Scalzo alla festa di compleanno

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Scalzo alla festa di compleanno

Messaggio  young_barefooter il Lun Gen 16 2017, 11:32

La scorsa domenica compiva un anno il mio nipotino Stefano e i genitori hanno organizzato la festa presso i locali dove ha sede il doposcuola gestito da mia moglie. Erano presenti circa 30-40 persone, per la maggioranza parenti della mamma del piccolo (la famiglia di lei è molto numerosa).
Gli invitati erano molti (e non li conoscevo nemmeno tutti) però la situazione tutto sommato informale (in fin dei conti si trattava di una festa in casa) mi aveva fatto propendere fin da subito e senza dubbi per la scelta di presentarmi direttamente scalzo.

Peccato che il giorno prima ho avuto la pessima idea di chiedere a mia moglie se secondo lei era un problema se mi presentavo senza scarpe. Naturalmente per lei era un GROSSO problema!
Le motivazioni? Le solite:
"Tutti gli altri hanno le scarpe, tu perchè devi essere l'unico senza?"
"NON sei tu al centro della festa ma tuo nipote Stefano, perchè vuoi metterti a tutti i costi al centro dell'attenzione?"

La mia risposta: "Perchè non indossare scarpe fa parte di me e della mia personalità, metterle sarebbe come indossare una maschera e FINGERE di essere diverso da quello che sono. E io sono stufo di fingere.
Tu stessa lo dici sempre ai nostri figli che bisogna vergognarsi solo delle cose brutte, andare scalzi non è una cosa brutta e io non voglio vergognarmene. Se gli altri membri della nostra famiglia mi vogliono bene mi accetteranno per quello che sono, scarpe o non scarpe!"

Le mie parole praticamente l'hanno messa al muro, non aveva argomentazioni razionali con cui ribattere, così ha abbandonato il discorso e mi ha lasciato fare. E alla festa ci sono andato direttamente scalzo!

Il bello è che siamo stati tra i primi ad arrivare, la festa non era ancora iniziata, così abbiamo dovuto attendere in cortile, quindi tutti i parenti hanno avuto modo di vedermi. Reazioni? Nessuna, solo saluti calorosi e nessun commento sui miei piedi.
Poi siamo entrati nel salone della festa e i primi parenti entrando mi hanno chiesto se anche loro dovevano togliersi le scarpe!
Il resto della festa è andato benissimo, nemmeno mezzo commento riguardo i miei piedi, praticamente nel casino generale NESSUNO (compresi coloro che erano arrivati più tardi) ha fatto caso a me e ai miei piedi nudi. Alla faccia di mia moglie!

Al termine della festa abbiamo salutato tutti e siamo usciti per andare a casa, nessuno sguardo stupito nemmeno quando mi hanno visto uscire in strada (e fuori c'erano circa 0°C).

Mentre andavamo a casa ho fatto notare a mia moglie che, come previsto, il fatto che fossi scalzo non è stato un problema per nessuno (a parte forse le varie donne con pesanti stivali coi tacchi, dato che mi avranno sicuramente invidiato - immagino...).
Lei non ha ribattuto.

Tra l'altro la madre del festeggiato è della Romania, così come tutti i suoi parenti presenti (noi italiani eravamo una sparuta minoranza), chissà loro, che vengono dai freddi paesi dell'est, cosa avranno pensato? Un po' mi piacerebbe saperlo.
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzo alla festa di compleanno

Messaggio  Grand Choeur il Mar Gen 17 2017, 12:03

Come tu stesso hai ammesso, quella di dire prima che saresti andato scalzo è stata una pessima idea, anche se questa volta hai esternato il tuo disagio e questo non è negativo.
Ma, come sempre ti diciamo, vai scalzo e basta, perché parlarne prima genera immancabilmente tensioni e litigi.
Se sei te stesso, tranquillo e rilassato (anche a costo, in casi estremi, di fingere di esserlo), tutto va bene.

_________________
L'impossibile non esiste.
avatar
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 976
Età : 40
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzo alla festa di compleanno

Messaggio  young_barefooter il Mar Gen 17 2017, 14:05

Grand Choeur ha scritto:Come tu stesso hai ammesso, quella di dire prima che saresti andato scalzo è stata una pessima idea, anche se questa volta hai esternato il tuo disagio e questo non è negativo.
Ma, come sempre ti diciamo, vai scalzo e basta, perché parlarne prima genera immancabilmente tensioni e litigi.
Se sei te stesso, tranquillo e rilassato (anche a costo, in casi estremi, di fingere di esserlo), tutto va bene.

Mi rendo conto anch'io che non è stata una buona idea, ma sinceramente non nascondo ancora qualche piccola incertezza dovendo presentarmi scalzo in occasione di eventi di una certa formalità o dove sono presenti tanti parenti/conoscenti che magari vedo solo in occasioni simili e quindi non sono avvezzi a vedermi scalzo.

Così mi capita di chiedere consiglio alle persone a cui voglio bene, ma non tanto per sapere se è appropriato o meno presentarmi scalzo, più che altro per avere una sorta di incoraggiamento, come se avere il benestare di qualcuno mi liberasse in parte dai dubbi.
Tra l'altro dato che in quest'occasione si trattava praticamente di una festa in casa (quindi decisamente meno formale rispetto, per esempio, a una cena in un ristorante elegante o a un pranzo di nozze) quindi ero certo che mia moglie avrebbe approvato.

E invece a quanto pare non è ancora del tutto libera da pregiudizi, il bello è che nemmeno lei stessa riesce a spiegare razionalmente cosa ci sia di tanto sconveniente nel mio essere scalzo a un evento simile.
Le sue motivazioni restano vaghe e spesso contorte (come quando sostiene che voglio fare l'esibizionista perchè mi va di essere al centro dell'attenzione!) e, a fronte del mio ribattere colpo su colpo con ragionamenti razionali e difficilmente attaccabili, quando finisce gli argomenti tende inevitabilmente al più becero conformismo (del tipo "se tutti indossano le scarpe un motivo ci sarà" o "devi sempre fare l'alternativo" e simili).

Guardando tuttavia ai lati positivi della vicenda devo dire che per una volta sono stato coerente e sicuro di me fino in fondo. Di casi simili ne sono capitati diversi, e ogni volta ho sbraitato e protestato difendendo i miei principi e la mia libertà di stare scalzo, peccato che poi alla fine ero io a rinunciare, e probabilmente perchè avevo io stesso deciso fin dall'inizio che non sarei andato scalzo, battere i piedi e incavolarmi era un modo per sfogare la mia frustrazione per il coraggio che mi mancava.

Stavolta invece sono stato coerente e ho trovato la forza di smettere di nascondermi e ho saputo affrontare la realtà a testa alta.
E credo di esserne uscito vincitore!
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzo alla festa di compleanno

Messaggio  GECO il Mar Gen 17 2017, 14:13

Credo che avere dei timori in merito sia ragionevole ma se chiedi ad una persona che sai che molto probabilmente ti dirà che è un problema non ti aiuta a meno che tu non ti voglia convincere a non scalzarti....
Anche se essendo tua moglie è anche ragionevole chiederlo per non metterla in imbarazzo davanti ad altre persone per il tuo stare scalzo.
Per i miei standard mi sembra che tu sia molto determinato io nella tua situazione mi sarei sentito a disagio e quando sono a disagio preferisco stare calzato.

GECO

Numero di messaggi : 327
Data d'iscrizione : 25.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzo alla festa di compleanno

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum