Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Episodio positivo ed episodio negativo (trovato l'Idiota ma risolto lo stesso)

Andare in basso

Episodio positivo ed episodio negativo (trovato l'Idiota ma risolto lo stesso) Empty Episodio positivo ed episodio negativo (trovato l'Idiota ma risolto lo stesso)

Messaggio  cyberteam Sab Mag 01 2021, 09:25

Episodi accaduti la scorsa settimana, cominciamo con quello positivo Very Happy

Prendo la metro (di solito in questo periodo preferisco evitalo per i noti motivi, ma trovandomi sulla tangenziale un muro di macchine davanti quel giorno decisi di cambiare il mix di mobilità da auto + passeggiata ad auto + metro).
Mentre ero impelagato nel lavoro con lo smartphone (diverse call e chat con i colleghi, oltretutto in inglese con degli indiani, il che richiede una certa concentrazione ....) mi si para davanti una signora tutta sorridente che mi dice "Grazie , lei stamattina mi ha dato un'immagine bellissima".
Io sinceramente avevo il cervello completamente focalizzato su quello che stavo facendo, le rispondo "Scusi ?"
Lei mi dice "E' per le scarpe, insomma è bellissimo, mi fa pensare a me." Io guardo e vedo che porta degli stivaletti (mentre io ovviamente ero scalzo).
Mentre io cercavo ancora di commutare il cervello dalla modalità "call con gli indiani" alla modalità "interlocutrice forse non con tutte le rotelle a posto" lei mi dice "grazie, grazie" e scende dalla metro.
Bah .... comunque mi ha messo di buon umore.
P.S.: non so se mi avesse in precedenza fotografato e forse con "immagine" si riferisse a quello, ma dava più l'idea di riferirsi ad un'immagine mentale.

Episodio negativo: l'Idiota in azione

Due giorni dopo, mattina presto, dovevo andare a Milano, mi metto ad aspettare sulla banchina del binario del frecciarossa, trovando una panchina vuota ne approfitto per leggere alcune email sul PC.
Compaiono le indicazioni relative alla posizione delle carrozze e vedo che la mia è dall'altro capo del treno, quindi rimetto il PC nello zaino per spostarmi.
Nel frattempo arriva una coppia di addetti di Trenitalia, un maschio (nel seguito l'indicherò come l'Idiota) ed una femmina.
Mi chiedono di vedere il biglietto, al che glie lo mostro.
Ora dato che mi sembrava che non avessero chiesto a nessun altro di visionare il biglietto, tranne che a me, giusto per sondare la risposta gli chiedo:
"Quindi l'avete controllato voi, non lo debbo mostrare sul treno?"
Lui mi risponde "No, questo è solo un controllo aggiuntivo."

Vabbè, ho pensato che dato che mi stavo spostando forse hanno pensato che volessi evitarli, e vedendomi senza scarpe ed essendoci dall'altro capo della stazione praticamente un dormitorio per homeless, forse chissà che avranno pensato.

"Arrivederci" e mi sposto all'altro estremo della banchina, in corrispondenza del punto di arrivo della mia carrozza.

Sta per arrivare il treno, mi si ripresenta di nuovo l'Idiota, questa volta da solo.
"Ma lei lo ha un paio di scarpe ?"
Io ovviamente ho i sandali nello zaino, ma certo non per dare soddisfazione all'idiota di turno, per cui glisso sulla risposta.
Io : "Perché ?"
Lui : "Perché senza scarpe non può salire sul treno"
Io : "Perché ? C'è un regolamento in proposito ?"
Lui : "Ci sono le regole , il covid , l'igiene, si deve stare distanziati, l'igiene ....."
Io : "E cosa c'entra il distanziamento con le scarpe ? A proposito ...." e faccio un passo indietro rendendomi conto che lui si era avvicinato un pò troppo, così comincio a trattarlo da appestato Wink .
Lui, all'apparenza irritato : "E che intende ? Possiamo stare a 2 metri"
Io : "Veramente questi sono al massimo 1 metro e 30 cm"
Lui si distanzia.
Io : "Guardi, io sto senza scarpe per scelta, perche prediligo la camminata naturale. Faccio parte di un'associazione legalmente riconosciuta e lei non può impormi di dover usare scarpe."
L'Idiota (e questa è veramente una perla) : "Siccome il treno non fa parte dell'associazione " (!!!!) " sul treno così non può salirci"
Io, che ormai ho capito di aver davanti uno che probabilmente non ha finito la scuola nei tempi prestabiliti  : "Vorrà dire che chiameremo i carabinieri."
Lui: "Chiamiamo i carabinieri, la polizia .... comunque adesso arriva il treno e chiediamo al capotreno se può viaggiare così."
Io : "Vediamo un pò ....."

Arriva il treno, coincidenza vuole che proprio dallo sportello da cui devo salire scendano 2 del personale di Trenitalia (uno un pò anziano, sarà lui il capotreno ?).
Io davani ai due ed all'Idiota che rimane zitto salgo e mi vado a sedere.
Passano 3 minuti, si chiudono gli sportelli ed io son partito per Milano (dove poi ho rigorosamente evitato la metropolitana, approfittandone per un paio di km di passeggiata).
cyberteam
cyberteam

Numero di messaggi : 738
Data d'iscrizione : 16.04.09

A John & Jane piace questo messaggio.

Torna in alto Andare in basso

Episodio positivo ed episodio negativo (trovato l'Idiota ma risolto lo stesso) Empty Re: Episodio positivo ed episodio negativo (trovato l'Idiota ma risolto lo stesso)

Messaggio  FrancoR18 Sab Mag 01 2021, 17:35

cyberteam ha scritto:Episodi accaduti la scorsa settimana, cominciamo con quello positivo Very Happy

Prendo la metro (di solito in questo periodo preferisco evitalo per i noti motivi, ma trovandomi sulla tangenziale un muro di macchine davanti quel giorno decisi di cambiare il mix di mobilità da auto + passeggiata ad auto + metro).
Mentre ero impelagato nel lavoro con lo smartphone (diverse call e chat con i colleghi, oltretutto in inglese con degli indiani, il che richiede una certa concentrazione ....) mi si para davanti una signora tutta sorridente che mi dice "Grazie , lei stamattina mi ha dato un'immagine bellissima".
Io sinceramente avevo il cervello completamente focalizzato su quello che stavo facendo, le rispondo "Scusi ?"
Lei mi dice "E' per le scarpe, insomma è bellissimo, mi fa pensare a me." Io guardo e vedo che porta degli stivaletti (mentre io ovviamente ero scalzo).
Mentre io cercavo ancora di commutare il cervello dalla modalità "call con gli indiani" alla modalità "interlocutrice forse non con tutte le rotelle a posto" lei mi dice "grazie, grazie" e scende dalla metro.
Bah .... comunque mi ha messo di buon umore.
P.S.: non so se mi avesse in precedenza fotografato e forse con "immagine" si riferisse a quello, ma dava più l'idea di riferirsi ad un'immagine mentale.

Episodio negativo: l'Idiota in azione

Due giorni dopo, mattina presto, dovevo andare a Milano, mi metto ad aspettare sulla banchina del binario del frecciarossa, trovando una panchina vuota ne approfitto per leggere alcune email sul PC.
Compaiono le indicazioni relative alla posizione delle carrozze e vedo che la mia è dall'altro capo del treno, quindi rimetto il PC nello zaino per spostarmi.
Nel frattempo arriva una coppia di addetti di Trenitalia, un maschio (nel seguito l'indicherò come l'Idiota) ed una femmina.
Mi chiedono di vedere il biglietto, al che glie lo mostro.
Ora dato che mi sembrava che non avessero chiesto a nessun altro di visionare il biglietto, tranne che a me, giusto per sondare la risposta gli chiedo:
"Quindi l'avete controllato voi, non lo debbo mostrare sul treno?"
Lui mi risponde "No, questo è solo un controllo aggiuntivo."

Vabbè, ho pensato che dato che mi stavo spostando forse hanno pensato che volessi evitarli, e vedendomi senza scarpe ed essendoci dall'altro capo della stazione praticamente un dormitorio per homeless, forse chissà che avranno pensato.

"Arrivederci" e mi sposto all'altro estremo della banchina, in corrispondenza del punto di arrivo della mia carrozza.

Sta per arrivare il treno, mi si ripresenta di nuovo l'Idiota, questa volta da solo.
"Ma lei lo ha un paio di scarpe ?"
Io ovviamente ho i sandali nello zaino, ma certo non per dare soddisfazione all'idiota di turno, per cui glisso sulla risposta.
Io : "Perché ?"
Lui : "Perché senza scarpe non può salire sul treno"
Io : "Perché ? C'è un regolamento in proposito ?"
Lui : "Ci sono le regole , il covid , l'igiene, si deve stare distanziati, l'igiene ....."
Io : "E cosa c'entra il distanziamento con le scarpe ? A proposito ...." e faccio un passo indietro rendendomi conto che lui si era avvicinato un pò troppo, così comincio a trattarlo da appestato  Wink .
Lui, all'apparenza irritato : "E che intende ? Possiamo stare a 2 metri"
Io : "Veramente questi sono al massimo 1 metro e 30 cm"
Lui si distanzia.
Io : "Guardi, io sto senza scarpe per scelta, perche prediligo la camminata naturale. Faccio parte di un'associazione legalmente riconosciuta e lei non può impormi di dover usare scarpe."
L'Idiota (e questa è veramente una perla) : "Siccome il treno non fa parte dell'associazione " (!!!!) " sul treno così non può salirci"
Io, che ormai ho capito di aver davanti uno che probabilmente non ha finito la scuola nei tempi prestabiliti  : "Vorrà dire che chiameremo i carabinieri."
Lui: "Chiamiamo i carabinieri, la polizia .... comunque adesso arriva il treno e chiediamo al capotreno se può viaggiare così."
Io : "Vediamo un pò ....."

Arriva il treno, coincidenza vuole che proprio dallo sportello da cui devo salire scendano 2 del personale di Trenitalia (uno un pò anziano, sarà lui il capotreno ?).
Io davani ai due ed all'Idiota che rimane zitto salgo e mi vado a sedere.
Passano 3 minuti, si chiudono gli sportelli ed io son partito per Milano (dove poi ho rigorosamente evitato la metropolitana, approfittandone per un paio di km di passeggiata).

Personaggi del genere hanno bisogno della cosiddetta, passatemi il termine volgare, smerdata, non da considerarsi tale però è pur sempre una piccola soddisfazione. Very Happy
FrancoR18
FrancoR18

Numero di messaggi : 357
Età : 33
Data d'iscrizione : 20.09.15

Torna in alto Andare in basso

Episodio positivo ed episodio negativo (trovato l'Idiota ma risolto lo stesso) Empty Re: Episodio positivo ed episodio negativo (trovato l'Idiota ma risolto lo stesso)

Messaggio  young_barefooter Mer Mag 05 2021, 11:29

cyberteam ha scritto:Prendo la metro (di solito in questo periodo preferisco evitalo per i noti motivi, ma trovandomi sulla tangenziale un muro di macchine davanti quel giorno decisi di cambiare il mix di mobilità da auto + passeggiata ad auto + metro).

Wow che bello poter viaggiare liberamente scalzi in metro! A Milano è ufficialmente vietato accedere alla metropolitana (e ai mezzi di superficie) a piedi nudi, tra l'altro mi risulta che Milano sia l'unica città al mondo ad aver introdotto questo tipo di divieto.

Il divieto dei piedi scalzi in metro non è cosa recente ma in passato non ho mai avuto problemi particolari col personale addetto ai controlli, probabilmente mischiandosi alla folla dei viaggiatori è più facile passare inosservati e "farla franca".
MA ora con i controlli aggiuntivi causa Covid temo che sia molto più difficile passare inosservati. Come se non bastasse la maggiore attenzione agli aspetti igienici rischia di diventare un facile pretesto per tentare di impedirci l'accesso a luoghi dove magari un divieto esplicito non esiste.

cyberteam ha scritto:Nel frattempo arriva una coppia di addetti di Trenitalia, un maschio (nel seguito l'indicherò come l'Idiota) ed una femmina.
Mi chiedono di vedere il biglietto, al che glie lo mostro.
Ora dato che mi sembrava che non avessero chiesto a nessun altro di visionare il biglietto, tranne che a me, giusto per sondare la risposta gli chiedo:
"Quindi l'avete controllato voi, non lo debbo mostrare sul treno?"
Lui mi risponde "No, questo è solo un controllo aggiuntivo."

Mi capitò una cosa simile viaggiando scalzo sul Passante ferroviario di Milano, sul quale non mi risulta esistesse (almeno all'epoca dei fatti, oggi non so) il divieto di accedere scalzi. In pratica stavo attendendo il treno passeggiando sulla banchina praticamente deserta, ad un tratto si avvicinò un addetto alle pulizie (stava lavando il pavimento poco distante da me) che mi lanciò una lunga occhiata interrogativa, senza proferire parola. Poi lo vidi allontanarsi e dopo qualche minuto vidi in lontananza due guardie giurate che si avvicinavano (eravamo nell'era "Letizia Moratti sindaco di Milano", la sicurezza sui mezzi pubblici era stata potenziata arruolando svariati vigilantes privati), due colossi grandi e grossi dallo sguardo truce. Per evitare problemi mi ricalzai al volo, loro mi furono praticamente addosso facendomi un sacco di domande su chi fossi e cosa ci facessi lì. Non trovando nulla di anomalo in me (a parte il fatto che un minuto prima ero scalzo) si inventarono che ero entrato in un'area della banchina interdetta al pubblico. Molto strano, dato che non c'era alcun cartello o alcun nastro che segnalava la cosa... Comunque se ne andarono solo quando salii effettivamente sul treno che stavo aspettando.

cyberteam ha scritto:
L'Idiota (e questa è veramente una perla) : "Siccome il treno non fa parte dell'associazione " (!!!!) " sul treno così non può salirci"
Io, che ormai ho capito di aver davanti uno che probabilmente non ha finito la scuola nei tempi prestabiliti  : "Vorrà dire che chiameremo i carabinieri."
Lui: "Chiamiamo i carabinieri, la polizia .... comunque adesso arriva il treno e chiediamo al capotreno se può viaggiare così."
Io : "Vediamo un pò ....."
Arriva il treno, coincidenza vuole che proprio dallo sportello da cui devo salire scendano 2 del personale di Trenitalia (uno un pò anziano, sarà lui il capotreno ?).
Io davani ai due ed all'Idiota che rimane zitto salgo e mi vado a sedere.
Passano 3 minuti, si chiudono gli sportelli ed io son partito per Milano (dove poi ho rigorosamente evitato la metropolitana, approfittandone per un paio di km di passeggiata).

Davvero un imbecille. Va però detto che non sempre uno ha la prontezza e il sangue freddo necessari a tenere testa a certi individui. Chiaramente se uno si sente in imbarazzo (come capitava a me, ad esempio) o non del tutto sicuro di se diventa difficile controbattere in maniera efficace e mostrarsi coerenti con le proprie motivazioni.

Personalmente dopo che mi hanno impedito l'accesso all'ipermercato Il Gigante (nonostante la strenua lotta intrapresa coi vigilanti e il responsabile della sicurezza) mi sento molto più insicuro quando mi trovo a dover andare scalzo in luoghi pubblici, fino ad ora ho preferito smettere del tutto di andare scalzo in supermercati o luoghi dove sono previsti controlli all'ingresso (per la verità non ci sono più andato nemmeno scarpato in quei posti, per un mix di ansia da Covid e pigrizia).
young_barefooter
young_barefooter

Numero di messaggi : 1281
Data d'iscrizione : 02.01.08

Torna in alto Andare in basso

Episodio positivo ed episodio negativo (trovato l'Idiota ma risolto lo stesso) Empty Re: Episodio positivo ed episodio negativo (trovato l'Idiota ma risolto lo stesso)

Messaggio  cyberteam Lun Mag 10 2021, 16:54

young_barefooter ha scritto:
Wow che bello poter viaggiare liberamente scalzi in metro! A Milano è ufficialmente vietato accedere alla metropolitana (e ai mezzi di superficie) a piedi nudi, tra l'altro mi risulta che Milano sia l'unica città al mondo ad aver introdotto questo tipo di divieto.

La metro ed in generale i mezzi pubblici sono i posti in fondo nella mia graduatoria di dove andare scalzi, vuoi per l'igiene non sempre al top, vuoi per le superfici, in massima parte lisce.
Se non c'è strada da fare anche a piedi spesso non mi scalzo solo per dover fare un tratto in metro.
La comodità è quella di non dover esser costretti a mettere/togliere calzature all'ingresso/uscita dal mezzo.

young_barefooter ha scritto:Personalmente dopo che mi hanno impedito l'accesso all'ipermercato Il Gigante (nonostante la strenua lotta intrapresa coi vigilanti e il responsabile della sicurezza) mi sento molto più insicuro quando mi trovo a dover andare scalzo in luoghi pubblici, fino ad ora ho preferito smettere del tutto di andare scalzo in supermercati o luoghi dove sono previsti controlli all'ingresso (per la verità non ci sono più andato nemmeno scarpato in quei posti, per un mix di ansia da Covid e pigrizia).

Succede, anche io con la moglie intorno ho difficoltà nei supermercati, almeno quelli di zona, dopo l'episodio dell'estate scorsa in cui venni richiamato pubblicamente (e davanti a mia moglie) da uno dei vigilantes.
cyberteam
cyberteam

Numero di messaggi : 738
Data d'iscrizione : 16.04.09

Torna in alto Andare in basso

Episodio positivo ed episodio negativo (trovato l'Idiota ma risolto lo stesso) Empty Re: Episodio positivo ed episodio negativo (trovato l'Idiota ma risolto lo stesso)

Messaggio  young_barefooter Mar Mag 11 2021, 15:41

cyberteam ha scritto:
La metro ed in generale i mezzi pubblici sono i posti in fondo nella mia graduatoria di dove andare scalzi, vuoi per l'igiene non sempre al top, vuoi per le superfici, in massima parte lisce.
Se non c'è strada da fare anche a piedi spesso non mi scalzo solo per dover fare un tratto in metro.
La comodità è quella di non dover esser costretti a mettere/togliere calzature all'ingresso/uscita dal mezzo.  

Pure per me ci sono posti migliori dove camminare scalzi rispetto a metropolitana & mezzi pubblici, però trovo questo divieto limitante e discriminatorio nei miei confronti. Il togli/metti le calzature poi lo trovo poco igienico, le superfici delle città non sono il massimo della pulizia, quindi mi scoccia trovarmi a dover toccare spesso scarpe/piedi poco puliti. E ancora non mi piace indossare le scarpe coi piedi sporchi, a meno che non siano infradito o scarpe che uso apposta per quelle situazioni, ma considerato che quando vado (andavo, prima del Covid) a Milano per lavoro certamente NON portavo con me due paia di scarpe (un paio per l'ufficio, un paio per i mezzi pubblici).
Questo è il motivo per il quale molti viaggiatori mi conoscevano come "pendolare scalzo part time", ovvero viaggiando al mattino verso Milano in treno indossavo le scarpe, al ritorno invece le infilavo nello zaino viaggiando scalzo.

P.S: Inoltre va detto che prendevo la metro piuttosto raramente, lavorando a 10 minuti di cammino dalla stazione.
young_barefooter
young_barefooter

Numero di messaggi : 1281
Data d'iscrizione : 02.01.08

Torna in alto Andare in basso

Episodio positivo ed episodio negativo (trovato l'Idiota ma risolto lo stesso) Empty Re: Episodio positivo ed episodio negativo (trovato l'Idiota ma risolto lo stesso)

Messaggio  young_barefooter Mar Mag 11 2021, 15:54

cyberteam ha scritto:Succede, anche io con la moglie intorno ho difficoltà nei supermercati, almeno quelli di zona, dopo l'episodio dell'estate scorsa in cui venni richiamato pubblicamente (e davanti a mia moglie) da uno dei vigilantes.

Fino ad ora mi è successo raramente di non essere accettato in qualche posto pubblico perchè scalzo in presenza di mia moglie.
Fortunatamente mia moglie ha superato i timori e gli imbarazzi legati al "giudizio sociale" quando sono in giro scalzo con lei, però nel caso ci fossero problemi a entrare da qualche parte non penso prenderebbe le mie difese, pure lei mi imporrebbe di ricalzarmi per evitare problemi. Non le importerebbe se anche fosse una imposizione arbitraria e ingiusta. Comunque penso di aver già ottenuto tanto da lei, non so quante mogli italiane tollererebbero un marito scalzo, pretendere di più mi pare eccessivo.
young_barefooter
young_barefooter

Numero di messaggi : 1281
Data d'iscrizione : 02.01.08

A GECO piace questo messaggio.

Torna in alto Andare in basso

Episodio positivo ed episodio negativo (trovato l'Idiota ma risolto lo stesso) Empty Re: Episodio positivo ed episodio negativo (trovato l'Idiota ma risolto lo stesso)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.