Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

+5
bfpaul
GECO
cyberteam
Grand Choeur
young_barefooter
9 partecipanti

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  young_barefooter Ven Lug 02 2021, 16:06

Torno ancora sull'argomento "problemi a entrare scalzi nei supermercati" per segnalare un nuovo spiacevole episodio che mi è capitato alla Coop a Bologna (Piazza dei Martiri, zona stazione).

Per la cronaca lo scorso weekend siamo abbiamo organizzato un bel giro a Bologna e dintorni con alcuni amici scalzisti emiliani (e un genovese) - poi magari posteremo qualche foto. Mentre mia moglie e i bimbi riposavano (abbiamo preso in affitto per l'occasione un appartamento poco distante) io mi sono recato appunto alla Coop, ovviamente scalzo e senza calzature "di backup" con me, per alcuni piccoli acquisti.

Vi riporto parte della mail che ho inviato allo sportello clienti Coop responsabile per Lombardia, Emilia e parecchie altre zone d'Italia, per denunciare il trattamento spiacevole a me riservato, a causa delle consuete norme (non scritte) per le quali - a tutela della mia sicurezza e incolumità - non mi sarebbe stato possibile accedere scalzo al supermercato Coop. Buona lettura!  Evil or Very Mad

[...]Purtroppo mi vedo costretto a segnalare un episodio spiacevole che mi è capitato lo scorso Sabato 26 Giugno, presso il supermercato Coop di Piazza dei Martiri a Bologna (indirizzo del punto vendita: Via dei Mille, 31).

Premetto che da diversi anni ho scelto di praticare il barefooting o “camminata naturale”, in breve non uso abitualmente calzature, questa pratica naturale e salutare mi accompagna ormai da anni e molto raramente ho avuto problemi ad accedere a negozi e pubbliche attività. Sono inoltre socio del Club dei Nati-Scalzi (www.nati-scalzi.org), una associazione culturale legalmente riconosciuta in Italia, fondata da persone come me, che praticano e promuovono questo stile di vita.

Lo scorso sabato 26 Giugno mi trovavo a Bologna con la famiglia per un breve periodo di vacanza e avendo necessità di acquistare pochi articoli per la prima colazione e della carta igienica ho scelto di recarmi presso il punto vendita Coop in questione dato che risultava il più vicino all'appartamento in cui soggiornavo. Chiaramente ero a piedi nudi, come sempre. Sono entrato nel negozio tranquillamente iniziando a cercare ciò che mi serviva, pochi attimi dopo si sono avvicinate due guardie giurate in divisa scura che mi hanno detto (cito le loro parole) “facciamo finta di non averla vista entrare a piedi nudi, perché altrimenti passeremmo dei guai”. Mi hanno poi detto che è vietato entrare scalzi. Sulle prime ho preso la cosa con simpatia e li ho rassicurati sul fatto che la mia permanenza in negozio sarebbe stata breve e che non avrebbero passato alcun guaio. All’inizio mi hanno lasciato fare seguendomi a breve distanza. Poco dopo, quando sarei dovuto salire al piano superiore per prendere la carta igienica, una delle due guardie mi ha impedito di salire, invitandomi a uscire immediatamente dal negozio, senza che nemmeno avessi terminato i miei acquisti!

A quel punto ho chiesto di poter parlare con qualcuno della Direzione. E’ arrivata la direttrice del punto vendita (purtroppo non conosco le sue generalità), le ho tranquillamente spiegato le mie motivazioni, lei ha risposto che è vietato entrare scalzi per motivi di sicurezza. Ho chiesto di poter consultare il regolamento per accertarmi della presenza di questa regola, mi è stato risposto che effettivamente tale norma scritta non esiste ma che la finalità era la mia tutela dato che entrando senza protezione avrei potuto ferirmi con cocci di vetro (anche prodotti da me direttamente facendo cadere una bottiglia o simili), oppure scivolare su liquidi sversati cadendo, e loro ne sarebbero stati responsabili. Ho spiegato che a mio avviso il punto vendita è tenuto per legge a garantire la massima sicurezza alla clientela, indipendentemente dal fatto che si indossino o meno le calzature! Ho poi fatto presente che mai e poi mai avrei cercato di rivalermi su di Coop nel caso mi fossi fatto male - scelta mia rischio mio.

Ho infine spiegato di comprendere le loro motivazioni ritenendo però di subire di fatto una discriminazione: in quel momento non avevo calzature con me quindi avrei dovuto rinunciare ad acquistare ciò che mi serviva. Alla fine abbiamo trovato un compromesso: una commessa molto gentile mi ha preso la carta igienica che mi serviva, ho pagato il tutto in cassa e me ne sono andato. La direttrice ha concluso che “non c’è peggior sordo di chi non vuole ascoltare”.

Concludendo ribadisco di nuovo ciò che penso:

un pubblico esercizio deve garantire la massima sicurezza alla clientela a prescindere dall’abbigliamento o dalle calzature indossate. Se mi cascasse un bottiglione di vino sul piede dubito che una ciabatta infradito mi eviterebbe danni gravi! A questo punto si dovrebbe entrare solo con calzature adeguatamente protettive. Sandali e infradito NON andrebbero bene. E una donna col tacco 12? Potrebbe scivolare e cadere, quindi vietato entrare coi tacchi? Non mi risulta.

Cito l’art. 187 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (TULPS): “Salvo quanto dispongono gli articoli 689 e 691 del codice penale, gli esercenti non possono, senza un legittimo motivo, rifiutare le prestazioni del proprio esercizio a chiunque le domandi e ne corrisponda il prezzo”

La “sicurezza” NON è a mio avviso un motivo legittimo. Sarebbe legittimo se per le sue caratteristiche tale luogo comportasse rischi concreti di subire danni senza le dovute protezioni (come accade nei cantieri o magazzini o altri luoghi di lavoro) MA un supermercato a mio avviso NON PUO’ E NON DEVE PRESENTARE TALI RISCHI, a prescindere dal fatto che uno entri scalzo o con le scarpe. Se davvero corressi il rischio di ferirmi quel punto vendita (o qualunque altro) andrebbe immediatamente segnalato alle autorità competenti! Peraltro posso garantire che NON ho mai avuto alcun problema ad accedere a piedi nudi al supermercato Coop di Lodi, anche in piena pandemia: la guardia mi prendeva la temperatura ma mai un commento riguardo il fatto che non indossassi calzature. Essere a piedi nudi NON è nemmeno un problema di pubblico "decoro" dato che scarpe a parte vesto in maniera assolutamente decorosa!

Concludo citando nuovamente le parole della direttrice “non c’è peggior sordo di chi non vuole ascoltare”, aggiungendo che "altrettanto sordo è colui che ritiene di avere la verità in tasca”.

Sono abbastanza deluso da quanto accaduto, d'istinto sarei portato a evitare in futuro i negozi Coop, chiaramente sarà difficile che io torni in quello specifico negozio. Bologna è una città aperta e accogliente, MAI avrei pensato di subire un simile trattamento. Tuttavia mi fido ancora di Coop e spero che in futuro simili episodi non si ripetano, o la prossima volta mi vedrò costretto ad andare fino in fondo, richiedendo l'intervento della Forza Pubblica per vedere tutelati e garantiti i miei diritti di consumatore e di cittadino, scalzo o calzato che io sia.


Ultima modifica di young_barefooter il Gio Set 30 2021, 09:53 - modificato 1 volta.
young_barefooter
young_barefooter

Numero di messaggi : 1296
Data d'iscrizione : 02.01.08

A bfpaul piace questo messaggio.

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  Grand Choeur Ven Lug 02 2021, 17:14


_________________
L'impossibile non esiste.
Grand Choeur
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 1302
Età : 44
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  cyberteam Sab Lug 03 2021, 09:06

Capisco la situazione, irritante, frustrante ed imbarazzante.
cyberteam
cyberteam

Numero di messaggi : 752
Data d'iscrizione : 16.04.09

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  GECO Lun Lug 05 2021, 07:52

La questione della tua sicurezza è forse la cosa più infida perché se si rompesse una bottiglia se sei in infradito la suola ti proteggerebbe da eventuali tagli ed effettivamente può accadere che tu o altri inavvertitamente si faccia cadere una bottiglia proprio mentre tu sei lì prima che loro possano pulire.
Poi certo hai voglia a spiegargli guardi che io giro scalzo in città dove il rischio è ben maggiore di trovare vetri ma non mi sono mai fatto nulla.
Oramai c'è una paura fottuta da parte di esercenti che se uno si fa male anche se per colpa sua e non loro di beccarsi una denuncia e poco serve che tu gli dica che non li denunceresti.
Sta comunque il dato di fatto che senza un regolamento scritto non possono vietarti l'ingresso per non parlare dei modi di fare scortesi.

GECO

Numero di messaggi : 835
Data d'iscrizione : 25.05.16

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  young_barefooter Lun Lug 05 2021, 08:50

La cosa peggiore è che a una settimana dall'invio della mail di cui ho riportato il testo ancora non si sono degnati di rispondere...
E vi dirò di più: qualche giorno fa ho inserito una recensione (educata ma chiaramente negativa in cui raccontavo il brutto trattamento subito) sulla pagina di Google Maps relativa a quel supermercato. In meno di 24 ore hanno eliminato la mia recensione, senza nemmeno darmi una risposta di cortesia.

Probabilmente la recensione ha dato loro fastidio, comunque è un comportamento molto scorretto dal momento in cui ci sono diverse altre recensioni negative sul punto vendita che risultano ancora presenti. Sembra quasi che nel mio caso avessero qualcosa da nascondere.
Per quanto riguarda la mail probabilmente pensano di avere a che fare con qualche fuori di testa e sperano che lasciando perdere la cosa finisca così.

Ma si sbagliano: tanto per cominciare inizierò a contattare il call center della clientela per chiedere spiegazioni riguardo la mancata risposta e il post cancellato, poi si vedrà il da farsi. Non mollo facilmente. Poi dopo Coop tornerò alla carica col Gigante di Lodi, ho un conto in sospeso pure con loro.
young_barefooter
young_barefooter

Numero di messaggi : 1296
Data d'iscrizione : 02.01.08

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  young_barefooter Gio Set 30 2021, 09:00

Dopo che mi hanno impedito l'accesso al Gigante di Lodi e alla Coop di Cecina, dopo la litigata alla Coop di Bologna chiaramente bisognava concludere la serie in bellezza (o bruttezza, forse più appropriato).

Ebbene sì, dopo più di un anno in cui non mettevo piede (scalzo) nel supermercato MD di Borghetto Lodigiano (paese dove risiedo e un tempo denominato "Scalzopoli", per gli amici) il responsabile del punto vendita ha pensato bene di darmi un caloroso bentornato contestandomi il fatto che fossi scalzo...
In pratica per i soliti motivi di sicurezza (vetri, bottiglie che potrei rompere io stesso ecc. ecc.) mi invitava a infilare almeno un paio di ciabatte prima di entrare. Cercando di mantenere la calma gli ho detto che sono anni che frequento quel supermercato, praticamente sempre scalzo e non ho mai avuto alcun problema o contestazione. Lui mi ha spiegato che effettivamente si ricordava di me e che il tutto nasceva dal fatto che è cambiata la gestione/direzione del supermercato, che ora fa capo alla catena MD nazionale. Pertanto in caso di infortunio di un cliente il responsabile è tenuto a informare la sede centrale spiegando le circostanze e temono di avere problemi spiegando di avermi fatto entrare scalzo. Mi ha anche raccontato che qualche tempo fa una signora si fece un taglio al braccio con una bottiglia rotta da lei stessa e furono costretti a chiamare l'ambulanza, se capitasse a me per loro sarebbe un guaio.

Perlomeno mi hanno permesso di terminare la spesa senza rompermi ulteriormente le scatole. Arrivato in cassa ho ritrovato il responsabile con cui ho continuato il discorso, spiegandogli per bene le mie motivazioni e soprattutto il fatto che è davvero improbabile che io mi faccia male gravemente, al peggio potrei beccarmi una scheggina di vetro che di sicuro non richiederebbe l'ambulanza e che io mi guarderei bene dal denunciare.
Lui si è mostrato saldo sulle sue posizioni, ripetendomi che da parte sua non ci sarebbero impedimenti ma nel caso di infortunio vorrebbe evitare guai e quindi mi ha ribadito che devo indossare calzature per entrare. Poi ha tentato di cambiare approccio facendo l'esempio del nudismo e spiegando che è tollerato in certi posti ma uno non può andare nudo al supermercato... Ho smontato subito il discorso spiegandogli che nudismo e piedi scalzi sono due cose completamente diverse, infatti ha capito e ha lasciato perdere subito questo discorso.
Gli ho anche proposto di presentargli una liberatoria da me regolarmente firmata che li solleva da ogni responsabilità in caso di infortunio, lui ha ribattuto che non può accettarla, comunque siamo rimasti d'accordo che avrebbe contattato la Direzione centrale per chiedere come comportarsi. Ovviamente sono pessimista al 100% e dubito che la Direzione mi consentirà di entrare scalzo.
Tuttavia va riconosciuto che il responsabile è stato sempre davvero molto garbato e gentile nei miei confronti. Gli ho pure lasciato un biglietto del club e lui mi ha confessato che da ragazzo amava girare in campagna scalzo, ovviamente di nascosto, uscendo in infradito e mettendosele in tasca per assaporare le sensazioni dei piedi nudi sulla sabbia e sulle varie superfici. Almeno si è rivelato comprensivo e amichevole, ma non credo che tutto ciò cambierà le cose a mio favore.
young_barefooter
young_barefooter

Numero di messaggi : 1296
Data d'iscrizione : 02.01.08

A bfpaul piace questo messaggio.

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  bfpaul Gio Set 30 2021, 09:48

A questo punto, forse sarà meglio cambiare il titolo del thread in qualcosa tipo: Problemi ai supermercati ...  Problemi ad entrare scalzi nei supermercati 1f600

bfpaul
bfpaul
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 3315
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  Grand Choeur Gio Set 30 2021, 11:51

Anche se ci rivolgono l'obiezione con gentilezza, con altrettanta gentilezza bisogna ribadire che sempre per il solito art. 187 TULPS entrare scalzi è un nostro diritto e il dipendente che ti ha fatto la contestazione dovrebbe saperlo. Ricordo il precedente dell'episodio di Laurentius (in cui i CC hanno sanzionato la guardia e fatto entrare lui) che lo conferma.
Per inciso, il giorno 20 settembre, nel supermercato dove vado tutti i lunedì da quasi dieci anni, un dipendente (non so se fosse uno dei responsabili) che non avevo mai visto lì mi ha contestato la cosa; io ho fatto notare che non esiste nessun divieto e ad ogni obezione che faceva rispondevo "non è vero". Alla fine ha desistito.
Per adesso non l'ho rivisto. Vediamo se in futuro dovrò sfoderare l'artiglieria pesante.

_________________
L'impossibile non esiste.
Grand Choeur
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 1302
Età : 44
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  John & Jane Gio Set 30 2021, 18:18

young_barefooter ha scritto:Dopo che mi hanno impedito l'accesso al Gigante di Lodi e alla Coop di Cecina, dopo la litigata alla Coop di Bologna chiaramente bisognava concludere la serie in bellezza (o bruttezza, forse più appropriato).

Ebbene sì, dopo più di un anno in cui non mettevo piede (scalzo) nel supermercato MD di Borghetto Lodigiano (paese dove risiedo e un tempo denominato "Scalzopoli", per gli amici) il responsabile del punto vendita ha pensato bene di darmi un caloroso bentornato contestandomi il fatto che fossi scalzo...
In pratica per i soliti motivi di sicurezza (vetri, bottiglie che potrei rompere io stesso ecc. ecc.) mi invitava a infilare almeno un paio di ciabatte prima di entrare. Cercando di mantenere la calma gli ho detto che sono anni che frequento quel supermercato, praticamente sempre scalzo e non ho mai avuto alcun problema o contestazione. Lui mi ha spiegato che effettivamente si ricordava di me e che il tutto nasceva dal fatto che è cambiata la gestione/direzione del supermercato, che ora fa capo alla catena MD nazionale. Pertanto in caso di infortunio di un cliente il responsabile è tenuto a informare la sede centrale spiegando le circostanze e temono di avere problemi spiegando di avermi fatto entrare scalzo. Mi ha anche raccontato che qualche tempo fa una signora si fece un taglio al braccio con una bottiglia rotta da lei stessa e furono costretti a chiamare l'ambulanza, se capitasse a me per loro sarebbe un guaio.

Perlomeno mi hanno permesso di terminare la spesa senza rompermi ulteriormente le scatole. Arrivato in cassa ho ritrovato il responsabile con cui ho continuato il discorso, spiegandogli per bene le mie motivazioni e soprattutto il fatto che è davvero improbabile che io mi faccia male gravemente, al peggio potrei beccarmi una scheggina di vetro che di sicuro non richiederebbe l'ambulanza e che io mi guarderei bene dal denunciare.
Lui si è mostrato saldo sulle sue posizioni, ripetendomi che da parte sua non ci sarebbero impedimenti ma nel caso di infortunio vorrebbe evitare guai e quindi mi ha ribadito che devo indossare calzature per entrare. Poi ha tentato di cambiare approccio facendo l'esempio del nudismo e spiegando che è tollerato in certi posti ma uno non può andare nudo al supermercato... Ho smontato subito il discorso spiegandogli che nudismo e piedi scalzi sono due cose completamente diverse, infatti ha capito e ha lasciato perdere subito questo discorso.
Gli ho anche proposto di presentargli una liberatoria da me regolarmente firmata che li solleva da ogni responsabilità in caso di infortunio, lui ha ribattuto che non può accettarla, comunque siamo rimasti d'accordo che avrebbe contattato la Direzione centrale per chiedere come comportarsi. Ovviamente sono pessimista al 100% e dubito che la Direzione mi consentirà di entrare scalzo.
Tuttavia va riconosciuto che il responsabile è stato sempre davvero molto garbato e gentile nei miei confronti. Gli ho pure lasciato un biglietto del club e lui mi ha confessato che da ragazzo amava girare in campagna scalzo, ovviamente di nascosto, uscendo in infradito e mettendosele in tasca per assaporare le sensazioni dei piedi nudi sulla sabbia e sulle varie superfici. Almeno si è rivelato comprensivo e amichevole, ma non credo che tutto ciò cambierà le cose a mio favore.

Ci stiamo (o ci stanno) americanizzando. Ah, bei tempi andati di benefica incuria e sciatteria pirat pirat pirat

John & Jane

Numero di messaggi : 434
Età : 73
Data d'iscrizione : 27.09.11

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  FrancoR18 Gio Set 30 2021, 19:07

young_barefooter ha scritto:Pertanto in caso di infortunio di un cliente il responsabile è tenuto a informare la sede centrale spiegando le circostanze e temono di avere problemi spiegando di avermi fatto entrare scalzo. Mi ha anche raccontato che qualche tempo fa una signora si fece un taglio al braccio con una bottiglia rotta da lei stessa e furono costretti a chiamare l'ambulanza, se capitasse a me per loro sarebbe un guaio.


Quindi dato che la signora si è fatta male con un braccio allora bisogna entrare con gli arti superiori legati? Very Happy Ragionamenti da chi ha pochi argomenti a favore e automaticamente pensa "non comprendo la cosa quindi è stupida, inutile, pericolosa" Rolling Eyes
FrancoR18
FrancoR18

Numero di messaggi : 369
Età : 33
Data d'iscrizione : 20.09.15

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  young_barefooter Ven Ott 01 2021, 08:30


Quindi dato che la signora si è fatta male con un braccio allora bisogna entrare con gli arti superiori legati? Very Happy  Ragionamenti da chi ha pochi argomenti a favore e automaticamente pensa "non comprendo la cosa quindi è stupida, inutile, pericolosa" Rolling Eyes

Magari la signora che si è fatta male è un semplice bluff per indurmi ad adeguarmi ai regolamenti: il discorso sicurezza può essere decisamente persuasivo, chiunque è felice che qualcuno si preoccupa della propria sicurezza e incolumità. Poi certamente io ne faccio una questione di principio, nel concreto non mi peserebbe così tanto indossare le infradito per il tempo necessario a fare la spesa, in fine dei conti indosso le scarpe chiuse per 8 ore in ufficio senza lamentarmi più di tanto o farne una battaglia personale... Il punto è che non mi piace sottostare a imposizioni arbitrarie da parte di persone ignoranti che prendono decisioni discriminatorie nei miei confronti sulla base di pregiudizi personali. Evil or Very Mad

young_barefooter
young_barefooter

Numero di messaggi : 1296
Data d'iscrizione : 02.01.08

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  Grand Choeur Ven Ott 01 2021, 08:57

young_barefooter ha scritto:Magari la signora che si è fatta male è un semplice bluff per indurmi ad adeguarmi ai regolamenti: il discorso sicurezza può essere decisamente persuasivo, chiunque è felice che qualcuno si preoccupa della propria sicurezza e incolumità. Poi certamente io ne faccio una questione di principio, nel concreto non mi peserebbe così tanto indossare le infradito per il tempo necessario a fare la spesa, in fine dei conti indosso le scarpe chiuse per 8 ore in ufficio senza lamentarmi più di tanto o farne una battaglia personale... Il punto è che non mi piace sottostare a imposizioni arbitrarie da parte di persone ignoranti che prendono decisioni discriminatorie nei miei confronti sulla base di pregiudizi personali.  Evil or Very Mad


Ok. Io direi che dovresti continuare ad andarci scalzo e, dato che il direttore ha paura di passare un guaio per aver fatto entrare uno scalzo, informarlo che, invece, passerebbe dei guai seri, sia con le FO che con i superiori, se non ti facesse entrare (come è successo alle guardie giurate vicino Bologna e alla COOP di Castiglione della Pescaia (GR)*) per violazione dell'articolo, ecc. (che lui DEVE conoscere) e citare i precedenti, che fa sempre comodo per sottintendere: "Mi dispiacerebbe proprio chiamare i CC ma se mi costringi lo faccio, mi daranno sicuramente ragione e finirai nei guai come le due guardie". Tutto questo, ricambiando la gentilezza del direttore ma aggiungendo la fermezza.

*L'episodio di Castiglione non è qui nel forum ma nel gruppo FB.

_________________
L'impossibile non esiste.
Grand Choeur
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 1302
Età : 44
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  Appleseed Ven Ott 01 2021, 12:43

Entrando scalzi in un centro commerciale può effettivamente capitare di essere fermati da una guardia giurata/commesso.  Non capita sempre. E non dipende neanche dalla catena. Pare dipenda dalla sensibilità o dall’umore del controllore o del direttore del negozio. Ultimamente capita più spesso perché gli ingressi dei centri più grandi sono sempre presidiati per le verifiche anti-Covid.
Le contestazioni sono di due ordini: il decoro e la sicurezza.
Il primo non è tema di cui si debba o possa occupare un negozio che non può selezionare i clienti in base al famoso (?) art. 187 TULPS. L’addetto che invoca il decoro non è bene informato.
Il tema della sicurezza invece non è del tutto campato in aria (anche se il dubbio che venga usato come pretesto sorge eccome).
Il supermercato può effettivamente essere chiamato a rispondere in sede civile dei danni subiti dai clienti ai sensi dell’art. 2051 c.c., “salvo che provi il caso fortuito” e il legale rappresentante del supermercato rischia in alcuni casi anche una condanna penale.   Di recente si ha notizia di una condanna per la scivolata di un cliente su foglie di insalata cadute a terra. Se un cliente scalzo pesta schegge di vetro di una bottiglia caduta accidentalmente e si taglia ha diritto a un risarcimento? Se la bottiglia è caduta pochi secondi prima probabilmente vale il “caso fortuito”, in caso contrario sarebbe obbligo del supermercato isolare l’area e pulire tempestivamente. Nel dubbio meglio non fare entrare il cliente scalzo, potenzialmente foriero di guai.  Ma si può fare? Può un supermercato imporre a un cliente l’uso di uno strumento di protezione individuale come le scarpe come fa, legittimamente, con i propri dipendenti? A me pare decisamente improbabile. Anche nel caso ciò fosse possibile dovrebbe risultare comunque da un regolamento pubblicato e reso noto a tutti i clienti (che non ho trovato da nessuna parte, siti web inclusi) in modo che si possa attrezzare o rivolgersi altrove e non gli sorga comunque il dubbio di essere personalmente discriminato.
Capisco che il cliente scalzo possa essere anche poco gradito e possa essere magari seguito a vista “per la sua sicurezza”, ma non credo possa essere respinto.
Scusate la lunghezza ... ma ogni tanto mi piace ricapitolare   Very Happy .
P.S.: sarò un vile  ... ma di solito, non avendo voglia di ripetere tutto il "pippone" all'addetto di turno, non faccio la spesa scalzo Embarassed
Appleseed
Appleseed

Numero di messaggi : 709
Data d'iscrizione : 01.08.13

A FrancoR18 piace questo messaggio.

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  bfpaul Ven Ott 01 2021, 13:02

Interessanti questi ultimi contributi di Appleseed e di Grand Choeur perché riassumono per un verso e per l'altro tutta la situazione con esempi concreti.
Proporrei di scrivere una specie di "Manifesto" del Club, poche pagine, possibilmente solo un fronte-retro, farne un file.pdf e allegarlo qui a disposizione di tutti. Chiunque vorrà se lo stamperà e lo consegnerà al primo dei rompiscalziche che gli sbarri la strada.
Suggerirei, la prima volta che capita di fare un "esposto" ai CC al quale richiamarsi ogni volta che un rompiscalzi sbarrerà il passo in seguito.

bfpaul
bfpaul
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 3315
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  Grand Choeur Ven Ott 01 2021, 15:46

bfpaul ha scritto:[...] Suggerirei, la prima volta che capita di fare un "esposto" ai CC al quale richiamarsi ogni volta che un rompiscalzi sbarrerà il passo in seguito.

bfpaul

C'è da tenere conto che l'esposto è una cosa che si fa in seguito e in caserma e non può essere fatto se i CC sono già intervenuti e hanno constatato di persona il reato. Quindi, uno deve scegliere: o subire per il momento e poi andare a fare l'esposto, oppure richiedere l'intervento di una volante sul posto.

_________________
L'impossibile non esiste.
Grand Choeur
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 1302
Età : 44
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  Grand Choeur Ven Ott 01 2021, 15:50

Appleseed ha scritto:[...] Può un supermercato imporre a un cliente l’uso di uno strumento di protezione individuale come le scarpe come fa, legittimamente, con i propri dipendenti? A me pare decisamente improbabile. Anche nel caso ciò fosse possibile dovrebbe risultare comunque da un regolamento pubblicato e reso noto a tutti i clienti (che non ho trovato da nessuna parte, siti web inclusi) in modo che si possa attrezzare o rivolgersi altrove e non gli sorga comunque il dubbio di essere personalmente discriminato. [...]

Per i motivi elencati da me e anche da te (assenza del regolamento), non può. Anche perché allora dovrebbero essere vietate scarpe con suola di cuoio, potenzialmente scivolosa, infradito con cui uno si può ferire con un culo di bottiglia dimenticato (improbabile ma non impossibile), ecc., ragione per cui ogni obiezione cade sempre, almeno nei due casi che conosciamo, con l'intervento dei CC.

_________________
L'impossibile non esiste.
Grand Choeur
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 1302
Età : 44
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  bfpaul Ven Ott 01 2021, 18:32

Grand Choeur ha scritto:
bfpaul ha scritto:[...] Suggerirei, la prima volta che capita di fare un "esposto" ai CC al quale richiamarsi ogni volta che un rompiscalzi sbarrerà il passo in seguito.

bfpaul

C'è da tenere conto che l'esposto è una cosa che si fa in seguito e in caserma e non può essere fatto se i CC sono già intervenuti e hanno constatato di persona il reato. Quindi, uno deve scegliere: o subire per il momento e poi andare a fare l'esposto, oppure richiedere l'intervento di una volante sul posto.

Certo, ha fatto bene a precisare.
Quindi direi: se si ha tempo, chiamare i Carabinieri e aspettare l'intervento con tutto ciò che segue.
Oppure, subire sul momento (infilare le infradito) avvertendo che si provvederà a fare un esposto ai Carabinieri e farlo senz'altro.
In seguito andare di proposito nuovamente, consegnare il "Manifesto" al rompiscalzi e stavolta chiamare i Carabinieri, ricordando di aver fatto un esposto.

bfpaul
bfpaul
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 3315
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  FrancoR18 Sab Ott 02 2021, 00:48

Appleseed ha scritto:Entrando scalzi in un centro commerciale può effettivamente capitare di essere fermati da una guardia giurata/commesso.  Non capita sempre. E non dipende neanche dalla catena. Pare dipenda dalla sensibilità o dall’umore del controllore o del direttore del negozio. Ultimamente capita più spesso perché gli ingressi dei centri più grandi sono sempre presidiati per le verifiche anti-Covid.
Le contestazioni sono di due ordini: il decoro e la sicurezza.
Il primo non è tema di cui si debba o possa occupare un negozio che non può selezionare i clienti in base al famoso (?) art. 187 TULPS. L’addetto che invoca il decoro non è bene informato.
Il tema della sicurezza invece non è del tutto campato in aria (anche se il dubbio che venga usato come pretesto sorge eccome).
Il supermercato può effettivamente essere chiamato a rispondere in sede civile dei danni subiti dai clienti ai sensi dell’art. 2051 c.c., “salvo che provi il caso fortuito” e il legale rappresentante del supermercato rischia in alcuni casi anche una condanna penale.   Di recente si ha notizia di una condanna per la scivolata di un cliente su foglie di insalata cadute a terra. Se un cliente scalzo pesta schegge di vetro di una bottiglia caduta accidentalmente e si taglia ha diritto a un risarcimento? Se la bottiglia è caduta pochi secondi prima probabilmente vale il “caso fortuito”, in caso contrario sarebbe obbligo del supermercato isolare l’area e pulire tempestivamente. Nel dubbio meglio non fare entrare il cliente scalzo, potenzialmente foriero di guai.  Ma si può fare? Può un supermercato imporre a un cliente l’uso di uno strumento di protezione individuale come le scarpe come fa, legittimamente, con i propri dipendenti? A me pare decisamente improbabile. Anche nel caso ciò fosse possibile dovrebbe risultare comunque da un regolamento pubblicato e reso noto a tutti i clienti (che non ho trovato da nessuna parte, siti web inclusi) in modo che si possa attrezzare o rivolgersi altrove e non gli sorga comunque il dubbio di essere personalmente discriminato.
Capisco che il cliente scalzo possa essere anche poco gradito e possa essere magari seguito a vista “per la sua sicurezza”, ma non credo possa essere respinto.
Scusate la lunghezza ... ma ogni tanto mi piace ricapitolare   Very Happy .
P.S.: sarò un vile  ... ma di solito, non avendo voglia di ripetere tutto il "pippone" all'addetto di turno, non faccio la spesa scalzo Embarassed

Tra l'altro il motivo sicurezza è ampliamente interpretabile mi spiego: se mi cade una bottiglia sul piede dal ripiano dello scaffale più alto, escludendo il caso fortuito, rischio di farmi male seriamente e non c'è scarpa chiusa o aperta che tenga (antinfortunistica a parte). Quindi obbligo di antinfortunistica? Very Happy Certo, esempio campato un pò per aria e "assurdo" ma ci si appella ai motivi di sicurezza e/o decoro per una cosa che non viene compresa pertanto è "per forza stupida" o "pericolosa" agli occhi altrui Rolling Eyes
FrancoR18
FrancoR18

Numero di messaggi : 369
Età : 33
Data d'iscrizione : 20.09.15

A Grand Choeur piace questo messaggio.

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  Grand Choeur Sab Ott 02 2021, 08:55

bfpaul ha scritto:
[...] In seguito andare di proposito nuovamente, consegnare il "Manifesto" al rompiscalzi e stavolta chiamare i Carabinieri, ricordando di aver fatto un esposto.

bfpaul

Penso che, in caso di esposto, si dovrebbe prima attendere l'esito.

_________________
L'impossibile non esiste.
Grand Choeur
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 1302
Età : 44
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  GECO Sab Ott 02 2021, 10:43

So che attirerò su di me gli strali di alcuni di voi ma mi dispiace dirlo ma le vostre convinzioni mi sembrano troppo di parte.
Il discorso del decoro è ovviamente risibile
Quella della sicurezza no. Far finta che non sia così e arrampicarsi sugli specchi del ti cade una bottiglia sul piede ti fai male anche se sei calzato non regge. E' inutile far finta di non vedere ma oggettivamente essendo scalzi il rischio di farsi male aumenta in quanto la pianta del piede non è protetta da nulla. Se c'è un pezzo di vetro anche una semplice infradito ti salva se sei scalzo non c'è nulla da fare.
Ora la percezione del rischio come abbiamo visto sul discorso covid è soggettiva. Per alcuni è più rischioso farsi il vaccino che prendere il covid.
E' evidente che per la maggior parte delle persone calzate il rischio percepito di farsi male andando scalzi è nettamente maggiore rispetto a quello che è nella realtà dei fatti e noi lo vediamo nel nostro vissuto. Non è vero che non ci si fa nulla ma capita molto raramente e con danni molto lievi (vedi scheggia di vetro o simile).
Ora c'è il grosso problema della responsabilità dell'esercente o in generale della responsabilità.
Un tempo andavi in montagna anche in gruppo con il CAI o altro e tranne casi gravissimi nessuno si sognava di chiedere danni anche in caso di morte accidentale la montagna ha i suoi rischi e si andava a proprio rischio e pericolo. Ora invece ci sono denunce, indagini, condanne non sempre logiche.
Quindi mettetevi per un momento nei panni del direttore del punto vendita che ci vede entrare scalzi. Percepisce magari a torto che sia una cosa pericolosa (oltre che strana) pensa ad un eventuale infortunio e alle grane che potrebbe avere. Non è da biasimare che ci chieda in modo cortese di mettere delle calzature (se lo fa in modo scortese è diverso).
Il suo ragionamento è il seguente pensa se questo si fa male visto quanto detto sopra da Carlo lui non ha fatto il possibile per evitare il danno vale a dire davanti ad un giudice che gli chiede mi scusi ma lei non ha visto che quello era scalzo perché non lo ha fermato e fatto indossare delle scarpe?
Anche il dire chiamo i CC ecc. implica:
1) avere la voglia di perdere tempo
2) voi vi dite sicuri al 100% che ci danno ragione io non ne sono affatto sicuro. Non è che se qualche volta è successo così accadrà sempre così perché dipende da chi ti trovi davanti. Poi che fai? Fai causa? Vai davanti ad un giudice? A parte la lentezza di queste cose sei sicuro che la sentenza sia a tuo favore? Davanti a te hai dei CC un giudice ecc. che sono calzati che magari pure loro ritengono sbagliato entrare scalzi in un supermercato per motivi di sicurezza ecc. Andando sull'attualità Mimmo Lucano e i suoi amici erano sicuri che venisse prosciolto e si è beccato 13 anni!
Io in tutta franchezza non mi sembra un grosso problema entrare in un supermercato con delle infradito mentre mi sembra una gran scocciatura lottare contro i mulini a vento.

GECO

Numero di messaggi : 835
Data d'iscrizione : 25.05.16

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  Appleseed Sab Ott 02 2021, 17:52

GECO ha scritto:
Il discorso del decoro è ovviamente risibile. Quella della sicurezza no.  … E' inutile far finta di non vedere ma oggettivamente essendo scalzi il rischio di farsi male aumenta in quanto la pianta del piede non è protetta da nulla.
Vero.
GECO ha scritto:
Il suo ragionamento è il seguente pensa se questo si fa male visto quanto detto sopra da Carlo lui non ha fatto il possibile per evitare il danno vale a dire davanti ad un giudice che gli chiede mi scusi ma lei non ha visto che quello era scalzo perché non lo ha fermato e fatto indossare delle scarpe?
Non credo sia né suo dovere né soprattutto suo potere fermare qualcuno per fargli indossare scarpe, per cui il giudice non può fargli queste domande. E’ di questo che stiamo parlando.
GECO ha scritto:
Anche il dire chiamo i CC ecc. implica:
1) avere la voglia di perdere tempo
2) voi vi dite sicuri al 100% che ci danno ragione io non ne sono affatto sicuro. … Poi che fai? Fai causa? Vai davanti ad un giudice? A parte la lentezza di queste cose sei sicuro che la sentenza sia a tuo favore? Davanti a te hai dei CC un giudice ecc. che sono calzati che magari pure loro ritengono sbagliato entrare scalzi in un supermercato per motivi di sicurezza ecc.
Non si tratta di fare causa a nessuno ma di avere la voglia e il tempo di aspettare che i carabinieri intervengano e ti facciano entrare. Non tutti ce l’hanno, ovvio. Neanch’io.

GECO ha scritto:
Io in tutta franchezza non mi sembra un grosso problema entrare in un supermercato con delle infradito
Neanche a me, ma è soggettivo. Mentre mi fanno rabbia, e anche paura, le ordinanze/regolamenti comunali che vietano di camminare scalzi per strada per motivi di decoro. Oggi le scarpe. Domani un burqa o il colore della camicia.
Appleseed
Appleseed

Numero di messaggi : 709
Data d'iscrizione : 01.08.13

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  Grand Choeur Dom Ott 03 2021, 09:45

GECO ha scritto:So che attirerò su di me gli strali di alcuni di voi [...]

Tranquillo: l'unico che ti avrebbe sicuramente ruggito è stato sospeso già da qualche anno. Very Happy

GECO ha scritto:[...] ma mi dispiace dirlo ma le vostre convinzioni mi sembrano troppo di parte. [...]

Probabilmente è vero.

GECO ha scritto:[...] Far finta che non sia così e arrampicarsi sugli specchi del ti cade una bottiglia sul piede ti fai male anche se sei calzato non regge. E' inutile far finta di non vedere ma oggettivamente essendo scalzi il rischio di farsi male aumenta in quanto la pianta del piede non è protetta da nulla. Se c'è un pezzo di vetro anche una semplice infradito ti salva se sei scalzo non c'è nulla da fare. [...]

Anche questo è vero. Tuttavia, il discorso che uno può fare è questo: se mi faccio male con un vetro (con danni peraltro risibili) è per negligenza dell'esercizio che non ha pulito a dovere, quindi a logica non possono imporre una protezione ma devono fare in modo che uno non si faccia male, altrimenti dovrebbero imporre le scarpe anche ai cani-guida per i ciechi (ma non so se fanno la spesa personalmente).

GECO ha scritto:[...] 2) voi vi dite sicuri al 100% che ci danno ragione io non ne sono affatto sicuro. Non è che se qualche volta è successo così accadrà sempre così perché dipende da chi ti trovi davanti. Poi che fai? Fai causa? Vai davanti ad un giudice? A parte la lentezza di queste cose sei sicuro che la sentenza sia a tuo favore? Davanti a te hai dei CC un giudice ecc. che sono calzati che magari pure loro ritengono sbagliato entrare scalzi in un supermercato per motivi di sicurezza ecc. Andando sull'attualità Mimmo Lucano e i suoi amici erano sicuri che venisse prosciolto e si è beccato 13 anni!
Io in tutta franchezza non mi sembra un grosso problema entrare in un supermercato con delle infradito mentre mi sembra una gran scocciatura lottare contro i mulini a vento.

Da una parte, un campione di soli due casi è effettivamente un po' poco per fare statistica, ancorché con una percentuale di successo del 100%; dall'altra parte, mi rifaccio al racconto di Rei di quando fu buttato fuori.
https://natiscalzi.forumattivo.com/t2029-un-esercizio-commerciale-ci-impedisce-di-entrare?fbclid=IwAR3IFpqmvLggpgrUxQVWpvoAGNOBgaUPamy-G8vz7I9ZtA_KDfllCDGZJho
Lui riporta questo: "Sono stato in Questura dove mi hanno suggerito di tornare al negozio e, se i due non mi facessero entrare come è mio diritto per legge, chiamare una volante per accertare sul posto la violazione di legge". Poi, riferisce anche che aveva avuto anche dei consulti a livello legale: "Polizia, Carabinieri ed avvocati mi hanno confermato che essere scalzi non è un legittimo motivo per impedirmi di entrare e che quindi chi lo fa commette un reato". Per inciso, una volta che ci si vide di persona, Rei mi disse che aveva trattato preventivamente la questione con un avvocato di quelli bravi (ma non ricordo chi fosse).
Quindi, direi che con questi presupposti, le probabilità che le FO agiscano diversamente dai casi conosciuti penso siano in netta minoranza.
Posso riportare anche quello che venne fuori tempo fa da un scambio di mail con un signore che andò dai CC a informarsi. La questione era inversa: il Maresciallo gli disse che se avessero chiamato dal supermercato per farlo buttare fuori con la forza, non sarebbero intervenuti perché non c'era nessuna legge che vietasse di andare scalzi nei supermercati. Quindi, nessun divieto: nessun reato e nessun intervento.
Però, penso che varrebbe la pena di porre ulteriormente la questione all'attenzione di qualche amico avvocato o Carabiniere, ecc. per avere ulteriori riscontri, fornendo anche i links ai vari episodi.

_________________
L'impossibile non esiste.
Grand Choeur
Grand Choeur
Admin

Numero di messaggi : 1302
Età : 44
Data d'iscrizione : 31.03.12

https://www.youtube.com/user/MicheleGinanneschi?feature=mhee

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  bfpaul Dom Ott 03 2021, 11:31

Mi rifaccio a questa dove GECO ha argomentato con molte ragioni. Però ritengo di poter fare alcune osservazioni su ha scritto.

GECO ha scritto:So che attirerò su di me gli strali di alcuni di voi ma mi dispiace dirlo ma le vostre convinzioni mi sembrano troppo di parte.

Ma no, qui si discute tranquillamente, dai!


GECO ha scritto: Quindi mettetevi per un momento nei panni del direttore del punto vendita che ci vede entrare scalzi. Percepisce magari a torto che sia una cosa pericolosa (oltre che strana) pensa ad un eventuale infortunio e alle grane che potrebbe avere. Non è da biasimare che ci chieda in modo cortese di mettere delle calzature (se lo fa in modo scortese è diverso).

No, non può, ne' in modo cortese e meno che mai scortese, chiederci di calzarci se non ha il diritto di chiederlo. E questo diritto semplicemente NON esiste.

GECO ha scritto: Anche il dire chiamo i CC ecc. implica:
1) avere la voglia di perdere tempo
2) voi vi dite sicuri al 100% che ci danno ragione io non ne sono affatto sicuro. Non è che se qualche volta è successo così accadrà sempre così perché dipende da chi ti trovi davanti. Poi che fai? Fai causa? Vai davanti ad un giudice? A parte la lentezza di queste cose sei sicuro che la sentenza sia a tuo favore? Davanti a te hai dei CC un giudice ecc. che sono calzati che magari pure loro ritengono sbagliato entrare scalzi in un supermercato per motivi di sicurezza ecc.

Non c'è dubbio che bisogna aver tempo da perdere e infatti  youngbarefooter  ha lasciato perdere (saggiamente) per il momento e poi ha scritto a chi di dovere.
Esito? Bellamente ignorato, o giù di lì.
Qualcun altro più "tignoso" in passato ha fatto altrettanto fino ad avere infine le solite risposte che sono solo ragionamenti  MAI suffragati dalla legge. E magari un sorvegliante non adeguatamente "formato" su questi argomenti, é stato licenziato.
Non si é MAI trovato finora chi sia andato fino al giudice perché nel nostro bel paese non si sa mai come vanno a finire queste cose ed è prudente non scoprirlo sulla propria pelle.
E poi queste cose COSTANO tempo, fatica e anche molti Euro, per dirla tutta. E fino ad oggi nessuno, tignoso o cittadino conscio dei propri diritti ha voluto rischare tanto.


Concludo: se avete tempo e voglia, fate valere - come è giusto che sia - i vostri diritti, altrimenti raccontateci i vostri aneddoti e noi aggiorneremo il nostro LIBRO NERO.
Almeno questo si può fare!

bfpaul
bfpaul
bfpaul
past President del Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 3315
Data d'iscrizione : 18.11.07

http://www.nati-scalzi.org

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  FrancoR18 Dom Ott 03 2021, 23:11

GECO ha scritto:So che attirerò su di me gli strali di alcuni di voi ma mi dispiace dirlo ma le vostre convinzioni mi sembrano troppo di parte.
Il discorso del decoro è ovviamente risibile
Quella della sicurezza no. Far finta che non sia così e arrampicarsi sugli specchi del ti cade una bottiglia sul piede ti fai male anche se sei calzato non regge. E' inutile far finta di non vedere ma oggettivamente essendo scalzi il rischio di farsi male aumenta in quanto la pianta del piede non è protetta da nulla. Se c'è un pezzo di vetro anche una semplice infradito ti salva se sei scalzo non c'è nulla da fare.
Ora la percezione del rischio come abbiamo visto sul discorso covid è soggettiva. Per alcuni è più rischioso farsi il vaccino che prendere il covid.
E' evidente che per la maggior parte delle persone calzate il rischio percepito di farsi male andando scalzi è nettamente maggiore rispetto a quello che è nella realtà dei fatti e noi lo vediamo nel nostro vissuto. Non è vero che non ci si fa nulla ma capita molto raramente e con danni molto lievi (vedi scheggia di vetro o simile).
Ora c'è il grosso problema della responsabilità dell'esercente o in generale della responsabilità.
Un tempo andavi in montagna anche in gruppo con il CAI o altro e tranne casi gravissimi nessuno si sognava di chiedere danni anche in caso di morte accidentale la montagna ha i suoi rischi e si andava a proprio rischio e pericolo. Ora invece ci sono denunce, indagini, condanne non sempre logiche.
Quindi mettetevi per un momento nei panni del direttore del punto vendita che ci vede entrare scalzi. Percepisce magari a torto che sia una cosa pericolosa (oltre che strana) pensa ad un eventuale infortunio e alle grane che potrebbe avere. Non è da biasimare che ci chieda in modo cortese di mettere delle calzature (se lo fa in modo scortese è diverso).
Il suo ragionamento è il seguente pensa se questo si fa male visto quanto detto sopra da Carlo lui non ha fatto il possibile per evitare il danno vale a dire davanti ad un giudice che gli chiede mi scusi ma lei non ha visto che quello era scalzo perché non lo ha fermato e fatto indossare delle scarpe?
Anche il dire chiamo i CC ecc. implica:
1) avere la voglia di perdere tempo
2) voi vi dite sicuri al 100% che ci danno ragione io non ne sono affatto sicuro. Non è che se qualche volta è successo così accadrà sempre così perché dipende da chi ti trovi davanti. Poi che fai? Fai causa? Vai davanti ad un giudice? A parte la lentezza di queste cose sei sicuro che la sentenza sia a tuo favore? Davanti a te hai dei CC un giudice ecc. che sono calzati che magari pure loro ritengono sbagliato entrare scalzi in un supermercato per motivi di sicurezza ecc. Andando sull'attualità Mimmo Lucano e i suoi amici erano sicuri che venisse prosciolto e si è beccato 13 anni!
Io in tutta franchezza non mi sembra un grosso problema entrare in un supermercato con delle infradito mentre mi sembra una gran scocciatura lottare contro i mulini a vento.

Che agli occhi di un profano essere scalzi sia "più a rischio" d'infortuni "ci può stare" ma non pensiamo che scarpe chiuse o infradito risolvono il problema anzi, porto giusto l'esempio mio di oggi: ero a fare la spesa, calzato, in un supermercato che spesso frequento e dirigendomi verso le casse ho dato spazio al dipendente che stava spostando con un transpallet un bancale d'acqua: supponiamo non mi avesse visto e mi avesse travolto o peggio pizzicato/schiacciato un piede scalzo o meno secondo me avrebbe fatto ben poca differenza e solo le antinfortunistica, che il dipendente indossava, avrebbero limitato di molto i danni
Quindi anche noi clienti per questi "fantomatici" motivi di sicurezza dovremmo indossare le antinfortunistica? Sia chiaro, esempio campato un pò per assurdo ma come detto scalzo o meno con un bancale pieno c'è poco che tiene. Oppure se un direttore ci tiene alla sicurezza movimentazioni di bancali non devono essere effettuare in orario d'apertura al pubblico (cosa molto difficile per tenere approvvigionati gli scaffali).
FrancoR18
FrancoR18

Numero di messaggi : 369
Età : 33
Data d'iscrizione : 20.09.15

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  GECO Lun Ott 04 2021, 10:19

FrancoR18 ha scritto:
Che agli occhi di un profano essere scalzi sia "più a rischio" d'infortuni "ci può stare" ma non pensiamo che scarpe chiuse o infradito risolvono il problema anzi, porto giusto l'esempio mio di oggi: ero a fare la spesa, calzato, in un supermercato che spesso frequento e dirigendomi verso le casse ho dato spazio al dipendente che stava spostando con un transpallet un bancale d'acqua: supponiamo non mi avesse visto e mi avesse travolto o peggio pizzicato/schiacciato un piede scalzo o meno secondo me avrebbe fatto ben poca differenza e solo le antinfortunistica, che il dipendente indossava, avrebbero limitato di molto i danni
Quindi anche noi clienti per questi "fantomatici" motivi di sicurezza dovremmo indossare le antinfortunistica? Sia chiaro, esempio campato un pò per assurdo ma come detto scalzo o meno con un bancale pieno c'è poco che tiene. Oppure se un direttore ci tiene alla sicurezza movimentazioni di bancali non devono essere effettuare in orario d'apertura al pubblico (cosa molto difficile per tenere approvvigionati gli scaffali).

L'esempio come tu stesso dici è molto forzato. Se un dipendente ti dovesse investire sarebbe accusato di grave negligenza.
Si continua a voler far finta di non vedere.
Il problema più probabile è che in terra ci sia un pezzo di vetro. Ora se si rompe qualche cosa chiaramente il supermercato deve affrettarsi a pulire. Può essere che senza volerlo resti in terra qualche piccola scheggia se ci vai sopra scalzo ti fai male se ci vai con infradito non ti fai nulla. Certo uno potrebbe dire che chi ha pulito è stato negligente non ha pulito con estrema cura ma è anche facile che delle schegge piccole possano sfuggire. Il caso ancora più pericoloso è se la rottura avviene da te o da uno vicino a te a quel punto per quanto possa essere veloce l'intervento del personale per pulire il danno potrebbe essere già fatto.
C'è poi un discorso di possibili urti contro scaffali o carrelli altrui anche se in questo caso effettivamente è probabile che infradito o scalzi poco cambia. Purtroppo quello che conta non è il pericolo reale davvero basso ma quello che viene percepito da chi ci vede. Aggiungi la paura di avere grane che secondo me è sempre maggiore viste le storture legali il più delle volte anche in altri casi non sei tu fesso che sei stato poco attento e ti sei fatto male ma di chi non ti ha fatto da balia dicendoti di stare attento magari beccandosi anche un vaffa o un fatti i c... tuoi non sono mica scemo so io quello che faccio (il discorso non è x noi scalzi e non x supermercati ma in generale).

GECO

Numero di messaggi : 835
Data d'iscrizione : 25.05.16

Torna in alto Andare in basso

Problemi ad entrare scalzi nei supermercati Empty Re: Problemi ad entrare scalzi nei supermercati

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.