Comunicato del WM

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Comunicato del WM

Messaggio  bfpaul il Gio Dic 10 2009, 13:22

Da ieri mi sono perso il mio HardDisk principale ed ho "il bambino" in clinica, però mi sono installato Linux Ubuntu (e non faccio pubblicità, è un OS Free!) sul vecchio PC che avevo da parte e stamani sono rientrato in rete ...
Scusate se racconto una cosa personale, ma avevo fissato appuntamenti per ieri e invece mi sono perso tutta la posta da due anni in poi!
Che bounce bounce bounce
Spero di recuperare la posta, ma vi leggo sempre qui, almeno questo!!

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Comunicato del WM

Messaggio  Luca T il Gio Dic 10 2009, 23:55

Sempre grati al nostro WB
Luca
avatar
Luca T

Numero di messaggi : 202
Età : 69
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Comunicato del WM

Messaggio  alex65 il Ven Dic 11 2009, 09:56

Mi e' successo una volta. sfiorata la tragedia. Meno male che si ruppe il disco giusto (quello di sistema) e non quello dei dati.

Grazie per il promemoria.
Mi faccio subito un backup del computer qui in ufficio
avatar
alex65

Numero di messaggi : 303
Età : 52
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Comunicato del WM

Messaggio  bfpaul il Ven Dic 11 2009, 22:50

alex65 ha scritto:Mi e' successo una volta. sfiorata la tragedia. Meno male che si ruppe il disco giusto (quello di sistema) e non quello dei dati.

Grazie per il promemoria.
Mi faccio subito un backup del computer qui in ufficio

Mizziga!
Sarà almeno il 4° HD che mi perdo (di sistema) ma comunque con tutti programmi installati, molti database e così via ...
Forse riuscirò a recuperare molto ma intanto .... mi sa che mi devo fare un RAID 0 o 1 (se non sapete cos' è non ve lo dico.

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Comunicato del WM

Messaggio  Enzo il Sab Dic 12 2009, 07:38

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 22:19, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Comunicato del WM

Messaggio  Rei il Sab Dic 12 2009, 10:36

bfpaul ha scritto:Sarà almeno il 4° HD che mi perdo (di sistema) ma comunque con tutti programmi installati, molti database e così via ...
Come esperto non professionista di computer (Mac, ma l'hardware non fa distinzioni di sistema operativo) mi imbatto spesso in hard-disk defunti, semidefunti e malati terminali.
Anche se spesso un hard-disk in fase di rottura avverte per tempo con strani rumori di ferraglia, basta una ventola rumorosa per coprire questi segnali sonori.
Oggi, però, TUTTI gli hard-disk hanno incorporato un sistema di autodiagnosi S.M.A.R.T. che riesce, se consultato ad avvertire SEMPRE per tempo di una rottura del disco.
Purtroppo i programmi forniti di serie o molto semplici, che danno solo un responso unico (funziona / non funziona) sono poco utili, perché lanciano l'allarme quando manca così poco al guasto totale che spesso non si fa in tempo a salvare il salvabile.
Esistono programmi che leggono più accuratamente i messaggi della S.M.A.R.T. (sono quasi 50 parametri diversi) e possono prevenire disastri: a luglio il controllo del disco interno del mio portatile mi segnalò che il parametro 10 (=tentativi di rotazione) era passato da zero a 5. Era il segnale che qualcosa nella meccanica non andava e prima che arrivasse a 15 (=allarme) o 20 (=tra un minuto si rompe) ho cambiato il disco dopo averlo "clonato" sul nuovo con Carbon Copy Cloner (per Mac, chi usa altri sistemi si cerchi, esistono, i programmi equivalenti).
Un controllo mensile dei parametri S.M.A.R.T. può salvarci da molti problemi.
Esistono vari programmi che fanno questo lavoro, gratuiti e a pagamento.
Per Windows ho trovato Active Hard Disk Monitor, che nella versione gratuita monitorizza solo i dischi interni, che poi sono quelli che interessano. Chi vuole può cercare di meglio.
Per Mac il migliore è TechTool Pro 5, a pagamento, quello che mi ha salvato il portatile.
Per Linux c’è sicuramente qualcosa (per Linux c’è tutto) e i suoi utilizzatori sanno come trovarlo. (Oppure chiedono a Claudia “vocedicane” che è una grande esperta proprio di Linux).

Quanto poi al problema specifico del nostro Web Master, quattro hard-disk saltati in relativamente breve tempo sono sospetti: o il tuo computer ha problemi nell’alimentazione o, più probabile, la corrente elettrica di casa tua presenta instabilità.
In questo caso, anzi a prescindere da questo, sempre, è meglio usare un gruppo di continuità che anche in assenza di black-out stabilizza la corrente ed elimina microinterruzioni, cali e picchi di corrente che potrebbero danneggiare (anzi danneggiano sicuramente) componenti elettroniche come, toh!, gli hard-disk.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2638
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Comunicato del WM

Messaggio  Enzo il Sab Dic 12 2009, 17:06

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 22:20, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Comunicato del WM

Messaggio  bfpaul il Sab Dic 12 2009, 17:36

Rei ha scritto:
bfpaul ha scritto:Sarà almeno il 4° HD che mi perdo (di sistema) ma comunque con tutti programmi installati, molti database e così via ...
Come esperto non professionista di computer (Mac, ma l'hardware non fa distinzioni di sistema operativo) mi imbatto spesso in hard-disk defunti, semidefunti e malati terminali.
Anche se spesso un hard-disk in fase di rottura avverte per tempo con strani rumori di ferraglia, basta una ventola rumorosa per coprire questi segnali sonori.
Oggi, però, TUTTI gli hard-disk hanno incorporato un sistema di autodiagnosi S.M.A.R.T. che riesce, se consultato ad avvertire SEMPRE per tempo di una rottura del disco.
Purtroppo i programmi forniti di serie o molto semplici, che danno solo un responso unico (funziona / non funziona) sono poco utili, perché lanciano l'allarme quando manca così poco al guasto totale che spesso non si fa in tempo a salvare il salvabile.
Esistono programmi che leggono più accuratamente i messaggi della S.M.A.R.T. (sono quasi 50 parametri diversi) e possono prevenire disastri: a luglio il controllo del disco interno del mio portatile mi segnalò che il parametro 10 (=tentativi di rotazione) era passato da zero a 5. Era il segnale che qualcosa nella meccanica non andava e prima che arrivasse a 15 (=allarme) o 20 (=tra un minuto si rompe) ho cambiato il disco dopo averlo "clonato" sul nuovo con Carbon Copy Cloner (per Mac, chi usa altri sistemi si cerchi, esistono, i programmi equivalenti).
Un controllo mensile dei parametri S.M.A.R.T. può salvarci da molti problemi.
Esistono vari programmi che fanno questo lavoro, gratuiti e a pagamento.
Per Windows ho trovato Active Hard Disk Monitor, che nella versione gratuita monitorizza solo i dischi interni, che poi sono quelli che interessano. Chi vuole può cercare di meglio.
Per Mac il migliore è TechTool Pro 5, a pagamento, quello che mi ha salvato il portatile.
Per Linux c’è sicuramente qualcosa (per Linux c’è tutto) e i suoi utilizzatori sanno come trovarlo. (Oppure chiedono a Claudia “vocedicane” che è una grande esperta proprio di Linux).

Quanto poi al problema specifico del nostro Web Master, quattro hard-disk saltati in relativamente breve tempo sono sospetti: o il tuo computer ha problemi nell’alimentazione o, più probabile, la corrente elettrica di casa tua presenta instabilità.
In questo caso, anzi a prescindere da questo, sempre, è meglio usare un gruppo di continuità che anche in assenza di black-out stabilizza la corrente ed elimina microinterruzioni, cali e picchi di corrente che potrebbero danneggiare (anzi danneggiano sicuramente) componenti elettroniche come, toh!, gli hard-disk.
Dovrei rispondere anche ad altro post interessanti, ma prima ringrazio Rei.
Poi: non in breve tempo, ma da quando uso il computer (dall''83) ho portato in cimitero 4 HD!
Infine: ho un gruppo di continuità da anni, ma di quelli buoni, non quei giocattolini che vendono ora!!
Perciò mi ritengo abbastanza accorto, anche se come la maggioranza degli utilizzatori non faccio backup se non mettendo, magari una volta all'anno, un po' di dati in alcuni DVD.
Ecco perché ritengo il mirroring indicato da Enzo, la cosa migliore, in fin dei conti un disco costa 50 Euro e pure meno ..

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Comunicato del WM

Messaggio  Enzo il Sab Dic 12 2009, 17:47

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 22:20, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Comunicato del WM

Messaggio  Daniela il Dom Dic 13 2009, 00:06

SpeedFan e' un freeware utile a tenere sotto controllo le temperature e i voltaggi e anche i parametri S.M.A.R.T. anche confrontandoli con un database di altri utenti. Difficilmente un disco "muore" senza dare avvisaglie (puo' succedere, ma e' decisamente raro.)
Certamente resta la possibilita' costosa di rivolgersi alle ditte specializzate dopo che il disastro e' avvenuto. A fronte della perdita di dati importanti (o qualche volta insistituibili, anche magari per ragioni affettive) meno male che ci sono Very Happy

Daniela

Numero di messaggi : 127
Data d'iscrizione : 01.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Comunicato del WM

Messaggio  Rei il Dom Dic 13 2009, 08:20

bfpaul ha scritto:da quando uso il computer (dall''83) ho portato in cimitero 4 HD!
Beato te, io dall'84 ne ho "sepolti" almeno 10, tra interni ed esterni (ne uso 11, di esterni). Ma non ho mai perso un dato, prima ascoltando ad orecchio i rumoretti dei dischi, ora facendo il test S.M.A.R.T. una volta al mese.

Daniela ha scritto:SpeedFan e' un freeware utile a tenere sotto controllo le temperature e i voltaggi e anche i parametri S.M.A.R.T. anche confrontandoli con un database di altri utenti. Difficilmente un disco "muore" senza dare avvisaglie (puo' succedere, ma e' decisamente raro.)
Ho guardato le caratteristiche: per chi usa Windows è probabilmente l'ideale.
Qualcuno conosce un equivalente per Linux? Ricordo che in nostro WM usa Linux.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2638
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Comunicato del WM

Messaggio  lucignolo il Dom Dic 13 2009, 12:40

bfpaul ha scritto:da quando uso il computer (dall''83) ho portato in cimitero 4 HD!
In effetti, come già hanno scritto altri, la faccenda mi lascia alquanto perplesso.
In dieci anni di pesante informatizzazione in laboratorio, con PC che lavorano costantemente ed in presenza di linee elettriche tutt'altro che stabili, ho visto solo un caso di guasto al HD, mentre non si contano quelli agli alimentatori ed alle schede video.
Il secondo caso è capitato a me con il vecchio PC (ma era davvero vecchio!).
Personalmente preferisco copiare costantemente tutto ciò che è importante su un disco rigido esterno che, pur di piccole dimensioni, è estremamente capiente.
Confido sulle basse probabilità di un guasto contemporaneo di due HD. Wink
Poi, ogni tanto back up su CD di files compressi per evitare di utilizzare uno scatolone di supporti di memoria.
Unica cosa che non faccio mai (e l'ho pagata cara) è la copia della posta.
Per quanto riguarda i programmi, preferisco reinstallarli ex novo, magari lasciando momentaneamente in cantina quelli che si usano davvero sporadicamente.
Tuttavia stavo pensando una cosa: due HD in dieci, quindici anni........4 HD in 27-27 ci possono anche stare.
Però su grandi numeri, laboratori o uffici.
Dieci guasti decisamente no, non sul singolo utente.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Comunicato del WM

Messaggio  Rei il Dom Dic 13 2009, 19:23

lucignolo ha scritto:Dieci guasti decisamente no, non sul singolo utente.
Attenzione, io ne uso 5-6 alla volta. Tenendo conto che la vita media di un hard-disk è 5/7 anni di uso continuo e pesante e che io li cambio al primo segnale di malfunzionamento, in 15 anni mi pare normale. Equivale a romperne due in 15 anni per un utente normale.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2638
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Comunicato del WM

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum