Passeggiata in Trentino

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Passeggiata in Trentino

Messaggio  Federico89 il Mar Ago 15 2017, 14:01

Vi racconto della passeggiata che ho fatto oggi a Mezzano in Trentino percorsa in sandali non essendo allenato e non conoscendo che tipo di terreno avrei trovato. Ero con mia sorella più grande vestita da montagna, pantaloni lunghi scarponcini e doppi calzini. Io arrivato sul parcheggio dove mi aspettava scendo dalla macchina in pantaloncini corti e sandali e subito sento che mi dice se avevo intenzione di partire così, le rispondo convinto di sì ma lei insiste con la storia delle possibili storte alla caviglia e scivolamenti, mi invita così a mettere calze e scarpe chiuse. Alla fine ho la meglio e partiamo. Noto subito che non ho nessun problema nella camminata affrontando prima la salita ripida poi vari sali scendi e infine la discesa con grande stupore di mia sorella che non pensava che i sandali fossero adatti alla montagna. Arrivati nei prati caratteristici della zona non ho potuto far altro che lasciare i piedi liberi di camminare sull'erba fresca e umida per poi proseguire sempre scalzo fino al parcheggio percorrendo anche una stradina asfaltata. Da parte di mia sorella solo un richiamo delle possibili zecche che avrei potuto prendere e basta. Ho incrociato un paio di auto e un ciclista i quali mi fissavano come fossi stato un alieno... Ora che ho visto com'è il percorso la prossima volta lo percorrero' interamente scalzo!!
avatar
Federico89

Numero di messaggi : 31
Data d'iscrizione : 16.08.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  GECO il Mer Ago 16 2017, 11:31

Bravo!
Se posso permettermi un consiglio io sarei partito scalzo portandomi dietro i sandali e li avrei messi se necessario. Ma tua sorella sapeva della tua passione di andare scalzo?
Ieri ho fatto un escursione con un amico nudista (ma calzato questa volta 'solo' con sandali).
Siamo partiti, ovviamente vestiti (io scalzo ma con scarpe minimali nello zaino lui con sandali e calze), dal paese La magdeleine.
Mentre salivo ho sentito qualche commento del tipo 'gli hanno rubato le scarpe' a cui non ho replicato.
Il mio amico conosce molto bene la zona avendo una casa li e dopo una malga ci siamo denudati.
I problemi sono arrivati quando lui ha incominciato a fare un fuori sentiero (per evitare incontri) tra ginepri e prati pieni di cardi! A quel punto ho dovuto ricalzarmi.
Arrivati su una cimetta visto che guerdando i sentieri c'erano in vista solo 3 persone abbiamo deciso di salire sino alla cima del Tantanè 2733m con splendida vista sul Rosa, Cervino ecc.
Ripreso il sentiero per salire in cima mi sono nuovamente scalzato ma dopo un po' ho preferito ricalzarmi perché c'erano dei passaggi un po' esposti e non mi sono fidato.
Poco prima della cima ci siamo rivestiti visto che in cima c'era qualcuno.
Discesa per altro versanete fatta sopo in piccola parte scalzo per paura di scivolare e per non proggredire troppo lentamente.
Altra cosa fastidiosa le formiche che salgono sui piedi e 'pizzicano' mi rendo conto che la cosa potrebbe far ridere ma è piuttosto fastidioso.

GECO

Numero di messaggi : 320
Data d'iscrizione : 25.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  Federico89 il Mer Ago 16 2017, 12:27

Ciao, non sono partito subito scalzo perché non ho i piedi allenati e non volevo strafare subito, questo è il vero motivo... Erano circa 4 ore di camminata. Si mia sorella era al corrente della mia passione di scorrazzare scalzo in giro già da un paio d'anni, più precisamente da quando ero in vacanza a Bibione e facevo spesso il ritorno dalla spiaggia in appartamento a piedi nudi.
avatar
Federico89

Numero di messaggi : 31
Data d'iscrizione : 16.08.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  GECO il Mer Ago 16 2017, 16:57

Partire scalzo non vuol dire senza portarti calzature. Uno parte scalzo poi se si trova in difficoltà perché poco allenato si ricalza. L'importante è 'ascoltare' i propri piedi e se si capisce che è bene ricalzarsi uno si ricalza senza insistere che poi vengono le vesciche.
Tra l'altro per esperienza è più facile andare scalzo in salita che non in discesa.
Poi se uno ha una passeggiata dietro a casa posso capire che la faccia prima calzato e poi visto il percorso lo rifaccia scalzo ma se ieri io avessi fatto così sarei dovuto tornare là e visto che non sta dietro l'angolo non ci sarei più tornato.


GECO

Numero di messaggi : 320
Data d'iscrizione : 25.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  Federico89 il Gio Ago 17 2017, 12:29

Diciamo che l'itinerario è a 30 minuti da casa mia quindi abbastanza vicino. Il percorso era ad anello salita, tratto pianeggiante lungo la cresta del monte, discesa e infine prati in leggero sali scendi ed è qui che mi sono scalzato. Visto che vorrei ritornarci a breve avete consigli su come affrontare la discesa scalzi? Terreno in terra battuta abbastanza ripido.
avatar
Federico89

Numero di messaggi : 31
Data d'iscrizione : 16.08.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  Grand Choeur il Gio Ago 17 2017, 12:33

Appoggia sull'avampiede e scarica i talloni il più possibile, quindi baricentro in centro o avanzato. E allarga le dita ad ogni passo. Si scivola molto meno.

_________________
L'impossibile non esiste.
avatar
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 973
Età : 40
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  Spyro il Gio Ago 17 2017, 16:37

Alla fine hai fatto quel giro in Trentino! Sai, proprio nei giorni scorsi mi è venuta l'idea di fare quell'itinerario il primo weekend di settembre (ovviamente condizioni meteo permettendo) ma dato che dal Friuli è un pochettino distante, ho pensato di passarci una o due notti in tenda (devo ancora parlare e organizzarmi con gli scalzisti friulani). Tu eventualmente saresti libero per quel weekend?
A Ferragosto anch'io ero in montagna e dato che il sentiero era una mulattiera larga ho pensato bene di fare a meno degli scarponi chiusi e di mettere i sandali. Idea azzeccatissima vista la giornata di bel tempo secco. Con gli scarponi mi sarei letteralmente cotto i piedi mentre da scalzo avrei avuto qualche problema visto che la mulattiera aveva ghiaia troppo spigolosa, quindi meglio non strafare e tenermi per le prossime uscite appostiamente scalze.
Per quanto riguarda la discesa scalza, se è lunga e ripida ti consiglio di utilizzare i bastoncini da trekking. Aiutano molto nella discesa. Wink
avatar
Spyro

Numero di messaggi : 650
Età : 31
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  Federico89 il Gio Ago 17 2017, 19:21

Ho rifatto proprio oggi quel percorso completamente scalzo! Parto direttamente dal parcheggio a piedi nudi (con i sandali nello zaino) comincia subito la salita ripida, nel primo tratto ghiaiosa poi terra, aghi di pino secchi. Affronto il tutto convinto e senza esitare, poi arrivo in cima percorro tutta la cima del colle e arrivo ad una strada ghiaiosa per me impossibile da passare scalzo. Viste le condizioni meteo in peggioramento decido di tornare indietro ripercorrendo lo stesso sentiero. Al momento di scendere per la discesa metto in pratica i consigli di Grand Choeur e arrivo in fondo senza problemi nonostante il terreno fosse umido e leggermente scivoloso. Un paio di considerazioni finali: ho notato che all' andata non avevo grandi problemi con sassolini rametti ecc.. ma al ritorno ero in leggera difficoltà e tutto quello che calpestavo mi dava fastidio (leggero dolore), sicuramente è perché devo abituarmi e allenarmi. Ma è normale che all'inizio non avevo problemi e poi si?
I boschi erano caratterizzati da abeti e faggi e a causa di quest'ultimi il sentiero era disseminato dei suoi semi molto fastidiosi perché duri e spinosi (Non da pungere...). Arrivato a casa ho dovuto usare una spazzola per pulire i piedi perché si era attaccata della resina degli abeti ma niente di che...
Ciao Spyro, in teoria sono libero tutti i sabati, considera che oltre a questo percorso relativamente breve ce ne sono molti altri da percorrere. A presto
avatar
Federico89

Numero di messaggi : 31
Data d'iscrizione : 16.08.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  Federico89 il Gio Ago 17 2017, 20:04

Ecco qualche foto di oggi:








avatar
Federico89

Numero di messaggi : 31
Data d'iscrizione : 16.08.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  Grand Choeur il Gio Ago 17 2017, 20:42

Libidine!!!!! Shocked Shocked Shocked

_________________
L'impossibile non esiste.
avatar
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 973
Età : 40
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  Pigreco il Ven Ago 18 2017, 08:36

Ciao Federico,
Sì è normale, la pelle continuamente sollecitata dopo un po' diventa sensibile. Vedrai che con l'allenamento ti capiterà meno. Ascolta sempre i tuoi piedi per capire quando rimetterti le scarpe ed evitare vesciche.
Che bel posto, mi ricorda molto una zona in cui vado spesso con il mio cane Bracq, in che zona del Trentino è?
Se ti ricapitasse di fare una passeggiata a Trento e ti va un po' di compagnia scalza potremmo fare un giro insieme.
avatar
Pigreco
Vicepresidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 157
Età : 20
Data d'iscrizione : 24.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  Federico89 il Ven Ago 18 2017, 10:12

Ciao Pigreco! Si trova nei pressi di Fiera di Primiero. Se vuoi un sabato possiamo metterci d'accordo e vengo a Trento volentieri, chiedo ai capi se è possibile avere un tuo contatto diretto. Lo stato dei miei piedi oggi è il seguente: nessuna vescica Very Happy , un piccolissimo taglietto su un piede e l'avampiede di entrambi un po' dolorante nel camminare ma sopportabile.
avatar
Federico89

Numero di messaggi : 31
Data d'iscrizione : 16.08.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  GECO il Ven Ago 18 2017, 12:08

Complimenti! Davvero un bel posto!

Mi associo ai consigli già dati x la discesa usare l'avampiede e non i talloni e i bastoncini sono molto utili.
E' normale che al ritorno hai più difficoltà sia perché dopo un po' che cammini è naturale che il piede senta più fastidio. Ancora di più in discesa dove per quanto uno faccia attenzione il piede striscia sul terreno abrasivo mentre in salita appoggia.

Ciao

GECO

Numero di messaggi : 320
Data d'iscrizione : 25.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  Pigreco il Ven Ago 18 2017, 13:25

Ho presnte il posto anche se non lo conosco bene. Molto bello, vicino a una riserva naturale.
Sabato 26? Certo volentieri! Capi, date pure i miei contatti Very Happy
avatar
Pigreco
Vicepresidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 157
Età : 20
Data d'iscrizione : 24.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  Spyro il Ven Ago 18 2017, 16:20

Ma che bel sentiero e che bel bosco! Very Happy Vorrei proprio andarci e una volta lì scoprire altri sentieri simili li vicino.
avatar
Spyro

Numero di messaggi : 650
Età : 31
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  bfpaul il Sab Ago 19 2017, 10:05

Pigreco ha scritto:Ho presnte il posto anche se non lo conosco bene. Molto bello, vicino a una riserva naturale.
Sabato 26? Certo volentieri! Capi, date pure i miei contatti  Very Happy

Mi dai conferma che intendi dire a Federico89?

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2957
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  Pigreco il Sab Ago 19 2017, 10:30

Sì, scusa paolo. Intendo federico89
avatar
Pigreco
Vicepresidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 157
Età : 20
Data d'iscrizione : 24.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  GECO il Lun Ago 21 2017, 11:31

Una considerazione sulle storte.
E' sicuramente vero che uno scarpone con il collo alto preservi da una storta rispetto a stare scalzi o con sandali e scarpe basse ma la cosa non è certa.
Personalmente anni fa mi presi una storta anche con gli scarponi e una mia amica si è rotta il malleolo nonostante gli scarponi.
Certo se fosse stata scalza o con scarpe basse o sandali sarebbe stato peggio o comunque è + facile che accada.
Ho però notato che andando scalzo, contrariamente a quello che pensano gli altri, si cammina + lentamente e con + attenzione e quindi è + difficile farsi male.

GECO

Numero di messaggi : 320
Data d'iscrizione : 25.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  Grand Choeur il Lun Ago 21 2017, 11:40

Camminando scalzi dovrebbe essere impossibile prendere storte, perché il tallone è tondo e rimane sempre in linea con la caviglia, anche in pendenza; viceversa con una suola è vincolato ai movimenti della stessa e quindi a disallinearsi con la caviglia.

_________________
L'impossibile non esiste.
avatar
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 973
Età : 40
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  GECO il Lun Ago 21 2017, 11:50

Non ho capito il discorso del tallone ma secondo me è possibile prendere una storta anche scalzi (metti male un piede e la caviglia si storta), sicuramente è possibile rompersi il malleolo che è molto peggio.
Per me è solo una questione d'attenzione. Camminando scalzo uno va più piano e pone maggiore attenzione e quindi è più difficile farsi male.

GECO

Numero di messaggi : 320
Data d'iscrizione : 25.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  Grand Choeur il Lun Ago 21 2017, 11:58

Il discorso del tallone è questo: se il piede è rinchiuso in una calzatura, la cui suola è piatta, se questa incontra un dislivello laterale è costretta a inclinarsi bruscamente, provocando la distorsione. Viceversa, il tallone è tondo e, quindi, anche se incontra un dislivello laterale può appoggiare sul bordo senza inclinarsi e rimanendo in linea con la caviglia.

_________________
L'impossibile non esiste.
avatar
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 973
Età : 40
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  bfpaul il Lun Ago 21 2017, 13:15

GECO ha scritto:Non ho capito il discorso del tallone ma secondo me è possibile prendere una storta anche scalzi (metti male un piede e la caviglia si storta), sicuramente è possibile rompersi il malleolo che è molto peggio.
Per me è solo una questione d'attenzione. Camminando scalzo uno va più piano e pone maggiore attenzione e quindi è più difficile farsi male.

Il discorso è un po' complesso.
Si prendono le storte un po' per propensione personale - e non sto a fare considerazioni su fattori ereditari  e cose del genere - e/o perchè si fa un fasso falso.
In questo caso, una protezione per le caviglie che comunque irrigidisce il passo (ne siano prova la tante rotture di tibia e perone accadute a camminatori provetti con scarponi "alti") può essere conveniente.
Lo scarpone alto è stato inventato per proteggere le caviglie ma spesso fa male alle ginocchia perché limitando le posizioni articolari della caviglia irrigisce la gamba e la espone a stress a cui non è abituata almenoche uno non cammini "scarponato" per tutta la vita.
Resta il fatto che  se non si devono attraversare terreni dove lo scarpone alto può essere indispensabile e si hanno buone caviglie, è molto meglio lo scarpone basso e un po' di attenzione. Si possono prendere le storte ma non rompersi caviglie e i crociati del ginocchio.
Poi ciascuno è una storia a sè.

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2957
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  GECO il Lun Ago 21 2017, 14:18

Quando andai al CAI mi raccomandarono scarponi alti. Così feci ma nonostante questo mi presi una storna. Il medico mi spiegò che probabilemente il piede aveva ruotato all'interno dello scarpone e la storta è arrivata comunque ma secondo lui se non avessi avuto lo scarpone alto sarebbe stato peggio.
Da allora, facendo gli scongiuri, non ho mai preso una storta. Ultimamente sto usando sempre più scarpe basse perché gli scarponi mi danno sempre più fastidio. Alcune scarpe d'avvicinamento hanno poi ottima aderenza su roccia. Penso orami di aver acquisito una certa abilità a muovermi anche su terreni accidentati e avere un passo discretamente sicuro da potermi muovere con scarpe basse senza grossi problemi.
Al corso GAE ci raccomandarono di muoverci con scarponi alti e raccomandarli ai clienti (salvo che poi l'unico istruttore che per me aveva davvero esperienza escurssionistica ed alpinistica mi confessò che fuori dal corso lui su muoveva sempre con scarpe basse a meno di non andare su ghiaccio).
Ho notavo che la maggiorparte dei clienti ha delle pedule q.... talmente molli che non servirebbero a nulla. Nonostante tutto se un cliente mi chiede consiglio tendo a consigliare scarponi alti che dovrebbero proteggere di più soprattutto se uno non ha ancora il passo sicuro.
Altra cosa per me misteriosa è come abbia fatto una mia amica a rompersi il malleolo con scarpe alte...

GECO

Numero di messaggi : 320
Data d'iscrizione : 25.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  young_barefooter il Mar Ago 22 2017, 09:23

Personalmente ho notato che da quando sono scalzista non mi è praticamente più capitato di prendere delle "storte".
Prima invece ogni tanto mi capitava, anche su normalissimi percorsi asfaltati in città. Forse era un problema di postura o di camminata sgraziata o troppo rapida...
A mio parere anche la accresciuta "robustezza" legata allo sviluppo della massa muscolare di caviglie e piedi che deriva dal frequente esercizio della camminata scalza contribuisce a ridurre la possibilità e la gravità di tali inconvenienti.

Riguardo gli scarponi alti o bassi non mi pronuncio dato che non li sopporto entrambi (per la cronaca comunque non faccio spesso escursioni in montagna e quando capita in genere scelgo percorsi brevi adatti anche ai miei figli e non mi spingo mai nelle zone dove c'è neve o ghiaccio), quando mi capita se ce la faccio vado scalzo, al massimo metto dei sandali da trekking. Scarpe sportive anche basse non ne possiedo a parte delle Converse All Star (ma non credo possano essere considerate adatte a percorsi in montagna).
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 975
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  ALEBO il Mar Ago 22 2017, 17:14

Confermo anche io che quando camminavo con le scarpe mi capitava alcune volte di prendere delle" storte", ora non mi è più capitato.

ALEBO

Numero di messaggi : 446
Data d'iscrizione : 26.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiata in Trentino

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum