Scarpati bagnati!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Scarpati bagnati!

Messaggio  young_barefooter il Ven Ago 02 2013, 09:16

Dopo gli scarpati in panico, posso raccontarvi degli scarpati bagnati, come da titolo del post.

In pratica durante le vacanze nelle Marche, io e famiglia abbiamo preso un battello turistico che dal porto di Numana segue la costa per mostrare le bellezze del Monte Conero, imponente promontorio quasi a picco sul mare situato appena a sud della città di Ancona.
Ovviamente mi sono presentato all'imbarco scalzo come al solito, mi sembrava la condizione più naturale per un viaggio in barca. E poco dopo ne ho avuto la conferma!

Comunque alla fine ero l'unico scalzo, a parte l'equipaggio dell'imbarcazione.
Il resto dei presenti a bordo era per la maggioranza vestito come per una passeggiata in centro, calzature comprese: donne con eleganti sandali con tacchi o zeppe, uomini con comode scarpe da ginnastica firmate, i più "trasgressivi" in infradito.

Durante l'andata non era consentito muoversi più di tanto in quanto eravamo abbastanza sotto costa e il mare un po' mosso rischiava di sbilanciare lo scafo in caso di repentini spostamenti delle persone sui ponti. Al ritorno invece eravamo più al largo e quindi si poteva girare per la barca per fare foto al paesaggio. Io sono andato in prua dove sono sistemate delle panche per sedersi, e ho fatto diverse foto. Naturalmente ero circondato da eleganti scarpati, ma nessuno sguardo storto, la mia condizione era una volta tanto compatibile con la situazione.

Ad un certo punto ecco apparire uno yatch che procede a velocità sostenuta, più corto della nostra imbarcazione ma di stazza non indifferente. Sto fesso ha intersecato la nostra rotta con un angolo circa 30-40° gradi, passando piuttosto vicino e senza rallentare.  
In pratica ha sollevato una bella onda, il comandante della nostra imbarcazione ha fatto le uniche cose fattibili in quel momento: avvisare con gli altoparlanti di reggersi forte e tenere la rotta di modo da tagliare l'onda e non prenderla di fianco.
Naturalmente il battello ha preso l'onda salendo, poi è ridisceso spanciando forte, e qui viene il bello: sulla prua è arrivata una ondata che ha inzuppato i presenti, nello sconcerto generale. Diverse persone sono rientrate di corsa rischiando di scivolare sul ponte bagnato, altre sono rimaste lì a lagnarsi delle scarpe zuppe.

Io me la ridevo sotto i baffi, l'unica conseguenza per me è stata una piacevole rinfrescata ai piedi!
Gli altri invece non so, che abbiano capito quale è il giusto abbigliamento per andare in barca?

Altro episodio simpatico che è capitato (meno simpatico per chi ne è stata protagonista): una ragazza scendeva una ripida scaletta che conduce al ponte più alto, naturalmente scendendo come da una normale scala, ovvero guardando avanti. Lì invece i gradini sono molto stretti, occorrerebbe girarsi e scendere tenendosi bene sui corrimani laterali. In pratica complici le infradito e la scaletta bagnata per il passaggio degli scarpati-inzuppati ha fatto tutta la scala scivolando col sedere fino a terra...

Saluti marinari scalzi!

P.S: non si offendano gli esperti di navigazione per eventuali castronerie da me scritte, non sono un grande esperto in materia.
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scarpati bagnati!

Messaggio  Spyro il Ven Ago 02 2013, 17:32

Ecco un grande svantaggio dei calzati: avere i piedi bagnati per ore a causa di scarpe e calze zuppe (con rischio di prendersi raffreddori e simili), svantaggio inesistente per gli scalzi...anzi è un vantaggio, visto che si rinfrescano i piedi.
Ricordo che tempo fa, mentre guadavo un fiume con gli amici (per nulla profondo, arrivava appena sopra la caviglia, però largo da guadare) loro non si sono tolti le calzature in quanto:
- a piedi nudi l'acqua è troppo fredda e temevano di prendersi la febbre (era estate)
- a piedi nudi si rischia di scivolare.

Io ovviamente ho guadato scalzo e posso dire che l'acqua era una delizia e con i piedi nudi avevo il vantaggio di aggrapparmi al fondo con le dita, a differenza della liscia suola delle loro scarpe da ginnastica...di gran lunga più pericolosa.

Bah....
avatar
Spyro

Numero di messaggi : 650
Età : 31
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scarpati bagnati!

Messaggio  Alexey il Dom Ago 04 2013, 14:59

young_barefooter ha scritto:
In pratica durante le vacanze nelle Marche, io e famiglia abbiamo preso un battello turistico che dal porto di Numana segue la costa per mostrare le bellezze del Monte Conero, imponente promontorio quasi a picco sul mare situato appena a sud della città di Ancona.
Ovviamente mi sono presentato all'imbarco scalzo come al solito, mi sembrava la condizione più naturale per un viaggio in barca. E poco dopo ne ho avuto la conferma!

Ma caspita, quando ci sei stato? Io sono appena tornato ieri proprio da lì, ero alloggiato a Marcelli di Numana, non ho fatto il giro in barca ma ho visitato tutta la zona, compresa escursione al Conero, visita a Loreto e Recanati, compresa la casa di Leopardi e il colle dell' Infinito, ecc.. ecc... le ciabatte non le ho nemmeno portate... Sono stato dappertutto, ristoranti, locali, ecc... e nemmeno uno sguardo strano, le Marche sono proprio un posto molto rilassato, anche se di "colleghi" non ne ho visti.
Le uniche cose che mi fanno sempre riflettere riguardano i segni nelle chiese : "In chiesa con dignità, no canottiere e shorts", perchè sai, se Dio vede due spalle chissà come si arrabbia, essere come siamo stati concepiti (vuoi da Dio per chi ci crede, vuoi da Madre Natura per gli altri) è proprio un peccato e addirittura una mancanza di dignità... Ma fatemi il piacere, invece i preti pedofili, che vengono solo spostati senza essere condannati, quelli si che portano dignità e decoro...
Scusate lo sfogo, ma quello che non mi piace è l'ipocrisia, ovviamente ci sono moltissime persone stupende nell'ambiente ecclesiastico, ma l'imporre regole che sono solo frutto di un'errata e antinaturale interpretazione dell' uomo e che seguono ideali di reclusione e sottomissione, è una grande ipocrisia da parte di un' ambiente che in alcuni casi tende a proteggere perfino reati penali invece di condannali e denunciarli alle autorità competenti.
La crescita spirituale dovrebbe essere rispetto, libertà e gioia, non sottomissone o costrizione.
Altra cosa che mi fa pensare alla società: sono andato ad una bellissima spiaggia sotto al monte Conero, e prima del sentiero che porta ad essa è esposto un bel cartello: Vietato nudismo integrale, multa di 500 Euro... cosa? mostrarsi come mamma ci ha fatti costa di più che fumare in un locale pubblico o andare a velocità folli in un centro abitato?
scratch

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scarpati bagnati!

Messaggio  Grand Choeur il Dom Ago 04 2013, 15:32

Proprio da quelle parti (Porto Recanati) abita Barbara, una barefooter integrale. Non usa quasi mai calzature.
avatar
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 976
Età : 40
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scarpati bagnati!

Messaggio  Alexey il Dom Ago 04 2013, 16:48

Ah che peccato, sono stato anche lì, sarebbe stato bello incontrarla.

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scarpati bagnati!

Messaggio  young_barefooter il Dom Ago 04 2013, 17:04

Alexey ha scritto:
Ma caspita, quando ci sei stato? Io sono appena tornato ieri proprio da lì, ero alloggiato a Marcelli di Numana, non ho fatto il giro in barca ma ho visitato tutta la zona, compresa escursione al Conero, visita a Loreto e Recanati, compresa la casa di Leopardi e il colle dell' Infinito, ecc.. ecc... le ciabatte non le ho nemmeno portate... Sono stato dappertutto, ristoranti, locali, ecc... e nemmeno uno sguardo strano, le Marche sono proprio un posto molto rilassato, anche se di "colleghi" non ne ho visti.

Ciao, peccato non esserci visti in giro a Marcelli!
Io ero alloggiato a Castelfidardo, a circa 10 km più all'interno, però in spiaggia andavo proprio a Marcelli... Anche se non ci sono andato proprio tutti i giorni, ho alternato tra mare e gite ed escursioni varie. Sono rientrato dalle ferie Domenica 28 Luglio.

Tirando le somme le esperienze a piedi nudi nelle marche sono state più ricche e interessanti del previsto, alla fine sono state poche le occasioni in cui sono dovuto ricorrere alle scarpe. E quasi sempre per non incorrere nelle ire della moglie, molto tollerante nei confronti della mia passione ma in certe situazioni un po' critica. Principalmente le occasioni "calzate" sono state:

1) Visite a parenti di famiglia residenti nelle Marche, gente simpatica e aperta ma non volevo stupirli troppo (qui la moglie non centra!).

2) Escursione di 4 ore sul Monte Conero, percorso facile (che potesse andare bene anche a mio figlio di 4 anni) "ad anello" lungo i belvedere sul mare con sosta pic-nic in Pian Grande: sinceramente farlo scalzo non mi avrebbe dato particolari noie, però già in partenza la moglie mi ha consigliato i sandali e anche io stesso non mi sentivo in vena di esagerare troppo quel giorno.
Durante il tragitto comunque mi è capitato un fortuito avvistamento di un escursionista scalzo con bacchette per nordic-walking. Ho avuto una prima sua fugace visione da lontano mentre eravamo a pranzo in Pian Grande, attorno alle 13. Naturalmente ho informato mia moglie della cosa, ma lei si è mostrata decisamente scettica, dicendo "impossibile, troppi sassi, come si fa?". Invece io ci avevo visto giusto, infatti poco più tardi lo abbiamo incrociato lungo il sentiero per Pian dei Raggetti, che scendeva. Il passo molto sicuro denotava grande abitudine alle passeggiate scalze e in ogni caso procedeva sicuramente più veloce di noi scarpati. Mio figlio naturalmente ha sgranato gli occhi gridando: "Mamma! Ma è senza scarpe!!!" Mia moglie con naturalezza ha risposto "Come il papà!" "Si vede che è abituato e gli piace così!". Peccato che proprio in quel momento ero calzato, sarei stato molto orgoglioso di mostrarmi scalzo! Mia moglie comunque si è rimangiata la sua incredulità al primo avvistamento...

3) Visita alla Santa Casa di Loreto. Io ci ho provato, ho detto alla moglie che volevo fare il pellegrino scalzo ma lei mi ha fulminato con lo sguardo e alla fine un po' a malincuore ho ceduto.

4) Visita alle grotte di Frasassi. Qui i sandali mi sembravano ragionevoli visto il gran numero di gradini abbastanza scivolosi e quasi il 100% di umidità. Oltretutto non volevo attirare le eventuali critiche della giovane e preparata accompagnatrice.

Il resto praticamente sempre scalzo. Sguardi storti: diversi, commenti: qualcuno. Tutto sommato niente di grave. L'episodio pià simpatico è capitato una sera a Numana: eravamo in piazzetta seduti al bar mangiando un gustoso gelato. Al tavolino accanto c'era una coppia di anziani. Lui ad un tratto nota i miei piedi e dice alla moglie con aria schifata "Ma hai visto quello?". Lei è stata formidabile: ha finto di cercare qualcosa nella borsa e con grande discrezione si è girata e ha lanciato una lunga occhiata ai miei piedi. E' rimasta ammutolita.

Altri episodi nel paese medievale di Offagna, in occasione di una visità della città nei giorni della rievocazione storica. Scalzo dall'arrivo alle 17 circa fino a tarda sera. Speravo almeno di vedere qualche figurante scalzo, invece 0. Molti turisti, sopratutto donne scarpate e eleganti stile passeggiata serale in centro. Eravamo seduti in Piazza del Maniero ad assistere ad uno spettacolo coi rapaci. Davanti a noi delle ragazzine vestite all'ultima moda hanno ridacchiato con aria di commiserazione parlando del fatto che ero senza scarpe. Verso sera incrciamo un ragazzo sui 14-15 anni col la madre che ha gridato: "Guarda uno scalzo!".

Saluti vacanzieri!

P.S: Venerdì 9 Agosto parto per la Toscana!
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scarpati bagnati!

Messaggio  Alexey il Dom Ago 04 2013, 17:13

Ah io sono arrivato il 27 e tornato a casa ieri, avevamo poche possibilità per incrociarci.
Mi sarebbe piaciuto visitare le grotte di Frasassi, ma non avevamo voglia perchè era già un pò lontano per la nostra "pigrizia", però abbiamo visitato le grotte di Camerano, molto belle, e la guida non so nemmeno se si sia accorta dei miei piedi nudi, solo un bimbo incuriosito che non riusciva a capire perchè mi "mancassero" le scarpe. Very Happy 

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scarpati bagnati!

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum