Australia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Australia

Messaggio  aldo1953 il Gio Lug 30 2015, 13:31

Beh ci sarebbero mille validi motivi per andarci, gli stessi che ogni volta che ci torno mi fanno pentire di averla scoperta quando ormai le scelte basilari della mia vita erano fatte... e poi erano altri tempi.
Però poi come turista mi sono rifatto andandoci parecchie volte e tanto vale non avere inutili (oltre che fuori tema) rimpianti.
Dunque partito da Perh il 6 Luglio con un camper, sono arrivato a Broome 4000 km e sedici giorni dopo. Un itinerario già noto ma che abbiamo scelto di rifare perchè davvero molto bello.
Da notarsi che Luglio è il picco dell' Inverno australe per cui a Perh si viaggiava sui 12° piovosi mentre Broome è ormai in piena fascia tropicale.
Ora, dire che sono stato quasi sempre scalzo è ovvio, e il quasi è legato ai campeggi piuttosto (per fortuna) "wild" con assenza totale di illuminazione per cui, dato che se non vedo il terreno non vado scalzo, alla sera mi proteggevo.
Meno ovvio è che non sono mai stato l' unico, ma sempre in ottima compagnia. Ovunque, in mercati, supermercati, uffici del turismo e postali, negozi c'erano sempre altri scalzi. Direi che almeno il 10 % delle persone che ho visto lo erano, e se sembra poco occorre pensare che in una oretta di passeggiata nel mio quartiere potrei incontrare una ventina di scalzi e il club avrebbe un potenziale di 6.000.000 di iscritti !!!
La maggior parte della gente gira in infradito, pochissimi con scape da ginnastica. Calzature vere e proprie si vedono solo per motivi di lavoro. Praticamente tutti guidano scalzi, compresi i driver dei mastodontici road train.
Il maledetto cartello con i tre no è comparso solo tre volte e vale la pena di parlarne.
Lan prima volta in un piccolo centro commerciale all' aperto, ma ormai si era in zona calda ed era largamente disatteso.
La seconda volta in una lurida, squallida e triste roadhouse dove ci si ferma solo perchè non c' è altro posto nel raggio di 300 km. Qui però il gestore a giudicare dai cartelli esposti un po' dappertutto doveva avere il delirio del tiranno. Alcuni divertente esempi : Non gettare oggetti ingombranti nel water/Non usare la carta asciugamani come carta igienica (ma che razza di clientela ha... delle facce di c....) / Non spegnere il ventilatore / Non portare alcolici oltre questo punto / Non si servono alcolici a chi dimostra (sic) meno di 25 anni / Non consumare cibi take-away su questo tavolo / Non comsumare cibi del ristorante su quest' altro tavolo / Non appoggiarsi alla vetrinetta degli hot-dogs (ripeto, ma che clientela ha ?) / Non fare benzina prima di avere lasciato in pegno alla cassa un documento. A qusto punto che fosse pure scalzofobo era il minimo.
La terza divertentissima volta all' aeroporto di Broome. Un chiaro cartello prescrive di entrare con calzature e abbigliamento adeguato, da notarsi che a quelle latitudini in Australia adeguato significa una canottiera, un paio di pantaloncini e le infradito. Dunque , arriva un tipo grande e grosso, con enormi scarpe da ginnastica, tiene per mano un ragazzino di 5 anni scalzo. Arriva subito un sorvegliante che gli impone di calzare il bimbo. Lui dice che non ha scarpine e che deve comunque partire. La guardia è irremovibile, il bimbo scalzo non entra ! Il padre allora si sfila le scarpe e la fa indossare al piccolo che a questo punto di profilo sembra una L , poi tira fuori dallo zainetto le sue infradito e tutti e due passano sotto il naso della guardia completamente annicchilita e impotente.
La cosa che più colpisce è la normalità dello stare scalzi o di indossare quello che si vuole. A Perh ho visto una mammina spingere il passeggino in... calzini. Sì proprio come il bistrattato Antonino. Una scalza freddolosa Laughing
Quando ho capito di essere tornato in Italia ? Sulla tratta da Dubai a Milano. Il 380 era occupato per due terzi da italiani e per un terzo da stranieri di varia provenienza. Un terzo scalzo, due terzi in scarpe da ginnastica, ovviamente. Mentre passeggiavo per sgranchire un po' le gambe una signora, prendendomi per straniero, dà di gomito alla vicina : "Ma hai visto ? Ma come fanno ? E' incredibile ! Mi fa freddo solo a guardarlo."

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Australia

Messaggio  guidoscalzo il Sab Ago 01 2015, 10:16

A proposito di campeggi australiani, mi ricordo che uno di questi pullulava di tacchini scorrazzanti attorno alle tende, con lo scopo di tenere lontano i serpenti.

guidoscalzo

Numero di messaggi : 119
Età : 59
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum