Pasqua a Igea Marina

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Pasqua a Igea Marina

Messaggio  Sandmarc il Lun Apr 17 2017, 22:06

Si é appena concluso un week-end da vero scalzista doc a Igea! É stata un'esperienza indimenticabile, con moglie e figlia abbastanza scalze anche loro! Ho anche fatto per la prima volta in vita mia una passeggiata a piedi nudi sotto la pioggia! In giro in zona spiaggia c'era un sacco di gente scalza, ma nelle vie piú interne del paese l'unico scalzo ero io. Poi ho guidato scalzo per tutto il viaggio di ritorno e sono andato scalzo anche in autogrill, dove ho visto una ragazza di circa 20 anni, apparentemente tedesca, scalza come me. Che dire? Bellissimo! Adesso ho i piedi che sono incredibilmente sporchi, ma se proprio devo essere onesto, é un vero piacere vederli così, al punto che doverli lavare prima di andare a nanna mi dispiace! Sono arciconvinto che per me questo é solo l'inizio. Sono anche contentissimo di sentirmi libero di condividere tutto questo su un forum dove non verrò giudicato pazzo (spero!!! Eh eh eh!!).

Sandmarc

Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 02.04.17

Tornare in alto Andare in basso

Pasqua a Igea Marina

Messaggio  Marco53 il Lun Apr 17 2017, 23:36

Sicuro che no!!! I piedi sporchi di solito preoccupano tanto le donne, ma sono il segno che ci lascia l'ambiente e la dimostrazione che non facciamo finta. Guidare a piedi scalzi è una sensazione molto bella (io lo faccio da quando ho la patente, prima saltuariamente, ma oggi non riesco proprio a guidare con le scarpe...).
Molti guidatori del Mobil Economy Run, una gara al risparmio che si faceva negli anni Cinquanta e vinceva chi riusciva a fare più chilometri con un litro con la sua macchina (divisa per categorie di cilindrata), spesso guidavano scalzi per avere maggior sensibilità sotto all'acceleratore. Adesso devi riuscire a tradurre in città la pratica di andare scalzo... Forse è un po' più difficile che al mare (visto che già fuori dalla spiaggia non c'é più nessuno con i piedi scalzi!!!). Però, quando ci si rende conto che praticamente nessuno ci fa caso (ormai sono tutti immersi negli smartphone anche mentre camminano) diventa estremamente facile e piacevole.
Saluti incoraggianti
Marco53
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 797
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pasqua a Igea Marina

Messaggio  Sandmarc il Lun Apr 17 2017, 23:56

Bè se devo essere onesto, a parte il discorso di fare il grande salto di vincere l'imbarazzo degli sguardi della gente, l'unica cosa che mi fa un pò paura riguardo tutto ciò che ho letto su questo forum, sono le zecche! Davvero non mi spaventano sporcizia, escrementi, vetri, chiodi, pietre...ma se penso al morso di una zecca mi vengono i brividi. Peccato perché l'idea di negarsi una delle sensazioni più belle in assoluto, cioé passeggiare scalzi su un bel prato, perché c'é addirittura il rischio di lasciarci la pelle, mi fa venire una tristezza infinita!

Sandmarc

Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 02.04.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pasqua a Igea Marina

Messaggio  bfpaul il Mar Apr 18 2017, 09:06

Sandmarc ha scritto:Bè se devo essere onesto, a parte il discorso di fare il grande salto di vincere l'imbarazzo degli sguardi della gente, l'unica cosa che mi fa un pò paura riguardo tutto ciò che ho letto su questo forum, sono le zecche! Davvero non mi spaventano sporcizia, escrementi, vetri, chiodi, pietre...ma se penso al morso di una zecca mi vengono i brividi. Peccato perché l'idea di negarsi una delle sensazioni più belle in assoluto, cioé passeggiare scalzi su un bel prato, perché c'é addirittura il rischio di lasciarci la pelle, mi fa venire una tristezza infinita!

Se pensi alle zecche, cambia pensiero!
Anche io le temo molto ma sono passato a piedi nudi in zone infestate (e non lo sapevo) e non è successo niente!
Certo, è stata fortuna, ma se dovessimo rinunciare ad ogni cosa perchè ci potremmo far male, tanto varrebbe metterci in un bozzolo e farci alimentare per via endovenosa ...  Evil or Very Mad
Esci e non ci pensare, prendi le precauzioni che credi oppurtune e via!!
Buoni passi scalzi, ti vorrei vedere a Milano il 21 Maggio....  Twisted Evil

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2940
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pasqua a Igea Marina

Messaggio  young_barefooter il Mar Apr 18 2017, 11:29

Sandmarc ha scritto:Bè se devo essere onesto, a parte il discorso di fare il grande salto di vincere l'imbarazzo degli sguardi della gente, l'unica cosa che mi fa un pò paura riguardo tutto ciò che ho letto su questo forum, sono le zecche! Davvero non mi spaventano sporcizia, escrementi, vetri, chiodi, pietre...ma se penso al morso di una zecca mi vengono i brividi. Peccato perché l'idea di negarsi una delle sensazioni più belle in assoluto, cioé passeggiare scalzi su un bel prato, perché c'é addirittura il rischio di lasciarci la pelle, mi fa venire una tristezza infinita!

Prima di tutto non è detto che ogni prato sia infestato dalle zecche, così come non è detto che ogni zecca sia infetta.

Normalmente, perchè una zona sia "infestata" ci deve essere innanzitutto presenza frequente e abbondante di greggi o animali selvatici portatori di tale parassita. Nel caso di animali selvatici chiaramente dovremmo trovarci in un posto con bosco o vegetazione molto fitta poco distante dove tali animali possano trovare rifugio. E anche il clima deve fare la sua parte, ovvero l'inverno appena trascorso deve essere stato particolarmente mite dato che il freddo intenso e prolungato uccide le zecche.

Il rischio di infezioni non va certamente sottovalutato MA si può minimizzare con un minimo di attenzione e consapevolezza.
Mi spiego meglio: se io vado in una zona a rischio, vengo punto da una zecca e NON ME NE ACCORGO, eventuali sintomi anomali potrebbero passare inosservati e/o sottovalutati fino allo scoppiare dell'infezione in tutta la sua gravità.

Se invece dopo ogni escursione io controllo me stesso (e chi è non me) con attenzione al fine di scoprire eventuali "ospiti indesiderati", ho tutto il tempo per rimuovere rapidamente il parassita (riducendo il rischio che mi trasmetta un'infezione) e subito dopo posso iniziare a monitorare con attenzione l'eventuale insorgenza di sintomi anomali.
Nel caso comparissero sintomi strani potrei rivolgermi immediatamente al medico comunicandogli che in tal data sono stato punto da una zecca, il medico a quel punto non sarà di certo portato a sottovalutare i sintomi e potrà instradarmi verso il percorso diagnostico e terapeutico più appropriato.

Se ciò non bastasse ti faccio notare un'altra cosa: quanti di noi sono consapevoli di essere allergici (anche in forma grave) al veleno di api/vespe? A meno di non essere già stati punti, nessuno può dirlo con certezza. Eppure la puntura di un ape potrebbe causare uno shock anafilattico potenzialmente letale!
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 954
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pasqua a Igea Marina

Messaggio  Sandmarc il Mar Apr 18 2017, 15:56

Grazie mille a tutti, in effetti avevo bisogno di parole di supporto. Ribadisco il fatto che passare tanto tempo scalzo è stato talmente piacevole che non potrei più rinunciarvi!
Per l'incontro a Milano ne sto parlando con mia moglie! Vi aggiornerò. C'è qualcuno che porterà bambini?

Sandmarc

Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 02.04.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pasqua a Igea Marina

Messaggio  GECO il Mar Apr 18 2017, 18:08

Per l discorso zecche non è da sottovalutare ma ti riporto un'esperienza diretta appena avuta.
Una mia amica 2 settimane fa è andata con suo marito in montagna (come quasi tutti i fine settimana).
Lei va sempre calzata e con pantaloni lunghi. Dopo 1 settimana aveva un polpaccio confio e rosso. E' andata al pronto soccorso e le hanno detto che è una zecca.
Ora sta prendendo antibiotici e altro. Ieri eravamo insieme in montagna il rossore e gonfiore sta calando.
Il marito che ha fatto il suo stesso percorso nulla.
Quindi un po' è fortuna e poi calzato o scalzo cambia poco.
Quando rientri a casa guardati ed eventualmente fatti guardare da tua moglie se vedi una bestiolina nella pelle estraila con una pinzetta cercando di fare attenzione.
Tieni d'occhio la cosa se nelle settimane successive appare qualche cosa vai dal medico o da un dermatologo e ti fai prescrivere il necessario.
Normalente tempo 1-2 settimane guarisci.
Tieni conto che la mia amica va in montagna da circa 10 anni quasi tutti i fine settimana e questa è la prima volta che le capita.
I posti più a rischio sono dove ci sono animali tipo pecore.
Ciao
Andrea

GECO

Numero di messaggi : 290
Data d'iscrizione : 25.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pasqua a Igea Marina

Messaggio  bfpaul il Mar Apr 18 2017, 19:41

Sandmarc ha scritto:Grazie mille a tutti, in effetti avevo bisogno di parole di supporto. Ribadisco il fatto che passare tanto tempo scalzo è stato talmente piacevole che non potrei più rinunciarvi!
Per l'incontro a Milano ne sto parlando con mia moglie! Vi aggiornerò. C'è qualcuno che porterà bambini?

Se aspetti "che qualcuno porti bambini" non verrai a trovarci.
Sicuramente  young barefooter porterà suo figlio Gabriele che è stato già con noi l'anno scorso, non so se porterà Camilla e se mai vedremo la signora. Se ciascuno aspetta che altri facciano il primo passo, nessuno si muove!

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2940
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pasqua a Igea Marina

Messaggio  young_barefooter il Mer Apr 19 2017, 09:14

Quest'anno mi piacerebbe portare tutta la famiglia. L'ideale per noi sarebbe venire al Parco Lambro la domenica pomeriggio (come lo scorso anno) dato che possiamo raggiungerlo facilmente e rapidamente in auto.
Mia moglie di solito la Domenica pomeriggio è impegnata in parrocchia in quanto catechista (e difficilmente rinuncia), bisogna vedere se il 21 Maggio la catechesi è conclusa o se ci sono in programma altre attività in oratorio.
Al massimo vengo io con i bambini.

Alla pizzata invece verrei da solo dato che i miei figli non amano stare troppo a lungo a tavola e si annoierebbero parecchio.

avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 954
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pasqua a Igea Marina

Messaggio  bfpaul il Mer Apr 19 2017, 12:58

young_barefooter ha scritto:Quest'anno mi piacerebbe portare tutta la famiglia. L'ideale per noi sarebbe venire al Parco Lambro la domenica pomeriggio (come lo scorso anno) dato che possiamo raggiungerlo facilmente e rapidamente in auto.
Mia moglie di solito la Domenica pomeriggio è impegnata in parrocchia in quanto catechista (e difficilmente rinuncia), bisogna vedere se il 21 Maggio la catechesi è conclusa o se ci sono in programma altre attività in oratorio.
Al massimo vengo io con i bambini.

Alla pizzata invece verrei da solo dato che i miei figli non amano stare troppo a lungo a tavola e si annoierebbero parecchio.

Beh la pizzata è una cosa "riservata ai soci", il che non significa che non sono ammessi altri, è solo un momento per parlare fra noi, del Club, delle iniziative e delle novità.
Una volta all'anno ci fa bene.
Se tua moglie ce la fa ad essere a Milano, benvenuta fra noi, ci farà piacere conoscerla; altrimenti vieni con i bambini e speriamo che ciò smuova dalle incertezze altri amici con i bambini.

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2940
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pasqua a Igea Marina

Messaggio  young_barefooter il Mer Apr 19 2017, 14:17

bfpaul ha scritto:
Se tua moglie ce la fa ad essere a Milano, benvenuta fra noi, ci farà piacere conoscerla; altrimenti vieni con i bambini e speriamo che ciò smuova dalle incertezze altri amici con i bambini.

Se se la sente e non ha impegni vari credo che mia moglie verrebbe volentieri.
In caso contrario verrò solo io con i miei due diavoletti scalzi.

La Camilla fa ancora il riposino del primo pomeriggio ma potrebbe farlo in macchina nei 40 minuti circa di viaggio per Milano.
Al massimo potrei portarmi il passeggino così se lo volesse potrebbe proseguire col suo sonnellino. Per la merenda un bel gelatone dovrebbe essere sufficiente!

A questo punto spero sia confermata la consueta tappa al Parco Lambro, noi saremmo davvero comodi per quanto riguarda gli spostamenti.
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 954
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pasqua a Igea Marina

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum