contusioni, schiacciamenti...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

contusioni, schiacciamenti...

Messaggio  Sowild il Sab Giu 05 2010, 10:41

Buondì ragazzi, ieri sera ho preso una botta al mignolo e dita annesse contro lo spigolo di un cubo di marmo al centro commerciale, un dolore atroce. Mi sono sorte alcune "paure" voi come vi ponete al riguardo? si tratta di due cose semplici e probabili: sbattere il piede contro qualche cosa, essere schiacciati dai "calzati" ... vi chiedo qualche consiglio o se è capitato anche a voi di dirmi qualche semplice precauzione Sad ... vorrei poter camminare tranquilla scesa dal treno alla stazione di milano ma... da ieri ho una paura tremenda e credo metterò le scarpe in borsa... pale
avatar
Sowild

Numero di messaggi : 94
Età : 25
Data d'iscrizione : 03.02.10

http://conoscitestessoparkour.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: contusioni, schiacciamenti...

Messaggio  lucignolo il Sab Giu 05 2010, 10:57

Sowild ha scritto:... vorrei poter camminare tranquilla scesa dal treno alla stazione di milano ma... da ieri ho una paura tremenda e credo metterò le scarpe in borsa... pale
Ma benedetta ragazza, se dovessi scrivere quante volte ho sbattuto il piede contro qualcosa di duro dovrei utilizzare i rotoloni Regina. Very Happy
Per non parlare del mignolino che si piega dolorosamente contro la gamba di un tavolo o contro lo spigolo del frigorifero. Crying or Very sad
Ma non è un buon motivo per farsi prendere dal terrore; se cammini scalza anche in ambienti affollati o costellati di ostacoli vari, vedrai che imparerai presto a calibrare i movimenti per evitare dolorosi impatti, eccome se imparerai!
Con le scarpe ci siamo abituati a deambulare come degli allocchi, senza impariamo a guardare come e dove mettere i piedi.
In quanto alla calzatura di emergenza, è prudente portarsene appresso una, non si sa mai.
Se sei sfortunata, nella metropolitana milanese troverai chi ti sbatte fuori; o beccarti un vetro od aver necessità di entrare in un bagno pubblico od avere una vescica come è capitato a me a Roma.
Se anche si trattasse di eventi remoti, in caso di bisogno ti puoi ricalzare. Wink
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: contusioni, schiacciamenti...

Messaggio  bfpaul il Sab Giu 05 2010, 11:56

Sowild ha scritto:Buondì ragazzi, ieri sera ho preso una botta al mignolo e dita annesse contro lo spigolo di un cubo di marmo al centro commerciale, un dolore atroce. Mi sono sorte alcune "paure" voi come vi ponete al riguardo? si tratta di due cose semplici e probabili: sbattere il piede contro qualche cosa, essere schiacciati dai "calzati" ... vi chiedo qualche consiglio o se è capitato anche a voi di dirmi qualche semplice precauzione Sad ... vorrei poter camminare tranquilla scesa dal treno alla stazione di milano ma... da ieri ho una paura tremenda e credo metterò le scarpe in borsa... pale
Ho perso il conto delle volte che ho sbattuto contro un ostacolo, per fortuna senza mai rompermi niente.
Conseguenze: dolore, gonfiore e quando mi spaccavo il ditone o un'unghia, riparazioni appena possibile, a volte dopo ore perché non mi ero portato l'officina appresso.
Allora, in pratica, alcune cose basilari; chi non è abituato ad andare "sempre" scalzo, metta nello zainetto:
- un po' di cotone
- una boccetta di H2O2
- un paio di cerotti di tela di quelli elastici

e faccia il possibile per non doverli usare.
Sulla questione dello schiacciamento (e dei tacchi a spillo) e di come camminare in genere, posso dire questo: andando sempre scalzi si crea un "radar" che ci permette di evitare di guardare a terra per vedere dove si mette ogni piede. Infatti basta guardare davanti a sé e camminare tranquillamente evitando con la massima naturalezza i punti dove i piedi non ci devono andare.

Potrei aggiungere che chi va sempre scalzo non dovrebbe mai scartare nessuna superficie, né i punti più "duri" perché altrimenti non andrà mai in giro in modo naturale; naturalmente andrà dapprima lentamente, faticosamente e dolorosamente sui punti difficili, ma poi "pied piede" camminerà tranquillamente dove prima aveva difficoltà. Leggi in proposito il libro di Frazine tradotto in italiano dalla contessa scalza http://www.nati-scalzi.org/CHI/bfhiking/frazine.htm
Come allenamento suggerirei di camminare con i piedi "decontratti" e leggendo qualcosa che non permette di vedere dove si mettono i piedi avendo preventivamente dato solo un'occhiata di insieme, e fare questo su terreni ciottolosi. Vedrai che i piedi si rinforzeranno sensibilmente, l'approccio col terreno sarà meno duro e riuscirai a passare praticamente dovunque.
Ovviamente il discorso cambia quando pratichi la tua disciplina perché lì serviranno muscoli reattivi ed in tensione; è ben per questo che ti alleni e fai riscaldamento prima.

Sui tacchi a spillo che potrebbero trafiggerci i piedi, la cosa è limitata a luoghi dove ci sia folla e dove ci si deve proteggere prestando attenzione. Anche questo comunque mi è capitato ed ho fatto un sorriso (leggi smorfia) a chi mi chiedeva scusa pensando di aver schiacciato una scarpa ed ho mandato mentalmente a fan.... tutti i tacchi a stilo ed a stiletto del mondo, assieme a quelli che li hanno inventati.
Un bel po' di dolore, ma nessuno mi ha bucato il piede.
Per Milano personalmente non ritengo ci siano superfici difficili se si gira in città; attenzione ai marciapiedi infuocati e non temere per le suole che saranno piuttosto nere; un paio di ballerine di quelle arrotolabili vanno bene per i casi di grande difficoltà. Personalmente sconsiglio le infradito che costringono a contrarre le dita per non scappare sotto i piedi.
Fai un po' di foto o di filmati, visto che sei bravina ...

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: contusioni, schiacciamenti...

Messaggio  Rei il Sab Giu 05 2010, 12:48

bfpaul ha scritto:Allora, in pratica, alcune cose basilari; chi non è abituato ad andare "sempre" scalzo, metta nello zainetto:
- un po' di cotone
- una boccetta di H2O2
- un paio di cerotti di tela di quelli elastici
Aggiungi:
un cerotto liquido spray
una confezione di colla Attack

Se "buchi" la pianta del piede e hai una mezzoretta tranquilla, lava bene la parte offesa (come dicono i manuali di pronto soccorso), disinfetta con l'acqua ossgenata in modo che penetri in profondità, asciuga bene, spruzza un po' di cerotto liquido tenendo i lembi della ferita aperti in modo che penetri, chiudili in modo che il cerotto liquido li incolli bene tra loro e poi, una volta asciutto, metti uno strato di Attack a coprire tutto per creare uno strato protettivo. Contrariamente a quanto si pensa, uno strato "da usura" di Attack si solidifica in almeno 5 minuti (in cui non devi appoggiare per non rimanere incollata) e non in pochi secondi. Il cerotto liquido sottostante isola la ferita aperta dall'Attack.
Ora puoi riprendere a camminare scalza senza problemi mentre la ferita guarisce. Lo strato protettivo di Attack si consuma da solo in un paio di giorni. Se necessario (e se cammini molto) puoi rinnovarlo.
Questo è un trucco che ho usato molte volte (maledetti vetri) per continuare a stare scalzo e non essere costretto a mettere un qualunque tipo di calzatura.
bfpaul ha scritto:un paio di ballerine di quelle arrotolabili vanno bene per i casi di grande difficoltà
In città: fantastiche, peccato che non esista un analogo per maschietti. Per quando torni a casa e ricominci le escursioni, invece di scarpe tecniche chiuse, prova i sandali da trekking, io ho dei Teva fantastici che tra l'altro, se bagnati attraversando un guado o perché piove, si asciugano, indossati, in poco più di un minuto.
bfpaul ha scritto:Sui tacchi a spillo che potrebbero trafiggerci i piedi, la cosa è limitata a luoghi dove ci sia folla
e dove si è talmente stretti che IN OGNI CASO rischi che ti pestino un piede. E stare scalzi, in infradito, sandali e ballerine non fa alcuna differenza: la protezione è nulla e il danno identico.
Comunque, con un po' di attenzione, è facile NON farsi pestare i piedi: a me capita spesso di prendere la metro in orari in cui l'affollamento ricorda la metro di Tokyo e si invidia le sardine in scatola che oggettivamente stanno più larghe, e non mi hanno MAI pestato un piede.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2641
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: contusioni, schiacciamenti...

Messaggio  Enzo il Sab Giu 05 2010, 22:47

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 08:05, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: contusioni, schiacciamenti...

Messaggio  Andrea77 il Lun Giu 07 2010, 22:36

Prevenire è meglio che curare. Presta attenzione a dove vai e non ti preoccupare che certe cose capitano molto più raramente di quanto pensi. Portati comunque una calzatura d'emergenza come detto da altri non si sa mai.
Facci sapere quando arrivi che credo che qualche milanese sarà ben cntento di conoscerti e di fare 4 passi e 4 chiacchiere insieme. Nei giorni lavorativi sarà + facile incontrarsi di sera.
Ciao
Andrea
avatar
Andrea77

Numero di messaggi : 1101
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: contusioni, schiacciamenti...

Messaggio  freealex il Lun Giu 07 2010, 23:09

Rei ha scritto:
In città: fantastiche, peccato che non esista un analogo per maschietti. Per quando torni a casa e ricominci le escursioni, invece di scarpe tecniche chiuse, prova i sandali da trekking, io ho dei Teva fantastici che tra l'altro, se bagnati attraversando un guado o perché piove, si asciugano, indossati, in poco più di un minuto.

Quando non voglio andare scalzo e non voglio usare sandali o infradito, io uso le fivefinger, ho sia le classic che le KSO. Le classic sono veramente minimaliste ... sono quasi delle ballerine da uomo! Quando non le uso le appendo con un piccolo moschettone ad un passante dei pantaloni oppure le ficco sotto la cintura dei pantaloni ... molto più comodo ed elegante di tenere le scarpe annodate attorno al collo Very Happy
avatar
freealex

Numero di messaggi : 155
Età : 53
Data d'iscrizione : 06.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: contusioni, schiacciamenti...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum