Indurire le suole

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Indurire le suole

Messaggio  Mastrom90 il Mer Set 08 2010, 09:51

Questa mattina stavo curiosando su internet ed ho letto una tecnica per indurire le suole dei piedi: sfregare un batuffolo di cotone imbevuto di alcool sulle suole una volta al giorno per una settimana.
L'ho letto su questo sito, è un forum: http://www.healthypages.co.uk/forum/showthread.php?p=368063
Può essere una tecnica utile per aiutare le suole a rinforzarsi?
avatar
Mastrom90

Numero di messaggi : 212
Età : 27
Data d'iscrizione : 25.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  Enzo il Gio Set 09 2010, 11:03

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 07:20, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  bfpaul il Gio Set 09 2010, 13:33

Enzo ha scritto:Consigli del genere si danno per evitare le vesciche da scarponi a chi fa trekking, ma per mia esperienza non funzionano. Per andare scalzi non serve indurire, ma ispessire e questo è un processo lungo e soggetto all'effetto della tela di Penelope. Bisogna camminare scalzi senza forzare e avere pazienza; per avere una protezione che ci permetta di passeggiare disinvoltamente può bastare anche un mese, ma un spessore dove le spine non raggiungano la parte viva si costruisce negli anni, non c'è scorciatoia.
Assolutamente d'accordo.
Personalmente sono praticamente sempre scalzo (le condizioni meteo lo consentono) e l'ispessimento della suola viene camminando, Enzo ha ragione. Per camminare in città - sui marciapiedi, intendo - un mese senza sforzare ma camminando ogni giorno va bene, più si cammina e meglio si sta.
Ma alternerei per quanto possibile marciapiedi ad asfalto e sterrato, meglio se ghiaioso.
Se si vuole camminare scalzi in città è indispensabile farlo con naturalezza altrimenti sarebbe giustificato chi sgrana gli occhi rendendosi conto che il barefooter trova difficoltà.
Intendiamoci, le difficoltà ci sono, ma con l'allenamento si superano tranquillamente, e così torno ad un concetto espresso più volte da Flavio circa il barefooting che è un'attività "sportiva" nel senso che è necessario allenare l'organismo e ciò vale per l'ispessimento delle suole come per la resistenza al caldo, al freddo, ai percorsi difficili.
Quanto alle spine, ne ho buscate parecchie perché andando in montagna a volte sono inevitabili.
Pazienza, si tolgono oppure si lasciano (un po' di esperienza e si sa cosa fare ...) e vengono via da sole.
Camminate gente, camminate ...

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  Mastrom90 il Gio Set 09 2010, 19:59

Enzo ha scritto:
bfpaul ha scritto:

Capisco, non funge quindi.
Ah, avevo proprio una domanda riguardo l'ispessimento della suola.
Quasi tutte le sere, quando faccio l'ultimo lavaggio ai miei piedi prima di andare a letto, in genere uso una pietra pomice (credo a grana fine) per togliere tutte le parti più scure della suola. Secondo voi le suole hanno il tempo di ispessirsi in questo modo?
Oppure dovrei rinunciare ad una completa assenza di parti più scure per un ispessimento maggiore?
avatar
Mastrom90

Numero di messaggi : 212
Età : 27
Data d'iscrizione : 25.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  Enzo il Gio Set 09 2010, 20:57

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 07:20, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  Mastrom90 il Gio Set 09 2010, 21:48

Quando mi lavo i piedi ed ho camminato scalzo, mi rimane sempre una parte di pelle con una colorazione più scura. Per far tornare quella parte ad una colorazione "normale" utilizzo quella pietra.
Per le screpolature del tallone cosa si può fare?
avatar
Mastrom90

Numero di messaggi : 212
Età : 27
Data d'iscrizione : 25.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  bfpaul il Gio Set 09 2010, 21:54

Enzo ha scritto:Cosa intendi per parti scure? Se si tratta di quella pelle al bordo del tallone OK, d'altra parte ti accorgi che è pelle destinata a sfaldarsi dato che va via anche solo strofinandola energicamente sotto la doccia o dopo, quando è intrisa d'acqua; se per parti scure intendi un residuo di nero di città faresti meglio a pulire bene senza grattar via troppa pelle, basta spazzola e sapone. Per questo uso uno spazzolino per le unghie che ha la durezza adatta. Quando la pelle si sarà stabilizzata, non so come e perché, entro certi limiti, non si spaccherà più facilmente nemmeno nel bordo del tallone, dell'alluce ecc. Se si ha tendenza alle screpolature, le cause scatenanti sono il freddo e le piegature nette che si verificano camminando sui sassi ecc.
La pelle di un barefooter difficilmente torna perfettamente "pulita" come se non si camminasse scalzi, anche perché è più spessa e quindi colorata di per sé. Sapone e spazzola o spazzolina dura, vanno benissimo, non grattterei via niente salvo che fosse un ispessimento esagerato e tendesse a spaccarsi.
Grattare troppo significa togliere anche l'ispessimento che serve per camminare con più tranquillità; le suole si rigenerano, ma non si può camminando o con altri mezzi, togliere più di ciò che viene rigenerato, altrimenti si mette in difficoltà il meccanismo.

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  Mastrom90 il Gio Set 09 2010, 21:59

bfpaul ha scritto:La pelle di un barefooter difficilmente torna perfettamente "pulita" come se non si camminasse scalzi, anche perché è più spessa e quindi colorata di per sé. Sapone e spazzola o spazzolina dura, vanno benissimo, non gratterei via niente salvo che fosse un ispessimento esagerato e tendesse a spaccarsi.
Grattare troppo significa togliere anche l'ispessimento che serve per camminare con più tranquillità; le suole si rigenerano, ma non si può camminando o con altri mezzi, togliere più di ciò che viene rigenerato, altrimenti si mette in difficoltà il meccanismo.
Beh, in genere rimuovo solo le parti più scure, in modo da avere un colore uniforme. Sbaglio?
avatar
Mastrom90

Numero di messaggi : 212
Età : 27
Data d'iscrizione : 25.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  Enzo il Ven Set 10 2010, 07:26

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 07:21, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  Mastrom90 il Dom Set 12 2010, 21:41

Enzo ha scritto:La parte leggermente scura se ne va da sola se non cammini uno o due giorni in città, se tenti di toglierle l'ultimo strato di pelle, centesimi di millimetro, di sicuro con la pomice ne togli più di uno. Togliamoci dalla mente l'idea innaturale che l'uso delle scarpe e la pubblicità ci hanno istillato, cioè che le piante dei piedi devono essere come quelle di un bambino. I piedi sono un mezzo e l'uso impone delle trasformazioni che non sono brutte, ma necessarie, spessore, o praticamente inevitabili, colore scuro, pelle non liscia ecc. altrimenti creiamo un feticcio inutile, come le mani di alcune donne, con certe unghie che non permettono di fare quasi nulla. Un tempo queste modificazioni erano la dimostrazione che la persona era benestante e non doveva lavorare, ora sono diventate fashion, ma che senso ha questa parola?
A proposito ricordo un aneddoto degli anni '50, del paese di cui ho parlato, dove le mosche erano numerose come in Africa. Erano tutti contadini o al massimo muratori; notai che ragazzo aveva le unghie un po' lunghe e con lo smalto trasparente, chiesi il perché e mi disse che era un segnale per far capire che non era lavoratore, ma studente di ragioneria.
Sulle modificazioni hai perfettamente ragione ed il piede di un adulto non può essere uguale a quello di un bambino: primo perché il bambino è in via di sviluppo e i suoi piedi non sono ancora perfettamente formati; secondo perché le suole dei di un bambino sono eccessivamente morbidi e fragili, no?
Ma le parti più scure che intendo io, dopo averle guardate bene, sembra sporco intrappolato nelle pieghe delle impronte digitali. Mi spiego?
Non è tutta la suola, ma in questi minuscoli "anfratti". E' ovvio che non vado a sgrattarmi via tutta la parte più resistente della suola.
Però se dici che va via da se, ok.
Ma una volta a settimana si può usare la pietra pomice?

Mi appello alla vostra maggiore esperienza sir. cheers
avatar
Mastrom90

Numero di messaggi : 212
Età : 27
Data d'iscrizione : 25.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  Enzo il Dom Set 12 2010, 22:10

-


Ultima modifica di Enzo il Gio Dic 02 2010, 07:21, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  Mastrom90 il Dom Set 12 2010, 23:06

Bene, ci provo subito! Surprised

Ma allora la pomice per cosa la usiamo?
avatar
Mastrom90

Numero di messaggi : 212
Età : 27
Data d'iscrizione : 25.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Ispessire le suole

Messaggio  Paolo G il Lun Set 13 2010, 08:07

La pietra pomice mi sembra un ottimo strumento per belle signore che NON vigliono ispessire le suole, ANZI le vogliono rendere ancora più morbide. Sicuramente pulisce.
Non credo quindi che la pietra pomice, per le sue qualità abrasive, possa contribuire anzi ad indebolire le tue suole.
Io adopero una brusca di plastica di quelle per lavare i panni che ho fregato a mia moglie. E ti assicuro che anche i piedi più neri, con una bella saponata ed il passaggio dell brusca ritornano ....come nuovi!!
PAOLO G

Paolo G

Numero di messaggi : 150
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  Mastrom90 il Lun Set 13 2010, 13:09

Paolo G ha scritto:La pietra pomice mi sembra un ottimo strumento per belle signore che NON vigliono ispessire le suole, ANZI le vogliono rendere ancora più morbide. Sicuramente pulisce.
Non credo quindi che la pietra pomice, per le sue qualità abrasive, possa contribuire anzi ad indebolire le tue suole.
Io adopero una brusca di plastica di quelle per lavare i panni che ho fregato a mia moglie. E ti assicuro che anche i piedi più neri, con una bella saponata ed il passaggio dell brusca ritornano ....come nuovi!!
PAOLO G
E se usato con moderazione e intelligenza non può invece contribuire ad ispessire le suole?
avatar
Mastrom90

Numero di messaggi : 212
Età : 27
Data d'iscrizione : 25.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  paolo fratter il Lun Set 13 2010, 14:23

La pietra pomice non ispessisce certamente le suole, anzi le leviga rendendole più morbide e sottili. Personalmente io uso una spugnetta abrasiva ma solo per i talloni screpolati e per togliere il nero che non viene via col sapone, comunque l'unico modo per ispessire le suole è camminare il più possibile scalzi fuori casa soprattutto su strade cittadine ed asfalto ruvido.
Paolo F.

paolo fratter

Numero di messaggi : 397
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  Mastrom90 il Lun Set 13 2010, 15:07

Bene. Ho seguito il consiglio di Enzo e devo dire che lo spazzolino ha funzionato alla grande!! Smile
Devo dire che non me l'aspettavo.
Grazie Enzo, mi hai evitato un ulteriore indebolimento delle suole! Very Happy

PS: Ora diluvia e la tentazione di uscire e scorrazzare scalzo per le strade è forte.... Very Happy
avatar
Mastrom90

Numero di messaggi : 212
Età : 27
Data d'iscrizione : 25.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  alex65 il Lun Set 13 2010, 17:43

Io uso una spugnetta abrasiva e la pasta per meccanici per pulire.
Altrimenti la carta vetrata ma solo per eliminare la pelle secca e screpolata del tallone (che poi e' anche quella che una volta sporca
non si pulisce mai). Per fare prima a volte uso la smerigliatrice.

Distinguo poi il tipo di sporco. Se e' sporco di strada (cosa che in realta' non mi capita spesso ultimamente) cerco di pulire bene.
Se e' sporco "naturale" mi preoccupo molto meno. Ad esempio, dopo aver tagliato il prato in giardino (pochi metri quadri in realta') i piedi
sono verde scuro, praticamente neri. E' difficile pulirli piu' che se si e' camminato sull'asfalto. Ma poco male, in fin dei conti e' solo prato.
avatar
alex65

Numero di messaggi : 303
Età : 52
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  bfpaul il Lun Set 13 2010, 18:23

Mastrom90 ha scritto:Bene. Ho seguito il consiglio di Enzo e devo dire che lo spazzolino ha funzionato alla grande!! Smile
Devo dire che non me l'aspettavo.
Grazie Enzo, mi hai evitato un ulteriore indebolimento delle suole! Very Happy

PS: Ora diluvia e la tentazione di uscire e scorrazzare scalzo per le strade è forte.... Very Happy
E vvvvaiii!!!!!! Poi ci racconti.

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  lucignolo il Mar Set 14 2010, 21:49

Mastrom90 ha scritto:Ma allora la pomice per cosa la usiamo?
A mio avviso usatela solo per i talloni screpolati.
Non distruggete ciò che richiede mesi per essere formato, salvo callosità fastidiose e dolorose.
Se avete le suole ispessite ed iperpigmentate (senza spaccature) rallegratevi, perché siete barefooters.
Se volete le suole rosa e morbide come quelle di un calzato abbandonate il barefooting.
A voi la scelta.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  2Feet il Mer Set 13 2017, 21:30

Mastrom90 ha scritto:Questa mattina stavo curiosando su internet ed ho letto una tecnica per indurire le suole dei piedi: sfregare un batuffolo di cotone imbevuto di alcool sulle suole una volta al giorno per una settimana.
L'ho letto su questo sito, è un forum: http://www.healthypages.co.uk/forum/showthread.php?p=368063
Può essere una tecnica utile per aiutare le suole a rinforzarsi?

Ciao, mia nonna prima, e poi mio padre, sono rimasti infermi a letto, per diverso tempo. Mia madre preparava una "pappina" frullando il sapone di marsiglia e unendolo all'Alcool.

Poi lo sfregava sulle parti che potevano essere soggette e piaghe da decubito. Non ne annoiai avute, la pelle effettivamente si inspessiva.

Sono tornato in argomento perché al mare, a causa di un piccolo inconveniente, mi sono procurato due vesciche sotto i piedi. ieri sera, si è staccata la pelle che si era inspessita. Era varante molto spessa Smile

Adesso però ho due zone, dove la pelle è tornata come quella dei bambini... Morbida, morbida... Prima di poterci camminare sopra a superfici dure, ci vorrò del tempo a meno che non acceleri la procura, e stavo appunto cercando suggerimenti...
avatar
2Feet

Numero di messaggi : 82
Data d'iscrizione : 09.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  Laurentius il Gio Set 14 2017, 14:44

Purtroppo l'inattività fa riammorbidire le suole molto in fretta. A me bastano pochi giorni senza andare scalzo costante per far tornare le suole al punto di partenza Evil or Very Mad ma potrebbe anche cambiare da soggetto a soggetto.
avatar
Laurentius

Numero di messaggi : 355
Età : 34
Data d'iscrizione : 11.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  2Feet il Gio Set 14 2017, 21:11

Laurentius ha scritto:Purtroppo l'inattività fa riammorbidire le suole molto in fretta. A me bastano pochi giorni senza andare scalzo costante per far tornare le suole al punto di partenza Evil or Very Mad ma potrebbe anche cambiare da soggetto a soggetto.

Sicuro che non sia solo lo strato superficiale? Come ho scritto, mi sono procurato due vesciche "gigantesche", e la pelle, invece che staccarla, ovviamente l'ho "tenuta" come protezione da infezioni ecc... Ovviamente anche perché la "pelle nuova", sotto lo strato che si stava staccando era molto sottile e sensibile, ed era impossibile camminarci "sopra".

Due giorni fa, ha iniziato a staccarsi, e dopo la doccia è venuta via del tutto. Era pelle morta. Bhè, ti posso dire che aveva una bella consistenza. Quella sotto, è molto più rosea e ovviamente molto più sottile.

Lo strato di epidermide che si indurisce che forma quello strato calloso, che le ragazze vogliono togliere quando fanno le pedicure, può ammorbidirsi leggermente, se si indossano le scarpe, perché con il sudore la pelle si "idrata" leggermente. Quando non si indossano le scarpe, la pela appare più secca... Ma non è più spessa.

Andando vanti con l'età, a meno di non fare pedicure tutti i giorni per togliere lo strato "duro", si arriva ad un certo punto, che prima di arrivare ad uno strato "morbido", si dovrebbe praticamente tirare via tutto il derma !!!!

E' ovvio ricordarsi di quando si aveva 15-20 anni. Le pelle era morbida e i talloni non erano screpolati. Quando si arriva ad avere i talloni screpolati, si è arrivati al punto per cui anche lo strato di epidermide ha raggiunto una bella consistenza. Per eliminarla ci vorrebbe una piallatrice industriale, non certo una spatola abrasiva a mano...
avatar
2Feet

Numero di messaggi : 82
Data d'iscrizione : 09.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  Rei il Gio Set 14 2017, 22:17

2Feet ha scritto:Per eliminarla ci vorrebbe una piallatrice industriale, non certo una spatola abrasiva a mano...
Levigatrice orbitale.
Ho scritto un post proprio per consigliarla.
Funziona.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2642
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  John & Jane il Sab Set 16 2017, 14:50

Rei ha scritto:
2Feet ha scritto:Per eliminarla ci vorrebbe una piallatrice industriale, non certo una spatola abrasiva a mano...
Levigatrice orbitale.
Ho scritto un post proprio per consigliarla.
Funziona.
Come in definitiva "farsi" le suole? Camminando, ovvio. In città, l'asfalto moderatamente ruvido produce un'abrasione sulle piante; l'uso di una levigatrice, a patto di non usare una carta dalla grana spropositata, riproduce esattamente lo stesso effetto. Il marchingegno è ideale per chi non ha la possibilità di farsi i chilometri; la parte superficiale rimossa si rifà rapidamente e così le suole si "intostano". Senza contare che alla seconda passata il nero verrà quasi completamente eliminato Laughing Laughing

John & Jane

Numero di messaggi : 376
Età : 69
Data d'iscrizione : 27.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  Marco53 il Sab Ott 28 2017, 22:07

Ho letto questo post con ENORME ritardo  Embarassed  ma volevo confermare anche da parte mia l'avversione all'uso della pomice. Io uso regolarmente una spazzola un po' dura del tipo per le unghie e fra i vari saponi ho scoperto che il "Dove" liquido è quello che riesce a ripulire più decentemente di altri il di sotto del piede, ma certo non a farlo tornare roseo come la pelle di un bambino. Alla fine se n'è accorta anche mia moglie (che insisteva tanto col fatto che i miei piedi anche lavati fossero comunque più scuri e adesso non dice più niente perché sa che li lavo con regolarità). Quindi anche io mi associo: lavare fin dove si può è oK, ma andare oltre sfina lo strato di ispessimento che si vuole raggiungere. Mantenere un po' di allenamento giorno dopo giorno evita una certa regressione che, purtroppo, in inverno un po' si può verificare. Per questo motivo quando andavo in ufficio facevo i miei 600 metri di strada fino alla fermata dei mezzi pubblici sempre con le scarpe in mano 365 giorni su 365, con neve, brina, pioggia e quant'altro. Oggi mi impongo di andare a prendere il pane da un panettiere distante da casa almeno un chilometro e per edicola ho mantenuto quella vicino all'ufficio (2,3 km) dove vado almeno 1 - 2 volte la settimana naturalmente senza scarpe. E per quanto questo strana ottobrata sia del tutto dannosa all'agricoltura e al recupero delle scorte idriche nei bacini e nelle falde, per non parlare degli incendi, per noi scalzisti è un incentivo a continuare a camminare scalzi almeno ancora finché le temperature restano così elevate.
Per i talloni uso (ma molto raramente) una specie di grattugina di metallo, che adopero quando si verificano spaccature un po' più profonde del solito. Con delle forbicine a punte dritte e sottili "ritaglio" appena appena i bordi e poi, dopo aver messo i piedi a mollo per un pochino, passo la grattugia. Ho già detto in altre occasioni, però, di aver scoperto che quanto più si cammina scalzi tanto meno si verificano spaccature al tallone. Insomma. Se si potesse o volesse veramente andare scalzi sempre e in tutte le occasioni, la pelle finisce con l'uniformarsi, ispessirsi al punto giusto e non spaccarsi più...  Cool
Saluti spessi
Marco53
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Indurire le suole

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum