Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

La mia estate da semiscalzo

Andare in basso

La mia estate   da semiscalzo Empty La mia estate da semiscalzo

Messaggio  ALEBO il Ven Ago 13 2010, 10:16

In questi ultimi 2 -3 mesi ho dovuto moderare le mie uscite scalzo per un problema che mi infastidisce da parecchio tempo. Le screpolature sui talloni mi si aprono e a volte mi fanno parecchio male , anche con tutti gli accorgimenti e le creme che quotidianamente dopo un lavaggio dei piedi mi applico. In questo periodo sono stato in Trentino e solo una volta sono riuscito a camminare scalzo, per le camminate più lunghe ho comprato un paio di sandali da trekking, e anche con quelli a volte le screpolature sul tallone mi procuravano dolore. Pazienza , spero che questo fastidio mi passi prresto , ad ongni modo in casa sono stato quasi sempre scalzo.
ALEBO
ALEBO

Numero di messaggi : 505
Data d'iscrizione : 26.01.09

Torna in alto Andare in basso

La mia estate   da semiscalzo Empty Re: La mia estate da semiscalzo

Messaggio  october il Ven Ago 13 2010, 10:26

Nella mia esperienza i sandali (quelli con il blocco del tallone, ma a volte anche le semplici infradito a ciabatta) tendono ad accentuare le screpolature sui talloni. Non so bene quale sia il motivo, ma è come se contribuissero alla disidratazione dell'area e procurassero una frizione maggiore.

october

Numero di messaggi : 124
Età : 43
Data d'iscrizione : 29.04.10

Torna in alto Andare in basso

La mia estate   da semiscalzo Empty Re: La mia estate da semiscalzo

Messaggio  Rei il Ven Ago 13 2010, 10:58

ALEBO ha scritto:Le screpolature sui talloni mi si aprono e a volte mi fanno parecchio male , anche con tutti gli accorgimenti e le creme che quotidianamente dopo un lavaggio dei piedi mi applico.
Ne sono stato vittima anch'io la settimana scorsa, anzi, almeno una volta all'anno mi capita (scarsa manutenzione e polveri sottili che seccano la pelle).
Ho però una soluzione strana ma efficace: guarigione al 100%.
1) lavare bene la zona interessata.
2) irrorarla di acqua ossigenata tenendo leggermente divaricati i lembi della screpolatura.
3) una volta asciutta, spruzzare, sempre tenendo i lembi divaricati, del cerotto liquido e poi chiudere i lembi che aderirano tra loro. Attenzione a non mettere sotto tensione i lembi: l'adesivo non è molto forte.
4) aspettare 2-3 minuti che il cerotto liquido secchi bene. Non camminateci sopra, al limite camminate in punta di piedi, ma cercate di stare fermi il più possibile.
5) ecco la parte strana: spalmate uno strato di Attak
(quello originale, non quello cinese:http://www.corriere.it/cronache/10_agosto_10/colla-donna-dita_7d3a942e-a4af-11df-aae8-00144f02aabe.shtml)
e aspettate che asciughi bene (5-6 minuti). Di nuovo non camminateci sopra, al limite camminate in punta di piedi, ma cercate di stare fermi il più possibile.
6) una volta asciutto e duro, una scartavetrata per lisciarlo e portarlo al livello della pelle circostante.

Le ultime due parti sanno più di falegnameria che di pronto soccorso, ma posso assicurarvi che funziona.
Rei
Rei

Numero di messaggi : 2679
Data d'iscrizione : 03.01.08

Torna in alto Andare in basso

La mia estate   da semiscalzo Empty Re: La mia estate da semiscalzo

Messaggio  paolo fratter il Ven Ago 13 2010, 15:53

L'inconveniente capita anche a me soprattutto d'estate quando cammino maggiormente a piedi nudi per strada. Bisogna lisciare e grattare sovente (almeno una volta al giorno) e vigorosamente i talloni screpolati usando una pietra pomice o semplicemente una paletta abrasiva (si chiama mi pare "podorape") e poi io uso una pomata tedesca di nome GEHWOL / CREMA ANTISCREPOLATURE (la si trova in farmacia) che è molto grassa ma miracolosa. Ripeto l'operazione la sera prima di andare a dormire coprendo poi i piedi con dei calzini a causa dell'unto che lascia questa pomata e che potrebbe sporcare le lenzuola. Funziona a meraviglia. Comunque non bisogna aspettare che le screpolature diventino troppo grandi e profonde perchè poi è più difficile farle rimarginare, inoltre se molto accentuate fanno male ed è rischioso camminare a piedi nudi poichè potrebbero anche infettarsi.

paolo fratter

Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 27.12.07

Torna in alto Andare in basso

La mia estate   da semiscalzo Empty Re: La mia estate da semiscalzo

Messaggio  october il Ven Ago 13 2010, 22:00

paolo fratter ha scritto:... coprendo poi i piedi con dei calzini a causa dell'unto che lascia questa pomata e che potrebbe sporcare le lenzuola.

Credo che neanche se mi pagassero andrei a letto con i calzini.

(Chiedo scusa, ma non potevo non commentare.)

october

Numero di messaggi : 124
Età : 43
Data d'iscrizione : 29.04.10

Torna in alto Andare in basso

La mia estate   da semiscalzo Empty Re: La mia estate da semiscalzo

Messaggio  ChiccoB il Sab Ago 14 2010, 02:11

paolo fratter ha scritto:L'inconveniente capita anche a me soprattutto d'estate quando cammino maggiormente a piedi nudi per strada. Bisogna lisciare e grattare sovente (almeno una volta al giorno) e vigorosamente i talloni screpolati usando una pietra pomice o semplicemente una paletta abrasiva (si chiama mi pare "podorape") e poi io uso una pomata tedesca di nome GEHWOL / CREMA ANTISCREPOLATURE (la si trova in farmacia) che è molto grassa ma miracolosa. Ripeto l'operazione la sera prima di andare a dormire coprendo poi i piedi con dei calzini a causa dell'unto che lascia questa pomata e che potrebbe sporcare le lenzuola. Funziona a meraviglia. Comunque non bisogna aspettare che le screpolature diventino troppo grandi e profonde perchè poi è più difficile farle rimarginare, inoltre se molto accentuate fanno male ed è rischioso camminare a piedi nudi poichè potrebbero anche infettarsi.
Beh,anche io in fatto di screpolature dei talloni ne so qualcosa. Penso che sia dovuto anche ad un fatto ereditario. Dico questo perchè ho notato che le mie scepolature sono del tutto simili al quelle cui soffriva mio padre..magari mi sbaglio,però... Se posso consigliare una crema che ho trovato in molti casi miracolosa (non solo per le screpolature ma anche per le scottature sia da sole che da acqua bollente) è la crema Glysolid,quella per le mani. Io di solito faccio così:dopo avere effettuato un pediluvio,in acqua e bocarbonato,gratto con la pietra pomice la parte screpolata dei talloni,l'asciugo e spalmo un poco di crema. Di solito faccio questa operazione la sera prima di coricarmi,in modo che la crema agisca durante la notte. Sottolineo che questa crema non unge,quindi non macchia le lenzuola. Ripeto il trattamento per alcuni giorni e di solito le screpolature dei talloni spariscono quasi del tutto. Ovviamente faccio il trattamento prima che la pelle crepi in modo elevato. Chicco.

ChiccoB

Numero di messaggi : 958
Età : 48
Data d'iscrizione : 05.09.08

Torna in alto Andare in basso

La mia estate   da semiscalzo Empty Re: La mia estate da semiscalzo

Messaggio  Ospite il Sab Ago 14 2010, 12:53

chi ha una cute molto spessa ed insensibile sul tallone puó provare a cucire le spaccature. lo so che non suona molto attraente, ma funziona se non volete usare supercolle. i punti tengono la spaccatura chiusa a lungo , abbastanza per far guarire la spaccatura in profondita. dopo un po' di giorni , pediluvio e pietra pomice per ripianare il tallone. un'altro aiuto sono i cerotti telati, molto adesivi e tenaci.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

La mia estate   da semiscalzo Empty Re: La mia estate da semiscalzo

Messaggio  Rei il Sab Ago 14 2010, 17:02

hipsterical ha scritto:chi ha una cute molto spessa ed insensibile sul tallone puó provare a cucire le spaccature. lo so che non suona molto attraente, ma funziona se non volete usare supercolle. i punti tengono la spaccatura chiusa a lungo , abbastanza per far guarire la spaccatura in profondita. dopo un po' di giorni , pediluvio e pietra pomice per ripianare il tallone. un'altro aiuto sono i cerotti telati, molto adesivi e tenaci.
Attenzione, la supercolla crea uno strato protettivo che evita tensioni che tendono a divaricare i lembi della ferita, esattamente come i punti.
La cicatrizazarione è invece accellerata (molto) dal cerotto liquido sottostante.
Quanto ai punti, se hai così tanta cute morta da poter dare dei punti, ne hai troppa.
Rei
Rei

Numero di messaggi : 2679
Data d'iscrizione : 03.01.08

Torna in alto Andare in basso

La mia estate   da semiscalzo Empty Re: La mia estate da semiscalzo

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum