Piedi sudati

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Piedi sudati

Messaggio  young_barefooter il Mar Ott 06 2015, 15:14

Mi riallaccio al discorso infradito che ho fatto in un altro thread per parlare di un problema fastidioso che mi capita da quando vado scalzo assiduamente.

A parte l'aumento della sudorazione dei piedi quando mi tocca indossare le scarpe, ho notato infatti che purtroppo anche da scalzo a volte le piante dei piedi tendono a sudare abbastanza. Naturalmente la cosa peggiora quando vado in agitazione a causa dello scalzismo ma non solo: mi capita a volte anche nella tranquillità di casa mia di fronte agli ospiti o a casa di conoscenti che sanno bene delle mie abitudini, e lasciare impronte umidicce sul pavimento mi imbarazza assai.
Oltre tutto mi rende più difficile togliere le scarpe o semplicemente le infradito anche nelle occasioni in cui sarei libero di farlo.

Paradossalmente invito gli ospiti a entrare scalzi in casa mia e recrimino con mia moglie quando i suoi parenti entrano con le scarpe, ma io stesso sarei il primo a sentirmi in imbarazzato se mi recassi a casa di qualcuno e mi invitassero a togliere le scarpe!

Qualche consiglio?
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Grand Choeur il Mar Ott 06 2015, 15:17

young_barefooter ha scritto:
Qualche consiglio?

Il solito. Sempre il solito.
avatar
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 976
Età : 40
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  young_barefooter il Mar Ott 06 2015, 15:24

Grand Choeur ha scritto:
Il solito. Sempre il solito.

Scusa ma sto faticando a cogliere il senso...
Intendi che è sempre il solito problema (ne deduco che capita anche ad altri) o sono io sempre il solito?
Sulla prima non saprei ma su quest'ultima affermazione probabilmente hai ragione.
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Laurentius il Mar Ott 06 2015, 16:05

Suppongo ambedue le cose


young_barefooter ha scritto:
A parte l'aumento della sudorazione dei piedi quando mi tocca indossare le scarpe, ho notato infatti che purtroppo anche da scalzo a volte le piante dei piedi tendono a sudare abbastanza. Naturalmente la cosa peggiora quando vado in agitazione a causa dello scalzismo ma non solo: mi capita a volte anche nella tranquillità di casa mia di fronte agli ospiti o a casa di conoscenti che sanno bene delle mie abitudini

I piedi scalzi sudano soltanto in casi di stress psicologico o sforzo estremo (i miei sudano soltanto se spompo tutte le mie energie a karate, ma proprio di brutto). Nel tuo caso direi che son le tue classiche pippe mentali.

E fortuna che sembravi essere guarito e che tua moglie sembrava essere diventata accomodante.


young_barefooter ha scritto: e lasciare impronte umidicce sul pavimento mi imbarazza assai.
Oltre tutto mi rende più difficile togliere le scarpe o semplicemente le infradito anche nelle occasioni in cui sarei libero di farlo.

1-Le impronte umidicce le lasci anche con le scarpe (anzi con le scarpe porti in giro anche lo sporco accumulato nei secoli dei secoli amen)
2-Sei un barefooter? In un posto o ci vai scalzo o ci vai scarpato, a meno che tu non debba avere a che fare con situazioni precise (es. scale mobili o sentieri con rovi a valanga). Non esiste il "togliere & rimettere & ritogliere le scarpe/infradito". Se arrivi scalzo sei partito scalzo.
Altirmenti togliersi le scarpe in ambienti domestici è una cosa che fanno anche le persone non barefooter quindi c'azzecca poco col tuo discorso.

young_barefooter ha scritto:

Paradossalmente invito gli ospiti a entrare scalzi in casa mia e recrimino con mia moglie quando i suoi parenti entrano con le scarpe, ma io stesso sarei il primo a sentirmi in imbarazzato se mi recassi a casa di qualcuno e mi invitassero a togliere le scarpe!

Vedi punto 2 del paragrafo precedente.

Se ti rechi a casa di qualcuno ci vai scalzo fin dall'inizio o scarpato fin dall'inizio. E resti come sei fino alla fine.
Andarci con le scarpe e toglierle dopo (a maggior ragione ora che la gente, a quanto sostieni, inizia a conoscere questo tuo lato) non ha senso.

young_barefooter ha scritto:
Qualche consiglio?

Mi pare palese che tu sia il primo a non essere convinto. Se non sei il primo ad esserne convinto è inutile chiedere a noi: mica siamo esperti di psiche umana.

Consigli? Ne avrei addirittura tre.

1-Fatti vedere da uno bravo (cit. Rei) perchè sicuramente può aiutarti più di noi
2-Se vuoi restare scalzo in determinati luoghi, parti già scalzo
3-Indossa un paio di scarpe e puf, magia! Smetterai al 100% di avere pensieri.

Se posso permettermi, io ti consiglierei il numero 3.

Sappi che il mondo funziona così: o prendi in mano il tuo destino o resti per sempre una persona condizionabile. Ma non temere: al mondo la maggioranza delle persone appartiene alla seconda categoria.
avatar
Laurentius

Numero di messaggi : 355
Età : 34
Data d'iscrizione : 11.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  young_barefooter il Mar Ott 06 2015, 22:34

Laurentius ha scritto:
I piedi scalzi sudano soltanto in casi di stress psicologico o sforzo estremo (i miei sudano soltanto se spompo tutte le mie energie a karate, ma proprio di brutto). Nel tuo caso direi che son le tue classiche pippe mentali.

Stress psicologico: purtroppo è quello che sperimento quando sono in giro scalzo! A volte è più forte, a volte e meno forte ma devo in ogni caso farci i conti. Il problema è che mi sento stressato psicologicamente anche quando devo indossare le scarpe (e non solo psicologicamente ma anche fisicamente - i miei piedi non gradiscono per niente di essere confinati dentro a calzature di sorta). Pensa che la mia "produttività aziendale" è ai minimi storici, il disagio di dover tenere le scarpe 8 ore al giorno al lavoro è tale che mi rende difficile riuscire a concentrarmi, e tutto diventa più faticoso e dispersivo.

Laurentius ha scritto:
E fortuna che sembravi essere guarito e che tua moglie sembrava essere diventata accomodante.

"Guarito" mi sembra un esagerazione! Semplicemente le varie dimostrazioni di stima e interesse per la mia abitudine a stare scalzo mi avevano dato la carica e aiutato a essere più positivo e dato una bella dose di fiducia in me stesso e autostima. Ma di certo non hanno eliminato la mia insicurezza di fondo. E il fatto che ora siano tutti iper-coperti e io l'unico scalzo mi fa sentire più a disagio del solito.

Riguardo mia moglie era e rimane effettivamente accomodante. Fino ad ora ZERO problemi da parte sua, penso che accetterebbe anche se osassi ancora di più. Il problema è che io stesso non ho il coraggio di osare.

Laurentius ha scritto:
Sei un barefooter? In un posto o ci vai scalzo o ci vai scarpato, a meno che tu non debba avere a che fare con situazioni precise (es. scale mobili o sentieri con rovi a valanga). Non esiste il "togliere & rimettere & ritogliere le scarpe/infradito". Se arrivi scalzo sei partito scalzo.
Altirmenti togliersi le scarpe in ambienti domestici è una cosa che fanno anche le persone non barefooter quindi c'azzecca poco col tuo discorso.

Purtroppo per ora non me la sento di partire direttamente scalzo per andare da parenti/amici.
E quindi il fatto di poter togliere le scarpe una volta arrivato da loro è un valido compromesso - e mi offre un aggancio per spiegare le mie ragioni (Es: "Sì proprio così, di solito in casa sto sempre scalzo, sai, sono abituato così, e poi fa bene...").
Come se non bastasse poter togliere le scarpe, soprattutto se la casa dove sono ospite e super-riscaldata è per me una sorta di bisogno fisiologico, purtroppo non esistono più calzature che sopporto.

Laurentius ha scritto:
Se ti rechi a casa di qualcuno ci vai scalzo fin dall'inizio o scarpato fin dall'inizio. E resti come sei fino alla fine.
Andarci con le scarpe e toglierle dopo (a maggior ragione ora che la gente, a quanto sostieni, inizia a conoscere questo tuo lato) non ha senso.

Come sopra. E peraltro non tutti i conoscenti sono al corrente della mia abitudine in fatto di piedi scalzi.

Laurentius ha scritto:
Mi pare palese che tu sia il primo a non essere convinto. Se non sei il primo ad esserne convinto è inutile chiedere a noi: mica siamo esperti di psiche umana.

Questo sinceramente è vero, lo ammetto!

Laurentius ha scritto:
[...]
3-Indossa un paio di scarpe e puf, magia! Smetterai al 100% di avere pensieri.

Se posso permettermi, io ti consiglierei il numero 3.

Il tuo consiglio è sensato. Peccato che abbia da tempo superato quella sorta di "punto di non ritorno", oltrepassato il quale le scarpe diventano insopportabili. Pertanto devo lavorare sui miei limiti psicologici e cercare si superarli e/o trovare qualche ragionevole compromesso.
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  young_barefooter il Mar Ott 06 2015, 22:46

Aggiungo che, oltre ai suddetti "validi compromessi", penso sia utile in futuro evitare di venire a sfogare le mie ansie e frustrazioni sul forum dei Nati-scalzi chiedendo consigli che peraltro tutti quanti è anni che già mi state dando.

Ultimamente avevo cercato di evitare il più possibile le "lamentele digitali", cercando di raccontare solamente le cose positive che mi capitavano - tale approccio stava dando buoni frutti ma poi ho avuto una "ricaduta".

Altra cosa: devo evitare di sentirmi in dovere di "competere" con coloro sono oggettivamente più avanti di me nel processo di conquista della propria libertà di andare scalzi. Ognuno ha i suoi tempi e le proprie piccole e grandi difficoltà, nel tentativo di recuperare sono portato a strafare e poi l'eventuale insuccesso mi deprime ancora di più perchè mi fa sentire un "barefooter di serie B"...

P.S per Laurentius: Apprezzo la tua schiettezza nei miei confronti e il fatto che non usi tanti inutili giri di parole quando esprimi il tuo parere e cerchi, dopotutto, ancora di darmi dei consigli. Grazie! Ti stimo molto. Abbi fiducia: in fondo di passi avanti anche solo nell'ultimo anno ne ho fatti parecchi!
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Laurentius il Mer Ott 07 2015, 08:12

Essere ENTP ha questi effetti: appari uno str... nei confronti altrui ma in realtà stai solo esponendo i fatti. Non tutti riescono ad apprezzare la cosa.

Quoto: non devi competere con nessuno. E' il tuo mondo e basta. Va detto che all'inizio, lo confesso, pure io ho avuto un pochetto di "competitività" sotto quel frangente, ma in seguito è più che altro diventato uno stimolo in quanto all'improvviso "non mi sentivo più solo". Tu sei ancora fermo alla fase numero 1. E poi anche i barefooter più hardcore finiscono per indossare scarpe ogni tanto, eccetto quelli che hanno la fortuna di fare lavori che non glielo necessita.

Buoni passi avanti.



avatar
Laurentius

Numero di messaggi : 355
Età : 34
Data d'iscrizione : 11.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  young_barefooter il Mer Ott 07 2015, 09:13

Laurentius ha scritto:Essere ENTP ha questi effetti: appari uno str... nei confronti altrui ma in realtà stai solo esponendo i fatti. Non tutti riescono ad apprezzare la cosa.

Quoto: non devi competere con nessuno. E' il tuo mondo e basta. Va detto che all'inizio, lo confesso, pure io ho avuto un pochetto di "competitività" sotto quel frangente, ma in seguito è più che altro diventato uno stimolo in quanto all'improvviso "non mi sentivo più solo". Tu sei ancora fermo alla fase numero 1. E poi anche i barefooter più hardcore finiscono per indossare scarpe ogni tanto, eccetto quelli che hanno la fortuna di fare lavori che non glielo necessita.

Buoni passi avanti.

La capacità di dire le cose come stanno è una qualità che ho sempre apprezzato. Preferisco la verità detta in faccia piuttosto che un bel sorriso e vuote parole di circostanza.

Per il resto mi permetto di dire che non mi sento poi così solo (come barefooter intendo): è proprio grazie alla community dei Nati-scalzi che ho trovato la forza di rivelare a (quasi) tutti la mia vera natura di camminatore scalzo. Se non avessi scoperto i Nati-scalzi probabilmente mi sentirei ancora "un matto" e praticherei lo scalzismo esclusivamente di nascosto.
E ti dirò di più: da quando vado scalzo mi sono "sbloccato" molto di più come persona, prima ero molto più timido e impacciato.

Per concludere credo di essere sulla buona strada, devo solamente dare il giusto peso alle cose evitando di deprimermi troppo se in certi frangenti ancora non me la sento di stare scalzo - in fondo credo che pochi di noi lo siano sempre e comunque.  
E dovrei fermarmi più spesso a guardarmi indietro (metaforicamente): mi accorgerei infatti di dove sono arrivato con le mie forze, mi aiuterebbe a rendermi conto che passo dopo passo ho fatto interi chilometri.
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Alexey il Mer Ott 07 2015, 09:46

Come gia' detto allo sfinimento da tutti non e' una gara a chi sta piu' scalzo, anche perche' NESSUNO qui dentro salvo dopo la pensione e' mai stato scalzo al 100% e mai lo sara' se fa un lavoro "normale". Con questo si cerca di fare "il meno peggio" compatibilmente con le malate "regole" imposte dalla societa' ai fini di sopravvivere e tenersi il lavoro...scarpe minimal al lavoro e scalzo nel tempo libero, quando ci si sente veramente a proprio agio e si gode nel farlo, non autoimporsi una forzatura...non servono martiri ma esempi. Se siamo a disagio non diamo il messaggio che si prefigge il club scalzi e' bello ed e' per tutti, ma piuttosto: "scalzi e' un patimento da strani ed emarginati" che e' esattamente quello che vogliamo evitare, soprattutto per noi stessi

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Massimo il Mer Ott 07 2015, 09:58

Per Laurentius:
essere INTJ significa invece aver altrettanto chiari i fatti, ma difettare completamente della voglia di esporli! Twisted Evil

Per Young:
Quello che dice Alexey è verissimo: non è una gara a chi si denuda i piedi più a lungo, e poi in realtà sei già un bel pezzo avanti: non tutti gli aspiranti scalzisti riescono a praticare quanto e dove lo fai tu, è solo che con il tuo amore viscerale per la sega mentale (sei per caso INTP? Very Happy ) riesci sistematicamente a rovinarti la festa.
Credo che la tua decisione di allentare questa anomala autoanalisi 2.0 sia saggia: questo resoconto minuzioso e continuo di successi e insuccessi contribuisce soltanto a renderti ancor più teorico.
Sai, quando giunsi all'ultimo esame prima della laurea, un'irrazionale paura di essere bocciato mi fece saltare ben quattro appelli. Mi presentavo regolarmente, ma all'ultimo momento me ne andavo senza sostenere la prova. Fu al quinto tentativo che un amico, evidentemente stanco di sentire le mie seghe mentali, mi prese per un braccio, mi trascinò letteralmente davanti al professore e mi disse davanti a tutti: "hai paura di essere bocciato? Bene, fatti bocciare e poi fatti passare la paura perché ci hai proprio rotto!".
Ti rigiro il consiglio: hai paura di essere ostracizzato, insultato, malmenato, segnalato o internato perché sei scalzo? Fallo lo stesso (ripetendo mentalmente: "sti c@##i!" ogni volta che ti viene una paturnia) e poi raccontaci come è andata. In alternativa, andare scalzi è bellissimo, ma conosco persone felici anche tra i calzati! Wink

Massimo

Numero di messaggi : 176
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Alexey il Mer Ott 07 2015, 09:58

Se andare scalzi fosse normale non esisterebbe il club, e nessuno sentirebbe il bisogno di compagni di avventura. Quello che si percepisce non sono solo pippe mentali ma il riflesso di uno dei "taciti" e condivisi accordi che contraddistingue il sapiens domesticus, l'uso delle calzature. Detto cio', i grandi "eretici" non hanno mai avuto la strada liscia, anzi...quello che noi possiamo fare, se ne siamo convinti, e' cercare di presentare la "novita'" nel miglior modo possibile, e nemmeno cosi' piacera' a tutti, ma l'importante e' trasformarla in una scelta condivisa o non, ma una scelta possibile, invece che un delirio da fuori di testa che vive ai margini, altrimenti ti taglian fuori e ti liquidano

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Alexey il Mer Ott 07 2015, 10:01

E per farlo dobbiamo lanciarci e provare, altrimenti saremo sempre a piangerci addosso

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  bfpaul il Mer Ott 07 2015, 12:17

Alexey ha scritto:Come gia' detto allo sfinimento da tutti non e' una gara a chi sta piu' scalzo, anche perche' NESSUNO qui dentro salvo dopo la pensione e' mai stato scalzo al 100% e mai lo sara' se fa un lavoro "normale". Con questo si cerca di fare "il meno peggio" compatibilmente con le malate "regole" imposte dalla societa' ai fini di sopravvivere e tenersi il lavoro...scarpe minimal al lavoro e scalzo nel tempo libero, quando ci si sente veramente a proprio agio e si gode nel farlo, non autoimporsi una forzatura...non servono martiri ma esempi. Se siamo a disagio non diamo il messaggio che si prefigge il club scalzi e' bello ed e' per tutti, ma piuttosto: "scalzi e' un patimento da strani ed emarginati" che e' esattamente quello che vogliamo evitare, soprattutto per noi stessi
Sono d'accordo con te.
Per quanto mi riguarda, sarei stato scalzo fin da bambino ma ho dovuto vivere in questa società e quindi era impossibile. Una volta in pensione - quando secondo me ho dato a famiglia e società ciò che dovevo - ho incominciato ad andare scalzo perché era il concretizzarsi di un sogno e anche per questioni di salute fisica.
Quanto alla psiche, non credo di avere i problemi di alcuni nostri amici e su questo Forum non vado oltre a qualche consiglio utile e talvolta necessario.
Ripeto ancora una volta alcune considerazioni:
- andare scalzi deve essere un piacere e non una tortura, sia dal punto di vista fisico che psichico;
- non dobbiamo dimostrare niente a nessuno, non ci sono gare a chi sta più scalzo, a chi percorre più km o altro;
- il Forum accoglie tutti ma non è un diario personale; per questo ci sono i blog e le pagine dei Social.
Col Forum vogliamo accogliere i tanti scalzisti che ancora tentennano e non scoraggiarli; aiutateci tutti a raggiungere questo risultato.

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Posso dire la mia ?

Messaggio  aldo1953 il Mer Ott 07 2015, 15:12

Sarà per professione, sarà per atteggiamento personale, sarà per non essere una persona facile nemmeno io credo che il problema di young non sia trascurabile. E' una persona che ha avuto il coraggio, e ce ne vuole, di mettere al mondo due figli, non fa un lavoro facile (mi sembra di capire). Semplicemente paga le inibizioni che tutti noi abbiamo avuto in regalo dalle generazioni precedenti.
Generazioni per le quali scalzo = povero, scalzo = miserabile, scalzo = sporco.
E il tutto è annidato nel nostro cervello.
E qualche volta affiora, affiora nello sguardo del passante, nella battuta della moglie o della sorella.
Io dico : onore al merito di young che certamente si sottovaluta.
Ma l' autostima è un problema non da poco. Sia quando è poca, sia quando è troppa.

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Alexey il Mer Ott 07 2015, 16:16

Eh si Aldo, hai proprio ragione...le inibizioni e i freni della societa' sono ancora molti, e lo si capisce dallo sguardo, dalla battuta, da quello che sembrano piccole cose ma ad un'analisi piu' attenta denotano un atteggiamento mentale radicato nell'accettazione acritica di quello che viene propinato dai genitori e dai media

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Alexey il Mer Ott 07 2015, 16:24

Sai quante volte mi hanno detto:"hai le scarpe morbide e larghe, e' come andare scalzi", e prova te con tutta la logica del mondo a spiegare a chi scalzo non va nemmeno al mare o in bagno che sono ben lontane dall'essere "la stessa cosa"..alla fine bisogna comprare qualcosa per "essere in regola", e paradossalmente le compagnie produttrici ci giocano, per avere "di meno" bisogna spendere di piu'...e pensare a quanti soldi e plastica risparmiati ad andar scalzi...dimmi te se devo spendere 200 euro per avere un mm di suola...eppure...se non ti vuoi mettere le scarpe di legno al lavoro...

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  young_barefooter il Ven Ott 09 2015, 15:35

bfpaul ha scritto:
Per quanto mi riguarda, sarei stato scalzo fin da bambino ma ho dovuto vivere in questa società e quindi era impossibile. [...]

Basterebbe che la nostra società se ne fregasse un po' di più di come uno si veste e va in giro!
In fondo viviamo in una società spietatamente individualista ed egoista, siamo praticamente isolati anche in mezzo alla folla, tutti se ne fregano di tutti, però se uno decide di fare a meno delle scarpe improvvisamente tutti sembrano accorgersene e giudicare.
O forse è così solo nella mia/nostra testa?

avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Laurentius il Ven Ott 09 2015, 15:58

young_barefooter ha scritto:
bfpaul ha scritto:
Per quanto mi riguarda, sarei stato scalzo fin da bambino ma ho dovuto vivere in questa società e quindi era impossibile. [...]

Basterebbe che la nostra società se ne fregasse un po' di più di come uno si veste e va in giro!
In fondo viviamo in una società spietatamente individualista ed egoista, siamo praticamente isolati anche in mezzo alla folla, tutti se ne fregano di tutti, però se uno decide di fare a meno delle scarpe improvvisamente tutti sembrano accorgersene e giudicare.
O forse è così solo nella mia/nostra testa?


Tutti noi esseri umani siamo perennemente giudicati e giudicanti. Siamo nati con una corteccia prefrontale, a differenza di altri animali quindi è inevitabile. Solo che (e qui cascasse il mondo lo zampino di tua moglie c'è sicuro altrimenti non saresti così) ti preoccupi di questo.

Il problema nella tua testa non è il fatto che ritieni di venire giudicato perchè effettivamente la cosa accade realmente.
Il problema nella tua testa è che attribuisci a questo fatto un'importanza maggiore del necessario.
avatar
Laurentius

Numero di messaggi : 355
Età : 34
Data d'iscrizione : 11.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Alexey il Ven Ott 09 2015, 16:29

Non e' cosi' naturale giudicare male gli altri e imporgli le cose...https://www.psychologytoday.com/blog/freedom-learn/201105/how-hunter-gatherers-maintained-their-egalitarian-ways

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Laurentius il Ven Ott 09 2015, 16:32

Alexey ha scritto:Non e' cosi' naturale giudicare male gli altri e imporgli le cose...https://www.psychologytoday.com/blog/freedom-learn/201105/how-hunter-gatherers-maintained-their-egalitarian-ways

Giudicare male e imporgli le cose no.

Farsi un'opinione sì.

Dove hai letto "giudicare male"?
Io ho detto "giudicare" e basta.
avatar
Laurentius

Numero di messaggi : 355
Età : 34
Data d'iscrizione : 11.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Alexey il Ven Ott 09 2015, 17:20

Stamattina ero in cassa al supermercato, una signora gia' anzianotta era dietro di me, e notando che aveva solo una cosa le ho detto se volesse passare...lei risponde:"grazie, e lei si metta le scarpe che le vengono i reumatismi"...e ridaje...io evitando discorsi scientici inutili con le capre le ho risposto:"sto bene cosi' tutto l'anno", e lei ancora:"ecco perche' poi le vengono i reumatismi"...in che senso? 😰 non sanno nemmeno esprimere quello che vogliono dire, basta dire qualcosa per placare la loro scalzofobia e convincerti a metterti le scarpe...altro che societa' libera...

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Alexey il Ven Ott 09 2015, 17:26

Non volevo dire che tu hai detto giudicare male, ma che la nostra societa' non si fa un opinione, ma pre-giudica per dirla meglio, in base a condizionamenti il piu' delle volte illogici...e questo e' meramente culturale, ovviamente "possibile" per la natura umana ma certamente prerogativa pressoche' esclusiva in una societa' che va costantemente contro natura

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Alexey il Ven Ott 09 2015, 17:36

E' interessante scoprire a quale mito si appigli uno piuttosto che un altro, e questa non uniformita' di appigli denota in pieno il problema di fondo, cioe' e' inutile controbattere i miti quando essi sono solo un appiglio per giustificare un tabu' con il relativo irrazionale fastidio che provoca la sua vista...il piede nudo da fastidio perche' rompe nettamente "la regola", che sia stupida o meno...questo innesca immediatamente in alcune persone il meccanismo di repulsione. Fortunatamente, e' improbabile (anche se non impossibile perche' e'successo ad un membro sbl negli Stati Uniti) che qualcuno ci aggredisca per la strada, pertanto nella maggior parte dei casi basta farsele scivolare addosso...

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  aldo1953 il Gio Ott 15 2015, 15:06

Alexey ha scritto:Stamattina ero in cassa al supermercato, una signora gia' anzianotta era dietro di me, e notando che aveva solo una cosa le ho detto se volesse passare...lei risponde:"grazie, e lei si metta le scarpe che le vengono i reumatismi"...e ridaje...io evitando discorsi scientici inutili con le capre le ho risposto:"sto bene cosi' tutto l'anno", e lei ancora:"ecco perche' poi le vengono i reumatismi"...in che senso? 😰 non sanno nemmeno esprimere quello che vogliono dire, basta dire qualcosa per placare la loro scalzofobia e convincerti a metterti le scarpe...altro che societa' libera...

Ebbi una avventura simile e già ne parlai però riassumerla è interessante. Dunque aiuto una signora a prendere dei prodotti nelle scansie alto, poi in cassa aspetto che piano piano piano metta tutto nella borsa trolley, aspetto che piano piano piano conti le monetine, mancano sempre pochi cent.... alla fine dico alla cassiera che glieli darò io, non potevo stare tutto io giorno lì ad aspettare. La signora (?) se ne va borbottando : " A piedi nudi, che schifo !"

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  ALEBO il Gio Ott 15 2015, 16:24

Uno dei tanti motivi del mio scalzismo è proprio il fatto che per lungo tempo portando le scarpe mi sudavano i piedi e non sopportavo più questa situazione. I piedi umidi e sudati nelle scarpe sono una cosa insopportabile e non credo solo per quanto mi riguarda Mad
avatar
ALEBO

Numero di messaggi : 448
Data d'iscrizione : 26.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piedi sudati

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum