Una scusa per stare scalzi?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Una scusa per stare scalzi?

Messaggio  Angelica il Lun Lug 28 2014, 13:08

Questo sabato ero a Vinci alla Festa dell'Unicorno (per chi non la conoscesse si tratta di una festa annuale che si svolge nel centro storico dedicata al fantasy e al cosplay in generale). Della nostra compagnia ero l'unica scalza e felice e devo dire con grande disinvoltura. Del resto tra decine e decine di persone mascherate ua ragazza scalza non stupisce più di tanto. Ma non è questo il punto:
Il punto è che gli scalzi erano non pochi Very Happy Tanto per citare quelli che mi ricordo:
Ragazza sui 25 che stava al suo stand sull'asfalto e parlava con amici, mostrava articoli ai clienti e si faceva i fatti suoi senza alcun problema.
Ragazzi sui 25/30 che camminavano sulle mattonelle della piazza bagnate dalla pioggia con le infradito in mano.
Ragazza sulla 20ina vestita da boh, credo una fata, che trovatasi, per via dlela folla, a camminare per un tratto sul prato reso fangoso dalle pioggie strillava "aaah, lasciatemi il marciapiede, che schifo, aaah!" Mi ha fatto sorridere, pensando oltretutto che io stavo scalza su quella stessa erba fangosa, ma di questo non credo che si fosse accorta Very Happy
Compagnia di giocolieri che si esibivano sull'asfalto, scalzi tre di loro su cinque.
E altri che non mi vengono in mente nel dettaglio.

Ora, considerazioni: Tralasciando che alla tipa dava fastidio stare scalza sulla fanghiglia e ricercava a tutti i costi l'asfalto Very Happy ...perchè stava scalza, visto che il personaggio che interpretava non lo richiedeva particolarmente? E perchè alcuni del gruppo dei giocolieri si esibivano scalzi (potrei pensare che sia per una questione di necessità ma i loro compagni avevano tranquillamente i sandali). E perchè i tipi agli stand?
Eppure credo che se a queste persone in condizioni normali (fuori dall'ambito fieristico) si chiedesse se piace loro camminare scalze risponderebbero di no, che magari provano pure disgusto. Sarà che in un momento in cui un po' tutti sono mascherati o truccati si può avere la scusa per fare qualcosa che normalmente ci farebbe passare come svitati? Sembra una considerazione ovvia, allora perchè molte persone hanno difficoltà non dico a camminare scalze nella vita di tutti i giorni (cosa non facile per molti di noi -me compresa- per via degli sguardi, derisioni, ecc...) ma anche solo ad ammettere che piacerebbe loro farlo e che il famigerato sporco non lo ritengono così terribile?
Anche per me è stata una bella occasione per farmi un'intera giornata scalza in mezzo alla gente, cosa che normalmente avrei ritrosia a fare (vabbè che a me piacciono di più le superfici naturali e non particolarmente quelle urbane), ma non ho problemi ad ammettere come tutti noi che lo sporco sotto i piedi mi lascia indifferente Very Happy

Che ne pensate?
avatar
Angelica

Numero di messaggi : 306
Età : 29
Data d'iscrizione : 17.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una scusa per stare scalzi?

Messaggio  Spyro il Lun Lug 28 2014, 14:47

Beh, direi che essendo una fiera fantasy a sfondo medievale, direi che sandali e piedi nudi sono più consoni e adatti che non le scarpe da ginnastica. Detto da un appassionato di fantasy, anime e cultura celtica.
Anch'io ho visto un pò di scalzi a varie manifestazioni e rievocazioni medievali per i centri storici come anche all'ultima edizione del Triskell, il festival di cultura celtica di Trieste dove nel boschetto eravamo in diversi scalzi ad assistere a conferenze a tema ed ad esercizi sulla percezione energetica.  Wink 
Che poi anche i cosplay, diversi personaggi di manga e anime giapponesi sono scalzi, quindi chi li interpreta dev'essere ovviamente scalzo. E se il personaggio non è scalzo, non è vietato esserlo nel cosplay. Poi aggiungi il fatto che siamo in estate e che quindi è più comodo tenere i piedi liberi che non intrappolati in scarpe e calze per tutto il giorno (mi riferisco a quelli degli stand).
avatar
Spyro

Numero di messaggi : 650
Età : 31
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una scusa per stare scalzi?

Messaggio  bfpaul il Lun Lug 28 2014, 17:55

Angelica ha scritto:Questo sabato ero a Vinci alla Festa dell'Unicorno (per chi non la conoscesse si tratta di una festa annuale che si svolge nel centro storico dedicata al fantasy e al cosplay in generale). Della nostra compagnia ero l'unica scalza e felice e devo dire con grande disinvoltura. Del resto tra decine e decine di persone mascherate ua ragazza scalza non stupisce più di tanto. Ma non è questo il punto:
Il punto è che gli scalzi erano non pochi Very Happy Tanto per citare quelli che mi ricordo:
Ragazza sui 25 che stava al suo stand sull'asfalto e parlava con amici, mostrava articoli ai clienti e si faceva i fatti suoi senza alcun problema.
Ragazzi sui 25/30 che camminavano sulle mattonelle della piazza bagnate dalla pioggia con le infradito in mano.
Ragazza sulla 20ina vestita da boh, credo una fata, che trovatasi, per via dlela folla, a camminare per un tratto sul prato reso fangoso dalle pioggie strillava "aaah, lasciatemi il marciapiede, che schifo, aaah!" Mi ha fatto sorridere, pensando oltretutto che io stavo scalza su quella stessa erba fangosa, ma di questo non credo che si fosse accorta Very Happy
Compagnia di giocolieri che si esibivano sull'asfalto, scalzi tre di loro su cinque.
E altri che non mi vengono in mente nel dettaglio.

Ora, considerazioni: Tralasciando che alla tipa dava fastidio stare scalza sulla fanghiglia e ricercava a tutti i costi l'asfalto Very Happy ...perchè stava scalza, visto che il personaggio che interpretava non lo richiedeva particolarmente? E perchè alcuni del gruppo dei giocolieri si esibivano scalzi (potrei pensare che sia per una questione di necessità ma i loro compagni avevano tranquillamente i sandali). E perchè i tipi agli stand?
Eppure credo che se a queste persone in condizioni normali (fuori dall'ambito fieristico) si chiedesse se piace loro camminare scalze risponderebbero di no, che magari provano pure disgusto. Sarà che in un momento in cui un po' tutti sono mascherati o truccati si può avere la scusa per fare qualcosa che normalmente ci farebbe passare come svitati? Sembra una considerazione ovvia, allora perchè molte persone hanno difficoltà non dico a camminare scalze nella vita di tutti i giorni (cosa non facile per molti di noi -me compresa- per via degli sguardi, derisioni, ecc...) ma anche solo ad ammettere che piacerebbe loro farlo e che il famigerato sporco non lo ritengono così terribile?
Anche per me è stata una bella occasione per farmi un'intera giornata scalza in mezzo alla gente, cosa che normalmente avrei ritrosia a fare (vabbè che a me piacciono di più le superfici naturali e non particolarmente quelle urbane), ma non ho problemi ad ammettere come tutti noi che lo sporco sotto i piedi mi lascia indifferente Very Happy

Che ne pensate?
Credo che fra le persone che hai citato ci fossero alcune che non hanno difficoltà ad andare scalze in superfici controllate ed altre che si sono per così dire "adattate" perché il costume lo imponeva.
Dal che si può capire che andare o non andare scalzi è un "condizionamento" che possiamo darci da soli o che può essere indotto "da altri" o "dalle situazioni".
Tutti noi (o quasi) abbiamo subito condizionamenti in casa e li subiamo, piaccia o no, andando scalzi; se però rovesciassimo il meccanismo e tutti venissero "condizionati" ad andare scalzi non ci sarebbero barefoters, scalzisti o scalzi perché quella sarebbe la normalità e potremmo far parte di un Club di "calzati".  Evil or Very Mad 
In quel caso dovremmo aggiungere un NON davanti a "vogliamo rimanere".   Twisted Evil 
Avete presente il logo, vero?

bfpaul
avatar
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 2972
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una scusa per stare scalzi?

Messaggio  aldo1953 il Mer Lug 30 2014, 12:03

Esistono molti piccoli piaceri fisici che per un motivo o per l' altro sono "vietati" agli adulti. Vuoi per educazione, vuoi perchè "non sta bene", vuoi per obblighi sociali, vuoi perchè siamo "civili" (quante virgolette vero ? Già questo la dice lunga), o semplicemente per consuetudine.
Mi vengono in mente : mangiare con le mani, fare una corsa per il solo piacere di farlo (vebbè qui occorre anche avere il fiato), sedersi per terra, macchiarsi la maglietta, rotolarsi nella neve, pensare a nulla, saltare in una pozzanghera.
Qualcuno può allungare l' elenco ?
Qualche tempo fa andai a prendere un amico e me lo vedo che arriva saltellando di traverso come fanno i bambini, lo guardo un po' strano e lui mi fa : " Lo so che ho sessant'anni e si vede, ma oggi la mia testa ne ha 10".
Ecco, il piacere sommo perchè il più "proibito" è camminare scalzi. Dunque quasi tutti se messi nelle condizioni di farlo per un poco in un ambiente che lo concede... magari lo fanno.

aldo1953

Numero di messaggi : 1005
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una scusa per stare scalzi?

Messaggio  2Feet il Gio Gen 05 2017, 21:12

Solitamente chi fa Cosplay, lo fa con "Professionalità". Nel senso che "difficilmente" si compra i costumi già fatti, ma ci pensa lui (o lei) a confezionarli. Cercano di entrare nel personaggio, comportandosi come si comporterebbe il personaggio (con ovvi limiti). Se si decide per un personaggio, perché piace, e questo è scalzo, non c'è motivo di "mettersi scarpati"... anzi, se si dovesse fare una variane "del genere", molti storcerebbero il naso, considerandolo un "fallimento"... Probabilmente penserebbero che allora era meglio, se avesse scelto altro... Un po come vedere uno vestito da Spider-Man senza averne il fisico...
Ho aperto una discussione nel "Salotto", perché (se non ci sono intoppi) dovrebbe venire alla prossima fiera del fumetto di Milano una mia amica. Lei ha scelto un personaggio che le piace: Morgana di Soul Eater. Ebbene questo personaggio è scalzo. E' minuto (come lei) bionda (come lei) e sta scalza (come lei in casa e tutto l'anno)... Quindi non ci vede nulla di male a stare scalza in fiera. Io sto cercando un personaggio maschile per fare il paio... L'ho sentita oggi, e mi ha detto se proprio non trovo nulla, di fare il "fratello di Medusa" (???)... "Ma non esiste" le ho detto... "Bhè, libero spazio alla fantasia... Se lei si veste in una certo modo il fratello potrebbe avere delle leggere varianti"... vedremo...
avatar
2Feet

Numero di messaggi : 82
Data d'iscrizione : 09.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una scusa per stare scalzi?

Messaggio  Rei il Gio Gen 05 2017, 21:46

2Feet ha scritto:Io sto cercando un personaggio maschile per fare il paio... L'ho sentita oggi, e mi ha detto se proprio non trovo nulla, di fare il "fratello di Medusa" (???)... "Ma non esiste" le ho detto... "Bhè, libero spazio alla fantasia... Se lei si veste in una certo modo il fratello potrebbe avere delle leggere varianti"... vedremo...
Ma perché, Jack Frost non ti è piaciuto?
Prova Inuyasha.
Oppure il Peter di Heidi.
O il Conan di Miyazaki.
L di DeathNote.


Ultima modifica di Rei il Gio Gen 05 2017, 22:07, modificato 2 volte
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2647
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una scusa per stare scalzi?

Messaggio  FrancoR18 il Gio Gen 05 2017, 22:02

Angelica ha scritto:Questo sabato ero a Vinci alla Festa dell'Unicorno (per chi non la conoscesse si tratta di una festa annuale che si svolge nel centro storico dedicata al fantasy e al cosplay in generale). Della nostra compagnia ero l'unica scalza e felice e devo dire con grande disinvoltura. Del resto tra decine e decine di persone mascherate ua ragazza scalza non stupisce più di tanto. Ma non è questo il punto:
Il punto è che gli scalzi erano non pochi Very Happy Tanto per citare quelli che mi ricordo:
Ragazza sui 25 che stava al suo stand sull'asfalto e parlava con amici, mostrava articoli ai clienti e si faceva i fatti suoi senza alcun problema.
Ragazzi sui 25/30 che camminavano sulle mattonelle della piazza bagnate dalla pioggia con le infradito in mano.
Ragazza sulla 20ina vestita da boh, credo una fata, che trovatasi, per via dlela folla, a camminare per un tratto sul prato reso fangoso dalle pioggie strillava "aaah, lasciatemi il marciapiede, che schifo, aaah!" Mi ha fatto sorridere, pensando oltretutto che io stavo scalza su quella stessa erba fangosa, ma di questo non credo che si fosse accorta Very Happy
Compagnia di giocolieri che si esibivano sull'asfalto, scalzi tre di loro su cinque.
E altri che non mi vengono in mente nel dettaglio.

Ora, considerazioni: Tralasciando che alla tipa dava fastidio stare scalza sulla fanghiglia e ricercava a tutti i costi l'asfalto Very Happy ...perchè stava scalza, visto che il personaggio che interpretava non lo richiedeva particolarmente? E perchè alcuni del gruppo dei giocolieri si esibivano scalzi (potrei pensare che sia per una questione di necessità ma i loro compagni avevano tranquillamente i sandali). E perchè i tipi agli stand?
Eppure credo che se a queste persone in condizioni normali (fuori dall'ambito fieristico) si chiedesse se piace loro camminare scalze risponderebbero di no, che magari provano pure disgusto. Sarà che in un momento in cui un po' tutti sono mascherati o truccati si può avere la scusa per fare qualcosa che normalmente ci farebbe passare come svitati? Sembra una considerazione ovvia, allora perchè molte persone hanno difficoltà non dico a camminare scalze nella vita di tutti i giorni (cosa non facile per molti di noi -me compresa- per via degli sguardi, derisioni, ecc...) ma anche solo ad ammettere che piacerebbe loro farlo e che il famigerato sporco non lo ritengono così terribile?
Anche per me è stata una bella occasione per farmi un'intera giornata scalza in mezzo alla gente, cosa che normalmente avrei ritrosia a fare (vabbè che a me piacciono di più le superfici naturali e non particolarmente quelle urbane), ma non ho problemi ad ammettere come tutti noi che lo sporco sotto i piedi mi lascia indifferente Very Happy

Che ne pensate?

Ed è un ragionamento simile che ho fatto parlando con amici sulla questione stare scalzi al mare (cosa che faccio e mi piace fare).
Perchè non viene visto "strano" camminare scalzi sul lungomare in betonella, porfiro o come si chiama? Mentre se lo faccio in centro sui marciapiedi posso venir visto come "strano"?  Surprised
Eppure la superficie è la medesima:

http://www.antoniopalladinosrl.com/images/fotoprefabbricati_betonelle_doppiaT6.jpg

2Feet ha scritto:Solitamente chi fa Cosplay, lo fa con "Professionalità". Nel senso che "difficilmente" si compra i costumi già fatti, ma ci pensa lui (o lei) a confezionarli. Cercano di entrare nel personaggio, comportandosi come si comporterebbe il personaggio (con ovvi limiti). Se si decide per un personaggio, perché piace, e questo è scalzo, non c'è motivo di "mettersi scarpati"... anzi, se si dovesse fare una variane "del genere", molti storcerebbero il naso, considerandolo un "fallimento"... Probabilmente penserebbero che allora era meglio, se avesse scelto altro... Un po come vedere uno vestito da Spider-Man senza averne il fisico...
Ho aperto una discussione nel "Salotto", perché (se non ci sono intoppi) dovrebbe venire alla prossima fiera del fumetto di Milano una mia amica. Lei ha scelto un personaggio che le piace: Morgana di Soul Eater. Ebbene questo personaggio è scalzo. E' minuto (come lei) bionda (come lei) e sta scalza (come lei in casa e tutto l'anno)... Quindi non ci vede nulla di male a stare scalza in fiera. Io sto cercando un personaggio maschile per fare il paio... L'ho sentita oggi, e mi ha detto se proprio non trovo nulla, di fare il "fratello di Medusa" (???)... "Ma non esiste" le ho detto... "Bhè, libero spazio alla fantasia... Se lei si veste in una certo modo il fratello potrebbe avere delle leggere varianti"... vedremo...

Girando per fiere del fumetto e non solo mi è capitato di vedere cosplay "incompleti" diciamo. Mi spiego: Personaggi come Yuri di Street Fighters, Inuyasha di Inuyasha e ED di Cowboy Bebop fanno l'essere scalzi una loro caratteristica importante.
Ebbene, mi è capitato di vedere:
-Una Yuri con le infradito
-Una ED con le scarpe....

Non per fare il fanatico. Ma se vuoi immedesimarti in un cosplay: deve essere più fedele possibile. Un pò come se volessi fare l'Agente 47 di Hitman (e conto di farlo presto: Magari alla prossiam fiera locale e/o quella grossa) con giacca arancione e camicia leopardata Very Happy


Rei ha scritto:
2Feet ha scritto:Io sto cercando un personaggio maschile per fare il paio... L'ho sentita oggi, e mi ha detto se proprio non trovo nulla, di fare il "fratello di Medusa" (???)... "Ma non esiste" le ho detto... "Bhè, libero spazio alla fantasia... Se lei si veste in una certo modo il fratello potrebbe avere delle leggere varianti"... vedremo...
Ma perché, Jack Frost non ti è piaciuto?
Prova Inuyasha.
Oppure il Peter di Heidi.
O il Conan di Miyazaki.
L di DeathNote.

Mio fratello, 3 anni fa, aveva un conoscente che a Lucca ha fatto L. Stato scalzo per tutti i giorni che sono stati li. Nella sedia si accovacciava nel suo modo caratteristico e, tocco di classe, quando si son fermati a mangiare ha ordinato UNICAMENTE dolci. Very Happy
avatar
FrancoR18

Numero di messaggi : 170
Età : 29
Data d'iscrizione : 20.09.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una scusa per stare scalzi?

Messaggio  2Feet il Gio Gen 05 2017, 22:23

Rei ha scritto:
2Feet ha scritto:Io sto cercando un personaggio maschile per fare il paio... L'ho sentita oggi, e mi ha detto se proprio non trovo nulla, di fare il "fratello di Medusa" (???)... "Ma non esiste" le ho detto... "Bhè, libero spazio alla fantasia... Se lei si veste in una certo modo il fratello potrebbe avere delle leggere varianti"... vedremo...
Ma perché, Jack Frost non ti è piaciuto?
Prova Inuyasha.
Oppure il Peter di Heidi.
O il Conan di Miyazaki.
L di DeathNote.

Non ho ancora "condiviso" Jack Frost... Diceva solo che "se non trovavo qualcosa" di inventarmelo, perché quando facevo scuola di grafica inventavo personaggi, e un paio di anni fa mi ero rimesso a disegnarli... e fare un personaggio da zero a lei piaceva come "idea"... O forse preferisce fare una "coppia", non so... Solo che non esistono tante "coppie" nel mondo Manga... Anzi, a memoria non mi viene in mente nessuna coppia... i personaggi di solito sono tanti...

L mi ispira caratterialmente... Ma mi viene il dubbio che lei abbia scelto Morgana, perché praticamente è già simile... gli serve una felpa, e un paio di calzoni, da prendere da Dechatlon Smile vediamo come si evolve... di tempo ne ho ancora...
avatar
2Feet

Numero di messaggi : 82
Data d'iscrizione : 09.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una scusa per stare scalzi?

Messaggio  2Feet il Gio Gen 05 2017, 22:27

[quote=
Mio fratello, 3 anni fa, aveva un conoscente che a Lucca ha fatto L. Stato scalzo per tutti i giorni che sono stati li. Nella sedia si accovacciava nel suo modo caratteristico e, tocco di classe, quando si son fermati a mangiare ha ordinato UNICAMENTE dolci. Very Happy [/quote]

Sarei in grado di fare tutto salvo l'ultimo Smile Di dolci non ne mangio tanti. Metto solo 4 cucchiai di zucchero nel the al mattino... Un mio amico mi ha detto che gli ricordavo L, quando ho fatto un ragionamento su una ragazza che era al Bar e ci ho azzeccato al 100% Wink
avatar
2Feet

Numero di messaggi : 82
Data d'iscrizione : 09.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una scusa per stare scalzi?

Messaggio  Rei il Gio Gen 05 2017, 22:46

Beati voi che potete fare questi personaggi.
Io posso fare solo questo:

avatar
Rei

Numero di messaggi : 2647
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una scusa per stare scalzi?

Messaggio  2Feet il Gio Gen 05 2017, 22:56

Rei ha scritto:Beati voi che potete fare questi personaggi.
Io posso fare solo questo:


Ma no, perché? Si ha l'età che ci si sente... una mia difficoltà intrinseca a fare un Cosplay è che ho i capelli bianchi da quando avevo 28 anni (non sono albino, ma è un passaggio ricevuto dal DNA da mio nonno materno). Quindi risolvo il colore, ma non la lunghezza... Quindi servirebbe una parrucca... Perché adesso iniziano a diventare "radi"... il fisico non è più eccezionale... ma a fare Yoga almeno posso piegare le articolazioni e assumere quelle che un mio amico dice "posizioni da ragazza sul divano" (???) senza "soffrire" Smile
avatar
2Feet

Numero di messaggi : 82
Data d'iscrizione : 09.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una scusa per stare scalzi?

Messaggio  Rei il Ven Gen 06 2017, 10:06

2Feet ha scritto:Ma no, perché? Si ha l'età che ci si sente...

Ok, allora faccio questo:

avatar
Rei

Numero di messaggi : 2647
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una scusa per stare scalzi?

Messaggio  FrancoR18 il Ven Gen 06 2017, 14:51

Rei ha scritto:
2Feet ha scritto:Ma no, perché? Si ha l'età che ci si sente...

Ok, allora faccio questo:


Mi raccomando: devi essere TALE E QUALE Very Happy Smile
avatar
FrancoR18

Numero di messaggi : 170
Età : 29
Data d'iscrizione : 20.09.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una scusa per stare scalzi?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum