Scalzi in Africa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Scalzi in Africa

Messaggio  Ospite il Lun Gen 05 2009, 15:41

Ciao, sono in partenza per l'africa centrale dove vado a insegnare fino alla fine di febbraio in una scuola per orfani. La mia intenzione e' di starmene scalzo per tutto il tempo, ma mi chiedo se non sia pericoloso. Qualcuno di voi ha fatto esperienze simili?

Ciao e grazie in anticipo,
Augusto

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzi in Africa

Messaggio  lucignolo il Lun Gen 05 2009, 21:35

Augusto ha scritto:Ciao, sono in partenza per l'africa centrale dove vado a insegnare fino alla fine di febbraio in una scuola per orfani. La mia intenzione e' di starmene scalzo per tutto il tempo, ma mi chiedo se non sia pericoloso. Qualcuno di voi ha fatto esperienze simili?
Evita nel modo più assoluto di camminare scalzo su terreni umidi o erbosi e di immergerti in corsi d'acqua.
Ci sono forme larvali capaci di perforare la pelle e di provocare infestazioni gravi e difficilmente curabili.
Ciò vale anche dopo piogge consistenti, su terreni fino a quel momento esposti al sole.
Qui in Europa i problemi sono davvero pochi, nei paesi tropicali o equatoriali la prudenza è d'obbligo, sempre!
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzi in Africa

Messaggio  Ospite il Mar Gen 06 2009, 01:31

Anzitutto grazie per la risposta.... pero' mi hai messo addosso un po' di paura. Pero' mi sembra che questo pericolo debba sussistere con qualunque tipo di calzature aperte (e.g. flip-flops). Vuol dire che devo mettere scarpe chiuse ogni volta che devo attraversare un prato o che cammino nella campagna. Comincio a preoccuparmi ...

Augusto

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzi in Africa

Messaggio  lucignolo il Mar Gen 06 2009, 16:35

Augusto ha scritto:Anzitutto grazie per la risposta.... pero' mi hai messo addosso un po' di paura. Pero' mi sembra che questo pericolo debba sussistere con qualunque tipo di calzature aperte (e.g. flip-flops). Vuol dire che devo mettere scarpe chiuse ogni volta che devo attraversare un prato o che cammino nella campagna. Comincio a preoccuparmi ...
Mi dispiace averti spaventato, ma devi pensare che noi siamo abituati a ragionare di un ambiente non ostile e reso tale dall'intervento dell'uomo.
Andare scalzi è davvero un'attività piacevole e rilassante e quando si dice che il timore verso tutto quello che c'è in terra è esagerato, beh, è la verità.
Abbiamo difese che ci permettono di far fronte alla maggior parte delle emergenze biologiche e, certamente, vivere in una campana di vetro aiuta soltanto a far perdere l'allenamento alle nostre truppe interne.
Essere dei sanitari spesso fa perdere il senso dell'equilibrio, trasformandoci in persone che hanno paura di tutto.
Però, come già sai, fra il bianco ed il nero c'è una gamma infinita di sfumature, nel senso che in ogni situazione bisogna saper fare delle valutazioni appropriate.
È sempre meglio chiedere, informandosi sui pericoli locali e tenendo conto che, proprio per il fatto di vivere in ambienti con condizioni igienico sanitarie ottimali, non abbiamo le stesse difese di chi si trova abitualmente in condizioni disagiate.
I dati epidemiologici di certe regioni del mondo parlano chiaro, per questo si insiste tanto sulla prevenzione e sulle vaccinazioni obbligatorie.
Perciò non mi stancherò mai di dire: girate pure il mondo scalzi, se vi piace, ma non dimenticate che ci sono delle zone con dei limiti invalicabili.
È chiaro che se un terreno è infestato o in un corso d'acqua ci sono quelle maledette larve che emettono enzimi capaci di digerire la pelle, vanificandone l'azione protettiva, il rischio di ammalarsi vale anche se ti sporchi o ti bagni le mani.
La cosa migliore che tu possa fare è informarti presso un infettivologo esperto della regione da te visitata, magari evitando di fargli capire a chiare lettere che ci vuoi andare scalzo, perché in tal caso.......apriti cielo.......ti direbbe che è sconsigliabile anche nel cortile di casa tua.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzi in Africa

Messaggio  Marco53 il Mer Gen 07 2009, 09:43

Sempre della saga per non spaventare nessuno Suspect , ma anch'io concordo con Flavio circa la possibilità di andare incontro a vermetti e altri microrganismi a cui il nostro corpo non ha anticorpi specifici. Anche se talvolta sottovalutiamo le capacità di reazione del nostro corpo, non è forse il caso di metterci troppo alla prova. Ritengo perciò saggio cercare di informarsi dei tipi di malattie di questo genere presenti nella zona, prima di avventurarsi proprio scalzi da quelle parti. Magari all'interno dell'area base dove ti troverai a operare è tutto oK e a parte un po' di sabbia/polvere fine, si potrà stare scalzi fra gli edifici e i cortili, ma fuori... Penso che potrebbe essere utile avere dietro una bottiglina d'acqua e un asciugapiedino per darsi una sciacquata e una asciugata veloce in caso di finire coi piedi a mollo o nel fango, specialmente negli spazi fra le dita dei piedi e nell'incavo delle unghie. Nella parte di patologia animale, quando ero all'università (Agraria) si sono studiati anche diversi di questi parassiti che passano anche all'uomo, e che una volta giravano anche per le nostre campagne. Ma, come ti ho detto, da noi le bestiulit sono più soft, e in parte abbiamo secoli di anticorpi.
L'uomo è notevole ricettore/diffusore di malattie come del resto tutti gli animali. Gli Aztechi furono sterminati più dal vaiolo di cui gli spagnoli erano portatori sani che dalle spade di Cortez e vari conquistadores...
Solo per il fatto di non aver mai visto prima quella malattia, sconosciuta oltre oceano.
Senza allarmismi generali, comunque ci sono fior di esploratori giovani che si vedono nei documentari africani in infradito o anche (mi è capitato) scalzi del tutto. Perciò, credo che con un po' di conoscenza, qualche precauzione, e una buona dose di creme varie protettive disinfettanti tonificanti scarcagnificanti al seguito, si possa anche fare un limitato barefooting africano...
Salutoni augurali e buon viaggio
Marco
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzi in Africa

Messaggio  Ospite il Mer Gen 07 2009, 18:15

Beh se volevate mettermi paura ci siete riusciti. Oggi sono andato a fare vaccinazioni e ne sono uscito con 3 iniezioni e 3 da fare la settimana prossima. In più sia lo specialista di medicine tropicali che la mia insegnante di tedesco che ha vissuto 3 anni in Africa mi hanno detto di tenere sempre le calze!!! A sto punto mi sa che farò come detto da Marco53. Limitare lo scalzismo ad alcune circostanze particolare in cui è chiaro che non ci sono pericoli.

Saluti da una Berlino con 16 gradi sotto zero...

Aug
Augusto

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzi in Africa

Messaggio  lucignolo il Mer Gen 07 2009, 20:51

Augusto ha scritto:Beh se volevate mettermi paura ci siete riusciti.
Mi dispiace, ma perfino le belle rose hanno le spine.
E ciò dimostra che, al contrario di ciò che pensano certi sciocchi che ci considerano fanatici ad oltranza, siamo capaci di valutare le conseguenze delle nostre azioni.
Le calzature provocano molti danni, in molte situazioni non sono proprio necessarie, in molte altre non si possono mettere al bando.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzi in Africa

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum