La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  Theuth il Mer Set 02 2015, 22:59

Al link http://ilmanifesto.info/la-marcia-delle-donne-e-degli-uomini-scalzi/

una particolare manifestazione.

Ovviamente la "causa" non è l'andare scalzi in sé; l'idea è invece connessa al tema dell'accoglienza dei migranti, del ripudio delle guerre ecc. soprattutto in seguito alla situazione esplosiva di questi mesi.

Io condivido molto le idee alla base, ma non ne parlo in questo forum perché non è il luogo deputato; invece lo posto perché la manifestazione in sé implica comunque lo "scalzarsi", seppur in segno di "solidarietà" e "protesta".
avatar
Theuth

Numero di messaggi : 93
Età : 28
Data d'iscrizione : 02.06.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  Laurentius il Gio Set 03 2015, 09:32

Lo stesso si può dire di chi va scalzo a San Luca a Bologna perchè ha fatto un voto.

Funziona anche così.

Niente a che vedere con me, in ogni caso...la mia scelta è dovuta ad altri motivi.
avatar
Laurentius

Numero di messaggi : 355
Età : 34
Data d'iscrizione : 11.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  Appleseed il Gio Set 03 2015, 10:11

Laurentius ha scritto:Lo stesso si può dire di chi va scalzo a San Luca a Bologna perchè ha fatto un voto.

Funziona anche così.

Niente a che vedere con me, in ogni caso...la mia scelta è dovuta ad altri motivi.

A San Luca, scalzo ma non penitente, ci sono andato quattro o cinque volte quest'anno.
Tanta gente ma di altri scalzi solo uno e non italiano: forse non è più di moda.

Più in generale faccio fatica a sentirmi in sintonia con chi, per motivi religiosi, va scalzo convinto di fare penitenza o di risarcire per una grazia ricevuta perché per lui andare scalzo non è evidentemente un piacere ma una pena. Mentre chi, sempre in ambito religioso, va scalzo per sentirsi in contatto con il creato o in segno di umiltà lo apprezzo di più.
In ambito sociale non capisco molto quelli che negli USA vanno scalzi per un giorno  per raccogliere fondi e comprare scarpe ai bambini poveri.
E anche nel caso presentato da Theuth condivido le ragioni della marcia ma fatico un po' a dare un senso ai piedi scalzi.
Poi è vero che magari uno comincia ad andare scalzo in solidarietà con i migranti, gli piace e continua...
avatar
Appleseed
Tesoriere Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 530
Data d'iscrizione : 01.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  young_barefooter il Gio Set 03 2015, 10:36

Pur condividendo in pieno le finalità di queste manifestazioni di solidarietà e protesta ammetto che non mi piace che siano associate ai piedi scalzi. In questo modo andare scalzi assume il contorno di una sorta di flagellazione auto-inflitta o un gesto estremo ed "eroico" per sensibilizzare la gente su determinate problematiche.

Invece andare scalzi dovrebbe essere qualcosa di semplice, scontato, spontaneo ma soprattutto PIACEVOLE e naturale. Se diventa un atto estremo di protesta si conferma come qualcosa di estraneo alla nostra cultura e nient'affatto spontaneo e piacevole come dovrebbe essere.

Sarà una delle mie tante (e aggiungo egoistiche) paranoie ma pensare che la gente fraintenda il mio scalzismo associandolo magari a gesti di protesta o altre nobili cause mi infastidisce assai (come del resto mi infastidisce che sia associato alla povertà o al disagio mentale - anche se nel mio caso di disagio mentale ce ne è parecchio)! Io lo faccio solo perchè mi piace e sono comodo così E BASTA.


Ultima modifica di young_barefooter il Gio Set 03 2015, 10:53, modificato 3 volte
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  bfpaul il Gio Set 03 2015, 10:36

Theuth ha scritto:Al link http://ilmanifesto.info/la-marcia-delle-donne-e-degli-uomini-scalzi/

una particolare manifestazione.

Ovviamente la "causa" non è l'andare scalzi in sé; l'idea è invece connessa al tema dell'accoglienza dei migranti, del ripudio delle guerre ecc. soprattutto in seguito alla situazione esplosiva di questi mesi.

Io condivido molto le idee alla base, ma non ne parlo in questo forum perché non è il luogo deputato; invece lo posto perché la manifestazione in sé implica comunque lo "scalzarsi", seppur in segno di "solidarietà" e "protesta".
Mi dispiace che sto mooolto lontano da Venezia, altrimenti ci andrei.
Giusto per capirci: molti barefooter o semplici amanti del camminare scalzo anche solo per un giorno hanno fatto diverse Marce in Italia ed all'estero; se le loro motivazioni sono diverse dalle nostre, che importa?
Per un giorno almeno sono stati barefooter. Alcuni li conosciamo (guardate il sito ...) altri non li conoscereremo mai, ma va bene lo stesso.
Ciò che voglio dire è questo: non ha importanza la motivazione altrimenti ci mettiamo inconsciamente a definire lo scalzista ed inevitabilmente a fare graduatorie.
No, noi non faremo niente del genere; apprezziamo e incoraggiamo chiunque vada scalzo perché va scalzo e se poi le sue motivazioni sono anche filosofiche o di altro genere, buon per lui.

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  hadashi il Gio Set 03 2015, 10:56

young_barefooter ha scritto:Pur condividendo in pieno le finalità di queste manifestazioni di solidarietà e protesta ammetto che non mi piace che siano associate ai piedi scalzi.

No, non è una tua paranoia. Condivido in pieno...
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  aldo1953 il Gio Set 03 2015, 11:43


Conosco la cosa e non esprimo opinioni proprio perchè non è il luogo adatto. Però sono certo che farà un certo rumore e se qualcuno poi me ne parlerà vedendoni scalzo sarà un' ottima occasione in più per parlare di questa pratica.

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  young_barefooter il Gio Set 03 2015, 12:19

Vado un attimo off-topic per raccontare che personalmente a metà Luglio ho passato un'intera giornata scalzo a Venezia (e senza intenzioni di protesta)!

E proprio a causa dei piedi nudi ho pure fatto un bel bagno fuori programma in uno dei canali di Venezia (il Rio del Vin per la precisione) a pochi passi da Piazza S.Marco.
La pavimentazione di Piazza S.Marco era rovente (e non avevo calzature di sorta con me), i miei piedi non hanno fatto una piega ma per rinfrescarli ho avuto la pessima idea di scendere lungo una piccola scalinata su di un canale ma l'ultimo gradino (che era immerso nell'acqua) era ricoperto di viscida e invisibile melma, in meno di un secondo mi sono trovato immerso nell'acqua fino al collo tra lo sgomento di mia moglie e l'ilarità dei vari turisti di passaggio. Comunque due bracciate ed ero già fuori (per la cronaca si toccava, ho sentito il fondo sabbioso coi piedi).

L'acqua non era pulitissima ma almeno è stato rinfrescante (un po' meno per la macchina fotografica che avevo al collo, per fortuna solamente inumidita grazie alla custodia semi-impermeabile e resuscitata dopo due giorni di opportuna asciugatura).
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  bfpaul il Gio Set 03 2015, 12:21

aldo1953 ha scritto:

Conosco la cosa e non esprimo opinioni proprio perchè non è il luogo adatto. Però sono certo che farà un certo rumore e se qualcuno poi  me ne parlerà vedendoni scalzo sarà un' ottima occasione in più per parlare di questa pratica.
Sapevo anch'io dell'iniziativa prima che se parlasse qui ed ho voluto intervenire per dire sostanzialmente alcune cose:
- a livello personale, ciascuno va a queste manifestazioni con le sue motivazioni, e nessuno può avere niente da dire; io ci andrei a livello personale non in rappresentanza del Club, quindi niente T-shirt, niente bigliettini da visita, per capirci;
- nel mio caso, in veste di Presidente del Club intendevo dire che noi non abbiamo altre motivazioni oltre a quella che ci piace andare scalzi;
- ho appena inserito nella pagina "Chi siamo" del nostro sito alcune righe che chiariscono i concetti di cui parliamo ultimamente.  

A questo punto mi chiedo se tutte le personalità che hanno firmato saranno presenti e faranno la marcia scalze; dico in anticipo che chi non lo farà mi deluderà, perché è troppo facile mettere una firma e poi "armiamoci e partite ..."

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  young_barefooter il Gio Set 03 2015, 12:23

Aggiungo una brevissima riflessione: poter fare tutti giorni in piena libertà quello che per alcuni è quasi un atto di sfida nei confronti della società intera è un privilegio che non ha prezzo!
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  BWV1001 il Gio Set 03 2015, 16:53

Io ho aderito e conto di andarci, ovviamente a titolo assolutamente personale.
IL problema è che l'ultimo treno per il ritorno a BO e' alle 19.42 e considerato che bisogna arrivare a S.Lucia dal Lido si è troppo stretti.
Optero' per l'auto. Se ci fosse qualcuno dall'area bolognese che aderisce potremmo andare assieme.
Roberto
avatar
BWV1001

Numero di messaggi : 20
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  BWV1001 il Gio Set 03 2015, 17:19

Appleseed ha scritto:
A San Luca, scalzo ma non penitente, ci sono andato quattro o cinque volte quest'anno.
Tanta gente ma di altri scalzi solo uno e non italiano: forse non è più di moda.


Anche io a San Luca ci vado spesso, di solito di buon mattino il sabato o domenica, scalzo e non penitente, ma di solito faccio il sentiero CAI che passa per monte Albano che è piu vario e piacevole del portico anche se costringe ad un lungo ultimo tratto di strada. Per la discesa  invece il portico ha il sopravvento.
Incontrata  solamente una signora scalza qualche anno fa, che non aveva l'aria certo della penitente ma piuttosto di una barefoot-runner (calzoncini, canotta etc).
Questa primavera, sul sentiero, una studentessa non bolognese mi ha fermato e chiesto perche' scalzo. Ho dato la solita "nostra" risposta e, visto che eravamo nel tratto a prato, le ho detto "prova e vedrai che sorpresa". Ha recepito, ringraziato, ma non ha dato seguito all'invito.
Roberto
avatar
BWV1001

Numero di messaggi : 20
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  Riccardo il Gio Set 03 2015, 18:34

La manifestazione viene organizzata in altre città come Milano (alle 21 per adesso), Torino ecc.  
Sulla pagina principale dell'evento di Venezia trovate le persone che si stanno organizzando negli altri centri urbani.
https://www.facebook.com/events/111522602535262/
avatar
Riccardo

Numero di messaggi : 104
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  Fasu79 il Gio Set 03 2015, 20:04

Anche io ho aderito, conto di partecipare a quella di Milano .....

Fasu79

Numero di messaggi : 23
Data d'iscrizione : 26.08.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  Appleseed il Gio Set 03 2015, 21:45

BWV1001 ha scritto:Io ho aderito e conto di andarci, ovviamente a titolo assolutamente personale.
IL problema è che l'ultimo treno per il ritorno a BO e' alle 19.42 e considerato che bisogna arrivare a S.Lucia dal Lido si è troppo stretti.
Optero' per l'auto. Se ci fosse qualcuno dall'area bolognese che aderisce potremmo andare assieme.
Roberto

Ciao Roberto,
lieto di risentirti dopo un anno dalla "marcia su Bologna"...
Se venerdì prossimo riesco a prendere un giorno di ferie verrei volentieri, ma ne approfitterei anche per fare un giro in città prima della manifestazione. Ti aggiorno sui miei piani.
Carlo
avatar
Appleseed
Tesoriere Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 530
Data d'iscrizione : 01.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  ALEBO il Ven Set 04 2015, 10:32



A questo punto mi chiedo se tutte le personalità che hanno firmato saranno presenti e faranno la marcia scalze; dico in anticipo che chi non lo farà mi deluderà, perché è troppo facile mettere una firma e poi "armiamoci e partite ..."

bfpaul [/b][/color][/justify]
[/quote]
[color=#000066]Condivido pienamente l'ultima frase di bfpaul . Ho molto paura che resterai deluso, vedendo chi per ora ha firmato, ad ogni modo staremo a vedere.[/color]
avatar
ALEBO

Numero di messaggi : 448
Data d'iscrizione : 26.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  young_barefooter il Ven Set 04 2015, 10:54

Faccio ammenda per aver giudicato lesiva dell'immagine dei camminatori scalzi abituali questa manifestazione che condivido al 100% e di averla liquidata in poche e seccate parole.
Una volta tanto che qualcosa sembra smuoversi tra le sopite coscienze della gente è importante non sprecare un'occasione simile giudicandola sulla base di futili motivazioni personali.

Credo anche che i principali canali di informazione dovrebbero dare più risalto all'iniziativa, che veicolata solo tramite Facebook rischia di non avere la risonanza mediatica che le spetta.

Purtroppo per motivi logistici non so se potrò partecipare all'iniziativa di Milano, vedrò eventualmente se verrà organizzato qualcosa dalle mie parti.

avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  bfpaul il Ven Set 04 2015, 12:20

young_barefooter ha scritto:Faccio ammenda per aver giudicato lesiva dell'immagine dei camminatori scalzi abituali questa manifestazione che condivido al 100% e di averla liquidata in poche e seccate parole.
Una volta tanto che qualcosa sembra smuoversi tra le sopite coscienze della gente è importante non sprecare un'occasione simile giudicandola sulla base di futili motivazioni personali.

Credo anche che i principali canali di informazione dovrebbero dare più risalto all'iniziativa, che veicolata solo tramite Facebook rischia di non avere la risonanza mediatica che le spetta.

Purtroppo per motivi logistici non so se potrò partecipare all'iniziativa di Milano, vedrò eventualmente se verrà organizzato qualcosa dalle mie parti.
Non porti alcun problema, guarda.
Se ritieni di aver cambiato idea perché hai meglio valutato la questione, va benissimo; solo gli idioti non cambiano mai opinione anche perché non ne hanno, oppure hanno quelle degli altri (del giornale che leggono, del canale TV che guardano, dei sotuttoio che ascoltano, ecc ...)
Ribadisco l'importanza di capire alcune cose:
- questo Forum è l'unica modalità con cui il Club dei NatiScalzi si mette in comunicazione con la società, ma quanto si scrive qui è semplicemente il parere rispettato di ciascuno di noi, anche se non condiviso; il Club esprime ufficialmente i propri scopi e intendimenti tramite i suoi siti internet (www.nati-scalzi.org e www.natiscalzi.it)
- il Club è apolitico e apartitico per cui non aderisce ufficialmente ad alcuna manifestazione facilmente strumentalizzabile a fini politici
- questo ed i precedenti miei interventi sull'argomento volevano chiarire la "mia" posizione personale e "quella ufficiale del Club" che rappresento come Presidente.

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  cyberteam il Sab Set 05 2015, 08:25

Purtroppo non ho trovato traccia di una eventuale manifestazione che si faccia a Roma.
Se ci fosse potrei organizzarmi per andarci.
avatar
cyberteam

Numero di messaggi : 593
Data d'iscrizione : 16.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  Riccardo il Dom Set 06 2015, 18:23

cyberteam ha scritto:Purtroppo non ho trovato traccia di una eventuale manifestazione che si faccia a Roma.
Se ci fosse potrei organizzarmi per andarci.

Qui le info:

Anche a Roma, come a Venezia, Genova, Milano, Catania, Torino... è arrivato il momento di decidere da che parte stare.

Per adesioni a Roma: marciascalziroma@gmail.com

Abbiamo deciso di convogliare tutte le energie nell'iniziativa che partirà dal Centro Baobab in via Cupa, 5 e proseguirà verso la stazione Tiburtina. Probabilmente il corteo successivamente andrà verso Piazzale Vittorio...

Qui l'evento del Centro Baobab: https://www.facebook.com/events/543056282508836/
avatar
Riccardo

Numero di messaggi : 104
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  Alexey il Lun Set 07 2015, 09:50

Attenzione, qui l'associazione tra scalzi e miseria e' palese, altro che...lasciamo poi perdere il tema immigrazione perche' ci sarebbe troppo da dire e sarebbe facile andare off topic, sollevare polveroni, ideologie ecc..e l'obrobrio menzionato dello sfruttamento del terzo mondo per vendere scarpe da parte delle multinazionale delle scarpe fa accapponare la pelle...detto questo rispetto chi ci crede ma questo secondo me non dovrebbe essere il modo di presentare l'andar scalzi ne' una scusa per andarci...comunque e' solo un'idea personale

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  Elan il Lun Set 07 2015, 10:44

Mi fa piacere vedere che non sono l'unico infastidito dall' associazione tra andare scalzi e una qualche forme di protesta, anche eticamente condivisibile.

In particolare, dato che si va scalzi in segno di solidarietà con i migranti ed i profughi, si stabilisce ancora una volta l'associazione mentale tra piedi nudi e povertà, oltre che tra piedi nudi e sofferenza e questo mi dispiace, dato che vorrei nascesse l'idea della normalità di andare scalzi.




avatar
Elan

Numero di messaggi : 1086
Età : 65
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Non accoppiare due cose che non hanno attinenza

Messaggio  aldo1953 il Lun Set 07 2015, 15:18

Proprio ieri ho avuto la prova della confusione che può sorgere da una bellissima iniziativa (sul cui risultato, sarò pessimista, ma non credo molto) che però alla fine dimostra l' antitesi della nostra tesi, ciòè che va scalzo chi è povero o chi fa un sacrificio.
A pranzo mio suocero mi ha chiesto se andrò alla "passegggiata di quelli che vanno a piedi nudi come te".
Credo che non siano necessarie altre parole. Ho chiarito che non si tratta di una "passeggiata", che l' andare scalzi in questo caso è un modo di attirare l' attenzione, come mettersi una maglietta gialla o un altro segno di riconoscimento, ma è chiaro che la stranezza "scalzi" è stata subito accoppiata con la mia stranezza.
E certamente per gli organizzatori stare scalzi è un segnale di empatia nei confronti di chi non ha nemmeno le scarpe (di fronte alla perdita dell' identità, della famiglia, del lavoro e spesso della vita sono così importanti le scarpe ? ), ma è proprio il contrario di ciò che noi vogliamo dimostrare cioè che si può desiderare di andare scalzi anche avendo la possibilità di averle.

Comunque voglio vedere alla prova i politici......

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  Appleseed il Lun Set 07 2015, 16:06

aldo1953 ha scritto:Proprio ieri ho avuto la prova della confusione che può sorgere da una bellissima iniziativa (sul cui risultato, sarò pessimista, ma non credo molto) che però alla fine dimostra  l' antitesi della nostra tesi, ciòè che va scalzo chi è povero o chi fa un sacrificio.
A pranzo mio suocero mi ha chiesto se andrò alla "passegggiata di quelli che vanno a piedi nudi come te".
Credo che non siano necessarie altre parole. Ho chiarito che non si tratta di una "passeggiata", che l' andare scalzi in questo caso è un modo di attirare l' attenzione, come mettersi una maglietta gialla o un altro segno di riconoscimento, ma è chiaro che la stranezza "scalzi" è stata subito  accoppiata con la mia stranezza.
E certamente per gli organizzatori stare scalzi è un segnale di empatia nei confronti di chi non ha nemmeno  le scarpe (di fronte alla perdita dell' identità,  della famiglia, del lavoro e spesso della vita sono così importanti le scarpe ? ), ma è proprio il contrario di ciò che noi vogliamo dimostrare cioè che si può desiderare di andare scalzi anche avendo la possibilità di averle.

Comunque voglio vedere alla prova i politici......

In realtà credo che il risultato delle manifestazioni in generale sia di far sentire meglio chi vi partecipa rafforzandone il senso di appartenenza a un gruppo o ad un'idea.
Personalmente di solito preferisco marciare in solitaria o in senso contrario.
In questo caso apprezzo che in un momento storico in cui sembra prevalere l'interesse "particulare" (not in my backyard, non la mia categoria, non con le mie tasse ecc.) e tutti i partiti fanno a gara a rincorrere questo o quell'egoismo si trasmetta un messaggio di solidarietà umana "a prescindere".
Ma venendo a ciò che qui più ci riguarda ... Non so quali fossero le intenzioni degli organizzatori. Non credo di sottoporre tutti ad una penitenza (anche perché chi partecipa a una manifestazione come questa si sente "buono" e non peccatore), quanto di attirare l'attenzione e appunto di porsi (per un attimo si intende...) in condizioni simili a quelle dei migranti.
Forse anche gli organizzatori, come tanti, di fronte al dramma degli sbarchi sono rimasti colpiti soprattutto dai piedi scalzi?  
Poi secondo me sarà anche un'occasione per tanti che hanno voglia di togliersi le scarpe si vergognano di farlo per una buona causa.
Giusto? Sbagliato?  Mah ...   Il fine giustifica i mezzi e i mezzi giustificano il fine?
avatar
Appleseed
Tesoriere Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 530
Data d'iscrizione : 01.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  Appleseed il Mar Set 08 2015, 10:13

BWV1001 ha scritto:Io ho aderito e conto di andarci, ovviamente a titolo assolutamente personale.
IL problema è che l'ultimo treno per il ritorno a BO e' alle 19.42 e considerato che bisogna arrivare a S.Lucia dal Lido si è troppo stretti.
Optero' per l'auto. Se ci fosse qualcuno dall'area bolognese che aderisce potremmo andare assieme.
Roberto

Ciao Roberto,
se partecipo da solo vado in treno: parto la mattina, faccio il turista fino al primo pomeriggio, marcio per quanto riesco rispetto al tempo disponibile e rientro con il treno delle 19,42.
Se mi confermi la tua presenza possiamo invece:
a) partire e tornare assieme in auto
b) oppure trovarci a Venezia nel pomeriggio, salpare assieme per il Lido e rientrare assieme in auto.
Fammi sapere.


avatar
Appleseed
Tesoriere Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 530
Data d'iscrizione : 01.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: La marcia delle donne e degli uomini scalzi

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum