Scalzo a Berlino

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Scalzo a Berlino

Messaggio  Elan il Lun Giu 22 2015, 09:40

Abbiamo passato un piacevole weekend a Berlino. come sapete Belrino è una città molto giovane (nel senso che è piena di giovani e meta di giovani) ed anche un po' fricchettona, anche se il mondo freak se ne sta allontanando e predilige come nuove mete Dresda o Lipsia.

Quindi non mi aspettavo problemi a girare scalzo; invece.....

Avevamo preso una stanza con bagno nel Hostel Plus, un enorme ostello ricavato in un ex edificio industriale nella Warschauerstrasse, zona Kreuzberg, un area molto alternativa, piena di punk a bestia, ubriaconi accampati, facciate imbrattate dai writers. L'ostello è molto bello ed era zeppo di giovani di tutto il mondo.

In questo contesto sentirsi dire, dal ragazzo (palermitano ) responsabile della sala per la colazione che "non era il caso di entrarci scalzo" è stato sorpredente al limite del grottesco. LA motivazione: eventuali schegge del parquet (perfetto) o di vetri rotti e non individuati.

Seconda sorpresa: visita a Charlottenburg, a metà della visita si accorgono che sono scalzo e tutte le costodi vanno nel pallone e mi costringono ad indossare le scarpe ... motivazioni: il sudore dei piedi potrebbe rovinare la pavimentazione in legno. Non avevo voglia di litigare ed ho ceduto, però poi mi è venuto in mente: e quelli che entrano con le scarpe bagnate nelle giornate di pioggia cosa fanno?

A quel punto cominciavo ad essere seccato: pareva che a Berlino si potesse fare tutto, conciarsi in modi impensabili, stare nudi nei parchi, purchè non si stia scalzi ...

Alla visita nel duomo ero ormai in "aggressive mode" Alla cassiera al momento dell' acquisto dei biglietti ho detto "guardi che sono scalzo" .... Stupore, costernazione ed incredulità ..... "mah, non so ... io posso fare conto di non essermene accorta, se crede..."

- perchè - le dico - esiste un regolamento scritto che vieta l'ingresso nel duomo a piedi nudi? -
- che io sappia, no - risponde lei
- e allora io entrerò a piedi nudi e lei non si deve preoccupare, perchè se una cosa non è espressamente vietata, è permessa!-

entro tranquillo e infatti mi si avvicina un custode, ma solo per ricordarmi cher è ammesso fare foto, ma non con il flash ... nessun problema

Nei luoghi privati assolutamente nessun problema: negozi, ristoranti (anche un elegante ristorante giapponese con cameriere in kimono e cuoco samurai che ti cuoce le cose davanti al naso). Nessun problema in U-bahn S-Bahn, scale mobili, autobus del city-tour ...

Devo dire che berlino è molto sporca e la gente ha il vizio di rompere le bottiglie di birra, per cui i frammenti di vetro sono dappertutto, però, come sapete, non costituiscono un vero problema.

Il tempo era bellissimo, la città affollata di turisti soprattutto giovani, ma di piedi nudi, oltre ai miei, ne ho visti solo due o tre paia.

La sera rientrando in ostello ho elevato formale protesta presso la reception (anche qui i ragazzi erano italiani); risultato: non esiste alcun divieto e il ragazzo della sala colazione ha fatto di testa sua, come spesso capita. Dato il tipo di luogo e di clientela, erano molto stupiti che qualcuno "creasse" dei divieti ... purtroppo non abbiamo più fatto colazione in ostello perchè era troppo cara, nella sua abbondanza, per chi, come me, non va oltre un caffè macchiato ed un croissant.

conclusione: ovunque bisogna far valere le proprie ragioni, perchè uno scalzo colpisce più di un punk a bestia sporco con cane pulcioso e corpo devastato da piercings e tatuaggi ... ce n'era un gruppo accampato vicino alla fermata della s-Bahn e sgranavano gli occhi alla vista dei miei piedi scalzi, neanche fossi passato completamente nudo.




avatar
Elan

Numero di messaggi : 1085
Età : 64
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzo a Berlino

Messaggio  Rei il Lun Giu 22 2015, 11:37

Elan ha scritto:In questo contesto sentirsi dire, dal ragazzo (palermitano )  responsabile della sala per la colazione che "non era il caso di entrarci scalzo" è stato sorpredente al limite del grottesco.  LA motivazione: eventuali schegge del parquet (perfetto) o di vetri rotti e non individuati.
...
La sera rientrando in ostello ho elevato formale protesta presso la reception (anche qui i ragazzi erano italiani); risultato: non esiste alcun divieto e il ragazzo della sala colazione ha fatto di testa sua, come spesso capita.
Non dovevi aspettare la sera: i cretini vanno trattati come i cuccioli di cane: se non li punisci subito non associano la loro azione alla punizione.
Elan ha scritto:Seconda sorpresa: visita a Charlottenburg,  a metà della visita si accorgono che sono scalzo e tutte le costodi vanno nel pallone e mi costringono ad indossare le scarpe ... motivazioni: il sudore dei piedi potrebbe rovinare la pavimentazione in legno.
La prossima volta menti spudoratamente: "Non dica stupidate, io i pavimenti di legno li poso per mestiere!".
Vediamo che dicono. Very Happy
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2586
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzo a Berlino

Messaggio  Alexey il Lun Giu 22 2015, 13:09

Vedi che alla fine tutto sommato in Italia si han meno problemi che altrove...al max ti prendono in giro...

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzo a Berlino

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum