Una poesia di David Herbert Lawrence

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Una poesia di David Herbert Lawrence

Messaggio  Rei il Mar Ago 22 2017, 17:46

David Herbert Lawrence nacque a Eastwood nel Nottinghamshire nel 1885. Pubblicò i suoi primi versi nel 1909 sotto il titolo di A Still Afternoon. Nel 1912 incontrò Frieda von Richthofen, che sposò nel 1914. La moglie contribuì non poco alla maturazione della sua personalità e della sua arte. Più volte insieme tornarono in Italia, ed è proprio nel nostro paese che Lawrence conobbe una feconda stagione letteraria.
Frieda von Richthofen era lontana cugina di Manfred, il Barone Rosso e Hugo Pratt, in una delle storie brevi di Corto Maltese (cercatevela, non aspettatevi la pappa pronta), imputa alla fuga della cugina dal primo marito (sempre inglese) per sposare lo scrittore il suo odio per gli inglesi.
D. H. Lawrence, oltre al romanzo che lo rese famoso (indovinate quale Very Happy  ) scrisse anche altri romanzi e poesie.
Eccone una, prima nella traduzione italiana e poi in originale:

Bambina che corre a piedi nudi

Quando i piedi bianchi d'una bambina van pestando l 'erba,
i piccoli piedi bianchi svolazzano, come bianchi fiori al vento;
volteggiano e corrono come sbuffi di vento
sull'acqua dove son rade le erbacce.

E la vista nell'erba del loro bianco che gioca
è piacevole come il canto d'un pettirosso, così tremulo,
o come due farfalle posatesi su una coppa dI vetro
per un attimo, con piccoli morbidi colpi d'ali.

Vorrei girasse verso di me da questa parte la bambina
correndo come un'ombra di vento su uno stagno, cosl potrebbe
stare coi due bianchi piedini nudi sulle mie ginocchia,
piedini che potrei sentire fra le mani,
freschi come bocciuoli di siringa nelle ore del mattino
o saldi come giovani peonie di seta.


Baby running barfoot

When the white feet of the baby beat across the grass
The litvle white feet nod like white flowers in a wind,
They poise and run like puffs of wind thàt pass
Over water where the weeds are thinned.

And the sight of their white playing in the grass
Is winsome as a robin's song, so fluttering;
Or like two butterflies that settle on a g'lass
Cup for a moment, soft iittle wing-beats uttering.

And I wish that the baby would tack across bere to me
Like a wind-shadow running on a pond, so she could stand
With two litt'le bare white feet upon my knee
And I could feel ber feet in either hand

Cool as syringa buds in morning hours,
Or firm and silken as young peony filowers.


Tecnicamente potrebbe essere anche un bambino maschio, visto che in inglese baby è neutro, ma ho preferito lasciare la versione dell'anonimo traduttore.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2642
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum