Piacevole passeggiata sottozero

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Piacevole passeggiata sottozero

Messaggio  Marco53 il Gio Gen 17 2013, 14:01

Sono un torinese abbastanza bugianén, cioé non si muove molto per cercare di incontrare gli altri scalzi nei posti che di tanto in tanto vengono proposti. L'età, la famiglia, gli hobby (hobbit? Very Happy ), gli impegni anche nel volontariato e soprattutto il lavoro mi obbligano a centellinare ogni minuto disponibile. Ma ieri sera ho potuto incontrare l'amico romano Giuseppe (Cyberteam) venuto lui a Torino per lavoro. Una occasione sarebbe potuta capitare anche con Lucignolo che venne a Torino tempo fa con altri piediscalzi, ma in quella occasione io ero fuori città, Crying or Very sad che peccato !!!
Punto d'incontro la centralissima Piazza Castello, dove lo trovo già a piedi nudi intento a scattare foto notturne. Io avevo fatto scalzo il tragitto fin quasi a lì, poi, chissà perché, avevo rimesso le scarpe, perché non sapevo come si sarebbe presentato lui. Che sciocco ! Ma naturalmente scalzo !!!
E allora subito via le scarpe anche io.
Ieri nevicava in quasi tutta l'Italia del centro-nord ma a Torino (dove le previsioni raramente azzeccano) abbiamo avuto una giornata splendida e con una temperatura accettabile. Ma il sereno porta un forte abbassamento della temperatura e alle 21.00 la piazza era già sullo zero gradi o probabilmente anche sotto. E noi ci siamo messi a camminare tranquillamente facendo le reciproche presentazioni.
PRIMA LEZIONE - Valida anche per me che dovrei essere una specie di "veterano": basta essere in due e passeggiare chiacchierando del più e del meno (e di foto, in questo caso) per dimenticarsi del mondo, della gente che ci guarda (posto che ci guardi) o se ci commenta alle spalle (sempre che lo faccia davvero).
Giuseppe poi ha iniziato da non moltissimo tempo a camminare scalzo e farlo in inverno quando si è vestiti abbondantemente lo fa sicuramente sentire ancora più strano, e anch'io non sono ancora del tutto libero da questa idea. Passeggiare chiacchierando è invece una sensazione di liberazione molto piacevole, perciò il consiglio è di sfruttare ogni occasione che si ha per andare a spasso con qualcuno. Anche se lui/lei porta le scarpe. Il fatto di essere più concentrati nel discorso aiuta molto a ignorare le solite paure dei commenti altrui... Wink
Dopo un po', però, l'amico romano (abituato a ben alti climi) ha preferito rimettere le scarpe, perché aveva freddo. Embarassed
Qui scatta la SECONDA LEZIONE, valida soprattutto per i principianti...
Aveva freddo perché il suolo era gelato, e ne convengo, ma non aveva freddo ai piedi. Non più di quello che potevo sentire io, allenato o non allenato. Era invece poco coperto sopra... Mi ha confessato che mettersi il giubbotto o il piumino per poi girare scalzo lo imbarazzava troppo, e così è uscito con una doppia felpa, quando invece come minimo ci andava un doppio maglione pale
Io avevo il mio tradizionale Loden alpino, bello "massiccio" e caldo, con sotto un bel maglione, senza dimenticare il cappello.
E non avevo freddo perché i miei piedi, a contatto col suolo gelato riuscivano a "impartire" il giusto riscaldamento al resto del corpo che era comunque ben coperto.
C'é voluta una buona cioccolata calda per riscaldare il nostro amico e dargli l'autonomia per ancora un po' di passeggiata e un paio di foto scalze, ma poi gli ho consigliato di andarsi a mettere al caldo. E ci siamo cordialmente lasciati.
Quindi, giovani barefooter di ogni età, ricordatevi che d'inverno è consigliabile coprirsi bene il busto. Sono convinto che il nostro corpo ce la possa fare anche seminudo, ma perché rischiare, non avendo la tempra di rudi uomini delle caverne?
Saluti ipotermici.
Marco
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 783
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piacevole passeggiata sottozero

Messaggio  Alexey il Gio Gen 17 2013, 19:28

Ciao, ecco un' aticolo interessante in materia termoregolazione:

http://ahcuah.wordpress.com/2012/11/29/ive-got-civd/

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piacevole passeggiata sottozero

Messaggio  lucignolo il Ven Gen 18 2013, 21:46

Marco53 ha scritto:Quindi, giovani barefooter di ogni età, ricordatevi che d'inverno è consigliabile coprirsi bene il busto. Sono convinto che il nostro corpo ce la possa fare anche seminudo, ma perché rischiare, non avendo la tempra di rudi uomini delle caverne?
Saluti ipotermici.
Marco[/color]
Insomma, non esageriamo.
Tutto si può fare, ma il nostro scopo non è quello di abbattere record e nemmeno quello di scoprire il limiti del nostro corpo.
Non che sia vietato, ma credo che la maggior parte di noi aspiri a stare bene.
Vero, coprirsi il busto.
Io lo copro sempre bene, ma quel tanto che basta per non innescare l'insidiosa sudorazione.
Se si suda si disperde molto calore e con maggiore velocità, con il rischio di stressare la nostra capacità di adattamento e quando i limiti vengono superati è più facile mandare in crisi tutto il nostro castello fisiologico, con il pericolo di abbassare le difese immunitarie.
Quindi, la prima osservazione è che abbiamo preso la brutta abitudine di coprirci troppo, di sentirci intorno quel piacevole tepore che, al minimo movimento, ci fa stare troppo caldi.
Prima regola: uscire sentendo leggermente freddo.
Il movimento ci porterà al giusto regime termico.
La testa disperde una grande quantità di calore, perciò la prima cosa che si insegna ai subacquei è di coprirsi il capo; nell'acqua la dispersione termica è circa 25 volte più rapida che nell'aria.
Seconda regola: indossare un cappellino, di pile o di lana, perché, pur non essendo subacquei, il principio è d'oro anche nell'ambiente aereo.
Se rispettate queste due semplici regole, vi garantisco che non sarà difficile camminare a piedi nudi anche nella neve.
Poi c'è l'ìimmagine, l'abbigliamento coerente dettato dai canoni sociali, ma chi se ne frega?
Dove sta scritto che si debbano indossare i doposci con i guanti e con il cappuccio orlato di pelo?
Se badiamo a queste regole cosa pensate di fare: camminare scalzi completamente nudi?
Sono le stesse spirali concettuali che ci impongono un abbigliamento che si completa e si integra in un bel paio di scarpe chiuse.
O rompete questa spirale ed accettate che a piedi nudi si può andare così come si va con le mani nude, oppure il discorso si chiude qui e può continuare solo in un recinto chiuso per naturisti-nudisti e, forse, nemmeno li.
Discorso del tutto generale, eh!
Perché Marco53 resta nell'universo dei grandi barefooter.
Ascoltatelo, 'ché c'è solo da imparare. Wink
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 62
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piacevole passeggiata sottozero

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum