Il concetto di proprietà privata

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Il concetto di proprietà privata

Messaggio  hadashi il Mar Nov 30 2010, 12:08

può darsi che l'idea del club registrato non piaccia a qualcuno ? Wink
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il concetto di proprietà privata

Messaggio  bfpaul il Mar Nov 30 2010, 12:35

hadashi ha scritto:può darsi che l'idea del club registrato non piaccia a qualcuno ? Wink
Vi prego, fermiamoci qui.
Non faccio dietrologie sul Club che tanto sarà registrato comunque e qualunque cosa ne pensino i detrattori che se esistono, possono parlare francamente e senza alcuna conseguenza.
Piuttosto, per evitare episodi spiacevoli e prese di posizione sacrosante come quelle della Contessa, invito tutti a leggere attentamente, a cercare di capire il pensiero dell'altro. E, se ciò non accade, di inviare un mex personale all'interessato invece di attaccarlo, tanto più se si è abbastanza nuovi e non si conosce bene la persona per poter dare giudizi.
Un po' di prudenza evita retromarce che se sincere sono anche gradite, ma assolutamente evitabili con un po' più di attenzione.
In questo forum si può parlare di tutti gli argomenti che non sono "barefooting" ma si devono evitare prese di posizione su argomenti che non si fa fatica a giudicare "sensibili".
Vogliamo ora riprendere il discorso con toni sereni e senza attacchi personali? Spero proprio di si.

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il concetto di proprietà privata

Messaggio  Elan il Mar Nov 30 2010, 14:37

Ritengo che questo gruppo faccia parte del mio modo di passare il mio tempo libero, dato che gira intorno ad un hobby. Per discutere di politica o di altri argomenti più sensibili preferisco altri luoghi dove non mi tiro indietro davanti alle discussioni. Per questo motivo, così come faccio al maneggio che frequento da anni, qui preferirei evitare gli scontri ed i malumori, anche se a volte qualche rispostaccia me la tirano col cavatappi.

Per questo motivo, dopo avere scritto quello che penso delle tue uscite, mi sono un po' dispiaciuto per essere andato contro i miei principi, da cui le mie scuse per il sarcasmo, non per i contenuti delle mie risposte. Per lo stesso motivo in altre circostanze ho cercato di temperare il tuo animo , molto suscettibile, in una diversa discussione dove sei partita all' attacco di qualcuno che non ti aveva minimamente voluta offendere e che tu avevi frainteso.

Siccome però evidentemente non sei capace di capire e di metterci una pietra sopra sono costretto, nonostante tutto a tornare su un argomento che consideravo volentieri chiuso.

Sei estremamente suscettibile quando ti senti attaccata, ma ami fare prediche e lezioni a tutti, salendo in cattedra non appena ne hai l'occasione e non hai il senso della misura di capire quando esageri. Visto che vuoi sapere a cosa mi riferisco, vatti a rileggere la tua interminabile serie di considerazioni molto personali e provocatorie su guerra e pace che hai fatto in occasione della presentazione di Angelica, fino al punto di farle perdere la pazienza.

Direi che come esempio è più che sufficiente, considerando che io sono entrato nel gruppo da poco tempo e che non mi sono riletto tutti i post del passato.

Quindi il mio punto di vista è il seguente: la contessa è una persona un po' bizzarra, ma non priva di qualità e fa pur sempre parte degli amici che frequentano questo bar e quindi io sono più che disposto a tenderle comunque la mano dopo uno scambio vivace di opinioni. Chiaramente eviterò, per quello che mi riesce, di scontrarmici nuovamente, sperando che anche lei abbia capito che farebbe bene a controllare un po' la sua inclinazione di novella Savonarola.

Sorvolerò su tutto il rimanente contenuto del tuo ultimo post, che fatico a capire. Credo di avere già scritto una volta che se ho trovato questo forum è stato grazie ai tuoi ottimi video ... per cui nessuno ti nega i tuoi meriti o le tue qualità ... ma se domani dovessi presentare con entusiasmo un professore che sostiene che la terra non gira, perchè altrimenti avremmo un vento che si porta via tutto (e in rete ci sono anche questo signori) credo che non riuscirei a tacere.

Infine ... non sono un Troll, perchè sono un Hobbit, non hai visto i piedi nudi ?



avatar
Elan

Numero di messaggi : 1086
Età : 65
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il concetto di proprietà privata

Messaggio  contessa scalza il Mar Nov 30 2010, 16:32

Elan ha scritto:Ritengo che questo gruppo faccia parte del mio modo di passare il mio tempo libero, dato che gira intorno ad un hobby. Per discutere di politica o di altri argomenti più sensibili preferisco altri luoghi dove non mi tiro indietro davanti alle discussioni. Per questo motivo, così come faccio al maneggio che frequento da anni, qui preferirei evitare gli scontri ed i malumori, anche se a volte qualche rispostaccia me la tirano col cavatappi.

Per questo motivo, dopo avere scritto quello che penso delle tue uscite, mi sono un po' dispiaciuto per essere andato contro i miei principi, da cui le mie scuse per il sarcasmo, non per i contenuti delle mie risposte. Per lo stesso motivo in altre circostanze ho cercato di temperare il tuo animo , molto suscettibile, in una diversa discussione dove sei partita all' attacco di qualcuno che non ti aveva minimamente voluta offendere e che tu avevi frainteso.

Siccome però evidentemente non sei capace di capire e di metterci una pietra sopra sono costretto, nonostante tutto a tornare su un argomento che consideravo volentieri chiuso.

Sei estremamente suscettibile quando ti senti attaccata, ma ami fare prediche e lezioni a tutti, salendo in cattedra non appena ne hai l'occasione e non hai il senso della misura di capire quando esageri. Visto che vuoi sapere a cosa mi riferisco, vatti a rileggere la tua interminabile serie di considerazioni molto personali e provocatorie su guerra e pace che hai fatto in occasione della presentazione di Angelica, fino al punto di farle perdere la pazienza.

Direi che come esempio è più che sufficiente, considerando che io sono entrato nel gruppo da poco tempo e che non mi sono riletto tutti i post del passato.

Quindi il mio punto di vista è il seguente: la contessa è una persona un po' bizzarra, ma non priva di qualità e fa pur sempre parte degli amici che frequentano questo bar e quindi io sono più che disposto a tenderle comunque la mano dopo uno scambio vivace di opinioni. Chiaramente eviterò, per quello che mi riesce, di scontrarmici nuovamente, sperando che anche lei abbia capito che farebbe bene a controllare un po' la sua inclinazione di novella Savonarola.

Sorvolerò su tutto il rimanente contenuto del tuo ultimo post, che fatico a capire. Credo di avere già scritto una volta che se ho trovato questo forum è stato grazie ai tuoi ottimi video ... per cui nessuno ti nega i tuoi meriti o le tue qualità ... ma se domani dovessi presentare con entusiasmo un professore che sostiene che la terra non gira, perchè altrimenti avremmo un vento che si porta via tutto (e in rete ci sono anche questo signori) credo che non riuscirei a tacere.

Infine ... non sono un Troll, perchè sono un Hobbit, non hai visto i piedi nudi ?
Ritieni allora male. Questo gruppo gira intorno ad un Club che raccoglie sotto la sua denominazione "Nati Scalzi" tutti coloro che camminano a piedi nudi dagli hobbisti a quelli che lo scelgono come uno stile di vita. E fino a questo pomeriggio di questo Club ne ero ancora la vicepresidente. Da ora in poi sarà diversamente.
Lo sapevo che aveva a che fare con la storia di Angelica. Infatti tu ti sei iscritto proprio durante la discussione quasi ti sentissi chiamato a parteciparne (mica siamo Nati Scemi eh?). Non so se lo sai ma è già accaduto che alcuni soci del Club si siano iscritti sotto altri falsi nomi a dir loro per animare il forum, ma con la conseguenza che gli altri poi si sono allontanati. Vero Rei?
La discussione con Angelica non la ho sicuramente innescata io. Andava avanti da giorni e giorni con Andrea D. e Andrea 77. Paolo aveva già richiamato i litiganti a calmare le acque e riportare l'argomento in tema piedi. Io a quel punto ho fatto il mio primo intervento pregando di andare a leggere il libro che abbiamo nel sito che poteva aprire la discussione su un nuovo livello, dando un saluto ad Angelica di benvenuto e uno ad ad Andrea D. per segnalargli che era ora di abbassare le armi. Angelica ha volutamente ignorato il mio saluto e anche il segnale e anche gli altri la han subito seguita in nuove fiammate di discussione.
A quel punto sono intervenuta perché sì, i due Andrea erano stati petulanti, ma lei voleva imporre il suo modo di pensare per "normale" su tutti, e se non la si vede allo stesso modo come minimo si è senza valore o non si capisce una minchia. Flavio è poi intervenuto a suo dire per calmare le acque, invece le ha agitate ma per il buon finire della discussione non ho risposto alle sue integrate provocazioni (lui come sempre pretende di avere la botte piena e la moglie ubriaca….. ) . Angelica mi ha poi risposto dicendo che avrebbe guardato il video che le testimoniava quello che affermavo e poi si è fatta sentire dicendo che lo avrebbe fatto più tardi perché in momento aveva da fare. Fra noi due, io e Angelica, fin lì le cose erano state chiarite. Lei poi è stata online per molti giorni dopo questo topic che nel frattempo era diramato qui e poi chiuso (questo è lo strascico sempre di quell'unico dove ti stai appendendo....). Per questo ti chiedo nuovamente, chi sei? Perché cerchi vendetta per altri? Sei Angelica?
No, mio caro, 1 esempio non è sufficiente!!!!! Ti stai attaccando al tram…..
Dici che sei iscritto da poco per aver avuto il tempo di leggere tutti i posts del passato, ma guarda caso che invece hai il tempo per scovare proprio l'unico post dove tutti, ripeto tutti, si sono comportati discutibilmente e di questi "tutti" attacchi solo me…. non me la racconti giusta. Il tuo tono che continua a essere sfrontato lo sottolinea. Ti richiedo, chi sei?
Dici che io mi siedo in cattedra ma dopo la lettura di cosa hai scritto su di me, si capisce ovviamente dove credi di sedere tu. No questo non è un bar. E gli Hobbit non girano armati. Ti sei tradito.
avatar
contessa scalza

Numero di messaggi : 853
Età : 53
Data d'iscrizione : 03.01.08

http://www.calmart.nl

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il concetto di proprietà privata

Messaggio  Elan il Mar Nov 30 2010, 18:08

Senti, a me basta cos'. Paul sa chi sono, con nome e cognome ... per cui queste sono sciocchezze. Non credo che Angelica abbia bisogno di fingersi un ingegnere maschio di 55 anni per discutere con te se ne avesse ancora voglia, cosa di cui dubito. Del resto nemmeno io ho voglia di discutere scendendo nel personale. Credo di avere bene espresso la mia posizione. Non condivido molte tue idee e quando non sono d'accordo lo dico con sincerità e passione, ma ti rispetto come persona e come barefooter esperta ed appassionata. Se accetti la mia stretta di mano sono felice, altrimenti cercherò di sopravvivere ugualmente e di evitare ulteriori scontri. Saluti dall' hobbit armato Very Happy
avatar
Elan

Numero di messaggi : 1086
Età : 65
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il concetto di proprietà privata

Messaggio  bfpaul il Mar Nov 30 2010, 19:20

Elan ha scritto:Senti, a me basta cos'. Paul sa chi sono, con nome e cognome ... per cui queste sono sciocchezze. Non credo che Angelica abbia bisogno di fingersi un ingegnere maschio di 55 anni per discutere con te se ne avesse ancora voglia, cosa di cui dubito. Del resto nemmeno io ho voglia di discutere scendendo nel personale. Credo di avere bene espresso la mia posizione. Non condivido molte tue idee e quando non sono d'accordo lo dico con sincerità e passione, ma ti rispetto come persona e come barefooter esperta ed appassionata. Se accetti la mia stretta di mano sono felice, altrimenti cercherò di sopravvivere ugualmente e di evitare ulteriori scontri. Saluti dall' hobbit armato Very Happy
La storia si ripete.
Poiché non posso pretendere che nessuno legga oltre 10.000 post, vi racconto in breve.
Abbiamo perso anni fa una Nata Scalza di assoluto valore e più recentemente la seconda che pure era stata nel primo direttivo, quello del 2006. Ora rischiamo di perdere un'altra Nata Scalza che da quando è con noi ha fatto moltissimo per il sito e per il Forum.
Cristiana ha tradotto il libro di Frazine, ha dato supporto ed idee, ha impostato le ricerche di materiali da pubblicare, è diventatata autrice e regista di veri film che sono ben presenti su YouTube. Giusto per inquadrarne la figura.

Cristiana va scalza.
Praticamente da sempre, quindi ha esperienza da vendere ed il buon senso e la pazienza che solo le donne sanno avere.
A suo tempo fui accusato di non difendere la prima che andò via e come webmaster-moderatore ritengo di non dover difendere nessuno, sopratutto se ha ottimi argomenti ed ha voglia di esporli. Mi rendo però conto che coloro che sono presenti da sempre, ed io con loro, possiamo dare l'impressione sbagliata di accogliere con entusiasmo le nuove leve e di dimenticare chi ha fatto tanto finora e fa ancora tanto.
Per primo accolgo con entusiasmo le nuove leve, ma la concretezza di Cristiana - che va scalza - nessun altro l'ha ancora mostrata. Aspetto con pazienza ed incoraggio sempre, ma a parte le chiacchiere - a volte francamente noiose ripetute e improduttive, nessuno si offenda - chi davvero va scalzo come Cristiana e pochi altri qui presenti?

Bene, ora che è stato detto ciò che importava anche in modo piuttosto vivace, posso sperare che ci sia stato un fraintendimento, che le scuse di Elan siano sincere, che l'atmosfera torni serena?
Serena, non narcotizzata .....

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2969
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il concetto di proprietà privata

Messaggio  Enzo il Mar Nov 30 2010, 19:35

contessa scalza ha scritto:[Caro Enzo, visto che ti premuri di consigliare ad Elan come comportarsi con noi "suscettibili", e poi fai leva su di me lasciando intendere che cancellando i miei posts l'anno scorso io abbia dimostrato già di essere suscettibile, bene, lasciami chiarire finalmente la cosa.
Non fu sincera la tua richiesta allora, e nemmeno ora dici le cose come sono andate veramente.
Il post che era anche interessante e ben seguito, trattava il tema della spiritualità nelle sue diverse espressioni. Era infatti cominciato fra Natale e Capod'anno. Quando Andrea D. ha iniziato a postare la sua opinione (scrivendo un papiro lunghissimo e per me illeggibile) spostando il tema alla "politica", allora tu di colpo hai chiesto a me (bada bene non a lui di attenersi al tema), ripeto hai chiesto a me di chiudere il "nostro", che nostro non era, discorso "filosofico".
Altro che chiudere il discorso filosofico...., tu volevi evitare che Andrea D, aprisse una discussione politica scomoda. Ma ancora oggi non lo ammetti. Preferisci dare a me della suscettibile..... . Sai perchè ho cancellato i posts?
Perchè quelle perle che c'erano scritte non finissero in pasto ai porci.
Ti sbagli perché sono stato sincero e per questo ti ho considerato suscettibile, puoi anche non credermi, ma il discorso di Andrea in pratica non l'avevo notato o forse non considerato, tanto che non lo ricordo.
Questo è il secondo caso, dopo Tiziana, che una bf se la prende con me pensando che prenda le difese di Andrea e sia suo grande amico, ma sono casualità e interpretazioni sbagliate, io sono molto più semplice.

PS- Alcuni messaggi mi sfuggono, è successo anche ora, perché in certe occasioni non chiare (ora ad es. leggendo un link a vecchi argomenti), con la sessione del forum ancora aperta, scompaiono le indicazioni in rosso dei massaggi non letti.


Ultima modifica di Enzo il Mar Nov 30 2010, 20:03, modificato 1 volta

Enzo

Numero di messaggi : 579
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il concetto di proprietà privata

Messaggio  hadashi il Mar Nov 30 2010, 19:53

bfpaul ha scritto:
Per primo accolgo con entusiasmo le nuove leve, ma la concretezza di Cristiana - che va scalza - nessun altro l'ha ancora mostrata. Aspetto con pazienza ed incoraggio sempre, ma a parte le chiacchiere - a volte francamente noiose ripetute e improduttive, nessuno si offenda - chi davvero va scalzo come Cristiana e pochi altri qui presenti?
Quoto... cui honorem, honorem.... Wink
(...ora mi sono finalmente riuscito a vendicare per tutti gli anni che ho dovuto subire il latino al liceo Suspect mammamiachesofferenza ... ed aggiungendo "gallia est omnis divisia in partes tres" ho probabilmente esaurito tutti il mio repertorio che ricordo ancora Wink)
avatar
hadashi

Numero di messaggi : 772
Età : 46
Data d'iscrizione : 08.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il concetto di proprietà privata

Messaggio  Rei il Mar Nov 30 2010, 19:55

contessa scalza ha scritto:Non so se lo sai ma è già accaduto che alcuni soci del Club si siano iscritti sotto altri falsi nomi a dir loro per animare il forum, ma con la conseguenza che gli altri poi si sono allontanati. Vero Rei?
Per chiarezza, la Contessa non allude a me, ma ad un troll che ci ha infestato anni fa.
E che probabilmente è la causa del mio essere un po' misterioso sul forum.
Ma in privato non ho problemi a comunicare la mia identità.
E parecchi dei postanti la conoscono.
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2640
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il concetto di proprietà privata

Messaggio  Elan il Mer Dic 01 2010, 10:12

"Gallia omnia divisa est in partes tres, quorum una inhabitant Elvetii" .... in latino andavo meglio che in giapponese
avatar
Elan

Numero di messaggi : 1086
Età : 65
Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Proviamo a ragionare

Messaggio  tarzone il Gio Dic 02 2010, 11:46

Allora, dato che la mia immagine è una Ferrari da F1, proviamo a far entrare la safety car in questo circuito un po' impazzito.
Conosco Cristiana personalmente so quanto ha fatto e continua a fare per i Nati Scalzi e su questo, credo, non ci sia discussione. Punto nel vero senso della parola, non solo nel segno ortografico.
Personalmente non ho guardato fino in fondo il video del prof. di cui non ricordo neppure il nome, dopo qualche minuto ho capito che non mi interessava e ho lasciato cadere lì il tutto, attenzione questo accadeva mesi or sono, quando il video è stato pubblicato.
Personalmente non mi trovavo d' accordo con le sue affermazioni, ma da qui a scatenare un putiferio, ne corre.
Tutti i giorni sentiamo castronerie di ogni genere che, ahinoi, ci toccano da vicino eppure non reagiamo, possibile che per un video, troppo breve per esprimere un qualsivoglia significato,si debba provocare tutto questo casino?
Ricordiamoci, tanto per continuare le citazioni latine <<verba volant, scripta manent>>, qui a noi sembra di parlare, in realtà scriviamo, non è esattamente la stessa cosa. Io scrivo poco e non me ne pento, perchè se scrivessi tutte le volte che mi prudono le dita chissà cosa sarebbe venuto fuori, molto meglio così. Un conto sono le discussioni al bar, una volta uscito non se le ricorda nessuno, ma se le stesse discussioni le scrivi su un forum può capitare (e qui è il caso) che a distanza di mesi si ricominci una discussione che di per sè era già caduta, provocando una tempesta inutile.
Francamente tutti questi batti e ribatti servono a qualcosa o a qualcuno? Non credo.
Quindi calma, ponderatezza, quando ti viene quell' irrefrenabile voglia di scrivere conta fino a 1000 e poi chiediti se ne hai ancora voglia, forse no e quindi vuol dire che non era poi così importante. Infine la tolleranza, forse l' elemento più importante di tutti, di questi tempi ce n'è sempre meno e invece di far sì che questa aumenti si propaganda sempre di più il suo opposto, l' intolleranza. Per noi, nati scalzi, la tolleranza dovrebbe essere la nostra stella polare, la invochiamo e ricerchiamo dagli altri per il nostro atteggiamento, per così dire "inusuale", e poi non la pratichiamo fra di noi? Ognuno ha le sue idee, ci mancherebbe ancora non fosse così, e per fortuna diverse tra loro (anche se ciò dispiace al potente di turno), ma tutte vanno rispettate anche se non condivise o condivisibili.
Infine, Elan non me ne voglia, ma la Contessa potrà anche avere idee non condivise da te, ma la sua esperienza nel barefooting vale un numero incommensurabile di volte la mia e, penso, anche la tua. In nessun modo si può pensare che la Contessa non faccia parte di questo club al quale ha dato moltissimo.
Questo non per giustificare alcunchè da parte mia, non sono io il giudice di nessuno, ma per tentare di far capire che il confronto è necessario ma sempre con la dovuta calma e rispetto senza alimentare polemiche inutili che alla fine portano/portrebbero solo danno alla nostra associazione. Saluti riappacificati. Valerio
avatar
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 320
Età : 61
Data d'iscrizione : 05.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il concetto di proprietà privata

Messaggio  lucignolo il Ven Dic 03 2010, 22:35

contessa scalza ha scritto:
lucignolo ha scritto:Non possiamo pretendere di pensarla tutti nello stesso modo, ma tenere il broncio o scandalizzarsi per le diversità ideologiche è stupido e confermo il termine.[/color]
Avere una gallina che fa le uova d'oro e spennarla, al posto di nutrirla e proteggerla, questo è proprio stupido.
Se vogliamo piantarla qui, bene, altrimenti continuiamo a farci male da soli.
Il discorso è che ognuno è convinto di avere ragione; fin qui è normale, ma non è normale continuare a pretenderlo invece di fermarsi un attimo a riflettere.
Le auto-referenziazioni non vanno bene.
Qui ci sono molte persone che hanno dato l'anima per il sito e tu sei una di queste, ma, permettimi, di galline dalle uova d'oro non ce ne sono.
Cerchiamo di volare bassi e di lavorare insieme senza meritologie autodeterminate.
contessa scalza ha scritto:Flavio è poi intervenuto a suo dire per calmare le acque, invece le ha agitate ma per il buon finire della discussione non ho risposto alle sue integrate provocazioni (lui come sempre pretende di avere la botte piena e la moglie ubriaca….. )
Ancora rimango basito dalle tue considerazioni.
Se tu pensi che io pretenda di avere la botte piena e la moglie ubriaca allora vuol dire che tutte le nostre discussioni sono state inutili.
Né mi schiererò a favore di qualcuno, in primo luogo perché non lo ha mai fatto Paolo Selis e gli do ragione, in quanto la cosa non giova al sito, in secondo luogo perché siete tutti abbastanza grandi da difendervi da soli.
In ultima analisi vi chiedo per quale motivo amate tanto discussioni totalmente inutili alla nostra causa.
Lo volete fare? Fatelo in privato e li scannatevi, ma non mi sembra il caso di andare avanti per settimane a parlare di cose delle quali ad uno scalzo nonglienepoffregaddemeno.
E questo ve lo avevo ripetuto più e più volte.
E non negate che ho cercato di fare scuola dei miei errori passati.
In quanto alle filosofie, moglie ubriaca, piena, vuota o no, sono tutte fatte di aria fritta e tutti sono convinti di avere in tasca la verità.
Il gruppo si è ingrossato e forse a qualcuno non sono piaciute le nuove leve, ma in passato nemmeno io ero piaciuto (sempre ammesso che qualcosa sia cambiato).
Diamo tempo a quel qualcuno di ricalibrarsi, ma evitiamo accuratamente giudizi del tutto gratuiti sulle filosofie personali.
avatar
lucignolo

Numero di messaggi : 2661
Età : 63
Data d'iscrizione : 02.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il concetto di proprietà privata

Messaggio  ALEBO il Lun Dic 06 2010, 12:02

[quote="lucignolo"]In ultima analisi vi chiedo per quale motivo amate tanto discussioni totalmente inutili alla nostra causa.
Lo volete fare? Fatelo in privato e li scannatevi, ma non mi sembra il caso di andare avanti per settimane a parlare di cose delle quali ad uno scalzo nonglienepoffregaddemeno.

Concordo con Lucignolo. Io in genere leggo solo i post che riguardano il camminare scalzi. Per caso ho letto questi ed ho constatato che non è il caso di discutere di questi argomenti in questo forum anche se questo spazio riguarda le chiacchiere in libertà. Su certe questioni ne discuto in altri ambiti e faccia a faccia. Saluti a tutti.
avatar
ALEBO

Numero di messaggi : 448
Data d'iscrizione : 26.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il concetto di proprietà privata

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum