Ho visto le stelle (e non era notte)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ho visto le stelle (e non era notte)

Messaggio  cyberteam il Dom Lug 19 2009, 00:32

Ciao

Venerdì scorso, stufo della calura di Roma ho deciso di fare una passeggiata x le montagne vicino Tivoli.
Così sono uscito dal lavoro subito dopo pranzo ed ho preso la strada x il parco dei Monti Lucretili.

Parcheggiato, mi sono incamminato per un sentiero ed ho quasi subito tolto i sandali (non si vedeva nessuno in giro).
Il percorso che avevo scelto è molto piacevole in estate, snodandosi quasi completamente all'interno del bosco, circondato da alberi centenari. Più avanti vi sono degli ampi prati e la possibilità di giungere alla cima di Monte Gennaro.

Il terreno alterna tratti più pietrosi ad altri coperti di foglie.

Avevo fatto quasi 2 km quando ho urtato con un piede una roccia sporgente.
Non vi dico il dolore. A farne le spese è stato soprattutto il mignolo Sad .
Oltretutto ho pensato: mi rimetto i sandali.
Non l'avessi mai fatto, l'indolenzimento si è subito traformato in un dolore molto più acuto, probabilmente perche la fibia stringeva proprio sulla parte interessata Sad , costringendomi a toglierli nuovamente.
X farla breve, dopo essermi fermato un pò ho ripreso la strada della discesa zoppicando (e dovendo rimettere a tratti i sandali perche ho incrociato un sacco di gente che andava sù ).

Insomma, quasi da dimenticare, adesso il mignolo è gonfio ed anche un pò viola. X fortuna con una buona dose di antiinfiammatorio stà migliorando.

P.S.: non ditemi che sono sfigato, ma non è la prima volta che mi capita Laughing
avatar
cyberteam

Numero di messaggi : 593
Data d'iscrizione : 16.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho visto le stelle (e non era notte)

Messaggio  Andrea77 il Dom Lug 19 2009, 09:36

Ciao, sono cose che capitano, x fortuna non mi è mai accaduto forse x fortuna o forse perché mostro molta attenzione a dove metto i piedi?
Ciao
Andrea
avatar
Andrea77

Numero di messaggi : 1101
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Ho visto le stelle (e non era notte)

Messaggio  Alfred il Dom Lug 19 2009, 11:13

In realtà sono cose che capitano. Non hai idea di quante volte ho sbattutto contro ogni superficie.
Camminare sembra per noi una cosa naturale. Come una meccanicismo che una volta imparato da bambini trascuriamo perchè quando ci vogliamo spostare, anche guardando in aria, i nostri piedi si muovono e le gambe ci aiutano ad andare nella nostra direzione. In realtà è un bene prezioso di cui non ci rendiamo conto.
Ogni nostro passo è un atto di sincronismo quasi perfetto basato su un equilibrio interiore ed ogni volta che appoggiamo il nostro piede a terra migliaia di recettori valutano la consistenza di ciò su cui appoggiamo il nostro corpo trasmettendoci tutta una serie di informazioni e sensazioni......
Avrei potuto dirti: ma guarda dove metti i piedi!
In realta, se fai passeggiate nell'ambiente natura e ti concentri anche su dove appoggi i piedi, troverai che ogni passo è una preziosa risorsa e certe volte è più importante la sensazione che ricevi dal "basso" piuttosto di quello che vedi intorno a te in "alto".

Alfredo (RAlf)
avatar
Alfred

Numero di messaggi : 90
Età : 59
Data d'iscrizione : 23.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho visto le stelle (e non era notte)

Messaggio  bfpaul il Dom Lug 19 2009, 20:21

cyberteam ha scritto:Ciao

Venerdì scorso, stufo della calura di Roma ho deciso di fare una passeggiata x le montagne vicino Tivoli.
Così sono uscito dal lavoro subito dopo pranzo ed ho preso la strada x il parco dei Monti Lucretili.

Parcheggiato, mi sono incamminato per un sentiero ed ho quasi subito tolto i sandali (non si vedeva nessuno in giro).
Il percorso che avevo scelto è molto piacevole in estate, snodandosi quasi completamente all'interno del bosco, circondato da alberi centenari. Più avanti vi sono degli ampi prati e la possibilità di giungere alla cima di Monte Gennaro.

Il terreno alterna tratti più pietrosi ad altri coperti di foglie.

Avevo fatto quasi 2 km quando ho urtato con un piede una roccia sporgente.
Non vi dico il dolore. A farne le spese è stato soprattutto il mignolo Sad .
Oltretutto ho pensato: mi rimetto i sandali.
Non l'avessi mai fatto, l'indolenzimento si è subito traformato in un dolore molto più acuto, probabilmente perche la fibia stringeva proprio sulla parte interessata Sad , costringendomi a toglierli nuovamente.
X farla breve, dopo essermi fermato un pò ho ripreso la strada della discesa zoppicando (e dovendo rimettere a tratti i sandali perche ho incrociato un sacco di gente che andava sù ).

Insomma, quasi da dimenticare, adesso il mignolo è gonfio ed anche un pò viola. X fortuna con una buona dose di antiinfiammatorio stà migliorando.

P.S.: non ditemi che sono sfigato, ma non è la prima volta che mi capita Laughing

Ma no, non sei sfigato, sta tranquillo; sono cose che capitano.
Piuttosto, visto che ha sbattuto ma non ti sei tagliato, perchè rimettere sandali o scarpe?
Era un'ottima ragione per andare scalzo e la risposta a chi ti avesse chiesto il perché non era una scusa!!
A me è capitato di sbattere e tagliarmi ad un tempo, ho visto Marte, Giove e la Via Lattea, ma non avevo le scarpe. Però il dito, guarito il taglio, mi ha fatto male per oltre un mese; mi è anche capitato di bucarmi per bene, almeno tre volte e per fortuna avevo sempre i sandali per cui sono tornato a casa sanguinante.
Altrimenti sarei tornato tranquillamente e avrei fatto grandi pulizie a casa.
Insomma, sono cose da mettere nel conto; del resto, chi usa le scarpe non si storce le caviglie? Secondo me, è peggio!

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho visto le stelle (e non era notte)

Messaggio  cyberteam il Mar Lug 21 2009, 01:14

Andrea77 ha scritto:Ciao, sono cose che capitano, x fortuna non mi è mai accaduto forse x fortuna o forse perché mostro molta attenzione a dove metto i piedi?
Ciao
Andrea

Infatti dove poggiavo i piedi lo guardavo con attenzione.
Il "botto" non l'ho fatto con il piede di appoggio, ma con l'altro mentre lo sollevavo da terra.
Insomma, con quello dietro mentre iniziavo a portarlo avanti.

Vabbè, pace, la prossima passeggiata andrà meglio.
avatar
cyberteam

Numero di messaggi : 593
Data d'iscrizione : 16.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho visto le stelle (e non era notte)

Messaggio  cyberteam il Mar Lug 21 2009, 01:19

bfpaul ha scritto:Era un'ottima ragione per andare scalzo e la risposta a chi ti avesse chiesto il perché non era una scusa!!

..........

Insomma, sono cose da mettere nel conto; del resto, chi usa le scarpe non si storce le caviglie? Secondo me, è peggio!

bfpaul

Dubito che qualcuno mi avrebbe detto niente, ma guardato strano si Embarassed .
Cmq concordo che una brutta storta ad una caviglia è certamente peggio.
avatar
cyberteam

Numero di messaggi : 593
Data d'iscrizione : 16.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho visto le stelle (e non era notte)

Messaggio  Marco53 il Mar Lug 21 2009, 11:10

Mi spiace per le stelle che hai visto. Però hai abbastanza ragione, perché qualche piccolo incidente può capitare non tanto dove si sta guardando per mettere il piede, ma mentre si sta sollevando l'altro per portarlo avanti. L'altro giorno mentre andavo al Conad ho avuto anche io il mio piccolo incidente di percorso... Like a Star @ heaven Ho strusciato il ditino di fianco al mignolo del piede che stava dietro sul bordo del marciapiedi e mi sono grattugiato l'unghietta solevandola un po' tanto da sanguinare (beh... poche gocce) cyclops Sono stato un momento in forse se rimettere i sandali, ma poi ho riflettuto: le Birkenstock hanno proprio un mini-rialzo protettivo davanti alle dita. Camminando con quelle il ditino Crying or Very sad malandato ci sarebbe finito continuamente contro aumentando la penosità della vicenda.
Così ho continuato scalzo, fatto gli acquisti che dovevo al supermercato, sono tornato a casa dove ho poi lavato e disinfettato il tutto con abbondante acqua ossigenata. Nel frattempo il fastidio era già passato.
Saluti compartecipati
Marco
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho visto le stelle (e non era notte)

Messaggio  ChiccoB il Mer Lug 22 2009, 01:03

Ahhhhhhhhhhhhhh................a me è capitata la stessa cosa l'anno scorso durante una giornata al mare!!!! Stavo camminando ovviamente scalzo lungo un marciapiede Laughing ed a un certo punto CRAK Shocked What a Face Twisted Evil Sad :ho grattugiato il dito mignolo (sempre del piede) contro il "cordolo" del marciapiede!!!!! Poco sangue,e al ritorno UNGHIA NERA! GRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR........................Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 45
Data d'iscrizione : 05.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho visto le stelle (e non era notte)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum