Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  young_barefooter il Mer Mar 01 2017, 10:04

Rei ha scritto:Attenzione! Il punto non è il fatto in sé, ma l'intervista in cui dice di averlo fatto. Anche se in modo meno plateale di Julia Roberts a Cannes, ha infranto una delle regole sacre del tappeto rosso, quella che obbliga alla scarpa elegante e, per le donne, a tacco alto se non altissimo.
E NON è stata criticata negativamente per questo.
Anzi, come per Julia Roberts a Cannes, la tendenza che guida la maggioranza è criticare chi impone la regola della scarpa a tacco alto e, in misura minore ma tendente alla crescita, chi impone la scarpa tout court.
Continua, in modo più o meno palese, a passare il messaggio subliminale che "Si può fare!".
Per ora come trasgressione sempre più tollerata e, attenzione!, NON condannata, un domani chissà, come è successo tante volte nella storia dell'abbigliamento,  una tendenza potrebbe passare da una piccola minoranza trasgressiva, un'élite, alla massa.
Ci sono svariati esempi nella storia, dai pantaloni dei sanculotti ai jeans, dalla minigonna all'inizio delle fine della cravatta anche in occasioni ufficiali, che si sta diffondendo a macchia d'olio, programmaticamente portata avanti da varie élite, dalla dirigenza Apple ad alcuni politici.
Alcune di queste tendenze sono diventate la regola (i pantaloni per i maschi, in antichità portavano quasi tutti la gonna), altre un'opzione tra le tante "regolari", la minigonna, ad esempio.
Forse in futuro i fermenti trasgressivi che ribollono sotto la rigidità di certe regole sociali porteranno lo scalzismo ad essere un'opzione tra le tante accettate e "regolari", come per la minigonna, o forse no, chissà. La storia ci insegna che il futuro non è sempre prevedibile, a volte ci da segni di cambiamento che non sappiamo cogliere e che la portano in direzioni differenti da quelle indicate da altri segni che invece avevamo visto.
Però, con tutte le cautele del caso, sono un ottimista e mi piace pensare che i segni di cambiamento che colgo un giorno, spero abbastanza vicino, evolvano in un cambiamento di costume analogo a quello che negli anni '60 portò all'accettazione della minigonna.
Chi vivrà, vedrà.

Condivido in parte il discorso: è vero che le sempre più frequenti occasioni in cui vari cosiddetti "vip" si mostrano scalzi potrebbero rendere socialmente più accettabile il non indossare scarpe; magari il lato trasgressivo dell'andare scalzi potrebbe anche fare presa sulle indoli più ribelli e anticonformiste... Ma arrivare a una tendenza diffusa tra la gente comune mi sembra più difficile.

Intanto la scarpa, prima che elemento di moda, nasce innanzitutto come oggetto finalizzato a proteggere il piede.
E dato il lerciume di certe nostre strade e ciò che certi idioti buttano per terra, la percezione comune è che proteggere il piede è necessario e fondamentale. E questo mi sembra già un ostacolo decisamente insormontabile per i più.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è che dietro alla mode e alle tendenze ci sono comunque delle logiche di mercato.
In generale le mode e le tendenze cambiano nel corso degli anni, ciò che non cambia è la necessità di possedere/indossare qualcosa che qualcuno produce ricavandone denaro.
Una tendenza basata sul NON indossare qualcosa credete che incrementerebbe i guadagni di chi disegna/progetta/produce quel qualcosa? Secondo me NO e quindi l'industria (e relativo indotto) della calzatura ci martellerebbe con la pubblicità e ogni altro mezzo a disposizione per ostacolare tale tendenza. E non tutti tra coloro che seguono le mode avrebbero il carattere e la forza per non farsi influenzare - del resto se ognuno pensasse realmente con la propria testa le mode nemmeno esisterebbero!

In definitiva, senza ambire alla utopistica diffusione dello scalzismo tra le masse, personalmente mi accontenterei semplicemente che i più accettassero l'andare scalzi come stile di vita particolare e alternativo ma NORMALE. Almeno potrei andarmene ovunque senza scarpe senza che trovare almeno un tizio che mi guarda come se avesse a che fare con un marziano!
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  Rei il Mer Mar 01 2017, 15:07

young_barefooter ha scritto:Condivido in parte il discorso: è vero che le sempre più frequenti occasioni in cui vari cosiddetti "vip" si mostrano scalzi potrebbero rendere socialmente più accettabile il non indossare scarpe; magari il lato trasgressivo dell'andare scalzi potrebbe anche fare presa sulle indoli più ribelli e anticonformiste... Ma arrivare a una tendenza diffusa tra la gente comune mi sembra più difficile.
Bisogna vedere cosa si intende per diffusa. Ed anche se rimanesse molto di nicchia, l'importante è che, sia a livello di accettazione che di regole sociali, lo scalzismo sia visto come una delle opzioni "normali", come ad esempio portare i jeans o la minigonna.
young_barefooter ha scritto:Intanto la scarpa, prima che elemento di moda, nasce innanzitutto come oggetto finalizzato a proteggere il piede.
E dato il lerciume di certe nostre strade e ciò che certi idioti buttano per terra, la percezione comune è che proteggere il piede è necessario e fondamentale. E questo mi sembra già un ostacolo decisamente insormontabile per i più.
Ecco perché la mia speranza è che diventi un'opzione della normalità, da esercitare quando le condizioni oggettive (vere per tutti) e soggettive (che cambiano da persona a persona) permettano di farlo.
young_barefooter ha scritto:Un altro aspetto da tenere in considerazione è che dietro alla mode e alle tendenze ci sono comunque delle logiche di mercato.
In generale le mode e le tendenze cambiano nel corso degli anni, ciò che non cambia è la necessità di possedere/indossare qualcosa che qualcuno produce ricavandone denaro.
Una tendenza basata sul NON indossare qualcosa credete che incrementerebbe i guadagni di chi disegna/progetta/produce quel qualcosa? Secondo me NO e quindi l'industria (e relativo indotto) della calzatura ci martellerebbe con la pubblicità e ogni altro mezzo a disposizione per ostacolare tale tendenza. E non tutti tra coloro che seguono le mode avrebbero il carattere e la forza per non farsi influenzare - del resto se ognuno pensasse realmente con la propria testa le mode nemmeno esisterebbero!
Il tuo discorso è giusto solo in parte. Quando esigenze personali ed esigenze di mercato collidono, le esigenze personali (in questo caso l'istinto insopprimibile di liberare il piede quando possibile, e sottolineo quando possibile) prevalgono sulla spinta di mercato. La storia recente è piena di prodotti lanciati e spinti da campagne pubblicitarie che non hanno venduto nulla perché non interessavano. a volte perché un prodotto concorrente rispondeva meglio alle esigenze del pubblico, a volte perché ritenuti praticamente inutili dal pubblico stesso.
A volte il prodotto (e per un momento consideriamo il piede nudo un prodotto concorrente alla scarpa) ha senso in certi contesti ed in altri no.
Le scarpette in gomma per spiaggia e bagni di mare hanno senso sulla barriera corallina, dove puoi farti del male. Se le metti in spiaggia a Riccione, sarai preso per il… naso per decenni.
Il piede nudo non è adatto a tutti i contesti, ma quello che interessa a noi è che sia accettato nei contesti dove la scarpa cessa di avere un ruolo di protezione ma solo decorativo.
young_barefooter ha scritto:In definitiva, senza ambire alla utopistica diffusione dello scalzismo tra le masse, personalmente mi accontenterei semplicemente che i più accettassero l'andare scalzi come stile di vita particolare e alternativo ma NORMALE.
Beh, è quello che ho detto io, salvo il fatto che io mi auguro, se non una diffusione di massa (poco probabile), semplicemente una diffusione maggiore fino alla "massa critica" (basta uno su 10.000 ed a volte anche meno) che faccia accettare lo scalzismo come qualcosa di normale e conforme alle regole sociali.
young_barefooter ha scritto:Almeno potrei andarmene ovunque senza scarpe senza che trovare almeno un tizio che mi guarda come se avesse a che fare con un marziano!
Quello lo troverai sempre, anche se lo scalzismo diventasse maggioritario, l'importante è che il grosso della società giudichi lui un idiota e non te.
Pensa a come è cambiato in pochi anni l'atteggiamento della società italiana ed occidentale in genere nei confronti delle persone LGBT: trenta anni fa uno come Adinolfi sarebbe stato giudicato un pensatore mainstream, oggi sia la scienza medica che la maggioranza delle persone lo giudica una persona con gravi problemi mentali.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2642
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  Arky il Mer Mar 01 2017, 19:22

young_barefooter ha scritto:

Intanto la scarpa, prima che elemento di moda, nasce innanzitutto come oggetto finalizzato a proteggere il piede.


Decontestualizzando la frase, hai ragione. Però, a ben vedere, anche il CERVELLO, prima che elemento di moda (il tipo intellettuale riscuote un certo successo), nasce come qualcosa finalizzato a proteggere l'individuo.
Beh, guardati intorno e vedi in quanti lo usano a tal scopo. Ci estingueremo. E sarà colpa nostra. E non perchè andremo scalzi. Ma perchè a capo di qualche stato ci sarà il 16enne di oggi che, per ubriacarsi prima, si infila tamponi imbevuti di vodka su per il cxxo. E non è neanche l'ultima moda.
Se la popolazione avesse a cuore la conservazione della specie, banalmente, Mr Sigaretta starebbe a sculacciare i porchi al fiume insieme a zio McBurger. Per esempio. E non mi pare sia proprio così.
Facciamo qualcosa perchè ci va di farlo. Per emulazione, per provocazione, per anticonformismo, o per conformismo...ma sempre perchè ci va. Il discorso è sempre quello. Se saranno sempre più quelli a cui scatterà sta molla del levarsi le scarpe, bene...forse sarà una nuova moda, forse no, ma quasi sicuramente saremo sempre più "normali".
Se no ragazzi pace. Toccandoci le palle, per ora non c'è la fustigazione se ti beccano scalzo. Ok qualche restrizione c'è, ma quella c'è sempre in tanti ambiti. Il dress code è solo marginalmente associabile allo scalzismo.
Dovremmo apprezzare forse un po' di più la "libertà" di, al massimo, incappare in uno sguardo strano, o di un commento ironico del bamboccio che ride se ci vede scalzi.
Nel 2017, la libertà è un concetto abusato e retorico.  Anche se mi da fastidio il bamboccio di cui sopra che mi da del pezzente perchè scalzo, o dello sporco per via del nero accumulato, sono sempre libero di passare, scalzo, e di ignorarlo (o mandarlo a fanxxlo, secondo i casi). Qualche ora d'aereo più a sud da noi, neanche tanto, sta libertà non la vedono neanche su The Sims.
Quindi lamentiamoci pure della ns situazione di "incompresi", lo faccio anche io mille volte (l'uomo si lamenta sempre a prescindere). Ma godiamocela pure, va.
avatar
Arky

Numero di messaggi : 146
Data d'iscrizione : 21.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Si, ma...?

Messaggio  John & Jane il Gio Mar 02 2017, 17:48

Rei ha scritto:
young_barefooter ha scritto:Condivido in parte il discorso: è vero che le sempre più frequenti occasioni in cui vari cosiddetti "vip" si mostrano scalzi potrebbero rendere socialmente più accettabile il non indossare scarpe; magari il lato trasgressivo dell'andare scalzi potrebbe anche fare presa sulle indoli più ribelli e anticonformiste... Ma arrivare a una tendenza diffusa tra la gente comune mi sembra più difficile.
Bisogna vedere cosa si intende per diffusa. Ed anche se rimanesse molto di nicchia, l'importante è che, sia a livello di accettazione che di regole sociali, lo scalzismo sia visto come una delle opzioni "normali", come ad esempio portare i jeans o la minigonna.
Si, ma quanto risaltano queste notizie? Ovvero: "la Tizia si è fatta il red carpet scalza, Caia era oppressa dai tacchi ed ha agito di conseguenza, Sempronia si è presentata direttamente scalza ... ecc. ecc."
Sono fatterelli che rimangono in un ambito circoscritto. Né potrebbe essere diversamente; immaginate ad es. il Messagero che titola a caratteri di scatola: "NICOLE KIDMAN SCALZA SUL RED!" . Impossibile.
Dalle Alpi al Lilibeo, alla gente non potrebbe fregare di meno; salvo  agli/alle aficionados/as del gossip che commentano variamente la questione: "Ah, anvedi, beata lei, c'ha raggione!" o in negativo, "Ammazza, quella, che burina!".
Per questo non vedo tali episodi come un fattore trainante; la ipotetica cinquantenne sora Lella che si recasse a piedi nudi al mercato, poniamo, di via Orvieto a Roma difficilmente potrebbe incarnare uno status simbol; però forse si divertirebbe pure, a rintuzzare i commenti più o meno salaci: le romane hanno buona lingua!
Se forse queste notizie avessero, non più risalto (che comunque non meritano) ma più diffusione, magari chi ci vede non ci farebbe neanche più caso. Ci contenteremmo di scivolare nell'indifferenza.
Ma anche queste considerazioni sono state qui fatte.
Giancarlo

John & Jane

Numero di messaggi : 376
Età : 69
Data d'iscrizione : 27.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  bfpaul il Gio Mar 02 2017, 20:08

Rei ha scritto:Attenzione! Il punto non è il fatto in sé, ma l'intervista in cui dice di averlo fatto. Anche se in modo meno plateale di Julia Roberts a Cannes, ha infranto una delle regole sacre del tappeto rosso, quella che obbliga alla scarpa elegante e, per le donne, a tacco alto se non altissimo.
E NON è stata criticata negativamente per questo.
Anzi, come per Julia Roberts a Cannes, la tendenza che guida la maggioranza è criticare chi impone la regola della scarpa a tacco alto e, in misura minore ma tendente alla crescita, chi impone la scarpa tout court.
Continua, in modo più o meno palese, a passare il messaggio subliminale che "Si può fare!".
Per ora come trasgressione sempre più tollerata e, attenzione!, NON condannata, un domani chissà, come è successo tante volte nella storia dell'abbigliamento,  una tendenza potrebbe passare da una piccola minoranza trasgressiva, un'élite, alla massa.
Ci sono svariati esempi nella storia, dai pantaloni dei sanculotti ai jeans, dalla minigonna all'inizio delle fine della cravatta anche in occasioni ufficiali, che si sta diffondendo a macchia d'olio, programmaticamente portata avanti da varie élite, dalla dirigenza Apple ad alcuni politici.
Alcune di queste tendenze sono diventate la regola (i pantaloni per i maschi, in antichità portavano quasi tutti la gonna), altre un'opzione tra le tante "regolari", la minigonna, ad esempio.
Forse in futuro i fermenti trasgressivi che ribollono sotto la rigidità di certe regole sociali porteranno lo scalzismo ad essere un'opzione tra le tante accettate e "regolari", come per la minigonna, o forse no, chissà. La storia ci insegna che il futuro non è sempre prevedibile, a volte ci da segni di cambiamento che non sappiamo cogliere e che la portano in direzioni differenti da quelle indicate da altri segni che invece avevamo visto.
Però, con tutte le cautele del caso, sono un ottimista e mi piace pensare che i segni di cambiamento che colgo un giorno, spero abbastanza vicino, evolvano in un cambiamento di costume analogo a quello che negli anni '60 portò all'accettazione della minigonna.
Chi vivrà, vedrà.

Dopo aver visto assegnare e poi disassegnare un Oscar alla cerimonia ufficiale di consegna, ora mi aspetto che la cosa diventi un'abitudine.
Non accadrà come non accadrà che tutte le dive del cinema percorrano il red carpet scalze. Quindi, posto che la questione sia "il nuovo status symbol delle dive", sono convinto che non lo diventrerà MAI per le persone comuni.
Va bene l'ottimismo, per carità, ma devo vedere una cosa simile per poter dire: Andare scalzi è il nuovo status symbol..

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  Rei il Gio Mar 02 2017, 20:24

bfpaul ha scritto:
Dopo aver visto assegnare e poi disassegnare un Oscar alla cerimonia ufficiale di consegna, ora mi aspetto che la cosa diventi un'abitudine.
Non accadrà come non accadrà che tutte le dive del cinema percorrano il red carpet scalze. Quindi, posto che la questione sia "il nuovo status symbol delle dive", sono convinto che non lo diventrerà MAI per le persone comuni.
Va bene l'ottimismo, per carità, ma devo vedere una cosa simile per poter dire: Andare scalzi è il nuovo status symbol..

bfpaul
Tutte le dive no, ma qualcuna sì, anzi l'ha già fatto.
La tendenza che vedo non è la diffusione di massa, ma l'inserimento dello scalzismo tra i tipi di abbigliamento (in questo caso, assenza) accettati dalle regole sociali.
Allora sì che la ipotetica cinquantenne sora Lella che si recasse a piedi nudi al mercato di via Orvieto a Roma, potrebbe farlo, se ne avesse voglia, senza dare scandalo.
Quanto ai commenti salaci, non mancherebbero: per esperienza so che a Roma sono il segno di accettazione.

Tempo fa scrissi un post dove raccontavo dell'episodio che fu il prologo del Maggio francese. Solo pochi specialisti, inascoltati tra l'altro, videro in quell'episodio la scintilla di un incendio ben più vasto. Ma nonostante gli sconquassi sociali che ne derivarono, i protagonisti, rispetto al totale della popolazione, furono un'esigua minoranza.
Come minoranza siamo e resteremo.
Oggi, con il progresso degli studi nel settore, è più facile individuare per tempo certi segni premonitori, fermo restando che avvenimenti imprevisti, vedi ad esempio l'11 settembre, possono di colpo cambiare tutto.
Quello che mi interessa fa notare è che, dal punto di vista della sociologia e della psicologia di massa, gli sconquassi sociali del '68 e la nostra piccola rivoluzione scalzista sono identici, perché identici sono i meccanismi che li governano. Cambia solo l'impatto sulla società e l'importanza, anche storica. Insomma è una questione di scala, non di meccanismi sociali.
Come nel '68, la rivoluzione è già iniziata e non ce ne siamo ancora accorti.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2642
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  Rei il Gio Mar 02 2017, 20:41

Permettetemi di aggiungere una battuta.
Nel 1977 Umberto Simonetta e Livia Cerini scrissero: "Sta per venire la rivoluzione e non ho niente da mettermi".
Noi, per fortuna, sappiamo benissimo cosa (non) mettere. Very Happy
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2642
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  FrancoR18 il Ven Mar 03 2017, 01:07

Io sono dell'idea che un conto è farlo per pochi metri sul red carpet dove, vestito lungo o meno, passi inosservato.
Un conto farlo quotidianamente e regolarmente in superfici anche "scomode" sotto il "giudizio" di degli altri che ti vedono come un alieno un "matto" (odio questi virgolettati masono necessari). E dubito che le dive riescano a farlo con la medesimal eggerezza/tranquillità Smile

Quindi: status symbol? Ma anche no. Già in venire "accettati" o visti come "l'ambiente" circostante è già una bella conquista. Senza, come detto, passare per strani matti, pochi di buono o cosa.

avatar
FrancoR18

Numero di messaggi : 167
Età : 29
Data d'iscrizione : 20.09.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  Rei il Ven Mar 03 2017, 09:30

FrancoR18 ha scritto:Un conto farlo quotidianamente e regolarmente in superfici anche "scomode" sotto il "giudizio" di degli altri che ti vedono come un alieno un "matto"
TU pensi che gli altri che ti vedano come un alieno un "matto". Il punto è proprio questo: il vento è cambiato, le persone che ti vedono membro di una minoranza accettata stanno aumentando.
Lo scalzo resta una mosca bianca, ma in linea con le regole sociali.
Se poi si fa delle pippe mentali, è più un problema di servizio Sanitario Nazionale che di regole sociali.
FrancoR18 ha scritto:E dubito che le dive riescano a farlo con la medesima leggerezza/tranquillità Smile
Sì, lo fanno già, da tempo, maschi e femmine.
I link cercateli da solo, io ho già dato.
FrancoR18 ha scritto:Quindi: status symbol? Ma anche no. Già in venire "accettati" o visti come "l'ambiente" circostante è già una bella conquista. Senza, come detto, passare per strani matti, pochi di buono o cosa.
Comunicato di servizio: salvo per una piccola minoranza, siamo già accettati socialmente in molti contesti, compresi luoghi pubblici ed esercizi commerciali. Tu non te ne accorgi perché ti fai delle pippe mentali.
Comunque qualcuno che ti ritiene uno "strano matto, poco di buono o cosa" c'è, ma è lui (o lei) che viene giudicato un idiota dalla società.
Invece di farti pippe mentali, quando incontri uno scalzofobico, segui, come tutti noi, la perla di saggezza qui sotto:

avatar
Rei

Numero di messaggi : 2642
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  young_barefooter il Ven Mar 03 2017, 11:03

Rei ha scritto:
Comunicato di servizio: salvo per una piccola minoranza, siamo già accettati socialmente in molti contesti, compresi luoghi pubblici ed esercizi commerciali. Tu non te ne accorgi perché ti fai delle pippe mentali.
Comunque qualcuno che ti ritiene uno "strano matto, poco di buono o cosa" c'è, ma è lui (o lei) che viene giudicato un idiota dalla società.

E' vero. Nella piccola realtà quotidiana del mio paesello devo ammettere che, nonostante le mie paranoie, la gente mi ha accettato tranquillamente così come sono, piedi nudi compresi.
Certamente mi capita sempre di incontrare qualcuno che mi "guarda strano", ma la grande maggioranza credo abbia accettato senza problemi la mia particolarità.
Addirittura, tanto per dirne una, l'altro giorno tornando dal parco ho incontrato una signora (che conosco da tempo), la quale si è complimentata per la pazienza e l'amore che dimostro verso i miei figli. Scherzando mi ha detto che si impegnerà per farmi vincere il premio di migliore papà del paese! Faccio notare che in quel momento ero ovviamente scalzo...

Personalmente credo che dei pregiudizi della gente (ignorante) verso gli scalzi (o più in generale verso coloro che si mostrano in netta controtendenza rispetto al modo di fare comune) sia molto difficile liberarsene del tutto.
La nostra risposta - semplice ed efficace - è uscire allo scoperto così come siamo, a testa alta, pronti al confronto e al dialogo ma solidi come una roccia quando si tratta di difendere il nostro diritto a essere noi stessi. Ai loro imbarazzi e alla loro malizia noi rispondiamo mostrando quanto siamo fieri, sereni e felici della nostra diversità.


Ultima modifica di young_barefooter il Ven Mar 03 2017, 11:54, modificato 1 volta
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  Rei il Ven Mar 03 2017, 11:46

FrancoR18, prendi esempio da young_barefooter: quando apparve sul forum era il campione mondiale indiscusso di paranoie e pippe mentali.
E guarda cosa scrive ora.
Il più veloce cambiamento tra i frequentatori del forum, escusi quelli che si sono beccati un peso da tre chili sul piede.
(Se quest'ultima frase ti sembra criptica, cerca nei post passati. Very Happy  )
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2642
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  young_barefooter il Ven Mar 03 2017, 14:41

Rei ha scritto:FrancoR18, prendi esempio da young_barefooter: quando apparve sul forum era il campione mondiale indiscusso di paranoie e pippe mentali.
E guarda cosa scrive ora.
Il più veloce cambiamento tra i frequentatori del forum, escusi quelli che si sono beccati un peso da tre chili sul piede.
(Se quest'ultima frase ti sembra criptica, cerca nei post passati. Very Happy  )

Diciamo che le paranoie non sono ancora proprio sparite del tutto, ma almeno sono riuscito a raggiungere una situazione di relativo equilibrio che mi consente di fare scalzo - e senza eccessivi timori - buona parte di quello che facevo da scarpato.
In linea di massima posso dire che da quando vado scalzo sento di essere migliorato come persona sotto tanti punti di vista, direi che il gioco è valso decisamente la candela!
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  FrancoR18 il Ven Mar 03 2017, 16:28

Rei ha scritto:
FrancoR18 ha scritto:Un conto farlo quotidianamente e regolarmente in superfici anche "scomode" sotto il "giudizio" di degli altri che ti vedono come un alieno un "matto"
TU pensi che gli altri che ti vedano come un alieno un "matto". Il punto è proprio questo: il vento è cambiato, le persone che ti vedono membro di una minoranza accettata stanno aumentando.
Lo scalzo resta una mosca bianca, ma in linea con le regole sociali.
Se poi si fa delle pippe mentali, è più un problema di servizio Sanitario Nazionale che di regole sociali.
FrancoR18 ha scritto:E dubito che le dive riescano a farlo con la medesima leggerezza/tranquillità Smile
Sì, lo fanno già, da tempo, maschi e femmine.
I link cercateli da solo, io ho già dato.
FrancoR18 ha scritto:Quindi: status symbol? Ma anche no. Già in venire "accettati" o visti come "l'ambiente" circostante è già una bella conquista. Senza, come detto, passare per strani matti, pochi di buono o cosa.
Comunicato di servizio: salvo per una piccola minoranza, siamo già accettati socialmente in molti contesti, compresi luoghi pubblici ed esercizi commerciali. Tu non te ne accorgi perché ti fai delle pippe mentali.
Comunque qualcuno che ti ritiene uno "strano matto, poco di buono o cosa" c'è, ma è lui (o lei) che viene giudicato un idiota dalla società.
Invece di farti pippe mentali, quando incontri uno scalzofobico, segui, come tutti noi, la perla di saggezza qui sotto:


Forse non mi sono spiegato bene. Che gli altri mi vedano "diverso" perchè vado in giro scalzo: mi frega ben poco. Semplicemente non condivido il nesso tra status symbol e l'andare scalzi. Lo fa l'attrice del momento? Buon per lei. Di certo non mi sento una persona migliore o peggiore perchè vado scalzo. O perchè sembra che la emuli. Che poi lo scalzismo rispetto ad anni fa è maggiormente "accettato" quello è un altro discorso. Di certo non lo è solamente perchè una qualche diva di Hollywood abbia deciso di diventarlo. Ovviamente fa notizia perchè è diva di Hollywood. Ma come ho detto in precedenza: se lo fa Nicole Kidman, Julia Roberts o chi altro: mi frega ben poco. Quando posso e se posso vado scalzo. Ma senza ostentarlo o farlo vedere (far vedere cosa poi?). I miei amici sanno di questa mia "particolarità". Ma non si son mai fatti pensieri strani. Ci si limita allo scambio di battute "ma vieni in giro scalzo?" e la mia risposta "si, certo" e si prosegue senza problemi.

Tutto qui Very Happy

PS: come detto, odio i virgolettati. Ma talvolta sono necessari.
avatar
FrancoR18

Numero di messaggi : 167
Età : 29
Data d'iscrizione : 20.09.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  Rei il Ven Mar 03 2017, 16:54

FrancoR18 ha scritto:Forse non mi sono spiegato bene. Che gli altri mi vedano "diverso" perchè vado in giro scalzo: mi frega ben poco. Semplicemente non condivido il nesso tra status symbol e l'andare scalzi. Lo fa l'attrice del momento? Buon per lei. Di certo non mi sento una persona migliore o peggiore perchè vado scalzo. O perchè sembra che la emuli. Che poi lo scalzismo rispetto ad anni fa è maggiormente "accettato" quello è un altro discorso. Di certo non lo è solamente perchè una qualche diva di Hollywood abbia deciso di diventarlo. Ovviamente fa notizia perchè è diva di Hollywood. Ma come ho detto in precedenza: se lo fa Nicole Kidman, Julia Roberts o chi altro: mi frega ben poco. Quando posso e se posso vado scalzo. Ma senza ostentarlo o farlo vedere (far vedere cosa poi?). I miei amici sanno di questa mia "particolarità". Ma non si son mai fatti pensieri strani. Ci si limita allo scambio di battute "ma vieni in giro scalzo?" e la mia risposta "si, certo" e si prosegue senza problemi.
Io parlo di sociologia e meccanismi di psicologia di massa, roba che coinvolge l'intera società, tu solo della tua singola esperienza.
Stiamo parlando di due cose diverse.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2642
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  FrancoR18 il Ven Mar 03 2017, 19:20

Rei ha scritto:
FrancoR18 ha scritto:Forse non mi sono spiegato bene. Che gli altri mi vedano "diverso" perchè vado in giro scalzo: mi frega ben poco. Semplicemente non condivido il nesso tra status symbol e l'andare scalzi. Lo fa l'attrice del momento? Buon per lei. Di certo non mi sento una persona migliore o peggiore perchè vado scalzo. O perchè sembra che la emuli. Che poi lo scalzismo rispetto ad anni fa è maggiormente "accettato" quello è un altro discorso. Di certo non lo è solamente perchè una qualche diva di Hollywood abbia deciso di diventarlo. Ovviamente fa notizia perchè è diva di Hollywood. Ma come ho detto in precedenza: se lo fa Nicole Kidman, Julia Roberts o chi altro: mi frega ben poco. Quando posso e se posso vado scalzo. Ma senza ostentarlo o farlo vedere (far vedere cosa poi?). I miei amici sanno di questa mia "particolarità". Ma non si son mai fatti pensieri strani. Ci si limita allo scambio di battute "ma vieni in giro scalzo?" e la mia risposta "si, certo" e si prosegue senza problemi.
Io parlo di sociologia e meccanismi di psicologia di massa, roba che coinvolge l'intera società, tu solo della tua singola esperienza.
Stiamo parlando di due cose diverse.

L'hai scritto te "andare a piedi nudi è il nuovo status symbol" a mo di affermazione Smile
Infatti concordavo col Presidente che sarebbe stato più opportuno aver scritto "andare a piedi nudi è il nuovo status symbol?"

Comunque: io rimango della mia idea che di certo non è solo grazie alla "stravaganza" dive di Hollywood che lo scalzismo è accettato.
Come ho detto: personalmente no, non è uno status symbol andare scalzi e non lo deve essere. Lo si fa e basta. Senza dimostrare nulla (dimostrare cosa poi?).
Perchè altrimenti è visto come "moda" o come spirito d'emulazione perchè "l'ha fatto il tal VIP".
Puoi parlarmi di sociologia, di psicologia delle masse (che conosco bene). Ma dire che è uno status symbol andare scalzi ce ne vuole.

Sempre secondo me.
avatar
FrancoR18

Numero di messaggi : 167
Età : 29
Data d'iscrizione : 20.09.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  Biagio il Sab Mar 04 2017, 19:01

Vi epsongo ill mio modesto parere in proposito.

Uno staus symbol secondo il vocabolario Treccani é Qualunque segno esteriore (oggetto, comportamento, ecc.) che venga riconosciuto dalla maggior parte delle persone  indice di appartenenza a una classe socio-economica elevata, o come dimostrazione di prestigio sociale.
Ii piedi liberi non potranno mai rientrare in questa categioria perché non c'è nulla di esclusivo nel fare a meno delle calzature, è un comportamento potenzialmente accessibile a tutti, senza distinzione di ceto.

Che poi possa diventare una moda - limitatamente a certe circostanze e gruppi sociali - non è da escludere.
Che vedere sui mass media delle persone rispettate mostrarsi in pubblico a piedi liberi contribusica a fa percepire meno stravagante il nostro comportamento, é una certezza.

In ogni caso non credo che sia così importante farne uno status symbol.  Basta che cessi definitivamente di esserlo al contrario, come lo era per le vecchie generazioni che percepivano nella mancanza di scarpe un sicuro segno di indigenza.
avatar
Biagio

Numero di messaggi : 299
Data d'iscrizione : 19.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  bfpaul il Dom Mar 05 2017, 10:05

Biagio ha scritto:Vi epsongo ill mio modesto parere in proposito.

Uno staus symbol secondo il vocabolario Treccani é Qualunque segno esteriore (oggetto, comportamento, ecc.) che venga riconosciuto dalla maggior parte delle persone  indice di appartenenza a una classe socio-economica elevata, o come dimostrazione di prestigio sociale.
Ii piedi liberi non potranno mai rientrare in questa categioria perché non c'è nulla di esclusivo nel fare a meno delle calzature, è un comportamento potenzialmente accessibile a tutti, senza distinzione di ceto.

Che poi possa diventare una moda - limitatamente a certe circostanze e gruppi sociali - non è da escludere.
Che vedere sui mass media delle persone rispettate mostrarsi in pubblico a piedi liberi contribusica a fa percepire meno stravagante il nostro comportamento, é una certezza.

In ogni caso non credo che sia così importante farne uno status symbol.  Basta che cessi definitivamente di esserlo al contrario, come lo era per le vecchie generazioni che percepivano nella mancanza di scarpe un sicuro segno di indigenza.

Sono d'accordo e credo che alla fine questo si possa capire dai miei interventi.
Ma non ha importanza, mi va bene che sia una tendenza sempre più nota e anche apprezzata in ogni ambiente, perché questo noi facciamo quando facciamo "promozione"; facciamo sapere che esistiamo, che siamo tanti e pure organizzati. Non ci tengo allo "status simbol" che indica l'appartenenza ad uno "stato" di cose che non mi interessa.
Come ho già detto, un matto cagliaritano salutava ogni giorno il medico che usciva dal manicomio dicendogli: Mi saluti i matti di fuori! (O su dottori, salurimì is maccus de afforas!)
Beh, noi rendiamo noto che i matti che "stanno fuori dal manicomio" costituiscono in realtà la società, la cosidetta "ggente", il popolo, la cittadinanza...
Buoni piedi scalzi!

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  FrancoR18 il Dom Mar 05 2017, 16:36

Biagio ha scritto:Vi epsongo ill mio modesto parere in proposito.

Uno staus symbol secondo il vocabolario Treccani é Qualunque segno esteriore (oggetto, comportamento, ecc.) che venga riconosciuto dalla maggior parte delle persone  indice di appartenenza a una classe socio-economica elevata, o come dimostrazione di prestigio sociale.
Ii piedi liberi non potranno mai rientrare in questa categioria perché non c'è nulla di esclusivo nel fare a meno delle calzature, è un comportamento potenzialmente accessibile a tutti, senza distinzione di ceto.

Che poi possa diventare una moda - limitatamente a certe circostanze e gruppi sociali - non è da escludere.
Che vedere sui mass media delle persone rispettate mostrarsi in pubblico a piedi liberi contribusica a fa percepire meno stravagante il nostro comportamento, é una certezza.

In ogni caso non credo che sia così importante farne uno status symbol.  Basta che cessi definitivamente di esserlo al contrario, come lo era per le vecchie generazioni che percepivano nella mancanza di scarpe un sicuro segno di indigenza.

Esatto. Proprio quello che volevo dire. Ben venga che la percezione dello scalzismo sia una pratica naturale e accettata socialmente senza cadere nei soliti pregiudizi ben noti e discussi innumerevoli volte.
Come hai sottolineato lo status symbol è un qualcosa "che viene riconosciuto dalla maggior parte delle persone come  indice di appartenenza a una classe socio-economica elevata, o come dimostrazione di prestigio sociale".
Pertanto esponevo le mie perplessità e dubbi in merito. Come può essere considerato uno status symbol una pratica che potenzialmente è alla portata di TUTTI? Oppure l'andare scalzi è esclusiva VIP? Very Happy
avatar
FrancoR18

Numero di messaggi : 167
Età : 29
Data d'iscrizione : 20.09.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Andare a piedi nudi è il nuovo status symbol

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum