Scalzo uguale a indigente, povero ? urge aggiornamento !

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Scalzo uguale a indigente, povero ? urge aggiornamento !

Messaggio  F&T il Mar Nov 01 2016, 10:25

Sul dizionario della lingua italiana ( il cartaceo Oli e Devoto ) ma anche sul web, se cerchiamo " scalzo " oltre ovviamente di persona senza scarpe e informazioni sul famoso ordine religioso si legge anche di
" indigente, povero, sporco " Forse urge aggiornamento !.
Navigando per ore su G+ cercando " scalzi, piedi nudi, community, ecc ... " ho notato alcuni post ( corredati da foto tecnicamente perfette ) in cui il sogno di un povero scalzo era di poter avere sotto i piedi
un paio di ciabatte ricavate da bottiglie di plastica schiacciate, poi un paio di scarponi rotti e, per finire, il suo massimo sogno : Un bel paio di scarpe nuove !
Nella nostra città Bologna se uno è povero, basta che si rechi in una qualsiasi associazione caritatevole per uscire vestito di tutto, se fortunato, anche con scarpe firmate !.
Penso a 3 persone conosciutissime ( non faccio nomi ) che anche solo saltuariamente camminano scalze. Di loro si può dire di tutto. Ma sicuramente non sono povere !!!!!.
Noi, che scalzo non fosse povero l' avevamo capito da un pezzo. Nel prossimo post racconteremo cosa capitato quest' estate.

F&T

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 12.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzo uguale a indigente, povero ? urge aggiornamento !

Messaggio  bfpaul il Mar Nov 01 2016, 11:13

F&T ha scritto:Sul dizionario della lingua italiana ( il cartaceo Oli e Devoto ) ma anche sul web, se cerchiamo " scalzo " oltre ovviamente di persona senza scarpe e informazioni sul famoso ordine religioso si legge anche di
" indigente, povero, sporco " Forse urge aggiornamento !.
Navigando per ore su G+ cercando " scalzi, piedi nudi, community, ecc ... " ho notato alcuni post ( corredati da foto tecnicamente perfette ) in cui il sogno di un povero scalzo era di poter avere sotto i piedi
un paio di ciabatte ricavate da bottiglie di plastica schiacciate, poi un paio di scarponi rotti e, per finire, il suo massimo sogno : Un bel paio di scarpe nuove !
Nella nostra città Bologna se uno è povero, basta che si rechi in una qualsiasi associazione caritatevole per uscire vestito di tutto, se fortunato, anche con scarpe firmate !.
Penso a 3 persone conosciutissime ( non faccio nomi ) che anche solo saltuariamente camminano scalze. Di loro si può dire di tutto. Ma sicuramente non sono povere !!!!!.
Noi, che scalzo non fosse povero l' avevamo capito da un pezzo. Nel prossimo post racconteremo cosa capitato quest' estate.

Eh, vedi, anche sul Dizionario italiano!
- Ma proprio per quello - dico io, proprio perché il vocabolario italiano lo compilano - almeno spero - glottologi italiani.
E gli italiani, gente conformista al massimo (con tutte le debite eccezioni, ma una rondine non fa primavera ...) che ha portato il cervello all'ammasso, che si veste secondo il calendario e non secondo le esigenze, che è pronta ad adottare ogni idea stupida acriticamente, non possono ammettere che si vada scalzi.
E' contro natura, contro ragione, contro costume, contro religione, contro tutto!!
Non si può e basta.
Se fossimo altra gente, più istruita, che conoscesse meglio il funzionamento dell'organismo umano, se ogni individuo (pardon, cittadino) usasse il SUO cervello e non si facesse dettare le regole da altri più ignoranti di lui, se avessimo la curiosità di sapere e non un cervello spento che "beve" ogni idiozia, beh, non saremmo più italiani e forse, dico forse, il nostro vocabolario più diffuso non recherebbe simili scempiaggini.
Se, se, se ...

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2957
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzo uguale indigente, povero ?. Anzi ...

Messaggio  F&T il Mar Nov 01 2016, 13:28

Ebbene sì, anch' io ho finalmente visto una persona scalza !. Pensavo di non vederci bene, ma la signora sotto il portico davanti ad una nota banca ( ne aspettava l' apertura ) era proprio senza scarpe !.
Dall' emozione le ho fatto i complimenti. Ecco in breve cosa mi risponde : " Soffro di male ai piedi e appena posso vado scalza, vede nella borsa ho le ciabattine ... poi quando entro le metto ... in altri
negozi magari no, ma in banca ... " Le credo, perché osservando i suoi piedi vedo che le dita sono perfette, non " scatolate ".
Mentre sono al bancomat noto che una signora diciamo " bene " elegantemente vestita, le si è avvicinata e si parlano. Sono curioso di sapere !. Pochi istanti e con essa mi ritrovo al passaggio pedonale.
Butto l' amo. " Ma ha visto quella poverina è senza scarpe ? " e lei " Sì, mi sono fermata ... perché sa io sono sempre solidale con un 'altra donna e vedendola scalza ho pensato ... sa a quei tanti casi che si
vedono a chi l' ha visto ... forse si è persa ... le è successo qualche cosa ... io l' avrei aiutata, ma è ... normale ...".
Quindi scalzo e sconosciuto non è più visto come povero, ma persona con qualche problema ...
Invece scalzo ma conosciuto ti vedono come strano, eccentrico, originale, ma come nel nostro caso, brave persone !.
P. S : Io indossavo le mie amatissime e comodissime crocs. Peccato per la signora " bene " quella volta ha perso l' occasione per la sua buona azione quotidiana.

F&T

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 12.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzo uguale a indigente, povero ? urge aggiornamento !

Messaggio  bfpaul il Mar Nov 01 2016, 20:27

F&T ha scritto:Ebbene sì, anch' io ho finalmente visto una persona scalza !. Pensavo di non vederci bene, ma la signora sotto il portico davanti ad una nota banca ( ne aspettava l' apertura ) era proprio senza scarpe !.
Dall' emozione le ho fatto i complimenti. Ecco in breve cosa mi risponde : " Soffro di male ai piedi e appena posso vado scalza, vede nella borsa ho le ciabattine ... poi quando entro le metto ... in altri
negozi magari no, ma in banca ... " Le credo, perché osservando i suoi piedi vedo che le dita sono perfette, non " scatolate ".
Mentre sono al bancomat noto che una signora diciamo " bene " elegantemente vestita, le si è avvicinata e si parlano. Sono curioso di sapere !. Pochi istanti e con essa mi ritrovo al passaggio pedonale.
Butto l' amo. " Ma ha visto quella poverina è senza scarpe ? " e lei " Sì, mi sono fermata ... perché sa io sono sempre solidale con un 'altra donna e vedendola scalza ho pensato ... sa a quei tanti casi che si
vedono a chi l' ha visto ... forse si è persa ... le è successo qualche cosa ... io l' avrei aiutata, ma è ... normale ...".
Quindi scalzo e sconosciuto non è più visto come povero, ma persona con qualche problema ...
Invece scalzo ma conosciuto ti vedono come strano, eccentrico, originale, ma come nel nostro caso, brave persone !.
P. S : Io indossavo le mie amatissime e comodissime crocs.  Peccato per la signora " bene " quella volta ha perso l' occasione per la sua buona azione quotidiana.

Bellissima, davvero!
Evidentemente si trattava di una signora dall'anima buona che si interessa gli altri e se può, interviene sempre che si tratti di un'altra donna (e speriamo che valga per ogni donna, nere e/o extracomunitarie comprese) per risolvere un eventuale problema.
E' vero quindi che scalzo e sconosciuto è visto come persona con qualche problema - se è ben vestito, si intende.
Ma non da tutti, però: nella maggioranza delle persone che vedono una cosa simile, invece di scattare la compassione, scatta il disprezzo e questo è grave, perchè il disprezzo nasce dalla convinzione "di essere superiori".
Se poi sei conosciuto, allora tutto è permesso ed eventualmente sei solo "eccentrico", "originale", "creativo", tutte cose che non hanno niente di negativo.
Anzi, forse ci si può far belli dicendo di conoscere una persona straordinaria, intelligentissima, in gambissima ecc, ecc. che va scalzo.
Ma si tratta un "amico", quindi tutto è permesso. Così va il mondo ...

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2957
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzo uguale a indigente, povero ? urge aggiornamento !

Messaggio  ALEBO il Mer Nov 02 2016, 18:21

Quando vado al solito bar nei pressi di Calambrone sempre scalzo, in un primo momento, anni or sono, forse mi consideravano eccentrico o strano, ma dopo che ho lasciato dei biglietti della associazione tutto è cambiato, quando conoscono tutto diventa non direi del tutto normale, ma quasi e sei accettato per quello che sei.

ALEBO

Numero di messaggi : 446
Data d'iscrizione : 26.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzo uguale a indigente, povero ? urge aggiornamento !

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum