Elogio della bella stagione

Andare in basso

Elogio della bella stagione

Messaggio  aldo1953 il Lun Mag 11 2015, 15:16

A parte il fatto che ho spesso ripetuto circa la mia preferenza per le alte temperature, non c' è dubbio che il bel tempo aiuti un sacco a stare scalzi. Pochi esempi. In dieci giorni, grazie al ponticello del I Maggio e poi alla voglia di muoversi che sempre mi prende quando vedo un barlume di sole sono stato quattro giorni a Venezia e due sul Garda. Sempre e comunque scalzo, non solo per strada, ma anche in albergo, in negozi e ristoranti di pregio. Sola eccezione i vaporetti di Venezia dpve avevo letto che qualcuno aveva avuto dei problemi e Murano dove, nella mia testa, qualche scheggia di vetro ci deve pure essere ( Razz ). Il tutto nella massima tranquillità, in primis di mia moglie che in vacanza si trasforma e a Venezia ha anche cercato di imitarmi ma per pochissimo non essendo abituata, poi della folla che ho incontrato e non mi ha degnato di una sguardo, nemmeno l' arcigno cameriere di un ottimo ristorante, poi soprattutto mia, non dico fino a dimenticarmi di essere scalzo ( se no non mi diverto più) ma ad essere naturale e rilassato più che con le ingombranti infradito. A un certo punto sul Garda mia moglie mi ha detto chiaramente che era perfettamente inutile che me le portassi appresso, "lasciale in macchina che tanto non ti servono !". Più di così.....
E poi da ormai due mesi nei dintorni di casa e nel condominio giro sempre scalzo, spesso incontro vicini con cui a volte scambio un saluto e a volte parlo a lungo di tutte le questioni che capitano nei condomìni, eppure nulla, nemmeno più uno sguardo abbassato. Una bella soddisfazione dopo solo 4 anni che ho scoperto il Club.
Francamente devo ringraziare tutti voi per questa situazione che mi dà gioia e relax come solo chi lo prova può capire.

aldo1953

Numero di messaggi : 1016
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elogio della bella stagione

Messaggio  Rei il Lun Mag 11 2015, 17:20

aldo1953 ha scritto:Sola eccezione i vaporetti di Venezia dpve avevo letto che qualcuno aveva avuto dei problemi
Dove qualcuno ha voluto fortemente avere dei problemi comportandosi da suddito e non da cittadino, assecondando il sopruso di un'isterica.
se invece avesse chiesto di vedere il regolamento e si fosse appuntato il nome minacciando un reclamo, l'isterica avrebbe fatto marcia indietro.
Infatti il regolamento non prevede alcun divieto ed è, per legge, facilmente consultabile a bordo di qualunque vaporetto.
Lo trovate qui:
CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO | www.actv.it

Comunque il suddito in questione ha imparato la lezione ed è poi diventato cittadino che fa rispettare i propri diritti.
Guardate cosa racconta a proposito di Venezia e Ca' Rezzonico:
Andy va alla guerra -contro la Serenissima!!!-.
Ricordate sempre che in luoghi pubblici (salvo il casi di pericolo segnalati come prescrive la legge e non dagli isterismi di qualcuno) non si può vietare di stare scalzi.
Quindi se qualcuno ci prova, fate come Andy, puntate il il dito e chiedete in tono accusatorio:
"È UN ARTICOLO DEL REGOLAMENTO O SE LO E' INVENTATO LEI?!"

Buon giro in vaporetto.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2655
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elogio della bella stagione

Messaggio  macina il Gio Giu 18 2015, 13:01

Un applauso ad Aldo per la bellezza delle sue parole e la positività che vi traspare.
Complimenti per avere interpretato una vacanza total-barefooting; io sono ancora più neofita di te, ho scoperto il forum da poco e da altrettanto poco questo stile di vita. Work in progress per me, ma i miei vicini condomini mi sa che si son gà messi il cuore in pace, mo hanno visto più di una volta pascolare scalzo.
sunny
In effetti le alte temperature e l'estate sono uno splendido motore per uscire con libertà scalzi!
avatar
macina

Numero di messaggi : 148
Età : 42
Data d'iscrizione : 27.02.15

http://alessiobacchetta.blogspot.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elogio della bella stagione

Messaggio  young_barefooter il Gio Giu 18 2015, 14:58

Confesso che personalmente non disdegno affrontare il freddo a piedi nudi. Anzi, per certi versi addirittura lo preferisco!
Andare scalzo spesso anche d'inverno ha potenziato alla grande la capacità di termoregolazione del mio corpo, ora riesco a sopportare tranquillamente anche le giornate più fredde vestendomi piuttosto leggero e rinunciando alle scarpe quando più mi aggrada senza alcun problema di salute.

Peccato che nella stagione estiva patisco molto più di prima il caldo, tendo a sudare facilmente e gli sbalzi termici dovuti all'uso sconsiderato dell'aria condizionata nei vari ambienti (in primis sui treni su cui viaggio, in ufficio e in negozi vari) mi massacra. Oramai è quasi un mese che mi barcameno tra tosse e mal di gola vari.

Viva l'inverno!
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 985
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elogio della bella stagione

Messaggio  macina il Gio Giu 18 2015, 20:52

Eh la sfida si fa interessante proprio con la stagione fredda! Sai, d'estate con il sol leone è "facile" prendere e camminare a piedi nudi. Ma di inverno il cuore del true barefooter ( Laughing ) viene a galla.
Personalmente in questa fase mi riesce lontano da me pensare che io possa stare in pieno inverno a piedi nudi fuori. Ma di mesi ne passeranno e ne cambieranno di cose e magar a dicembre mi vedrete in foto che cammino in un metro di neve! What a Face
avatar
macina

Numero di messaggi : 148
Età : 42
Data d'iscrizione : 27.02.15

http://alessiobacchetta.blogspot.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elogio della bella stagione

Messaggio  cyberteam il Gio Giu 18 2015, 22:50

macina ha scritto: d'estate con il sol leone è "facile" prendere e camminare a piedi nudi. 

Dal punto di vista psicologico certamente si, l'estate si associa al caldo, sole vacanze e senza scarpe ci si sente meno fuori posto rispetto ad altre stagioni.
Dal punto di vista fisico però è meglio l'asfalto tiepido o freddo piuttosto che quello bollente.
avatar
cyberteam

Numero di messaggi : 595
Data d'iscrizione : 16.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elogio della bella stagione

Messaggio  macina il Lun Giu 22 2015, 22:23

Hai perfettamente ragione, Cyber! Giorni fa mi sono fatto 2,5 km su asfalto bollente e piedi nudi; diciamo che, arrivato a destinazione, mi pareva di avere delle fiammelle sotto i talloni, proprio una sensazione di un punto caldo in modo talmente insostenibile da darmi i brividi.
What a Face

Questa sera dopo cena mi sono fatto una camminata di un'ora, stimati almeno 5 km fra sentiero sterrato e poi asfalto con stratale e piste ciclabili. Alla sera è decisamente meglio, il caldo se n'è andato ed è una goduria andare barefooting. cheers

Stavo camminandi stasera, asfalto, a un certo punto non so come mi si è piegato il pollice sotto il piede e quasi me lo rompevo; mi sono accasciato a terra un po' spaventato e alla fine mi usciva un po' di sangue con un pezzettino di unghia rotta. Niente di male. bounce
avatar
macina

Numero di messaggi : 148
Età : 42
Data d'iscrizione : 27.02.15

http://alessiobacchetta.blogspot.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elogio della bella stagione

Messaggio  Spyro il Lun Giu 22 2015, 23:15

Per quanto riguarda me, le stagioni che preferisco per il barefooting sono quelle intermedie, cioè nè troppo caldo nè troppo freddo. Tra i due preferisco il freddo, ovviamente, lo sopporto molto meglio del caldo, anni di escursioni e salite in montagna anche in pieno inverno e con temperature sottozero tutto il giorno mi hanno temprato per bene. Con il barefooting riesco anche a sopportare camminando temperature un pò rigide e ho provato a correre scalzo nel mio giardino innevato. Ma il caldo proprio mi butta giù, a trenta gradi a clima secco all'ombra sono già quasi k.o. e uscire con quelle temperature mi costa molto in termini energetici (mi stanco quasi il triplo con il caldo).
Sto infatti approfittando di questi giorni per fare un pò barefooting outdoor, visto che miracolosamente le temperature non stanno salendo oltre i 25 gradi ma se dovessero tornare a livelli "over 30" o vado in montagna al fresco sotto gli abeti o inverto le abitudini, cioè esco dopo le nove di sera, quando la calura allenta la morsa. Diciamo che io vado in letargo con il caldo. Laughing
avatar
Spyro

Numero di messaggi : 656
Età : 32
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elogio della bella stagione

Messaggio  cyberteam il Mar Giu 23 2015, 01:06

macina ha scritto:Hai perfettamente ragione, Cyber! Giorni fa mi sono fatto 2,5 km su asfalto bollente e piedi nudi; diciamo che, arrivato a destinazione, mi pareva di avere delle fiammelle sotto i talloni, proprio una sensazione di un punto caldo in modo talmente insostenibile da darmi i brividi.
What a Face

Questa sera dopo cena mi sono fatto una camminata di un'ora, stimati almeno 5 km fra sentiero sterrato e poi asfalto con stratale e piste ciclabili. Alla sera è decisamente meglio, il caldo se n'è andato ed è una goduria andare barefooting. cheers

Stavo camminandi stasera, asfalto, a un certo punto non so come mi si è piegato il pollice sotto il piede e quasi me lo rompevo; mi sono accasciato a terra un po' spaventato e alla fine mi usciva un po' di sangue con un pezzettino di unghia rotta. Niente di male. bounce

E già, in questi casi cercare di camminare sulle parti di pavimentazione chiare,  i bordi dei marciapiedi o la vernice bianca.
Ed evitare pavimentazioni tipo basalto, pietra lavica o i tombini.

Per il piccolo incidente, probabilmente non hai alzato abbastanza il piede e la punta del pollice ha strisciato sull'asfalto.
avatar
cyberteam

Numero di messaggi : 595
Data d'iscrizione : 16.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elogio della bella stagione

Messaggio  macina il Mar Giu 23 2015, 20:17

Esatto!
Il ditone ha strisciato l'asfalto.
Rileggendo le tue parole, mi sono ritrovato quando parli di striscia bianca; è davvero bello camminarci sopra a piede nudo, è "morbida" a accogliente.
Smile

Oggi ho fatto altri due km su asfalto e per la prima volta in vita mia ho provato il "rain barefooting" nel senso che pioveva, non un diluvio ma una pioggia insistente che ha lasciato il fondo stradale bello bagnato. Beh è una bella sensazione; avevo solo un po' di timore di scivolare ma probabilmente era qualcosa di legato all'inesperienza.
avatar
macina

Numero di messaggi : 148
Età : 42
Data d'iscrizione : 27.02.15

http://alessiobacchetta.blogspot.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elogio della bella stagione

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum