato ben due volte all'accoglienza per dei prezzi sbagliati su certi articoli ( ex. offerte). Il commesso di una certa corsia mi ha visto non calzato e sicuramente ha avvisato l'accoglienza... alla fine avevo chiarito i miei dubbi su certi prezzi sbagliati e stavo per uscire dall'ipermercato ( non dal centro commerciale) quando 2 donne dell'accoglienza mi hanno contestato il fatto che ero scalzo. Ho dato loro poca importanza e ho detto che vengo spesso sia solo che con la mia compagna sempre scalzo e che nella stagione estiva (siamo vicino al mare) ci sono molte persone scalze...ho chiesto di chiamare un responsabile; hanno cercato per quasi 5 minuti di cercare qualcuno per telefono da fare venire lì all'accoglienza; poi ad un certo punto io mi sono rotto le palle di aspettare e ho detto loro: " signore mie, io devo andare non posso mica stare qui tutto il giorno" . La prossima volta chiariremo meglio con più tempo a disposizione.
Poi a casa ho mandato una mail all'ipermercato ( direzione ) con copia alla segreteria nel ns/club. Sono passati diversi giorni ma no si sono neppure degnati di rispondere questi str..........
sicuramente l'addetto a quella corsia, al quale avevo detto che i prezzi erano tutti sbagliati , che non corrispondevano a quell'articolo, ma ad un altro, se l'è legata al dito ed ha voluto prendersi una rivincita. Vorrei scrivere sul furum la mail che ho spedito lora ma non so come si fa..la manderò per conoscenza al Presidente, se mi scrivete una mail a: xxxxxxxxxxxxx ve la mando e magari qualcuno la riesce a mettere sul forum ciao a tutti brunetto
avatar
brunetto

Numero di messaggi : 46
Età : 64
Data d'iscrizione : 01.10.10

Tornare in alto Andare in basso

scalzi nei centri commerciali

Messaggio  brunetto il Ven Apr 20 2012, 14:49

Rettifico, l'errore fatto nello scrivere in fretta:
si tratta dell'iper rubicone di savignano e non del malatesta di rimini dove tutti mi conoscono e non mi hanno mai detto nulla. leggendo i vari post note quello dei Rei che dice che sulle scale mobili c'è una legge di Stato che vieta di salire scalzi.
non lo sapevo, io ci salgo sempre su e giù e non mi hanno mai detto nulla.
sapete di più di questa legge di stato sulle scale mobili sclazi.??
grazie
bru
avatar
brunetto

Numero di messaggi : 46
Età : 64
Data d'iscrizione : 01.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi preparo al peggio... (i centri commerciali?)

Messaggio  bfpaul il Ven Apr 20 2012, 20:35

brunetto ha scritto:Ciao a tutti,
a me è successo in questa settimana di essere contestato, all'ipermercato Malatesta di Rimini... Devo dire che per motivi di acquisto sono stato ben due volte all'accoglienza per dei prezzi sbagliati su certi articoli ( ex. offerte). Il commesso di una certa corsia mi ha visto non calzato e sicuramente ha avvisato l'accoglienza... alla fine avevo chiarito i miei dubbi su certi prezzi sbagliati e stavo per uscire dall'ipermercato ( non dal centro commerciale) quando 2 donne dell'accoglienza mi hanno contestato il fatto che ero scalzo. Ho dato loro poca importanza e ho detto che vengo spesso sia solo che con la mia compagna sempre scalzo e che nella stagione estiva (siamo vicino al mare) ci sono molte persone scalze...ho chiesto di chiamare un responsabile; hanno cercato per quasi 5 minuti di cercare qualcuno per telefono da fare venire lì all'accoglienza; poi ad un certo punto io mi sono rotto le palle di aspettare e ho detto loro: " signore mie, io devo andare non posso mica stare qui tutto il giorno" . La prossima volta chiariremo meglio con più tempo a disposizione.
Poi a casa ho mandato una mail all'ipermercato ( direzione ) con copia alla segreteria nel ns/club. Sono passati diversi giorni ma no si sono neppure degnati di rispondere questi str..........
sicuramente l'addetto a quella corsia, al quale avevo detto che i prezzi erano tutti sbagliati , che non corrispondevano a quell'articolo, ma ad un altro, se l'è legata al dito ed ha voluto prendersi una rivincita. Vorrei scrivere sul furum la mail che ho spedito lora ma non so come si fa..la manderò per conoscenza al Presidente, se mi scrivete una mail a: xxxxxxxxxxxxx ve la mando e magari qualcuno la riesce a mettere sul forum ciao a tutti brunetto
Ciao Bruno,per motivi di prudenza cancello il tuo indirizzo email dal Forum, chi vuole averlo può scrivere a : segreteria@nati-scalzi.org e col tuo permesso potrà averla.
Quanto a ciò che hai scritto, se vuoi posso provvedere io stesso.

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2860
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi preparo al peggio... (i centri commerciali?)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum