fine dell´inverno

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

fine dell´inverno

Messaggio  Andrea D il Sab Mar 21 2009, 11:10

Oggi che è l´equinozio di primavera posso tirare le somme di un inverno passato interamente a piedi nudi, con poche eccezioni. Ho avuto un solo raffreddore, e molto piú leggero che in anni passati.

Credo che questo sia il terzo o quarto inverno scalzo, ma quest´anno ho fatto esperienze nuove. Intanto, ho camminato molto nella pioggia. Poi, ho partecipato scalzo a cortei e manifestazioni. Le manifestazioni d´inverno mettono alla prova la resistenza al freddo, perché in un corteo si cammina lentamente e spesso si sta fermi. L´ultima esperienza di questo genere è stata proprio stamani, dove sono stato un´oretta ad aspettare che partisse il corteo, con un bel vento ghiaccio.

Nel mese di febbraio sono stato ad Innsbruck, dove ovviamente nevicava. Ho passato un pomeriggio intero girando scalzo in città, per la strada, in autobus e per musei. Si dice che nelle città nordiche la gente sia indifferente al fatto che qualcuno giri scalzo, ma raramente ho sentito tante domande e commenti come quel giorno a Innsbruck! Sarà che i tirolesi sono i piú meridionali fra i tedeschi! Ottimo esercizio per il mio modestissimo tetesken, comunque.

Al ritorno dal gelido capoluogo tirolese mi è venuto il raffreddore, ma preferisco pensare che non sia dovuto alle mie camminate scalze, bensí alla giornata che ho passato in ufficio col termosifone spento.

Ora speriamo bene con i micidiali raffreddori primaverili.

Saluti primaverili.

andrea

Andrea D

Numero di messaggi : 222
Data d'iscrizione : 09.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: fine dell´inverno

Messaggio  contessa scalza il Sab Mar 21 2009, 13:28

Penso sia da vedere come un segno positivo di apertura e di interesse quello mostrato a Innsbruck con la disponibilità nel porre domande in tedesken a un italiensken Very Happy .
Non so più di preciso quanti inverni scalzi sono ma quest'anno non ho avuto nessun raffreddore o influenza. Niente.
Al contrario di te però non sono stata a lenti cortei o lunghe ore in un ufficio senza riscaldamento..... . Complimenti anche per le camminate nella pioggia.
Buon equinozio di primavera a te e a tutti!!!

Saluti
C.S. flower flower flower flower flower flower flower
avatar
contessa scalza

Numero di messaggi : 853
Età : 54
Data d'iscrizione : 03.01.08

http://www.calmart.nl

Tornare in alto Andare in basso

Re: fine dell´inverno

Messaggio  Marco53 il Dom Mar 22 2009, 10:04

Caro Andrea, complimenti! Da parte mia aggiungo che è il primo inverno trascorso senza calzini e con una passeggiata scalza OGNI GIORNO mentre vado a prendere l'autobus o il tram per andare in ufficio. Durante una delle grandi nevicate che quest'anno hanno decorato Torino, sono uscito di casa scalzo nella neve alle 6 del mattino (!) per fare delle foto con la neve immacolata e senza impronte altrui tranne le mie da yeti (col piedino 46 largo) ai Giardini Reali, poi Piazza Castello e via, sempre scalzo evitando accuratamente i portici asciutti della mia bella città, bensì per vie e marciapiedi innevati, fino alla centralizzima Piazza San Carlo, dove ho ancora fatto fotografie delle 'luci d'artista' ivi istallate, sotto la neve. Quindi l'ho attraversata in diagonale e dopo circa 45-50 minuti nella neve, ho preso l'autobus per andare in ufficio infilando i piedi bagnati nelle scarpe.
Okkio però, a non fare come hai fatto tu. Non c'é niente di peggio che stare in un ambiente freddo fermi a lavorare. Penso che tu abbia ragione: dev'essere lì che ti sei rpeso il raffreddore. Arrivato in ufficio ho messo le scarpe ad asciugare e i piedi all'aria (si sono asciugati in un amen): io in ufficio ci sto scalzo e da tempo anche in maniche di camicia, ma mai lasciando spento il termo...
Pure io, però, quest'inverno ho preso un unico raffreddore. Tutti tranquilli: garantisco che non dipendeva dai piedi scalzi: ho fatto una sudata mega Crying or Very sad nel portare in cantina un tecnigrafo smontato, di mia moglie. E lì, col sudore gelato addosso, il bacillo è riuscito a passare...
Direi invece che a piedi nudi la termoregolazione del corpo funziona meglio, come avrai già sperimentato, si resiste meglio il freddo e ci si copre di meno. Io sono un tipo che suda facilmente, ma la primavera l'ho anticipata da tempo abbandonando la maglia di lana a favore di una più leggera di cotone...
Ora, a parte un breve colpo di coda dell'inverno, sono già in giro con i sandali Birkenstock, un modo ancora più comodo per passare ai piedi completamente scalzi.
Saluti primaverili
Marco
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: fine dell´inverno

Messaggio  ALEBO il Lun Mar 23 2009, 18:16

[Pure io, però, quest'inverno ho preso un unico raffreddore. Tutti tranquilli: garantisco che non dipendeva dai piedi scalzi: ho fatto una sudata mega Crying or Very sad nel portare in cantina un tecnigrafo smontato, di mia moglie. E lì, col sudore gelato addosso, il bacillo è riuscito a passare...
Direi invece che a piedi nudi la termoregolazione del corpo funziona meglio, come avrai già sperimentato, si resiste meglio il freddo e ci si copre di meno. ]

Da me che sto a Livorno non è nevicato, ma freddo e tramontana non sono mancati. Io non ho avuto neanche un raffredore e anche io ho cammianto scalzo in campagna una o due volte alla settimana con il gelo e anche sotto la pioggia e sinceramente non ho avuto freddo, penso che si senta il freddo maggiormente se non si è abituati a camminare scalzi. Saluti primaverili scalzi. ALEBO
avatar
ALEBO

Numero di messaggi : 448
Data d'iscrizione : 26.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: fine dell´inverno

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum