Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  Marc_63 il Gio Lug 30 2009, 03:26

Ciao a tutti,
a partire dal mese di Aprile non ho perso occasione, più degli altri anni e forse anche incoraggiato da voi amici del forum, di camminare a piedi nudi in svariate occasioni anche se, quasi sempre, negli stessi posti : lungomare, porticcioli, ecc.
Dal mese di Giugno poi non ho mai mancato di percorrere ogni giorno almeno tre chilometri di strada scalzo.
Tuttavia non mi sono mai allontanato dalla zona balneare, così da passare inosservato e, allo stesso tempo di avere la possibilità di percorrere scalzo un vasto tratto di strada. La settimana scorsa, dovendo sbrigare commissioni in centro ho indossato un paio di infradito di cuoio, senza pensare che un tipo di calzare così rigido avrebbe poturo causarmi problemi seri.
Per via della mancanza di parcheggio ho dovuto percorrere un lungo tratto di strada piuttosto velocemente, e, data la fretta, e la tensione per via della scadenza dell'orario di parcheggio dell'auto, non mi sono neppure premurato di togliermi le scarpe e camminare scalzo.
Ebbene, ora mi ritrovo con una fastidiosa tendinite e un ematoma che per fortuna si sta assorbendo; quell'accidenti di calzari mi hanno rovinato un piede e non posso indossare nessun tipo di scarpa che vada a contatto con il dorso del piede.
Le cose allora sarebbero state due : o tapparmi in casa o camminare scalzo dovunque.
Ho scelto la seconda e da un paio di giorni, seppur con un piede impomatato e incerottato e (talvolta un po' zoppicante) sto vivendo praticamente scalzo e andando dovunque senza nessun problema.
Cene e feste con gli amici, ristoranti, dovunque mi sto presentando scalzo.
Ieri e oggi persino in diversi "grandi magazzini" e domani (spero che non ci siano problemi) dovrò andare anche negli uffici della questura per rinnovare il passaporto di mia figlia minorenne.
Ora, siccome ho notato che almeno l'escoriazione sembra guarita, da domani penso che leverò anche la benda che ho messo per proteggere la parte lesionata.
Nessuno mi ha fatto domande e non ho dato spiegazioni a nessuno ; sto scalzo punto e basta.
A parte il fastidio al piede e il dolore (ma se non mi infilo scarpe o infradito ormai è quasi passato), ho notato molti benefici : prima di tutto da quando cammino scalzo non ho più avuto i problemi di sciatica che mi tormentavano estate e inverno, non ho più avuto i problemi di circolazione alla gambe di cui soffrivo la notte e che mi costringevano a svegliarmi con le gambe completamente addormentate, posso camminare per chilometri senza sentire quella pesantezza e quel senso di gonfiore a caviglie e polpacci, sento molto meno la stanchezza tanto che non ho più bisogno di distendermi sul letto il pomeriggio, sto camminando molto più di prima in quanto accetto volentieri gli inviti ad uscire da parte di amici che amano passeggiare a lungo (con un miglioramente generale delle prestazioni fisiche), mi sento più rilassato e calmo perchè camminare scalzo mi scarica le tensioni e lo stress, di notte dormo senza più problemi di insonnia.
Sapevo che camminare scalzi fosse salutare, ma non pensavo sino a questo punto. In oltre da un punto di vista psicologico mi sento più forte e più deciso di prima; non mi curo più minimamente della gente perchè il mio benessere non deve più dipendere dalle paure del giudizio altrui ne' dalle mode ne' da quelle convenzioni in nome delle quali l'uomo si sta riducendo ad un burattino nelle mani delle mode e delle "brutte abitudini consolidate" che partono dall'uomo e finiscono col dimenticarsi dell'uomo.
Avevo ad esempio un po' di timore a camminare scalzo nella zona in cui abito; ebbene ho superato il problema completamente, ormai da giorni mi vedono tutti camminare a piedi nudi e nessuno si è scandalizzato.
Parlando con amici e familiari ho già detto loro che anche quando sarà passata del tutto la tendinite continuerò a camminare scalzo, e nessuno si è azzardato a darmi del matto, anzi..... penso che qualcuno stia cominciando ad invidiarmi un po' .

Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
Marc_63

Numero di messaggi : 683
Data d'iscrizione : 13.02.09

http://www.facebook.com/profile.php?ref=name&id=1614025239

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  Rei il Gio Lug 30 2009, 09:27

Anche la mia "botta finale" contro il timore di farmi vedere fu parecchio dolorosa: un manubrio da ginnastica da tre Kg su un piede, per fortuna scalzo, che mi cadde addosso in casa un agosto di 5 anni fa. Il medico mi disse che, se avessi avuto le scarpe, le ossa del mio piede, invece di aprirsi elasticamente assorbendo l'urto, si sarebbero spezzate per l'impossibilità di muoversi.
E comunque l'ematoma sul collo del piede mi rendeva impossibile l'uso di qualunque tipo di calzatura, quindi...
E non ho più smesso, anzi, se per qualche motivo "diplomatico" indosso un qualunque tipo di calzatura, mi vengono chieste spiegazioni.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2648
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  Marco53 il Gio Lug 30 2009, 10:13

A parere mio le infradito devono essere rigorosamente di gomma o al massimo con la banda superiore di tessuto tenuta insieme con un tubetto di gomma nel punto in cui si infila fra l'alluce e il dito vicino. La forma cilindrica di questo gambo assicura la presa e non danneggia lo spazio fra le dita.
Le infradito di gomma spesso vanno un po' ripulite da quelle sbavature dello stampaggio della gomma: basta un coltellino affilato o un tagliabalsa per "limare" via gli sfridi dello stampaggio della banda superiore della ciabatta. Il vantaggio è che queste infradito costano pochissimo. Vanno bene come calzature d'emergenza e si buttano via senza rimpianti nei cassonetti della plastica.
Naturalmente, come marc63 ha scoperto sulla propria pelle (anzi, suola del piede), il meglio viene dal camminare scalzi. Anche io soffrivo di lombosciatalgie, forse anche di sciatica e di infiammazioni di nervi. Mi stancavo tanto e spesso prendevo un Aulin (o simil derivato) per sentirmi meglio. Ora vado scalzo. E non dò più il mio contributo all'industria farmaceutica semplicemente perché NON HO PIU' MAL DI SCHIENA per non parlare di tutti gli altri vantaggi circolatori che avete scoperto anche voi. Da tre anni quando c'é una mostra o un museo piuttosto impegnativo da visitare lo faccio senza scarpe. E mi stanco molto meno di quattro anni fa quando usavo le pur comode Birkenstock. Non c'é niente di peggio per la schiena che camminare lentamente fra la folla (ad esempio in un salone dell'auto come Ginevra) trascinandosi il trolley dei cataloghi oppure muoversi a piccoli passi fra vetrine e oggetti nei musei. Da quando cammino scalzo alle manifestazioni tutto questo non succede più. La mia schiena non patisce più, non dà dolori di sorta e alla fine, dopo magari 5 o 6 ore di visita (per esempio il Deutsches Museum di Monaco di Baviera è un classico in cui si entra alle 9 e si esce alle 18), si è solo mediamente stanchi, ma per il fatto di essere stati in piedi e aver camminato tutto il giorno...
Ho solo un rammarico. Non aver adottato lo stesso metodo molti anni fa quando visitai intensamente il Louvre. Alla fine ero letteralmente "morto"....
Sono lieto che vengano anche da voi conferme a questo nuovo modo di vivere Laughing Laughing Laughing
Saluti paramedici
Marco
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 805
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  ChiccoB il Ven Lug 31 2009, 00:04

Marc_63 ha scritto:Ciao a tutti,
a partire dal mese di Aprile non ho perso occasione, più degli altri anni e forse anche incoraggiato da voi amici del forum, di camminare a piedi nudi in svariate occasioni anche se, quasi sempre, negli stessi posti : lungomare, porticcioli, ecc.
Dal mese di Giugno poi non ho mai mancato di percorrere ogni giorno almeno tre chilometri di strada scalzo.
Tuttavia non mi sono mai allontanato dalla zona balneare, così da passare inosservato e, allo stesso tempo di avere la possibilità di percorrere scalzo un vasto tratto di strada. La settimana scorsa, dovendo sbrigare commissioni in centro ho indossato un paio di infradito di cuoio, senza pensare che un tipo di calzare così rigido avrebbe poturo causarmi problemi seri.
Per via della mancanza di parcheggio ho dovuto percorrere un lungo tratto di strada piuttosto velocemente, e, data la fretta, e la tensione per via della scadenza dell'orario di parcheggio dell'auto, non mi sono neppure premurato di togliermi le scarpe e camminare scalzo.
Ebbene, ora mi ritrovo con una fastidiosa tendinite e un ematoma che per fortuna si sta assorbendo; quell'accidenti di calzari mi hanno rovinato un piede e non posso indossare nessun tipo di scarpa che vada a contatto con il dorso del piede.
Le cose allora sarebbero state due : o tapparmi in casa o camminare scalzo dovunque.
Ho scelto la seconda e da un paio di giorni, seppur con un piede impomatato e incerottato e (talvolta un po' zoppicante) sto vivendo praticamente scalzo e andando dovunque senza nessun problema.
Cene e feste con gli amici, ristoranti, dovunque mi sto presentando scalzo.
Ieri e oggi persino in diversi "grandi magazzini" e domani (spero che non ci siano problemi) dovrò andare anche negli uffici della questura per rinnovare il passaporto di mia figlia minorenne.
Ora, siccome ho notato che almeno l'escoriazione sembra guarita, da domani penso che leverò anche la benda che ho messo per proteggere la parte lesionata.
Nessuno mi ha fatto domande e non ho dato spiegazioni a nessuno ; sto scalzo punto e basta.
A parte il fastidio al piede e il dolore (ma se non mi infilo scarpe o infradito ormai è quasi passato), ho notato molti benefici : prima di tutto da quando cammino scalzo non ho più avuto i problemi di sciatica che mi tormentavano estate e inverno, non ho più avuto i problemi di circolazione alla gambe di cui soffrivo la notte e che mi costringevano a svegliarmi con le gambe completamente addormentate, posso camminare per chilometri senza sentire quella pesantezza e quel senso di gonfiore a caviglie e polpacci, sento molto meno la stanchezza tanto che non ho più bisogno di distendermi sul letto il pomeriggio, sto camminando molto più di prima in quanto accetto volentieri gli inviti ad uscire da parte di amici che amano passeggiare a lungo (con un miglioramente generale delle prestazioni fisiche), mi sento più rilassato e calmo perchè camminare scalzo mi scarica le tensioni e lo stress, di notte dormo senza più problemi di insonnia.
Sapevo che camminare scalzi fosse salutare, ma non pensavo sino a questo punto. In oltre da un punto di vista psicologico mi sento più forte e più deciso di prima; non mi curo più minimamente della gente perchè il mio benessere non deve più dipendere dalle paure del giudizio altrui ne' dalle mode ne' da quelle convenzioni in nome delle quali l'uomo si sta riducendo ad un burattino nelle mani delle mode e delle "brutte abitudini consolidate" che partono dall'uomo e finiscono col dimenticarsi dell'uomo.
Avevo ad esempio un po' di timore a camminare scalzo nella zona in cui abito; ebbene ho superato il problema completamente, ormai da giorni mi vedono tutti camminare a piedi nudi e nessuno si è scandalizzato.
Parlando con amici e familiari ho già detto loro che anche quando sarà passata del tutto la tendinite continuerò a camminare scalzo, e nessuno si è azzardato a darmi del matto, anzi..... penso che qualcuno stia cominciando ad invidiarmi un po' .

Very Happy Very Happy Very Happy
Rispondendo a Marc,che saluto caramente anche se non lo conosco ancora di persona,,dico che ha riassunto tutti i miei pensieri e le mie sensazioni!!! Senza dovere ripetere tutte le sue parole(non è necessario),dico che anche io ho provato la sensazione di sentirmi libero di girare fra la gente a piedi scalzi e di essermi "rafforzato" oltre che fisicamente (quest'inverno l'ho passato sempre scalzo in infradito,e per la prima volta in vita mia,non ho mai preso il benchè minimo raffreddore o influenza,tanto temuta da chi mi vedeva scalzo con -2 gradi a Gennaio),anche psicologicamente,cosa per me molto importante!Dobbiamo tenere presente che la gente,ha sempre e comunque qualcosa da dire,e se non lo fa per l'abbigliamento,troverà sempre il modo di criticare comunque. Questo è un concetto che mi sto inculcando in maniera forte,ogni qualvolta decido di farmi una passeggiata scalzo per città. Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 45
Data d'iscrizione : 05.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  Marc_63 il Ven Lug 31 2009, 02:31

E'vero che molta gente critica e ha sempre da criticare, anche se penso che siamo spesso più noi che proiettiamo negli altri i nostri timori.
Sta sera, come ormai d'abitudine, ho interrotto il lavoro per concedermi un gelato nella gelateria di una mia carissima amica la quale, parlando del mio nuovo "look" e dei timori che può ingenerare mi ha detto "Ma credi seriamente che la gente, presa dai suoi mille problemi abbia la voglia di pensare ai tuoi piedi...?"
Ciao.
Marc.
avatar
Marc_63

Numero di messaggi : 683
Data d'iscrizione : 13.02.09

http://www.facebook.com/profile.php?ref=name&id=1614025239

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  ChiccoB il Ven Lug 31 2009, 02:56

Marc_63 ha scritto:E'vero che molta gente critica e ha sempre da criticare, anche se penso che siamo spesso più noi che proiettiamo negli altri i nostri timori.
Sta sera, come ormai d'abitudine, ho interrotto il lavoro per concedermi un gelato nella gelateria di una mia carissima amica la quale, parlando del mio nuovo "look" e dei timori che può ingenerare mi ha detto "Ma credi seriamente che la gente, presa dai suoi mille problemi abbia la voglia di pensare ai tuoi piedi...?"
Ciao.
Marc.
E' vero anche questo.La gente (una parte) solitamente presa da mille problemi,può non guardare i nostri eventuali piedi scalzi,è pur vero però che quotidianamente vengo adocchiato da sguardi "sgranati", What a Face . Come al solito,non si può dunque generalizzare,fatto è che un giorno,(circa un mese fa),un autista di autobus,per poco non tampona una macchina davanti a lui:si era girato con due occhi "a biglia" nel vedermi scalzo,e non smetteva di fissare i miei piedi......Problemi suoi..... Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 45
Data d'iscrizione : 05.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  Rei il Ven Lug 31 2009, 07:26

federicob ha scritto:Problemi suoi..... Chicco.

Hai detto le parole magiche: problemi suoi, non nostri (se non ci investe o tampona con noi a bordo, ovviamente).
E a proposito di problemi loro: nelle ultime settimane ho continuo ad incontrare vicino a casa mia una signora che mi guarda con grande disapprovazione.
Immaginatevi una caratterista delle commedie all'italiana degli anni sessanta, la sessantenne milanese moralista e bacchettona, truccata per sentirsi giovane ma senza il lifting che non c'era ancora, e che ti guarda accigliata: uguale.
L'espressione è buffissima e solo a stento riesco a mascherare con un sorriso gentile l'impulso a scoppiarle a ridere in faccia.
Per chi ha problemi di autostima: TUTTI gli altri abitanti del quartiere NON mi disapprovano.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2648
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  bfpaul il Ven Lug 31 2009, 12:49

Rei ha scritto:
federicob ha scritto:Problemi suoi..... Chicco.

Hai detto le parole magiche: problemi suoi, non nostri (se non ci investe o tampona con noi a bordo, ovviamente).
E a proposito di problemi loro: nelle ultime settimane ho continuo ad incontrare vicino a casa mia una signora che mi guarda con grande disapprovazione.
Immaginatevi una caratterista delle commedie all'italiana degli anni sessanta, la sessantenne milanese moralista e bacchettona, truccata per sentirsi giovane ma senza il lifting che non c'era ancora, e che ti guarda accigliata: uguale.
L'espressione è buffissima e solo a stento riesco a mascherare con un sorriso gentile l'impulso a scoppiarle a ridere in faccia.
Per chi ha problemi di autostima: TUTTI gli altri abitanti del quartiere NON mi disapprovano.

Insomma, e NON voglio essere concludente:
- peccato ci sia voluto un incidente per convincere definitivamente alcuni di noi! Ma anche menomale, perchè la nostra vita si è fatta più sana e più sicura psicologicamente.
- per chi non riesce a decidersi; inventatevi un incidente, fate gli scongiuri e iniziate! Cosa aspettate ancora?
- nessuno tiri fuori storie su quelli che guardano! Chissenefrega! Hanno gli occhi per questo e se avessero pure curiosità in pari grado, magari chiederebbero e noi saremmo ben lieti di rispondere con molti argomenti convincenti ...
O no?

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2972
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  ChiccoB il Ven Lug 31 2009, 14:37

bfpaul ha scritto:
Rei ha scritto:
federicob ha scritto:Problemi suoi..... Chicco.

Hai detto le parole magiche: problemi suoi, non nostri (se non ci investe o tampona con noi a bordo, ovviamente).
E a proposito di problemi loro: nelle ultime settimane ho continuo ad incontrare vicino a casa mia una signora che mi guarda con grande disapprovazione.
Immaginatevi una caratterista delle commedie all'italiana degli anni sessanta, la sessantenne milanese moralista e bacchettona, truccata per sentirsi giovane ma senza il lifting che non c'era ancora, e che ti guarda accigliata: uguale.
L'espressione è buffissima e solo a stento riesco a mascherare con un sorriso gentile l'impulso a scoppiarle a ridere in faccia.
Per chi ha problemi di autostima: TUTTI gli altri abitanti del quartiere NON mi disapprovano.

Insomma, e NON voglio essere concludente:
- peccato ci sia voluto un incidente per convincere definitivamente alcuni di noi! Ma anche menomale, perchè la nostra vita si è fatta più sana e più sicura psicologicamente.
- per chi non riesce a decidersi; inventatevi un incidente, fate gli scongiuri e iniziate! Cosa aspettate ancora?
- nessuno tiri fuori storie su quelli che guardano! Chissenefrega! Hanno gli occhi per questo e se avessero pure curiosità in pari grado, magari chiederebbero e noi saremmo ben lieti di rispondere con molti argomenti convincenti ...
O no?

bfpaul
Indubbiamente crearsi un motivo per andare scalzi è un ottimo aiuto per cominciare.Non che ci sia nulla di strano nel dire "vado scalzo perchè semplicemente mi piace",ma trovo che a molti di noi,possa aiutare a sbloccarci per esempio una situazione del tipo "mi sono spelato il dorso del piede per cui non riuscendo ad indossare nessuna calzatura,esco scalzo".E' un po'come crearsi un "alibi",(passatemi il termine),una protezione verso questo modo di porci,uno schermo isolante. Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 45
Data d'iscrizione : 05.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  Marc_63 il Sab Ago 01 2009, 01:06

Indubbiamente crearsi un motivo per andare scalzi è un ottimo aiuto per cominciare.Non che ci sia nulla di strano nel dire "vado scalzo perchè semplicemente mi piace",ma trovo che a molti di noi,possa aiutare a sbloccarci per esempio una situazione del tipo "mi sono spelato il dorso del piede per cui non riuscendo ad indossare nessuna calzatura,esco scalzo".E' un po'come crearsi un "alibi",(passatemi il termine),una protezione verso questo modo di porci,uno schermo isolante. Chicco.

Oggi, ad esempio, mi sono dovuto recare in posti diversi della città (uffici postali, grandi magazzini ecc.); sono, come ormai mio solito, uscito a piedi nudi, senza neppure la benda che portavo sino a ieri perchè l'escoriazione e l'ematoma sono passati (almeno quelli), e mi sono mosso con la massima disinvoltura, come se da sempre avessi camminato scalzo. Non ho notato occhiate indiscrete, anche perchè non ci faccio più caso. Sono io che decido dove e quando andare scalzo, non saranno ne' gli incoraggiamenti da parte di alcuni ne' gli atteggiamenti dissuasivi da parte di altri ad influenzare le mie decisioni.
Quando riterrò necessario e/o utile indossere le scarpe lo farò, quando vorrò stare scalzo starò scalzo.
Poco fa mi ha telefonato un amico per invitarmi a cena da lui domani sera e mi ha chiesto come andasse la guarigione del piede (visto che sabato scorso eravamo insieme ad una festa di compleanno e mi ha visto scalzo); gli ho risposto che andava meglio, che la tendinite stava migliorando e ho notato la sua curiosità nel voler sapere se andrò da lui scalzo oppure no. Ha pronunciato una frase del tipo "...quindi tutto a posto, magari starai indossando scarpe comode.....", e io gli ho risposto che sto continuando e continuerò ad indossare, almeno nel tempo libero, le scarpe che indossavo sabato scorso (i piedi nudi).
Si è messo a ridere.... e mi ha detto di stare attento a dove metto i piedi però.
Però vedete, Cagliari, la mia città, è una città di mare che da qualche anno si sta aprendo al turista, per cui il cagliaritano si sta abituando a vederne di tutti i colori e l'andare scalzi non è certo uno scandalo...... sono altre le cose disdicevoli.
Pensate che sto persino uscendo scalzo in centro con mia madre che fino a poco tempo fa non voleva vedermi circolare scalzo neppure a casa...... ormai anche lei ci ha fatto talmente il callo che non ci fa neppure più caso, mio padre e mie figlie idem.
avatar
Marc_63

Numero di messaggi : 683
Data d'iscrizione : 13.02.09

http://www.facebook.com/profile.php?ref=name&id=1614025239

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  ChiccoB il Sab Ago 01 2009, 01:21

Marc_63 ha scritto:
Indubbiamente crearsi un motivo per andare scalzi è un ottimo aiuto per cominciare.Non che ci sia nulla di strano nel dire "vado scalzo perchè semplicemente mi piace",ma trovo che a molti di noi,possa aiutare a sbloccarci per esempio una situazione del tipo "mi sono spelato il dorso del piede per cui non riuscendo ad indossare nessuna calzatura,esco scalzo".E' un po'come crearsi un "alibi",(passatemi il termine),una protezione verso questo modo di porci,uno schermo isolante. Chicco.

Oggi, ad esempio, mi sono dovuto recare in posti diversi della città (uffici postali, grandi magazzini ecc.); sono, come ormai mio solito, uscito a piedi nudi, senza neppure la benda che portavo sino a ieri perchè l'escoriazione e l'ematoma sono passati (almeno quelli), e mi sono mosso con la massima disinvoltura, come se da sempre avessi camminato scalzo. Non ho notato occhiate indiscrete, anche perchè non ci faccio più caso. Sono io che decido dove e quando andare scalzo, non saranno ne' gli incoraggiamenti da parte di alcuni ne' gli atteggiamenti dissuasivi da parte di altri ad influenzare le mie decisioni.
Quando riterrò necessario e/o utile indossere le scarpe lo farò, quando vorrò stare scalzo starò scalzo.
Poco fa mi ha telefonato un amico per invitarmi a cena da lui domani sera e mi ha chiesto come andasse la guarigione del piede (visto che sabato scorso eravamo insieme ad una festa di compleanno e mi ha visto scalzo); gli ho risposto che andava meglio, che la tendinite stava migliorando e ho notato la sua curiosità nel voler sapere se andrò da lui scalzo oppure no. Ha pronunciato una frase del tipo "...quindi tutto a posto, magari starai indossando scarpe comode.....", e io gli ho risposto che sto continuando e continuerò ad indossare, almeno nel tempo libero, le scarpe che indossavo sabato scorso (i piedi nudi).
Si è messo a ridere.... e mi ha detto di stare attento a dove metto i piedi però.
Però vedete, Cagliari, la mia città, è una città di mare che da qualche anno si sta aprendo al turista, per cui il cagliaritano si sta abituando a vederne di tutti i colori e l'andare scalzi non è certo uno scandalo...... sono altre le cose disdicevoli.
Pensate che sto persino uscendo scalzo in centro con mia madre che fino a poco tempo fa non voleva vedermi circolare scalzo neppure a casa...... ormai anche lei ci ha fatto talmente il callo che non ci fa neppure più caso, mio padre e mie figlie idem.
Bene Marc! Questo secondo me è l'attegiamento giusto:non dare retta agli sguardi della gente che ti incontra,l'ho constatato oggi (questo pomeriggio) mentre ero a fare un giro in bici rigorosamente scalzo (mi sono fatto circa 2 ore di pedalata) e anche io non ho voluto incociare gli sguardi di chi m'incontrava. Oggi mi andava di andarmene scalzo in bici :bene,l'ho fatto e basta!! A parte tutto questo,ti dico:è molto meno faticoso pedalare scalzo,e anche in salita,non ho fatto nessuna fatica a pedalare scalzo. Nei giorni prossimi si replica!!!!!!!!!!!!!!!!!! Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 45
Data d'iscrizione : 05.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  lucignolo il Sab Ago 01 2009, 11:15

Marc_63 ha scritto:Sono io che decido dove e quando andare scalzo, non saranno ne' gli incoraggiamenti da parte di alcuni ne' gli atteggiamenti dissuasivi da parte di altri ad influenzare le mie decisioni.
Quando riterrò necessario e/o utile indossere le scarpe lo farò, quando vorrò stare scalzo starò scalzo.
Sono convinto che se questo atteggiamento dovesse prendere piede, sebbene in pochi, diventeremmo molto più visibili e meno anormali.
A questo punto il mio augurio è che certi divieti scompaiano con un senso di vergogna: la loro fine dovrebbe essere implicita nella loro stessa idiozia.
Però vedete, Cagliari, la mia città, è una città di mare che da qualche anno si sta aprendo al turista, per cui il cagliaritano si sta abituando a vederne di tutti i colori e l'andare scalzi non è certo uno scandalo
Hai ragione, ma non solo a Cagliari.
Non mi sono mai trovato così bene come in Sardegna.
Certo, anche li qualche divieto lo puoi trovare: quest'anno il ristorante frontemare dove ci recavamo spesso ha cambiato gestione.
Per andare alla cassa devi per forza entrare nella sala interna, al cui ingresso spicca un È vietato l'ingresso a piedi nudi.
La Direzione non risponderà in caso di incidenti.

Ecco, anche qui è evidente l'intenzione di mettersi al riparo da noie legali da parte di chi si potrebbe ferire con un pezzo di vetro non asportato, perché non visto.
E qui ho fatto un po' il bastardone dentro tongue : mi sono chiesto se la voglia di farsi un nuovo cliente, che torna spesso (le voci girano Wink ) fosse più forte del timore di qualche inconveniente.
Quello poteva essere il momento buono per osare e così ho osato: nessuno mi ha detto alcunché e nemmeno mi hanno guardato i piedi per farmi capire che stavo facendo qualcosa di non consentito.
...... sono altre le cose disdicevoli.
Parole sante, ma difficili da far recepire da chi ha la mente ricoperta di cera.
Pensate che sto persino uscendo scalzo in centro con mia madre che fino a poco tempo fa non voleva vedermi circolare scalzo neppure a casa...... ormai anche lei ci ha fatto talmente il callo che non ci fa neppure più caso, mio padre e mie figlie idem.
L'abitudine fa miracoli: la ripetizione di un gesto inizialmente disdicevole lo rende perlomeno tollerato. Smile
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  Rei il Sab Ago 01 2009, 12:37

bfpaul ha scritto:- per chi non riesce a decidersi; inventatevi un incidente, fate gli scongiuri e iniziate!

Quest'anno niente vacanze causa crisi e sostituzione di uno dei miei computer (un R.I.P. per il vecchio iMac, viva il nuovo iMac 24 pollici). Quindi, se mi pagate il viaggio in treno, vengo a casa vostra con il famoso manubrio da tre Kg e ve lo mollo su un piede, così avete una buona scusa per quando poi ci faremo una bella passeggiata scalzi.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2648
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  ChiccoB il Sab Ago 01 2009, 14:26

Rei ha scritto:
bfpaul ha scritto:- per chi non riesce a decidersi; inventatevi un incidente, fate gli scongiuri e iniziate!

Quest'anno niente vacanze causa crisi e sostituzione di uno dei miei computer (un R.I.P. per il vecchio iMac, viva il nuovo iMac 24 pollici). Quindi, se mi pagate il viaggio in treno, vengo a casa vostra con il famoso manubrio da tre Kg e ve lo mollo su un piede, così avete una buona scusa per quando poi ci faremo una bella passeggiata scalzi.
Che proposta INDECENTE!!!!!!! Very Happy Razz Wink Se vuoi vebire a Parma (ho già sperimentato,con i barefooter,ma anche da solo),sono sicuro che ti troveresti bene! Per il manubrio,CARO IL MIO REI,non ce c'è bisogno! Almeno per il momento. So farmi molto male fisico anche da solo What a Face (oggi per esempio mentre facevo un ritocco alla parete della camera da letto di mia madre,ho sbattuto il mignolo del piede priprio contro lo spigolo del letto, che bounce bounce )!!!!!!!! Quindi,come vedi sono AUTONOMO!!!!!!!!!!!!!!!!!! Battute a parte,se credi,potremo visitare insieme Parma,tieni però presente che io sono disponibile durante la settimana.Nei giorni feriali. Venerdì/Sabato/Domenica, sono a cantare....quindi non ESISTO. Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 45
Data d'iscrizione : 05.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  Rei il Sab Ago 01 2009, 17:38

federicob ha scritto:Se vuoi vebire a Parma (ho già sperimentato,con i barefooter,ma anche da solo),sono sicuro che ti troveresti bene!

Non ne dubito, anzi ai primi di settembre sono in zona. Chissà...

P.s.: veBire?
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2648
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  bfpaul il Sab Ago 01 2009, 21:06

Rei ha scritto:
federicob ha scritto:Se vuoi vebire a Parma (ho già sperimentato,con i barefooter,ma anche da solo),sono sicuro che ti troveresti bene!

Non ne dubito, anzi ai primi di settembre sono in zona. Chissà...

P.s.: veBire?
Finalmente!
Cosa? Che dopo aver scritto io, avete continuato.
Non è che voglia darmi importanza, ma andate a controllare: molto spesso dopo un mio post si considera concluso un thread ed io ci rimango pure male ....
Non voglio MAI essere concludente anche se ciò che scrivo può dare questa impressione.

Ma torniamo al punto: Finalmente qualcuno (marc_63) si pone nell'atteggiamento giusto e ovviamente questo viene riconosciuto (Lucignolo, Rei ....) e cioè:
- una volta che per decisione propria (diretta o indotta) si passa vivere scalzi, saranno gli "altri" a doversi abituare;
- normalmente TUTTI si abituano, amici e parenti compresi: Vogliamo esempi? In questo Forum ce ne sono di eloquenti ....
- una volta che decide di andare scalzi - e si sta bene, questo lo dobbiamo ancora dire? - il problema non è di farsi le suole, che quelle camminando si fanno, eccome! ma di avere l'assoluta convinzione che non creando problemi a nessuno, stiamo solo esercitando il nostro diritto naturale ad essere ciò che vogliamo essere, cioé stiamo usando la nostra legittima libertà.
Ma insomma, perchè tanti che vivono in modo non proprio "convenzionale" esercitano questo loro diritto (anche con qualche difficoltà è vero, ma comunque rivendicandolo) e noi siamo così temidi, riservati, paurosi?
A me sembra che sia necessaria una piccola scossa, per cui dico a voce piena: Scriveteci pure se vi fa piacere, ma sopratutto ANDATE SCALZI che ci guadagnate molto!!

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2972
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  ChiccoB il Dom Ago 02 2009, 03:46

bfpaul ha scritto:
Rei ha scritto:
federicob ha scritto:Se vuoi vebire a Parma (ho già sperimentato,con i barefooter,ma anche da solo),sono sicuro che ti troveresti bene!

Non ne dubito, anzi ai primi di settembre sono in zona. Chissà...

P.s.: veBire?
Finalmente!
Cosa? Che dopo aver scritto io, avete continuato.
Non è che voglia darmi importanza, ma andate a controllare: molto spesso dopo un mio post si considera concluso un thread ed io ci rimango pure male ....
Non voglio MAI essere concludente anche se ciò che scrivo può dare questa impressione.

Ma torniamo al punto: Finalmente qualcuno (marc_63) si pone nell'atteggiamento giusto e ovviamente questo viene riconosciuto (Lucignolo, Rei ....) e cioè:
- una volta che per decisione propria (diretta o indotta) si passa vivere scalzi, saranno gli "altri" a doversi abituare;
- normalmente TUTTI si abituano, amici e parenti compresi: Vogliamo esempi? In questo Forum ce ne sono di eloquenti ....
- una volta che decide di andare scalzi - e si sta bene, questo lo dobbiamo ancora dire? - il problema non è di farsi le suole, che quelle camminando si fanno, eccome! ma di avere l'assoluta convinzione che non creando problemi a nessuno, stiamo solo esercitando il nostro diritto naturale ad essere ciò che vogliamo essere, cioé stiamo usando la nostra legittima libertà.
Ma insomma, perchè tanti che vivono in modo non proprio "convenzionale" esercitano questo loro diritto (anche con qualche difficoltà è vero, ma comunque rivendicandolo) e noi siamo così temidi, riservati, paurosi?
A me sembra che sia necessaria una piccola scossa, per cui dico a voce piena: Scriveteci pure se vi fa piacere, ma sopratutto ANDATE SCALZI che ci guadagnate molto!!

bfpaul
Forse perchè è normale che l'uomo abbia delle paure?? Forse perchè è LECITO avere delle paure? Personalmente,a volte,anzi molte volte,non mi sento dell'"umore" giusto ad andare in giro scalzo,e allora non lo faccio. Altre volte invece mi è addirittura indispensabile,e allora prendo e vado a piedi nudi. Per esempio,stasera (Sabato 1 Agosto),ero a cantare in una festa in un campo sportivo,su un prato di quelli troppo invitanti,sono stato scalzo sino a che sono salito sul palco,vale a dire:sono partito da casa scalzo,ho montato gli strumenti sul palco,ho fatto il soundcheck,sono andato a cena con i colleghi il tutto a piedi scalzi. E ho anche visto con gioia che un ballerino,ha "danzato" scalzo tutta sera,sotto gli occhi divertiti dei miei musicisti che continuavano a dirmi:"guarda,c'è un tuo COLLEGA",riferendosi al ballerino scalzo. Mannaggia,non era un barefooter,era solo che la pista era troppo scivolosa,per cui,questo simpatico signore ha preferito levarsi le scarpe per non scivolare! Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 45
Data d'iscrizione : 05.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  Marc_63 il Dom Ago 02 2009, 11:21

Forse perchè è normale che l'uomo abbia delle paure?? Forse perchè è LECITO avere delle paure?

..... a proposito di paura ..... ieri nel tardo pomeriggio ho assistito ad una scena davvero ridicola che voglio raccontarvi.
Mi trovavo nella zona del Poetto (per chi non conosce Cagliari è la zona balneare che però, contrariamente a quanto si possa pensare non è particolarmente frequentata da barefooters) per una delle mie camminate giornaliere.
In una via parallela al Lungomare, da tempo quasi del tutto trasformata in parcheggi, ho notato un giovane che, appena tornato all'auto dalla spiaggia, cercava di ripulirsi i piedi dalla sabbia prima di andar via. Ebbene, questo ragazzo per paura di poggiare i piedi nudi per terra restava in bilico su un solo piede (calzato) mentre si ripuliva l'altro. Ad un tratto ha perso l'equilibrio e ha tentato di allungare il piede nudo verso la ciabatta che aveva a terra per non appoggiare il piede (istintivamente) sull'asfalto. Non c'è riuscito e l'ho visto piombare a terra come un sacco di patate sbattendo malamente sul bordo del bagagliaio della propria auto.
Per fortuna non ha pestato la testa, ma quando si è rialzato era piuttosto indolenzito.
Sono accorso per prestargli un minimo di soccorso e lui, come per giustificare il suo fare maldestro mi ha detto che cercava di evitare di dover poggiare il piede nudo sul selciato.
Vedete, spesso le ossessioni igieniste, accompagnate da mera idiozia, finiscono col creare veri danni.
Non ci rendiamo conto, il più delle volte, che siamo noi stessi a scegliere di avere paura di qualcosa che conosciamo o di qualcosa che non conosciamo.
Ora vi sembra logico pensare che sia lecito (perchè lo fanno tutti) camminare scalzi sulla spiaggia (che può nascondere mille insidie sotto la sabbia nella quale si affondano i piedi) e che invece sia disdicevole poggiare i piedi nudi sull'asfalto sul quale sono facilmente visibili eventuali pericoli ?
Non immaginate neppure quante persone che camminano scalze sulla sabbia debbano ricorrere ogni anno alle cure del Pronto Soccorso per tagli e incidenti di vario genere.
Può capitare certamente anche a chi cammina sull'asfalto o su marciapiedi, ma se capita è segno di una momentanea distrazione da parte nostra, ma sulla spiaggia nonostante la prudenza il rischio è davvero alto.
Possibile che nessuno ci pensi e che ritenga "normale" camminare sulla scalzi sulla sabbia e, "quasi da dementi" camminare scalzi altrove dove è più facile individuare i pericoli ? Ma quando cresciamo un po' ?!!! Shocked
avatar
Marc_63

Numero di messaggi : 683
Data d'iscrizione : 13.02.09

http://www.facebook.com/profile.php?ref=name&id=1614025239

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  ChiccoB il Dom Ago 02 2009, 13:24

Marc_63 ha scritto:
Forse perchè è normale che l'uomo abbia delle paure?? Forse perchè è LECITO avere delle paure?

..... a proposito di paura ..... ieri nel tardo pomeriggio ho assistito ad una scena davvero ridicola che voglio raccontarvi.
Mi trovavo nella zona del Poetto (per chi non conosce Cagliari è la zona balneare che però, contrariamente a quanto si possa pensare non è particolarmente frequentata da barefooters) per una delle mie camminate giornaliere.
In una via parallela al Lungomare, da tempo quasi del tutto trasformata in parcheggi, ho notato un giovane che, appena tornato all'auto dalla spiaggia, cercava di ripulirsi i piedi dalla sabbia prima di andar via. Ebbene, questo ragazzo per paura di poggiare i piedi nudi per terra restava in bilico su un solo piede (calzato) mentre si ripuliva l'altro. Ad un tratto ha perso l'equilibrio e ha tentato di allungare il piede nudo verso la ciabatta che aveva a terra per non appoggiare il piede (istintivamente) sull'asfalto. Non c'è riuscito e l'ho visto piombare a terra come un sacco di patate sbattendo malamente sul bordo del bagagliaio della propria auto.
Per fortuna non ha pestato la testa, ma quando si è rialzato era piuttosto indolenzito.
Sono accorso per prestargli un minimo di soccorso e lui, come per giustificare il suo fare maldestro mi ha detto che cercava di evitare di dover poggiare il piede nudo sul selciato.
Vedete, spesso le ossessioni igieniste, accompagnate da mera idiozia, finiscono col creare veri danni.
Non ci rendiamo conto, il più delle volte, che siamo noi stessi a scegliere di avere paura di qualcosa che conosciamo o di qualcosa che non conosciamo.
Ora vi sembra logico pensare che sia lecito (perchè lo fanno tutti) camminare scalzi sulla spiaggia (che può nascondere mille insidie sotto la sabbia nella quale si affondano i piedi) e che invece sia disdicevole poggiare i piedi nudi sull'asfalto sul quale sono facilmente visibili eventuali pericoli ?
Non immaginate neppure quante persone che camminano scalze sulla sabbia debbano ricorrere ogni anno alle cure del Pronto Soccorso per tagli e incidenti di vario genere.
Può capitare certamente anche a chi cammina sull'asfalto o su marciapiedi, ma se capita è segno di una momentanea distrazione da parte nostra, ma sulla spiaggia nonostante la prudenza il rischio è davvero alto.
Possibile che nessuno ci pensi e che ritenga "normale" camminare sulla scalzi sulla sabbia e, "quasi da dementi" camminare scalzi altrove dove è più facile individuare i pericoli ? Ma quando cresciamo un po' ?!!! Shocked
Io penso che siamo "pecoroni"! Concordo pienamente con il tuo ragionamento,pieno di buon senso:"è davvero possibile che nessuno pensi che camminare sulla sabbia (tra l'altro molto salutare) possa causare a volte pericolo per via delle insidie che potrebbero nascondersi". Ma siccome è "normale" e "lo fanno tutti",camminare scalzi in sipaggia,allora tutto va bene. E ripeto:siamo "pecoroni". Poi ci vedono camminare su marciapiedi,dive anche un "vetrino" lo si scorge anche senza BINOCOLO,e allora quì "no,non va bene. Tocca, secondo me rassegnarsi......e andare scalzi quanto ci pare!!!!! Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 45
Data d'iscrizione : 05.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  Marc_63 il Lun Ago 03 2009, 03:43

Io
penso che siamo "pecoroni"! Concordo pienamente con il tuo ragionamento,pieno di buon senso:"è davvero possibile che nessuno pensi che camminare sulla sabbia (tra l'altro molto salutare) possa causare a volte pericolo per via delle insidie che potrebbero nascondersi". Ma siccome è "normale" e "lo fanno tutti",camminare scalzi in sipaggia,allora tutto va bene. E ripeto:siamo "pecoroni". Poi ci vedono camminare su marciapiedi,dive anche un "vetrino" lo si scorge anche senza BINOCOLO,e allora quì "no,non va bene. Tocca, secondo me rassegnarsi......e andare scalzi quanto ci pare!!!!! Chicco.

Giustissimo, però buona parte delle obiezioni che raccolgo non riguardano tanto eventuali insidie come pezzi di vetro ecc., quanto il problema igienico. Da un po' di tempo sto collezionando obiezioni sull'andare scalzo e quelle più ricorrenti sono due : l'igiene e l'inquinamento (bella quest'ultima, le polveri sottili che si depositano al suolo e che raccolte con le piante dei piedi potrebbero alla lunga essere cancerogene se assorbite attraverso la pelle; la gente non sa più cosa escogitare), e comunque va detto che le nostre amministrazioni comunali (non importa il colore e neppure mi interessa più di tanto) non sono sempre attente nella cura dell'igiene delle strade, soprattutto dei marciapiedi che, quasi dovunque, versano in condizioni davvero pietose ..... e che dire poi delle zone dove sono presenti i cassonetti dei rifiuti ?!
E' una vera indecenza, altro che pezzi di vetro, tante volte per non imbrattarmi i piedi con liquami schifosi che i netturbini non rimuovono a dovere devo fare veri e propri slalom. Io non mi faccio certo scoraggiare da questo, tuttavia i cittadini tacciono un po' troppo su queti problemi o forse, talmente abituati a non farci caso, hanno bisogno di vedere uno che cammina scalzo per accorgersene, e per poi criticare non il Comune per l'igiene, ma per il "povero" barefooter che passa per uno scriteriato sporcaccione.
Un amico mi ha detto ridendo che molti di quelli che usano scarpe chiuse d'estate lo fanno per non far vedere che non si lavano i piedi a dovere...
Very Happy Very Happy ... e chissà...!!!
avatar
Marc_63

Numero di messaggi : 683
Data d'iscrizione : 13.02.09

http://www.facebook.com/profile.php?ref=name&id=1614025239

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  Marco53 il Lun Ago 03 2009, 08:51

tuttavia i cittadini tacciono un po' troppo su questi problemi o forse, talmente abituati a non farci caso,
Tanto loro portano le scarpe.... No La pulizia delle strade è un problema di civiltà mentale. Una volta non c'erano i cestini per il pattume, quando li hanno messi sembra che non ce ne sia mai uno abbastanza a tiro del deficiente che, avendo qualcosa in mano da buttare, lo butta e basta senza fare quel minimo di sforzo per gettarlo nel cestino che è a 10 passi.... E noi saremmo gli sporcaccioni per un po' di piante del piede nere? Se il mondo fosse degli scalzi sarebbe ben più pulito !!!
Qui a Torino l'inciviltà cittadina sembra salita a livelli impensabili. Persino ai gestori dei bar non importa nulla del pezzo di marciapiede che hanno davanti al loro locale, che di solito è imbrattato più del resto e anche pieno di cicche di sigarette che nessuno si sogna di spegnere nel cesto portacenere e tanto meno nessuno scopa via. La Movida piscia in tutti gli angoli. Il Sindaco ci mette i cessi mobili tipo Amsterdam (che chissà perché in Europa vanno benissimo in tutte le manifestazioni e qui da noi il magistrato di turno ci deve indagare perché non "a norma" Evil or Very Mad - ma a norma di che? Per una pisciata occorre fare un monumento? A Torino c'erano tantissimi orinatoi biposto tipo "Rienzi" in cemento, con acqua che scorreva e collegati alle fogne. Sono spariti quasi tutti all'inizio degli anni '80 e curiosamente ne sopravvive uno nelle vicinanze di casa mia che ogni tanto mi dico di fotografarlo, perché è una specie in estinzione e prima o poi sparirà anche lui). Scusatemi l'argomento....
Qualunque Paese estero con noi confinante è sicuramente più pulito del nostro...
Non c'é paragone poi con quei paesi della Svizzera tedesca, dove i bambini vanno scalzi a scuola! Emblematico è Appenzell, dove l'unico brutto "ricordo" che può capitare è vedere una Kuhflade (cacchina di mucca). Ma è talmente grande che la vedono (col naso) perfino i ciechi.
Una volta transitò una intera mandria in paese. La polizia locale fece fermare tutte le macchine ai lati della strada di accesso al paese. Arrivarono 4 giovani pastori in costume tradizionale, cantando, dietro di loro tutta la mandria, poi ancora un pastore (scalzo) coi cani, uno più giovane con una tuta blu da lavoro (scalzo) e i figli (scalzi pure loro). Passati tutti è arrivato un furgoncino comunale Unimog, attrezzato per la spazzatura delle strade, per l'eliminazione degli eventuali bisogni delle mucche....
Da noi ancor grazie che non passi uno spandiletame in funzione per aumentare la dose... pale
Saluti profumati
Marco
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 805
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  lucignolo il Lun Ago 03 2009, 09:54

Marc_63 ha scritto:.......bella quest'ultima, le polveri sottili che si depositano al suolo e che raccolte con le piante dei piedi potrebbero alla lunga essere cancerogene se assorbite attraverso la pelle
Sì, questa è bella davvero.
A scuola si insegnano le due lingue straniere e non si sa più parlare e, tanto meno scrivere, in italiano; imparano a due anni ad usare il computer, dimenticando che serve chi lo programma e che costui deve avere un minimo di cognizione di quello che sta "insegnando" ad un semplice strumento tecnologico; i programmi di insegnamento trascurano alla grande l'apprendimento scientifico, non parliamo poi della logica e della matematica, insegnate in modo pietoso e demotivante.
Siamo civili per definizione, non certo per merito e, dal momento che le scarpe le usano anche gli Zulù (mi perdonino se ho citato proprio loro), beh, possiamo includere le calzature nei segni distintivi di superiorità storico culturale?
E i media parlano, straparlano, tambureggiano sapienza come la luna riflette pallidamente la luce del sole e noi ci sentiamo illuminati ed usiamo la logica, anzi, i sofismi, per dimostrare false verità, figlie dell'ignoranza.

Ora, il brutto delle particelle sottili (anche quelle più piccole delle famigerate PM10) è che proprio perché tali restano in aria e si infiltrano fino agli alveoli superando senza problemi quella barriera rappresentata dalle ciglia vibratili, all'interno delle nostre vie aeree superiori e medie.
Ed in quegli alveoli si depositano svolgendo silenziosamente la loro azione cancerogena.
Le particelle grossolane, grazie alla forza di gravità, si piazzano sul suolo e ci rendono le piante rosee dei piedi nere per contrasto; restano li qualche ora per essere lavate via con acqua e sapone.
I germi seguono le stesse regole, non passano la cute integra e se la passano devono fare i conti con il pronto intervento del nostro organismo, purché non abbiamo ferite profonde od abrasioni di una certa ampiezza.
Pensiamo ad una cosa: consideriamo il suolo ricettacolo di batteri pericolosi e non teniamo mai presente quanti ce ne siano sui cibi, sui vestiti, sulle maniglie degli autobus e delle metropolitane, sulla nostra stessa pelle e sui soldi che tanto adoriamo e che passano di mano in mano, migliaia di mani.
Poi li maneggiamo, li contiamo e ci mettiamo le dita in bocca.
E l'influenza suina? Si diffonde, dilaga inarrestabile, minaccia, anzi sarà pandemia (indipendentemente dalla sua aggressività) e tutto questo avviene in un mondo di...calzati.
Insomma, dopo un antitetanica, non saranno coloro che vanno a piedi nudi a soccombere all'infinitamente piccolo, perché le infezioni più minacciose usano altri canali di diffusione.

Concludo narrandovi un aneddoto: il mio idraulico mi stava raccontando scandalizzato di aver visto degli extracomunitari fare la fila di attesa ad uno sportello prenotazioni a piedi nudi.
Ad un mio "embeh?", la risposta fu: "Ma almeno in ospedale!! Sa, hanno camminato a piedi nudi per la strada, con tutto lo sporco che c'è!"
Domanda: "Perché? Chi usa le scarpe vola? O le toglie entrando nella sala prenotazioni?".
Sto ancora aspettando la risposta.
Insomma, se si vuole dire che sconviene entrare scalzi in un ospedale, non mi sembra che sia questa la giusta dialettica.
Un amico mi ha detto ridendo che molti di quelli che usano scarpe chiuse d'estate lo fanno per non far vedere che non si lavano i piedi a dovere...
Forse è più vicino alla realtà di quanto si creda.
Ad una ragazzina che aveva contestato le mie suole nere, avevo fatto notare quanto fossero nere le sue pur indossando un paio di infradito.
Un suo amico più grande esordì: "Che piedi! Almeno lui va scalzo, ma tu.....! Ti fai una doccia di tanto in tanto?".
E se ne andò fra le risate dei compagni. Smile
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  Marc_63 il Lun Ago 03 2009, 14:54

Sì, questa è bella davvero.
A scuola si insegnano le due lingue straniere e non si sa più parlare e, tanto meno scrivere, in italiano; imparano a due anni ad usare il computer, dimenticando che serve chi lo programma e che costui deve avere un minimo di cognizione di quello che sta "insegnando" ad un semplice strumento tecnologico; i programmi di insegnamento trascurano alla grande l'apprendimento scientifico, non parliamo poi della logica e della matematica, insegnate in modo pietoso e demotivante.
Siamo civili per definizione, non certo per merito e, dal momento che le scarpe le usano anche gli Zulù (mi perdonino se ho citato proprio loro), beh, possiamo includere le calzature nei segni distintivi di superiorità storico culturale?
E i media parlano, straparlano, tambureggiano sapienza come la luna riflette pallidamente la luce del sole e noi ci sentiamo illuminati ed usiamo la logica, anzi, i sofismi, per dimostrare false verità, figlie dell'ignoranza.

Ora, il brutto delle particelle sottili (anche quelle più piccole delle famigerate PM10) è che proprio perché tali restano in aria e si infiltrano fino agli alveoli superando senza problemi quella barriera rappresentata dalle ciglia vibratili, all'interno delle nostre vie aeree superiori e medie.
Ed in quegli alveoli si depositano svolgendo silenziosamente la loro azione cancerogena.
Le particelle grossolane, grazie alla forza di gravità, si piazzano sul suolo e ci rendono le piante rosee dei piedi nere per contrasto; restano li qualche ora per essere lavate via con acqua e sapone.
I germi seguono le stesse regole, non passano la cute integra e se la passano devono fare i conti con il pronto intervento del nostro organismo, purché non abbiamo ferite profonde od abrasioni di una certa ampiezza.
Pensiamo ad una cosa: consideriamo il suolo ricettacolo di batteri pericolosi e non teniamo mai presente quanti ce ne siano sui cibi, sui vestiti, sulle maniglie degli autobus e delle metropolitane, sulla nostra stessa pelle e sui soldi che tanto adoriamo e che passano di mano in mano, migliaia di mani.
Poi li maneggiamo, li contiamo e ci mettiamo le dita in bocca.
E l'influenza suina? Si diffonde, dilaga inarrestabile, minaccia, anzi sarà pandemia (indipendentemente dalla sua aggressività) e tutto questo avviene in un mondo di...calzati.
Insomma, dopo un antitetanica, non saranno coloro che vanno a piedi nudi a soccombere all'infinitamente piccolo, perché le infezioni più minacciose usano altri canali di diffusione.

Concludo narrandovi un aneddoto: il mio idraulico mi stava raccontando scandalizzato di aver visto degli extracomunitari fare la fila di attesa ad uno sportello prenotazioni a piedi nudi.
Ad un mio "embeh?", la risposta fu: "Ma almeno in ospedale!! Sa, hanno camminato a piedi nudi per la strada, con tutto lo sporco che c'è!"
Domanda: "Perché? Chi usa le scarpe vola? O le toglie entrando nella sala prenotazioni?".
Sto ancora aspettando la risposta.
Insomma, se si vuole dire che sconviene entrare scalzi in un ospedale, non mi sembra che sia questa la giusta dialettica.
Un amico mi ha detto ridendo che molti di quelli che usano scarpe chiuse d'estate lo fanno per non far vedere che non si lavano i piedi a dovere...
Forse è più vicino alla realtà di quanto si creda.
Ad una ragazzina che aveva contestato le mie suole nere, avevo fatto notare quanto fossero nere le sue pur indossando un paio di infradito.
Un suo amico più grande esordì: "Che piedi! Almeno lui va scalzo, ma tu.....! Ti fai una doccia di tanto in tanto?".
E se ne andò fra le risate dei compagni.

Ho letto davvero divertito il tuo intervento.
Avevo già notato la tua arguzia ma non è da tutti riuscire ad esprimere concetti importanti con quel vero di ironia che fa riflettere e che appassiona allo stesso tempo.
Perfettamente d'accordo con quello che dici.
Quella dell'idraulico poi è troppo forte; un' affermazione emblematica che sintetizza il modo distorto di pensare della gente.
La madre degli idioti è sempre incinta.... purtroppo.
Ma ti / vi racconto l'ultima di questa mattina.
Mi sono svegliato con un potente raffreddore "fuori stagione" e siccome avevo diverse commissioni di lavoro da espletare, sono uscito lo stesso e naturalmente scalzo. Incontro una vicina di casa, mi fermo a scambiare due chiacchere e si accorge della mia voce afona.
Anzicchè suggerirmi di stare riguardato, a casa magari mi ha apostrofato "Questo perchè cammini scalzo ! Peggio per te ! "
Laughing Laughing Laughing
avatar
Marc_63

Numero di messaggi : 683
Data d'iscrizione : 13.02.09

http://www.facebook.com/profile.php?ref=name&id=1614025239

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  ChiccoB il Lun Ago 03 2009, 16:02

Marc_63 ha scritto:
Sì, questa è bella davvero.
A scuola si insegnano le due lingue straniere e non si sa più parlare e, tanto meno scrivere, in italiano; imparano a due anni ad usare il computer, dimenticando che serve chi lo programma e che costui deve avere un minimo di cognizione di quello che sta "insegnando" ad un semplice strumento tecnologico; i programmi di insegnamento trascurano alla grande l'apprendimento scientifico, non parliamo poi della logica e della matematica, insegnate in modo pietoso e demotivante.
Siamo civili per definizione, non certo per merito e, dal momento che le scarpe le usano anche gli Zulù (mi perdonino se ho citato proprio loro), beh, possiamo includere le calzature nei segni distintivi di superiorità storico culturale?
E i media parlano, straparlano, tambureggiano sapienza come la luna riflette pallidamente la luce del sole e noi ci sentiamo illuminati ed usiamo la logica, anzi, i sofismi, per dimostrare false verità, figlie dell'ignoranza.

Ora, il brutto delle particelle sottili (anche quelle più piccole delle famigerate PM10) è che proprio perché tali restano in aria e si infiltrano fino agli alveoli superando senza problemi quella barriera rappresentata dalle ciglia vibratili, all'interno delle nostre vie aeree superiori e medie.
Ed in quegli alveoli si depositano svolgendo silenziosamente la loro azione cancerogena.
Le particelle grossolane, grazie alla forza di gravità, si piazzano sul suolo e ci rendono le piante rosee dei piedi nere per contrasto; restano li qualche ora per essere lavate via con acqua e sapone.
I germi seguono le stesse regole, non passano la cute integra e se la passano devono fare i conti con il pronto intervento del nostro organismo, purché non abbiamo ferite profonde od abrasioni di una certa ampiezza.
Pensiamo ad una cosa: consideriamo il suolo ricettacolo di batteri pericolosi e non teniamo mai presente quanti ce ne siano sui cibi, sui vestiti, sulle maniglie degli autobus e delle metropolitane, sulla nostra stessa pelle e sui soldi che tanto adoriamo e che passano di mano in mano, migliaia di mani.
Poi li maneggiamo, li contiamo e ci mettiamo le dita in bocca.
E l'influenza suina? Si diffonde, dilaga inarrestabile, minaccia, anzi sarà pandemia (indipendentemente dalla sua aggressività) e tutto questo avviene in un mondo di...calzati.
Insomma, dopo un antitetanica, non saranno coloro che vanno a piedi nudi a soccombere all'infinitamente piccolo, perché le infezioni più minacciose usano altri canali di diffusione.

Concludo narrandovi un aneddoto: il mio idraulico mi stava raccontando scandalizzato di aver visto degli extracomunitari fare la fila di attesa ad uno sportello prenotazioni a piedi nudi.
Ad un mio "embeh?", la risposta fu: "Ma almeno in ospedale!! Sa, hanno camminato a piedi nudi per la strada, con tutto lo sporco che c'è!"
Domanda: "Perché? Chi usa le scarpe vola? O le toglie entrando nella sala prenotazioni?".
Sto ancora aspettando la risposta.
Insomma, se si vuole dire che sconviene entrare scalzi in un ospedale, non mi sembra che sia questa la giusta dialettica.
Un amico mi ha detto ridendo che molti di quelli che usano scarpe chiuse d'estate lo fanno per non far vedere che non si lavano i piedi a dovere...
Forse è più vicino alla realtà di quanto si creda.
Ad una ragazzina che aveva contestato le mie suole nere, avevo fatto notare quanto fossero nere le sue pur indossando un paio di infradito.
Un suo amico più grande esordì: "Che piedi! Almeno lui va scalzo, ma tu.....! Ti fai una doccia di tanto in tanto?".
E se ne andò fra le risate dei compagni.

Ho letto davvero divertito il tuo intervento.
Avevo già notato la tua arguzia ma non è da tutti riuscire ad esprimere concetti importanti con quel vero di ironia che fa riflettere e che appassiona allo stesso tempo.
Perfettamente d'accordo con quello che dici.
Quella dell'idraulico poi è troppo forte; un' affermazione emblematica che sintetizza il modo distorto di pensare della gente.
La madre degli idioti è sempre incinta.... purtroppo.
Ma ti / vi racconto l'ultima di questa mattina.
Mi sono svegliato con un potente raffreddore "fuori stagione" e siccome avevo diverse commissioni di lavoro da espletare, sono uscito lo stesso e naturalmente scalzo. Incontro una vicina di casa, mi fermo a scambiare due chiacchere e si accorge della mia voce afona.
Anzicchè suggerirmi di stare riguardato, a casa magari mi ha apostrofato "Questo perchè cammini scalzo ! Peggio per te ! "
Laughing Laughing Laughing
Uhhhhhh........Marc,ti sei tirato la zappa sui piedi!!!!!! Adesso la vicina di casa,avrà un bel dire! Siccome io sono convinto che non tutti i mali vengono per nuocere,ora potrai dimostrare che il raffreddore che ti sei preso (perchè eri scalzo Question Rolling Eyes ),te lo fai passare sempre scalzo! Wink Very Happy Laughing E' una splendida rivincita,contro chi sostiene che stare scalzi ci si ammala! non mollare quindi e facci sapere!!!! Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 45
Data d'iscrizione : 05.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  lucignolo il Lun Ago 03 2009, 20:56

Marc_63 ha scritto:Incontro una vicina di casa, mi fermo a scambiare due chiacchere e si accorge della mia voce afona.
Anzicchè suggerirmi di stare riguardato, a casa magari mi ha apostrofato "Questo perchè cammini scalzo ! Peggio per te ! "
Sì, aspettala al varco, 'ché la vendetta è un piatto che si gusta freddo.
Prima o poi si beccherà un raffreddore, come tutti i comuni mortali: allora domandale come mai con le scarpe si è presa un'infreddatura e non mollarla finché non ti ha dato una risposta sensata.
Voglio vedere se ti dirà che è stata contagiata da uno scalzo! Wink
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non tutti i mali vengono per nuocere.....

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum