Vegan sì, ma con coscienza

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  lucignolo il Dom Nov 07 2010, 14:44

Promemoria primo messaggio :

Andrea Grasselli ha scritto:da quando vivo senza cibarmi di animali e derivati animali, la mia salute, già buona prima, è migliorata ancora. sto proprio bene ed ho più energie di prima.
Scusa, ma non bevi latte, non mangi formaggio e non mangi uova?
Non sono questi derivati animali?
E secondo te i vegetali sono creature di serie B?
Chi ti ha detto che i vegetali non abbiano un'anima o che non abbiano una sensibilità a noi difficilmente comprensibile?

Ma al di la del discorso filosofico, non sei un atleta e non devi spingere il tuo motore oltre quei limiti che ti consentono di mettere a fuoco le tue reali necessità bio-alimentari.
Sebbene sia nato un business sugli integratori alimentari, è anche necessario capire che le carenze alimentari in persone dalla vita fisica molto attiva non sono una rarità.
E non sono nemmeno una rarità cedimenti apparentemente inspiegabili come infezioni ricorrenti che contraddicono il concetto stesso di salute.
Se sei attivo e vai frequentemente incontro ad infezioni delle vie respiratorie o cutanee, allora vuol dire che sei debole e che ti manca qualche elemento.
È perfettamente inutile e dannoso ricorrere ai famosi aminoacidi ramificati, alla carnitina o, peggio, al ferro parenterale, quando abbiamo le risorse alimentari naturali.
Tieni anche presente che le proteine animali sono l'unica fonte di aminoacidi che non siamo in grado di sintetizzare; è anche una questione di quantità per unità di peso.
Puoi coprire il fabbisogno con latte, uova e formaggi, ma le uova, ad esempio, ti portano anche un forte apporto di colesterolo.
I formaggi portano molti grassi, mentre il latte non è ben tollerato da tutti e può portare ad un eccessiva introduzione di calcio.
Ora, finché il fabbisogno proteico è minimo (1 gr/kg di peso corporeo) si può sperare di coprire le proprie esigenze con alimenti alternativi, ma invito alla prudenza nel caso di intensa attività fisica e nella fase di crescita rapida, infanti ed adolescenti.
Poi si può dire che la carne non piace o che, per scelta personale, ci si sente migliori perché non si uccide il povero animaletto, ma da qui a sostenere che la carne non serve di strada ce ne corre molta.
lucignolo
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 65
Data d'iscrizione : 02.01.08

Torna in alto Andare in basso


Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  cyberteam il Mar Set 20 2011, 00:17

PiediDiLuna ha scritto:

Allucinante, ma questi fumano roba veramente pesante ....... oppiacei afgani ?
L'essere umano un "vegetariano/frugivoro" ?????

Se l'uomo fosse fatto per brucare erba ..

- Non avrebbe sviluppato il cervello che ha, in quanto l'erba sta lì, non ci vuole molta intelligenza per brucarla
- Non avrebbe la visione tridimensionale (necessaria anche alla predazione) ma avrebbe gli occhi ai lati del cranio come le mucce e le pecore
- Non sarebbe in grado di digerire anche la carne e il pesce. Alla prima cotoletta - mal di pancia - blocco intestinale - diritto al Creatore.

Semmai sarà vero che la carne non dovrebbe essere l'alimento principale, in natura penso che i nostri progenitori la mangiassero una volta a settimana. Ma da quì ad eliminarla ed a sostenere che ci abbia stravolto il metabolismo ce ne corre.

Per carità, trattiamo sempre gli animali con il dovuto rispetto, ma se devono finire in padella, ci finiscano..... anche perche sono selezionati per finirci.
Credete mica che una mucca moderna possa vivere allo stato brado ? Millenni di selezione hanno prodotto animali che lasciati a se stessi durerebbero neanche un mese.

Il discorso delle vibrazioni cellulari mi sà quasi di animismo, adesso un pezzo di carne avrebbe pure le energie negative.
E chi le ha misurate ? Con quale metodo ? Qual'è l'unità di misura di queste vibrazioni ? C'è un contatore geiger per misurarle ?
Se cuocio la carne nel microonde spariscono o fanno interferenza ?
Se si vogliono portare avanti delle idee, ci si attrezzi potendo documentarle con dei fatti concreti.

Certa gente prima produrre video del genere, con tanto di consigli pseudo-medici, dovrebbe considerare il rischio che in giro ci siano persone disposte a credere anche alla fata turchina e che magari finiscono pure per rovinarcisi la salute.
In questi casi una bella denuncia per plagio o pubblicità ingannevole, con annessa causa per risarcimento danni, sarebbe la soluzione migliore.

L'unica cosa che si salva un pò nel filmato è il discorso della bilancio alimentare mondiale.
Per fare 1kg di mucca ci vogliono 10kg di grano, l'efficienza con cui si sfruttano le risorse agricole è maggiore se per il consumo umano si utilizza di più materiale vegetale.
Ma come detto prima, la carne non dovrebbe essere l'alimento principale, se lo diventa abbiamo parimenti un problema, perche se l'uomo è fatto per mangiare carne, non è fatto per mangiare solo carne.

cyberteam

Numero di messaggi : 687
Data d'iscrizione : 16.04.09

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  Rei il Mar Set 20 2011, 08:17

Avevo già dato un giudizio negativo senza entrare nei dettagli: la storia delle onde negative da sola basta a screditare tutto il discorso dello sniffatore di Mastrolindo (ottimo per pulire le piastrelle ma pessimo da sniffare), però vorrei aggiungere qualche considerazione:
Ho il massimo rispetto per chi sceglie di essere vegetariano per motivi validi, etici e salutari, il massimo disprezzo o compatimento per chi lo fa per seguire le mode di Paris Hilton o le teorie strampalate di sniffatori di Mastrolindo.
cyberteam ha scritto:L'essere umano un "vegetariano/frugivoro" ?????
Un argomento da profondo conoscitore dell'evoluzione: secondo lo sniffatore, visto che un nostro antenato arboricolo di qualche milione di anni fa era (forse) frugivoro, lo siamo anche noi.
Come dire che i canarini, visto che, come tutti gli uccelli, discendono da un cugino del Tirannosauro e del Velociraptor anche lui carnivoro, hanno tutti il metabolismo sconvolto perché mangiano semi di miglio e non la carne come l'antenato.
E meno male che li mangiano, ce lo vedete Titti che mangia Silvestro?
cyberteam ha scritto:L'unica cosa che si salva un pò nel filmato è il discorso della bilancio alimentare mondiale.
Per fare 1kg di mucca ci vogliono 10kg di grano, l'efficienza con cui si sfruttano le risorse agricole è maggiore se per il consumo umano si utilizza di più materiale vegetale.
Questo vale anche per noi, non solo per le mucche: una vegetariana intelligente ed informata mi fece notare che un vegetariano, per alimentarsi correttamente, deve mangiare una quantità (in peso) maggiore di un "carnivoro", per nutrirsi correttamente. Un vegano, privo anche delle proteine di uova, latte e derivati, ancora di più.
Questo spiega perché chi passa ad una dieta vegetariana nota dei miglioramenti immediati della salute: di solito non cambia la quantità (in peso) di alimenti, quindi riduce l'apporto calorico dei propri pasti. E sappiamo come il mangiare troppo con porzioni troppo grandi sia il disturbo alimentare più diffuso. Passando all'alimentazione vegetariana, a causa della minore capacità nutritiva dei vegetali a parità di peso, si riducono automaticamente queste porzioni con un immediato beneficio sulla salute.
Ma tutte queste belle notizie ci dicono anche un'altra cosa: che in parte, sottolineo in parte, la teoria del miglior sfruttamento delle risorse agricole è una palla.
cyberteam ha scritto:Ma come detto prima, la carne non dovrebbe essere l'alimento principale, se lo diventa abbiamo parimenti un problema, perche se l'uomo è fatto per mangiare carne, non è fatto per mangiare solo carne.
A questo punto la prima domanda è: può un essere umano eliminare la carne dalla sua alimentazione?
Sì, se lo fa con criterio, con una dieta bilanciata e completa, senza seguire diete cervellotiche fai da te o create da sniffatori di Mastrolindo che, nel migliore dei casi, creano scompensi, carenze alimentari e malattie.
L'altra domanda è: può un essere umano comprendere la carne nella sua alimentazione?
Sì, se lo fa con criterio, con una dieta bilanciata e completa, senza seguire diete cervellotiche fai da te o create da sniffatori di Mastrolindo che, nel migliore dei casi, creano scompensi, carenze alimentari e malattie.
Ed ora meditate sul fatto che la seconda risposta è stata scritta con un copia ed incolla della prima, eppure sono entrambe assolutamente corrette.
Scegliere di essere vegetariani può essere fatto per validi, validissimi motivi etici, per validi, validissimi motivi salutari (sopra ne ho indicato uno), oppure per seguire mode e teorie strampalate di sniffatori di Mastrolindo con diete sbilanciate e carenti.
Nel secondo caso, forse salverete la vita a qualche animale. La vostra, probabilmente, no.

Rei

Numero di messaggi : 2679
Data d'iscrizione : 03.01.08

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  cyberteam il Mar Set 20 2011, 10:35

Rei ha scritto:Un argomento da profondo conoscitore dell'evoluzione: secondo lo sniffatore, visto che un nostro antenato arboricolo di qualche milione di anni fa era (forse) frugivoro, lo siamo anche noi.

Il nostro antenato arboricolo era un animale onnivoro ed opportunista, l'apporto di fibre e vitamine era coperto da frutta, tuberi e foglie, l'apporto di proteine "nobili" era coperto da insetti (avete mai visto le scimmie come "pescano" formiche e termiti?). Certamente non disdegnava depredare carogne di animali appena morti per malattia o predazione, magari presentandosi in gruppo e scacciando il ghepardo che le aveva appena catturate. Lo dimostra la dentatura, ben provvista di canini.
Probabilmente non era escluso neanche il cannibalismo, magari ai danni di membri di un altro branco o in condizione di carestia.

Disceso dagli alberi la visione binoculare, la stazione eretta, un cervello evoluto e la conseguente condizione di "animale sociale" gli ha consentito di diventare un formidabile cacciatore/raccoglitore.

Da milioni di anni siamo onnivori, l'apporto proteico della carne è previsto dalle esigenze nutrizionali del nostro corpo e chi fà la scelta di diventare Vegan fà in primis una violenza alla propria natura, come costringersi a mettersi le scarpe.
La dimostrazione, come ha detto Rei, è che chi fà certe scelte deve poi seguire una dieta fatta con il bilancino ed in caso avvalersi anche di integratori.
Quindi massimo rispetto per la scelta, ma dal punto di vista scientifico e biologico non è argomentabile.
E soprattutto non venga imposta ai bambini, come temo invece si faccia spesso in famiglie i cui genitori l'adottano entrambi una simile scelta. In fase di crescita risentirebbero in misura abnorme di eventuali carenze nutrizionali, con consegueze sia fisiche che psicologiche.

In tal caso il peso della colpa ricadrebbe in toto sui genitori.

cyberteam

Numero di messaggi : 687
Data d'iscrizione : 16.04.09

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  Elan il Mar Set 20 2011, 10:36

Per quanto riguarda il bilancio alimentare mondiale, il problema sono i 7 miliardi di esseri umani. A ben guardare anche molti altri problemi di energia e di risorse sono sempre collegati alla sovrapopolazione. Se poi ragioniamo sul fatto che il massimo delle nascite avviene nel mondo più povero e che il benessere è un diritto di tutti, ci rendiamo conto che anche senza ulteriori aumenti di popolazione, i problemi sarano comunque destinati ad aumentare. Bisognerebbe vietare a chiunque di fare più di un figlio per i prossimi 50 anni, ma, a parte le implicazioni religiose o etiche, sarebbe un disastro per i mercati che hanno bisogno di consumatori.
Elan
Elan

Numero di messaggi : 1087
Età : 67
Data d'iscrizione : 06.10.10

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  Alexey il Mar Set 20 2011, 22:29

30 luglio 11, Wall Street Journal:

" Qual' è la similitudine fra il nostro pianeta e l'Isola di Pasqua?

I paralleli tra l'Isola di Pasqua e il mondo moderno sono spaventosamente evidenti. E' infatti l'esempio più chiaro di una società distrutta da uno sfruttamento eccessivo delle proprie risorse. Rapa Nui incarna un esempio ideale di "ecocidio", presentandoci un flash di ciò che potrà accadere nel nostro futuro. "

In effetti l'eccessivo aumento della popolazione mondiale ha portato ad un iper-sfruttamento delle risorse, e se da una parte gran parte della popolazione mondiale ha potuto giovare del netto miglioramento delle condizioni e dell'aspettativa di vita, dall'altra ci si prospetta uno scenario abbastanza preoccupante, un circolo vizioso dal quale non sarà facile uscire.
Senza contare che il "bombardamento" chimico di vegetali e animali potrebbe portare (se non l'ha già fatto, non possiedo dati alla mano) all'aumento di tumori e malattie ad essi collegate, con un conseguente continuo aumento di costi per la sanità.






Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 39
Data d'iscrizione : 11.04.11

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  Rei il Mar Set 20 2011, 23:37

Alexey ha scritto:Senza contare che il "bombardamento" chimico di vegetali e animali potrebbe portare (se non l'ha già fatto, non possiedo dati alla mano) all'aumento di tumori e malattie ad essi collegate, con un conseguente continuo aumento di costi per la sanità.
L'aumento dei tumori è, in massima parte, dovuto all'aumento della aspettativa di vita: autopsie effettuate tra l'800 e il '900 da una parte e l'esame di antiche mummie dall'altra hanno evidenziato in molte persone morte per altri motivi dei tumori allo stadio iniziale.
Persino nelle mummie egizie.
Un dato a caso: oggi uno dei tumori che uccidono di più è il cancro al colon. Tumore che nella grande maggioranza dei casi si sviluppa (ed uccide se non scoperto e curato in tempo) tra i 43 ed i 45 anni.
All'epoca dell'Impero Romano l'aspettativa di vita era di quaranta anni, quindi la maggior parte delle persone moriva PRIMA di sviluppare il cancro al colon. Se l'aspettativa di vita aumenta, aumenta il numero delle persone che arrivano all'età "giusta" per ammalarsi.
E si ammalano.
Che poi TUTTI i tipi di inquinamento, compreso il "bombardamento" chimico di vegetali e animali siano una causa scatenante o un fattore che favorisce l'insorgenza di molti tumori, beh, anche questo è ormai un dato accertato come concausa dell'enorme aumento dei tumori negli ultimi 100 anni.
Rei
Rei

Numero di messaggi : 2679
Data d'iscrizione : 03.01.08

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  cyberteam il Mer Set 21 2011, 13:03

Alexey ha scritto:30 luglio 11, Wall Street Journal:

" Qual' è la similitudine fra il nostro pianeta e l'Isola di Pasqua?

I paralleli tra l'Isola di Pasqua e il mondo moderno sono spaventosamente evidenti. E' infatti l'esempio più chiaro di una società distrutta da uno sfruttamento eccessivo delle proprie risorse. Rapa Nui incarna un esempio ideale di "ecocidio", presentandoci un flash di ciò che potrà accadere nel nostro futuro. "

Ci sono però anche grandi differenze. La più importante è che gli isolani non erano in grado di capire le conseguenze delle loro azioni, non avevano una cultura scritta e non potevano analizzare storicamente l'andamento dei fatti per trarne previsioni sul futuro.

Noi siamo in grado di farlo e di impegnarci per cambiare la rotta (che poi ci si riesca, è un altro paio di maniche).
cyberteam
cyberteam

Numero di messaggi : 687
Data d'iscrizione : 16.04.09

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  Alexey il Mer Set 21 2011, 21:24

cyberteam ha scritto:
Alexey ha scritto:30 luglio 11, Wall Street Journal:

" Qual' è la similitudine fra il nostro pianeta e l'Isola di Pasqua?

I paralleli tra l'Isola di Pasqua e il mondo moderno sono spaventosamente evidenti. E' infatti l'esempio più chiaro di una società distrutta da uno sfruttamento eccessivo delle proprie risorse. Rapa Nui incarna un esempio ideale di "ecocidio", presentandoci un flash di ciò che potrà accadere nel nostro futuro. "

Ci sono però anche grandi differenze. La più importante è che gli isolani non erano in grado di capire le conseguenze delle loro azioni, non avevano una cultura scritta e non potevano analizzare storicamente l'andamento dei fatti per trarne previsioni sul futuro.

Noi siamo in grado di farlo e di impegnarci per cambiare la rotta (che poi ci si riesca, è un altro paio di maniche).

Si, l'importante è non chiudere la stalla quando ormai sono scappati i buoi...
Molto spesso l'interesse personale (prima di tutto), l'inerzia,la mancanza di integrazione delle informazioni,ecc.. sono alla base di tragedie prevedibili ed evitabili, e questo succede anche nella quotidianità.

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 39
Data d'iscrizione : 11.04.11

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  Rei il Mar Set 27 2011, 11:07

Niente contro i vegetariani, ma i vegani li combatteva anche Goldrake:
Link: Perchè Goldrake e Mazinga Zeta combattevano i vegani, forse a causa della loro dieta?
Nonostante il titolo, è un articolo serio.
Rei
Rei

Numero di messaggi : 2679
Data d'iscrizione : 03.01.08

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  Elan il Mar Set 27 2011, 14:14

Nell'articolo linkato da Rei, c'erano dei collegamenti correlati. Ho letto con grande interesse questo: http://www.albanesi.it/Alimentazione/vegana.htm

Ho sempre il massimo rispetto per chi fa una scelta etica personale, ma mi chiedo se rinunciare a uova, formaggi e miele (per non parlare di altri estremismi) non sia un tipico atteggiamento talebano, di quelli che piacciono tanto agli esseri umani. Mi viene sempre in mente il personaggio dell'agente Smith in Matrix e la sua affermazione che gli esseri umani vogliono una vita di m.... per essere contenti.

La seconda considerazione è che di solito chi fa questo tipo di scelte tende a volerle imporre a qualunque costo (in primis tramite comunicazione ingannevole) agli altri ... sono spessissimo persone portate al proselitismo ed al fanatismo e qui il mio rispetto lascia presto il posto al fastidio e a una posizione di autodifesa molto radicale.

Elan
Elan

Numero di messaggi : 1087
Età : 67
Data d'iscrizione : 06.10.10

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  tarzone il Mar Set 27 2011, 14:44

Rispondo a Elan.
Non sono vegetariano nè tantomeno vegano. Ma sarà mai possibile che ognuno si faccia i fatti suoi in santa pace? Siamo ancora liberi di decidere cosa mangiare? Molte libertà che crediamo di avere in relatà le abbiamo perse anche se molti non se ne accorgono, che ci resti almeno quella del cibo senza che ci si sforzi sempre di giudicare, un giorno o l'altro verremo giudicati noi stessi, e saranno c....i amari.
Saluti onnivori
Valerio
tarzone
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 345
Età : 63
Data d'iscrizione : 05.01.08

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Wow... ma poi non ho mica capito quanti vegan ci sono!

Messaggio  Bastetnefrere il Dom Feb 17 2013, 02:25

Very Happy Ciao, io sono nuova nel barefooting, però sono vegan da diversi anni. Ho letto con curiosità e a tratti sconcerto tutto quanto detto sul veganesimo. Razz da quello che mi è parso di capire quasi tutti quelli che hanno partecipato alla discussione sono onnivori ma i vegan e i veget dove sono? chi sono? ci sono soprattutto? perchè ad un certo punto il tema principale si è perso...
Alla domanda iniziale "Vegani si, ma con coscienza" posso rispondere con un bel Si, sempre. Come per tutti i tipi di alimentazione però! è comunque vero che un vegan deve sapere cosa si sta mettendo "in corpo" più degli altri!
Non solo se l'apporto di nutrienti è adeguato, ma anche la qualità del cibo, da dove proviene e come è stato coltivato, se sei vegan ti chiedi anche se chi l'ha coltivato è stato trattato equamente (almeno "questa" vegan lo fa). Vi prego non fatemi il discorso delle carote che soffrono... è tipico degli onnivori e non lo si può sentire (anche perchè me lo sento fare un giorno si e l'altro pure!), vi dico solo questo: proprio perchè io penso che la vita è vita sempre, e che se fai nascere una vita ne sei responsabile evito i germogli! Embarassed (lo so questo è un po' da schizzati ma non ci posso fare niente! mi da sempre l'idea di uccidere! e perciò mi fanno impressione!)
Ora prima di sbranarmi sappiate questo: sono diventata vegan per motivi etici ma con l'andar del tempo mi sono resa conto che il mio corpo guariva da patologie che i medici non riuscivano a controllare coi farmaci (insulino resistenza e principio di artrosi alle mani e tunnel carpale). Io non professo il veganesimo come panacea di tutti i mali, e sinceramente mi interessa poco quello che gli altri si mettono "in corpo", dico solo che per me è una fonte di salute. Se prestiamo ascolto ai messaggi che il nostro corpo ci manda tutti noi possiamo renderci conto se un alimento ci fa bene o male (per quanto ci piaccia!). Io so che se mangio latticini o carne le mani mi si gonfiano e mi si addormentano per non parlare poi della fame assassina!, se non lo faccio ciò non accade, non essendo io masochista li evito allegramente!
Quindi Vegani, Vegetariani e Onnivori si... ma con coscienza!
Ciao! Very Happy

p.s. se mi volete rispondere e se avete domande sono contenta ma siate sempre cortesi perchè sarò vegana ma non sono esattamente uno zuccherino e come ho già detto i toni usati nella discussione non sempre mi sono piaciuti... si al confronto ma gli insulti e le polemiche sterili anche no! Razz


Bastetnefrere

Numero di messaggi : 14
Età : 41
Data d'iscrizione : 04.09.12

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  Grand Choeur il Dom Feb 17 2013, 19:46

Ciao e benvenuta! Io sono onnivoro ma non ho nulla in contrario verso chi fa la scelta vegan e, se ti ha aiutato anche a migliorare la tua salute ben venga! Molto probabilmente eri intollerante ad alcuni alimenti che hai eliminato e che ti davano quei disturbi. In effetti quella di evitare i germogli mi sembra un po' un'esagerazione, ma ognuno di noi ha le sue.
Ho letto nell'altro tuo messaggio di tuo figlio che cresce scalzo. Benissimo! Vedrai che crescerà molto più sano. Io ho iniziato ad andare scalzo da circa 2-3 anni (per quasi tutta la giornata) e sto molto meglio a livello muscolare e scheletrico.
Ancora benvenuta!
Grand Choeur
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 1178
Età : 42
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Grazie per il bellissimo benvenuto!

Messaggio  Bastetnefrere il Dom Feb 17 2013, 20:55

Ciao! Grazie per l'accoglienza! Questo forum mi piace moltissimo ed e' servito a chiarirmi molti dubbi! Magari non scrivo spesso ma lo consulto praticamente tutti i giorni!
Very Happy
Se poi posso contribuire non puo' che farmi piacere! Razz

Very Happy Very Happy Smile Very Happy


Bastetnefrere

Numero di messaggi : 14
Età : 41
Data d'iscrizione : 04.09.12

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  tarzone il Lun Feb 18 2013, 00:25

Ciao e benvenuta anche da parte mia.
Come ho già avuto modo di affermare in un post precedente, anche se molto datato,io sono onnivoro, ma rispetto la scelta dei vegetariani e vegani, pur non condividendo molti aspetti del veganesimo per un semplice fatto di libertà, come precedentemente affermato.
Benchè io sia da alcuni ritenuto un pericoloso residuato bolscevico (assolutamente falso) ho sempre fatto mia la famosa affermazione che mi pare fosse di Voltaire, ovvero <<Non condivido nulla di ciò che affermi, ma sarei disposto a morire pur che tu possa continuare a sostenerlo>>.
Se hai risolto i tuoi problemi di salute, così mi par di capire con la dieta vegan, vuol dire che per te va bene e tanto basta.
I giudizi sarebbero sempre da evitare specialmente da parte nostra che siamo, per così dire un po' particolari, e non gradiamo i giudizi altrui sul nostro scalzismo; a maggior ragione dovremmo essere noi ad astenerci dal giudicare gli altri.
Saluti multiculturali
Valerio
tarzone
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 345
Età : 63
Data d'iscrizione : 05.01.08

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  Grand Choeur il Lun Feb 18 2013, 08:30

Certo che puoi contribuire! Quando vuoi, puoi raccontarci le tue esperienze (sia positive che negative), come ti sei avvicinata al barefooting e puoi condividere le tue difficoltà o perplessità e le tue piccole o grandi gioie che ti derivano dal camminare scalza. Tutto può essere utile agli altri e, soprattutto, a te stessa.
Grand Choeur
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 1178
Età : 42
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  Elan il Lun Feb 18 2013, 10:19

Non sono vegetariano nè tantomeno vegano. Ma sarà mai possibile che ognuno si faccia i fatti suoi in santa pace? Siamo ancora liberi di decidere cosa mangiare? Molte libertà che crediamo di avere in relatà le abbiamo perse anche se molti non se ne accorgono, che ci resti almeno quella del cibo senza che ci si sforzi sempre di giudicare, un giorno o l'altro verremo giudicati noi stessi, e saranno c....i amari.

Il punto è proprio quello: salvo avere dei dubbi, non ho niente contro alcuna scelta personale di vita ... quando si cerca di imporla, spesso anche con vistose mistificazioni, mi girano le scatole e tendo a non farmi più gli affari miei e credo che questo non sia solo lecito, ma anche civile.

Quanto poi al fatto che un giorno verremo tutti giudicati, tu sei libero di scegliere di credere ciò che preferisci, ma la verità è che veniamo giudicati quotidianamente e sempre, per le nostre azioni, per le nostre parole e per i nostri pensieri e, per me, è giusto che sia così.




Ultima modifica di Elan il Lun Feb 18 2013, 17:02, modificato 1 volta
Elan
Elan

Numero di messaggi : 1087
Età : 67
Data d'iscrizione : 06.10.10

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  bfpaul il Lun Feb 18 2013, 11:23

Bastetnefrere ha scritto:Ciao! Grazie per l'accoglienza! Questo forum mi piace moltissimo ed e' servito a chiarirmi molti dubbi! Magari non scrivo spesso ma lo consulto praticamente tutti i giorni!
Very Happy
Se poi posso contribuire non puo' che farmi piacere! Razz

Very Happy Very Happy Smile Very Happy

Benvenuta anche se lo dico in ritardo; il fatto è che ci conosciamo di persona ...
Ad ogni buon conto, scrivi che ci fa piacere, sicuramente verranno fuori discorsi interessanti come quello che hai iniziato.
Quando ci facciamo una bella camminata scalza assieme?

bfpaul
bfpaul
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 3216
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  tarzone il Lun Feb 18 2013, 20:22

Invece per me il giudicare gli altri è un errore gravissimo.
Prima di giudicare gli altri guarda te stesso.
La trave e la pagliuzza non ricordano nulla?
Saluti
Valerio
tarzone
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 345
Età : 63
Data d'iscrizione : 05.01.08

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  Elan il Lun Feb 18 2013, 23:02

Scusa, Tarzone, ma a volte fatichiamo a comprenderci ... ho detto che siamo continuamente giudicati. Inoltre se uno cerca di importi le sue idee e le sue "risposte" è segno che ha già giudicato le tue, arrivando alla conclusione che sono sbagliate. Quindi io concordo con te che bisognerebbe astenersi dal giudicare (cosa già difficile), ma tu dovresti ammettere che bisognerebbe anche astenersi dal cercare di imporre il proprio credo agli altri, per di più ricorrendo a menzogne o distorsioni per arrivare a tale scopo.



Elan
Elan

Numero di messaggi : 1087
Età : 67
Data d'iscrizione : 06.10.10

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  lucignolo il Mar Feb 19 2013, 00:16

Bastetnefrere ha scritto:Ora prima di sbranarmi sappiate questo: sono diventata vegan per motivi etici ma con l'andar del tempo mi sono resa conto che il mio corpo guariva da patologie che i medici non riuscivano a controllare coi farmaci (insulino resistenza e principio di artrosi alle mani e tunnel carpale). Io non professo il veganesimo come panacea di tutti i mali, e sinceramente mi interessa poco quello che gli altri si mettono "in corpo", dico solo che per me è una fonte di salute. Se prestiamo ascolto ai messaggi che il nostro corpo ci manda tutti noi possiamo renderci conto se un alimento ci fa bene o male (per quanto ci piaccia!). Io so che se mangio latticini o carne le mani mi si gonfiano e mi si addormentano per non parlare poi della fame assassina!, se non lo faccio ciò non accade, non essendo io masochista li evito allegramente!
Quindi Vegani, Vegetariani e Onnivori si... ma con coscienza!
Ciao, Bast. Wink
Io di mestiere faccio il biologo e non vendo prodotti naturali, non sono vegano e non me ne frega niente delle tendenze alimentari.
Premesso il mio grande rispetto per la libertà delle persone e, quindi, anche delle loro convinzioni alimentari, non posso fare a meno di pormi alcune domande, non volermene.
Parto dalle conoscenze che ho e professo il mio mestiere con rigore pressoché matematico.

So da sempre che l'uomo è onnivoro e che chi pensa che fosse di partenza vegetariano sbaglia di grosso.
Nemmeno lo scimpanzé lo è, le ultime evidenze scientifiche confermano il fatto che ogni tanto mangia carne e si comporta da predatore.
Mi si dovrebbe spiegare perché un erbivoro o fruttivoro, come si vuol dire, dovrebbe essere stato dotato dall'evoluzione dei canini.
Perché i bovini no, che sono erbivori puri?

Poi c’è il discorso degli aminoacidi essenziali, che l’organismo non sa sintetizzare, o il problema di reintegrare le riserve di ferro in forma facilmente assimilabile.
Ora, se essere vegani o vegetariani vuol dire assumere di tanto in tanto (ogni spesso, in realtà) degli integratori, allora mi domando se sai quali sono gli ingredienti degli integratori e, soprattutto, quali interessi industriali ci sono dietro quei processi produttivi.

Poi c’è l’effetto placebo: vi sentite meglio mangiando in un certo modo?
Io dico sempre che l’importante è sentirsi bene, anche se bevete solo acqua.
Però la scienza esige prove inconfutabili.
E quando si pretende di spacciare le opinioni per scienza, allora e il momento di esere seri e di portare prove inconfutabili e non articoli da rivista di tendenza.
Se le avete mostratele, ma non parlatemi di opinioni o sensazioni.
Poi non ho capito bene: cosa vuol dire essere dei peperini o non degli zuccherini?
La verità va dimostrata e nessuno ce l’ha in tasca e non è gratuita.
Discutiamone, non è questione di essere aggressivi, perché non è chi urla più forte che ha ragione.
E nemmeno chi fa la mossa dell’arrocco come negli scacchi.
Altrimenti dovremmo dare ragione a chi spaccia le scarpe per la condizione necessaria e sufficiente per la civiltà.

Ultima cosa: Dio (mi si perdoni la bestemmia) è un fesso che ha creato la Natura “matrigna”, come disse Giacomo Leopardi?
Cioè, voglio dire, il leone non ha il diritto di nutrire i propri piccoli, perché l’antilope predata soffre?
Avete mai pensato a quanto soffre il piccolo di un predatore che si spegne poco a poco per la mancanza di cibo?
Se uccidere un animale per cibarsene è un abominio, penso che sia un abominio anche rifiutare ciò che Dio ci ha donato per vivere.
Ma se non vi va continuate a nutrirvi di cose, cari miei, che sono comunque inquinate ed innaturali.
Perché anche il mondo vegetale è ipergonfiato da fitostimolanti, pesticidi e composti azotati, in quanto per sostenere le richieste alimentari del mondo civilizzato è pura follia affidarsi a metodi naturali.
Non avrebbe più senso accettare il fatto che le risorse alimentari attuali sono più che sufficienti per il mondo intero e smettere di mangiare per tre e morire per malattie che derivano da uno stile di vita alimentare suicida ed ipercalorico?

Scusami, ma penso che il problema non sia tanto quello che mangiamo, ma quanto mangiamo.
La nostra voracità distrugge le risorse dei terreni e ci costringe a coltivazioni ed allevamenti innaturali.
E poi ci lamentiamo del prione e del fenomeno dell’eutrofizzazione delle acque.
Umile opinione di biologo, eh!
lucignolo
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 65
Data d'iscrizione : 02.01.08

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  tarzone il Mar Feb 19 2013, 13:05

Rispondo a Elan,
Non ho mai fatto e non intendo iniziare adesso a fare del proselitismo, ognuno è assolutamente libero di avere le proprie idee, ci mancherebbe!
Tantomeno farei del proselitismo millantando titoli e/o esperienze che non possiedo.
Semplicemente mi astengo dal giudicare perché ritengo che, fatto salvi gli esami scolastici,universitari, o piú banalmente della patente, dove necessariamente occorre un giudizio di idoneità, non sia corretto che qualcuno giudichi un altro per il suo comportamento o le sue idee.
Nel caso specifico non intendo giudicare se essere vegani sia o non sia corretto, lucignolo ha già postato in modo chiaro dal suo punto di visto di biologo, io mi limito ad osservare che se uno si sente bene o meglio vuol dire che va bene così, chiamalo metodo sperimentale se vuoi, ma non intendo emettere giudizi su questo.
Saluti
Valerio

tarzone
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 345
Età : 63
Data d'iscrizione : 05.01.08

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  Elan il Mer Feb 20 2013, 15:02

Beh, su questa affermazione posso sottoscrivere ... vedi che alla fine abbiamo trovato qualcosa su cui possiamo andiamo d'accordo? Sull' essere o diventare vegani io posso avere de idubbi, ma non do giudizi .. sul fare proselitismo a tutti i costi e giudicare severamente chi vegano non è, invece non posso essere d'accordo.
Elan
Elan

Numero di messaggi : 1087
Età : 67
Data d'iscrizione : 06.10.10

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Risposta a Flavio

Messaggio  Bastetnefrere il Mer Feb 20 2013, 19:58

Sinceramente non mi sento in dovere di dimostrare niente, non sono un medico, ne un biologo, non mi interessa diffondere un'idea o un'etica. Io sono vegan, sto molto attenta a quello che mangio, da dove viene e come viene prodotto, conosco personalmente coloro che metttono in tavola la mia frutta e la mia verdura, il mio olio e il pane lo faccio a casa. Non prendo integratori ne altre schifezze commerciali. Non mi frega niente se l'uomo e' onnivoro perche' a me mangiare proteine animali fa gonfiare le braccia e le mani e mi provoca dolori lancinanti. Ho un bravo medico di base, assolutamente scettico percio' ancora piu' attento a quello che combino con il cibo. Ho seguito dei corsi di scienza dell'alimentazione e so come combinare gli alimenti per avere tutti i nutrienti necessari. Quando parlo lo faccio solo per me stessa e non per la categoria, percio' se vuoi parla con me, per quello che dico e faccio io, non per quello che hai visto da altri vegan.

Per Paolo: non vedo l'ora di fare una bella passeggiata con te! Dobbiamo organizzarci al piu' presto! Very Happy

Bastetnefrere

Numero di messaggi : 14
Età : 41
Data d'iscrizione : 04.09.12

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  lucignolo il Mer Feb 20 2013, 21:31

Bastetnefrere ha scritto:Ho un bravo medico di base, assolutamente scettico percio' ancora piu' attento a quello che combino con il cibo.
Ottima cosa, un bravo medico, insomma. Wink
Ho seguito dei corsi di scienza dell'alimentazione e so come combinare gli alimenti per avere tutti i nutrienti necessari.
Complimenti.
Se sai bilanciare le cose non dovresti avere problemi.
Sicura di essere vegana al 100%?
Quando parlo lo faccio solo per me stessa e non per la categoria, percio' se vuoi parla con me, per quello che dico e faccio io, non per quello che hai visto da altri vegan.
Brava, 7+.
Hai un bell'atteggiamento.
Per Paolo: non vedo l'ora di fare una bella passeggiata con te! Dobbiamo organizzarci al piu' presto! Very Happy
Perché, gli altri ti fanno schifo, tigrotta fra le frasche? Very Happy
lucignolo
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 65
Data d'iscrizione : 02.01.08

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Al caro Flavio!

Messaggio  Bastetnefrere il Gio Feb 21 2013, 09:03

Si sono vegana al 100%, sempre con criterio, ti dico che se desidero una schifezzuola anche non vegan la mangio (sapendo poi di sentirmi male! però alle volte: "Più dell'onor potè il digiuno..."), anche se capita al max 1 o 2 volte all'anno e si tratta sempre di latticini. Gli estremismi, in un senso e nell'altro mi spaventano sempre, penso che si debba avere sempre l'onestà intellettuale di vedere se si sta andando nella direzione giusta e correggere la rotta man mano.
Tra l'altro sono d'accordissimo con te che il vero problema è il mangiare troppo, soprattutto troppe proteine (di tutti i tipi) e grassi, se c'è stata una cosa di positivo nell'essere diventata vegan è stato l'imparare a leggere le etichette, con tutti i codicini astrusi che ci sono, e vedere le porcate che mettono negli alimenti (soprattutto dei bimbi) mi ha fatta trasecolare!
Certo che non mi fate schifo, però Paolo lo conosco di persona tutti voi non so neanche se siete della mia zona! Certo che un bel raduno ci vorrebbe proprio! Così avrei l'occasione di conoscervi! Surprised
Tu ad esempio di dove sei? Io vivo a Quartu e sono sempre in cerca di persone con cui camminare!

Ad esempio mi piace molto il nordic walking c'è qualcuno che lo pratica?
Razz Razz Razz

Bastetnefrere

Numero di messaggi : 14
Età : 41
Data d'iscrizione : 04.09.12

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  Elan il Gio Feb 21 2013, 10:47

Veramente il verso dice: "più che l'amor potè il digiuno" ... ti ringrazio per l'offerta, ma non sono molto interessato ad approfondire. Il mio discorso verteva sulla libertà personale ed i tentativi idi indottrinamento ... se uno vuole essere vegano, faccia pure ... magari mi dispiace un po' per i tuoi bambini che non hanno fatto una scelta, ma devono subire la tua.

Elan
Elan

Numero di messaggi : 1087
Età : 67
Data d'iscrizione : 06.10.10

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  Grand Choeur il Gio Feb 21 2013, 12:33

Per Bastetnefrere: Qui trovi la collocazione di alcuni di noi. Mi sembra che anche Marc63 abiti in Sardegna.
http://natiscalzi.forumattivo.com/f10-dove-siamo
Grand Choeur
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 1178
Età : 42
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Torna in alto Andare in basso

Vegan sì, ma con coscienza - Pagina 4 Empty Re: Vegan sì, ma con coscienza

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum