Ma ti sei guardato allo specchio ???

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ma ti sei guardato allo specchio ???

Messaggio  BarefootSoul il Sab Set 10 2016, 22:38

Oggi ho passato la mia prima mezza giornata completamente scalzo.

Dalle 13 alle 19 non ho mai rimesso le scarpe se non per affrontare tratti (troppo) soleggiati o con suolo pericoloso (granulato, mentre nessun problema sull'asfalto).

Ho fatto qualche chilometro in centro a Torino, sono salito su due tram, ho mangiato pranzo in un bar, sono andato in un supermercato e in un negozio.

Il titolo del topic si riferisce all'unica persona che mi ha notato e mi ha guardato perplesso per un bel po', anche se poi non mi ha rivolto la parola.

Questo ragazzo aveva i capelli rasta - e fin qui niente di male, è una scelta - aveva dei pantaloni corti, dei sandali che teneva slacciati sul tallone, e in detti sandali...dei calzini neri !


BarefootSoul

Numero di messaggi : 157
Età : 35
Data d'iscrizione : 07.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ti sei guardato allo specchio ???

Messaggio  Appleseed il Dom Set 11 2016, 08:21

BarefootSoul ha scritto:
Il titolo del topic si riferisce all'unica persona che mi ha notato e mi ha guardato perplesso per un bel po', anche se poi non mi ha rivolto la parola.
Questo ragazzo aveva i capelli rasta - e fin qui niente di male, è una scelta - aveva dei pantaloni corti, dei sandali che teneva slacciati sul tallone, e in detti sandali...dei calzini neri !

Descrizione accurata: devi averlo guardato un bel po' anche tu...
avatar
Appleseed
Tesoriere Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 503
Data d'iscrizione : 01.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ti sei guardato allo specchio ???

Messaggio  BarefootSoul il Dom Set 11 2016, 15:13

Ero alla fermata del tram, quindi l'ho guardato così, per passare il tempo.

A colpirmi non è stato tanto l'orrendo abbinamento sandali-calzini neri, che ti aspetti da un anziano turista tedesco e non da un giovane dall'apparente età di 20-25 anni, ma il fatto che i sandali fossero slacciati dietro.

Evidentemente o stava scomodo o voleva essere alternativo, rimarcando ulteriormente la cosa in aggiunta ai capelli rasta.

In entrambi i casi ho pensato "Ma non fai prima a levarti tutto e girare scalzo come faccio io ?"

Ma forse sto solo iniziando a pensare da scalzista.

BarefootSoul

Numero di messaggi : 157
Età : 35
Data d'iscrizione : 07.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ti sei guardato allo specchio ???

Messaggio  bfpaul il Dom Set 11 2016, 17:27

BarefootSoul ha scritto:Ero alla fermata del tram, quindi l'ho guardato così, per passare il tempo.

A colpirmi non è stato tanto l'orrendo abbinamento sandali-calzini neri, che ti aspetti da un anziano turista tedesco e non da un giovane dall'apparente età di 20-25 anni, ma il fatto che i sandali fossero slacciati dietro.

Evidentemente o stava scomodo o voleva essere alternativo, rimarcando ulteriormente la cosa in aggiunta ai capelli rasta.

In entrambi i casi ho pensato "Ma non fai prima a levarti tutto e girare scalzo come faccio io ?"

Ma forse sto solo iniziando a pensare da scalzista.

No, ma perché?
Chi lo dice che uno scalzista si chiede come mai gli altri non facciano come lui?
Ma dirò di più, non lo pensa neppure uno scalzista integrale, anzi direi, meno ancora.
Almeno, questa è la generalità dei casi.

Secondo me uno scalzista dovrebbe badare ad andare scalzo possibilmente sempre, dovrebbe saper rispondere alla domande che altri gli pongono, dovrebbe essere sopratutto soddisfatto di essere scalzo, anzi dovrebbe sentire di essere sè stesso SOLO quando è scalzo.

Attenzione, dico sempre: essere scalzo, non andare scalzo, cosa che può fare chiunque per un incidente, per scommessa, per curiosita e quel che volete, ma finisce lì.
Chiunque si tolga scape e calze e poggi i piedi per terra è "tecnicamente" uno scalzista perchè se scalzista traduce il termine "barefooter" chiunque sia senza scarpe è uno scalzista.

Noi per barefooter o scalzista intendiamo non lo scalzo occasionale ma quello a cui piace andare scalzo e prova ad andarci il più che può.
Il vero scalzista è scalzo anche quando si infila qualcosa ai piedi, perché "essere scalzi" non si vede dai piedi ma "dalla testa".
Non so se mi spiego   Rolling Eyes

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2940
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ti sei guardato allo specchio ???

Messaggio  BarefootSoul il Dom Set 11 2016, 23:27

bfpaul ha scritto:


Secondo me uno scalzista dovrebbe badare ad andare scalzo possibilmente sempre, dovrebbe saper rispondere alla domande che altri gli pongono, dovrebbe essere sopratutto soddisfatto di essere scalzo, anzi dovrebbe sentire di essere sè stesso SOLO quando è scalzo.

Attenzione, dico sempre: essere scalzo, non andare scalzo, cosa che può fare chiunque per un incidente, per scommessa, per curiosita e quel che volete, ma finisce lì.
Chiunque si tolga scarpe e calze e poggi i piedi per terra è "tecnicamente" uno scalzista perchè se scalzista traduce il termine "barefooter" chiunque sia senza scarpe è uno scalzista.

Noi per barefooter o scalzista intendiamo non lo scalzo occasionale ma quello a cui piace andare scalzo e prova ad andarci il più che può.
Il vero scalzista è scalzo anche quando si infila qualcosa ai piedi, perché "essere scalzi" non si vede dai piedi ma "dalla testa".
Non so se mi spiego   Rolling Eyes

bfpaul [/b][/color][/justify]


Sono pienamente d'accordo sulla differenza tra "andare scalzo" e "ESSERE scalzo".

Io rientro nel secondo caso, perché come ho detto nella mia presentazione in pratica ero scalzo già prima di iniziare a camminare a piedi nudi. E sono scalzo anche quando devo obbligatoriamente mettere scarpe e calze.

In effetti ora che, quando posso/ho l'ispirazione/non ho freddo, giro a piedi nudi, mi sembra veramente di aver RI-trovato me stesso, e forse è per questo che riesco a essere naturale e, salvo ancora alcuni casi, non mi preoccupo di sguardi e pensieri della gente

(va però detto, per sincerità, che mi aiuta l'epoca in cui viviamo : la quasi totalità delle persone ha la testa e gli occhi sullo schermo dello smartphone, quindi figuriamoci se fanno caso a uno che gira per strada a piedi nudi).


Non credo però che sarò mai uno scalzista integrale, nemmeno quando cadranno i condizionamenti famigliari.

Io mi tolgo scarpe e calze quando mi piace, ma mi piace anche rimettermele. Quando vivevo da solo praticavo anche il nudismo casalingo, e rimettermi i vestiti dopo un certo tempo mi dava lo stesso piacere che provavo togliendomeli.

Ad esempio non potrò mai praticare seriamente lo yoga, anche se mi piacerebbe : proprio perché è un'attività che prevede, di solito, i piedi nudi come fatto normale, con me non funzionerebbe, perché mi concentrerei sui miei piedi nudi e non riuscirei a liberare la mente, uscire dal corpo e tutte quelle cose lì.


Finora nessuno mi ha rivolto la parola notando i miei piedi nudi, ammesso come detto che li abbia notati. Ma quando succederà sento di poter dire che risponderò molto tranquillamente, e tra l'altro - mi perdonerete - senza citare né il forum né il barefooting come pratica. Penso infatti che citare il forum da un lato e la pratica dall'altro sarebbero solo puntelli ai quali dovrei ricorrere per giustificarmi in qualche modo.

Ma io non devo giustificarmi proprio con nessuno, no ?

BarefootSoul

Numero di messaggi : 157
Età : 35
Data d'iscrizione : 07.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ti sei guardato allo specchio ???

Messaggio  bfpaul il Lun Set 12 2016, 10:33

BarefootSoul ha scritto:
bfpaul ha scritto:


Secondo me uno scalzista dovrebbe badare ad andare scalzo possibilmente sempre, dovrebbe saper rispondere alla domande che altri gli pongono, dovrebbe essere sopratutto soddisfatto di essere scalzo, anzi dovrebbe sentire di essere sè stesso SOLO quando è scalzo.

Attenzione, dico sempre: essere scalzo, non andare scalzo, cosa che può fare chiunque per un incidente, per scommessa, per curiosita e quel che volete, ma finisce lì.
Chiunque si tolga scarpe e calze e poggi i piedi per terra è "tecnicamente" uno scalzista perchè se scalzista traduce il termine "barefooter" chiunque sia senza scarpe è uno scalzista.

Noi per barefooter o scalzista intendiamo non lo scalzo occasionale ma quello a cui piace andare scalzo e prova ad andarci il più che può.
Il vero scalzista è scalzo anche quando si infila qualcosa ai piedi, perché "essere scalzi" non si vede dai piedi ma "dalla testa".
Non so se mi spiego   Rolling Eyes

bfpaul


Sono pienamente d'accordo sulla differenza tra "andare scalzo" e "ESSERE scalzo".

Io rientro nel secondo caso, perché come ho detto nella mia presentazione in pratica ero scalzo già prima di iniziare a camminare a piedi nudi. E sono scalzo anche quando devo obbligatoriamente mettere scarpe e calze.

In effetti ora che, quando posso/ho l'ispirazione/non ho freddo, giro a piedi nudi, mi sembra veramente di aver RI-trovato me stesso, e forse è per questo che riesco a essere naturale e, salvo ancora alcuni casi, non mi preoccupo di sguardi e pensieri della gente

(va però detto, per sincerità, che mi aiuta l'epoca in cui viviamo : la quasi totalità delle persone ha la testa e gli occhi sullo schermo dello smartphone, quindi figuriamoci se fanno caso a uno che gira per strada a piedi nudi).


Non credo però che sarò mai uno scalzista integrale, nemmeno quando cadranno i condizionamenti famigliari.

Io mi tolgo scarpe e calze quando mi piace, ma mi piace anche rimettermele. Quando vivevo da solo praticavo anche il nudismo casalingo, e rimettermi i vestiti dopo un certo tempo mi dava lo stesso piacere che provavo togliendomeli.

Ad esempio non potrò mai praticare seriamente lo yoga, anche se mi piacerebbe : proprio perché è un'attività che prevede, di solito, i piedi nudi come fatto normale, con me non funzionerebbe, perché mi concentrerei sui miei piedi nudi e non riuscirei a liberare la mente, uscire dal corpo e tutte quelle cose lì.


Finora nessuno mi ha rivolto la parola notando i miei piedi nudi, ammesso come detto che li abbia notati. Ma quando succederà sento di poter dire che risponderò molto tranquillamente, e tra l'altro - mi perdonerete - senza citare né il forum né il barefooting come pratica. Penso infatti che citare il forum da un lato e la pratica dall'altro sarebbero solo puntelli ai quali dovrei ricorrere per giustificarmi in qualche modo.

Ma io non devo giustificarmi proprio con nessuno, no ?

Circa "andare scalzo" ed "ESSERE SCALZO":
Attenzione, ESSERE SCALZO e non andare mai scalzo non va bene, altrimenti diventa un atteggiamento mentale o una specie di "filosofia" senza alcuna conseguenza.

Circa dover dimostrare qualcosa a qualcuno, se ti vai a vedere tutti i miei post, l'avrò detto decine di volte.

E su questo Forum nessuno lo ha mai chiesto; infatti lo chiediamo solo a chi vuole diventare "Socio Ordinario" del Club perché chiunque può dichiarare di essere scalzista e non andare mai scalzo.
Avremmo un Club di "fantasmi" ed invece i Soci Ordinari sono ben reali e "ci mettono la faccia".

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2940
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ti sei guardato allo specchio ???

Messaggio  Giangiò il Mar Set 13 2016, 10:14

Bah ,tutti questi giri di parole per giustificare dei comportamenti,stento a comprenderli...... io esco scalzo e vivo normalmente come fossi scarpato ,credo solo che la scelta di vivere come ci piace, alla fine sia dentro di noi........ogni mattino ,quando ci si alza ci si lava la faccia ,si fa colazione ,etc.....ma non ci si giustifica con nessuno per averlo fatto.......per me essere scalzi è così............

Saluti,
Giangiò
avatar
Giangiò

Numero di messaggi : 160
Età : 65
Data d'iscrizione : 25.03.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ti sei guardato allo specchio ???

Messaggio  John & Jane il Mar Set 13 2016, 11:06

Giangiò ha scritto:Bah ,tutti questi giri di parole per giustificare dei comportamenti,stento a comprenderli...... io esco scalzo e vivo normalmente come fossi scarpato ,credo solo che la scelta di vivere come ci piace, alla fine sia dentro di noi........ogni mattino ,quando ci si alza ci si lava la faccia ,si fa colazione ,etc.....ma non ci si giustifica con nessuno per averlo fatto.......per me essere scalzi è così............

Saluti,
Giangiò
Perfetto: ci si deve giustificare SOLO quando si fa una cappellata. In tutti gli altri casi le giustificazioni non trovano corso. E poi: "excusatio non petita..." con quel che segue. O no?

John & Jane

Numero di messaggi : 360
Età : 68
Data d'iscrizione : 27.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ti sei guardato allo specchio ???

Messaggio  Giangiò il Mar Set 13 2016, 17:47

John & Jane ha scritto:
Giangiò ha scritto:Bah ,tutti questi giri di parole per giustificare dei comportamenti,stento a comprenderli...... io esco scalzo e vivo normalmente come fossi scarpato ,credo solo che la scelta di vivere come ci piace, alla fine sia dentro di noi........ogni mattino ,quando ci si alza ci si lava la faccia ,si fa colazione ,etc.....ma non ci si giustifica con nessuno per averlo fatto.......per me essere scalzi è così............

Saluti,
Giangiò
Perfetto: ci si deve giustificare SOLO quando si fa una cappellata. In tutti gli altri casi le giustificazioni non trovano corso. E poi: "excusatio non petita..." con quel che segue. O no?

Certo,se uno trova mille giustificazioni è perché in fondo si ''sente'' colpevole.......
avatar
Giangiò

Numero di messaggi : 160
Età : 65
Data d'iscrizione : 25.03.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ti sei guardato allo specchio ???

Messaggio  BarefootSoul il Mar Set 13 2016, 22:54

Ma veramente io non mi voglio giustificare affatto, né qui né nel mondo reale.

Ho aperto questo topic per ironizzare su quel ragazzo, il cui abbinamento sandali - calze nere (calze, non calzini) era semplicemente obbrobrioso.

Non perché mi ha guardato, né per pensare cosa può aver pensato.

Se mi avesse rivolto la parola, cosa che non ha fatto, io gli avrei detto "Scusa, ma i calzini con i sandali, e i sandali slacciati...non fai prima a camminare a piedi nudi come me ?"

Forse il concetto alla base del topic è poco interessante, mi rendo conto, anzi, sicuramente potevo evitare. Però non mi andava di raccontare semplicemente la mia giornata scalzo, che in fondo è uguale a quelle di tutti voi. Del resto se ogni giorno ciascun utente del forum dovesse raccontare dove è andato e cosa ha fatto stando a piedi nudi, con relative eventuali reazioni della gente, non se ne uscirebbe più.

Io, come ho detto, non sarò mai uno scalzista integrale.

Lo faccio e lo farò quando ho e avrò voglia.

Grazie a voi ho imparato a non pormi alcuni problemi, ed è per questo che ora giro a piedi nudi in centro città, in biblioteca, sui mezzi pubblici, tutte cose che solo un anno fa se me le avessero dette avrei fatto un balzo indietro inorridito.

Sicuramente con i primi freddi tornerò a rifugiarmi dentro scarpe e calze il più spesse possibile, e di camminare a piedi nudi se ne riparlerà il prossimo maggio, o più facilmente giugno.

Tutto qui.

BarefootSoul

Numero di messaggi : 157
Età : 35
Data d'iscrizione : 07.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ti sei guardato allo specchio ???

Messaggio  bfpaul il Mer Set 14 2016, 10:47

BarefootSoul ha scritto:Ma veramente io non mi voglio giustificare affatto, né qui né nel mondo reale.
............................................

E infatti tu hai posto la domanda e ora ti sei dato anche la risposta, e va bene così.

Nelle mie risposte - se non fosse chiaro - mi rivolgo anche agli altri, sopratutto quelli che non scrivono mai e che comunque leggono, giusto per dare informazioni o chiarimenti "ufficiali".

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2940
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ti sei guardato allo specchio ???

Messaggio  Giangiò il Mer Set 28 2016, 10:53

Barefootsoul ha scritto:
<Ad esempio non potrò mai praticare seriamente lo yoga, anche se mi piacerebbe : proprio perché è un'attività che prevede, di solito, i piedi nudi come fatto normale, con me non funzionerebbe, perché mi concentrerei sui miei piedi nudi e non riuscirei a liberare la mente, uscire dal corpo e tutte quelle cose lì.>


Non comprendo assolutamente il senso di questa frase,perchè ,i tuoi piedi sono un organo sessuale dal quale non puoi staccare gli occhi ?

Ti imbarazzano i piedi nudi degli altri?

Allora non potresti praticare neanche arti marziali o nuoto o qualunque altra attività che imponga di stare scalzi......
avatar
Giangiò

Numero di messaggi : 160
Età : 65
Data d'iscrizione : 25.03.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ti sei guardato allo specchio ???

Messaggio  BarefootSoul il Gio Set 29 2016, 15:13

Il nuoto sì, perché ad eccezione del costume per il resto si è nudi sul corpo.

Le arti marziali effettivamente no : da bambino ho fatto un po' di judo e un po' di karate (per pochi mesi, non sono mai arrivato neanche a cintura gialla) e mi sentivo a disagio.

Il motivo è molto semplice : i pantaloni lunghi.

Questo vale solo per me, naturalmente, la mia testa funziona così : io trovo eccitante, in me stesso e negli altri, il contrasto tra il pantalone (o gonna, nel caso delle donne) lungo e il piede scalzo.

Laddove ci sono invece pantaloni corti o gonne corte c'è anche tutta la gamba nuda, e quindi non si attiva l'interesse.

E' una sorta di versione barefoot del gioco "vedo-non vedo", tanto per capirci.

Inoltre dipende anche dal tipo di pantalone : ad esempio non mi piace stare scalzo se ho i jeans, mentre mi piace molto se ho una tuta.

BarefootSoul

Numero di messaggi : 157
Età : 35
Data d'iscrizione : 07.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ti sei guardato allo specchio ???

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum