Trasferta lavorativa scalza

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Trasferta lavorativa scalza

Messaggio  young_barefooter il Ven Ott 28 2016, 08:46

Nella giornata di ieri dovevo raggiungere un campus dell'università per cui lavoro che praticamente si trova dalla parte opposta della città di Milano. Per fare il viaggio ho varie possibilità in base ai mezzi pubblici prescelti, ma quella che preferisco è fare a piedi circa 2 Km per raggiungere la stazione del passante ferroviario più vicina, da lì in 3-4 fermate arrivo a destinazione, senza spendere i soldi per il biglietto di tram/bus/metro.

MA il principale vantaggio di tale tragitto è che posso farmi sia all'andata che al ritorno un piacevole giro scalzo! Appena prima di entrare in università infilo al volo le scarpe, appena esco le rimetto nello zaino e mi rifaccio il viaggio di ritorno a piedi nudi... Fantastico!

Ieri in particolare a Milano c'era un bel sole e mi sono proprio goduto la passeggiata. Ho anche fatto un incontro interessante! A un certo punto ho incrociato una signora anziana a passeggio con la badante dell'est, la badante mi guarda ed esclama "Come mai a piedi nudi?"
Io le sorrido e le rispondo che lo faccio sempre perchè è piacevole, sano, e mi fa sentire bene. Lei risponde: "Io mai visto fare questo, però molto bello!". Anche la signora mi ha fatto dei grandi sorrisi e un sacco di complimenti!
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasferta lavorativa scalza

Messaggio  young_barefooter il Ven Ott 28 2016, 09:04

Come se non bastasse l'incontro interessante del mattino, nel pomeriggio ho avuto a che fare con un'altra persona che si è dimostrata mentalmente aperta nei confronti dello scalzismo. Si tratta di una signora che spesso assiste mia moglie nella gestione dei bambini del suo doposcuola, tra l'altro è una cara amica di mia madre.

Ieri sono passato al doposcuola con mia figlia Camilla (scalza pure lei ovviamente) e questa signora si è complimentata per il mio abbigliamento ancora estivo (ero in pantaloncini e maglietta - ieri c'erano 20 °C) e in particolare per i piedi nudi.
Mi ha chiesto se vado sempre scalzo e mi ha detto che apprezza molto la mia scelta. Così le ho accennato, senza stressarla troppo, i soliti discorsi sui benefici dello scalzismo in termini di comodità e aumentata resistenza al freddo e ai malanni.

Il bello è che non sembrava "sconvolta" come mi danno l'impressione di esserlo certe persone con cui mi è capitato di parlare, lei comprendeva perfettamente le mie motivazioni e mi dava l'idea di considerare l'andare scalzo come qualcosa di scontato e "normale".
Ce ne fossero di più di persone così!
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum