Lago di Garda

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Lago di Garda

Messaggio  aldo1953 il Lun Apr 20 2015, 15:29

Sono rimasto molto legato a quel lago perchè, quando eravamo ragazzini, io e mia sorella passavamo tutte le Estati là. Papà ci raggiungeva quando poteva con la sua 1100 D bianca interni azzurri di cui andava molto orgoglioso e mia mamma aspettava trepidante che arrivasse indossando i suoi migliori vestitini. Poi quando ripartiva ci consolavamo tutti con una fetta di Sacher e un cappuccino Ricordo quanto i miei si divertissero a prendere in giro i tedeschi, che come oggi erano il 70 % del turismo in quei luoghi, per via dei loro Kafer color antracite dal fragoroso rombo (vuoi mettere la 1100 ?), per i loro pantaloni corti su gambe che si arrossavano solo a nominare il sole, per i portapacchi pieni di tende e padellini e soprattutto perchè praticamente tutti andavano scalzi.  In più, scherzando, ma non so quanto, ogni tanto mio padre diceva che quel certo turista gli ricordava qualcuno che aveva già visto una ventina d anni prima e non in costume da bagno...., ma allora non potevo capire.
Ovvio che io invece adoravo quei rumorosi Kafer, appena i miei giravano gli occhi mi toglievo i sandali e ricordo ancora la sensazione di piacere rubato con la scusa di andare a prendere un gelato lontano dalla spiaggia.  Sognavo quando avrei potuto girare l' Europa e poi il mondo.... magari in campeggio....  insomma i miei non sapevano che stavano allevando un mostro.
Questo per dire che sabato scorso sono stato con mia moglie a Lazise per rimpinguare un po' la cantina di Lugana. La giornata non era male, mia moglie era in buona e poi come negarmi qualche piccola cosa il giorno  del nostro anniversario ? Così.... via, senza neanche le infradito-salvagente. Per tutto il giorno in viaggio, in paese, al ristorante, nella cantina dell'amico vigliaiolo e financo a parlare con i vigili per avere il permesso di entrare nel centro storico per caricare un Buddha in pietra di 50 kg che ora sta benissimo tra un azalea e una rosa sul terrazzo.... sempre scalzo e nessuno ci ha mai fatto caso.
Dov' è il lato negativo ?  Nonostante la pesantissima presenza di tedeschi ero assolutamente l' unico scalzo, anzi, non ho visto nessuno neanche in infradito. Solo e solo scarponcini da trekking o sneakers.
Ma dove sono finiti i miei miti teutonici degli anni 60?
Per vendetta e nostalgia in una bancarella di una vicina festa di paese ho comperato un paio di chili di wuster dichiarati autentici e domani sera ne farò una bella grigliata all' antica e ovviamente scalza.

aldo1953

Numero di messaggi : 1004
Età : 64
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lago di Garda

Messaggio  tarzone il Lun Apr 20 2015, 18:42

Quasi certamente in una riserva protetta ed inaccessibile oltrechè sconosciuta insieme a quelli che vedeva Marco e di cui parlava in un altro thread....credo.
Non c'è nulla da fare, le scarpe hanno contagiato tutti, se no altro in questo modo le case farmaceutiche possono vendere prodotti potenzialmente inutili come creme e similari per la onocomicosi (credo si chiami così) ovvero per le micosi che insorgono nelle unghie dei piedi, micosi che vengono amorevolmente cresciute ed accudite in quegli scafandri plastici che pomposamente vengono chiamate "sneakers".

Saluti
Valerio
avatar
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 320
Età : 61
Data d'iscrizione : 05.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lago di Garda

Messaggio  Alexey il Sab Mag 02 2015, 09:26

Verissimo Valerio, quoto in pieno, anzi, non sono solo potenzialmente inutili, ma pieni di parabeni e altre porcate, ma noi se non ci creiamo i problemi da soli non siamo contenti

Alexey

Numero di messaggi : 1416
Età : 37
Data d'iscrizione : 11.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lago di Garda

Messaggio  tarzone il Sab Mag 02 2015, 23:18

Pinerolo, questa mattina, stavo arrivando alla mia auto parcheggiata, scalzo e passo davanti ad un negozio, davanti al quale ci sono tre signore di cui due con sigaretta (probabilmente il motivo per il quale si trovavano all' esterno), praticamente nello stesso momento passano insieme a me una signora con una bella chioma blu cobalto e un' altra con i riccioli rasta raccolti con un nastro in modo da formare una cosa simile ad un vaso di fiori.
Chi pensiate sia stato l' oggetto dei loro commenti?
Chi indovina comunque non vince niente.
I capelli blu e i riccioli rasta evidentemente sono ritenuti più "normali" di uno scalzo.
PS: Non ho nulla contro i capelli blu e i riccioli rasta.

Saluti
Valerio
avatar
tarzone
Presidente Club NatiScalzi

Numero di messaggi : 320
Età : 61
Data d'iscrizione : 05.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lago di Garda

Messaggio  Rei il Dom Mag 03 2015, 10:09

tarzone ha scritto:Pinerolo, questa mattina...
Uhmm, si potrebbe monetizzare questa nostra tendenza a scatenare commenti negativi in persone il cui unico neurone solitario posseduto si è da tempo suicidato per depressione.
Il mio amico "cacciatore di teste" (nel senso di selezione personale ad alto livello), scarta a priori chi fa commenti negativi sul mio scalzismo, sia quelli che credono veramente in ciò che dicono, sia quelli che lo dicono credendo così di accattivarsi l'esaminatore (e spesso le due categorie coincidono).

Facciamoci pagare come consulenti. Very Happy
avatar
Rei

Numero di messaggi : 2641
Data d'iscrizione : 03.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lago di Garda

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum