Ossimoro

Andare in basso

Ossimoro

Messaggio  Biagio il Dom 15 Apr - 17:07

Ti piace correre a piedi liberi? Abbiamo la scarpa che fa per te!
Che l’industria calzaturiera (e, più in generale, la mentalità imprenditoriale) tentasse di conquistare anche questa nicchia di mercato era prevedibile. Ma che i consumatori fossero tanto stupidi da non rendersi conto che non si può essere scalzi con una suola sotto i piedi, è troppo! È davvero sbalorditivo il successo che stanno riscuotendo queste scarpe da corsa sottili, parenti strette delle pantofole di casa, ma vendute come oggetti ipertecnologici.

Ci ho pensato a lungo e l’unica spiegazione che ho trovato per questo grottesco fenomeno commerciale è che questo prodotto fornisca al consumatore l’illusione di poter soddisfare un desiderio che nella realtà non osa mettere in pratica. Insomma, credo che il cliente non sia tanto interessato alla pantofola in se, quanto, piuttosto, alla promessa di potersi sentire a piedi liberi.
Ma se fosse davvero così, vorrebbe dire che siamo incatenati in fondo all'anima, più schiavi degli schiavi.
Cosa ne pensate?
avatar
Biagio

Numero di messaggi : 310
Data d'iscrizione : 19.10.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Ossimoro

Messaggio  GECO il Dom 15 Apr - 18:46

Su FB seguo un gruppo di corridori scalzi. Però se vai a vedere solo pochi di loro corrono veramente scalzi altri usano sandali, five fingers, scarpe minimali.
Però c'è anche da dire una cosa. Ho l'impressione che la corsa scalza sta prendendo piede anche se con numeri bassi soprattutto in Italia.
Il meccanismo qual è? Posto che a parte rari casi che sono barefooter che quindi per logica se incominciano a correre lo fanno scalzi senza grossi problemi (anche su questo è da vedere perché dipende quanti km corri e dove perché pure io uso delle scarpe minimali se non sono abbastanza allenato per stare scalzo) la maggior parte sono corridori calzati che per vari motivi decidono di provare. Per fare questo, vale a dire passare da una scarpa drop 12-10 a scalzo devi abituare non solo le suole ma anche il resto del corpo. In gergo la chiamano transazione. Anche perché uno che è abituato a correre e per esempio corre delle maratone non può perdere allenamento e per mantenerlo deve correre ed è impensabile che lo faccia scalzo perché evidentemente deve procedere per gradi farsi la suola correndo piano magari meno di 1km. Con le scarpe minimali ovviamente riesce a correre più a lungo mantenendo l'allenamento e incominciando ad impostare la corsa dall'ammortizzatore di tallone drop 12 ad ammortizzatore drop zero con corsa d'avampiede.
Nel frattempo prova a fare le prime corsette scalzo per farsi la suola. Molti probabilmente si scoraggiano e si fermano alle scarpe minimal. Se uno persevera so di una ragazza che correva già in five fingers che in mi pare 6 mesi è arrivata a correre una maratona scalza.

GECO

Numero di messaggi : 527
Data d'iscrizione : 25.05.16

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum