Scalzi nel fango - salutare o no ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Scalzi nel fango - salutare o no ?

Messaggio  hadashi il Ven Lug 23 2010, 09:29

Ho scoperto di recente un terreno a qualche km da casa mia che era una ex-pista da motocross in mezzo ad una specie di sottobosco lungo un fiume. superfluo dire che ho subito provato a farci qualche camminata/corsa Razz favoloso come terreno per camminarci (tutto terra, di varia consistenza e "durezza").
Una parte di questo terreno forma una specie di conca (lunga pi di 100m), dove - quando piove - l'acqua ristagna regolarmente (a volta fino a 30 cm di altezza), e poi ci mette diverse settimane per infiltrarsi nel terreno. In questo periodo ovviamente diventa una bellissima pozza di fango (una mini-palude bounce); anche dopo che l'acqua stata "assorbita" il terreno rimane fangoso per una o pi settimane, poi chiaramente ridiventa secco (fino alla prossima pioggia).

Sembra invitante attraversare questa "palude" a piedi nudi (soprattutto dopo che l'acqua stata assorbita, ma il terreno ancora bello fangoso); non l'ho ancora fatto perch ho qualche dubbio su eventuali rischi batteriologici. Dato che l'acqua a volte ristagna settimane prima di venire assorbita (ed il ciclo si ripete dopo ogni pioggia sostanziosa) ho il timore che potrebbe essere terreno molto fertile per i batteri (anche se il terreno si secca tra i vari "cicli").
Voi cosa ne dite ?

Ciao
Christian


P.s.: scusate se ultimamente scrivo in maniera molto "intermittente"; ho qualche problema tecnico, ma dovrebbe risolversi a breve!
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Et : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzi nel fango - salutare o no ?

Messaggio  lucignolo il Ven Lug 23 2010, 14:50

hadashi ha scritto:Sembra invitante attraversare questa "palude" a piedi nudi (soprattutto dopo che l'acqua stata assorbita, ma il terreno ancora bello fangoso); non l'ho ancora fatto perch ho qualche dubbio su eventuali rischi batteriologici. Dato che l'acqua a volte ristagna settimane prima di venire assorbita (ed il ciclo si ripete dopo ogni pioggia sostanziosa) ho il timore che potrebbe essere terreno molto fertile per i batteri (anche se il terreno si secca tra i vari "cicli").
Voi cosa ne dite ?
I problemi vengono quando il territorio colonizzato da roditori vari (topi e ratti in primis) e l'acqua stagnante consente l'accumulo di batteri molto pericolosi come le leptospire, eliminate tramite la loro urina.
Di solito si parla di fossi o di campi irrigati a marcita oppure di fiumi colonizzati da animali eliminatori di leptospire.
Le colonie stabili hanno bisogno di cibo e di acqua, sempre.
Una pista da cross, fangosa solo in occasione di piogge abbondanti e di certo mai concimate con liquami organici, non dovrebbe costituire fattore di rischio.
Se potessi, verrei anch'io l a tastare il fango con i piedi nudi: una delle pi belle sensazioni che un barefooter possa provare.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Et : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzi nel fango - salutare o no ?

Messaggio  ALEBO il Sab Lug 24 2010, 12:12


Sembra invitante attraversare questa "palude" a piedi nudi (soprattutto dopo che l'acqua stata assorbita, ma il terreno ancora bello fangoso); non l'ho ancora fatto perch ho qualche dubbio su eventuali rischi batteriologici. Dato che l'acqua a volte ristagna settimane prima di venire assorbita (ed il ciclo si ripete dopo ogni pioggia sostanziosa) ho il timore che potrebbe essere terreno molto fertile per i batteri (anche se il terreno si secca tra i vari "cicli").
Voi cosa ne dite ?

Ciao
Christian
E' da parecchi anni che cammino scalzo ed molto piacevole il fango dopo un periodo di pioggia, io non ho mai avuto problemi. Credo che non ci siano problemi neanche per te , stando alla descrizione del luogo fatto da te.


avatar
ALEBO

Numero di messaggi : 448
Data d'iscrizione : 26.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzi nel fango - salutare o no ?

Messaggio  nic4 il Sab Ago 14 2010, 15:30

lucignolo ha scritto:
hadashi ha scritto:Sembra invitante attraversare questa "palude" a piedi nudi (soprattutto dopo che l'acqua stata assorbita, ma il terreno ancora bello fangoso); non l'ho ancora fatto perch ho qualche dubbio su eventuali rischi batteriologici. Dato che l'acqua a volte ristagna settimane prima di venire assorbita (ed il ciclo si ripete dopo ogni pioggia sostanziosa) ho il timore che potrebbe essere terreno molto fertile per i batteri (anche se il terreno si secca tra i vari "cicli").
Voi cosa ne dite ?
I problemi vengono quando il territorio colonizzato da roditori vari (topi e ratti in primis) e l'acqua stagnante consente l'accumulo di batteri molto pericolosi come le leptospire, eliminate tramite la loro urina.
Di solito si parla di fossi o di campi irrigati a marcita oppure di fiumi colonizzati da animali eliminatori di leptospire.
Le colonie stabili hanno bisogno di cibo e di acqua, sempre.
Una pista da cross, fangosa solo in occasione di piogge abbondanti e di certo mai concimate con liquami organici, non dovrebbe costituire fattore di rischio.
Se potessi, verrei anch'io l a tastare il fango con i piedi nudi: una delle pi belle sensazioni che un barefooter possa provare.

Nel mio paese c' il parco della Palude. Spesso ci vado a camminare. E' assolutamente meraviglioso tastare il terreno impregnato d'acqua con i piedi!

nic

nic4

Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 04.06.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scalzi nel fango - salutare o no ?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum