Iniziative

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Iniziative

Messaggio  Enzo il Sab Apr 24 2010, 12:07

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 08:15, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  contessa scalza il Sab Apr 24 2010, 12:58

Enzo ha scritto:Premesso che ho poco tempo, un conto è dare una risposta, un altro è mettere insieme uno scritto che deve restare sul sito per essere letto da tutti; un conto è una risposta basata sulla propria esperienza, che può essere anche ingannevole, frutto del caso, una altro un parere documentato, altrimenti porgiamo il fianco al primo "esperto", medico o podologo che vuol darci addosso. Questo anche se premettessimo che quanto si scrive è il risultato di esperienza personale.
Ecco perchè ho richiesto a tutti di inoltrarsi solo nel loro campo di competenza professionale. Questo vale per gli articoli e per i saggi tecnici o tecnico scientifici, interviste informative, trattati o ricerche, non tanto per i racconti o articoli che sono basati appunto sulla propria esperienza.
Enzo ha scritto:Poi c'è l'aspetto di come organizzarsi per vagliare e valutare. Chi lo fa? Paolo, una commissione (che potrebbero dare anche giudizi sbagliati, che non condivido e non accetterei). Certamente tutto deve essere fatto in mp o per email.
Trovo che la proposta di PaoloS., di usare il forum dei soci per lavorare alla stesura e alla elaborazione del materiale, sia buona. Chi non è socio, e quindi non può accedere all'altro forum, se vuole contribuire per ora manda a PaoloS.il materiale per e-mail, e nello stesso modo lo riceve indietro per correzioni e per il consenso finale dopo la elaborazione.
Io propongo di lavorarci in squadra insieme, senza esclusioni, in uno spazio comune e senza "commissioni". Anche perchè così possiamo lavorarci un pò tutti, ognuno quando ha tempo.
Quando uno di noi ha pronto qualcosa, apre un nuovo topic nel forum soci con il titolo provvisorio del pezzo sopra. In quel topic si lavorerà esclusivamente a quel pezzo. Ognuno deve sentirsi chiamato a valutarlo, fare domande, e a proporre miglioramenti o suggerire informazioni inerenti, correzioni o forma.
Una volta finito il lavoro e approvato per la pubblicazione, il testo definitivo viene pubblicato nel sito e il topic relativo viene eliminato (o resta archiviato).
Enzo ha scritto:Allora, per non perdermi in chiacchiere, scriverei due righe su quanto mi sembra di aver imparato in tanti anni di frequentazione di scalzi e di esperienza sulla mia pelle, vediamo se può servire.
È esattamente quello che ci serve.
Enzo ha scritto:Mi sembra di capire però che, alla fine, decide Paolo, dato che il sito è suo, quindi, prima di scrivere, gradirei un suo cenno di assenso.
Certo. L'idea di scrivere un libro però è sua, non mia. Io avevo proposto la rubrica di pubblicazioni e il video-canale (che magari in seguito può sempre venire), ma trovo l'idea di Paolo del libro, altrettanto buona. Quindi mi pare che lo abbia già dichiarato apertamente che è d'accordo.
C.
avatar
contessa scalza

Numero di messaggi : 853
Età : 53
Data d'iscrizione : 03.01.08

http://www.calmart.nl

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  contessa scalza il Sab Apr 24 2010, 14:08

bfpaul ha scritto:- ci hai dato i compiti, ma sono per casa, vero? Ecco perchè dicevo che sarebbe il caso di vederli in privato e non di fare qui spelling e correzioni, perché forse diventeremmo noiosi e perché a nessuno piace vedersi correggere davanti a tutti quanto scrive tentando di rispettare i numerosi e buoni consigli che ci hai dato. A correzioni fatte direi, si può inserire nel sito quanto lì è funzionale e lo stesso vale per il forum.
Non so se mi sono spiegato, ma sono un vecchio insegnante ...
bfpaul
Comprendo sostanzialmente che a nessuno piace vedersi correggere davanti a tutti quanto scrive, ma è una cosa che non ci dovrebbe tangere personalmente per niente perchè non siamo degli scrittori o giornalisti di professione, e stiamo solo offrendo con le nostre competenze e esperienze un contributo al sito e al futuro dell'informazione sul barefooting in Italia!
Oltretutto è una cosa inevitabile, lasciatevelo dire da chi ha profonda esperienza in questo. Se vi raccontassi cosa ho visto e io stessa fatto, tipo articoli di 6 pagine che diventano di 2 o l'esatto inverso (cosa allucinante ma vera), o dover accorciare o allungare mezza pagina di testo all'ulimo minuto mentre autore, redattori e correttori dormono perchè la rivista deve andare in stampa, non vi riuscireste a crederci.

Leggete tutto il topic sugli strumenti e regole per scrivere un articoletto o breve saggio, articolo tecnico, o tecnico scientifico. Imparerete che anche il testo degli scrittori e dei giornalisti più bravi viene valutato, corretto e "tagliato" da altri. Cosa non sempre semplice credetemi, perchè, come ben detto nel topic, ci sono autori che si affezionano talmente al loro testo, o si innamorano di una certa frase o passaggio, da ritenerlo assolutamente necessario e rendere impossibile il lavorare assieme.... . La caparbietà è necessaria e molto utile per fornire un buon lavoro, ma se diventa sorda e cieca ai suggerimenti e critiche degli altri, allora diventa cocciutaggine, occlutaggine, o peggio stupidità.

La revisione
Dopo aver completato l’articolo, lasciate passare qualche giorno prima di rileggerlo e fare la lettura finale. Più tempo passa meglio è, ma è evidente che i tempi editoriali non permettono di aspettare più di tanto.
Se potete, fate leggere l’articolo a uno o più colleghi: avere l’opinione di estranei è utilissimo, sia per trovare errori tecnici, sia per migliorare la struttura e lo stile dei contenuti.
Il parere di un estraneo è essenziale, perché l’autore non riesce a vedere tutti i suoi errori. Gli articoli tecnici devono passare almeno una revisione tecnica da parte di uno o più technical editor o technical reviewer. Tale revisione serve a stabilire se i contenuti sono validi e corretti.
Passata la revisione tecnica, si passa alla revisione stilistica, per migliorare la forma espositiva. Quest'ultima viene fatta dallo stesso reviewer (soprattutto nel web), oppure da un revisore non tecnico (tutte le riviste hanno un revisore per la lingua e lo stile).
Non vedo però una grande differenza nel postare il materiale qui o nel forum dei soci, anzi potrebbe rallentare la spinta a partecipare e contribuire spontanemente dovendo andare nell'altro forum, e nemmeno il fatto che ci possa offrire riservatezza di fatto è reale. Il solo punto per cui sono a favore e per cui ho detto inizialmente di sì, è il fattore della novità. Infatti visitatori e lettori non iscritti al forum, o soci, avrebbero accesso solo alla versione finale, elaborata, rifinita, rivista e corretta stilisticamente e ortograficamente.
Su questo ultimo punto: Non ci credereste quanti errori ortografici si trovavano proprio nei testi dei migliori giornalisti, autori o tecnici specialisti. Ed erano tutti diplomati. Very Happy Razz
Questo conferma proprio quanto si spiega sul topic per gli strumenti e regole per scrivere che ho postato. Conoscere bene una materia o essere competenti in un campo, non significa saper scrivere bene un breve articolo o saggio che è una specializzazione a sè stante.
Difatti noi non ci aspettiamo che sappiate scrivere perfettamente! solo che contribuiate con le vostre esperienze e competenze e simpatia, ad arricchire le informazioni sul barefooting, e per la elaborazione e revisione dei testi proponiamo un lavoro di squadra.
Se su ogni argomento che viene proposto con un titolo e testo, ci impegnamo tutti a valutarlo, fare domande, portare le informazioni che abbiamo e che riteniamo manchino o contraddicano quanto affermato, o indicazioni, corretture delle informazioni stesse, o altro materiale da aggiungere, l'autore potrà poi valutare man mano e decidere quale sia giusto prendere in considerazione e quale no, motivando il perchè.
Fatto questo e strutturato il tutto, si passa al lavoro di revisione, correttura di stile, forma e di ortografia, poi lo si propone per la approvazione finale.
A questo punto sarebbe bene farlo leggere a qualcuno esterno, non conoscitore del barefooting, e idealmente farlo leggere anche a un insegnante di lingua italiana prima di postarlo. Wink
C.
avatar
contessa scalza

Numero di messaggi : 853
Età : 53
Data d'iscrizione : 03.01.08

http://www.calmart.nl

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  bfpaul il Sab Apr 24 2010, 21:15

contessa scalza ha scritto:
Enzo ha scritto:Premesso che ho poco tempo, un conto è dare una risposta, un altro è mettere insieme uno scritto che deve restare sul sito per essere letto da tutti; un conto è una risposta basata sulla propria esperienza, che può essere anche ingannevole, frutto del caso, una altro un parere documentato, altrimenti porgiamo il fianco al primo "esperto", medico o podologo che vuol darci addosso. Questo anche se premettessimo che quanto si scrive è il risultato di esperienza personale.
Ecco perchè ho richiesto a tutti di inoltrarsi solo nel loro campo di competenza professionale. Questo vale per gli articoli e per i saggi tecnici o tecnico scientifici, interviste informative, trattati o ricerche, non tanto per i racconti o articoli che sono basati appunto sulla propria esperienza.
Enzo ha scritto:Poi c'è l'aspetto di come organizzarsi per vagliare e valutare. Chi lo fa? Paolo, una commissione (che potrebbero dare anche giudizi sbagliati, che non condivido e non accetterei). Certamente tutto deve essere fatto in mp o per email.
Trovo che la proposta di PaoloS., di usare il forum dei soci per lavorare alla stesura e alla elaborazione del materiale, sia buona. Chi non è socio, e quindi non può accedere all'altro forum, se vuole contribuire per ora manda a PaoloS.il materiale per e-mail, e nello stesso modo lo riceve indietro per correzioni e per il consenso finale dopo la elaborazione.
Io propongo di lavorarci in squadra insieme, senza esclusioni, in uno spazio comune e senza "commissioni". Anche perchè così possiamo lavorarci un pò tutti, ognuno quando ha tempo.
Quando uno di noi ha pronto qualcosa, apre un nuovo topic nel forum soci con il titolo provvisorio del pezzo sopra. In quel topic si lavorerà esclusivamente a quel pezzo. Ognuno deve sentirsi chiamato a valutarlo, fare domande, e a proporre miglioramenti o suggerire informazioni inerenti, correzioni o forma.
Una volta finito il lavoro e approvato per la pubblicazione, il testo definitivo viene pubblicato nel sito e il topic relativo viene eliminato (o resta archiviato).
Enzo ha scritto:Allora, per non perdermi in chiacchiere, scriverei due righe su quanto mi sembra di aver imparato in tanti anni di frequentazione di scalzi e di esperienza sulla mia pelle, vediamo se può servire.
È esattamente quello che ci serve.
Enzo ha scritto:Mi sembra di capire però che, alla fine, decide Paolo, dato che il sito è suo, quindi, prima di scrivere, gradirei un suo cenno di assenso.
Certo. L'idea di scrivere un libro però è sua, non mia. Io avevo proposto la rubrica di pubblicazioni e il video-canale (che magari in seguito può sempre venire), ma trovo l'idea di Paolo del libro, altrettanto buona. Quindi mi pare che lo abbia già dichiarato apertamente che è d'accordo.
C.
Nessuna commissione, direi. Cristiana ha dato la sua dispomibilità ed ha messo a disposizione le sue competenze, dandoci anche un bel po' di materiale per capire "come si fa"; io sono a disposizione per rivedere l'ortografia. Direi di far leggere i testi a Flavio che mi pare interessato a queste proposte; altri soci con competenze specifiche, se lo desiderano, le mettano a disposizione e gli faremo leggere i testi.
Quanto al sito, faccio difficoltà quando si vogliono inserire contenuti su cui non sono assolutamente d'accordo, dal momento che sono responsabile di quanto si pubblica; quando però i testi sono dichiaratamente scritti da qualcuno, non ho alcuna difficoltà a riportarli.
Per quanto riguarda il libro, credo che con tutto il materiale che avremo (sono ottimista) scremato per essere inserito nel sito, potremmo strutturalo in modo diverso per pubblicare un libro.
Per quel che mi riguarda, la prossima settimana mi metterò al lavoro, vediamo cosa ne verrà fuori.

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  lucignolo il Dom Apr 25 2010, 16:09

bfpaul ha scritto:Quanto al sito, faccio difficoltà quando si vogliono inserire contenuti su cui non sono assolutamente d'accordo, dal momento che sono responsabile di quanto si pubblica; quando però i testi sono dichiaratamente scritti da qualcuno, non ho alcuna difficoltà a riportarli.
Dovresti essere più chiaro: cosa intendi?
Se ritieni che qualcosa possa essere pericoloso, denigratorio, non consono allo spirito del sito lo devi dire.
Però sarebbe bello che le tue motivazioni fossero condivise da un direttivo che si assume le proprie responsabilità e se sono motivazioni valide anche solo in via ipotetica, allora ciò che si vorrebbe scrivere andrebbe modificato.
A meno che tu consideri i tuoi collaboratori come dei fessi che agiscono caricando a testa bassa.
Ed allora non cominciamo nemmeno a lavorare.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  bfpaul il Dom Apr 25 2010, 22:13

lucignolo ha scritto:
bfpaul ha scritto:Quanto al sito, faccio difficoltà quando si vogliono inserire contenuti su cui non sono assolutamente d'accordo, dal momento che sono responsabile di quanto si pubblica; quando però i testi sono dichiaratamente scritti da qualcuno, non ho alcuna difficoltà a riportarli.
Dovresti essere più chiaro: cosa intendi?
Se ritieni che qualcosa possa essere pericoloso, denigratorio, non consono allo spirito del sito lo devi dire.
Però sarebbe bello che le tue motivazioni fossero condivise da un direttivo che si assume le proprie responsabilità e se sono motivazioni valide anche solo in via ipotetica, allora ciò che si vorrebbe scrivere andrebbe modificato.
A meno che tu consideri i tuoi collaboratori come dei fessi che agiscono caricando a testa bassa.
Ed allora non cominciamo nemmeno a lavorare.
Caro Flavio, certo che se ritengo una cosa contraria allo spirito del sito e del Forum lo dico, come ho sempre fatto!
Le mie motivazioni sono sempre state portate in direttivo; ho voluto io un Club col direttivo, di questo mi darai atto, spero.
Quando sono state condivise, le cose sono state fatte; quando manifestavo dubbi o obiezioni magari si è soprasseduto. Come ho già detto, per me il direttivo resta in carica per l'ordinaria amministrazione finché non si va in Assemblea e se ne elegge un altro.
Tornando agli scritti che ci perverranno ho detto che sarebbe il caso di farli leggere al direttivo; aggiungo, questo o quello che verrà. Dunque perché dovrei considerare i miei collaboratori dei fessi, abbi pazienza? A me non passa neppure per l'anticamera del cervello!!
Sarò io che non mi spiego, ma certe volte forse mi si attribuiscono pensieri che non mi sono mai passati in mente ...

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  lucignolo il Lun Apr 26 2010, 00:01

bfpaul ha scritto:Sarò io che non mi spiego, ma certe volte forse mi si attribuiscono pensieri che non mi sono mai passati in mente ...
Non è questo, è che a volte dimostri timori che non comprendo.
Quasi volessimo sovvertire il sito e prendere il tuo posto.
Se è questa la tua impressione mi dispiace molto e rendi ingiustizia alla stima che il direttivo stesso ti ha sempre portato.
Tuttavia devi cercare di avere più fiducia in chi cerca di allargare i confini di un sito che deve assolutamente maturare, se vuole sperare di sopravvivere ed essere qualcosa di più di un semplice (e sterile) confessionale.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  contessa scalza il Lun Apr 26 2010, 13:31

Flavio:
Pubblicheresti tu sul tuo sito opinioni, informazioni o dati, indiscriminatamente senza magari condividerli e senza che l'autore se ne prenda la responsabilità? Mi pare che sia più che ovvio che no. Se uno scrive a nome suo invece, cioè firmando l'articolo, e in uno spazio apposito per la pubblicazione di temi e articoli, anche se ciò che scrive è di un'altra opinione alla propria, o si spinge anche al di là dei confini che il sito si è posto, lo si può pubblicare. Se lo si decide.
In questo modo si fa solo informazione, mentre la responsabilità di quella particolare opinione o ricerca, rimane dell'autore.

Questo favorisce anche te, scusa. In questo caso appunto, puoi esprimere un opinione anche azzardata o contrastante, o esporre i tuoi dati e ricerche senza che ciò che tu affermi diventi automaticamente e per intero espressione del sito stesso. Anche se pubblicandolo, il sito in parte chiaramente lo sostiene o lo appoggia, ma nel caso ad esempio di un articolo a sfavore del barefooting, o di una critica a una regola assurda, lo espone invece al giudizio e alle valutazioni degli altri.

Tutto quello che Paolo ha detto sul come pubblicare è corretto e normale, tanto da non essere necessario per me vederlo dichiarato qui per iscritto essendo una regola comune, per gli altri magari qui meglio ripetuta. Non vedo però perchè tu la debba mettere come se Paolo richieda che tutto passi prima per l'approvazione del Re, o che lui voglia "filtrare" i nostri testi o opinioni. Al contrario lui proprio proponeva di farli valutare a te gli articoli. Io lo farei dandoti l'incarico specifico di evidenziare nelle argomentazioni dei testi, le possibili argomentazioni contrarie. Cioè essere "il critico" della squadra. Colui che valuta i contenuti, la logicità e le argomentazioni.

Questo però richiede un serio impegno. Un impegno a collaborare e non a polemizzare o cercare il pelo su ogni uovo.....
Non stai dando per niente il buon esempio. Soffiare vento gelido sulla piccola fiamma, rischia di farla spegnere. Poi non ti lamentare se nessuna barca raggiunge il porto.
avatar
contessa scalza

Numero di messaggi : 853
Età : 53
Data d'iscrizione : 03.01.08

http://www.calmart.nl

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  Enzo il Lun Apr 26 2010, 15:23

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 08:16, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  bfpaul il Lun Apr 26 2010, 20:55

lucignolo ha scritto:
bfpaul ha scritto:Sarò io che non mi spiego, ma certe volte forse mi si attribuiscono pensieri che non mi sono mai passati in mente ...
Non è questo, è che a volte dimostri timori che non comprendo.
Quasi volessimo sovvertire il sito e prendere il tuo posto.
Se è questa la tua impressione mi dispiace molto e rendi ingiustizia alla stima che il direttivo stesso ti ha sempre portato.
Tuttavia devi cercare di avere più fiducia in chi cerca di allargare i confini di un sito che deve assolutamente maturare, se vuole sperare di sopravvivere ed essere qualcosa di più di un semplice (e sterile) confessionale.
Osservo alcune cose:
- l'ho già detto altre volte, ma io sono sardo e parlo un'altra lingua evidentemente: il latino!
Le discussioni sul Club facciamole sul sito dei soci. Invece no, sembra che si abbia doiffocoltà a parlare fra noi, sembra che si cerchi il plauso o il consenso di un pubblico che poi in tutte le occasioni non facciamo che rilevare piuttosto tiepido ed evidentemente nulla interessato su questo Forum alle cose del Club.
- è mai possibile che ogni volta che parlo (o quasi), invece di continuare il discorso, ci siano toni polemici per non dire aspri? Se qualcuno ce l'ha con me lo dica, ma non davanti ad un pubblico disinteressato o che ride alle nostre baruffe da galletti di Renzo perché non è questa la sede, ma nelle sedi appropriate (se si tratta del Club in Assemblea). Invece no ....
- prendo atto della stima e ringrazio, ma se non sono parole vuote (e ne sono convinto) perché questi comportamenti contradditori che ho rilevato?
- ma quando mai non ho voluto allargare i confini del sito? Anche Cristiana mi aveva fatto vedere certe possibilità, poi è andata in Bulgaria, si è dedicata ai suoi bei reportage e non se ne è parlato più (riguardava il Forum, però)
- io ho fiducia negli altri, invece sono stato accusato di far passare gli altri per re travicelli, fessi e quant'altro. Ti sei dimesso e anche Cristiana a distanza di ore ... non ho mai smaniato e ripeto: Le dimissioni si danno in Assemblea, convocala e ne parliamo. Come vedi, sto rispettando assolutamente i ruoli del presidente e del direttivo.

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  lucignolo il Lun Apr 26 2010, 21:52

bfpaul ha scritto:Ti sei dimesso e anche Cristiana a distanza di ore ... non ho mai smaniato e ripeto: Le dimissioni si danno in Assemblea, convocala e ne parliamo. Come vedi, sto rispettando assolutamente i ruoli del presidente e del direttivo.
Ho fatto una domanda e non chiedo necessariamente una risposta.
Perché si è dimessa Cristiana? Non lo scrivo qui, ma forse non si ricorda bene cosa aveva detto.
In ogni caso non si può dire nulla senza che qualcuno si senta sdegnosamente offeso.
Chiudiamola qui.
Evidentemente tu parli in latino, io in etrusco.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  bfpaul il Lun Apr 26 2010, 23:05

lucignolo ha scritto:
bfpaul ha scritto:Ti sei dimesso e anche Cristiana a distanza di ore ... non ho mai smaniato e ripeto: Le dimissioni si danno in Assemblea, convocala e ne parliamo. Come vedi, sto rispettando assolutamente i ruoli del presidente e del direttivo.
Ho fatto una domanda e non chiedo necessariamente una risposta.
Perché si è dimessa Cristiana? Non lo scrivo qui, ma forse non si ricorda bene cosa aveva detto.
In ogni caso non si può dire nulla senza che qualcuno si senta sdegnosamente offeso.
Chiudiamola qui.
Evidentemente tu parli in latino, io in etrusco.
Nossignore, io non mi offendo per niente. Però non puoi pensare che se "pizzichi" non ti si risponda ...
Quanto a chiudere la discussione fai pure. Io sono sempre pronto a discutere, non mi va però di azzuffarmi con nessuno.

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  lucignolo il Mar Apr 27 2010, 00:15

Enzo ha scritto:Dai Flavio, comincia a scrivere, anche io ho una specie di blocco, ma bisogna superarlo, approfittiamo dell'entusiasmo e del sostegno che ci dà Contessa, cogliamo questa occasione per migliorare il sito.
Premetto che anch'io dovrei decidermi a dare qualche esame e, quindi, a studiare.
Però ho cominciato a raccogliere dei dati sulla leptospirosi che, fra tutti i rischi possibili, mi sembra essere quello più concreto.
Devo filtrare i dati, perché ogni articolo, se dovesse essere utilizzato così com'è per produrre dati in uscita, servirebbe solo a creare paure ingiustificate.
Non è facile soppesare i rischi in modo da non cadere in banali considerazioni di parte; in primo luogo perché bisogna capire che il piede nudo è salutistico solo se si valutano con buon senso e con obiettività da un lato la sua nuda vulnerabilità e dall'altro l'altrettanta evidente ed indiscutibile ostilità di alcuni ambienti.
Insomma, andare scalzi non si improvvisa, tanto meno quando si vuole uscire dalla ristretta cerchia urbana, che, checché se ne dica, continua ad essere quella più sicura, almeno biologicamente parlando; basta rispettare alcune regole per minimizzare certi pericoli e per far rimanere il barefooting al di qua di quel confine oltre il quale si diventa incoscienti.
E noi non lo siamo.
Ma tutto va ponderato, perché mancando studi dedicati al barefooting è difficile, se non impossibile, valutare il cosiddetto Rischio Relativo di un'attività come la nostra senza suscitare scandalizzate opposizioni da parte di chi è pronto a coglierci in fallo ed io come biologo non ci voglio rimettere la faccia.
Perciò sto cercando di muovermi con attenzione e di raccogliere più informazioni possibile.
Quanto resiste il batterio agli agenti fisici dell'ambiente esterno, dove è più diffuso, come supera le nostre barriere, qual'è l'entità del danno provocato e dove possiamo ficcare i nostri piedi nudi con un margine di rischio più ridotto?
Possiamo anche far finta di niente e dire: a me non è mai successo, ma non mi pare un discorso sostenibile.
Mi serve un po' di tempo.
Grazie della fiducia, ma fare critica allo scritto altrui mi pare presuntuoso e poco coerente col discorso delle competenze personali, meglio farlo collegialmente.
E c'è, invece, qualche medico disposto a criticare o a confermare ciò che scrivo?
Ti propongo, pur consapevole delle difficoltà, se te la senti, fai un salto a Roma, così ci conosciamo e possiamo mettere a confronto idee ed esperienze.
Ben volentieri e più presto di quanto immagini.
Dico se te la senti perché sinceramente non mi sento di venire dalle tue parti, a causa di impegni e di apatia dell'età: ormai mi stanco facilmente, poi Roma sarà ladrona (infatti i leghisti sono subito venuti qui appena hanno potuto Very Happy ), ma è sempre caput mundi e c'è tanto da vedere. Cordialità.
Certo che me la sento e poi Roma ladrona? Beh, trasferisci alcune persone a Milano e sentiremo dire Milano ladrona: la gente che c'entra?
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  Enzo il Mar Apr 27 2010, 08:12

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 08:16, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  contessa scalza il Mar Apr 27 2010, 14:56

lucignolo ha scritto:Perché si è dimessa Cristiana? Non lo scrivo qui, ma forse non si ricorda bene cosa aveva detto.
Me lo ricordo benissimo e potrei anche riportarlo qui visto che non è nulla di offensivo. Ho detto anche che questo ha le sue due faccie della medaglia, e che quella positiva è predominante e per noi tutti vantaggiosa. Lo dimostra il fatto che se non fosse per Paolo Selis la comunità dei Nati Scalzi sarebbe già stata dissolta un milione di volte.... . Rolling Eyes
Dall'altro lato però se un direttivo ha solo una funzione rappresentativa e non decisionale, è ai miei occhi, e per me, una perdita di tempo. Se alla fine decide lo stesso il proprietario del sito (cosa logica ma anche pratica che ti ho spiegato già a Milano), allora meglio che lo faccia senza il nostro intralcio e senza dover fare futili assemblee.
avatar
contessa scalza

Numero di messaggi : 853
Età : 53
Data d'iscrizione : 03.01.08

http://www.calmart.nl

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  Enzo il Mar Apr 27 2010, 15:34

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 08:17, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  lucignolo il Dom Mag 02 2010, 01:03

Enzo ha scritto:Comunque, da profano, dubito che la leptoslirosi si prenda attraverso i piedi, i casi sono tutti conseguenti ad ingestione da contaminazione di urina di ratto recente. Si tratta di capire quanto recente, ma soprattutto se ci si può infettare attraverso una discontinuità della pelle, piccole abrasioni. Realisticamente è più facile che ci si infetti toccando le labbra dopo aver, ad esempio, raccolto qualcosa.
Non proprio e ne riparleremo quando sarò riuscito a mettere ordine ad un po' di dati che ho raccolto sull'argomento ed a scrivere un articolo che avevo promesso, e le promesse le mantengo sempre, di scrivere.
La leptospirosi si può prendere attraverso qualsiasi soluzione di continuità; se poi si calpestano superfici contaminate, anche attraverso i piedi ed a maggior ragione.
Cosa hanno di diverso?
Certo, puoi infettarti anche con i sandali, ma camminare a piedi nudi è bello, piacevole, tutto quello che vuoi, però si è più vulnerabili, inutile stare tanto a discutere.
Occhi bene aperti ed evitare situazioni rischiose sono due principi inderogabili per il barefooter.
Se poi vogliamo dimostrare che andare scalzi è uguale a camminare con le scarpe, allora siamo fuori strada.
La via corretta è far vedere che scalzi si può, che non è un azione folle né indecente, ma che, allo stesso modo di quando si percorre una strada in bicicletta, ci vuole qualche precauzione in più.
Tutto qui.
Ed andare in bicicletta è bellissimo.
Forse ancora di più accarezzare il mondo senza guanti, cioè a piedi nudi.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  Andrea77 il Dom Mag 02 2010, 14:34

Tra le varie idee io ripropongo la partecipazione a varie manifestazioni come x esempio la marcia della pace Perugia - Assisi.
Per prima cosa la pace non dovrebbe essere vista come un 'bene' di sinistra. Io sono convinto che dovrebbe essere un 'bene' di tutti e che amche molti elettori di destra (a parte qualche estremista) siano contrari alla guerra.
Comunque non dovrebbe essere una manifestazione politica. Si dirà 'si ma intanto non serve a nulla'.
Vero, xò questa e altre manifestazioni potrebbero servire a noi.
Nel particolare Perugia è in centro Italia e quindi ad una distanza abbastanza ragionevole x quasi tutti.
Potrebbe essere un occasione x incontrarsi e discutere. In più si potrebbe fare uno striscione del tipo 'scalzi per la pace. www.nati-scalzi.org'. In questo modo ci faremmo notare da un sacco di gente che partecipa alla manifestazione e che vedrebbe, come dice giustamente Flavio, che 'scalzi si può'. In più alla manifestazione ci sono anche TV e giornali locali il che nn guasta. Non è detto che ci riprendano ma non è neppure escluso vista anche la 'particolarità' del nostro modo di partecipare.

La cosa mi è venuta in mente ieri mentre sfilavo scalzo x le vie di milano x il corteo del 1/5. Più di una persona mi ha notato e qualcuna mi ha chiesto qualche cosa oppure mi ha fatto delle foto.
Questa è tutta propaganda gratis.

Ciao
Andrea
avatar
Andrea77

Numero di messaggi : 1101
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  Enzo il Dom Mag 02 2010, 15:54

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 08:17, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  Andrea77 il Dom Mag 02 2010, 18:59

Non c'è dubbio che la marcia della pace è x lo più in mano alle varie associazioni di sinistra ma la realtà non è esattamente questa. X esempio ci partecipano parecchi scout e le ACLI che non mi sembrano esattamente di sinistra. L'ultima volta io partecipai alla marcia sotto questo cartello:
http://diquipassofrancesco.blogspot.com/search?updated-max=2010-04-20T18%3A40%3A00%2B02%3A00&max-results=7
Onestamente credo che la nostra azione sarebbe vista come unmodo per sottolineare la protesta ma quello che x noi conta è che ci renderemmo visibili. X eserienza nessuno mi ha mai cacciato a calci da un corteo xchè scalzo credo che si susciti prevalentemente stupore e anche ammirazione xchè viene vista come una 'missione impossibile'.
Non credo che nel contesto venga vista come penitenza. Anche se passasse il messaggio che siamo li x farci notare nn credo che se la prenderebbero a male visto che sarebbe solo una delle tante stravaganze che si vedono in questi variopinti cortei. In + come noto è una delle poche occasioni in cui si vede gente scalza in giro.
Se non si vuole fare il cartello si potrebbe fare una mossa + soft partecipando il + possibile numerosi in modo che comunque si noti un gruppo di scalzi fra i manifestanti. L'ultima volta più di una persona mi chiese spiegazioni e anche questo, parlando con la gente, è un buon modo x far passare il nostro messaggio. Se solo qualcuno di quelli che incontriamo si fermano un secondo a parlare con noi e a riflettere magari la prossima volta che vedono uno scalzo non strabuzzano gli occhi. MAgari nessuno di loro diventerà uno scalzo, magari nella migliore delle ipotesi qualcuno nella massa di gente che ci vede prova e magari scopre che non è poi così impossibile. Magari parlandoci scoprono che nn siamo dei marziani ma che siamo gente comune che ha una vita comune dove andiamo calzati ma con questo hobby un po' stravagante.
Normalemte il popolo della sinistra (quella + 'colorita' non il PD) vede con simpatia queste cose. Onestamente sarei curioso che reazione avrebbero gli elettori di lega e PDL se si partecipasse ad una loro manifestazione scalzi ma credo che non sia positiva.

Comunque questa volta ho vinto la scommessa, quando scrivevo ho detto 'scommetto che ci sarà sicuramentre qualcuno che è contrario'.
La questione che chiunque propone qualche cosa si troverà sempre qualcun'altro che si dichiara contrario e non si conclude nulla.
Non vogliamo parlare a nome del club? Benissimo chi fosse interessato all'iniziativa può parteciparci come scalzo.
Ciao
Andrea
P.s. la maggioranza degli scalzi vota a sinistra? Non lo so, può essere ma certo che se i maggiori divieti mi arivano dalla destra io gli voto contro. Poi magari non cambia nulla ma almeno ci provo.
avatar
Andrea77

Numero di messaggi : 1101
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  Enzo il Dom Mag 02 2010, 19:48

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 08:17, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  bfpaul il Dom Mag 02 2010, 20:20

Enzo ha scritto:E' chiaro che la destra e la sinistra "arrivata" non ci vedono di buon occhio. Alla marcia della pace sono sempre stato contrario a partecipare perché ideologizzata e in concreto non capisco quale utilità possa avere, salvo quella di riaffermazione ideologica, quando viene ripetuta in assenza di eventi particolari, come la guerra del golfo o in Afganistan.
Detto questo, resto del parere che non faremmo una bella figura cercando di approfittare di una manifestazione su temi "seri" per cercare visibilità ad un club che difende un argomento giudicato futile a destra e a sinistra. Sarebbe molto meglio se decidessimo di scendere in piazza con una nostra iniziativa, sebbene sia convinto che non sarebbe incisiva, vista, per i più, la futilità della questione.
Perciò, secondo me, bisognerebbe, radicali docent, rendere prima pubblico il problema di libertà e diritto della minoranza, per poi passare, eventualmente, a qualcosa di più clamoroso come gli striscioni. Questa è il mio punto di vista.
Diciamo che sono d'accordo, ma per poter fare un cartello o un piccolo striscione ed andare in giro ci vorrebbero almeno una decina di persone. Troppe? Eh beh, allora che cosa diavolo vogliamo?
Una decina di barefooter pronti a farsi intervistare ed uno che fa una telefonata a qualche redazione di giornali e TV.
Ma credimi, se indico un incontro/raduno dicendo questo, a Roma ci troviamo io e te. A Milano io e Flavio.
Accetto smentite ......
bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  october il Dom Mag 02 2010, 21:10

Il problema è che la nostra causa non è né sarà mai un fatto sociale, semmai solo una questione di costume. Gli striscioni o l'intervento della politica sembreranno sempre esagerati e resteranno facilmente incompresi.

D'altro canto, quando si tratta di limitazioni della libertà personale dei cittadini (come il caso di Pavia), credo che sia più facile inserire il barefooting in un contesto più ampio. In quel caso, allora, l'intervento e l'interesse della politica possono essere più prevedibili. Ma da qui a cercare di andare in piazza a manifestare ce ne passa—e anche l'idea di farlo solo pro-barefooting mi parrebbe un bell'autogol.

october

Numero di messaggi : 124
Età : 41
Data d'iscrizione : 29.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  Andrea77 il Dom Mag 02 2010, 22:18

Il problema è che la nostra causa non è né sarà mai un fatto sociale, semmai solo una questione di costume. Gli striscioni o l'intervento della politica sembreranno sempre esagerati e resteranno facilmente incompresi.

D'altro canto, quando si tratta di limitazioni della libertà personale dei cittadini (come il caso di Pavia), credo che sia più facile inserire il barefooting in un contesto più ampio. In quel caso, allora, l'intervento e l'interesse della politica possono essere più prevedibili. Ma da qui a cercare di andare in piazza a manifestare ce ne passa—e anche l'idea di farlo solo pro-barefooting mi parrebbe un bell'autogol.

----
FINALMENTE!!! lol! uno che in poche parole dice esattamente quello che continuo a dire io da anni sentendomi sempre rispondere 'e ma questo è il forum dei barefooter'.
Se noi continuiamo a voler fare una cosa solo x noi barefooter nn ci riusciremo mai
1) come giustamente dice Paolo mancano le persone
2) a nessuno frega nulla dei nostri diritti e ci copriremmo di ridicolo a manifestare x questo.

Se invece a Pavia si fa una protesta x cambiare il regolamento sul decoro che ha un sacco di boiate magari trovi + gente disposta a fare qualche cosa. Che poi devono essere i cittadini di Pavia a svegliarsi io a Milano posso tranquillamente andare scalzo non mi metto di certo a manifestare contro un regolamento di un altra città. Capisco che è una questone di principio, che potrebbe un giorno allargarsi ad altri comuni... ma se se ne fregano i pavesi mi devo muovere io?
Il discorso della marcia della pace siamo sinceri pure io sono convinto che non serva a nulla xchè le guerre ci sono comunque. Concordo anche che ormai sia una sorta di usanza quasi come il natale. Ogni 2 anni, normalmente ad ottobre, viene fatta la marci adella pace Perugia - Assisi.
Viene fatta sia che governi la destra sia che governi la sinista. Sicuramente ha un connotato politico di sinistra pur avendo partecipanti che non centrano nulla come gli scout.
Come detto l'ultima volta partecipai con un cartello 'di qui passo Francesco...'.
Diciamo che x molti è un occasione x fare una gita, stare in compagnia e divertirsi un po'.
Ora prendo atto che a qualcuno potrebbe non andare che si vada la con un cartello x tirare l'attenzione sul forum e il club.
Bene, questo non vieta a nessuno di partecipare alla manifestazione a titolo personale. Il mio ragionamento è semplice. Visto che fare una manifestazione x il barefooting non ha senso x i motivi sopra esaminati, sarebbe un occasione x farci vedere un po' numerosi da farci un minimo notare da parecchia gente e magari anche da qualche media e farci un po' di pubblicità.
Come giustamente diceva Flavio in un altro post, il modo migliore x fare propaganda e andare ingiro scalzi il più possibile in modo che + gente ci vede e magari ci parla e la cosa diventerà una 'stranezza accettabile'.
Mi spiego. A Copenhagen in 3 giorni che sono stato la in estate avrò visto almeno 10 barefooters. Sono certo pochissimi rispetto ai 500.000 abitanti ma sempre meglio di ZERO di Milano. Che poi se io ne ho visti 10 (ed erano sempre diversi) è ipotizzabile che siano + numerosi. Questo vuol dire che là nessuno sgranava glio occhi o faceva commenti pur essendo numericamente un esigua minoranza.
Se la gente si abitua a vederci non si scalzeranno ma almeno non ci discrimineranno e non ci vedranno + come marziani alien e nn sgraneranno + gli occhi affraid

Vediamo quindi di farci un po' furbi e di sfruttare al meglio certe occasioni. Quella della marcia della pace è solo un esempio. Non ti va xchè di sinistra. Bene andiamo in 'massa' a vedere la Sindone (ovviamente ad altri nn andrà xché è una manifestazione religiosa). Ci prendono x bigotti? Può essere xò magari parlando con qualcuno gli si espone il nostro pensiero. Magari qualcuno vede che si può girare scalzi x Torino e non succede nulla, magari vede che si possono fare 24 km da Perugia ad Assisi senza problemi.

Ciao
Andrea
avatar
Andrea77

Numero di messaggi : 1101
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  Rei il Lun Mag 03 2010, 07:48

bfpaul ha scritto:Ma credimi, se indico un incontro/raduno dicendo questo, a Roma ci troviamo io e te. A Milano io e Flavio.
Accetto smentite ...bfpaul
Beh, io ci sarei, ci sono sempre. La cosa buffa, ma alcuni soci sanno perché, che ci sarei con il mio vero nome e non come Rei, quello che scrive sul forum.
october ha scritto:Il problema è che la nostra causa non è né sarà mai un fatto sociale, semmai solo una questione di costume. Gli striscioni o l'intervento della politica sembreranno sempre esagerati e resteranno facilmente incompresi.
D'altro canto, quando si tratta di limitazioni della libertà personale dei cittadini (come il caso di Pavia), credo che sia più facile inserire il barefooting in un contesto più ampio. In quel caso, allora, l'intervento e l'interesse della politica possono essere più prevedibili. Ma da qui a cercare di andare in piazza a manifestare ce ne passa—e anche l'idea di farlo solo pro-barefooting mi parrebbe un bell'autogol.
Andrea77 ha scritto:FINALMENTE!!! lol! uno che in poche parole dice esattamente quello che continuo a dire io da anni sentendomi sempre rispondere 'e ma questo è il forum dei barefooter'.
Ehm, se ti rileggi i miei interventi (sul forum soci) su Pavia, più altri sparsi in giro noterai che anch'io ho sempre detto queste cose e non sono stato contestato, anzi, ogni volta che dicevo che un'azione di protesta andava inserita in un contesto più ampio, perche di noi quattro gatti non frega niente a nessuno, mi è sempre stata data ragione.
Riassumendo, per avere la massima efficacia comunicativa, ci si deve presentare come barefooters (membri di un club o meno) per propagandare (*) il nostro stile di vita, al contrario, come una (piccola) parte dei cittadini a cui sono stati violati i diritti e limitata la libertà in caso di contestazioni (vedi Pavia).
Si avranno quindi buone probabilità di essere accettati e ascoltati nel primo caso, la sicurezza di vincere nel secondo.

(*) Non nascondiamoci dietro un dito: ogni volta che qualcuno ci vede scalzi, anche in casa nostra e ne parla (o vorrebbe parlare) con noi, stiamo facendo propaganda e proselitismo allo scalzismo.
NON è proibito, NON è immorale, NON è una cosa di cui vergognarsi.
E' invece un'ottima cosa, un atteggiamento e una disponibilità che dovremmo avere sempre. Prendete esempio da chi pratica altre attività (sport, arti marziali, ikebana, eccetera): sarà sempre disposto a parlarvene con entusiasmo e, senza obbligarvi a nulla, prima o poi vi dirà "Vuoi provare?" senza offendersi se rifiutate, ma pronto ad aiutarvi se accettate.
La stessa cosa facciamo, o dovremmo fare, noi.
E questo, che vi piaccia o no, si chiama fare proselitismo.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2638
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Iniziative

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum