Il pregiudizio viene a galla....

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  aldo1953 il Sab Mar 12 2016, 18:03

Antefatto e spiega :

Tutti i venerdì mi godo il mio pomeriggio libero. Prima caffè al centro commerciale con un amico che è tale da più di 45 anni, non male come amicizia, vero ? Ci  vado sempre scalzo o in non sandali, dipende dal resto dell abbigliamento, dalla voglia e dalla presenza o meno dei vigiiantes alle due lunghe scale mobili, in realtà anche con i non sandali sarei  ugualmente in torto ma ho l'  illusione di essere meno "visibile", sulle scale c' è ancora il cartello col divieto.
Poi passeggiata scalza per il mio quartiere e infine un ' oretta a sovvenzionare lo Stato con qualche schedina del lotto e a chiaccherare con gli abituè del "mio" bar, qui sempre e risolutamente scalzo da più di due anni.

Dunque, ieri ero alla prima fase, si parla della vacanza a Londra che mi aspetta la prossima settimana, appuntamento tradizionale da molti anni in Primavera, sempre stesso appartamento (se vi interessa... chiedete, non economico ma in un quartiere di mezza periferia molto genuino)
L' amico chiede notizie sull' abbigliamento che porterò e poi domanda se porterò delle "ciabattine " da tenere in casa...   che, mi prenda per i fondelli ?
- Scusa , gli dico, forse ti sei ormai abituato e non ci fai più caso me ora sono scalzo e dovrei portarmi ciabatte per casa ?
- Beh, sai in un appartamento d' affitto magari il pavimento non è così pulito, igienico.
- Non offenderti, ma ti ripeto che forse non ci fai più caso ma, ora, sono scalzo al bar di un centro commerciale, e poi camminerò scalzo per il resto della serata...
- Sì, certo , ma in una casa dove si avvicendano tante persone...  potresti prenderti qualche malattia.
- OK, mettiamola così : vado scalzo sul marciapiede e dovrei avere paura di un pavimento di casa ?
- Hai ragione, ho detto una c.....ata. Ma sai io non lo farei mai e così....

Insomma pur vedendomi scalzo da alcuni anni ancora il pregiudizio sulle malattie è tornato a galla, figuriamoci in chi non c' è abituato !

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  Rei il Sab Mar 12 2016, 19:31

aldo1953 ha scritto:Insomma pur vedendomi scalzo da alcuni anni ancora il pregiudizio sulle malattie è tornato a galla, figuriamoci in chi non c' è abituato !

avatar
Rei

Numero di messaggi : 2642
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  BarefootSoul il Sab Mar 12 2016, 22:05

Rei, per quanto io ami i ragazzi di "Io Ti Maledico" forse questo giudizio è un po' troppo tranchant..

Il pregiudizio sicuramente c'è, ma secondo me non è quello che sembra.

Ovvero, non è un pregiudizio verso stare/camminare a piedi nudi, quanto sulla pulizia degli altri: forse l'amico di Aldo ha fatto la seguente equazione


Londra = città multietnica e meta turistica = un sacco di persone da ogni parte del mondo = sicura sporcizia


Credo possa capitare, e a questo proposito voglio raccontarvi un episodio, dove non c'entrano i piedi nudi ma appunto il concetto di pulizia:

circa tre anni fa, quando abitavo ancora da solo, ospitai a casa mia per alcuni giorni un conoscente. Fin dalla prima sera, al momento di cenare, prese i piatti puliti che avevo messo in tavola e andò a lavarli di nuovo, per paura dei germi.

Ancora adesso mi pento di non averlo buttato fuori dalla porta così com'era.


Quindi l'errore sta nel pensare che se gli altri non corrispondono al NOSTRO concetto di pulizia (che, fatte salve le comuni pratiche igieniche, è per forza di cose personale) siano senza dubbio sporchi.

Prendiamo l'esempio della doccia: c'è chi ne fa due in giorno e chi una alla settimana. E ciascuno pensa di essere nel giusto.



BarefootSoul

Numero di messaggi : 168
Età : 36
Data d'iscrizione : 07.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  Angelica il Dom Mar 13 2016, 00:13

L'amico non aveva del tutto torto: un conto é stare scalzi per la strada, dove si sa cosa c'è e cosa può esserci stato fatto, al massimo uno sputo, una cacca di cane o una cicca per le quali basta prestare attenzione, ben diverso è un'appartamento costantemente in affitto da turisti da tutto il mondo dove chiunque fa i suoi porci comodi. Per quanto possa essere impossibile contrarre malattie stando scalzi anche su una superficie presumibilmente sporca il ragionamento dell'amico ha una sua logica e per niente errata.
avatar
Angelica

Numero di messaggi : 304
Età : 29
Data d'iscrizione : 17.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  hadashi il Dom Mar 13 2016, 00:37

In effetti non c'è niente che faccia piú schifo di una moquette lercia ... pig
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  Alexey il Dom Mar 13 2016, 10:35

La domanda da fare e' questa:"elencami 5 malattie che si possono prendere allora...". Non ne sapranno dire nemmeno una.

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  Rei il Dom Mar 13 2016, 11:30

Alexey ha scritto:La domanda da fare e' questa:"elencami 5 malattie che si possono prendere allora...".

avatar
Rei

Numero di messaggi : 2642
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  cyberteam il Dom Mar 13 2016, 11:55

Angelica ha scritto:L'amico non aveva del tutto torto: un conto é stare scalzi per la strada, dove si sa cosa c'è e cosa può esserci stato fatto, al massimo uno sputo, una cacca di cane  o una cicca per le quali basta prestare attenzione, ben diverso è un'appartamento costantemente in affitto da turisti da tutto il mondo dove chiunque fa i suoi porci comodi. Per quanto possa essere impossibile contrarre malattie stando scalzi anche su una superficie presumibilmente sporca il ragionamento dell'amico ha una sua logica e per niente errata.

Concordo. Poi se per caso ci fosse la moquette sarei doppiamente preoccupato.
avatar
cyberteam

Numero di messaggi : 593
Data d'iscrizione : 16.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  Rei il Dom Mar 13 2016, 14:29

Angelica ha scritto:L'amico non aveva del tutto torto: un conto é stare scalzi per la strada, dove si sa cosa c'è e cosa può esserci stato fatto, al massimo uno sputo, una cacca di cane  o una cicca per le quali basta prestare attenzione, ben diverso è un'appartamento costantemente in affitto da turisti da tutto il mondo dove chiunque fa i suoi porci comodi. Per quanto possa essere impossibile contrarre malattie stando scalzi anche su una superficie presumibilmente sporca il ragionamento dell'amico ha una sua logica e per niente errata.
cyberteam ha scritto:Concordo. Poi se per caso ci fosse la moquette sarei doppiamente preoccupato.
Ipotesi 1: pavimento in materiale duro (legno, marmo, ceramica). Nonostante il viavai dovrebbe essere pulito (altrimenti si vedrebbe) e, nel peggiore dei casi, 5 minuti di mocio e la cosa si risolve.
In questo caso le paure dell'amico sono ingiustificate.

Ipotesi 2: moquette. Se non ho visto passarci prima un lanciafiamme (e per un bel po') non entro neppure calzato.
Non è tanto quello che calpestiamo, ma quello che solleviamo camminando e respiriamo.
Ci entrerei solo indossando una di quelle tute che usano i medici quando vanno nei villaggi infestati dall'Ebola.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2642
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  aldo1953 il Dom Mar 13 2016, 16:31

Rei ha scritto:
Angelica ha scritto:L'amico non aveva del tutto torto: un conto é stare scalzi per la strada, dove si sa cosa c'è e cosa può esserci stato fatto, al massimo uno sputo, una cacca di cane  o una cicca per le quali basta prestare attenzione, ben diverso è un'appartamento costantemente in affitto da turisti da tutto il mondo dove chiunque fa i suoi porci comodi. Per quanto possa essere impossibile contrarre malattie stando scalzi anche su una superficie presumibilmente sporca il ragionamento dell'amico ha una sua logica e per niente errata.
cyberteam ha scritto:Concordo. Poi se per caso ci fosse la moquette sarei doppiamente preoccupato.
Ipotesi 1: pavimento in materiale duro (legno, marmo, ceramica). Nonostante il viavai dovrebbe essere pulito (altrimenti si vedrebbe) e, nel peggiore dei casi, 5 minuti di mocio e la cosa si risolve.
In questo caso le paure dell'amico sono ingiustificate.

Ipotesi 2: moquette. Se non ho visto passarci prima un lanciafiamme (e per un bel po') non entro neppure calzato.
Non è tanto quello che calpestiamo, ma quello che solleviamo camminando e respiriamo.
Ci entrerei solo indossando una di quelle tute che usano i medici quando vanno nei villaggi infestati dall'Ebola.

Ipotesi uno, conosco l' appartamento e anche chi lo gestisce. Dopo anni di alberghi tremendi (una volta scopersi addirittura delle siringhe usate sopra l' armadio) e di appartamenti ai limiti della decenza, la scelta è stata accurata.

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  aldo1953 il Dom Mar 13 2016, 16:43

Alexey ha scritto:La domanda da fare e' questa:"elencami 5 malattie che si possono prendere allora...". Non ne sapranno dire nemmeno una.

Non vengono in mente neanche a me, rimanendo in ambito climatico temperato, in climi caldo umidi o tropicali la cosa è un poco diversa pe via di parassiti qui sconosciuti.
Se parliamo di verruche... beh è quasi un rischio del mestiere di BF, se capita basta eliminarle appena nate..... E poi non vorei spaventare alcuno col terribile incubo delle stesse. Io in ormai 5 anni di scalzismo attivo ne ho beccate tre in tutto .

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  Massimo il Dom Mar 13 2016, 16:51

Rei ha scritto:Non è tanto quello che calpestiamo, ma quello che solleviamo camminando e respiriamo.
Un aforisma da inserire nel decalogo dello scalzista.

Mi ha ricordato di quando ad un vecchio amico, fumatore accanito, che sosteneva la poca salubrità del mio scalzismo stradale, spiegai che io il catrame lo mettevo sotto i piedi e lui nei bronchi, quindi gli domandai chi di noi fosse il più svitato.
La sua risposta mi trovò d'accordo. Twisted Evil

Massimo

Numero di messaggi : 176
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  cyberteam il Lun Mar 14 2016, 08:00

aldo1953 ha scritto:
Se parliamo di verruche...   beh è quasi un rischio del mestiere di BF, se capita basta eliminarle appena nate.....  E poi non vorei spaventare alcuno col terribile incubo delle stesse. Io in ormai 5 anni di scalzismo attivo ne ho beccate tre in tutto .

Mah... Se si pratica regolarmente il BF il rischio di verruche credo sia praticamente inesistente.

avatar
cyberteam

Numero di messaggi : 593
Data d'iscrizione : 16.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  hadashi il Lun Mar 14 2016, 09:45

cyberteam ha scritto:
Mah... Se si pratica regolarmente il BF il rischio di verruche credo sia praticamente inesistente.

Me lo ha anche detto un (ottimo) dermatologo che conosco; secondo lui chi va scalzo regolarmente ha le difese naturali del piede/della pelle molto rafforzate ed in grado di evitare quasi tutti i tipi di verruche, funghi, etc, etc. (anche nelle piscine, palestre, etc)
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  Grand Choeur il Lun Mar 14 2016, 09:57

Io in tre-quattro anni ne ho presa solo una, ma non per strada: nella mia bottega! Ho pestato qualcosa che forse era una scheggetta di mattone che ha lasciato un buchino di cui non mi ero accorto e lì è stato subito il guaio.
avatar
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 976
Età : 40
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  Laurentius il Lun Mar 14 2016, 14:42

cyberteam ha scritto:
aldo1953 ha scritto:
Se parliamo di verruche...   beh è quasi un rischio del mestiere di BF, se capita basta eliminarle appena nate.....  E poi non vorei spaventare alcuno col terribile incubo delle stesse. Io in ormai 5 anni di scalzismo attivo ne ho beccate tre in tutto .

Mah... Se si pratica regolarmente il BF il rischio di verruche credo sia praticamente inesistente.


Per citare il buon Howell: "Le verruche *possono* essere contratte andando scalzi in giro, tuttavia chi va *regolarmente* scalzo in giro è meno a rischio, in quanto le calze e le scarpe intralciano la naturale funzione antimicrobica della cute".

Io ne ho presa UNA sul lato del terzo dito sinistro (mai sulla pianta), non ho idea di come sia successo, l'ho spruzzata di azoto liquido ed è cascata da sola dopo qualche mese.

Coi funghi purtroppo è un discorso più complesso...lì mi prendo il demerito di aver usato lo stesso paio di calzini per 2 settimane al lavoro.

Non avevo realizzato subito che fosse un fungo, poi dopo aver notato che dopo otto mesi era ancora lì mi è salito il sospetto.

Il fatto è che pensavo che le onicomicosi si diffondessero in fretta e fossero stracontagiose, invece dopo otto mesi non era mai peggiorata. Per questo ci sono arrivato tardi. Ora vediamo come andrà col trattamento topico.

A volte ritengo che il mio sistema immunitario stia comunque pagando il dazio di aver iniziato molto tardi.
avatar
Laurentius

Numero di messaggi : 355
Età : 34
Data d'iscrizione : 11.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  aldo1953 il Lun Mar 14 2016, 15:20

Laurentius ha scritto:
cyberteam ha scritto:
aldo1953 ha scritto:
Se parliamo di verruche...   beh è quasi un rischio del mestiere di BF, se capita basta eliminarle appena nate.....  E poi non vorei spaventare alcuno col terribile incubo delle stesse. Io in ormai 5 anni di scalzismo attivo ne ho beccate tre in tutto .

Mah... Se si pratica regolarmente il BF il rischio di verruche credo sia praticamente inesistente.


Per citare il buon Howell: "Le verruche *possono* essere contratte andando scalzi in giro, tuttavia chi va *regolarmente* scalzo in giro è meno a rischio, in quanto le calze e le scarpe intralciano la naturale funzione antimicrobica della cute".

Io ne ho presa UNA sul lato del terzo dito sinistro (mai sulla pianta), non ho idea di come sia successo, l'ho spruzzata di azoto liquido ed è cascata da sola dopo qualche mese.

Coi funghi purtroppo è un discorso più complesso...lì mi prendo il demerito di aver usato lo stesso paio di calzini per 2 settimane al lavoro.

Non avevo realizzato subito che fosse un fungo, poi dopo aver notato che dopo otto mesi era ancora lì mi è salito il sospetto.

Il fatto è che pensavo che le onicomicosi si diffondessero in fretta e fossero stracontagiose, invece dopo otto mesi non era mai peggiorata. Per questo ci sono arrivato tardi. Ora vediamo come andrà col trattamento topico.

A volte ritengo che il mio sistema immunitario stia comunque pagando il dazio di aver iniziato molto tardi.

Non vorrei che con questi discorsi si desse ragione ai nostri detrattori. Le verruche sono un fatto puramente casuale che può, appunto capitare, esattamente come chi fa il sarto può pungersi con un ago o chi fa il cuoco può scottarsi col forno. Personalmente non ho alcun problema nè prevenzione in nessun luogo, se no che BF sarei ? ( a parte i problemi sociali che sono ben altra cosa ). E riguardo alle micosi... prendi più aria e sole che puoi sulla parte e irrora calze e scarpe (se le devi indossare, per me il problema è risolto con le Lunasandals) con polveri antimicotiche ( non faccio nomi per pubblicità... gratuita, ma se vuoi scrivimi pure alla mail privata che autorizzo a darti a Paolo)

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  Laurentius il Lun Mar 14 2016, 15:37

aldo1953 ha scritto:
Laurentius ha scritto:
cyberteam ha scritto:
aldo1953 ha scritto:
Se parliamo di verruche...   beh è quasi un rischio del mestiere di BF, se capita basta eliminarle appena nate.....  E poi non vorei spaventare alcuno col terribile incubo delle stesse. Io in ormai 5 anni di scalzismo attivo ne ho beccate tre in tutto .

Mah... Se si pratica regolarmente il BF il rischio di verruche credo sia praticamente inesistente.


Per citare il buon Howell: "Le verruche *possono* essere contratte andando scalzi in giro, tuttavia chi va *regolarmente* scalzo in giro è meno a rischio, in quanto le calze e le scarpe intralciano la naturale funzione antimicrobica della cute".

Io ne ho presa UNA sul lato del terzo dito sinistro (mai sulla pianta), non ho idea di come sia successo, l'ho spruzzata di azoto liquido ed è cascata da sola dopo qualche mese.

Coi funghi purtroppo è un discorso più complesso...lì mi prendo il demerito di aver usato lo stesso paio di calzini per 2 settimane al lavoro.

Non avevo realizzato subito che fosse un fungo, poi dopo aver notato che dopo otto mesi era ancora lì mi è salito il sospetto.

Il fatto è che pensavo che le onicomicosi si diffondessero in fretta e fossero stracontagiose, invece dopo otto mesi non era mai peggiorata. Per questo ci sono arrivato tardi. Ora vediamo come andrà col trattamento topico.

A volte ritengo che il mio sistema immunitario stia comunque pagando il dazio di aver iniziato molto tardi.

Non vorrei che con questi discorsi si desse ragione ai nostri detrattori.  Le verruche sono un fatto puramente casuale che può, appunto capitare, esattamente come chi fa il sarto può pungersi con un ago  o chi fa il cuoco può scottarsi col forno. Personalmente non ho alcun problema nè prevenzione in nessun luogo, se no che BF sarei ? ( a parte i problemi sociali che sono ben altra cosa ). E riguardo alle micosi...  prendi più aria e sole che puoi sulla parte e irrora calze e scarpe (se le devi indossare, per me il problema è risolto con le Lunasandals) con polveri antimicotiche ( non faccio nomi per pubblicità... gratuita, ma se vuoi scrivimi pure alla mail privata che autorizzo a darti a Paolo)


Altolà.

Ho detto chiaro e tondissimo che la colpa è stata di calze e scarpe, non certo del perchè ero scalzo. L'eziologia di verruche e funghi mi è ben nota.

Certo, sicuramente la cosa che mi fa arrabbiare di più non è il fatto in se' ma gli argomenti pretenziosi che fornirei ai nostri detrattori, lo confesso. Ma ne sto parlando qui. Il resto del mondo manco lo sa (e manco lo vede).

Per quello che riguarda la parte micosata spiacente ma lavorando in magazzino sono d'obbligo (ASL docet) le anti-infortunistiche.
Non sto usando polveri ma smalto, comunque.
avatar
Laurentius

Numero di messaggi : 355
Età : 34
Data d'iscrizione : 11.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Dove sono finiti gli impavidi Britanni ?

Messaggio  aldo1953 il Dom Mar 20 2016, 18:38

Ora occorre completare il post iniziale.
Sono appena arrivato a casa e vi faccio un piccolo resoconto.
Appartamento ? Lo stesso degli altri anni. Direi retrò e romantico quel tanto che ci si aspetta da una casa degli anni venti.. Clima asciutto ma freddo, mai più di 5°-6°. Io ovviamente sono partito con le Lunasandals solite, se vanno bene per andare a lavorare vanno bene anche in vacanza. Orbene, se avessi un pound per ogni sguardo potrei ripagarmi della vacanza, e non parlo dei turisti, ma della gente normale che si incontra sulla metro. E in più ho visto tanti piumini, sciarpe e guanti quanti e forse più che a Milano.....
Non solo, ma alcuni mi hanno decisamente consigliato di comperarmi un paio di calze !
Ora, vado a Londra ogni anno e ogni anno inevitabilmente noto cambiamenti, ma che i solidi Britanni soffrissero il freddo non me lo aspettavo proprio. E poi dove sono finite le ragazze in sandali senza calze ?
Una domanda : per tanti motivi sono sempre andato a Londra in Inverno. Qualcuno ha visto se d' Estate la situazione del BF è differente ?


aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  Biagio il Dom Mar 20 2016, 21:10

Se la cute è integra mi pare ben improbabile prendere delle infezioni...
Non capisco le pesone che si inquietano al pensiero dei microbi con cui si entra in contatto posando i piedi a terra e poi non si curano delle proprie mani.
Puoi anche indossare i gambali da pescatore, ma poi entri in un bagno pubblico e qualunque cosa tocchi è una coltura batterica impressionante.
Lo stesso vale per i sostegni degli autobus cittadini, per i sedili imbottiti dei treni, per le maniglie delle porte dei luoghi pubblici... tutte occasioni in cui le mani entrano in contatto con la più grande varietà di agenti infettivi.
Quanto alle case d'affitto, non mi sono mia fatto problemi: che senso ha preoccuparsi del pavimento? Si mangia e si beve con stoviglie usate da tutti, si toccano gli interruttori, i rubinetti, le coperte (mica le lavano ogni volta le coperte?), il telecomando della tv...
Davvero, il pavimento è l'ultimo dei miei pensieri!
avatar
Biagio

Numero di messaggi : 299
Data d'iscrizione : 19.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  Giangiò il Lun Mar 21 2016, 09:06

Biagio ha scritto:Se la cute è integra mi pare ben improbabile prendere delle infezioni...
Non capisco le pesone che si inquietano al pensiero dei microbi con cui si entra in contatto posando i piedi a terra e poi non si curano delle proprie mani.
Puoi anche indossare i gambali da pescatore, ma poi entri in un bagno pubblico e qualunque cosa tocchi è una coltura batterica impressionante.
Lo stesso vale per i sostegni degli autobus cittadini, per i sedili imbottiti dei treni, per le maniglie delle porte dei luoghi pubblici... tutte occasioni in cui le mani entrano in contatto con la più grande varietà di agenti infettivi.
Quanto alle case d'affitto, non mi sono mia fatto problemi: che senso ha preoccuparsi del pavimento? Si mangia e si beve con stoviglie usate da tutti, si toccano gli interruttori, i rubinetti, le coperte (mica le lavano ogni volta le coperte?), il telecomando della tv...
Davvero, il pavimento è l'ultimo dei miei pensieri!
Già,perchè la cartamoneta che maneggiamo ogni giorno è forse scevra di microbi? Per me sono tutte paturnie.....se consideriamo che nella nostra bocca albergano talmente tanti batteri potenzialmente pericolosi ,è solo grazie alle nostre difese immunitarie se riusciamo a sopravvivere.......quindi,più ne hai meglio stai!
avatar
Giangiò

Numero di messaggi : 160
Età : 65
Data d'iscrizione : 25.03.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  ALEBO il Ven Mar 25 2016, 18:35

In tutti questi anni che vado scalzo mai preso una verruca o cose simili.
avatar
ALEBO

Numero di messaggi : 448
Data d'iscrizione : 26.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  Alexey il Ven Mar 25 2016, 21:10

Sapete chi e' stato il mio piu' accanito detrattore riguardo "allo schifo"? Una ragazza che poi si vanta di fare sesso orale al primo incontro con dei perfetti sconosciuti in macchina...detto tutto...leccare le parti intime degli sconosciuti in situazioni che tra l'altro precludono un eventuale precedente lavaggio, e' ok, anzi, un vanto! Mentre fare la cosa piu' naturale del mondo con estremita' perfettamente attrezzate da madre natura per farlo farebbe invece schifo...logica incredibile

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  Arky il Mar Apr 19 2016, 11:39

aldo1953 ha scritto:
Una domanda :  per tanti motivi sono sempre andato a Londra in Inverno. Qualcuno ha visto se d' Estate la situazione del BF è differente ?

Ho dato una semi risposta in un altro post.
Londra non è più Londra. I londinesi non esistono più. E' tutto cambiato.
Non so da quanto tempo frequenti Londra, ma probabilmente da più di me.
A 16 anni presi il mio primo aereo per una vacanza studio di quasi due mesi in terra anglosassone. Non parliamo di mille anni fa. Giusto venti.
Agli occhi di un ragazzino di Provincia, Londra fu uno shock. Capelli colorati, gente scalza, punk, etnie diverse, Kebab (20 anni fa in Italia non c'era), Cherry Coke (che faceva cagare già 20 anni fa), ecc...
Sceso dall'aereo entrai in una sorta di parco divertimenti. La mattina andavo a scuola, il pomeriggio e la sera (la sera oh...a casa uscivo il sabato pomeriggio e 2-3 volte all'anno facevo la pizzetta di classe) ero libero.
Stavo spessissimo scalzo, perché lì non fregava nulla a nessuno.
Uau. Dopo la prima settimana chiamai casa con un cellulare (di ca. 1 metro quadro) che il buon genitore mi aveva comprato per l'occasione..."si sa mai, dovesse succedere qualcosa".
Quella volta non c'era WhatsApp, e un min. di telefonata nazionale stavamo sulle 2.000 lire. Quindi immagino che da Londra fosse un rene al minuto (non so, non pagavo io all'epoca).
La chiamata durò 10 sec. "Ciao Pa, qui tutto ok...mi trovo un lavoro e rimango a Londra". Uau, perfetto!!! Gliel'avevo detto, ero libero.
Poi arrivò la risposta "hai 16 anni coglione. chiama almeno ogni 3 gg. ci vediamo a settembre. ti voglio bene".
Quindi, accantonato il piano A, passai a quello B. Cercai il modo di poter tornare a Londra almeno una volta all'anno, senza dover ogni volta ricorrere al salvadanaio a forma di genitore.
Senza dilungarmi troppo, lo trovai. E da quel momento, almeno una volta all'anno tornai a Londra, nel periodo estivo.
Quindi ho visto tutta la sua evoluzione urbanistica, sociale, politica degli ultimi 20 anni.
Ora ci vado tanto spesso, forse troppo. E non mi piace più. Non c'è più quell'atmosfera particolare, unica che trovavi solo lì. Gente scalza pochissima, occhiate tantissime; troppi italiani; che commentano di tutto su tutti. i pub non chiudono più alle 9.00 di sera.
La vera Londra è andata. Addio. e con lei la gente libera, anche di stare scalza dove e come voleva.
Ora trovi ragazze scalze a fine serata, in metro, con scarpe tacco 12 in mano. Per il resto davvero poca roba.


avatar
Arky

Numero di messaggi : 147
Data d'iscrizione : 21.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  aldo1953 il Mar Apr 19 2016, 12:52

Arky ha scritto:
aldo1953 ha scritto:
Una domanda :  per tanti motivi sono sempre andato a Londra in Inverno. Qualcuno ha visto se d' Estate la situazione del BF è differente ?

Ho dato una semi risposta in un altro post.
Londra non è più Londra. I londinesi non esistono più. E' tutto cambiato.
Non so da quanto tempo frequenti Londra, ma probabilmente da più di me.
A 16 anni presi il mio primo aereo per una vacanza studio di quasi due mesi in terra anglosassone. Non parliamo di mille anni fa. Giusto venti.
Agli occhi di un ragazzino di Provincia, Londra fu uno shock. Capelli colorati, gente scalza, punk, etnie diverse, Kebab (20 anni fa in Italia non c'era), Cherry Coke (che faceva cagare già 20 anni fa), ecc...
Sceso dall'aereo entrai in una sorta di parco divertimenti. La mattina andavo a scuola, il pomeriggio e la sera (la sera oh...a casa uscivo il sabato pomeriggio e 2-3 volte all'anno facevo la pizzetta di classe) ero libero.
Stavo spessissimo scalzo, perché lì non fregava nulla a nessuno.
Uau. Dopo la prima settimana chiamai casa con un cellulare (di ca. 1 metro quadro) che il buon genitore mi aveva comprato per l'occasione..."si sa mai, dovesse succedere qualcosa".
Quella volta non c'era WhatsApp, e un min. di telefonata nazionale stavamo sulle 2.000 lire. Quindi immagino che da Londra fosse un rene al minuto (non so, non pagavo io all'epoca).
La chiamata durò 10 sec. "Ciao Pa, qui tutto ok...mi trovo un lavoro e rimango a Londra". Uau, perfetto!!! Gliel'avevo detto, ero libero.
Poi arrivò la risposta "hai 16 anni coglione. chiama almeno ogni 3 gg. ci vediamo a settembre. ti voglio bene".
Quindi, accantonato il piano A, passai a quello B. Cercai il modo di poter tornare a Londra almeno una volta all'anno, senza dover ogni volta ricorrere al salvadanaio a forma di genitore.
Senza dilungarmi troppo, lo trovai. E da quel momento,  almeno una volta all'anno tornai a Londra, nel periodo estivo.
Quindi ho visto tutta la sua evoluzione urbanistica, sociale, politica degli ultimi 20 anni.
Ora ci vado tanto spesso, forse troppo. E non mi piace più. Non c'è più quell'atmosfera particolare, unica che trovavi solo lì. Gente scalza pochissima, occhiate tantissime; troppi italiani; che commentano di tutto su tutti. i pub non chiudono più alle 9.00 di sera.
La vera Londra è andata. Addio. e con lei la gente libera, anche di stare scalza dove e come voleva.
Ora trovi ragazze scalze a fine serata, in metro, con scarpe tacco 12 in mano. Per il resto davvero poca roba.


La mia prima volta a Londra fu nel 1973, ventenne, ed ebbi le stesse impressioni. Però poi, dai , anche oggi è sempre meglio che qui ....

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pregiudizio viene a galla....

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum