A passeggio per Torino

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

A passeggio per Torino

Messaggio  Marco53 il Mar Ago 29 2017, 21:36

Mauro (Mau), da poco entrato a far parte dei natiscalzi, ha subito approfittato della scoperta del sito per cacciare le sue ultime resistenze mentali e ha deciso di incontrare, se possibile altri di noi. La scelta è stata Torino per prima, dove ha chiesto se poteva anche incontrare Valerio, il nuovo Presidente, e così è stato.
Anche per me è stata una giornata intensa, a partire dalle 9,30 per andarlo ad accogliere alla stazione di Porta Nuova, con la novità di uscire senza nessun tipo di calzatura fin da casa: finora avevo circolato partendo da casa scalzo solo se rimanevo nelle immediate vicinanze. Per gli spostamenti più lunghi mi portavo almeno le infradito in un sacchetto.
Perciò ringrazio Mauro di avermi offerto una grande occasione per essere davvero libero. Il fatto di essere in due a fare una esplorazione torinese ha facilitato le cose, perché io ciceravo a tutto spiano (voce del verbo "fare il Cicerone"  Shocked ) e lui ascoltava con interesse (o almeno spero), e così eravamo entrambi più concentrati sulla passeggiata e su quel che si poteva vedere senza essere distratti dal pensiero di essere in giro a piedi nudi  pig .
Ne abbiamo fatti di chilometri attraverso varie epoche della città! Dal fascismo di via Roma all'epoca romana delle Porte Palatine. Poi una sana pizza insieme a Valerio giunto da Pinerolo per l'ora di pranzo e un nuovo percorso fino al Liberty della zona poco oltre Piazza Statuto. Quindi un rientro da via Cernaia fino a Piazza Castello, dove le nostre strade si sono divise: Mauro verso Porta Nuova e noi verso le rispettive case, dove ci attendeva la striglia per le piante dei piedi, diventate belle nere!!!  clown
Credo che l'approccio scelto da Mau sia veramente estendibile ai nuovi, perché è un aiuto psicologico notevole fare la stessa cosa in due (o più), magari con qualcuno che è un po' più disinibito ! Non che Mau avesse inibizioni particolari. Il suo piacere di camminare a piedi scalzi è di lunga data, così ha raccontato, e tra l'altro ha dimostrato di avere delle belle suole allenate. Mancava ancora qualche rifinitura...
Quindi allenate le suole e lanciatevi prima che l'inverno arrivi e i piedi più freddolosi si rintanino nelle scarpe!
Saluti finestivi...
Marco53
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 797
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A passeggio per Torino

Messaggio  bfpaul il Mer Ago 30 2017, 10:11

Marco53 ha scritto:
....................

Credo che l'approccio scelto da Mau sia veramente estendibile ai nuovi, perché è un aiuto psicologico notevole fare la stessa cosa in due (o più), magari con qualcuno che è un po' più disinibito ! Non che Mau avesse inibizioni particolari. Il suo piacere di camminare a piedi scalzi è di lunga data, così ha raccontato, e tra l'altro ha dimostrato di avere delle belle suole allenate. Mancava ancora qualche rifinitura...
Quindi allenate le suole e lanciatevi prima che l'inverno arrivi e i piedi più freddolosi si rintanino nelle scarpe!
Saluti finestivi...
Marco53

Quanto hai ragione Marco!
Guarda, io andavo scalzo abbastanza normalmente ma d'estate e di notte ma sempre con gli zoccoli a portata di mano e qualche volta l'ho fatto anche d'inverno col batticuore.
Avevo provato a farlo in citttà e quando ho visto un amico far finta di non vedermi e non rispondere al saluto pensai che non ero ancora pronto.
Poi venne Franco a trovarmi in aprile del 2002; il giorno dopo prendemmo il bus sotto casa per andare a vedere Cagliarie quando scendemmo mi chiese: Ma tu devi venire in giro con me con i sandali?

Ricordi, Franco?

Misi i sandali dentro lo zainetto e da allora ho cominciato a fregarmene bellamente degli altri.
Si, ci vuole la spinta psicologica talvolta, capisco molto bene chi si trova in questa situazione e razionalmente oggi li consiglio a uscire in compagnia per la prima volta.
Anche tu  Marco hai visto fare altrettanto a Milano nel 2015.

In effetti - lo ripeto per la milionesima volta - pochi se ne accorgono.
A chi se ne accorge e mi chiede sono disposto a dare 5 minuti per spiegare; chi "murrungia" (mormora, in cagliaritano) lo lascio "murrungiare" (mormorare) e non lo ritengo degno del mio tempo prezioso.
Per i "murrungioni" ((borbottatori) anche un vaffanculo è di troppo; a Cagliari si dice: Fariska! (fairì is cazzu tuus.. devo tradurre?)
Ok, anche oggi le mie parolacce gionaliere le ho dette e di prima mattina; speriamo che non mi costringano a dirne troppe in tutta la giornata.
Però anche voi avete imparato qualche "frastimmu" (invettiva) cagliaritano, eh!!!

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2940
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: A passeggio per Torino

Messaggio  John & Jane il Mer Ago 30 2017, 11:49

bfpaul ha scritto:
Marco53 ha scritto:
....................


Ok, anche oggi le mie parolacce gionaliere le ho dette e di prima mattina; speriamo che non mi costringano a dirne troppe in tutta la giornata.
Però anche voi avete imparato qualche "frastimmu" (invettiva) cagliaritano, eh!!!

bfpaul [/b]
[/justify]
Le imparai TUTTE quando ero sotto le armi! Ancora me le ricordo e qualche volta me le rivendo. Con i Sardi, mai (per la mia pronuncia sgangherata Very Happy )

John & Jane

Numero di messaggi : 360
Età : 68
Data d'iscrizione : 27.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: A passeggio per Torino

Messaggio  bfpaul il Mer Ago 30 2017, 12:54

John & Jane ha scritto:
bfpaul ha scritto:
....................


Ok, anche oggi le mie parolacce gionaliere le ho dette e di prima mattina; speriamo che non mi costringano a dirne troppe in tutta la giornata.
Però anche voi avete imparato qualche "frastimmu" (invettiva) cagliaritano, eh!!!

bfpaul

Le imparai TUTTE quando ero sotto le armi! Ancora me le ricordo e qualche volta me le rivendo. Con i Sardi, mai (per la mia pronuncia sgangherata Very Happy )


Ha, ha, hai fatto il militare in Sardegna...
Le parolacce sarde sono moooolto divertenti!!

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2940
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: A passeggio per Torino

Messaggio  John & Jane il Mer Ago 30 2017, 13:03

No, a Padova (aeroporto Allegri). Ma c'era una nutrita comunità di Sardi. Poi, però, per questioni di servizio sono stato aggregato per un certo tempo a Perdas de fogu. Pietre di fuoco, dico bene?
Me ne ricordo una, offesa particolarmente sanguinosa: "sa cunna che t'ha spitegau...".
Esatto equivalente del veneto: "figa to mare".
Bei tempi...

John & Jane

Numero di messaggi : 360
Età : 68
Data d'iscrizione : 27.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: A passeggio per Torino

Messaggio  Mau il Mer Ago 30 2017, 15:39

Marco53 ha scritto:Mauro (Mau), da poco entrato a far parte dei natiscalzi, ha subito approfittato della scoperta del sito per cacciare le sue ultime resistenze mentali e ha deciso di incontrare, se possibile altri di noi. La scelta è stata Torino per prima, dove ha chiesto se poteva anche incontrare Valerio, il nuovo Presidente, e così è stato.
Anche per me è stata una giornata intensa, a partire dalle 9,30 per andarlo ad accogliere alla stazione di Porta Nuova, con la novità di uscire senza nessun tipo di calzatura fin da casa: finora avevo circolato partendo da casa scalzo solo se rimanevo nelle immediate vicinanze. Per gli spostamenti più lunghi mi portavo almeno le infradito in un sacchetto.
Perciò ringrazio Mauro di avermi offerto una grande occasione per essere davvero libero. Il fatto di essere in due a fare una esplorazione torinese ha facilitato le cose, perché io ciceravo a tutto spiano (voce del verbo "fare il Cicerone"  Shocked ) e lui ascoltava con interesse (o almeno spero), e così eravamo entrambi più concentrati sulla passeggiata e su quel che si poteva vedere senza essere distratti dal pensiero di essere in giro a piedi nudi  pig .
Ne abbiamo fatti di chilometri attraverso varie epoche della città! Dal fascismo di via Roma all'epoca romana delle Porte Palatine. Poi una sana pizza insieme a Valerio giunto da Pinerolo per l'ora di pranzo e un nuovo percorso fino al Liberty della zona poco oltre Piazza Statuto. Quindi un rientro da via Cernaia fino a Piazza Castello, dove le nostre strade si sono divise: Mauro verso Porta Nuova e noi verso le rispettive case, dove ci attendeva la striglia per le piante dei piedi, diventate belle nere!!!  clown
Credo che l'approccio scelto da Mau sia veramente estendibile ai nuovi, perché è un aiuto psicologico notevole fare la stessa cosa in due (o più), magari con qualcuno che è un po' più disinibito ! Non che Mau avesse inibizioni particolari. Il suo piacere di camminare a piedi scalzi è di lunga data, così ha raccontato, e tra l'altro ha dimostrato di avere delle belle suole allenate. Mancava ancora qualche rifinitura...
Quindi allenate le suole e lanciatevi prima che l'inverno arrivi e i piedi più freddolosi si rintanino nelle scarpe!
Saluti finestivi...
Marco53

Grazie Marco!
Quando le cose belle e positive si possono condividere e ci permettono di rafforzarci, perché rinunciarci?
.... poi mi dovrai aiutare tu per quella rifinitura che manca (non ho però capito quale sia...) e non ti lamentare. Te lo sei cercato tu il lavoro! Ahahah Very Happy
Un abbraccio scalzo
avatar
Mau

Numero di messaggi : 30
Data d'iscrizione : 10.08.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: A passeggio per Torino

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum