Amata Australia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Amata Australia

Messaggio  aldo1953 il Gio Mar 03 2016, 17:04

Per mia fortuna posso uscire da casa al mattino abbastanza tardi, così mentre faccio colazione guardo un po' di TV. Da alcuni giorni su D Max mostrano una serie di documentari sui camionisti australiani, quelli, per dire, dei road train da 4 rimorchi che tante volte ho incrociato col mio tremebondo camper da "solo" 8 metri.
Si narra dei loro viaggi attraverso l' outback e, se posso permettermi, la cosa che più mi piace è che praticamente conosco tutti gli itinerari e tutte le roadhouse.
Ebbene quasi tutti girano e guidano scalzi, qualcuno in infradito e solo una volta ho visto degli scarponi, però si trattava di una camionista troppo bionda e troppo bella per essere credibile, che evidentemente temeva di rompere lo smalto delle unghie.
Addirittura il capo di un cantiere stradale si aggirava nel fango in pantaloncini e scalzo e così anche il suo dipendente alle prese con un enorme escavatore.
Ora capite perchè non vedo l' ora tra un paio d' anni di tornarci......

aldo1953

Numero di messaggi : 1000
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amata Australia

Messaggio  Alexey il Dom Mar 06 2016, 14:47

Per l'italiota medio pura fantascienza

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amata Australia

Messaggio  aldo1953 il Lun Mar 07 2016, 15:17

Alexey ha scritto:Per l'italiota medio pura fantascienza

Qui occorre qualche spiegazione sulla percezione del rischio in Australia, due esempii :

- Sulla strada da Alice Spring verso Darwin, c' è una località chiamata Mataranka, con un bellissimo campeggio in cui c' è una fonte termale. La fonte crea un torrentello che, dopo alcune cascatelle e pozze finisce nei Katherine Gorges, un grande canyon che pullula di coccodrilli del genere fresh water, cioè molto meno aggressivi dei ben più pericolosi salt water, ma pur sempre coccodrilli.
Orbene talvolta qualche coccodrillo risale il torrente fino al campeggio....
Soluzione Europea : - Sterminiamo i coccodrilli / mettiamo una rete di acciaio / proibiamo il bagno nel torrente.
Soluzione Australiana : - Cartello con sopra scritto che se incontri un coccodrillo sono fatti tuoi.



- Affitto una toyota LandCruiser ed entro in un parco nazionale per raggiungere uno stagno semiasciutto che pare pieno di coccodrilli per scattare alcune foto. Dopo parecchi chilometri di sterrato e un paio di guadi al limite del parabrezza mi vedo inseguito dalla jeep dei Rangers. Come ogni buon italiano sono terrorizzato da qualsiasi divisa statale, così mi fermo e sciorino tutti ma proprio tutti i documenti che ho, ci manca solo lo stato di famiglia. I rangers li ributtano indietro senza nemmeno guardarli e chiedono dove stia andando. Nomino il billabong e loro si mettono a ridere come matti " Hai sbagliato pista, di qui ti perdi nel deserto". Chiedo il permesso di uscire dalla pista per fare manovra e loro giù a ridere. "Permesso ? Ma vai a Ovest dritto nel bush per tre miglia e lo trovi il billabong, G-day"
Poi si allontanano in una nuvola di polvere.

Capito ?

Altro che assicuratore che sconsiglia di fare entrare in un market uno scalzo per paura di ritosioni se per caso si taglia su un vetrino......

aldo1953

Numero di messaggi : 1000
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amata Australia

Messaggio  hadashi il Lun Mar 07 2016, 16:04

E poi c'è chi parla di "Dolce Vita" italiana...
Mi sembra che gli Australiani siano avanti anni luce riguardo al godersi la vita...
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amata Australia

Messaggio  Elan il Lun Mar 07 2016, 16:13

una volta si diceva che in Germania è tutto vietato eccetto ciò che espressamente permesso, mentre in italia è tutto permesso, specialmente ciò che è vietato ...  niente di meno vero.    In Italia ormai è quasi tutto vietato, anche ciò che è permesso , ma, data l'ignoranza generale e lo zelo di molti ignoranti,  ci sono le stesse probabilità di essere fermati e redarguiti facendo una cosa vietata o una cosa permessa.
avatar
Elan

Numero di messaggi : 1085
Età : 64
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amata Australia

Messaggio  hadashi il Lun Mar 07 2016, 16:19

Non é certo ai livelli Australiani, ma anche in Scandinavia e Francia ho visto molto piú relax riguardo al rischio.
Ultimo viaggio in Francia, sono andato a visitare i menhir di Carnac. Prenoto un tour guidato (senza non si entra), e ovviamente mi presento scalzo. La guida mi guarda, e dice "non le consiglio di entrare scalzo. li dentro ci sono della piante molto appuntite".
Pensando a qualche cespuglietto qua e la le dico che sono abituato ad andare scalzo, e lei dice soltanto "ok, veda lei".
Ok, non aveva esagerato; il terreno era pieno di un tipo di pianta grassa con le foglie molto spesse ed appuntite, ed era una bella sfida riuscire a camminarci senza problemi (se non avessi avuto la pianta molto spessa grazie al mio allenamento podistico non credo ci sarei riuscito).
Cmq la guida mi ha fatto entrare senza problemi, del tipo "se avrai problemi, sono cavoli tuoi".
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amata Australia

Messaggio  Alexey il Lun Mar 07 2016, 20:46

Diciamo che la mentalita' della mamma italiana gioca un ruolo fondamentale...vediamo pericoli, germi, freddo ovunque. Cresciamo nella cultura del terrore fin dalla culla e questa mentalita' e' poi trasportata in ogni settore

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amata Australia

Messaggio  BarefootSoul il Mar Mar 08 2016, 23:25

Secondo me c'è proprio una diversa cultura del corpo e percezione di sé, non solo in Paesi lontani come l'Australia ma anche più vicini a noi, forse persino all'interno della stessa Italia.

Per esempio ieri ho visto la seconda e ultima puntata di Montalbano, che come sempre mostrava le campagne siciliane illuminate dal sole, con viottoli di terra battuta, colline brulle, contrade quasi deserte...

...e pensavo che se uno girasse a piedi nudi per quei posti sarebbe una cosa, forse, assolutamente normale, non si sentirebbe chiedere "Ma ti hanno rubato le scarpe ?", ti guarderebbero in faccia e non gli cadrebbe lo sguardo sulle tue estremità inferiori...e tutto questo nel 2016.

Ripeto, forse, può darsi che non sia così, può darsi che Montalbano dia un'immagine parziale e mitizzata della Sicilia.

Per l'Australia, invece, penso che gli "Aussie" siano più abituati al contatto con la natura e quindi ai pericoli che essa nasconde: ad esempio io avrei paura dei serpenti, guarderei sempre in terra per timore di vederne uno tra l'erba, e questo anche se portassi degli anfibi militari spessi tre dita e alti fino al ginocchio.

BarefootSoul

Numero di messaggi : 157
Età : 35
Data d'iscrizione : 07.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amata Australia

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum