Podologo anti-scalzista

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Podologo anti-scalzista

Messaggio  BarefootSoul il Mer Mag 04 2016, 19:20

Oggi sono stato da un podologo (privato) perché quell'unghia incarnita di cui vi avevo già parlato non si decide a guarire, mi ha visitato e ha scoperto che c'erano varie schegge di unghia in profondità nella carne. Adesso mi sta curando e speriamo che con la prossima visita sia finita.

A parte che, non so perché, ai podologi pare sia vietato usare l'anestesia (dice costui), e che fare un'anestesia in un piede fa molto più male che farla in una gengiva (dice sempre lui...fatto sta che ho sudato e sofferto come e più che dal dentista...)

già che ero lì gli ho chiesto : "Senta, ma lei che è un medico specifico dei piedi, cosa pensa del camminare scalzi come pratica comune ?"

Secondo lui per chi ha problemi posturali camminare scalzi NON fa bene, perché se il piede non appoggia bene è necessaria la scarpa.

Sostiene che NON serve a nulla contro il mal di schiena e che in generale è meglio tenere le scarpe.

Al che ho usato l'obiezione letta proprio su questo forum "Scusi, però l'essere umano mica si è evoluto con le scarpe".

Non ha ribattuto, o meglio ha ripetuto le cose sulla postura e sostanzialmente ha sviato il discorso.

BarefootSoul

Numero di messaggi : 168
Età : 36
Data d'iscrizione : 07.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  Angelica il Mer Mag 04 2016, 19:33

BarefootSoul ha scritto:

A parte che, non so perché, ai podologi pare sia vietato usare l'anestesia (dice costui)

Questo perché i podologi non sono medici (nel senso che non sono laureati in medicina) ma terapisti.
avatar
Angelica

Numero di messaggi : 304
Età : 29
Data d'iscrizione : 17.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  John & Jane il Mer Mag 04 2016, 19:34

BarefootSoul ha scritto:Oggi sono stato da un podologo (privato) perché quell'unghia incarnita di cui vi avevo già parlato non si decide a guarire, mi ha visitato e ha scoperto che c'erano varie schegge di unghia in profondità nella carne. Adesso mi sta curando e speriamo che con la prossima visita sia finita.

A parte che, non so perché, ai podologi pare sia vietato usare l'anestesia (dice costui), e che fare un'anestesia in un piede fa molto più male che farla in una gengiva (dice sempre lui...fatto sta che ho sudato e sofferto come e più che dal dentista...)

già che ero lì gli ho chiesto : "Senta, ma lei che è un medico specifico dei piedi, cosa pensa del camminare scalzi come pratica comune ?"

Secondo lui per chi ha problemi posturali camminare scalzi NON fa bene, perché se il piede non appoggia bene è necessaria la scarpa.

Sostiene che NON serve a nulla contro il mal di schiena e che in generale è meglio tenere le scarpe.

Al che ho usato l'obiezione letta proprio su questo forum "Scusi, però l'essere umano mica si è evoluto con le scarpe".

Non ha ribattuto, o meglio ha ripetuto le cose sulla postura e sostanzialmente ha sviato il discorso.

Ovvio,  che "per lui", le scarpe siano necessarie. Necessarie a rovinare i piedi. Altrimenti, che diavolo potrebbe curare?

John & Jane

Numero di messaggi : 376
Età : 69
Data d'iscrizione : 27.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  BarefootSoul il Mer Mag 04 2016, 21:01

Tu hai ragione, ma io ho sempre pensato che un medico serio ti dovrebbe dare i giusti consigli per non tornare più da lui.

Un conto è una cosa "cronica", come la carie che per quanto ti lavi bene i denti, passi il filo, ecc. si ripresenta comunque, e allora ogni tanto è necessario un controllo e un ciclo di interventi.

Un conto è se c'è un problema circoscritto, per cui curato una volta tu quel dato medico non lo vedi più. Tanto non muore di fame, perché dopo di te ne arrivano altri.

Dal mio punto di vista un podologo che non ti consiglia le giuste pratiche per il benessere dei piedi è come un dentista che, dopo aver rilevato che hai due carie, te ne cura solo una "così poi 'sto tizio torna, l'altra carie è diventata più grande e mi molla più soldi".

E' ovvio che se bastasse camminare scalzi per non aver più alcun problema ai piedi lo farebbero tutti, credo che tutti qui siamo d'accordo che è una cosa molto soggettiva, lo facciamo innanzitutto perché ci fa stare bene psicologicamente, poi se ci sono effetti positivi anche dal punto di vista fisico tanto di guadagnato.

Non so, a me è solo sembrato strano...è un po' come quella pratica invalsa da qualche tempo nei blockbuster cinematografici, che l'ultimo film di una saga viene diviso in due per allungare ancora un po' il brodo (Twilight, Harry Potter, Hunger Games)

BarefootSoul

Numero di messaggi : 168
Età : 36
Data d'iscrizione : 07.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  cyberteam il Mer Mag 04 2016, 23:42

BarefootSoul ha scritto:
Secondo lui per chi ha problemi posturali camminare scalzi NON fa bene, perché se il piede non appoggia bene è necessaria la scarpa.

Cambia podologo.
avatar
cyberteam

Numero di messaggi : 593
Data d'iscrizione : 16.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  Rei il Gio Mag 05 2016, 08:31

BarefootSoul ha scritto:A parte che, non so perché, ai podologi pare sia vietato usare l'anestesia (dice costui), e che fare un'anestesia in un piede fa molto più male che farla in una gengiva (dice sempre lui...fatto sta che ho sudato e sofferto come e più che dal dentista...)
Cambia podologo, è un incompetente.
Tra l'altro, per interventi semplici come l'unghia incarnita, quasi sempre basta spargere sulla pelle un apposito liquido, senza iniettare nulla.
Se non sa neppure quello, ALLA LARGA!
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2642
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  BarefootSoul il Gio Mag 05 2016, 08:43

Riguardo all'unghia, pare ci fosse del granuloma da tutte le parti, sotto, dentro, di fianco, fuori (io vedevo solo delle cose scure che uscivano e credevo fossero pus e croste), e in effetti né la pomata antibiotica che usavo né i pediluvi con acqua e sale son serviti a niente.

Quanto alla competenza, non so dire, magari sarà bravissimo, solo non mi aspettavo una chiusura così totale.

(non è che lo voglio difendere per forza, non l'ho mai visto né conosciuto prima e spero dopo le prossime visite di non vedere più un podologo in generale)

Sarei a questo punto curioso di sentire il parere del Medico del Forum.

BarefootSoul

Numero di messaggi : 168
Età : 36
Data d'iscrizione : 07.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  young_barefooter il Gio Mag 05 2016, 09:06

BarefootSoul ha scritto:Oggi sono stato da un podologo (privato) perché quell'unghia incarnita di cui vi avevo già parlato non si decide a guarire, mi ha visitato e ha scoperto che c'erano varie schegge di unghia in profondità nella carne. Adesso mi sta curando e speriamo che con la prossima visita sia finita.

A parte che, non so perché, ai podologi pare sia vietato usare l'anestesia (dice costui), e che fare un'anestesia in un piede fa molto più male che farla in una gengiva (dice sempre lui...fatto sta che ho sudato e sofferto come e più che dal dentista...)

già che ero lì gli ho chiesto : "Senta, ma lei che è un medico specifico dei piedi, cosa pensa del camminare scalzi come pratica comune ?"

Secondo lui per chi ha problemi posturali camminare scalzi NON fa bene, perché se il piede non appoggia bene è necessaria la scarpa.

Sostiene che NON serve a nulla contro il mal di schiena e che in generale è meglio tenere le scarpe.

Al che ho usato l'obiezione letta proprio su questo forum "Scusi, però l'essere umano mica si è evoluto con le scarpe".

Non ha ribattuto, o meglio ha ripetuto le cose sulla postura e sostanzialmente ha sviato il discorso.

Confermo quanto detto da Angelica: a differenza dei dentisti, i podologi NON sono medici.
Effettuare anestesie anche solo locali credo sia di esclusiva competenza medica.
Del resto io stesso sono stato in cura per anni presso due diversi podologi e nessuno dei due mia ha mai fatto l'anestesia, ogni volta c'era da morire dal male!

Ovviamente dopo che ho iniziato a praticare frequentemente lo scalzismo ogni problema inerente la crescita delle unghie è scomparso da solo (anche se all'inizio, soprattutto nelle stagioni più calde ho dovuto fare i conti con vesciche molto dolorose - ma questo è un altro discorso).
Dato che alla fine il problema alle unghie era causato dalle scarpe, se non avessi iniziato ad andare scalzo probabilmente sarei in cura tutt'ora dal podologo! E lui ne sarebbe stato felice, ai tempi privatamente arrivavo a pagare anche 50.000 LIRE a seduta!

Quindi se un podologo consigliasse a tutti i suoi "pazienti" di andare scalzi probabilmente nel giro di poco tempo rimarrebbe senza lavoro!

P.S Dato che stiamo parlando di podologi: quando le prime volte in cui i curiosi mi chiedevano informazioni riguardo il mio andare scalzo mi ero inventato una piccola bugia (MA a fin di bene!) riguardo appunto il podologo.
In pratica per rendere più credibile e comprensibile la mia scelta scalza dicevo a tutti che era stato il mio podologo anni prima a consigliarmi di andare scalzo e così facendo avevo risolto ogni problema con le unghie incarnite di cui soffrivo in modo cronico.
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  hadashi il Gio Mag 05 2016, 09:11

Sarà anche perchè ci sono ancora pochissimi studi sui benefici dello scalzismo, e quasi tutti di data recente, perció un medico che non si aggiorna costantemente (con interesse particolare su questo specifico argomento) è difficile che ne sia al corrente (figurati poi un podologo che non ha studiato medicina).
Questi avranno al massimo letto un libro dove si spendono 2 righe sull'argomento, scritto da un autore che ha letto in un altro libro scritto da un autore che ha letto in un altro libro che l'andare scalzi non fa bene e c'è bisogno dei plantari.
è vero che il "buon senso" dovrebbe portare ad almeno considerare i benefici dello scalzismo, ma formazione professionale e buon senso non sono necessariamente collegate.

Poi ci sono anche i furfanti; io una volta sono stato da un medico ortopedico (per un problema ad un tendine) che non solo ha affermato che l'andare scalzi fa fa male, ma che dovrei lasciare stare anche la corsa, dato che "l'essere umano non è fatto per correre", e voleva prescrivermi una terapia ad ultrasuoni perfettamente inutile (ma costosa, ed effettuata nel suo studio privato)  Suspect
(e la ciliegina sulla torta era la domanda della segretaria, se volessi la fattura, in quel caso la visita avrebbe costato di piú)
Va da se che me ne sono andato via subito; rimpiango solo di non aver denunciato il tizio.

E ovviamente ci sono poi i medici seri. Conosco diversi medici ortopedici, podologi e dermatologi che mi hanno confermato che l'andare scalzi sia la cosa migliore da fare, e che aiuta a prevenire metà delle malattie che di solito curano.
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  Giangiò il Gio Mag 05 2016, 09:36

BarefootSoul ha scritto:Tu hai ragione, ma io ho sempre pensato che un medico serio ti dovrebbe dare i giusti consigli per non tornare più da lui.



E' ovvio che se bastasse camminare scalzi per non aver più alcun problema ai piedi lo farebbero tutti, credo che tutti qui siamo d'accordo che è una cosa molto soggettiva, lo facciamo innanzitutto perché ci fa stare bene psicologicamente, poi se ci sono effetti positivi anche dal punto di vista fisico tanto di guadagnato.

Non so, a me è solo sembrato strano...è un po' come quella pratica invalsa da qualche tempo nei blockbuster cinematografici, che l'ultimo film di una saga viene diviso in due per allungare ancora un po' il brodo (Twilight, Harry Potter, Hunger Games)
Beh, se fosse veramente così dovremmo vedere milioni di persone camminare scalze......visto i piedi che si ritrova la maggioranza delle persone calzate.....
Poi per me è la teoria del derattizzatore,se ammazzi tutti i topi come fai a campare?
Comunque ascolta i consigli, ........cambia podologo......
avatar
Giangiò

Numero di messaggi : 160
Età : 65
Data d'iscrizione : 25.03.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  aldo1953 il Gio Mag 05 2016, 11:34

- Il podologo non può fare anestesie iniettive perchè non ha una laurea in medicina.
- I podologi , anche senza fare dietrologie dato che per fortuna c' è più gente onesta in giro che non, hanno interesse ad avere clienti (come tutti) ma soprattutto sono formati in ambienti in cui l' andare scalzi è visto come una minaccia alla salute del piede.
- Il podologo è abituato e formato non a prevenire il danno, ma a curarlo.
- Il cliente tipico del podologo è il portatore di calli, duroni, tilomi e simili tutti causati dalle scarpe che quindi sono per loro natura destinati a recidivare.
- Chi cammina scalzo non dico sempre, cosa pressochè impossibile, ma il più possibile, assume una pianta forte, solida ma elastica e liscia . Questi stupisce gli "altri" che si aspettano chissà quale disastri e invece scoprono piante magari non bianchissime ma indenni da callosità. E' la stessa faccenda del cattivo odore : il piede sempre scoperto non suda e quindi non emana cattivo odore, esattamente come le mani.
- Le unghie effettivamente possono soffrire un poco delle intemperie, soprattutto se si cammina scalzi quando piove o fa freddo, ma basta tenerlo corte.

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  Laurentius il Gio Mag 05 2016, 12:07

aldo1953 ha scritto:
- Chi cammina scalzo non dico sempre, cosa pressochè impossibile, ma il più possibile, assume una pianta forte, solida ma elastica e liscia .  Questi stupisce gli "altri" che si aspettano chissà quale disastri e invece scoprono piante magari non bianchissime ma indenni da callosità.

OT un pochetto, ma sono incuriosito: da quando siamo barefooter sia io che la mia ragazza abbiamo notato che la parte inferiore del polpastrello dei nostri alluci si è chiaramente indurita (ed è anche quella che tende a "colorarsi" più velocemente). Questo non "stona" con l'elasticità di cui parli? O è un'eccezione che riguarda soltanto quella zona?
avatar
Laurentius

Numero di messaggi : 355
Età : 34
Data d'iscrizione : 11.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  aldo1953 il Gio Mag 05 2016, 12:11

Laurentius ha scritto:
aldo1953 ha scritto:
- Chi cammina scalzo non dico sempre, cosa pressochè impossibile, ma il più possibile, assume una pianta forte, solida ma elastica e liscia .  Questi stupisce gli "altri" che si aspettano chissà quale disastri e invece scoprono piante magari non bianchissime ma indenni da callosità.

OT un pochetto, ma sono incuriosito: da quando siamo barefooter sia io che la mia ragazza abbiamo notato che la parte inferiore del polpastrello dei nostri alluci si è chiaramente indurita (ed è anche quella che tende a "colorarsi" più velocemente). Questo non "stona" con l'elasticità di cui parli? O è un'eccezione che riguarda soltanto quella zona?

Beh, è inevitabile dato che è la zona che, insieme al tallore, impatta maggiormente, però non diventerà mai un callo localizzato.

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  Laurentius il Gio Mag 05 2016, 12:34

aldo1953 ha scritto:
Laurentius ha scritto:
aldo1953 ha scritto:
- Chi cammina scalzo non dico sempre, cosa pressochè impossibile, ma il più possibile, assume una pianta forte, solida ma elastica e liscia .  Questi stupisce gli "altri" che si aspettano chissà quale disastri e invece scoprono piante magari non bianchissime ma indenni da callosità.

OT un pochetto, ma sono incuriosito: da quando siamo barefooter sia io che la mia ragazza abbiamo notato che la parte inferiore del polpastrello dei nostri alluci si è chiaramente indurita (ed è anche quella che tende a "colorarsi" più velocemente). Questo non "stona" con l'elasticità di cui parli? O è un'eccezione che riguarda soltanto quella zona?

Beh, è inevitabile dato che è la zona che, insieme al tallore, impatta maggiormente, però non diventerà mai un callo localizzato.

Ok, grazie per la spiegazione! Cool Dato che pare essere la sola parte che "resta" dura (mentre dopo qualche giorno senza camminare costantemente il resto della suola tende a ri-ammorbidirsi) mi era sorto il dubbio.
avatar
Laurentius

Numero di messaggi : 355
Età : 34
Data d'iscrizione : 11.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  Rei il Gio Mag 05 2016, 16:31

young_barefooter ha scritto:A parte che, non so perché, ai podologi pare sia vietato usare l'anestesia (dice costui), e che fare un'anestesia in un piede fa molto più male che farla in una gengiva (dice sempre lui...fatto sta che ho sudato e sofferto come e più che dal dentista...)
L'unica volta che ho avuto un'unghia incarnita (era pre-scalzismo), la podologa mi ha versato sulla zona interessata un po' di liquido anestetizzante (gestibile anche da non medici in quanto applicazione esterna) e poi ha operato velocemente, prima che svanisse l'effetto (30 secondi).
Non ho sentito nulla.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2642
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  Biagio il Gio Mag 05 2016, 20:44

BarefootSoul ha scritto:
Al che ho usato l'obiezione letta proprio su questo forum "Scusi, però l'essere umano mica si è evoluto con le scarpe".
Non ha ribattuto, o meglio ha ripetuto le cose sulla postura e sostanzialmente ha sviato il discorso.

Infatti l'uomo fu creato senza scarpe, ma siccome aveva sempre male alla schiena, male ai piedi, mal di gola e raffreddore, il Buon Dio comprese l'errore di progettazione e, nella sua infinita bontà creativa, lo fornì di scarpe di innumerevoli fogge e colori.
Si narra però che un esiguo numero di esemplari, liberi da questo difetto (o forse solo meno lagnosi), continui a zampettare allegramente in giro per il mondo, con la benedizione... del Progettista.
avatar
Biagio

Numero di messaggi : 299
Data d'iscrizione : 19.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  Alexey il Lun Mag 09 2016, 19:31

Purtroppo la pratica di utilizzare il corpo per come e' stato "progettato" via evoluzione naturale e' una pratica diffusa da millenni...e ora sempre piu':basta guardare le statistiche sull'incidenza delle malattie. Il corpo si ammala a causa del mismatch con l'ambiente, punto! Lasciamo perdere la genetica e la sfortuna, e' l'ambiente il fattore scatenante. Infatti guarda a caso le popolazioni che vivono scalze non hanno bisogno di scarpe e plantari.

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Podologo anti-scalzista

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum