Maratonina invernale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Maratonina invernale

Messaggio  hadashi il Lun Gen 18 2010, 10:54

Sono ancora pieno di endorfine fino al collo cheers cheers cheers

Settimana scorsa un mio collega di lavoro (anche lui appassionato di corsa) - che del resto conosce la mia passione di correre scalzo - mi ha chiesto se questa domenica voglio venire con lui alla "Montefortiana" (una bellissima manifestazione podistica tra le colline del Soave), e di partecipare alla maratonina (mezza maratona).

Dapprima ero un pò esitante, perchè le previsioni davano temperature basse (0-2 gradi) ed in più un pò di pioggia/neve le prime ore del mattino, perciò ero in dubbio se ce l'avrei fatta a correre per quasi 2 ore a piedi nudi (il problema non è tanto il freddo quanto il bagnato, che raffredda in piedi in maniera molto più veloce). Beh, al massimo avrei potuto usare le mie scarpe minime (ho le FiveFingers e le FeelMax), però ormai persino quelle mi fanno sentire a disagio Suspect
Alla fine ho deciso di iscrivermi (pensando "chissà, magari le previsioni sono sbagliate, e non piove ...")

Ed alla fine era così Very Happy Very Happy Very Happy ! Arriviamo a Soave verso le 8:30 (la gara cominciava alle 9:30) con cielo coperto ed una leggera nebbiolina; temperatura attorno ai 3 gradi, ma le strade erano asciutte .
Così non c'era più ostacolo a tentare una maratonina anche d'inverno (d'estate ho già fatte due maratone a piedi nudi, ma a correre d'inverno con le temperature basse non ho ancora esperienza...). Anche essendo sempre in movimente, avevo un pò paura che la prolungata esposizione al terreno freddo potesse causarmi problemi, però volevo proprio vedere se riesco a farcela (non avevo il benchè minimo dubbio che "il corpo umano" riesce a supportare condizioni ben più estreme; il mio dubbio era riguardo il MIO corpo Wink).

Così ho deciso di portarmi delle scarpette minime (in un marsupietto da corsa), in caso il terreno diventasse troppo impegnativo (ormai credo di riuscire a correre su quasi tutti i tipi terreno, ma lo sterrato con sassolini piccoli appuntiti - tipo quello che mettono sulle piste ciclabili d'invero Evil or Very Mad Crying or Very sad Evil or Very Mad - ancora mi da parecchie noie) e se alla fine avessi avuto problemi con la temperatura (e poi potevo usarle per tenermi i piedi caldi fino alla partenza!)

Bene, tutti allineati alla linea di partenza (alla fine eravamo più di 1500) - anch'io ancora con le scarpette, appunto per tenere i piedi caldi fino all'inizio - e via! Ci mettiamo in movimento, e appena superato la linea di partenza, faccio un salto al bordo strada, mi levo le scarpette (ancora non ci fa caso nessuno), dentro il marsupietto, e di nuovo in mezzo alla gente.
Ovviamente ho sentito alcuni commenti stupiti dagli altri corrodori quando mi hanno visto rientrare scalzo ("scalzo ?!?!?", "eeeeeeh ?!?!?", e così via Razz), ma durante la gara ho sentito soltanto una manciata di commenti neutri, un'unico commento da ignaro ("secondo me ha bisogno dell'Ipod per non urlare" silent ah, se sapesse che correre scalzo di solito è meno doloroso che con le scarpe), ma anche del tifo! Beh, in fondo credo che il mio correre a piedi nudi non abbia causato troppa perturbazione

Il percorso stesso non era eccessivamente difficile, per la maggior parte erano stradine asfaltate (diversi tratti un pò ruvidi, ma niente di eccessivo), così sono riuscito a farlo tutta la maratinina a piedi nudi cheers L'unico tratto "critico" era un sentiero con terra battuta e un pò di sterrato, di 3 km circa, anche perchè era bagnaticcio e perciò abbastanza freddo. Però i sassolini erano pochi e non appuntiti, ed alla fine il correre sulla terra bagnata era persino piacevole, perchè la terra non era ancora fango, ma abbastanza molle per farmi un massaggio express Wink
Così nonostante era la maratonina più impegnativa che ho fatto finora (terreno non uniforme, dislivello, temperature, etc.), ho battuto il mio record personale, e mi sento di dire che era PERCHE' l'ho corsa scalzo (non "nonostante").

Quello di cui mi sto convincendo sempre di più è che il corpo umano è molto meno "delicato" di quello che la gente generalmente crede - ma solo perchè abbiamo disimparato ad "usarlo" ed "allenarlo".
(Oppure domani mi ritrovo al letto col raffreddore e ritiro tutto quello che ho detto Wink)

Ciaociao

Christian


Ultima modifica di hadashi il Lun Gen 18 2010, 13:49, modificato 1 volta
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Maratonina invernale

Messaggio  alex65 il Lun Gen 18 2010, 11:41

Complimenti per tutto, dalla maratona (e chi ce le fa!) all'averla fatta scalza.

hadashi ha scritto:
Quello di cui mi sto convincendo sempre di più è che il corpo umano è molto meno "delicato" di quello che la gente generalmente crede - ma solo perchè abbiamo disimparato ad "usarlo" ed "allenarlo".
Verissimo, o per lo meno abbiamo inventato cose utilissime (scarpe, vestiti, vestiti pesanti etc.) che ci permettono di fare cose che senza non potremmo.
Pero' ci dimentichiamo che sono tutte cose che che vanno usate quando servono, non quando non servono o fanno addirittura male.
E l'uomo (specie nella nostra cultura occidentale) vive nel pregiudizio che il modo in cui viviamo e' il migliore e il piu' logico possibile.


(Oppure domani mi ritrovo al letto col raffreddore e ritiro tutto quello che ho detto Wink)
Guarda... ogni tanto gioco a calcetto ovviamente dotato di appositi scarpini e qualche bel raffreddore me lo sono preso lo stesso.
avatar
alex65

Numero di messaggi : 303
Età : 52
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Maratonina invernale

Messaggio  Marco53 il Lun Gen 18 2010, 16:10

ogni tanto gioco a calcetto ovviamente dotato di appositi scarpini e qualche bel raffreddore me lo sono preso lo stesso
E forse proprio per quello... Wink Wink Wink Avendo il corpo magari sudato, vestito leggero, con bassa temperatura e i piedi "isolati", non c'é stata la trasmissione recettori del calore (nella pianta del piede) - cervello, col risultato che il cervello non ha impartito l'ordine di far circolare di più il sangue e tenere tutto riscaldato alla pari....
Complimenti per Christian... fra un po' farai l'ibernomaratoneta... soprendendo tutti oltre che te stesso per le reazioni del tuo stesso corpo ! alien
Saluti di corsa.
Marco
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Maratonina invernale

Messaggio  hadashi il Lun Gen 18 2010, 18:53

Ciao Alex, ciao Marco
grazie dei complimenti Very Happy
Concordo nel dire che le scarpe sono utilissime (o indispensabili) per certe attività e in certe situazioni, ma spessissimo ci si potrebbe benissimo farne a meno (anche se noi ormai, abituati ad usare "protezioni" in ogni situazioni sub-ottimale, siamo convinti del contrario). La difficoltà credo stia nel conoscere i limiti "reali" del proprio corpo (ma nemmeno esagerare col "back-to-the-nature" Wink)
Christian
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Maratonina invernale

Messaggio  ChiccoB il Lun Gen 18 2010, 22:11

hadashi ha scritto:Sono ancora pieno di endorfine fino al collo cheers cheers cheers

Settimana scorsa un mio collega di lavoro (anche lui appassionato di corsa) - che del resto conosce la mia passione di correre scalzo - mi ha chiesto se questa domenica voglio venire con lui alla "Montefortiana" (una bellissima manifestazione podistica tra le colline del Soave), e di partecipare alla maratonina (mezza maratona).

Dapprima ero un pò esitante, perchè le previsioni davano temperature basse (0-2 gradi) ed in più un pò di pioggia/neve le prime ore del mattino, perciò ero in dubbio se ce l'avrei fatta a correre per quasi 2 ore a piedi nudi (il problema non è tanto il freddo quanto il bagnato, che raffredda in piedi in maniera molto più veloce). Beh, al massimo avrei potuto usare le mie scarpe minime (ho le FiveFingers e le FeelMax), però ormai persino quelle mi fanno sentire a disagio Suspect
Alla fine ho deciso di iscrivermi (pensando "chissà, magari le previsioni sono sbagliate, e non piove ...")

Ed alla fine era così Very Happy Very Happy Very Happy ! Arriviamo a Soave verso le 8:30 (la gara cominciava alle 9:30) con cielo coperto ed una leggera nebbiolina; temperatura attorno ai 3 gradi, ma le strade erano asciutte .
Così non c'era più ostacolo a tentare una maratonina anche d'inverno (d'estate ho già fatte due maratone a piedi nudi, ma a correre d'inverno con le temperature basse non ho ancora esperienza...). Anche essendo sempre in movimente, avevo un pò paura che la prolungata esposizione al terreno freddo potesse causarmi problemi, però volevo proprio vedere se riesco a farcela (non avevo il benchè minimo dubbio che "il corpo umano" riesce a supportare condizioni ben più estreme; il mio dubbio era riguardo il MIO corpo Wink).

Così ho deciso di portarmi delle scarpette minime (in un marsupietto da corsa), in caso il terreno diventasse troppo impegnativo (ormai credo di riuscire a correre su quasi tutti i tipi terreno, ma lo sterrato con sassolini piccoli appuntiti - tipo quello che mettono sulle piste ciclabili d'invero Evil or Very Mad Crying or Very sad Evil or Very Mad - ancora mi da parecchie noie) e se alla fine avessi avuto problemi con la temperatura (e poi potevo usarle per tenermi i piedi caldi fino alla partenza!)

Bene, tutti allineati alla linea di partenza (alla fine eravamo più di 1500) - anch'io ancora con le scarpette, appunto per tenere i piedi caldi fino all'inizio - e via! Ci mettiamo in movimento, e appena superato la linea di partenza, faccio un salto al bordo strada, mi levo le scarpette (ancora non ci fa caso nessuno), dentro il marsupietto, e di nuovo in mezzo alla gente.
Ovviamente ho sentito alcuni commenti stupiti dagli altri corrodori quando mi hanno visto rientrare scalzo ("scalzo ?!?!?", "eeeeeeh ?!?!?", e così via Razz), ma durante la gara ho sentito soltanto una manciata di commenti neutri, un'unico commento da ignaro ("secondo me ha bisogno dell'Ipod per non urlare" silent ah, se sapesse che correre scalzo di solito è meno doloroso che con le scarpe), ma anche del tifo! Beh, in fondo credo che il mio correre a piedi nudi non abbia causato troppa perturbazione

Il percorso stesso non era eccessivamente difficile, per la maggior parte erano stradine asfaltate (diversi tratti un pò ruvidi, ma niente di eccessivo), così sono riuscito a farlo tutta la maratinina a piedi nudi cheers L'unico tratto "critico" era un sentiero con terra battuta e un pò di sterrato, di 3 km circa, anche perchè era bagnaticcio e perciò abbastanza freddo. Però i sassolini erano pochi e non appuntiti, ed alla fine il correre sulla terra bagnata era persino piacevole, perchè la terra non era ancora fango, ma abbastanza molle per farmi un massaggio express Wink
Così nonostante era la maratonina più impegnativa che ho fatto finora (terreno non uniforme, dislivello, temperature, etc.), ho battuto il mio record personale, e mi sento di dire che era PERCHE' l'ho corsa scalzo (non "nonostante").

Quello di cui mi sto convincendo sempre di più è che il corpo umano è molto meno "delicato" di quello che la gente generalmente crede - ma solo perchè abbiamo disimparato ad "usarlo" ed "allenarlo".
(Oppure domani mi ritrovo al letto col raffreddore e ritiro tutto quello che ho detto Wink)

Ciaociao

Christian
Che dire...? Sei un grande!!!!! Domani,sarai in forma da LEONE, Wink,altro che raffreddore!! Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 45
Data d'iscrizione : 05.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Maratonina invernale

Messaggio  hadashi il Lun Gen 18 2010, 23:35

Ehilà Chicco,
un grrrrrrrrazie (cat) anche a te per il complimento Very Happy
confermo: niente raffreddore! e confermo anche la forma da leone... che però sembra appena uscito da un reparto geriatrico Wink
(non ho fatto i conti col fatto che solo metà del percorso era in pianura, il resto in salita/discesa; e dato che ultimamente ho fatto solo corse in pianura, ovviamente i polpacci non erano preparati, e ora gridano vendetta bom)
Ma mi sa che sono diventato masochista, perchè il naufragar m'è dolce in questo ... dolor Wink
Christian
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Maratonina invernale

Messaggio  alex65 il Mar Gen 19 2010, 17:31

Ecco, chi e' che me l'ha tirata (o forse me la sono tirata da solo)?
E' da ieri sera che sono mezzo influenzato. Giusto un po' di mal di gola, naso quasi otturato e la sensazione... che fa freddo ovunque.
E quindi stamattina una maglia in piu', una giacca in piu'... e dei calzini in piu'.
Niente sandali, ahime!

E senza neanche fare la maratona!!
avatar
alex65

Numero di messaggi : 303
Età : 52
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Maratonina invernale

Messaggio  ChiccoB il Mar Gen 19 2010, 21:26

hadashi ha scritto:Ehilà Chicco,
un grrrrrrrrazie (cat) anche a te per il complimento Very Happy
confermo: niente raffreddore! e confermo anche la forma da leone... che però sembra appena uscito da un reparto geriatrico Wink
(non ho fatto i conti col fatto che solo metà del percorso era in pianura, il resto in salita/discesa; e dato che ultimamente ho fatto solo corse in pianura, ovviamente i polpacci non erano preparati, e ora gridano vendetta bom)
Ma mi sa che sono diventato masochista, perchè il naufragar m'è dolce in questo ... dolor Wink
Christian
Beenebenebenebenebene!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Allora avanti così!!! Non avevo dubbi,la tua maratone non può che averti giovato,in salute. Per i polpacci....caro mio,ALLENAMENTO,ALLENAMENTO,ALLENAMENTO...... Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 45
Data d'iscrizione : 05.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Maratonina invernale

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum