Presento me e i miei piedi

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Presento me e i miei piedi

Messaggio  BarefootSoul il Mar Mar 08 2016, 00:28

Ciao a tutti, sono un nuovo utente, mi chiamo Stefano, ho 34 anni e sono di Moncalieri, hinterland di Torino.

Mi piace stare a piedi nudi fin da bambino, da quando lessi "Le avventure di Tom Sawyer" e capii che non era obbligatorio sempre comunque e dovunque indossare scarpe e calze.

Purtroppo in casa non ho mai potuto praticare, quando poi sono andato a vivere da solo ho recuperato il tempo perduto, ma ora che per motivi personali sono tornato a vivere con i miei genitori ho dovuto di nuovo riadattarmi a imprigionare i piedi.

Non sono sposato né fidanzato, ad oggi sto scalzo quando posso, preferisco però passeggiare di notte o in luoghi non affollati, sono molto timido e non amo farmi vedere, specie qui a Torino dove potrei incontrare persone che conosco o conoscono i miei genitori. Se invece fossi in un'altra città non credo avrei problemi.

Il mio stare a piedi nudi è una parte di un processo di recupero della conoscenza del proprio corpo che sto portando avanti, per liberarmi della morale cristiana e resuscitare quella antica, che non conosceva i concetti di "vergogne" e "parti intime" (sono un archeologo e storico dell'antichità classica, quindi un po' me ne intendo).

Infatti vorrei iniziare a praticare anche il nudismo, per lo stesso motivo: non il filosofeggiante contatto con la natura, riscoperta, ecc., ma una semplice liberazione dalle paranoie e dalle pastoie della morale moderna.

Conosco il sito da molto tempo e finalmente mi sono deciso a iscrivermi, allo scopo sì di condividere esperienze ma soprattutto di conoscere e incontrare altri praticanti: come ho detto mi vergogno ad andare in giro scalzo da solo, ma se fossimo già in due sarebbe, per me, più facile.

Per ora è tutto, scusate la prolissità ! E oggi mi sono trattenuto !

BarefootSoul

Numero di messaggi : 157
Età : 35
Data d'iscrizione : 07.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  disc il Mar Mar 08 2016, 01:30

Benvenuto!
Se hai già letto un po' di post, saprai che il problema della "vergogna" è il più diffuso tra gli scalzisti part-time ed è lo scoglio più grande. Consiglio: cerca di osare ogni volta un po' di più, inizia in casa, probabilmente i tuoi ti diranno qualcosa all'inizio ma poi si abitueranno a vederti scalzo. Informati bene sui benefici e rispondi che cosí ti senti bene a chi ti chiede perchè cammini scalzo, soprattutto cerca di mantenere un'espressione serena e non di chi si sente in colpa (questo è un esercizio psicologico, non è facile all'inizio ma poi si migliora) d'altronde perchè sentirsi in colpa se non fai del male a nessuno e fai del bene a te stesso?
Ora che la primavera è alle porte le occasioni per andare scalzi aumentano, cerca di trovarti con altri scalzisti dato che a Torino e dintorni c'è un bel gruppetto che ha già organizzato degli incontri.
Ciao!

disc

Numero di messaggi : 68
Data d'iscrizione : 23.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  Rei il Mar Mar 08 2016, 07:15

BarefootSoul ha scritto:sono un archeologo e storico dell'antichità classica
Tra archeologi e paleontologi che stanno sul campo lo scalzismo è abbastanza diffuso, sia per comodità che per usare la maggior sensibilità del piede nudo per muoversi senza fare danni ai reperti.

Qui alcuni dei tantissimi esempi che ho incontrato:

http://natiscalzi.forumattivo.com/t2341-homo-naledi#26752

e la foto che ha fatto aumentare le iscrizioni ad archeologia in Russia (non solo perché l'archeologa è scalza Very Happy )

avatar
Rei

Numero di messaggi : 2586
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  Spyro il Mar Mar 08 2016, 11:16

Benvenutissimo nel Forum degli scalzi!!! Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
Spyro

Numero di messaggi : 644
Età : 31
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  Angelica il Mar Mar 08 2016, 13:00

Benvenuto!


BarefootSoul ha scritto:per liberarmi della morale cristiana e resuscitare quella antica, che non conosceva i concetti di "vergogne" e "parti intime"

Cioè? PAGAN POWER? Very Happy

La storia antica, in particolare la civiltà greca e romana, è tra le mie passioni, credo che andremo molto d'accordo Very Happy
avatar
Angelica

Numero di messaggi : 291
Età : 29
Data d'iscrizione : 17.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  bfpaul il Mar Mar 08 2016, 17:54

BarefootSoul ha scritto:Ciao a tutti, sono un nuovo utente, mi chiamo Stefano, ho 34 anni e sono di Moncalieri, hinterland di Torino.

Mi piace stare a piedi nudi fin da bambino, da quando lessi "Le avventure di Tom Sawyer" e capii che non era obbligatorio sempre comunque e dovunque indossare scarpe e calze.

Purtroppo in casa non ho mai potuto praticare, quando poi sono andato a vivere da solo ho recuperato il tempo perduto, ma ora che per motivi personali sono tornato a vivere con i miei genitori ho dovuto di nuovo riadattarmi a imprigionare i piedi.

Non sono sposato né fidanzato, ad oggi sto scalzo quando posso, preferisco però passeggiare di notte o in luoghi non affollati, sono molto timido e non amo farmi vedere, specie qui a Torino dove potrei incontrare persone che conosco o conoscono i miei genitori. Se invece fossi in un'altra città non credo avrei problemi.

Il mio stare a piedi nudi è una parte di un processo di recupero della conoscenza del proprio corpo che sto portando avanti, per liberarmi della morale cristiana e resuscitare quella antica, che non conosceva i concetti di "vergogne" e "parti intime" (sono un archeologo e storico dell'antichità classica, quindi un po' me ne intendo).

Infatti vorrei iniziare a praticare anche il nudismo, per lo stesso motivo: non il filosofeggiante contatto con la natura, riscoperta, ecc., ma una semplice liberazione dalle paranoie e dalle pastoie della morale moderna.

Conosco il sito da molto tempo e finalmente mi sono deciso a iscrivermi, allo scopo sì di condividere esperienze ma soprattutto di conoscere e incontrare altri praticanti: come ho detto mi vergogno ad andare in giro scalzo da solo, ma se fossimo già in due sarebbe, per me, più facile.

Per ora è tutto, scusate la prolissità ! E oggi mi sono trattenuto !
Ciao Stefano e benvenuto fra noi.
Come qualcuno ha già scritto, abitua i tuoi e sopratutto abitua te stesso a vederti "naturale" quando sei scalzo e vedrai che non sarà poi così difficile se ce la vuoi fare.
In Piemonte ci sono molti barefooter, spero che si facciano sentire e che possiate incontrarvi; c'è in sospeso una gita ad Arona da fare in primavera ...
Non so ancora bene, è possibile che il sottoscritto passi a Torino a maggio e sarebbe davvero una  buona occasione per incontrare un bel po' di bf piemontesi e, dato che sono sardo, potremo ricostituire il "Regno Sardo piemontese dei Barefooters"  Rolling Eyes
A parte questo puoi venire a Milano e li ti prometto che incontrerai persone molto piacevoli che vengono da diverse parti.
Scrivi pure, se ci racconti le tue storie non scrivi mai abbastanza.

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2939
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  Laurentius il Mar Mar 08 2016, 20:59

Innanzitutto benvenuto!

Come detto già da altri la paura e il timore sono lo scoglio maggiore, ma non dimenticare che le persone che tengono davvero a te ti apprezzano per ciò che sei, anche quando cambi certe abitudini!
avatar
Laurentius

Numero di messaggi : 348
Età : 34
Data d'iscrizione : 11.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  BarefootSoul il Mar Mar 08 2016, 23:13

Grazie a tutti per il benvenuto ! Very Happy

Per quanto riguarda il "coming out" in famiglia non penso che lo farò mai, ci sono certi ambiti della mia vita che desidero rimangano ignoti tra le mure domestiche (oh, niente di illegale comunque, eh ! tongue ), e stare scalzo è uno di questi: lo considero una cosa mia, privata, un interesse personale che non per forza deve essere condiviso. Poi senz'altro sono un po' paranoico, basti dire che prima di entrare nel forum imposto Google Chrome su "navigazione privata" in modo che non ne rimanga traccia nella Cronologia del browser.

Per rispondere ad Angelica: intanto complimenti per la tua passione per la storia antica, è bello ogni tanto incontrare persone che sanno di cosa mi occupo (in teoria, perché in pratica sono uno dei tanti disoccupati). In materia di religione so dell'esistenza di gruppi neo-pagani, ispirati chi alle divinità olimpiche chi a quelle nordiche, ma non ho mai pensato di farne parte, sebbene consideri gli Dei antichi molto più "simpatici e alla mano" rispetto a quello cristiano. Ma qui si andrebbe su un discorso di FEDE, che è sempre pericoloso, per cui mi fermo.

Sugli archeologi scalzi, ora che ci penso una volta su uno scavo ricordo una ragazza che stava a piedi nudi, ma appunto solo per maggiore comodità lavorativa, non era una scalzista: tra l'altro sarebbe anche contrario alle norme di sicurezza, infatti eravamo sempre obbligati a usare le scarpe anti-infortunistica da cantiere edile, e controllavano che le avessimo (mentre ad esempio sul casco, che pure era obbligatorio, non ci dicevano niente e infatti non lo usava nessuno...anche perché in aperta campagna, lontano da alberi o edifici, con uno scavo profondo neanche venti centimetri non c'era niente che potesse cascarci in testa, se non il "ricordino" di qualche uccello).

Ora continuo il mio giro per il forum e mi dichiaro da subito disponibile per incontri a Torino e Milano e per gite fuori porta !

BarefootSoul

Numero di messaggi : 157
Età : 35
Data d'iscrizione : 07.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  young_barefooter il Mer Mar 09 2016, 09:20

BarefootSoul ha scritto:
Per quanto riguarda il "coming out" in famiglia non penso che lo farò mai, ci sono certi ambiti della mia vita che desidero rimangano ignoti tra le mure domestiche (oh, niente di illegale comunque, eh !  tongue ), e stare scalzo è uno di questi: lo considero una cosa mia, privata, un interesse personale che non per forza deve essere condiviso.

Prima di tutto ciao e benvenuto!

Volevo dire due parole riguardo il discorso "piedi scalzi in famiglia": anch'io all'inizio tenevo assolutamente nascosta in famiglia la mia attitudine allo scalzismo. Principalmente temevo eventuali giudizi negativi o eccessive preoccupazioni per la mia salute/incolumità, così praticavo lo scalzismo di nascosto o solamente quando mi trovavo lontano da casa. Sinceramente pensavo che il "coming out" fosse impossibile.

Poi invece, stanco di nascondermi, ho gradualmente iniziato a "praticare" anche in famiglia, cercando di abituare poco per volta i miei familiari a questo mio modo di essere. E contrariamente a ogni mia aspettativa, tutti hanno accettato senza particolari paturnie la mia scelta (addirittura qualcuno era entusiasta!).

In ogni caso non ho perso l'affetto e la stima di nessuno ma soprattutto mi sono sentito accettato per quello che sono veramente.
Tutto questo mi ha dato forza e sicurezza in me stesso e mi ha aiutato a raggiungere risultati (scalzi) che non avrei mai nemmeno lontanamente immaginato.
Purtroppo essendo tendenzialmente timido e incline all'insicurezza in alcune situazioni (tipicamente in pubblico) mi riesce ancora molto difficile essere a mio agio scalzo, ma credo che i risultati siano comunque molto positivi e pienamente soddisfacenti.

Perciò il mio consiglio è di non tenere i tuoi parenti/amici più vicini all'oscuro del tuo "lato" scalzo. Magari all'inizio sarà dura far sì che accettino questa cosa ma vedrai che con pazienza e gradualità potrai farcela. E non saranno sforzi vani!




avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 954
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  hadashi il Mer Mar 09 2016, 09:49

Benvenuto anche da parte mia Very Happy
Io il "coming out" in casa l'ho fatto per ultimo; (anche) per me era piú difficle dirlo ai miei che non ad altri.
Comunque per me non era mai un'opzione non dirglielo; non solo perchè altrimenti non sarei mai riuscito a vivere lo scalzismo in maniera serena (non lo voglio vivere come una "perversione" che devo nascondere), ma anche perchè per me era un importante passo per "crescere" (diventare indipendente, tagliare il cordone imbelicale, chiamiamolo come vogliamo), cioè pensare che la vita è mia e la gestisco io (e non i miei genitori o altri) Wink
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  Laurentius il Mer Mar 09 2016, 09:54

young_barefooter ha scritto:
BarefootSoul ha scritto:
Per quanto riguarda il "coming out" in famiglia non penso che lo farò mai, ci sono certi ambiti della mia vita che desidero rimangano ignoti tra le mure domestiche (oh, niente di illegale comunque, eh !  tongue ), e stare scalzo è uno di questi: lo considero una cosa mia, privata, un interesse personale che non per forza deve essere condiviso.

Prima di tutto ciao e benvenuto!

Volevo dire due parole riguardo il discorso "piedi scalzi in famiglia": anch'io all'inizio tenevo assolutamente nascosta in famiglia la mia attitudine allo scalzismo. Principalmente temevo eventuali giudizi negativi o eccessive preoccupazioni per la mia salute/incolumità, così praticavo lo scalzismo di nascosto o solamente quando mi trovavo lontano da casa. Sinceramente pensavo che il "coming out" fosse impossibile.

Poi invece, stanco di nascondermi, ho gradualmente iniziato a "praticare" anche in famiglia, cercando di abituare poco per volta i miei familiari a questo mio modo di essere. E contrariamente a ogni mia aspettativa, tutti hanno accettato senza particolari paturnie la mia scelta (addirittura qualcuno era entusiasta!).

In ogni caso non ho perso l'affetto e la stima di nessuno ma soprattutto mi sono sentito accettato per quello che sono veramente.
Tutto questo mi ha dato forza e sicurezza in me stesso e mi ha aiutato a raggiungere risultati (scalzi) che non avrei mai nemmeno lontanamente immaginato.
Purtroppo essendo tendenzialmente timido e incline all'insicurezza in alcune situazioni (tipicamente in pubblico) mi riesce ancora molto difficile essere a mio agio scalzo, ma credo che i risultati siano comunque molto positivi e pienamente soddisfacenti.

Perciò il mio consiglio è di non tenere i tuoi parenti/amici più vicini all'oscuro del tuo "lato" scalzo. Magari all'inizio sarà dura far sì che accettino questa cosa ma vedrai che con pazienza e gradualità potrai farcela. E non saranno sforzi vani!



Quoto.

Anche perchè, e young può confermarlo per esperienza personale, se tieni tutti all'oscuro e poi vieni "beccato" per caso (perchè le coincidenze nel mondo sono tantissime, credimi) alla fine è più complesso perchè ti toccherà spiegare DUE cose, ovvero perchè sei scalzo e perchè nessuno ne sapeva niente.

Come ho detto in altri post in risposta a te: l'opinione altrui non ti deve tangere. Nel mio caso diventare barefooter, come ho detto tempo fa, mi ha aiutato a separare gli amici veri da quelli falsi e le persone che nutrivano un affetto sincero per me da quelle che lo nutrivano solo di facciata. Anche dentro la mia stessa famiglia. Francamente, ho preferito così: non mi piace l'ipocrisia dell'apparenza per il quieto vivere (come probabilmente piace a te): molto meglio la manichea separazione tra bianco e nero.
Sarà il mio essere ENTP (ultimamente sono invischiato con l'MBTI)
avatar
Laurentius

Numero di messaggi : 348
Età : 34
Data d'iscrizione : 11.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  Giangiò il Mer Mar 09 2016, 10:35

Benvenuto anche da parte mia,però trovo sconcertante il fatto che tu non voglia(o possa) stare scalzo a ''casa tua''........o sei succube dei tuoi genitori e allora ,beh, c'è poco da dire.......oppure ti manca una reale motivazione......manco avessi 15 anni!
Io non riesco proprio ad immaginare di NON poter fare ciò che voglio solo per la presenza dei miei genitori......(ma dovrei scrivere al passato remoto....!)mi ricordo ,avevo vent'anni ,mia madre mi comprò delle pantofole perchè non voleva che andassi sul terrazzo scalzo ...!....chissà cosa dicono i vicini......
Il giorno dopo ,con LEI presente presi quelle orrende ciabatte e le gettai dal terrazzo giù sul tetto dell'autorimessa che c'era in cortile......rimasero lì per anni .......fine del discorso......i miei genitori si rassegnarono a vedermi scalzo......anzi da lì cominciai a scendere in cantina scalzo senza prendere l'ascensore (abitavo al IV° piano) proprio perchè mi vedessero i vicini......
Eh ,che ricordi...son passati più di quarant'anni ,i miei genitori se ne sono andati già da più di vent'anni ,io con i miei figli ho cercato di insegnare loro che le libertà individuali sono una ricchezza.......
Saluti.
Giangiò
PS sono della prov.di To.vicino ai laghi di Avigliana


Ultima modifica di Giangiò il Mer Mar 09 2016, 10:47, modificato 1 volta
avatar
Giangiò

Numero di messaggi : 160
Età : 65
Data d'iscrizione : 25.03.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  Giangiò il Mer Mar 09 2016, 10:43

bfpaul ha scritto:
BarefootSoul ha scritto:Ciao a tutti, sono un nuovo utente, mi chiamo Stefano, ho 34 anni e sono di Moncalieri, hinterland di Torino.

Mi piace stare a piedi nudi fin da bambino, da quando lessi "Le avventure di Tom Sawyer" e capii che non era obbligatorio sempre comunque e dovunque indossare scarpe e calze.

Purtroppo in casa non ho mai potuto praticare, quando poi sono andato a vivere da solo ho recuperato il tempo perduto, ma ora che per motivi personali sono tornato a vivere con i miei genitori ho dovuto di nuovo riadattarmi a imprigionare i piedi.

Non sono sposato né fidanzato, ad oggi sto scalzo quando posso, preferisco però passeggiare di notte o in luoghi non affollati, sono molto timido e non amo farmi vedere, specie qui a Torino dove potrei incontrare persone che conosco o conoscono i miei genitori. Se invece fossi in un'altra città non credo avrei problemi.

Il mio stare a piedi nudi è una parte di un processo di recupero della conoscenza del proprio corpo che sto portando avanti, per liberarmi della morale cristiana e resuscitare quella antica, che non conosceva i concetti di "vergogne" e "parti intime" (sono un archeologo e storico dell'antichità classica, quindi un po' me ne intendo).

Infatti vorrei iniziare a praticare anche il nudismo, per lo stesso motivo: non il filosofeggiante contatto con la natura, riscoperta, ecc., ma una semplice liberazione dalle paranoie e dalle pastoie della morale moderna.

Conosco il sito da molto tempo e finalmente mi sono deciso a iscrivermi, allo scopo sì di condividere esperienze ma soprattutto di conoscere e incontrare altri praticanti: come ho detto mi vergogno ad andare in giro scalzo da solo, ma se fossimo già in due sarebbe, per me, più facile.

Per ora è tutto, scusate la prolissità ! E oggi mi sono trattenuto !
Ciao Stefano e benvenuto fra noi.
Come qualcuno ha già scritto, abitua i tuoi e sopratutto abitua te stesso a vederti "naturale" quando sei scalzo e vedrai che non sarà poi così difficile se ce la vuoi fare.
In Piemonte ci sono molti barefooter, spero che si facciano sentire e che possiate incontrarvi; c'è in sospeso una gita ad Arona da fare in primavera ...
Non so ancora bene, è possibile che il sottoscritto passi a Torino a maggio e sarebbe davvero una  buona occasione per incontrare un bel po' di bf piemontesi e, dato che sono sardo, potremo ricostituire il "Regno Sardo piemontese dei Barefooters"  Rolling Eyes
A parte questo puoi venire a Milano e li ti prometto che incontrerai persone molto piacevoli che vengono da diverse parti.
Scrivi pure, se ci racconti le tue storie non scrivi mai abbastanza.

bfpaul
Sarebbe magnifico se Tu riuscissi a venire a Torino ,le lisce lastre di pietra del centro sarebbero velluto per i nostri piedi....... Laughing Laughing
Cordiali saluti,
Giangiò.
avatar
Giangiò

Numero di messaggi : 160
Età : 65
Data d'iscrizione : 25.03.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  young_barefooter il Mer Mar 09 2016, 12:16

Laurentius ha scritto:
Quoto.

Anche perchè, e young può confermarlo per esperienza personale, se tieni tutti all'oscuro e poi vieni "beccato" per caso (perchè le coincidenze nel mondo sono tantissime, credimi) alla fine è più complesso perchè ti toccherà spiegare DUE cose, ovvero perchè sei scalzo e perchè nessuno ne sapeva niente.

Yes, confermo e sottoscrivo al 100%!
Mio fratello e mio padre mi hanno appunto "beccato" per puro caso mentre ero in giro scalzo per negozi...

MA non tutto il male viene per nuocere: per prima cosa i miei familiari NON mi hanno impalato sulla pubblica piazza come temevo (in senso metaforico ovviamente) e, cosa ben più importante, questo incontro casuale ha reso superfluo organizzare il "coming out" (probabilmente non ne avrei mai avuto il coraggio!). A volte le "terapie di impatto" si rivelano la strategia migliore.

avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 954
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  young_barefooter il Mer Mar 09 2016, 12:28

Giangiò ha scritto:Benvenuto anche da parte mia,però trovo sconcertante il fatto che tu non voglia(o possa) stare scalzo a ''casa tua''........o sei succube dei tuoi genitori e allora ,beh, c'è poco da dire.......oppure ti manca una reale motivazione......manco avessi 15 anni!
Io non riesco proprio ad immaginare di NON poter fare ciò che voglio solo per la presenza dei miei genitori......(ma dovrei scrivere al passato remoto....!)mi ricordo ,avevo vent'anni ,mia madre mi comprò delle pantofole perchè non voleva che andassi sul terrazzo scalzo ...!....chissà cosa dicono i vicini......

Spendo una parola in difesa di BarefootSoul: probabilmente per molti di noi risulta scontato poter stare scalzi in casa propria (e non solo). MA per una volta, se proviamo a metterci nei panni del "neofita" che ha appena deciso di buttarsi nell'avventura dello scalzismo, probabilmente ci renderemmo conto che dietro una cosa così semplice come il non indossare scarpe si nasconda un intero universo di pregiudizi e "miti" da sfatare.

Quindi la cosa non è così banale e una persona potrebbe avere qualche difficoltà anche senza essere necessariamente insicura o priva di motivazioni.
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 954
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  Massimo il Mer Mar 09 2016, 12:41

Laurentius ha scritto:Sarà il mio essere ENTP (ultimamente sono invischiato con l'MBTI)
Beh, se puoi disinvischiati, non è una sentenza della Corte di Cassazione! Wink
Te lo dice uno che ha provato per anni a "sfuggire" al proprio profilo...

Massimo

Numero di messaggi : 169
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  bfpaul il Mer Mar 09 2016, 13:25

young_barefooter ha scritto:
Giangiò ha scritto:Benvenuto anche da parte mia,però trovo sconcertante il fatto che tu non voglia(o possa) stare scalzo a ''casa tua''........o sei succube dei tuoi genitori e allora ,beh, c'è poco da dire.......oppure ti manca una reale motivazione......manco avessi 15 anni!
Io non riesco proprio ad immaginare di NON poter fare ciò che voglio solo per la presenza dei miei genitori......(ma dovrei scrivere al passato remoto....!)mi ricordo ,avevo vent'anni ,mia madre mi comprò delle pantofole perchè non voleva che andassi sul terrazzo scalzo ...!....chissà cosa dicono i vicini......

Spendo una parola in difesa di BarefootSoul: probabilmente per molti di noi risulta scontato poter stare scalzi in casa propria (e non solo). MA per una volta, se proviamo a metterci nei panni del "neofita" che ha appena deciso di buttarsi nell'avventura dello scalzismo, probabilmente ci renderemmo conto che dietro una cosa così semplice come il non indossare scarpe si nasconda un intero universo di pregiudizi e "miti" da sfatare.

Quindi la cosa non è così banale e una persona potrebbe avere qualche difficoltà anche senza essere necessariamente insicura o priva di motivazioni.

No, young il nostro BarefootSoul ha tutto il nostro rispetto ma non difenderlo, se no lo condizioni in qualche modo!
E fai la cosa sbagliata, la scelta di andare scalzi deve essere completamente libera da condizionamenti da parte di chiunque, anche nostri, guarda.
Come possono testimoniare parecchi di noi, direi te compreso, si tratta di fare una scelta che non è: si/no ma può realizzarsi per gradi.
Nessuno di noi ha preso l'impegno di trascorrere tutta la vita sempre e dovunque scalzo; se lo fa, benissimo, ma può farlo solo dalle 10 alle 17 o nei giorni dispari e nessuno ha alcunché da obiettare.
Poi, lo sappiamo, è un meccanismo che una volta messo in moto, porta lontano; questo ci auguriamo ed auguriamo a tutti quelli che entrano nel nostro Forum ed hanno piacere a scriverci su.

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2939
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Non è che ci sono altri problemi...

Messaggio  aldo1953 il Mer Mar 09 2016, 14:12

Mi scuso per ingerenza.  
Andare scalzi non è sempre facile, alzi la mano chi se la sente sempre e dovunque, chi non sacrifica mai il proprio piacere alla consuetudine.
Ma da qui a nascondere addirittura la tua frequentazione al forum cancellando la cronologia...    e cosa potrebbe mai succederti  se "scoperto" ?
E poi, essere ancora in casa dei genitori a 34 anni è imbarazzante, io ci sono rimasto fino a 33 ma per mettere da parte i soldini per casa e matrimonio e ricordo che gli ultimi tempi non è che fossi prpprio felice....  Però ormai dovresti avere una tua volontà decisa soprattutto su scelte assolutamente personali. I genitori (per me un ricordo costante ma ormai piuttosto lontano) vogliono solo il tuo bene e se manifesti una decisa e matura scelta non saranno loro a imporsi.
Piuttosto dovresti abituare prima te stesso e poi gli altri a "vedere" i tuoi piedi, gira in sandali sempre, tanto da quel che ho capito non hai purtroppo impegni di lavoro che richiedano un dress code. Poi toglili appena te la senti. Avrai sguardi straniti certo, ma poi chi ti conosce imparerà a vederti così e chi non ti conosce...   che ti importa ?
Più facile a dirsi che a farsi, certo, ma se non cominci starai solo a pensare a tutte le occasioni perdute.
Pensa che ho fatto scelta scalza a quasi sessant' anni dopo una vita di scalzismo clandestino e colpevolizzante e di occasioni perdute te ne potrei elencare a migliaia, però poi mi sono rifatto.
Quanto al segreto ti assicuro che in questo campo ha le gambe corte, mia moglie mi sgamò quasi subito per via di un paio di vesciconi da imprudenza dovuta al troppo entusiasmo,  poi neanche troppo tempo dopo accetta che vada scalzo tutti i giorni e per la maggior parte della giornata. Beh, magari non con lei d' Inverno, ma d' estate qualche volta mi imita. E se saremo a Milano sarà la prima a divertirsi alla rituale "pizza degli scalzi" di Maggio.

Ciao e fatti coraggio, ci siamo passati tutti

aldo1953

Numero di messaggi : 1000
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  hadashi il Mer Mar 09 2016, 15:43

Questo lo trovo interessante: nascondi la cronologia del browser, peró metti la foto ? Wink
(non toglierla peró, eh!)
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  BarefootSoul il Mer Mar 09 2016, 15:51

Sì, ho messo la foto perché ho visto che molti di voi ce l'hanno, e siccome considero questo forum un'isola dove potermi esprimere con la massima libertà ho pensato che valeva la pena mostrarsi realmente, invece di usare il solito avatar.
Anche il mio nickname c'entra solo in parte con i piedi nudi. Infatti contiene il termine "soul", "anima": e "anima scalza" è come mi sento io, randagio, nomade (nello spirito quantomeno, dato che con il corpo difficilmente mi muovo).

Vi ringrazio per gli incoraggiamenti e i commenti, purtroppo non è così semplice.

Io sono effettivamente succube dei miei genitori, non tanto per imposizione loro ma perché mi sento tale e perché, in fondo, mi va bene così.

Sono andato via di casa a 22 anni, ma non avendo mai trovato un lavoro vero (solo impieghi precari e in nero) sostanzialmente sono sempre stato mantenuto da loro anche quando avevo una casa mia (che mia non era, in quanto di loro proprietà). Sono un bamboccione controvoglia.

Essere dovuto tornare a vivere con i miei due anni fa è stato uno shock terribile, dal quale non mi sono ancora ripreso. Anche per questo, oltre che per i numerosi problemi che già ho, di cui la mancanza di lavoro è in realtà il meno importante, ho ricominciato ad andare dallo psicologo. Io ho una personalità non convenzionale, difficile da maneggiare, inconsueta: NON sono schizofrenico, NON ho la doppia o multipla personalità, NON prendo psicofarmaci. Ma un aiuto psicologico di tipo professionale mi serve. I miei problemi si possono raggruppare in due grandi categorie : depressione e alienazione (che non sono sinonimi come alcuni pensano).

In ogni caso stare scalzo per me non è e non sarà mai una scelta di vita, come mi è parso di capire sia per molti di voi (come ho detto prima di iscrivermi ho seguito a lungo il forum). Sto a piedi nudi quando e dove mi sento libero, tranquillo e sicuro.
Se significa farlo "a tempo determinato" ebbene sì: preferisco così, mi sento più tranquillo, tra l'altro il piacere è come se fosse nuovo ogni volta, spesso pregusto l'attesa, conto i minuti, controllo il calendario.

Vi chiedo di non pensare a me come il neofita che deve ancora attraversare tutte le fasi attraverso cui tutti voi siete già passati. La mia filosofia è diversa dalla vostra: per voi - sempre se ho capito giusto, naturalmente - stare scalzi è una scelta di vita radicale, per me invece è solo un aspetto della mia personalità.
Trovo infatti curiosi i vostri racconti del genere "sono andato scalzo in ufficio/a fare la spesa/a cena con amici": è un'altra visione del mondo, ovviamente rispettabilissima ma che non coincide né mai coinciderà con la mia.

Voi volete continuare a vivere nel mondo, pur con questa particolarità di stare scalzi.
Io invece voglio pormi a lato del mondo stesso, e stare scalzo è solo un aspetto di questo processo.

Sicuramente quando i miei genitori non ci saranno più (si spera il più tardi possibile, va da sé) potrò vivere in maniera più piena, perché sarò libero dalle pastoie mentali che io stesso mi sono creato. Ma anche allora continuerò a stare a piedi nudi "a tempo determinato".

BarefootSoul

Numero di messaggi : 157
Età : 35
Data d'iscrizione : 07.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  hadashi il Mer Mar 09 2016, 16:20

Solo due commenti veloci (putroppo al momento ho poco tempo per fermarmi sul forum)
BarefootSoul ha scritto: La mia filosofia è diversa dalla vostra: per voi - sempre se ho capito giusto, naturalmente - stare scalzi è una scelta di vita radicale, per me invece è solo un aspetto della mia personalità.
Mah...io non lo trovo affatto una "scelta creda di vita radicale"; è una scelta di vita e basta, proprio perchè è un aspetto della mia personalità. In fondo, è l'insieme dei vari aspetti della personalità di una persona che determinano il suo modo di vivere.

BarefootSoul ha scritto:
Sicuramente quando i miei genitori non ci saranno più (si spera il più tardi possibile, va da sé) potrò vivere in maniera più piena, perché sarò libero dalle pastoie mentali che io stesso mi sono creato.
Se permetti.... non credo proprio. Le pastoie mentali non le creano i tuoi, ma sei tu a farlo. Se non ci saranno piú i tuoi genitori, ci sarà qualcun altro a prendere il loro posto di "osservatore condizionante"; proprio perchè sei tu a metterlo.
Spero di non sembrare sapientone; lo dico perchè sono passato proprio attraverso questo tipo di pensieri.

Ed un'altra cosa ancora: andare scalzi è uno dei migliori metodi contro la depressione che conosco! Credimi, parlo di esperienza personale! Ti cambia il modo di percepire te stesso in maniera incredibile.
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  aldo1953 il Mer Mar 09 2016, 16:36

Mettiamola così, nella foto porti la barba. Io la porto da oltre quaranta'anni e farla crescere non fu facile in famiglia, poi tutti si abituarono alla mia faccia pelosa. Abituali ai tuoi piedi nudi...
E non pensare che la "nostra" sia una scelta di vita radicale, siamo solo persone che si sentono più libere così, e non pensare che siamo una specie di "setta" scalza. Per la verità penso che i "calzati" non sanno cosa si perdono.
Provare a venire a un raduno ? O contattare qualche torinese ?
Fatti coraggio, sei la persona giusta per andare controcorrente.

aldo1953

Numero di messaggi : 1000
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  ALEBO il Mer Mar 09 2016, 18:39

Ciao e benvenuto tra i nati scalzi. Non farti problemi, ogni persona che scrive sul forum è libero di stare scalzo come e quando vuole.

ALEBO

Numero di messaggi : 445
Data d'iscrizione : 26.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  John & Jane il Mer Mar 09 2016, 19:25

Ed un'altra cosa ancora: andare scalzi è uno dei migliori metodi contro la depressione che conosco! Credimi, parlo di esperienza personale! Ti cambia il modo di percepire te stesso in maniera incredibile.[/quote]

Per me è l'antistress per eccellenza; dopo ore passate a cercare di calcolare una struttura che non verifica manco a calci, pianto li tutto e me ne vado a spasso. Torno con le idee più chiare. I piedi un po' meno Smile

John & Jane

Numero di messaggi : 360
Età : 68
Data d'iscrizione : 27.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  Elan il Gio Mar 10 2016, 15:07

Ciao Stefano,

mi ritrovo molto in ciò che hai scritto ... trovo che il collegamento tra scalzismo e nudismo sia molto naturale, anche se la maggior parte dei nudisti non va scalza, cosa assolutamente assurda.  Il nudista con le scarpe (dove non siano veramente necessarie, cosa quasi impossibile in un villaggio nudista) è buffo come lo "scarpantibus" di Alto Gradimento, ma non meno, ai miei occhi, dei "naturisti"  inseparabili dal loro pacchetto di sigarette Very Happy

Io e mia moglie facciamo spesso vacanze in villaggi naturisti, ma di solito, sembra incredibile, io mi ritrovo sempre  unico ad andare  permanentemente scalzo.

Anche io come te amo fare passeggiate notturne nella disabitata campagna della mia zona, e a volte abbandono gli abiti.  E' una sensazione molto bella, un ritorno allo stato primitivo e a volte  mi sento veramente un animale notturno, tanto più che prediligo l'inverno e la pioggia per queste escursioni.  Quando piove non resisto a fare uno dei miei giri e non resisto a bagnarmi in ogni rivolo o pozza che trovo.

Ho notato comunque un certa propensione al nudismo tra molti scalzisiti, anche sui forum tedeschi più noti.   Trattandosi di un argomento delicato e piuttosto intimo ed essendo tutti i forum scalzisti giustamente preoccupati di evitare argomenti scabrosi che abbiano a che fare con la sessualità, è un argomento di cui si evita di parlare ed io stesso ne ho fatto cenno molto raramente.

Camminare scalzi nella natura è piacevolissimo e farlo senza vestiti, o con il minimo, giusto per la decenza, è ancora più piacevole e, incredibilmente, anche molto meno faticoso ... anche correre nudi è tutt'un altro piacere (non a caso gli atlieti delle antiche olimpiadi greche gareggiavano nudi)

Personalmente ho stilato una specie di "classifica" circa il piacere derivante dal privarsi del vestiario che per me si può sintetizzare così:
piedi nudi  50%, fino alla cintola altro 30%, dalla cintola in su il restante 20%   Very Happy

Noto che i giovani hanno introdotto il coraggio di metterci la faccia e lo trovo molto bello , per cui cambierò il mio amato Avatar nei prossimi giorni.
avatar
Elan

Numero di messaggi : 1085
Età : 64
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Presento me e i miei piedi

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum