Oh-mio-dio

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Oh-mio-dio

Messaggio  young_barefooter il Ven Giu 16 2017, 12:00

GECO ha scritto:Sul discorso bagni non ha tutti i torti. Qui da noi il più delle volte fanno schifo, altrove il più delle volte sono puliti.
Insisto a dire che la differenza fondamentale per le solette è proprio che fanno da protezione per lo schifo o farsi male.
Parlando con alcune persone è questo l'aspetto che più le frena ad andare scalze.
Mentre spesso non si rendono conto del fattore sociale psicologico o lo considerano secondario.

Comunque è una vergogna che un prodotto italiano abbia un sito solo in inglese!

Probabilmente nel mio caso ciò che mi frena di più è proprio l'aspetto sociale/psicologico, il senso dello schifo e i rischi vari mi spaventano relativamente. 

Riguardo il sito delle solette chiaramente l'inglese fa "figo" ma più che altro penso che sia legato al discorso funding: lanciare l'idea a livello internazionale magari consente di raggiungere un bacino di possibili finanziatori più esteso rispetto a farlo nel solo nostro paese (peraltro dubito che tanti italiani siano realmente interessati a un simile accessorio).
avatar
young_barefooter

Numero di messaggi : 976
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oh-mio-dio

Messaggio  Rei il Ven Giu 16 2017, 12:09

young_barefooter ha scritto:Riguardo il sito delle solette chiaramente l'inglese fa "figo" ma più che altro penso che sia legato al discorso funding: lanciare l'idea a livello internazionale magari consente di raggiungere un bacino di possibili finanziatori più esteso rispetto a farlo nel solo nostro paese (peraltro dubito che tanti italiani siano realmente interessati a un simile accessorio).
La seconda che hai detto.
(Opinione condivisa dal mio vicino di casa, ex responsabile marketing di un paio di multinazionali, ora in pensione.)
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2641
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oh-mio-dio

Messaggio  bfpaul il Ven Giu 16 2017, 12:30

Rei ha scritto:
young_barefooter ha scritto:Riguardo il sito delle solette chiaramente l'inglese fa "figo" ma più che altro penso che sia legato al discorso funding: lanciare l'idea a livello internazionale magari consente di raggiungere un bacino di possibili finanziatori più esteso rispetto a farlo nel solo nostro paese (peraltro dubito che tanti italiani siano realmente interessati a un simile accessorio).
La seconda che hai detto.
(Opinione condivisa dal mio vicino di casa, ex responsabile marketing di un paio di multinazionali, ora in pensione.)

Anche se non sono responsabile di niente, dico la mia personale convinzione: Gli italiani sono in larga parte contrari (e non me ne frega niente delle motivazioni) allo scalzismo e anche all'apparire scalzi; avere le suole protette e non vedersi fa apparire scalzi e temo perciò che la cosa non avrà un successo grandioso in Italia.
Dato questo per scontato, "giustamente", hanno fatto un sito solo in inglese evidentemente convinti che in Italia non ci sia spazio ...

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oh-mio-dio

Messaggio  FrancoR18 il Ven Giu 16 2017, 16:08

GECO ha scritto:Sul discorso bagni non ha tutti i torti. Qui da noi il più delle volte fanno schifo, altrove il più delle volte sono puliti.
Insisto a dire che la differenza fondamentale per le solette è proprio che fanno da protezione per lo schifo o farsi male.
Parlando con alcune persone è questo l'aspetto che più le frena ad andare scalze.
Mentre spesso non si rendono conto del fattore sociale psicologico o lo considerano secondario.

Comunque è una vergogna che un prodotto italiano abbia un sito solo in inglese!

Discorso bagni: dipende. Puoi trovare il vero e proprio CESSO come la toilette reale. Molto dipende sia dalla pulizia che viene fatta. Ma soprattutto dagli utilizzatori. E spesso sono quest'ultimi che rendono alcuni bagni pubblici dei veri e propri CESSI.
(chiuso off topic).


young_barefooter ha scritto:
GECO ha scritto:Sul discorso bagni non ha tutti i torti. Qui da noi il più delle volte fanno schifo, altrove il più delle volte sono puliti.
Insisto a dire che la differenza fondamentale per le solette è proprio che fanno da protezione per lo schifo o farsi male.
Parlando con alcune persone è questo l'aspetto che più le frena ad andare scalze.
Mentre spesso non si rendono conto del fattore sociale psicologico o lo considerano secondario.

Comunque è una vergogna che un prodotto italiano abbia un sito solo in inglese!

Probabilmente nel mio caso ciò che mi frena di più è proprio l'aspetto sociale/psicologico, il senso dello schifo e i rischi vari mi spaventano relativamente. 

Riguardo il sito delle solette chiaramente l'inglese fa "figo" ma più che altro penso che sia legato al discorso funding: lanciare l'idea a livello internazionale magari consente di raggiungere un bacino di possibili finanziatori più esteso rispetto a farlo nel solo nostro paese (peraltro dubito che tanti italiani siano realmente interessati a un simile accessorio).

Più che altro usando l'inglese hai più possibilità di farti conoscere, trovare finanziatori internazionali.
Certo che mettere anche l'italiano in seconda battuta non guasterebbe. Non che non sappia l'inglese anzi. MA se è un progetto italiano, diamine: un minimo di patriottismo Very Happy



Per quanto riguarda il prodotto non saprei come inquadrarlo: da un lato, come si è detto, non è come andare scalzi. Dall'altro potrebbe essere un interessante veicolo per attirare certi potenziali scalzisti del "vorrei ma non posso". Magari bloccati dallo sporco e dai potenziali rischi (vedi vetri, siringhe, NWO, Rettiliani, SCII KIMICI!!!!!!1) Very Happy


bfpaul ha scritto:
Rei ha scritto:
young_barefooter ha scritto:Riguardo il sito delle solette chiaramente l'inglese fa "figo" ma più che altro penso che sia legato al discorso funding: lanciare l'idea a livello internazionale magari consente di raggiungere un bacino di possibili finanziatori più esteso rispetto a farlo nel solo nostro paese (peraltro dubito che tanti italiani siano realmente interessati a un simile accessorio).
La seconda che hai detto.
(Opinione condivisa dal mio vicino di casa, ex responsabile marketing di un paio di multinazionali, ora in pensione.)

Anche se non sono responsabile di niente, dico la mia personale convinzione: Gli italiani sono in larga parte contrari (e non me ne frega niente delle motivazioni) allo scalzismo e anche all'apparire scalzi; avere le suole protette e non vedersi fa apparire scalzi e temo perciò che la cosa non avrà un successo grandioso in Italia.
Dato questo per scontato, "giustamente", hanno fatto un sito solo in inglese evidentemente convinti che in Italia non ci sia spazio ...

bfpaul

E' come per le Five Fingers di Vibram (azienda italiana). Avrò visto una persona che le indossava. quando visitai Bolzano nell'estate poco estiva del 2014. Ecco il perchè del sito in inglese: maggior internazionalità e visibilità.
avatar
FrancoR18

Numero di messaggi : 167
Età : 29
Data d'iscrizione : 20.09.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oh-mio-dio

Messaggio  GECO il Lun Giu 19 2017, 11:37

Più che altro usando l'inglese hai più possibilità di farti conoscere, trovare finanziatori internazionali.
Certo che mettere anche l'italiano in seconda battuta non guasterebbe. Non che non sappia l'inglese anzi. MA se è un progetto italiano, diamine: un minimo di patriottismo
*************
ESATTO! Io capisco che un sito DEVE essere anche in inglese ma se il prodotto è italiano per me DEVE essere anche in italiano!

GECO

Numero di messaggi : 327
Data d'iscrizione : 25.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oh-mio-dio

Messaggio  GECO il Lun Giu 19 2017, 11:40

Probabilmente nel mio caso ciò che mi frena di più è proprio l'aspetto sociale/psicologico, il senso dello schifo e i rischi vari mi spaventano relativamente.

********************

Si ma tu sei un barefooter e hai provato e compreso che la maggiore difficoltà è sociale e non fisica.
Uno che non ha mai provato è terrorizzato del fattore fisico e non prende in considerazione il discorso sociale.

GECO

Numero di messaggi : 327
Data d'iscrizione : 25.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oh-mio-dio

Messaggio  Appleseed il Lun Giu 19 2017, 12:36

GECO ha scritto:Più che altro usando l'inglese hai più possibilità di farti conoscere, trovare finanziatori internazionali.
Certo che mettere anche l'italiano in seconda battuta non guasterebbe. Non che non sappia l'inglese anzi. MA se è un progetto italiano, diamine: un minimo di patriottismo
*************
ESATTO! Io capisco che un sito DEVE essere anche in inglese ma se il prodotto è italiano per me DEVE essere anche in italiano!

Se il prodotto non è rivolto al mercato italiano (se non in misura trascurabile), a che scopo dovrebbero farlo?
avatar
Appleseed
Tesoriere Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 531
Data d'iscrizione : 01.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oh-mio-dio

Messaggio  Appleseed il Lun Giu 19 2017, 12:49

GECO ha scritto:Probabilmente nel mio caso ciò che mi frena di più è proprio l'aspetto sociale/psicologico, il senso dello schifo e i rischi vari mi spaventano relativamente.

********************

Si ma tu sei un barefooter e hai provato e compreso che la maggiore difficoltà è sociale e non fisica.
Uno che non ha mai provato è terrorizzato del fattore fisico e non prende in considerazione il discorso sociale.

O forse preferisce utilizzare, anche con se stesso, l'argomento apparentemente razionale del rischio fisico-igienico piuttosto che quello psicologico-sociale.
Ne parlavamo anche la settimana scorsa: come mai un paio di anni fa migliaia di persone hanno sfilato scalze senza nessun problema nelle principali città italiane (anzi, spesso con una evidente soddisfazione...) in occasione della "Marcia degli Scalzi", calpestando le stesse strade che non oserebbero mai sfiorare con un piede al di fuori di un contesto simile? Erano più pulite e confortevoli le strade in quella occasione? Non mi pare. Ma era suonata la "campanella della ricreazione" e quindi in quel contesto si poteva. Poi è suonata la campanella successiva ... e di nuovo tutti con le scarpe.
avatar
Appleseed
Tesoriere Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 531
Data d'iscrizione : 01.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oh-mio-dio

Messaggio  GECO il Lun Giu 19 2017, 16:04

Interessante considerazione sul rischio ma un conto farlo per 500m una tantum.
Dipende poi dalla motivazione. Quella evidentemente era ritenuta una giusta causa e un rischio minimale.
Molto più dura l'esperienza di pellegrini che a Medjugorje salivano e scendevano le colline sassose.
Parlando con una di loro mi diceva che sentiva un male tale che non lo avrebbe fatto neppure se l'avesse ordinato il dottore.


GECO

Numero di messaggi : 327
Data d'iscrizione : 25.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oh-mio-dio

Messaggio  Riccardo il Gio Giu 22 2017, 01:10

Secondo questo articolo di 11 ore fa,le suole adesive diventeranno una moda: http://www.qnm.it/attualita/nakefit-le-suole-adesive-per-camminare-a-piedi-nudi-post-215669.html .

Aumentano i finti scalzi e gli scalzi veri potranno finalmente passare inosservati Very Happy Very Happy

avatar
Riccardo

Numero di messaggi : 104
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oh-mio-dio

Messaggio  Rei il Gio Giu 22 2017, 08:42

Parliamoci chiaro: hanno un'ottimo ufficio stampa e gli articoli (in Italia) si stanno moltiplicando.
Anche la strategia del sito solo in inglese paga, perché destinato non agli acquirenti potenziali ma agli investitori: ricordiamoci che è una startup in cerca di finanziamenti.

Alla fine i casi sono due:
1) escono sul mercato con un prodotto valido che, dopo un primo momento di grande diffusione, per sperimentarlo e seguire la moda, diventerà la suola d'emergenza da usare solo in casi specifici. A Roma, ad esempio, vedremo meno turisti scalzi con le scarpe in mano causa vesciche. Avranno invece le scarpe in mano causa vesciche e le solette ai piedi. Soprattutto quando i marciapiedi scottano.
2) il prodotto non è buono come sulla carta, all'atto pratico ha difetti gravi non evidenziati nei filmati pubblicitari e non viene messo in commercio, mentre i fondatori si danno alla macchia con i soldi dei finanziatori. Non sarebbe la prima volta.

Nell'interesse dei finanziatori e dei turisti con le vesciche mi auguro ovviamente che la prima opzione sia quella giusta.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2641
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oh-mio-dio

Messaggio  bfpaul il Gio Giu 22 2017, 13:12

Rei ha scritto:Parliamoci chiaro: hanno un'ottimo ufficio stampa e gli articoli (in Italia) si stanno moltiplicando.
Anche la strategia del sito solo in inglese paga, perché destinato non agli acquirenti potenziali ma agli investitori: ricordiamoci che è una startup in cerca di finanziamenti.

Alla fine i casi sono due:
1) escono sul mercato con un prodotto valido che, dopo un primo momento di grande diffusione, per sperimentarlo e seguire la moda, diventerà la suola d'emergenza da usare solo in casi specifici. A Roma, ad esempio, vedremo meno turisti scalzi con le scarpe in mano causa vesciche. Avranno invece le scarpe in mano causa vesciche e le solette ai piedi. Soprattutto quando i marciapiedi scottano.
2) il prodotto non è buono come sulla carta, all'atto pratico ha difetti gravi non evidenziati nei filmati pubblicitari e non viene messo in commercio, mentre i fondatori si danno alla macchia con i soldi dei finanziatori. Non sarebbe la prima volta.

Nell'interesse dei finanziatori e dei turisti con le vesciche mi auguro ovviamente che la prima opzione sia quella giusta.

Probabilmente saranno un successo se saranno reperibili da subito perché in estate ci sono molte occasioni; una volta passato il periodo estivo non credo che possano riscutere molto successo.
Ma questo è solo per dire; dovremo vedere in concreto se mantengono quello che dicono.
Vedremo, a me non piace troppo fantasticare ...

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oh-mio-dio

Messaggio  Rei il Gio Giu 22 2017, 14:46

bfpaul ha scritto:
Probabilmente saranno un successo se saranno reperibili da subito
Dalla primavera prossima: questa estate serve a reperire i soldi.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2641
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oh-mio-dio

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum