Questione di coerenza

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Questione di coerenza

Messaggio  Angelica il Mer Mar 05 2014, 14:29

avatar
Angelica

Numero di messaggi : 304
Età : 29
Data d'iscrizione : 17.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di coerenza

Messaggio  aldo1953 il Mer Mar 05 2014, 14:40

Ciao, purtroppo la seconda versione è quella che praticamente tutti seguono : malattie, schifo, malattia mentale e via dicendo. Se poi andassimo nella vita privata di certe persone così "per bene"... avete notato quante persone prima di mangiare al ristorante vanno a lavarsi le mani ? Praticamente solo io ! E poi quanto a igiene col mio lavoro ne vedo tante... che non posso e non voglio raccontare.

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di coerenza

Messaggio  Riccardo il Mer Mar 05 2014, 14:49

Come immagine dell'avatar/profilo ho postato una fotografia recente di aria inquinata ligure regolarmente respirata dalle persone che solitamente si schifano per la sporcizia delle strade.
Il nero della nube si dissolve nell'aria ma le polveri/gas tossiche persistono e si depositano nei nostri polmoni. Inquietante.
avatar
Riccardo

Numero di messaggi : 104
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di coerenza

Messaggio  Rei il Mer Mar 05 2014, 14:57

aldo1953 ha scritto:Ciao, purtroppo la seconda versione è quella che praticamente tutti seguono
Non sono d'accordo: da dieci anni osservo i commenti allo scalzismo che il mio scalzismo provoca e, come ho già detto in altri post, la reazione è estremamente classista: più il Q.I. è basso, più la ricerca voluta della chiusura mentale è alta (di solito le due cose vanno a braccetto, ma non sempre), più aumentano le risposte "seconda versione".
E tenendo presente che Yahoo Answers è notoriamente il ritrovo dei bimbominkia, è sorprendente notare che esistano anche risposte del primo tipo.
Inoltre, tanto per far notare che anche i bimbominkia evolvono, le opinioni negative sono di sette anni fa, quelle positive di due anni dopo.
Nel frattempo è arrivata Belen scalza a Sanremo e la sorellina scalza per strada:
http://www.gossip.it/paparazzate/alla_cena_ce_anche_la_sorellina_di_belen_cecilia_rodriguez_che_arriva_scalza_fotorw.html?id=2234729a91f03b644c15c0228b01d143&num=11
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2640
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di coerenza

Messaggio  young_barefooter il Mer Mar 05 2014, 15:10

A prescindere dal confronto piedi nudi vs scarpe, sono d'accordo con Rei sul fatto che Yahoo Answers non mi pare certo un circolo di intellettuali, pertanto non mi stupisce la pochezza della maggior parte delle risposte.

Sarò malizioso ma mi viene anche il dubbio che chi pone la fatidica domanda "chi di voi ha camminato/cammina a piedi nudi per strada" (soprattutto se rivolta a donne/ragazze) molte volte sia in realtà un feticista che, spacciandosi per camminatore scalzo occasionale o semplicemente interessato all'argomento, protetto dall'anonimato della rete cerca di estorcere aneddoti e racconti a suo avviso eccitanti.

In ogni caso sull'idea che la mentalità comune sia decisamente affine al tono delle risposte su Yahoo non ho molti dubbi!
E non penso che quattro gatti scalzi possano cambiare le cose purtroppo...
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di coerenza

Messaggio  young_barefooter il Mer Mar 05 2014, 15:27

Aggiungo che soprattutto i giovani (cavolo, si vede che sono invecchiato!) sono schiavi delle mode.
Il deserto di valori e di ideali imperante, per non restare tale, deve essere riempito di feticci e di simboli in grado di conferire sicurezza e senso di appartenenza.

Dall'altro lato scommetto che, se i piedi scalzi diventassero davvero una moda, probabilmente non stenterebbe troppo a diffondersi.
Peccato che la condizione mentale (la mia compresa) più diffusa dalle nostre parti riguardo i piedi nudi sia l'atavico pregiudizio e lo schifo totale verso tale pratica.

Basta guardarsi attorno e vedere ad esempio quanto siano diffuse quelle orripilanti scarpe sportive bianche e alte, con i ragazzotti che si fanno il risvolto ai pantaloni stile acqua il casa per poterle mostrare meglio (ieri uno aveva le spille da balia per tenere su il risvolto del jeans - inguardabile!). In quattro parole: Costose, orribili, malsane e scomode.
Io a malapena sopporto le All-Star (e non accusatemi di essere "alla moda", io compro quelle "tarocche" da 25 euro, e solo per il semplice motivo che, viste le mie paranoie, coi mocassini senza calze d'inverno mi sentirei a disagio, invece quelle sono abbastanza  "leggere" e non mi fanno dare troppo nell'occhio).

E oltretutto ci sono troppi interessi economici in ballo! Figurarsi come sarebbero felici le multinazionali che producono le suddette "gabbie per piedi", se si diffondesse la moda dei piedi scalzi...
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di coerenza

Messaggio  Rei il Mer Mar 05 2014, 16:32

young_barefooter ha scritto:...viste le mie paranoie...
Le paranoie non vanno assecondate ma combattute: d'inverno fai come me, comprati un paio di sandali aperti, molto aperti, mettili e dimenticati di averli.
Dopo qualche giorno ti accorgerai che non sei inseguito da una folla minacciosa che vuole linciarti ma che quasi tutti non se ne accorgono neppure.
E di quelli che se ne accorgono solo uno all'anno (media ponderata su dieci anni di esperienza) vorrà farti sapere a tutti i costi di essere un imbecille facendo un commento negativo.

Se fa un commento negativo è un imbecille, se avesse anche un solo neurone funzionante, anche nel raro caso che non approvi, starebbe zitto.

E poi, perché mai ti dovrebbe importare l'opinione di un imbecille?
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2640
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di coerenza

Messaggio  Elan il Mer Mar 05 2014, 17:59

Le multinazionali della scarpa venderebbero comunque, soprattutto nei paesi dove la gente era costretta a stare scalza ed ora vuole una sbornia da scarpe. Ma a parte questo si adatterebbero producendo qualcos'altro ... chissà quanto begli accessori e decori per scalzisiti potrebbero trovare mercato. Magari qualcuno chiuderebbe, ma altri aprirebbero e farebbero buoni affari Smile

Quanto alle due discussioni iniziali: evidentemente non erano le stesse persone a scvrivere ... tutavia mi fa ridere l'idea che alcuni hanno , che uscendo scalzi si debba rientrare a casa con i piedi coperti di roba raccolta involontariamente, siringhe infilzate, pezzi di vetro e corpi estranei di ogni tipo ... in realtà si porta a casa solo un po' di polvere.





avatar
Elan

Numero di messaggi : 1086
Età : 65
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di coerenza

Messaggio  Alexey il Mer Mar 05 2014, 21:41

Basta guardare "la migliore risposta" per non considerare nemmeno le altre. D'altronde, bisogna sempre trovare la scusa razionalizzante per non fare le cose. Del resto, se anche se molti di noi che sanno che andare scalzi fa bene e non arriviamo a casa con un dinosauro conficcato nei piedi o con una malattia da Dr. House, a volte si fanno paranoie, figuriamoci la persona media che scrive su Yahoo, il cui livello culturale si evince dopo mezza riga dal modo in cui scrivono.

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di coerenza

Messaggio  Angelica il Gio Mar 06 2014, 16:10

Più che altro volevo porre l'attenzione sui due modi di intendere la cosa. Nella prima pagina si chiede chi ha fatto l'esperienza di camminare per strada e le risposte non solo sono quasi tutte positive ma soprattutto entusiaste. Nella seconda invece si chiede cosa se ne pensa (in modo astratto, senza esperienza diretta) e allora ecco lo schifo.
E' chiaro che si tratta di utenti diversi dalla prima alla seconda pagina ma il bacino di utenza è lo stesso. Quindi perchè questo diverso modo di percepire la cosa da parte dello stesso utente medio?
avatar
Angelica

Numero di messaggi : 304
Età : 29
Data d'iscrizione : 17.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di coerenza

Messaggio  Grand Choeur il Gio Mar 06 2014, 16:30

Ti sei risposta da sola: chi l'ha fatto anche solo per pochi minuti ha visto bene che, contrariamente ai luoghi comuni, non è morto e non ha riportato mutilazioni e, anzi, ha scoperto quanto è bello. Chi non ha provato riporta a pappagallo le idiozie che gli sono state inculcate.
avatar
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 976
Età : 40
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di coerenza

Messaggio  romano76 il Gio Mar 20 2014, 22:42

comunque di cazzate se ne sentono tante da parte dei detrattori......

romano76

Numero di messaggi : 103
Età : 41
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di coerenza

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum