Ponte dell' 8 dicembre

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ponte dell' 8 dicembre

Messaggio  cesco il Mar Dic 08 2009, 17:55

Ciao a tutti, sto trascorrendo alcuni giorni di ferie grazie al ponte dell'8 dicembre in una località nelle vicinanze di S. Daniele in Friuli Venezia Giulia. Girando per questi paesetti noto con piacere che le pavimentazioni sono spesso lastricate di grossi ciottoli annegati nel cemento, quindi quando cammini senti solo la parte rotondeggiante del sasso, e ciò "dovrebbe" essere molto piacevole facendolo scalzi.
Dico "dovrebbe" perchè aimè.... non ho potuto provare data la grande frquentazione di gente in questo periodo e data la mia timidezza.
Posso però confermarvi che è satato molto piacevole e rilassante camminare a piedi nudi per i boschi circostanti.
Ho trovato sentieri molto morbidi e con terreno umido dato che ha piovuto fino a qualche giorno fa, e malgrado la temperatura abbastanza rigida sono riuscito a camminare per più di un'ora.
Quando mi sono rimesso le scarpe i piedi erano caldissimi, mentre mia moglie e miei figli che avevano le scarpe si lamentavano di avere freddo.
E' stata una bella esperienza che avrei voluto condividere con mia moglie, che però questa volta non se l'è sentita... speriamo la prossima volta!!
Tanti saluti Friulani mangiando il famoso prosciutto... bounce bounce
ciao Cesco!!
avatar
cesco

Numero di messaggi : 46
Età : 50
Data d'iscrizione : 31.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ponte dell' 8 dicembre

Messaggio  bfpaul il Mar Dic 08 2009, 19:06

cesco ha scritto:Ciao a tutti, sto trascorrendo alcuni giorni di ferie grazie al ponte dell'8 dicembre in una località nelle vicinanze di S. Daniele in Friuli Venezia Giulia. Girando per questi paesetti noto con piacere che le pavimentazioni sono spesso lastricate di grossi ciottoli annegati nel cemento, quindi quando cammini senti solo la parte rotondeggiante del sasso, e ciò "dovrebbe" essere molto piacevole facendolo scalzi.
Dico "dovrebbe" perchè aimè.... non ho potuto provare data la grande frquentazione di gente in questo periodo e data la mia timidezza.
Posso però confermarvi che è stato molto piacevole e rilassante camminare a piedi nudi per i boschi circostanti.
Ho trovato sentieri molto morbidi e con terreno umido dato che ha piovuto fino a qualche giorno fa, e malgrado la temperatura abbastanza rigida sono riuscito a camminare per più di un'ora.
Quando mi sono rimesso le scarpe i piedi erano caldissimi, mentre mia moglie e miei figli che avevano le scarpe si lamentavano di avere freddo.
E' stata una bella esperienza che avrei voluto condividere con mia moglie, che però questa volta non se l'è sentita... speriamo la prossima volta!!
Tanti saluti Friulani mangiando il famoso prosciutto... bounce bounce
ciao Cesco!!
Quel tipo di pavimentazione è per me eccezionalmente invitante, Flavio può dirlo. Ma fa bene ai piedi perché li mobilizza come nessun'altra e se con un po' di allenamento si riesce a camminarci sopra a lungo, è la cosa migliore per massaggiare i piedi.
Cesco, approvo le camminate nei boschi, figuriamoci! Ma perché mai non anche in città? Oltretutto non sei sotto casa. Coraggio, bando alle paure ed alla timidezza; andare scalzi è il miglior antidoto, credimi. E poi, anche tua moglie potrebbe accompagnarti e così vi fate forza a vicenda. probabilmente nessuno ti chiederà niente o obietterà qualcosa, ma preparati per l'evenienza a dire semplicemente: E' una cosa che mi piace e sono in vacanza! E quindi a rispondere ad altre eventuali obiezioni con molta pazienza e calma. Vedrai che sarà un successo!
Aiò!

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2972
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ponte dell' 8 dicembre

Messaggio  lucignolo il Gio Dic 10 2009, 09:59

bfpaul ha scritto:Quel tipo di pavimentazione è per me eccezionalmente invitante, Flavio può dirlo.
Vero!
E forse non è nemmeno una questione di suole, a quanto pare, perché dopo mesi che non camminavo su un acciotolato ci ho riprovato recentemente a Sirmione (Lago di Garda).
Ebbene, non ho più riprovato la sensazione di essere quasi un fachiro; probabilmente si impara presto ad affinare il proprio equilibrio ed a rilassare maggiormente muscoli e tendini della nostra macchina piede, evitando di farci martellare l'arco plantare.
E questa è un'abilità tecnica che non si disimpara facilmente.
Non so come sarebbe per chi ha i piedi piatti, ma forse l'arco plantare è delicato perché non prende mai contatto col suolo; non dovrebbe essere allenabile anche quella regione plantare?
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ponte dell' 8 dicembre

Messaggio  Enzo il Gio Dic 10 2009, 21:51

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 22:17, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ponte dell' 8 dicembre

Messaggio  Luca T il Gio Dic 10 2009, 23:53

Per quel che mi riguarda devo confessare che gli acciottolati dei sentieri circostanti la mia casa in campagna mi mettono veramente a dura prova, sono l'unica situazione, oltre ai sentieri con i ricci di castagno, dove devo stare molto attento e qualche volta rinunciare a stare scalzo.
Però parlo di acciottolati molto irregolari con sassi anche quasi acuminati, tipo letto di torrente. Se invece parlate degli acciottolati costruiti come pavimentazione, e quindi regolari, mi piacciono moltissimo!
Luca
avatar
Luca T

Numero di messaggi : 202
Età : 69
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ponte dell' 8 dicembre

Messaggio  Enzo il Ven Dic 11 2009, 07:46

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 22:17, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ponte dell' 8 dicembre

Messaggio  lucignolo il Ven Dic 11 2009, 21:31

Luca T ha scritto:Però parlo di acciottolati molto irregolari con sassi anche quasi acuminati, tipo letto di torrente. Se invece parlate degli acciottolati costruiti come pavimentazione, e quindi regolari, mi piacciono moltissimo!
Il letto di un torrente è vario ed i suoi sassi hanno forme e disposizioni assolutamente casuali.
Se poi sono pietre sommerse il discorso si fa ancora più arduo, perché non si può valutare bene l'appoggio dei piedi.
Posi le suole ed il fondo si muove, cambiando configurazione e martellandoti malignamente l'arco plantare.
Mi ha messo in questa situazione il fortissimo Big Foot (Andrea77) che, al di la dello scarso allenamento dichiarato, ritengo uno dei più forti barefooters conosciuti.
Gli acciotolati di strada sono più affrontabili, anche se richiedono un minimo di tecnica negli appoggi.
Niente di trascendentale, ma si tratta di fondi inadatti ai principianti, specie se di taglia forte.
I ragazzini hanno suole da adulti (è curioso che crescano prima nelle suole che nel cervello Very Happy Very Happy ) e distribuiscono mirabilmente il loro poco peso su superfici che pochi anni dopo diventeranno insufficienti, perciò non mi meraviglio nel vedere giovanissimi attraversare scalzi superfici impraticabili per la maggior parte degli scalzi di qualche anno più grandi.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ponte dell' 8 dicembre

Messaggio  ChiccoB il Ven Dic 11 2009, 22:36

lucignolo ha scritto:
Luca T ha scritto:Però parlo di acciottolati molto irregolari con sassi anche quasi acuminati, tipo letto di torrente. Se invece parlate degli acciottolati costruiti come pavimentazione, e quindi regolari, mi piacciono moltissimo!
Il letto di un torrente è vario ed i suoi sassi hanno forme e disposizioni assolutamente casuali.
Se poi sono pietre sommerse il discorso si fa ancora più arduo, perché non si può valutare bene l'appoggio dei piedi.
Posi le suole ed il fondo si muove, cambiando configurazione e martellandoti malignamente l'arco plantare.
Mi ha messo in questa situazione il fortissimo Big Foot (Andrea77) che, al di la dello scarso allenamento dichiarato, ritengo uno dei più forti barefooters conosciuti.
Gli acciotolati di strada sono più affrontabili, anche se richiedono un minimo di tecnica negli appoggi.
Niente di trascendentale, ma si tratta di fondi inadatti ai principianti, specie se di taglia forte.
I ragazzini hanno suole da adulti (è curioso che crescano prima nelle suole che nel cervello Very Happy Very Happy ) e distribuiscono mirabilmente il loro poco peso su superfici che pochi anni dopo diventeranno insufficienti, perciò non mi meraviglio nel vedere giovanissimi attraversare scalzi superfici impraticabili per la maggior parte degli scalzi di qualche anno più grandi.
"I RAGAZZI CRESCONO PIU' NELLE SUOLE CHE NEL CERVELLO" meditate gente.... Quanto è verooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 45
Data d'iscrizione : 05.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ponte dell' 8 dicembre

Messaggio  Enzo il Sab Dic 12 2009, 07:44

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 22:18, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ponte dell' 8 dicembre

Messaggio  Andrea77 il Lun Dic 14 2009, 23:27

Mi fate arrossire Embarassed
Non credo proprio di essere poi tanto forte. In molte occasioni ho visto persone andare scalze molto + spedite di me. Non parliamo poi del lato psicologico dove sono molto fragile.
Sul discorso che riesco a muovermi meglio su certi terreni che ad altri sono + ostici credo che dipenda molto da come poggio i piedi (delicatamente ma con decisione e stando il + possibile rilassato. In questo modo il piede si allarga attutendo maggiormente eventuali colpi. Se uno posa il piede irrigidendosi becca un colpo + forte e si fa male). Tieni presente che andando molto in montagna so camminare meglio e + agilmente (tutti pensiamo di saper camminare ma ti assicuro che quando come si muove certa gente calzata in gita ti rendi conto che molti sono impacciati nei movimenti, sono scoordinati, goffi e spesso non guardano dove mettono i piedi e non pensano passo passo quale sia il punto migliore dove mettere il piede o quale sia la via migliore da seguire soprattutto in discesa).

Ciao
Andrea
avatar
Andrea77

Numero di messaggi : 1101
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ponte dell' 8 dicembre

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum