Passeggiate scalze 2013

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Passeggiate scalze 2013

Messaggio  Spyro il Gio Feb 28 2013, 17:44

Qui metterò le più belle passeggiate scalze che farò in quest'anno (spero tante).
Ho già iniziato oggi per darmi un primo stimolo alle piante dei piedi dopo giorni di freddo. Anche se siamo ancora in inverno, oggi la giornata era così mite che sono uscito senza capotto, senza scarpe nè calze (ero con i sandali) e mi sono recato al vicino parco delle Mucille. Lì mi sono tolto i sandali e ho percorso scalzo i bordi del laghetto delle Mucille, in un ambiente di bosco con sentieri in terra (e non di ghiaia). Una delizia, sentire sotto i piedi le variazioni di temperatura e umidità del terreno morbido. Questo terreno era come un tappeto naturale, quella terra morbida dove affondi le dita dei piedi e ti ammanta le piante dei piedi. Al sole, deliziosamente tiepido, in ombra bello fresco (ma non freddo) e oltre a questo mi piaceva moltissimo l'alternanza di terra più o meno umida, diverso ad ogni passo per poi trasformarsi nel morbido fango che mi si infilava tra le dita massaggiandomele e facendo affondare i piedi fin quasi alla caviglia. What a Face Una goduria! What a Face Com'è bello camminare scalzo! Very Happy
avatar
Spyro

Numero di messaggi : 650
Età : 31
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiate scalze 2013

Messaggio  Elan il Gio Feb 28 2013, 17:45

Hai colto l'essenza del piacere di camminare scalzi Smile
avatar
Elan

Numero di messaggi : 1086
Età : 65
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiate scalze 2013

Messaggio  lucignolo il Ven Mar 01 2013, 21:31

Spyro ha scritto:Lì mi sono tolto i sandali e ho percorso scalzo i bordi del laghetto delle Mucille, in un ambiente di bosco con sentieri in terra (e non di ghiaia).
Perché ti sei tolto li i sandali e non sei uscito già scalzo?
Com'è bello camminare scalzo! Very Happy
È ancora più bello farlo senza limitazioni.
Vogliamo provarci?
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiate scalze 2013

Messaggio  Spyro il Ven Mar 01 2013, 22:00

lucignolo ha scritto:
Spyro ha scritto:Lì mi sono tolto i sandali e ho percorso scalzo i bordi del laghetto delle Mucille, in un ambiente di bosco con sentieri in terra (e non di ghiaia).
Perché ti sei tolto li i sandali e non sei uscito già scalzo?
Com'è bello camminare scalzo! Very Happy
È ancora più bello farlo senza limitazioni.
Vogliamo provarci?

Non sono uscito già scalzo perchè non mi piace molto camminare scalzo sull'asfalto e su strada bianca (quest'ultima troppo dura e spigolosa e non ho le suole ancora ben allenate), non mi danno le soddisfazioni che mi danno il terreno naturale. Quindi preferisco sfogarmi di più su terreno naturale come erba, terra, sabbia, fango e anche roccia.
E, lo so che più bello farlo senza limitazioni, però non è facile in mezzo a tutti i calzati. =/
avatar
Spyro

Numero di messaggi : 650
Età : 31
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiate scalze 2013

Messaggio  Theuth il Sab Mar 02 2013, 18:57

Oggi mi son fatto casa università scalzo (in Svizzera ci sono ancora sugli 0/-2°C) e, a parte il freddo iniziale, poi son stato molto bene, anche se credo che questa temperatura sia il mio limite, tanto che entrando in metro o al bar sentivo una differenza notevole e che queste brevi soste mi hanno aiutato a riprendere un attimo di vitalità. Calcolate che non mi scalzato in giro da Ottobre, per cui forse è stato un ri-inizio un po' drastico! Smile ma bello!
avatar
Theuth

Numero di messaggi : 93
Età : 28
Data d'iscrizione : 02.06.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiate scalze 2013

Messaggio  Marco53 il Mar Mar 05 2013, 15:29

Sì, ma poi la temperatura sale e si sta bene. Venerdì son passato nell'Oltreceneri, a Giubiasco, per una visita d'obbligo alla Chocolat Stella (soprattutto al suo spaccio aziendale... slurp tongue ), poi mi sono fermato al Motel di Vezia nel Sottoceneri; un po' caro come tutti gli hotel Svizzeri, ma confortevolissimo e ho fatto colazione scalzo ai vicini magazzini Manor, perché costava meno del Motel (visto che, al contrario di quanto solitamente accade, non era compresa nel prezzo Crying or Very sad ).
Quindi ho dedicato il sabato mattina alla visita di un paio di chiesette romaniche, una dedicata a S.Stefano, molto sopra Bioggio, nel Malcantone, purtroppo chiusa, ma con punti panoramici molto belli sopra l'aeroporto di Agno e la strada per Ponte Tresa, e l'altra, una cappelletta deliziosa dedicata a S.Vigilio, sopra Ranzo, vicino a Melano lungo l'altro ramo del Ceresio, verso Chiasso e vista dul Monte Generoso.
Su c'erano ancora 6-8 cm di neve ma i miei piedini non si sono affatto fermati e mi sono divertito a lasciare le mie impronte da Yeti (o Bigfoot, viste le misure) Wink dappertutto mentre scattavo le fotografie. Nel Canton Ticino le testimonianze di romanico puro sono ancora numerose (anche se alcune si fa un po' di fatica a trovarle) e ben conservate, compresi gli affreschi di San Vigilio che risalgono al 1100 o al massimo al 1200...
Saluti monastici (perciò scalzissimi)
Marco
avatar
Marco53

Numero di messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiate scalze 2013

Messaggio  Elan il Mer Mar 06 2013, 13:16

Camminare scalzi d'estate è molto meno divertente e piacevole che in inverno. Unica eccezione: quando il terreno è ghiacciato (e parlo di terreno non asfaltato), perchè la superficie diventa dura e tagliente. Se invece c'è proprio uno strato di neve anche ghiacciata, allora è piacevolissimo, anche se non si può protrarre l'esposizione a tempo indeterminato, ma un paio di ore non sono affatto un problema. Naturalmente a temperature accettabili, al massimo qualche grado sotto lo zero.

avatar
Elan

Numero di messaggi : 1086
Età : 65
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

asfalto

Messaggio  aldo1953 il Mer Mar 06 2013, 13:57

Io purtroppo posso parlare, almeno nella vita quotidiana, solo del nero asfalto cittadino. E pensare che mia moglie mi attribuisce il titolo di "perfetto cavernicolo" solo perchè un nonno pescatore e barcaiolo del Po e un padre bancario inurbato per necessità ma cpn il cuore nei boschi, mi hanno trasmesso una educazione e qualche conoscenza che ai moderni e tecnologici rampolli appaiono quanto meno.. marziane. Però anche l' asfalto trova il suo riscatto se ci cammini scalzo. Apprezzi le differenze di temperatura le differenti granulosità, se poi ha appena piovuto le pozzanghere sono più divertenti di andare a Disneyland. E' più difficile per i soliti motivi psicologici, ma se lo fai... ti diverti.

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiate scalze 2013

Messaggio  Elan il Mer Mar 06 2013, 15:39

L'asfalto, a parte quando scotta troppo, non mi dispiace affatto ... per correre è molto meglio dello sterrato Smile
avatar
Elan

Numero di messaggi : 1086
Età : 65
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiate scalze 2013

Messaggio  Spyro il Mar Mar 19 2013, 18:14

Sono da poco rientrato da una bella escursione scalza sul Carso dietro al mio paese. Ho percorso un paio di sentieri abbastanza lunghi e qui mi sono beato tra il variare continuo del terreno: terreno morbido, erba soffice, un pò di dura roccia che è l'ideale per stimolare e irrobustire le piante dei piedi e, di tanto in tanto, tratti di terra rossa carsica ammorbidita dalla pioggia con pozzanghere, una delizia sentire la terra rossa argillosa tra le dita, e poi di nuovo l'asperità della roccia. Impossibile da descrivere a parole la bellezza di questo terreno naturale così variegato, bisogna provare. Mille sensazioni sempre diverse ad ogni passo.
Inoltre ho lasciato lunghe tracce abbastanza marcate delle mie impronte scalze nell'argilla, che affiancavano quelle degli scarpati e devo dire che le imponte dei piedi nudi sono molto più belle di quelle delle scarpe.
Chissà cosa avrebbe detto uno che passava di lì e notava tutte quelle impronte di piedi nudi..... Laughing
avatar
Spyro

Numero di messaggi : 650
Età : 31
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiate scalze 2013

Messaggio  Spyro il Sab Apr 13 2013, 21:42

Rieccomi, finalmente dopo tanta pioggia oggi è arrivata la primavera con temperature perfette per il barefooting.
Nel pomeriggio mi sono fatto una lunga camminata scalza nell'immenso prato ex-aeroporto vicino a Gorizia, lungo dei sentieri perfetti per andarci a piedi nudi: morbida erba che ti si infila tra le dita e morbida terra leggermente umida che ti ammanta le piante di marrone. Terreno facile e stimolante, l'ideale per iniziare la stagione. Durante la mia passeggiata scalza ho incrociato diverse persone che facevano camminate o corsa, ma nessuno ha fatto commenti sui miei piedi nudi, nè occhiate strane, forse anche perchè l'erba e le mimetiche lunghe verdi li hanno un pò nascosti alla vista. Ovviamente ero l'unico scalzo, ho visto indumenti di tutti i tipi, da chi è ancora incapottato convinto di essere ancora in pieno inverno, a chi era in maglietta e pantaloncini corti ma tutti con scarpe e calzetti da ginnastica...non immagino la sofferenza. E lì mi sono reso conto che non servono proprio a nulla, vista la facilità del terreno...è così bello camminarci con i piedi liberi, sentire la terra e l'erba che ti massaggiano i piedi e il sole primaverile che te li riscalda. Bah...scelta loro.
avatar
Spyro

Numero di messaggi : 650
Età : 31
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiate scalze 2013

Messaggio  Spyro il Lun Mag 13 2013, 18:28

In questo periodo sto facendo buoni progressi sul barefooting in quanto ho tastato nuovi terreni, e più ardui.
Da quando non fa più freddo (il vero freddo, non il fresco) lascio i miei piedi il più possibile liberi: o sono scalzo o in sandali (della Teva, ho preso i più aperti possibile) fanno eccezione le escursioni in montagna (ma anche qui potrò sostuire, se possibile, gli scarponi con le Five Fingers).
Ieri ho fatto una bella passeggiata in campagna lungo una strada bianca in parte fangosa e in parte di ghiaia. Nei tratti fangosi una delizia affondare i piedi nudi fino alla caviglia, con il fango che solletica le dita, ma stavolta ho provato anche lo sterrato di ghiaia e devo dire che ho fatto benissimo. Il terreno bagnato e le parecchie pozzanghere hanno attenuato la durezza della ghiaia e camminarci sopra era una vera goduria, ancora più bello quando entravo nelle pozzanghere ed era una delizia sentire il misto fango-ghiaia e le variazioni di temperatura del terreno. Inoltre ho preso dei sentieri naturali di erba bagnata e pozzanghere, variando il più possibile il terreno. Peccato però che non ho potuto allungare la camminata più di tanto. All'orizzonte sono apparse delle nuvole minacciose e bluastre, con righe di pioggia. I tuoni ancora lontano mi hanno detto di tornare all'auto.
Oggi invece ho approfittato del pomeriggio libero. Dato che ieri la ghiaia non mi ha fatto male, oggi ho deciso di aumentare un pò la difficolta e ho deciso di intraprendere scalzo per la prima volta e in tutta la sua integrità il sentiero che sale sul monte che sovrasta il mio paese. Questo sentiero è in leggera pendenza, con ghiaia più aguzza di quella di ieri, quindi simile ad un terreno montano. Bene, mi sono meravigliato: pensavo più difficile. E' arduo, vero ma non troppo, anche perchè ho già le suole un pò allenate e, camminando più lentamente del normale, l'ho percorso tutto fino in fondo...ce l'ho fatta...ora potrò farlo sempre. cheers
Per la discesa ho rimesso i sandali, non volevo esagerare...magari la prossima volta tenterò anche la discesa.
La voglia di camminare scalzo sempre di più è stata esaltata anche dalla notizia di contessa scalza sul nuovo percorso da barefooting in Friuli e spero di fare altre camminate prima dell'inaugurazione di questo percorso.
L'inaugurazione si terrà sabato 25 maggio, il giorno del vostro raduno. Ora, dato che io sono "l'inviato" del forum all'inaugurazione vorrei segnalare il sito agli organizzatori (sempre se l'admin mi da il consenso Laughing ) e penso di segnalare questo evento anche ai miei amici del CAI in modo da farli avvicinare al barefooting e fare capire che a volte in montagna si possono legare gli scarponi allo zaino e, perchè no, se trovano l'idea bella di poter fare un percorso da barefooting organizzato dalla nostra sezione.
Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
Spyro

Numero di messaggi : 650
Età : 31
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiate scalze 2013

Messaggio  contessa scalza il Lun Mag 13 2013, 19:05

Spyro ha scritto:La voglia di camminare scalzo sempre di più è stata esaltata anche dalla notizia di contessa scalza sul nuovo percorso da barefooting in Friuli e spero di fare altre camminate prima dell'inaugurazione di questo percorso.
L'inaugurazione si terrà sabato 25 maggio, il giorno del vostro raduno. Ora, dato che io sono "l'inviato" del forum all'inaugurazione vorrei segnalare il sito agli organizzatori (sempre se l'admin mi da il consenso Laughing ) e penso di segnalare questo evento anche ai miei amici del CAI in modo da farli avvicinare al barefooting e fare capire che a volte in montagna si possono legare gli scarponi allo zaino e, perchè no, se trovano l'idea bella di poter fare un percorso da barefooting organizzato dalla nostra sezione.
Very Happy Very Happy Very Happy
Ciao Spyro, gli organizzatori del percorso bf lo hanno fatto sapere a noi del Club quindi a loro non hai bisogno di segnalarlo ma se tu hai una maglietta dei Nati Scalzi addosso quando vai sarebbe ottimo! Buon Divertimento.
avatar
contessa scalza

Numero di messaggi : 853
Età : 54
Data d'iscrizione : 03.01.08

http://www.calmart.nl

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiate scalze 2013

Messaggio  bfpaul il Lun Mag 13 2013, 19:05

Spyro ha scritto:In questo periodo sto facendo buoni progressi sul barefooting in quanto ho tastato nuovi terreni, e più ardui.
Da quando non fa più freddo (il vero freddo, non il fresco) lascio i miei piedi il più possibile liberi: o sono scalzo o in sandali (della Teva, ho preso i più aperti possibile) fanno eccezione le escursioni in montagna (ma anche qui potrò sostuire, se possibile, gli scarponi con le Five Fingers).
Ieri ho fatto una bella passeggiata in campagna lungo una strada bianca in parte fangosa e in parte di ghiaia. Nei tratti fangosi una delizia affondare i piedi nudi fino alla caviglia, con il fango che solletica le dita, ma stavolta ho provato anche lo sterrato di ghiaia e devo dire che ho fatto benissimo. Il terreno bagnato e le parecchie pozzanghere hanno attenuato la durezza della ghiaia e camminarci sopra era una vera goduria, ancora più bello quando entravo nelle pozzanghere ed era una delizia sentire il misto fango-ghiaia e le variazioni di temperatura del terreno. Inoltre ho preso dei sentieri naturali di erba bagnata e pozzanghere, variando il più possibile il terreno. Peccato però che non ho potuto allungare la camminata più di tanto. All'orizzonte sono apparse delle nuvole minacciose e bluastre, con righe di pioggia. I tuoni ancora lontano mi hanno detto di tornare all'auto.
Oggi invece ho approfittato del pomeriggio libero. Dato che ieri la ghiaia non mi ha fatto male, oggi ho deciso di aumentare un pò la difficolta e ho deciso di intraprendere scalzo per la prima volta e in tutta la sua integrità il sentiero che sale sul monte che sovrasta il mio paese. Questo sentiero è in leggera pendenza, con ghiaia più aguzza di quella di ieri, quindi simile ad un terreno montano. Bene, mi sono meravigliato: pensavo più difficile. E' arduo, vero ma non troppo, anche perchè ho già le suole un pò allenate e, camminando più lentamente del normale, l'ho percorso tutto fino in fondo...ce l'ho fatta...ora potrò farlo sempre. cheers
Per la discesa ho rimesso i sandali, non volevo esagerare...magari la prossima volta tenterò anche la discesa.
La voglia di camminare scalzo sempre di più è stata esaltata anche dalla notizia di contessa scalza sul nuovo percorso da barefooting in Friuli e spero di fare altre camminate prima dell'inaugurazione di questo percorso.
L'inaugurazione si terrà sabato 25 maggio, il giorno del vostro raduno. Ora, dato che io sono "l'inviato" del forum all'inaugurazione vorrei segnalare il sito agli organizzatori (sempre se l'admin mi da il consenso Laughing ) e penso di segnalare questo evento anche ai miei amici del CAI in modo da farli avvicinare al barefooting e fare capire che a volte in montagna si possono legare gli scarponi allo zaino e, perchè no, se trovano l'idea bella di poter fare un percorso da barefooting organizzato dalla nostra sezione.
Very Happy Very Happy Very Happy
Perché chiedere il consenso?
E' ovvio che essendo un frequentatore del nostro Forum (peccato non essere Socio, anche solo aggregato..) puoi parlare di noi, spero favorevolmente.
Vai tranquillo, qualcuno di noi andrà a vedere in seguito, appena sarà possibile.
bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiate scalze 2013

Messaggio  Spyro il Ven Ott 11 2013, 18:53


Riaggiorno questo topic che c'era bisogno...visto che nel frattempo ne ho fatti di escurisoni scalze.
L'ulitma oggi:
Anche se di percorsi sensoriali in Italia ce ne sono pochi, possiamo sempre crearceli da soli, semplicemente liberandoci dalle calzature nella natura.
Sono tornato al Parco del lago delle Mucille tra il laghetto e il boschetto limitrofo. Il terreno di questo boschetto era per il 100% morbido, fangoso ma anche molto irregolare (penso sia stato in qualche modo arato per estirpare l'erba infestante), l'ideale per stimolare le suole e le dita dei piedi. Ad ogni passo le dita affondavano nel terreno morbido e facevano presa dove la terra era più dura. Quel terreno che i calzati nemmeno mettono scarpa per evitare di sporcare le loro "pulitissime" scarpe da ginnastica, del resto in terreni così o ti togli scarpe e calzini o ti togli scarpe e calzini Laughing . Poveri quei calzati che dicono "che schifo il fango, è meglio evitarlo" non sanno cosa si perdono.
Ho camminato scalzo per due ore consecutive in lungo, in largo e in diagonale, gustandomi ogni singolo passo avendo, naturalmente, tutti i piedi coperti di terra. Alla fine è stato sufficiente camminare nell'erba soffice e bagnata per renderli pulitissimi. What a Face

Una foto del posto:

E una foto del terreno.


avatar
Spyro

Numero di messaggi : 650
Età : 31
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Passeggiate scalze 2013

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum