Tris... anzi Poker

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Tris... anzi Poker

Messaggio  Marco53 il Lun Lug 02 2012, 09:21

Prima domenica di luglio quasi completamente scalza. Stavolta ho fatto abbastanza sul serio.
Sono uscito di casa scalzo (infradito nella tracolla e niente finti sandali), sono andato scalzo a prendere la macchina e con quella fino a Bussoleno in occasione dell'apertura al pubblico di un museo ferroviario generalmente chiuso o aperto su appuntamento. Lì ho indossato le infradito di gomma perché la visita era in parte all'esterno su una inghiaiata di quelle di tipo ferroviario e non volevo farmi vedere in difficoltà o attardato, e parte all'interno di quelle che un tempo erano le officine ferroviarie, con sporco grasso per terra, di quello che poi ci va il vetriolo per pulirsi...
Ma appena fuori via le infradito, messe poi nel baule della macchina e rientro a Torino. A Collegno decido di andare a comprare delle specialità svedesi all'IKEA, visto che ero di passaggio, e così ho sperimentato anch'io l'ospitalità svedese senza scarpe e in mezzo a molta folla di acquirenti. Sensazione molto bella. Laughing
Quindi, rientrato a casa, sono andato fino al Bancomat, sempre con le mie suole in pelle naturale, originali fin dalla nascita, e pur ammettendo che lì è stato facile (alla domenica non c'é molto via vai in banca alle 12.30) è stato divertente.
Al pomeriggio è venuto un amico e a un certo punto ho proposto di andare a prendere un gelato. Detto fatto.
Sono uscito di casa così com'ero (scalzo) senza portarmi dietro nulla, ed è stato altrettanto bello, anche perché, nonostante la calura, di gente in giro ce n'era parecchio.
Il poker l'ho fatto stamattina, uscendo scalzo di casa per andare al lavoro e rimettendo i sandali solo a 20 metri dall'ingresso degli uffici.
Ne vado fiero, specie per la visita a IKEA, e come al solito ne dò testimonianza soprattutto per i giovani, che non aspettino la mia età per lanciarsi.
Saluti scalzissimi
Marco
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tris... anzi Poker

Messaggio  Elan il Lun Lug 02 2012, 10:38

LA conquista è una parte molto bella del tutto ... la prime uscite, le prime uscite in luoghi pubblici e poi sempre di più, fino a che ti accorgi che sei veramente tranquillo. E' una conquista interiore di autocoscienza ed un sollevarsi al di sopra della paura del giudizio altrui. Io ormai passo tutti i finesettimana scalzo e vado dappertutto senza minimamente curarmene. D'estate, in realtà è molto più facile, lo ammetto ... di inverno sono anche io più cauto. Domenica mattina sono andato al maneggio ed ho incontrato una vecchia amica che mi ha confessato che anche lei andrebbe scalza dappertutto e che liberarsi di scarpe e calze è la prima cosa che fa quando rientra a casa ... "e allora fallo !" le ho detto, ma non credo che avrà il coraggio.
avatar
Elan

Numero di messaggi : 1086
Età : 65
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tris... anzi Poker

Messaggio  aldo1953 il Lun Lug 02 2012, 15:10

Elan ha scritto:LA conquista è una parte molto bella del tutto ... la prime uscite, le prime uscite in luoghi pubblici e poi sempre di più, fino a che ti accorgi che sei veramente tranquillo. E' una conquista interiore di autocoscienza ed un sollevarsi al di sopra della paura del giudizio altrui. Io ormai passo tutti i finesettimana scalzo e vado dappertutto senza minimamente curarmene. D'estate, in realtà è molto più facile, lo ammetto ... di inverno sono anche io più cauto. Domenica mattina sono andato al maneggio ed ho incontrato una vecchia amica che mi ha confessato che anche lei andrebbe scalza dappertutto e che liberarsi di scarpe e calze è la prima cosa che fa quando rientra a casa ... "e allora fallo !" le ho detto, ma non credo che avrà il coraggio.

Caro Elan, hai meso il dito nella piaga. D'estate i piedi più o meno esposti sono la norma e chi cammina scalzo fa certo l' invidia di chi non ce la fa. Anch' io riesco a giostrarmi tra infradito e scalzo tutto il giorno senza problemi. Ma cosa accadrà quando tornerà il freddo e noi andremo ancora contro il comune sentire ? Ieri (domenica) anche mia moglie in una località collinare mi ha detto : perchè non ti togli le Luna se vuoi ? E io che le tenevo per rispetto a lei. Ma in Novembre... cosa accadrà ?

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tris... anzi Poker

Messaggio  Elan il Lun Lug 02 2012, 15:14

Per quanto riguarda me, probabilmente ci andrò un po' di meno ... a seconda dell' ispirazione, ma l'esperienza mi insegna che col passare del tempo i timori dell' altrui giudizio calano, per cui, quest'inverno, probabilmente oserò più che l'inverno scorso.

Il trucco è anche trascinare l'estate il più possibile Smile

Tieni anche presente che il mio obiettivo non è quello di stare sempre scalzo, ma di stare scalzo tutte le volte che ne ho voglia Smile
avatar
Elan

Numero di messaggi : 1086
Età : 65
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tris... anzi Poker

Messaggio  Elan il Lun Lug 02 2012, 15:16

Piccola osservazione: tenere le scarpe in questa stagione è veramente una sofferenza, vero? io le ho indossate alla porta della fabbrica, ma non so che darei per farle volare fuori dalla finestra dle mio ufficio.
avatar
Elan

Numero di messaggi : 1086
Età : 65
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tris... anzi Poker

Messaggio  Marco53 il Lun Lug 02 2012, 16:02

ma non so che darei per farle volare fuori dalla finestra dle mio ufficio
Ecco un caso in cui i miei finti sandali vengono ancora a taglio. Li indosso ora soprattutto in ufficio. Sembra che abbia i sandali francescani e invece sono praticamente a piedi nudi. E ci sono colleghi di coccio che proprio non se ne accorgono. Da scalzo posso stare in ufficio o circolare entro l'ambito del piano dove mi trovo (l'Assessore è due piani sotto), perché ormai i colleghi anche non quelli del mio servizio sono "abituati", ma per cambiare piano preferisco avere delle scalzature adatte a mascherare la cosa...
In questa stagione davvero le scarpe o anche i sandali sono faticosi da resistere. tongue
Per l'inverno si vedrà. Intanto quest'annata 2011-2012, tranne che per la grande gelata a -17°C-22°C, ho sempre e comunque percorso il tratto verso piazza Castello con le scarpe in mano e i piedi nudi per terra. Ovviamente nessun calzino che ormai non li sopporto più (sempre con una piccola eccezione per quei 10 giorni di gelo siberiano e comunque con leggere calze di cotone, per non sudare nelle scarpe... Laughing )
Ormai ho i miei habitué del mattino che incrocio quasi ogni giorno (qualcuno intabarrato con giacca e cravatta) e li vedo che sbirciano già da lontano se ho o non ho i miei piedini da fuori...
Saluti incuranti (degli altri. sempre più)
Marco
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tris... anzi Poker

Messaggio  aldo1953 il Lun Lug 02 2012, 18:22

Eh sì, l' atteggiamento della gente è dipendente dall' indole e dalle abitudini personali. Questa mattina nel solito minimarket, col cestello in mano, ho incrociato una cassiera che mi ha sempre guardato un po' strano, anche questa mattina, immediatamente ha rivolto lo sguardo verso i miei piedi nudi. in compenso alla cassa c' era l' altra, signora molto simpatica, che non ci fa più caso. Ovvio che non mi preoccupo nè per l' una nè per l' altra però dimostra come i punti di vista possano essere differenti e radicati.
A proposito, ho fatto i conti e in effetti non porto scarpe chiuse da circa 6 mesi e anche prima si trattava di brevi momenti, che abbia iniziato una trasformazione irreversibile ? Scherzo ovviamente, magari.

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tris... anzi Poker

Messaggio  aldo1953 il Lun Lug 02 2012, 18:25

Elan ha scritto:Per quanto riguarda me, probabilmente ci andrò un po' di meno ... a seconda dell' ispirazione, ma l'esperienza mi insegna che col passare del tempo i timori dell' altrui giudizio calano, per cui, quest'inverno, probabilmente oserò più che l'inverno scorso.

Il trucco è anche trascinare l'estate il più possibile Smile

Tieni anche presente che il mio obiettivo non è quello di stare sempre scalzo, ma di stare scalzo tutte le volte che ne ho voglia Smile

Stare scalzo tutte le volte che ne ho voglia... utopia o speranza ?

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tris... anzi Poker

Messaggio  ChiccoB il Lun Lug 02 2012, 23:49

aldo1953 ha scritto:
Elan ha scritto:Per quanto riguarda me, probabilmente ci andrò un po' di meno ... a seconda dell' ispirazione, ma l'esperienza mi insegna che col passare del tempo i timori dell' altrui giudizio calano, per cui, quest'inverno, probabilmente oserò più che l'inverno scorso.

Il trucco è anche trascinare l'estate il più possibile Smile

Tieni anche presente che il mio obiettivo non è quello di stare sempre scalzo, ma di stare scalzo tutte le volte che ne ho voglia Smile

Stare scalzo tutte le volte che ne ho voglia... utopia o speranza ?
Nè l'una ne l'altra... Solo scelta, null'altro! Sarai tu stesso, a decidere se e quando proseguire a piedi nudi. Molto positivo anche, come diceva Elan, fare proseguire ad "oltranza" l'estate. Intendo per quanto riguarda camminare a piedi nudi fuori casa. Per esperienza, posso dire che appena molli per un attimo la "presa", tornare ad avventurarsi a piedi nudi fra la gente risulta difficile. Mi rendo conto che forse per molti non è così, ma non ci giuderei... Io mi sono posto dei "limiti" per il dove e per quanto andare a piedi nudi. Lo faccio solamente quando le mie condizioni me lo consentono. Ho sperimentato come molti di voi, i negozi, i luoghi pubblici, ma poi facendo un personale bilancio, in queste occasioni non vado più a piedi nudi. E' stata, come ripeto, una mia scelta, ma che mi ha permesso, con il tempo, di potere "regolare" quando andare a piedi nudi. E questo mia ha permesso di praticare il barefooting con regolarità, anche se per molti potrebbe essere il contrario.

Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 45
Data d'iscrizione : 05.09.08

Tornare in alto Andare in basso

tris...anzi poker

Messaggio  Pino il Mar Lug 03 2012, 06:17

Stare scalzo tutte le volte che ne ho voglia... utopia o speranza ?
Per quanto mi riguarda... è un più una speranza che un'utopia...
Infatti, già l'ho scritto, stare scalzo nel centro della mia Città mi è praticamente impossibile ... Salvo quando corro, scalzo appunto. La corsa diventa un'ottima ragione per affrontare ... quelli che mi conoscono...
Ormai sono anni che corro scalzo, sia d'inverno che d'estate, è pur vero che tutti mi chiedono come mai corro scalzo, se non mi fa male e via discorrendo (solite domande), ma le mie risposte, spesso, creano un alone di "pazzia eroica" alla mia impresa, a volte un silenzio imbarazzato. Riesco comunque ad ignorare i giudizi, anzi, quando incontro i miei "colleghi" runner calzati, sono felice di incontrare loro ed i loro sguardi, sorrido soddisfatto e penso... non sapete cosa vi perdete! Laughing Ho persino esortato qualcuno ad emularmi, ma quasi tutti affermano di non esserne capaci per paura di soffrire o farsi male... Mad
Dalla tarda primavera al primo autunno mi sono già sperimentato in diverse città (e luoghi vari) ed ho trovato facile stare a piedi nudi in mezzo alla gente, ignorando chi mi gaurdava o sorridendo a chi si stupiva... Ho adirittura da annoverare tra le mie "imprese storiche di coraggio" l'unica e bella passeggiata invernale... a Gressoney in Febbraio (nel tardo pomeriggio!) e ricordo ancora occhiate inorridite... ma avevo una buona "spalla" nella mia compagnia che mi aveva sostenuto ...
Purtroppo la mia vecchia reputazione da difendere è ancora un forte impedimento a poter percorrere le strade del centro nelle normali condizioni di abbigliamento ma senza scarpe .... E' pur vero che sono ormai 3 inverni che, fuori dal lavoro, indosso sandali (stupisco anche così ...), ma scalzo... non riesco, neppure d'estate.
Ho detto in centro. Infatti (pare assurdo anche a me) in alcuni quartieri mi viene più facile. Oggi, ad esempio, sono sceso in un quartiere vicino a dove abito, lasciando le infradito a casa; ho fatto acquisti in un supermercato, ho percorso due o tre isolati intorno entrando in altri negozi, il tutto molto tranquillamente, senza timori. Oserei dire che quasi nessuno se n'è accorto che non avevo scarpe Rolling Eyes ... o almeno mi è parso. Certo, è estate e questo può aiutare.
Che dire, ne parlerò alla mia analista (cioé psicologa)... chissà .... Rolling Eyes
avatar
Pino

Numero di messaggi : 92
Età : 69
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Piccolo personale tris

Messaggio  aldo1953 il Mer Lug 04 2012, 15:15

Ieri pomeriggio prima ho fatto una visita domiciliare (con le infradito, non esageriamo) ma poi sono tornato alla macchina scalzo, alla faccia della possibilità di incontrare gente nota. Poi, ritiro (scalzo) del sospirato visto per l' India, infine, dopo la rituale settimanale giocata al lotto, ritorno a casa scalzo, la prima volta nel mio quartiere. Lo ritengo un bel risultato anche se i 34° aiutano parecchio, d' Inverno non ci avrei neanche pensato o, per meglio dire, osato. Ma quando tutti sbuffano e sudano (io francamente no), un paio di piedi nudi non fanno nessuna impressione negativa, se mai... invidia. Dunque chi vuol esser lieto, sia, perchè del doman (dal punto di vista dello scorrere delle stagioni) v' è certezza ! Ovvio che quando ieri sera ho commesso l' errore di parlare di codeste prodezze con mia moglie, mi sono preso dell' irresponsabile ed altro. Ma l' errore è stato mio: invece della goccia al momento giusto ho profuso una secchiata di entusiasmo che, prevedibilmente, non è stato capito. Anche se poi al momento di fare il primo di innumerevoli elenchi delle cose da portare in viaggio (innumerevoli perchè si rifanno continuamente con un fine lavoro di lima), quando per la pace famigliare ho proposto i sandali da trekking, mi sono sentito rispondere : "li metto in valigia perchè non si sa mai, ma parti con le Luna, tanto te le togli sempre ! "
Le donne, mistero fantastico.

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tris... anzi Poker

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum