Prima esperienza di camminata lunga a (quasi) 0 C°

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Prima esperienza di camminata lunga a (quasi) 0 C°

Messaggio  Appleseed il Sab Nov 30 2013, 22:02

Non era certo mia intenzione giudicare nessuno! Riferivo solo il mio punto di vista personale e soggettivo (scusa se mi cito):

"Per me (sottolineo: per me) la sensazione di intorpidimento dei piedi che subentra dopo qualche minuto di passeggiate scalze a bassa temperatura non è affatto piacevole, per cui mi ritiro serenamente fino a primavera senza sentirmi per questo limitato. "

Anche nell'ipotesi che qualcuno legga questo forum senza essere un barefooter di lungo corso, mi pareva giusto segnalare che se alcuni camminano scalzi tutto l'anno (e ovviamente lo fanno perché lo trovano piacevole) altri non lo fanno e non per questo si sentono in difetto.
Prendila come un'apertura politica allo "scalzismo moderato"...Laughing
avatar
Appleseed
Tesoriere Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 531
Data d'iscrizione : 01.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima esperienza di camminata lunga a (quasi) 0 C°

Messaggio  lucignolo il Dom Dic 01 2013, 12:31

Appleseed ha scritto:Prendila come un'apertura politica allo "scalzismo moderato"...Laughing
Ed io sono sempre stato per la moderazione, sempre!
Era la frase (scusa se ti ri-quoto) Il mio obiettivo del resto è avere la possibilità e il coraggio di andare scalzo ogni volta che ne ho voglia, non quello di avere sempre voglia di andare scalzo che poteva dare luogo a qualche fraintendimento.
Ripeto, la voglia di andare scalzo sempre ti viene spontaneamente (a volte col tempo e l'esperienza) e ne consegue sempre piacere ; di certo non si pone come obiettivo.
Ed il piacere tratto dalla camminata scalza è la nostra condizione necessaria e sufficiente per poterlo fare.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima esperienza di camminata lunga a (quasi) 0 C°

Messaggio  ALEBO il Lun Dic 02 2013, 11:46

Appleseed ha scritto:Apprezzo sinceramente la resistenza fisica di molti di voi. Per me (sottolineo: per me) la sensazione di intorpidimento dei piedi che subentra dopo qualche minuto di passeggiate scalze a bassa temperatura non è affatto piacevole, per cui mi ritiro serenamente fino a primavera senza sentirmi per questo limitato.
Il mio obiettivo del resto è avere la possibilità e il coraggio di andare scalzo ogni volta che ne ho voglia, non quello di avere sempre voglia di andare scalzo. Non ho mai vissuto l'andare scalzi come una prova sportiva Per me andare scalzi è un piacere: se non è un piacere che piacere è?
Anche io vado scalzo perchè mi piace e quando mi pare, non per questo non voglio provare sensazioni diverse a seconda delle stagioni, per cui fin dai primi tempi che andavo scalzo ho provato anche con il freddo. Le sensazioni di intorpidimento delle dita dei piedi sull'inizio non è piacevole come non lo è , in estate, il bruciore sulle piante dei piedi quando si cammina su strade asfaltate assolate.
Penso che l'adattamento alle condizioni climatiche sia un fatto del tutto personale, io certamente mi ricalzerei più facilmente in estate un una strada assolata che in inverno, perchè sopporto meglio il freddo che il caldo.


Ultima modifica di ALEBO il Lun Dic 02 2013, 17:40, modificato 1 volta
avatar
ALEBO

Numero di messaggi : 448
Data d'iscrizione : 26.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima esperienza di camminata lunga a (quasi) 0 C°

Messaggio  Alexey il Lun Dic 02 2013, 14:06

Eh si è anche una questione di abitudine, come già detto più volte... Il nostro corpo risponde all'evento "stressante" con un segnale di allarme, e attua poi le relative risposte. Quando l'evento è nuovo, il cervello percepisce un segnale forte di potenziale "pericolo".
Qualunque nuova attività che facciamo rappresenta un evento più o meno stressante al quale il corpo cerca di adattarsi.
Ovviamente, come sopra esposto, nessuno si deve sentire obbligato a fare niente, solo godersi il piacere del contatto con il mondo come e quando desidera.

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima esperienza di camminata lunga a (quasi) 0 C°

Messaggio  Luca T il Gio Gen 02 2014, 18:07

Cari amici, colgo l'occasione di inserirmi di nuovo nel forum dopo una lunga assenza, per la quale mi scuso, dovuta alle tantissime cose che faccio in famiglia, nel lavoro professionale, nell'insegnamento e nella mia via dello spirito.
Andare scalzi d'inverno: mi piace che ognuno dica la sua.
Per me d'inverno non tutti i giorni sono uguali. Oltre a questo non tutti i giorni c'è la stessa temperatura.
Le temperature "autunnali" di fine dicembre mi hanno permesso di uscire scalzo senza problemi, diciamo che fino a 7 gradi ce la faccio bene anche a lungo; sotto questa temperatura se siamo sopra i 4 gradi posso fare un giretto intorno a casa col cane la mattina (la sveglia migliore che si possa avere)
Sotto i 4 gradi non ce la faccio.
Ci sono però giorni in cui sono più caloroso e altri in cui sono più freddoloso, e questo influenza le cose.
Io con i sandali e i piedi nudi patisco il freddo di più che con il piede completamente nudo, penso che lo stimolo sulla pianta del piede favorisca la circolazione.
Diverso è l'argomento calzini. E' noto che Einstein dicesse di aver capito intorno all'età di 14 anni che i calzini erano inutili, e che quindi da allora in poi non li ha mai portati.
Io d'inverno faccio cose strane. Quando fa davvero freddo porto, senza calzini, delle calzature "doposci" che sono caldissime e goduriosamente accoglienti per il piede, tanto che il calzino sciupa il piacere.
Se fa meno freddo porto le scarpe di Terraplana, le vivobarefoot comprate via Internet. Sono comodissime. Con queste qualche volta abbino anche i calzini soprattutto se devo andare in motorino, dato che non sono per niente calde.
Insomma, il piacere è anche cambiare ogni giorno a seconda di come è la situazione fuori e di come io sono dentro
La mi' moglie fa la spiritosa con gli amici dicendo che con uno fissato per andare a giro scalzo c'è la casa piena di scarpe dimenticate qua e là dato che me le tolgo sempre appena posso e poi non so dove le ho cacciate.
In realtà ha le sue ragioni, povera donna!
Saluti a tutti
Luca
avatar
Luca T

Numero di messaggi : 202
Età : 69
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima esperienza di camminata lunga a (quasi) 0 C°

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum